Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

5001 - ODISSEA NELLO SPAZIO....
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

OOKII YANAGI - I RACCONTI SOTTO IL SALICE - secondo appuntamento sabato 25 giugno 2011, ore 20.30 a Cascina Macondo
OOKII YANAGI I RACCONTI SOTTO... continua.

IL RITORNO DI MELQUIADES sabato 9 luglio 2011 grande festa a Cascina Macondo
'IL RITORNO DI MELQUIADES' ... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - SLAVISH - HUBBUB - TO PLUCK
SLAVISH /ˈsleɪv&... continua.

LEGGI E FAI LEGGERE I RACCONTI DI SCRITTURALIA
Buona lettura con gli ultimi R... continua.

QUISQUIGLIE DI PÈRLA - 136 AFORISMI di Pietro Tartamella - edizioni Angolo Manzoni Grandi Caratteri
Q U I S Q U I G L I E D I ... continua.

LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani'
La Foresteria 'Tiziano Terzani... continua.

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - COMPENSO - COMPLICITÀ - COMPOSIZIONE DELL'UOMO
COMPENSO - Lo sciamano che com... continua.

“CINEMATOGRAFO MON AMOUR” quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - L'ALBERO DELLA VITA DI TERRENCE MALICK
Non è facile commentare il f... continua.

“ECONOMIA NOVELLA OGGI E DOMANI” quindicinale a cura di Luuk Humblet - QUALI I RISULTATI DI QUESTO ESPERIMENTO? (ultima parte)
Mòdo di lavoro in pràtica Qua... continua.

ESTRAZIONI DEL LOTTO E SUPER ENALOTTO - sabato 11 giugno 2011 - settimanale a cura di Pietro Tartamella
ESTRAZIONE DEL LOTTO di sa... continua.


Utenti Frécciolenews

“Giornata mondiale del rifugiato” – Torino, 19 giugno 2011
“Giornata mondiale del rifugia... continua.

Consiglio d’Europa: sulla crisi nordafricana “i Paesi europei hanno responsabilità molto più grandi”.
Consiglio d’Europa: sulla cris... continua.

RADIO FAHRENHEIT - Vittorio Emiliani, Tullio de Mauro, Francesco Stoppa, Maria Nadotti ...
Mercoledì 15, Vittorio Emilian... continua.

BURATTINARTE XVII – Festival Internazionale di Teatro di Figura - Alba (Cn), Langhe Roero e Monferrato
16 - 26 giugno 2011 Burattina... continua.

Der geheime Garten, il giardino segreto, the secret garden - Bressanone (BZ)
Nel giardino privato dell`Hote... continua.

I dialetti raccontano il Borgo Medievale - Torino
Sabato 18 giugno ore 15 -19 e ... continua.

I LOCI AMOENI - VARIE MANIFESTAZIONI CULTURALI GIUGNO/SETTEMBRE 2011 - MACELLO (TO)
I LOCI AMOENI RASSEGNA CULTUR... continua.

Leggere Gandhi a Torino. Discepoli, compagni e maestri
Si conclude sabato 18 giugno a... continua.

Progetto Serapeum: i prossimi appuntamenti - Torino
Progetto Serapeum - percorso d... continua.

Giornata della “GenerAZIONE Intercultura” - Torino
A Torino, domenica 19 giugno i... continua.

OLTRE NOUVEAU - Appuntamento con la nuova danza italiana ed internazionale - CHIAVERANO (TO)
Domenica 19 giugno appuntamen... continua.

Generi narrativi e stile umoristico – Seminario a Torino
Sono aperte le iscrizioni al s... continua.

Presentazione del libro “Giuditta Bellerio Sidoli – Vita e amori “ – Reggio Emilia
Venerdì 17 giugno 2011 alle or... continua.

L’Autobiografia in chiave umoristica – Seminario a Torino
Sono ancora aperte le iscrizio... continua.


5001 - ODISSEA NELLO SPAZIO....
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




OOKII YANAGI - I RACCONTI SOTTO IL SALICE - secondo appuntamento sabato 25 giugno 2011, ore 20.30 a Cascina Macondo
OOKII YANAGI I RACCONTI SOTTO IL SALICE - nel cortile Alce Nero di Cascina Macondo - I RACCONTI DI SCRITTURALIA AD ALTA VOCE E ALTRE STORIE ---- Serate dedicate particolarmente agli scrittori di Cascina Macondo che s’incontrano sotto il salice per proporre al pubblico le loro storie partorite nelle belle giornate di Scritturalia. Ma anche un momento dedicato agli allievi dei Laboratori di Dizione e Lettura ad Alta Voce, a chi semplicemente ama leggere ad alta voce, a chi ama ascoltare... Un momento di visibilità e condivisione complici l’imbrunire e il profumo di primavera --------- SABATO 25 GIUGNO 2011 - ORE 20.30 --------- Ci farebbe piacere averti con noi in questa festa con cena sinoira. Sii puntuale alle ore 20.30 portando buon cibo, vino, bevande da condividere. E i tuoi strumenti musicali. Durante la serata, sotto il salice del cortile Alce Nero, gli scrittori e i narratori di Macondo leggeranno i racconti prodotti nelle domeniche di Scritturalia ---- E altre storie leggeranno gli allievi dei laboratori di Dizione e Lettura Creativa ad Alta Voce ----- Se vuoi leggere un breve brano anche tu, o vuoi allietarci con il tuo canto, o la tua muisica dal vivo, ci farà davvero piacere. Posti limitati. Indispensabile la prenotazione: info@cascinamacondo.com ------ per chi arriva da lontano, possibilità di pernottamento presso la Foresteria “Tiziano Terzani” di Cascina Macondo a costi di Bed and Breakfast
torna su




IL RITORNO DI MELQUIADES sabato 9 luglio 2011 grande festa a Cascina Macondo
'IL RITORNO DI MELQUIADES' GRANDE FESTA A CASCINA MACONDO -- a ridosso del solstizio d'estate, in una notte di luna piena, sabato 7 luglio 2012 appuntamento alle ore 21.00 precise! La festa andrà avanti fino all'alba, fino a che non sentiremo dal pollaio della cascina vicina il canto ripetuto del gallo. Una sorta di 'Stradevari' rivisitata. A Stradevari, a metà degli anni '90, festeggiavamo a Macondo l'apertura della stagione estiva degli artisti di strada. Ora, con uno spirito simile, festeggiamo il RITORNO DI MELQUIADES. Sì, ma che cos'è il Ritorno di Melquiades? E' una festa privata (non inviamo infatti comunicati stampa ai giornali). Soprattutto è uno spazio 'franco', un 'luogo', una 'raccolta' di amici vecchi e nuovi (attori, musicisti, artisti di strada, danzatori, performers) che si rivedono una volta all'anno una notte intera, spesso approfittando dell'occasione per sperimentare spettacoli nuovi; artisti che abbandonano il loro ruolo di professionisti pagati per ri-trovarsi e ri-provare il piacere semplice di incontrarsi, consapevoli di voler ri-vivere e 'conservare' il tempo in cui la loro arte era solo diletto; artisti che sostengono con la loro presenza i progetti di Cascina Macondo ----- Il cortile 'Alce Nero' di Cascina Macondo si riempirà di bella gente che trascorrerà la notte con musica-danza-teatro-cabaret-argilla-improvvisazioni- spettacoli-performances-racconti-installazioni-fantasia-creatività ----- Porta i tuoi strumenti, proponi la tua performance, la tua canzone, il tuo numero comico, il tuo numero drammatico, il tuo mangiafuoco, le tue trampole, il tuo clown, la tua lettura, la tua danza, il tuo blues, il tuo volo pindarico, ci sono spazi sino all'alba da condividere insieme. Naturalmente a titolo gratuito. Un pretesto per ritrovare in una notte di mezza luna vecchi amici di strada e di chilometri ----- SE VUOI FARE UN INTERVENTO (DURATA MASSIMA 20 MINUTI per le performanc teatrali, 10 MINUITI per le letture) CONTATTACI AL PIU' PRESTO per poterti inserire nel programma ----- CIBO CONDIVISO: ogni partecipante porta buon cibo e buon vino da condividere nella serata durante le pause ----- VERRA' RICHIESTA UN'OFFERTA LIBERA A SOSTEGNO DELLE SPESE DI GESTIONE E DEI PROGETTI CULTURALI DI CASCINA MACONDO ----- FESTA RIGOROSAMENTE AD INVITO E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA I POSTI SONO LIMITATI - Invia la tua adesione (indicando in quanti siete) a: info@cascinamacondo.com e attendi la conferma della tua prenotazione. IL PRESENTE MESSAGGIO E' AUTOMATICAMENTE UN INVITO PER GLI UTENTI FREE E GLI UTENTI PROFESSIONAL ISCRITTI AL SITO DI CASCINA MACONDO ------ PER CONOSCERE IL PROGRAMMA E I GRUPPI CHE GIA' HANNO ADERITO CON LE LORO PERFORMANCE COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER : http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1092:il-ritorno-di-melquiades-sabato-7-luglio-2012&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - SLAVISH - HUBBUB - TO PLUCK
SLAVISH /ˈsleɪvɪʃ/ - agettivo: 1) servile; abietto; basso --- 2) (fig.) pedissequo: < Art cannot be a slavish imitation of nature > (l'arte non può essere un'imitazione pedissequa della natura) --- 3) faticoso; da schiavo; duro; pesante (fig.)----- SLAVISHLY avverbio (servilmente, duramente...) ----------------------------------------------- HUBBUB /ˈhʌbʌb/ - nome: 1) chiasso; baccano; frastuono; schiamazzo; strepito --- 2) baraonda; confusione; parapiglia ---------------------------------------------- Sabato, 4 Giugno 2011 TO PLUCK /plʌk/ - verbo transitivo: 1) strappare; cogliere; sradicare; svellere: < He plucked me back from the edge of the cliff > (mi ha trascinato via dall'orlo del precipizio); < to pluck up (o out) weeds from the garden > (strappare le erbacce dal giardino); < to pluck flowers > (cogliere fiori) ------------------ 2) strappare le penne a; spennare; (fig. fam.) spogliare (un giocatore): < to pluck a goose > (spennare un'oca); < to pluck a gambler > (spennare un giocatore d'azzardo) -------------- 3)(mus.) pizzicare (le corde di una chitarra, ecc.); suonare; strimpellare --- 4) (ind. tess.) sfeltrare --- 5) (fam. antiq.) bocciare (un candidato) ---------- to pluck at, tirare: < The sick boy plucked at the bed cover > (il bambino malato tirava la coperta del letto)---- < to pluck somebody by the sleeve > (tirare qualcuno per la manica) ---- < to pluck a drowning man out of the river > (tirar fuori dal fiume uno che sta annegando) ---- < to pluck one's eyebrows > (depilarsi le sopracciglia) ---- < to pluck up courage (o one's heart)> (farsi animo; farsi coraggio)--- pietro.tartamella@cascinamacondo.com (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




LEGGI E FAI LEGGERE I RACCONTI DI SCRITTURALIA
Buona lettura con gli ultimi RACCONTI DI SCRITTURALIA di domenica 16 giugno 2013 on line sul sito di Cascina Macondo. PARTECIPANTI: Annamaria Verrastro, Antonella Filippi, Clelia Vaudano, Licia Ficulle, Pietro Tartamella, Silvia Perugia -------------------------------------------------------- Gli scrittori partecipanti alle domeniche di Scritturalia annotano su un biglietto un argomento a piacere. Tutti i biglietti, piegati, vengono messi in una ciotola Raku azzurra. Su altri biglietti i partecipanti scrivono i loro nomi che verranno raccolti in un'altra ciotola Raku rossa. Si estrae a sorte. Due autori vengono abbinati a uno stesso argomento. Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per leggere i racconti che sono stati prodotti nei bellissimi incontri di SCRITTURALIA: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=401:leggi-i-racconti-di-scritturalia&catid=102:news&Itemid=90--------------------------------------------------------------------- Affresco romano 'Donna con stilo e libro' (detta Saffo) Pompei, 50 dopo Cristo. (Napoli-Museo Archeologico Nazionale)
torna su




QUISQUIGLIE DI PÈRLA - 136 AFORISMI di Pietro Tartamella - edizioni Angolo Manzoni Grandi Caratteri
Q U I S Q U I G L I E D I P È R L A - 136 Aforismi, Pensièri, Riflessigli, 17 Haikù e un Corbèllo, di Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci ---- - contenuto: 136 aforismi, pensièri, riflessigli, 17 haikù, 1 corbèllo - autore Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci - traduzione di Richard Metcalf e Ajdi Tartamèlla - accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla - edizioni 'Àngolo Manzoni' - collana Narrativa Cascina Macondo - pagg. 144 - formato cm 15 x 21 - copertina di Annamarìa Verrastro - Ceràmica Rakuhaikù - lingue: italiano-inglese - anno di edizione 2010 - Codice ISBN: 978-88-6204-093-8 - còsto: èuro 12.00 + spese di spedizione - ogni 10 còpie prenotate, una còpia in omaggio ---------------------------- DALLA PREFAZIONE DI NICO ORÈNGO E FABIA BINCI : < Il tìtolo rimanda sùbito alle quisquilie di Totò, alle sùe “pinzillàcchere e bazzècole”, insomma alle còse da nulla, che chiamate “quisquiglie”, con intenzionale sgrammaticatura, appàiono ancora più còse da nulla. Fuòri strada: qui si parla di realtà importanti, come la vita, che si tènta di méttere a nudo graffiàndone la cròsta e liberàndola da ogni nebbia. Anche Totò, in fondo, parlava di còse sèrie, stravolgèndo il sènso comune del linguaggio per farsi bèffe del potere e di tutti i suòi travestimenti. Nel libro di Piètro Tartamèlla le quisquiglie sono di pèrla, schegge preziose in cùi ogni paròla, pesata, lucidata e tagliata come un pìccolo diamante, viène incastonata in aforismi e pensièri, che disèrtano ogni fàcile convenzione sociale e stereòtipo, sprizzando barbagli di luce e sènso, riflessigli appunto. Gli aforismi, gènere letterario autònomo che risale ad Ippòcrate, sono per loro natura un perfètto meccanismo espressivo, in equilibrio tra eleganza e sostanza di pensièro, che mentre divèrte induce a riflèttere... > ------------ órdina: info@cascinamacondo.com ----------------------- per altre informazioni (prefazione complèta, alcuni aforismi...) còpia e incòlla il seguènte link sul tùo broser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=354:quisquiglie-di-perla-prefazione-di-nico-orengo-e-fabia-binci&catid=102:news&Itemid=90
torna su




LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani'
La Foresteria 'Tiziano Terzani' di Cascina Macondo è un appartamento ricevuto in comodato composto di una cucina, tre camere, un bagno. Possono pernottarvi, o soggiornarvi, a costi di Bed and Breakfast, i Soci dell’Associazione e coloro che (FAMIGLIE,SINGOLI O PRIVATI) intendono diventarlo, i Soci di Associazioni con finalità affini a quelle di Cascina Macondo, i Soci di Associazioni di promozione sociale e artistiche, coloro che aderiscono ad iniziative e attività promosse da Enti Pubblici e Privati. Il ricavato è a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo. Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per vederne le immagini: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=331:la-foresteria-di-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - COMPENSO - COMPLICITÀ - COMPOSIZIONE DELL'UOMO
COMPENSO - Lo sciamano che come guida spirituale e padrino seguiva il guerriero che si apprestava a fare un ritiro spirituale riceveva un compenso. Di solito era un cavallo ------------------------------------------------ COMPLICITÀ - Anche diversi indiani contribuirono allo sterminio dei bisonti, violando le leggi della loro tradizione. Un gruppo di cacciatori in una sortita di caccia uccise 1500 bisonti, lasciando le loro carcasse a putrefare nella prateria. Presero solo le lingue. 1500 lingue di bisonte che vendettero ai bianchi in cambio di acquavite ----------------------------------------------- COMPOSIZIONE DELL'UOMO - Secondo i Dakota quattro sono le parti che compongono un uomo quando nasce: NAGI (lo Spirito, l'Anima che sceglie i propri genitori prima della nascita), NAGILA (lo spirito divino presente in ogni essere), NIYA (l'alito vitale), SICUN (il potere acquisito). Queste quattro parti venivano chiamate WAKANLAPI ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“CINEMATOGRAFO MON AMOUR” quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - L'ALBERO DELLA VITA DI TERRENCE MALICK
Non è facile commentare il film che ha vinto il primo premio a Cannes. Poema sulla centralità e sacralità della famiglia, dei legami e degli affetti che si realizzano al suo interno, dalle effusioni amorose ai conflitti. Ricchezza stupefacente di immagini, musiche sublimi, attori intensi e bravi. Elemento spiazzante: il film non ha un vero e proprio impianto narrativo. La storia messa in scena è quella de seguita passo passo con la cinepresa incollata alla pelle. Il soggetto unico e centrale sono mamma e papà più tre figli infanti e poi bambini e poi ragazzini dentro le stanze di casa e fuori in giardino e nell’orto e per prati e ruscelli dei dintorni. E da quella storia si parte per improvvisi tuffi nell’Universo e all’inizio della Storia, per poi tornare a riprendere il discorso della Famiglia dove lo si era lasciato. L’Individuo, la Società, l’Umanità per Malick non esistono se non dentro una cucina e un bagno, intorno a una tavola imbandita, dentro il letto e sotto le lenzuola, in salotto a giocare e fare i compiti, fuori sul prato a rincorrersi, curare erba e fiori, innaffiare l’orto e tenacemente ripulirlo dalle erbacce. L’Albero della Vita è per Malick il Romanzo della Famiglia sub specie aeternitatis, sciorinato pagina dopo pagina e letto nei minuscoli dettagli grazie a una potentissima lente di ingrandimento. La vita e la storia dell’umanità sono l’amore e il conflitto e la riappacificazione tra fratelli e mamma e papà: laboratorio e crogiolo dove un’occhiata e un rimbrotto, uno sguardo e un sorriso, un abbraccio amoroso e un terribile e travolgente impulso d’odio valgono e lasciano più traccia di qualsiasi cosa al mondo. In principio era la Famiglia, e la Famiglia era presso Dio, e la Famiglia era Dio. Insomma, Malick dice che tutto si gioca lì, nei primi anni dell’infanzia e dell’adolescenza, nel vortice di emozioni e affetti che decidono natura e qualità del futuro e del destino, sulla base della personalità e dell’indole di mamma e papà, sulla presenza e legami e dinamiche di relazioni tra fratelli. Tutto il resto – i dinosauri dell’inizio, i terremoti, gli tsunami e i vulcani, i vicini di casa, i compagni di scuola e i fedeli in chiesa, l’intero pianeta e l’universo infinito e in perenne trasformazione, alla famiglia non sono altro che complemento e cornice. L’Albero della Vita è per Malick una cinematograficamente splendida e sontuosa dichiarazione d’amore e di fede nella centralità irrinunciabile della famiglia. Attenzione, non c’è nulla di zuccheroso, niente di consolatorio: c’è accoglienza e amore infinito ma anche resistenza, rifiuto, conflitto. Ma tutto si sperimenta e si tiene lì dentro. Al punto che viene alla fine da pensare che nel film c’è sicuramente molto di poetico e filosofico, di potentemente artistico – ma anche molto di ideologico, cioè di forzato e assolutizzato. E anche una presa un pò claustrofobica e un sentore di incestuoso. Le immagini della prima parte del film (natura e primordi del pianeta), sono magnifiche, ma di alcune non si capisce bene il senso, si coglie anche qualche cenno di compiacimento, quasi un sospetto di eccesso estetico. Così come certe frasi pronunciate con enfasi mistica fuori campo, a commentare le immagini bellissime, a volte suonano un po’ troppo enigmatiche e misteriosofiche. Quel che è certo è che la visione del film costituisce una vera e propria esperienza estetica ed emotiva. Il cast degli attori - tutti, inclusi i neonati - è superbo. Sean Penn, che è quello che sta in scena meno di tutti, pur non pronunciando neanche una parola è di una intensità prodigiosa. E che il film sia particolarissimo è confermato dalle reazioni degli spettatori: la gran parte rimane immobile e rapita, ma c’è anche qualcuno che ridacchia imbarazzato - o addirittura si alza di scatto per andarsene incazzato. Ci vorrebbero almeno un paio di film così l’anno… --- giancarlo.marchesini@cascinamacondo.com
torna su




“ECONOMIA NOVELLA OGGI E DOMANI” quindicinale a cura di Luuk Humblet - QUALI I RISULTATI DI QUESTO ESPERIMENTO? (ultima parte)
Mòdo di lavoro in pràtica Quali sono i risultati di quest’esperimento? (2)---- L’altra vòlta, abbiamo già visto qualche vantaggio della pràtica particolare nel negòzio Il Fiore Blu, tanto per i cliènti quanto per i negozianti. Ce ne sono altri. Per esèmpio, l’oràrio d’apertura è più stretto del sòlito. È fissato di comune accòrdo con i cliènti per andare incontro il più possìbile ai bisogni di tutti. Da questo risulta un consumo energètico minore il cùi còsto ricade comunque sùi prèzzi dei prodotti. In fine i preórdini hanno consentito a noi negozianti di fare patti a lunga scadènza con qualche produttore: un frutticoltore, un orticoltore, qualche fattorìa (anche in Italia per le olive ecc.), un fabbricante di candele. Ci consultiamo spesso parecchi mesi in antìcipo sugli acquisti e i prèzzi dei prodotti a venire. Anche qui vale che non aspiriamo a prèzzi bassi, ma equitàbili. Infatti, ciascuno che è stato coinvòlto nella produzione o nella distribuzione di un prodotto (contadino od orticoltore, panettière, commerciante intermèdio dove necessario, negoziante) dève potér ricévere un rèddito sufficiènte per fare il sùo lavoro in un mòdo ragionévole! Soltanto così possiamo insième, da consumatori, negozianti e produttori, garantire una qualità alta e sostenìbile dei prodotti ---- luuk.humblet@cascinamacondo.com (Sono un bèlga di lingua nerlandese (fiamminga/olandese). Il mìo italiano non è perfètto, ma è comprensìbile, e lo amo tantìssimo. Mi convince l’accentazione ortoèpica lineare)
torna su




ESTRAZIONI DEL LOTTO E SUPER ENALOTTO - sabato 11 giugno 2011 - settimanale a cura di Pietro Tartamella
ESTRAZIONE DEL LOTTO di sabato 11 giugno 2011 ------ Nazionale: 59 - 16 - 57 - 38 - 72 - Bari: 35 - 29 - 63 - 48 - 12 - Cagliari: 54 - 24 - 73 - 59 - 43 - Firenze: 90 - 82 - 23 - 51 - 80 - Genova: 6 - 59 - 82 - 89 - 60 - Milano: 80 - 59 - 20 - 68 - 16 - Napoli: 45 - 30 - 69 - 32 - 25 - Palermo: 71 - 75 - 77 - 45 - 26 - Roma: 18 - 12 - 26 - 69 - 15 - Torino: 81 - 32 - 24 - 36 - 46 - Venezia: 71 - 53 - 1 - 76 - 43 ------------------------------- Numeri Vincenti SuperEnalotto n. 70 / 2011 dell'11.6.2011 -------- 11 - 29 - 39 - 41 - 43 - 55 ----------------- Jolly 83 ------------------ pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“Giornata mondiale del rifugiato” – Torino, 19 giugno 2011
“Giornata mondiale del rifugiato” – Torino, 19 giugno 2011 --- Evento rientrante nell’ambito del progetto “Hopeland” del Comune di Torino e realizzato dalle organizzazioni “Terra del Fuoco” e “Flare” per riaffermare i valori su cui sono basati gli accordi internazionali a tutela dei rifugiati, i cui diritti fondamentali sono riconosciuti, oltre che dalla Convenzione di Ginevra, anche dalla Dichiarazione dei diritti dell’uomo e dalla Costituzione italiana. Domenica 19 giugno si svolgerà dunque una giornata di festa e sensibilizzazione per riproporre l’impegno in favore del diritto d’asilo e della richiesta di un più efficace sistema di protezione e accoglienza per i titolari dello status di rifugiato politico. L’evento si svolgerà presso il Kalippo, punto d’incontro ARCI al Parco del Valentino (corso Vittorio angolo corso Massimo), a partire dalle ore 15,00. Il programma prevede, tra l’altro, stand interattivo, mostra fotografica e tavola rotonda sull’argomento. A seguire, cena etnica a cura della stessa Arci e concerto con band locali.
torna su




Consiglio d’Europa: sulla crisi nordafricana “i Paesi europei hanno responsabilità molto più grandi”.
Consiglio d’Europa: sulla crisi nordafricana “i Paesi europei hanno responsabilità molto più grandi”. Per il commissario ai diritti umani Hammarberg è prioritario salvare le vite umane, anche utilizzando i mezzi militari impiegati nel conflitto libico ------ “I governi e le istituzioni europee hanno responsabilità molto più grandi di quelle che hanno finora dimostrato di volersi assumere in questa crisi”. È quanto scrive nel suo commento quindicinale Thomas Hammarberg, il commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, a proposito dell’impegno dell’Europa sulla crisi del Mediterraneo. Secondo il commissario, “c’è un’impellente necessità di aumentare in maniera esponenziale” la sorveglianza, anche aerea, lungo le coste libiche e nel tratto di mare tra il nord Africa e le coste sud dell’Europa in modo da poter individuare le imbarcazioni e poter agire tempestivamente per soccorrerle. “Il principio del salvataggio – si legge sul sito del Consiglio d’Europa – in mare non può più valere solo per chi si trovi nelle vicinanze di un’imbarcazione in difficoltà”, anche perché, secondo Hammarberg è “difficile sostenere, viste le operazioni militari in Libia, che non vi sono le necessarie risorse per condurre attività di sorveglianza”. Per il Commissario, le misure di controllo finora messe in atto, hanno contribuito ad aumentare la pericolosità dei viaggi della speranza. Molti di coloro che stanno tentando la traversata, ricorda Hammarberg, sono persone provenienti da Eritrea, Somalia, Sudan e altri Paesi sub sahariani che, non solo in molti casi avrebbero diritto alla protezione internazionale, ma si sono trovati intrappolati in Libia anche in seguito agli accordi che alcuni governi hanno stretto con Gheddafi. (Red.)--redazione@immigrazioneoggi.it
torna su




RADIO FAHRENHEIT - Vittorio Emiliani, Tullio de Mauro, Francesco Stoppa, Maria Nadotti ...
Mercoledì 15, Vittorio Emiliani, presenterà: Il fabbro di Predappio, (Il Mulino), dopo aver raccontato in precedenti volumi le vicende locali della famiglia del duce: dapprima nel «Paese dei Mussolini» (Einaudi, 1984), poi nei «Tre Mussolini» (Baldini e Castoldi, 1997). Questo nuovo volume è dedicato al padre di Benito, Alessandro. Primo dei Mussolini a lasciare il lavoro della terra per il mestiere di fabbro, fin da giovanissimo acceso militante dell'anarchismo rivoluzionario poi del socialismo ------ Il Libro del giorno sarà quello di Francesco Botti, Di corsa, di nascosto, (Guanda)------- Giovedì 16, Con Tullio de Mauro torneremo a parlare dei Giorni di scuola (Erickson) appena conclusi, dell'insegnamento nella crisi dell'istruzione, e dunque del futuro dell'Italia. Nello spazio del libro del giorno: Otello Marcacci, Gobbi come i Pirenei, (Neo)------- Venerdì17, Francesco Stoppa, parlerà de La restituzione, (Feltrinelli), rifletteremo intorno al patto tra le generazioni, sui miotivi della sua attuale rottura e sul suo futuro. E, per il libro del giorno: Maurizio Cotrona Malafede, (Lantana)-------- Le cinque storie di Fahrenheit, saranno raccontate ogni giorno da Maria Nadotti e saranno tratte de: Dieci in paura, (epoché)------ Dal nostro sito potete riascoltare tutte le nostre puntate, gli speciali trasmessi dai Festival, le interviste agli scrittori e agli illustratori, le poesie. Vi ricordiamo che potete partecipare a Fahrenheit scrivendoci mail per commentare con noi i temi e i libri, e per partecipare alla Caccia al Libro . Buon Ascolto su Radio 3!
torna su




BURATTINARTE XVII – Festival Internazionale di Teatro di Figura - Alba (Cn), Langhe Roero e Monferrato
16 - 26 giugno 2011 Burattinarte, il Festival Internazionale di Teatro di Figura, giunto alla sua XVII edizione, Alba (Cn), Langhe Roero e Monferrato. Il Teatro di Figura, un'arte antica ma attuale, che si sposta fra le piazze, improvvisa teatri di scena, amplifica i gesti quotidiani occupando gli spazi inconsueti, gli angoli più suggestivi, le strutture più frenetiche incontrando così qualunque pubblico, quello di città come quello di campagna, in modo immediato, orizzontale, parlandogli un linguaggio trasversale, naturale che unisce tecnica e leggerezza, semplicità e profondità. La prima settimana di spettacoli, che va dal 16 al 19 giugno, vede al suo interno una sostanziale novità: Burattinarte ha sentito la necessità di dover riqualificare culturalmente terreni poco battuti. Per questo la giornata del 18 giugno sarà ambientata nel Parco Tanaro di Alba, un luogo più selvatico ma altrettanto dolce, naturale, in una cornice notturna suggestiva e sognante. Dal pomeriggio ci saranno giochi e spettacoli e per chi vuole un pic nic in compagnia. Qui sarà ambientata la parata-produzione del Festival insieme ai trampolieri della compagnia Familupi's e i loro vistosi costumi realizzati in vista della rassegna mediante il laboratorio svolto con la Capra Ballerina. Infine, è confermata anche per quest’anno, premiata dal successo e dall’affluenza delle passate edizioni, la formula Vin&Puppets con il Comune ospitante che offre a pubblico e burattinai una degustazione dei vini migliori. Da segnalare: 18 giugno, Alba – Parco Tanaro, Italo Carcamo – Historias de muñecos , quattro storie di burattini realizzate con diverse tecniche non convenzionali. Il burattinaio è al centro della preparazione dello spettacolo e quindi protagonista della narrazione. Attraverso la musica e i gesti, l'artista suscita nel pubblico sensazioni di poesia e di metafora della vita. PRIMA NAZIONALE ------ 18 giugno, Alba – Parco Tanaro, La pulce del cane nero (Udine) - Omaggio a Stefano Benni ovvero lo spettacolo più breve del mondo, cinquantasette secondi non sono la durata tradizionale di una storia raccontata attraverso il teatro. Ma forse è invece il tempo necessario a raccontare una vita intera attraverso un gesto, una parola interrotta, un'intuizione. Un omaggio a Stefano Benni autore del paradosso poetico gioioso in un gioco a tre che vediamo iniziare, ma che nemmeno noi abbiamo tempo di... Associazione Culturale Burattinarte borgata Boiolo 7, 12064 La Morra (Cn) tel 0173 509345 - www.burattinarte.it - info@burattinarte.it
torna su




Der geheime Garten, il giardino segreto, the secret garden - Bressanone (BZ)
Nel giardino privato dell`Hotel Elefante a Bressanone/Bz ha luogo una mostra di arte e poesia che, inaugurata lo scorso 28 maggio durerà fino al 2 novembre. Si tratta di una mostra particolare sotto il cielo aperto che vede entrare in simbiosi arte, poesia e natura. Sculture, installazioni, tavole dipinte e poesie haiku incise su tavolette e ceramica creeranno una magica atmosfera che già dai primi giorni vede visitatori sorpresi ed entusiasti dal connubio riuscito. In contemporanea è uscito il libro-catalogo 'Der geheime Garten,il giardino segreto, the secret garden' illustrato magistralmente dall`artista cinese Diana LoMei Hing che insieme alla poetessa haijin Christine Matha ha curato questo evento di arte e poesia. Sono previsti diversi eventi collaterali, fra cui conferenze su 'storie di Terre' (una testimonianza del ritorno alla natura), arte e giardini, il film coreano: Primavera, estate, autunno, inverno, e ancora primavera e alla fine di agosto una serata di haiku con mega proiezioni sulla facciata della dependance dello storico e prestigioso albergo Elefante di Bressanone --- matha_christine43@yahoo.it
torna su




I dialetti raccontano il Borgo Medievale - Torino
Sabato 18 giugno ore 15 -19 e domenica 19 giugno ore 11 - 19 Visita al Borgo Medievale di Torino nelle lingue regionali d'Italia. ---- Il Borgo Medievale dedica l’appuntamento mensile delle visite in piemontese alle Langhe: una kermesse di due giorni nella quale, oltre ai consueti percorsi di visita in dialetto, numerose iniziative faranno scoprire le tradizioni di questo affascinante territorio. Iniziamo da sabato 18 giugno, quando “Monsù” Perrone, alle ore 15,30 e 16,30 guiderà i visitatori alla scoperta della Rocca: la sua narrazione valorizzerà, oltre alla bellezza artistica del monumento, anche le colorite suggestioni che, spesso, solo le lingue regionali riescono a descrivere. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15 l’Associazione Culturale Arvangia presenta L’anima delle Langhe, con la partecipazione dei Comuni di Diano d’Alba e Loazzolo, in rappresentanza, rispettivamente, della Langa albese e astigiana. Un ricco programma comprendente musiche e canti dal vivo con animazioni folkloristiche, video, presentazione di volumi e riviste, punti info, enogastronomia per fare scoprire come si vive oggi nei paesi della collina piemontese. ---- La valorizzazione del territorio passa anche attraverso le sue tradizioni, siano esse “alte” o “basse”: con I paesi di Fenoglio e i paesi delle masche di domenica 19 giugno, si vuole rappresentare questo insieme di saperi inscindibili. Quando si parla di Langhe, il pensiero va al “mestiere di scrivere”, così ben espresso negli scritti di Fenoglio, Lajolo, Pavese, Lagorio… ma anche personaggi della tradizione popolare, come le masche, presenti al Borgo per tendere vere e proprie imboscate culturali. La giornata, densa di eventi e con la presenza dei comuni di Mango, San Benedetto Belbo, Sinio e Paroldo, presenta letture e animazioni teatrali, concerti di chansonnier, presentazioni di volumi e video, oltre a una mostra mercato enogastronomica. Prenotazione necessaria allo 011.443.17.10 /12 (lunedì- venerdì dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00); borgodidattica@fondazionetorinomusei.it www.borgomedievaletorino.it;
torna su




I LOCI AMOENI - VARIE MANIFESTAZIONI CULTURALI GIUGNO/SETTEMBRE 2011 - MACELLO (TO)
I LOCI AMOENI RASSEGNA CULTURALE DI CINEMA, MUSICA E TEATRO GIUGNO/SETTEMBRE 2011 COMUNE DI MACELLO (TO)--- I loci amoeni, al di là del significato originale, di “luogo piacevole, ridente”, di “località di villeggiatura” vuole essere inteso metaforicamente come un’opportunità culturale per riscoprire e rivalutare gli spazi che attraversiamo tutti giorni in una prospettiva di relax, piacere, divertimento, voglia di stare insieme e apprendimento. La piazza, il castello, una cascina o un parco comunale diventano allora per una sera uno spazio gradevole in cui i cittadini possono incontrarsi ed essere comunità viva e partecipe. Ma locus amoenus, per coloro che vengono da fuori, è anche l’occasione per scoprire le bellezze e la qualità della vita che anche un piccoli borghi rurali di pianura possono offrire. Si parte il 13 giugno 2011 con la 'Cena della Mondialità' al Parco Comunale di Buriasco. PER TUTTE LE INFO E INIZIATIVE: www.cavour.info/viewobj.asp?id=1030
torna su




Leggere Gandhi a Torino. Discepoli, compagni e maestri
Si conclude sabato 18 giugno alle ore 10, presso la Sala Gandhi del Centro Studi Sereno Regis - via Garibaldi, 13 Torino - il ciclo di incontri 'Leggere Gandhi a Torino. Discepoli, compagni e maestri', che ha come filo rosso la figura di Gandhi e il suo insegnamento. Prendendo spunto da quattro libri e dalla loro analisi si discuterà del pensiero e dell’azione gandhiani, esaminando le loro radici, la loro eredità, la loro diffusione e il loro possibile utilizzo nella civiltà contemporanea. Il quarto e ultimo incontro del ciclo verterà sul libro di Lev Tolstoj, Il cammino della saggezza (Centro Gandhi Edizioni 2010), l'ultimo del grande scrittore russo e tradotto per la prima volta in italiano e al quale lo stesso Tolstoj lavorò incessantemente fino al giorno della sua morte. Come in un intenso breviario spirituale, vi sono raccolti - intorno ai maggiori temi esistenziali - i pensieri e le massime dei grandi maestri della saggezza di tutti i tempi e di ogni paese, allo scopo di restituire allo spaesato uomo moderno il senso più autentico della vita. A presenterlo sarà il prof. Rocco Altieri, docente di “Teoria e prassi della Nonviolenza” nel corso di laurea di Scienze per la pace dell’Università di Pisa. AL'iniziativa si svolge grazie al patrocinio e al contributo della Città di Torino e della Circoscrizione 1 Centro Crocetta. Centro Studi Sereno Regis 011 53 28 24 - biblioteca@serenoregis.org – http://serenoregis.org
torna su




Progetto Serapeum: i prossimi appuntamenti - Torino
Progetto Serapeum - percorso di proposte e iniziative finalizzato alla conoscenza e all'approfondimento delle eccellenze nella produzione intellettuale e letteraria, anche in lingua italiana, dei gruppi culturali di recente immigrazione. Il progetto, che attraversa molteplici aree culturali, dall'Est europeo all'Africa, dall'America latina alla Cina, coinvolge alcuni editori italiani, il Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre e numerose associazioni migranti e interculturali. Il convegno 'Nuovi italiani, Nuova letteratura', conclusivo del ciclo e in programma l'8 ottobre presso la Biblioteca civica Italo Calvino, è dedicato ad autori con esperienze di migrazione che pubblicano in lingua italiana, affermatisi nel nostro paese e anche all'estero. ----- Lunedì 27 giugno, ore 21.00 'Senza voce, senza terra, soli…” spettacolo teatrale della compagnia Fabula Rasa; tratto dai racconti del Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre introduce Daniela Finocchi, ideatrice del Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre. Biblioteca civica Villa Amoretti (Parco Rignon) - corso Orbassano, 200 - tel. 011.4438604 ----- Martedì 28 giugno, ore 16.30 'Laboratorio di fiabe andine' con Ana Cecilia Ponce Paredes, Associazione Mi Perù, nell’ambito di “Letture nei cortili” a cura della Biblioteca civica Cesare Pavese, presso la Regia Nave (via Monastir, angolo via Candiolo). ----- Sabato 2 LUGLIO, ore 18.00 “Storie del nostro mondo” racconti, immagini, riflessioni di rifugiati politici a Torino, a cura della Cooperativa Progetto Tenda. Mausoleo della Bela Rosin – strada Castello di Mirafiori, 148/7 ----- Venerdì 8 luglio ore 18.30 “Le Leggende del Delfino Rosa e dell’Açai” letture teatralizzate a cura dell’Associazione Warã. Mausoleo della Bela Rosin – strada Castello di Mirafiori, 148/7. BIBLIOTECHE CIVICHE TORINESI Anna Belpiede (011 4429857), Cecilia Cognigni (011 4429847).
torna su




Giornata della “GenerAZIONE Intercultura” - Torino
A Torino, domenica 19 giugno in Piazza Madama Cristina, i giovani della LVIA organizzeranno un evento ricco di laboratori, tavole rotonde e spettacoli musicali/teatrali che avranno come obiettivo quello di sensibilizzare e creare consapevolezza sui temi legati all'immigrazione, alle seconde generazioni, all'intercultura e alla condizione dei rifugiati in Italia. Dalle ore 16.00 alle ore 23.00 la Piazza si riempirà di colori, attività, dibattiti e spettacoli totalmente gratuiti che animeranno il quartiere di San Salvario, stand informativi a cura di LVIA e “Mosaico-Azioni per i rifugiati” aperti a tutti!. La giornata si inserisce all'interno del progetto “Giovani e Intercultura: un anno di dialoghi” promosso da LVIA in collaborazione con il Centro Studi Sereno Regis e il partenariato di CEM Mondialità. Per info e il programma completo visita il sito di L.v.i.a. Per maggiori informazioni: Tel. 011.74.12.507 giovanilviatorino@gmail.com Link della manifestazione
torna su




OLTRE NOUVEAU - Appuntamento con la nuova danza italiana ed internazionale - CHIAVERANO (TO)
Domenica 19 giugno appuntamento con la nuova danza italiana ed internazionale ' OLTRE NOUVEAU' a cura del Circuito Teatrale del Piemonte in collaborazione con la Residenza Multidisciplinare MORENICA-CANTIERE CANAVESANO. ---- Alle ore 19.00 presso il Teatro BERTAGNOLIO - Via del Teatro19, CHIAVERANO (TO) - ' NIJI una preghiera' di e con Francesca Cinalli e Paolo De Santis, paesaggio sonoro di Paolo De Santis, un ringraziamento a Doriana Crema e a IAT GONG TECNOLOGIA FILOSOFICA. Una preghiera ispirata al tempo e alle sue metamorfosi tra Oriente e Occidente, fra tradizione e rito. Una ricerca compiuta sul corpo e sulla voce in un connubio di culture: dalle suggestioni della danza butoh e della danza marziale indiana Kalarippayat, alla trance rituale dei dervisci roteanti, attraversando i sentieri della tradizione con canti giapponesi, messicani e del suditalia. Niji in cinese antico, significa riconoscere il tempo: è l’istante in cui decidiamo, l’hic et nunc…da adesso in avanti. Lo spettacolo si terrà all’aperto in un cortile accanto il teatro. Al termine sarà offerto un aperitivo a tutti gli spettatori. Fondazione Curcuito Teatrale del Piemonte TEL. +39 011 518 5933 | FAX +39 011 518 7151 info@fondazionectp.it | www.fondazionectp.it
torna su




Generi narrativi e stile umoristico – Seminario a Torino
Sono aperte le iscrizioni al seminario GENERI NARRATIVI E STILE UMORISTICO: Scoprire, assecondare e allenare il proprio stile di scrittore attraverso l’analisi, lo studio e la scelta tra le diverse forme di narrazione e i differenti modelli di espressione della scrittura tragica e umoristica ---- Con Massimo Tallone --- Il seminario si svolgerà Sabato 25 e Domenica 26 giugno 2011 (Orari Sab 14,00/18,00 - Dom 10,00/18,30) presso la Sede Umorismo Formazione, C.so Turati 10 bis, Torino(Orari Sab 14,00/18,00 - Dom 10,00/18,30) info@humortraining.it
torna su




Presentazione del libro “Giuditta Bellerio Sidoli – Vita e amori “ – Reggio Emilia
Venerdì 17 giugno 2011 alle ore 18:00 a Reggio Emilia, presso la Biblioteca delle Arti in Piazza della Vittoria n.5, presentazione del libro di Simonetta Ronco “GIUDITTA BELLERIO SIDOLI - VITA E AMORI” edito da Liberodiscrivere. --- Giuditta Bellerio Sidoli è stata, oltre che la donna amata da Giuseppe Mazzini più di ogni altra, una importante protagonista dell’epopea risorgimentale. ----- Intervengono: Prof.ssa Fiorella Operto, Presidente di Scuola di Robotica - Genova; Antonio Carioti, giornalista Corriere della Sera; Prof. Mario Di Napoli, presidente Ass.ne Mazziniana Italiana; Antonello Cassan editore di Liberodiscrivere®; Presiede: Nando Rinaldi, direttore Istoreco. L’incontro è stato realizzato da ISTORECO in collaborazione con 150° Unità d’Italia Reggio Emilia, Quattordici Luglio, Associazione Mazziniana Italiana e Liberodicrivere edizioni. --- info: Antonello Cassan, - Tel.010540464 - Cell. 3356900225 - mail: acassan@liberodiscrivere.it - www.Liberodoiscrivere.it ------ Liberodiscrivere® edizioni è un marchio registrato di STUDIO64 s.r.l. stampa, Via G.T. Invrea n. 38 rosso, 16129 Genova - Tel.010540464, Fax 0108632411.
torna su




L’Autobiografia in chiave umoristica – Seminario a Torino
Sono ancora aperte le iscrizioni al seminario “L’AUTOBIOGRAFIA IN CHIAVE UMORISTICA”: allenare la riflessione critica e la consapevolezza di sé attraverso la rivisitazione creativa della propria biografia, le tecniche della scrittura autoironica e la condivisione dei propri vissuti -- Con Massimo Tallone, Rino Cerritelli; con la partecipazione di Matteo Andreone e Alberto Robiati ---- Ricercare un maggiore equilibrio psichico riflettendo sulla propria esperienza - Reinterpretare il proprio vissuto aggiornandolo con la fantasia umoristica - Reinventare il proprio passato attraverso la rivisitazione creativa e consapevole - Migliorare le capacità di analisi interiore attraverso il processo di risignificazione - Migliorare il carattere e la propria personalità con la pratica dell’autoironia --- Sabato 18 e Domenica 19 giugno 2011, presso la Sede Umorismo Formazione, C.so Turati 10 bis, Torino (Orari: Sab 14,00/18,00 - Dom 10,00/18,30) --- info@humortraining.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.