Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

BOB E BETH A ECLETTICA - RASSEGNA DI TEATRO, DANZA, MUSICA - TORINO
ECLETTICA Rassegna di teatr... continua.

2013-CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - undicesima edizione -
CASCINA MACONDO BANDISCE la ... continua.

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

Cascina Macondo's friends - Amici di Cascina Macondo
Ricordiamo a tutti gli amici i... continua.

TEORIA NOMOGNOMICA E RITRATTI ANAGRAMMATICI di Tartamella, Pedulli, Littizzetto, Celentano, Leopardi, Antonio De Curtis (Totò), Beppe Grillo, Berlinguer, Pier Luigi Bersani, Gelmini, Bossi, Mussolini, Berlusconi...
Noi siamo il nòstro nome. Dimm... continua.

come votare gli haiku pervenuti al Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo edizione 2013
Gli utenti possono votare g... continua.

MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ultimo aggiornamento ottobre 2012
Per accedere al 'Manifesto del... continua.

LA RÓNDINE SUL FILO, PRIMA ANTOLOGÌA DEI RACCONTI DI SCRITTURALIA - accentazione ortoèpica lineare
'LA RÓNDINE SUL FILO' PRIMA AN... continua.

UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2013 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, inizi... continua.

I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.

sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il pendolare, di Silvestru Miclaus
Il pendolare – / Compagni su... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - GRANDE PRATERIA, GRANDE SOLE
GRANDE PRATERIA: Il Middle We... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - OUTSTANDING
OUTSTANDING /aʊtˈstæ... continua.


Utenti Frécciolenews

CORSO DI FORMAZIONE SULL'USO DELLE MASCHERE NAIF - Serra San Quirico
Vuoi partecipare ad una due-gi... continua.

Accordions Night a Bricherasio per Folkestra Nights 2013
La stagione concertistica “Fo... continua.

Scambia Shiatsu - Torino
Mercoledì 6 febbraio dalle 17 ... continua.

Niente fondi per i rifugiati dall’otto per mille - Le associazioni: “una beffa di Stato”.
Niente fondi per i rifugiati d... continua.

Scrivere coi piedi:- imparare a raccontare la lentezza con lentezza - dal 1° al 3 marzo 2013
Scrivere coi piedi:- imparare ... continua.

Una vita da lupo
Ulula alla notte ma non ha qua... continua.

1° Convegno Erickson: 'Faccio io! Autonomie personali e sociali nella disabilità' - Gardolo (Trento)
Trento, 22 e 23 marzo 2013 1... continua.

9 febbraio: presentazione del libro 'Un Sindaco fuori del Comune' di Sandro Bozzolo - Torino
Invito alla presentazione di ... continua.

COLLETTIVA 'Donna e…' - InGenio - Torino
Venerdì 8 febbraio ore 15.00, ... continua.

CONCERTO PER BENEFICENZA - Agliè (Torino)
Il Comune di Agliè in collabor... continua.

ELEZIONI: TURISMO AL BIVIO
Febbraio, mese di elezioni e d... continua.

FARE: officina permanente “itinerante” del fare teatrale e performativo
A forza di scrivere presentazi... continua.

FESTA DI CARNEVALE A FELETTO
Domenica 10 febbraio presso la... continua.

Importanti novità sul Concorso Coreografico ON STAGE di Firenze - 4 maggio 2013
Sono state introdotte importan... continua.

Incontro Movimento Esasperatismo- Logos & Bidone - Napoli 19-2-13
Comunicato agli aderenti al Mo... continua.

La natura che manda in trance
La giungla fantastica realizza... continua.

Mostra Effetto Arca - febb./aprile/maggio 2013 a Vercelli
EFFETTO ARCA | NUVOLE ETEROTOP... continua.

Vota per il libro del mese di Fahrenheit
Vota per il libro del mese di ... continua.

Lettera che il nuovo Sindaco di Lampedusa ha scritto all'Italia e all'Europa.
Sono il nuovo Sindaco delle is... continua.

L'orto è risorto. L'orto è il primo concetto rivoluzionario del 21° secolo - Torino
Venerdì 1° marzo 2013 ore 20,0... continua.

Premio Letterario Tonia Giansante - Scadenza 12 Febbraio 2013
IL MUSAGETE - Istituto Cultura... continua.


BOB E BETH A ECLETTICA - RASSEGNA DI TEATRO, DANZA, MUSICA - TORINO
ECLETTICA Rassegna di teatro, danza, musica Presso Tedacà -Via Bellardi 116, Torino presenta: SABATO 9 FEBBRAIO ore 21.15 “BOB E BETH” - Piccola storia d’amore ironica, poetica, amara. Uno scambio di gesti e di parole violento, naif e inevitabilmente sentimentale. Folle vita quotidiana, le sue abitudini, così rassicuranti, così soffocanti --- Co-produzione Cie Racines de Poche e APS Cascina Macondo - Ideazione, direzione e interpretazione: Nagi Tartamella e Florian Lasne - Testi: Florian Lasne, Nagi tartamella, Pietro Tartamella - Sguardo esterno: Cie “ A fleur de peau” Denise Namura e Michael Bugdhan (Parigi) - Durata: 55 min - Spettacolo tout public - Teatro-danza ------------------------------------------------------- INOLTRE: SABATO E DOMENICA 9-10 FEBBRAIO 2013 STAGE DANZA AFROCONTEMPORANEA condotto da Vincent Harisdo, assistente: Nagi Tartamella, musica dal vivo ---- Programma generale - lavoro di gruppo ritmico e vocale - riscaldamento generale con particolare attenzione alla schiena, allo sterno, al bacino e al rapporto con il suolo - barre danzata con applicazioni tecniche - apprendimento di passi di danza ricavati dalla gestualità africana e trasformati in chiave contemporanea - lavoro sull'energia e sulla dinamica del movimento - studio di alcune sequenze danzate - il gesto sulla soglia tra danza e teatro -- Quando: SABATO 9 e DOMENICA 10 FEBBRAIO 2013 - Dalle ore 14.00 alle 18.00 - Costi: 4h = 50 euro, 8h = 90 euro - Dove: Tedacà Via Bellardi 116, TO --- INFO E PRENOTAZIONI, Spettacoli: www.tedaca.it - 011/7727867 - info@tedaca.it ------------- Stage danza: nagi.t@libero.it - 347/7689592 PER ALTRE NOTIZIE COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER:http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1157:bob-e-beth-a-eclettica-e-limen-torino-910-febbraio-2013&catid=102:news&Itemid=90
torna su




2013-CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - undicesima edizione -
CASCINA MACONDO BANDISCE la 11° EDIZIONE del CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - 2013 ------- possono partecipare: autori di ogni nazionalità e di ogni età ------ partecipazione: GRATUITA ------ sezione individuale: autori singoli ----- sezione collettiva: scuole e area handicap ----- quantità: massimo tre haiku classici INEDITI (5-7-5 sillabe) in lingua italiana ------ invio: solo attraverso la compilazione del modulo on line previa registrazione al sito www.cascinamacondo.com ------ scadenza: 31 MAGGIO 2013 ----- premiazione: domenica 17 NOVEMBRE 2013 a Cascina Macondo ----- tutti gli haiku pervenuti sono visibili sul sito di cascina macondo ------ il pubblico può votare gli haiku messi on line (Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria)-- VOTARE E' FACILE: BASTA UN CLICK! ------ PER ACCEDERE AI BANDO E A TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AL CONCORSO, copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1154:2013-11d-edizione-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




Cascina Macondo's friends - Amici di Cascina Macondo
Ricordiamo a tutti gli amici intimi e lontani e a tutti i simpatizzanti che un sostegno economico a Cascina Macondo è concreta partecipazione e inequivocabile gesto di stima. Un versamento di euro 50 (valido un anno solare) aiuterà a sostenere le iniziative e i rilevanti costi di gestione dell'associazione. Possiamo assicurarti che il tuo sostegno non ci offenderà, anzi, sarà assolutamente gradito. In quarant’anni di impegno culturale siamo stati precursori della Lettura ad Alta Voce, di Scritturalia, dei Racconti d'Inverno, della Poetica Haiku, della Didattica Tassellare, della Recublenza, della Poesia Gestazionale, della Filosofia Interstiziale, delle Edizioni Ortoèpiche, del Rakuhaiku... Sostienici. Prendi nota dei dati per il tuo bonifico bancario: conto corrente N° 1000 / 13268 Istiuto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi codice postale 20121 -- IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 per versamenti italiani -- BIC BCITITMX (codice per versamenti internazionali)- intestazione del bonifico: Cascina Macondo Borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva Presso Chieri - Torino - Italy - Indicare la causale del versamento: Sostegno a Cascina Macondo anno..... -- un grazie e un saluto, Staff Cascina Macondo ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- CASCINA MACONDO'S FRIENDS - We remind to all close fiends and to those who are far apart, and to all sympathizers, that an economic support to Cascina Macondo is a concrete participation and a clear sign of estimation. A 50 euro deposit (valid for a solar year) will help to support the initiatives and the considerable operating expenses of the association. We can assure you that your support will not offend us, on the contrary, it will be absolutely appreciated. In forty years of cultural commitment, we have been the precursors of Reading Aloud, of Scritturalia, of Winter Tales, of Haiku Poetics, of Dowelled Didactics, of Recublenza (art of recovery), of Gestational Poetry, of Interstitial Philosophy, of Orthoepic Editions, of Rakuhaiku, etc. Support us. Take note of our data for your bank transfer: current account no. 1000 / 13268 Istituto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi, postcode 20121 - IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 for Italian deposits -- BIC BCITITMX (code for international deposits). Bank transfer to: Cascina Macondo, Borgata Madonna della Rovere 4, 10020 Riva Presso Chieri - Torino – Italy. Please indicate the reason of the deposit: Support to Cascina Macondo, year..... – thank you and hallo from Cascina Macondo’s staff.
torna su




TEORIA NOMOGNOMICA E RITRATTI ANAGRAMMATICI di Tartamella, Pedulli, Littizzetto, Celentano, Leopardi, Antonio De Curtis (Totò), Beppe Grillo, Berlinguer, Pier Luigi Bersani, Gelmini, Bossi, Mussolini, Berlusconi...
Noi siamo il nòstro nome. Dimmi come ti chiami e ti dirò chi sèi! Teorìa e tèsti di Piètro Tartamèlla --- Sicuramente ricorderete il tempo della vostra adolescenza quando vi allenavata a scrivere il vostro nome e cognome. Bèh! Approfondendo si perviene ad una curiosa teoria! Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per leggere l'articolo e scoprire gli impressionanti ritratti anagrammatici di Tartamella, Pedulli, Littizzetto, Celentano, Leopardi, Antonio De Curtis (Totò), Beppe Grillo, Berlinguer, Pier Luigi Bersani, Gelmini, Bossi, Mussolini, Berlusconi... : http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=349:teoria-nomognomica-ritratti-anagrammatici-dimmi-come-ti-chiami-e-ti-diro-chi-sei&catid=102:news&Itemid=90
torna su




come votare gli haiku pervenuti al Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo edizione 2013
Gli utenti possono votare gli Haiku pervenuti al Concorso Internazionale di Cascina Macondo. VOTARE E' FACIlE: NON C'E' BISOGNO DI ISCRIVERSI AL SITO! LEGGI E VOTA GLI HAIKU - OGNI GIORNO HAI A DISPOSIZIONE 10 VOTI CHE PUOI DISTRIBUIRE FRA GLI HAIKU DI TUO GRADIMENTO. Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria ------ copia e incolla il seguente linik sul tuo brawser: http://my2.cascinamacondo.com/site/archivio.asp?anno=2016
torna su




MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ultimo aggiornamento ottobre 2012
Per accedere al 'Manifesto della poesia haiku in lingua italiana' di Cascina Macondo copia il seguente link sul tuo browser. http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1023:manifesto-della-poesia-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90
torna su




LA RÓNDINE SUL FILO, PRIMA ANTOLOGÌA DEI RACCONTI DI SCRITTURALIA - accentazione ortoèpica lineare
'LA RÓNDINE SUL FILO' PRIMA ANTOLOGÌA DEI RACCONTI DI SCRITTURALIA - accentazione ortoèpica lineare - raccòglie 22 racconti selezionati fra quelli prodotti nelle giornate di Scritturalia: autori AAVV a cura di Piètro Tartamèlla - Annamarìa Verrastro, Antonèlla Filippi, Clèlia Vaudano, Ènzo Pesante, Fabia Binci, Fanny Casali Sanna, Fiorènza Alineri, Flavio Massazza, Floriàn Lasne, Nagi Tartamèlla, Piètro Tartamèlla, Tiziana Viganò, Virginia Cònsoli -- editore: Marco Del Bucchia Editore in collaborazione con Cascina Macondo -- copertina: manufatto raku di Annamarìa Verrastro -- pàgine: 220 -- formato: 12 x 20 -- accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla e Fiorènza Alineri -- prefazione Piètro Tartamèlla -- introduzione Antonèlla Filippi --- ISBN 978 - 88 - 471 - 0615 - 4 --- còsto a còpia èuro 16,00 + spese di spedizione ---------------------------------------------------------- descrizione: “…Ora, non come fine, ma come lògica conseguènza di molti anni di scrittura, perché non raccògliere in un libro alcuni di quei racconti? Ora si può fare. È lògico e sensato. Ora è testimonianza. Quando fra molti anni faremo il bilancio di queste doméniche trascorse insième a scrìvere ricorderemo con vividezza non le antologìe, che pur avremo pubblicato, ma pròprio le giornate stesse, le letture a voce alta di tutto quello che abbiamo scritto, il pranzo condiviso, il caffè, la spaghettata serale con aglio e pan grattato soffritto, i qui e ora che làsciano un segno, e gli odori di ogni stagione d’ombra, di neve e di sole a Cascina Macondo. Auguriamo al lettore di avere come compagni in un week-end questi ventidùe racconti di Scritturalia, 'La Róndine sul filo' , e una piacévole lettura”. (dalla prefazione di Piètro Tartamèlla) --------- richiedilo a: info@cascinamacondo.com
torna su




UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2013 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, iniziative, appuntamenti, idee, incontri, proposte, passioni, per la promozione del libro, della lettura ad alta voce, della poetica haiku... ANCHE TU POTRESTI FARNE PARTE!!!!! COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK PER ACCEDERE AL PROGRAMMA: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1357:una-pagina-per-vela-e-via-col-vento-programma-2016-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il pendolare, di Silvestru Miclaus
Il pendolare – / Compagni sulla neve / le tracce e l’ombra. (Miclaus Silvestru - ROMANIA) ------------ Sembra una vecchia fotografia in bianco e nero. Meglio, un cortometraggio che cattura e ferma una parte del cammino. Raccoglie un intero mondo di emozioni e sensazioni. Vi si coglie in pieno la solitudine, quella che porta il pendolare ad affrontare senza compagni il percorso effettuato quotidianamente per recarsi al lavoro e poi tornare a casa. C’è il senso della sofferenza, per il procedere lento e grave delle scarpe che affondano nella coltre di neve. Il piede si risolleva quasi con dolore, ci vengono alla mente gli scarponi dell’olio di Van Gogh. Nell’opera esistono solo due grosse scarpe di contadino, consumate dalla fatica. Eccolo allora, il terzo elemento del mondo racchiuso nei tre versi: la fatica. Non si tratta solo di svolgere una funzione nell’ambito della società, una volta arrivati a destinazione. Nel procedere è presente tutta l’idea del pònos greco. Alla fine del cammino, il lavoro sembrerà addirittura più lieve, se non altro perché verrà effettuato in compagnia. Da ragazzino mi capitava di dover attraversare da solo il bosco nel buio della tarda sera, mi faceva coraggio la cadenza dei miei passi. I rumori del bosco possono incutere timori anche forti. Il pendolare sa bene che il suo cammino è solo il mezzo, che gli consentirà di svolgere il lavoro. Le sue gambe sono il suo mezzo di locomozione, non c’è l’auto. Sappiamo che c’è il sole, speriamo non pallido, lo deduciamo dall’ombra che si proietta a terra sul candido della neve che rischiara tutto. Gli fa compagnia, dunque l’ombra gli sta davanti, o quanto meno di fianco. E’ l’Haiku della meditazione, dei pensieri più disparati, delle malinconie, delle gioie o delle sofferenze…tutto ciò che attraversa la mente di chi stia compiendo un tragitto in solitudine. Al nostro Miclaus è sufficiente una sola parola, per dare l’idea del movimento, del procedere senza voltarsi indietro, gli basta scrivere “il pendolare”…non esiste una stasi, un’interruzione, nel trasferimento. E’ un sostantivo che non consente pausa o tregua. I piedi seguono la strada di tutti i giorni, ben conosciuta, senza soluzione di continuità. Il pendolare deve arrivare in orario, non sarà certo la neve appena caduta che potrà rallentarne l’andatura. Le orme rimangono nella neve, scure e fonde. Il peso dell’intero corpo concentrato in un piede schiaccia una parte di manto e lo scioglie al contatto della terra. E’ l’haiku del silenzio accresciuto dalla neve, probabilmente l’uomo avverte il suono sommesso del suo respiro, uniformato al susseguirsi dell’appoggio a terra dei piedi. Ci ricorda Montale “…il gregge passa attraverso la nebbia del suo fiato…”. Un vero momento di meditazione, di attento esame intimo, consegnatoci da un haijin che nel suo Paese ha spesso a che fare con la neve ------ fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - GRANDE PRATERIA, GRANDE SOLE
GRANDE PRATERIA: Il Middle West è la parte centrale del West, la zona delle praterie compresa tra gli Allegani e le Montagne Rocciose. La prateria del Middle West è liscia come una tavola da stiro. Si congiunge con la "prateria ondulata"che è il pascolo sconfinato dei bisonti, esteso per centinaia di chilometri fino all'orizzonte lontanissimo con una successione uniforme di basse colline simili a un mare verde pietrificato ----------------------------------------------------------- GRANDE SOLE Gli indiani del Sud-Est (Natchez, Taensas, Muskagee) adoravano il sole. Il capo aveva illimitati poteri sui sudditi, disponeva dei loro beni e della loro vita. Veniva chiamato "Grande Sole". Le sue prerogative erano divise con i suoi parenti. Il suo potere veniva mitigato da un consiglio. Quando moriva c'erano riti funebri grandiosi: veniva distrutta la casa, alcuni congiunti e servitori morivano con lui, il corpo veniva portato al tempio. Fra i Natchez dopo il Grande Sole c'erano le classi sociali dei Nobili, degli Onorabili, dei Puant. I Puant erano la classe più bassa. Le regole sociali imponevano che le classi più elevate dovevano sposare un Puant. L'uomo Sole avevo l'obbligo di sposare una Puant ------ pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - OUTSTANDING
OUTSTANDING /aʊtˈstændɪŋ/ agg.1) prominente; ben visibile; chiaro: (an outstanding example = un chiaro esempio) --- 2) eminente; notevole; eccellente; eccezionale; clamoroso: (an outstanding person = una persona eminente); (an outstanding fact = un fatto notevole); (an outstanding result = un risultato eccellente) --- 3) (comm.) in pendenza; arretrato; insoluto; non pagato; (fin.) in sofferenza, in circolazione: (outstanding debts = debiti insoluti); (outstanding bills = cambiali non pagate); effetti in circolazione --- 4) (di lavoro) ancora da fare; in sospeso5 (comm.) inevaso; da evadere: (to have a good deal of orders outstanding = avere ancora molte ordinazioni da evadere)--- *** (rag.) outstanding balance = saldo scoperto *** (banca) an outstanding cheque = un assegno ancora in circolazione (non presentato all'incasso) *** (leg.) outstanding claim = pretesa insoddisfatta; credito arretrato *** (fin.) outstanding coupons = cedole non pagate *** (leg.) outstanding matter = pendenza *** an outstanding problem = un problema irrisolto *** (fin.) outstanding shares = azioni in circolazione -------- outstandingly avv. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




CORSO DI FORMAZIONE SULL'USO DELLE MASCHERE NAIF - Serra San Quirico
Vuoi partecipare ad una due-giorni di formazione sull'’uso delle “Maschere Naif” in un luogo particolare dell’Appennino marchigiano…? Due giorni di immersione totale nel mondo magico delle maschere naif, per staccare dalla routine e per entrare nell’universo dei personaggi ingenui… Nell’ambito dei week-end “I TEATRI DEL TEATRO EDUCAZIONE” che intendono avvicinare alla poetica e alle pratiche del teatro educazione: 28 e 29 marzo 2013: “LA MASCHERA NAIF” Condotto da ENZO PESANTE - A chi è rivolto: insegnanti e operatori teatrali o teatranti, addetti alla comunicazione, lavoratori del sociale, studenti universitari di facoltà umanistiche - Luogo: Serra San Quirico, Palazzo ATG - Programma orario: inizio giovedì 28 marzo 2013, ore 18.00. Termine ore 22. Poi cena in cucina ATG. Inizio venerdì 29 marzo ore 10.00 sino alle ore 13. Pranzo e ripresa dalle ore 15 fino alle ore 20. Sabato mattina Partenze... Ore di formazione: 12 -- Costo: 150,00 euro che comprende docenza, vitto e alloggio. Per informazioni: uffici ATG 0731 86634, oppure contattare Enzo Pesante cell. 3485300428
torna su




Accordions Night a Bricherasio per Folkestra Nights 2013
La stagione concertistica “Folkestra Nights 2013”, organizzata da Folkestra Bricherasio in collaborazione con il Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare, avrà inizio sabato 9 Febbraio nel Salone Polivalente di Bricherasio. “Acoustic accordions night” sarà una serata dedicata all’organetto diatonico e alla musica acustica che vedrà sul palco Folkestra, Triotonico, Nous Memes. La prima parte della serata permetterà di cogliere sfumature e sonorità degli strumenti tradizionali grazie ad un concerto d’ascolto in cui Triotonico si esibirà in trio e con la Folkestra, presentando il lavoro effettuato sul repertorio del trio. Riccardo Tesi torna con un nuovo frizzante trio di organetti in compagnia dei giovanissimi Filippo Gambetta e Simone Bottasso, astri nascenti dello strumento in Italia. L’entusiasmo e la creatività dirompente dei due si uniscono all’esperienza e alla maturità artistica di Tesi in un progetto di grande vitalità e spessore. Composizioni originali, suggestioni etniche, improvvisazione e grande energia: il tutto si fonde in un trio affiatato e permeato da un trascinante e diabolico dinamismo. Successivamente il ballo folk sarà animato da Nous Mêmes, gruppo formato da tre musicisti piemontesi, Enrico Pascal (violino e ghironda), Ivan Barotti (contrabbasso) e Andrea Beltrando (organetto). Grazie alle diverse esperienze dei suoi componenti in diversi generi musicali, il gruppo propone un interessante concerto a ballo con brani tradizionali rivisitati con gusto ed innovazione. **** Grande novità di questa edizione sarà la presenza di diversi artisti con le proprie opere: per il primo appuntamento verranno esposte le tele ad acquerello di “Anna Ferraresi” e le creazioni di oreficeria di “Due di Oro”. La serata si svolgeranno nel Salone Polivalente di Bricherasio (TO), Via Vittorio Emanuele II, 94 ed inizieranno alle ore 21.30. La rassegna viene organizzata senza usufruire di fondi e aiuti pubblici, Folkestra quindi continua a scommettere sull’enorme afflusso alle serate di ballerini e amanti della musica per poter continuare a regalare grandi ed emozionanti concerti. Per informazioni: www.folkestra.it - Andrea Beltrando 3394565888, andrea.beltrando@gmail.com
torna su




Scambia Shiatsu - Torino
Mercoledì 6 febbraio dalle 17 alle 18.30, a Torino, presso CASA PARADIGMA Via Taggia 25/A, parte il nuovo gruppo “Scambia Shiatsu”, incontri per scambiarsi un trattamento shiatsu, a cura della Associazione Mandala e del Motore di Ricerca. --- Durante l'incontro un insegnante di shiatsu guiderà i partecipanti a scambiarsi un semplice ma rilassante trattamento shiatsu. --- Il gruppo è rivolto a cittadini e persone con lieve disabilità. Ci sono ancora posti disponibili. Per iscrizioni: associazione.mandala@alice.it tel. 329.8020429
torna su




Niente fondi per i rifugiati dall’otto per mille - Le associazioni: “una beffa di Stato”.
Niente fondi per i rifugiati dall’otto per mille - Le associazioni: “una beffa di Stato” ------- Neanche nel 2013 il gettito dell’otto per mille porterà risorse per i progetti a favore dei rifugiati. È quanto denuncia un cartello di associazioni non profit in merito a una nota dello scorso 26 gennaio con cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha comunicato l’esaurimento del fondo “Otto per Mille” del 2012 (pari a circa 181 milioni, di cui 121 destinati a interventi di protezione civile). “I soldi che i cittadini italiani scelgono di destinare allo Stato attraverso le loro personali dichiarazioni dei redditi” – spiegano le associazioni – “per legge debbono essere utilizzati a sostegno di interventi straordinari per fame nel mondo, calamità naturali, conservazione di beni culturali, assistenza ai rifugiati”. E invece è il secondo anno consecutivo che tali fondi vengono in pratica utilizzati “come un piccolo tesoretto nelle mani del Governo di turno”, sottraendo risorse destinate anche ai rifugiati. Secondo le associazioni, i progetti che non sono stati finanziati per azzeramento dei fondi miravano a favorire l’inserimento lavorativo e l’autonomia abitativa di tali soggetti, a garantire loro cure mediche, a facilitarne il ricongiungimento familiare. In un paese in cui gli interventi di assistenza a favore dei rifugiati sono sporadici, questo cambiamento d’uso è paradossale. Una vera beffa nei confronti sia dei contribuenti sia delle associazioni e degli Enti locali, che vengono formalmente invitati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a presentare dettagliatamente progetti e iniziative entro il 15 marzo di ogni anno, per poi scoprire, dieci mesi dopo, che si è trattato solo di uno scherzo. Al Governo, le associazioni chiedono dunque di attenersi alla normativa in vigore, impegnandosi a ripartire l’utilizzo dei fondi tra le diverse aree d’intervento in maniera stabile ed equa. Positiva, per contro, la recente notizia circa l’elaborazione di uno schema di decreto del Presidente della Repubblica per modificare le procedure di utilizzo dell’8 per mille, fissando quote percentuali minime da destinare ai vari interventi previsti. “Vorremmo essere coinvolte in un confronto su questo tema” - chiedono le associazioni – “visto che il nuovo regolamento potrebbe essere un’ottima opportunità per stabilire in modo chiaro e definitivo i vincoli di utilizzo del fondo.” Fonte: “Immigrazione Oggi” (www.immigrazioneoggi.it)
torna su




Scrivere coi piedi:- imparare a raccontare la lentezza con lentezza - dal 1° al 3 marzo 2013
Scrivere coi piedi:- imparare a raccontare la lentezza con lentezza - dal 1° al 3 marzo 2013 Seminario proposto dal “Movimento Lento”, l’associazione che diffonde la cultura del viaggio lento (a piedi e in bicicletta) come stile di vita. L’iniziativa è dedicata a chi vuole imparare a raccontare, in prosa o in poesia, l’esperienza del cammino, o anche a chi ama semplicemente leggere e ascoltare storie di viaggi lenti. Che si abbia camminato molto, poco, o per niente, non fa alcuna differenza. Occorre solo la voglia di entrare dentro le parole, le tecniche e i ritmi che sono in grado di “raccontare il viaggio” senza annoiare. Il seminario intende anche fornire gli strumenti per meglio capire se stessi (e i cambiamenti che il viaggio può produrre in ognuno di noi) attraverso questo particolare genere di scrittura. Il corso, che si svolgerà con un numero minimo di 10 partecipanti e un numero massimo di 20, avrà per docente Luigi Nacci, poeta, giornalista e operatore culturale, nonché cofondatore dell’associazione Movimento Lento. Contributo richiesto euro 110,00 per partecipante, oltre all’eventuale quota associativa annua (euro 15,00) per i non soci. Per il programma completo e ulteriori informazioni: http://www.movimentolento.it/it/resource/news/scrivere-coi-piedi-imparare-raccontare-la-lentezza/ Per prenotazioni: seminari@movimentolento.it – tel. 328 2021780
torna su




Una vita da lupo
Ulula alla notte ma non ha quattro zampe. Da 40 anni Werner Freund, un ex paracadutista dell'esercito tedesco, dorme, mangia, caccia e gioca con e come i suoi amati lupi, che lo riconoscono come il loro capobranco. Una vita dedicata a questi affascinanti animali per i quali il ricercatore ha fondato a Merzig, in Germania, il Wolfspark Werner Freund, una riserva di 10 ettari di foresta in cui oggi vivono 29 esemplari dei 70 lupi da lui cresciuti come figli. *** Mangia coi lupi - Per capire i lupi bisogna vivere e comportarsi come loro. E per poterlo fare è necessario guadagnarsi il loro rispetto. Da queste semplici considerazioni ha preso il via l'avventura dello zoologo tedesco Werner Freund che nel 1972 ha creato una riserva per i lupi nella foresta di Merzig, profondo sud della Germania. Ma non si è fermato qui: ha infatti deciso di vivere da lupo tra i lupi, condividendo con loro ogni momento della vita, caccia e pasto compresi. All'interno del gruppo si comporta come un maschio dominante, il che gli è valso il ruolo di capobranco riconosciuto da tutti i membri. E come ogni leader che si rispetti, quando si tratta di mangiare è il primo a cibarsi della preda, strappando la carne cruda con i denti per ricordare la sua autorità, per poi lanciarla agli altri lupi che se ne ciberanno seguendo la gerarchia del branco. newsletter@newsletter.focus.it
torna su




1° Convegno Erickson: 'Faccio io! Autonomie personali e sociali nella disabilità' - Gardolo (Trento)
Trento, 22 e 23 marzo 2013 1° Convegno Erickson ' Faccio io! Autonomie personali e sociali nella disabilità'. ***** Anche in occasione di questo 1° Convegno ci tornano alla mente le frasi, sempre pregnanti e attuali, degli amici scomparsi Mario Tortello con il suo «Pensami adulto!» e di Sergio Neri che ci ricordava sempre che «oltre la scuola c’è l’altra parte della giornata e della vita». Sono un invito a guardare nella direzione del Progetto di vita, al pensare in una prospettiva futura che in certi momenti vuol dire anche immaginare, fantasticare, desiderare, aspirare ma, al tempo stesso, anche volere e osare. Tutto questo richiede il saper predisporre le azioni necessarie, prevedere le varie fasi di lavoro, gestire i tempi, le risorse, i pro e i contro, comprendere obiettivamente la fattibilità dei vari progetti e, al tempo stesso, crederci veramente e percepire la «possibilità» reale di intraprendere il viaggio verso l’acquisizione delle autonomie. Queste vogliono quindi essere le intenzioni del Convegno, accompagnando i partecipanti alla scoperta dei metodi, degli strumenti e delle strategie operative utili per saper progettare e impostare un percorso funzionale e realmente vicino ai bisogni della persona. ***** Venerdì 22 marzo 14.00 – 18.00 SESSIONE PLENARIA: Dario Ianes: Pensami adulto! … e insegnami a esserlo. Uno sguardo al Progetto di vita --- Anna Contardi: Questo l’ho fatto da solo! Autonomie e Sindrome di down --- Flavia Caretto: Insieme si può! Proposte psicoeducative per l’autismo --- Mauro Mario Coppa: Ci sono anch’io! Come e perché lavorare sulle autonomie nelle disabilità gravi. ** Sabato 23 marzo 9.00 – 13.00 WORKSHOP DI APPROFONDIMENTO. Il partecipante avrà la possibilità di frequentare 1 dei 3 workshop proposti. WORKSHOP 1: Disabilità e percorsi psicoeducativi su autonomie e autodeterminazione nella prospettiva del Progetto di Vita --- WORKSHOP 2: Autonomie e sindrome di down --- WORKSHOP 3: Autonomie e autismo *** Sabato 23 marzo 14.00 – 16.30 SESSIONE PLENARIA: Monica Costantini: Vi racconto come ho imparato a essere più autonoma - Stefano Marchio e Michele Abram: Il lavoro con le famiglie verso l’autonomia -- Gianluca Primon: L’esperienza dell’ANFFAS Trentino: la «Casa Satellite» **** Iscrizioni Inviare tramite email (iscrizioni@erickson.it ) o fax (0461 956733) o posta al Centro Studi Erickson la richiesta di iscrizione , allegando la fotocopia della ricevuta del versamento della quota di iscrizione. Per informazioni: Centro Studi Erickson tel. 0461 950747 – fax 0461 956733 e-mail: formazione@erickson.it.
torna su




9 febbraio: presentazione del libro 'Un Sindaco fuori del Comune' di Sandro Bozzolo - Torino
Invito alla presentazione di 'Un Sindaco fuori del Comune', il libro su Antanas Mockus scritto da Sandro Bozzolo, perché, nata com'è in modo del tutto imprevisto dalla semplice pubblicazione di una notizia su Fabio News (http://www.fabionews.info/View.php?id=15132), rispecchia in piccolissimo la filosofia del protagonista. Mockus infatti è stato a lungo Sindaco di Bogotà, una delle città più violente e difficili del mondo, e l'ha trasformata con la fantasia, l'immaginazione e la comunicazione, cioè con gli stessi principi che animano noi che ci nutriamo - più che della Rete - delle reti e che siamo convinti che agire sia possibile e che vada fatto in prima persona. Parleremo di tutto questo sabato 9 febbraio dalle 17,30 in poi alla Libreria Belgravia di via Vicoforte, 14/D con l'autore e con Alessandro Mortarino, coordinatore nazionale del Forum Salviamo il Paesaggio e del Movimento Stop al Consumo di Territorio, dal cui articolo frutto di un incontro diretto con Mockus tutto ha preso avvio. A seguire, per chi desidera continuare il dibattito che siamo sicuri sarà avvicente in un clima cònsono alla serata prefestiva, aperitivo estemporaneo deciso sul momento con chi ci sarà. Chi volesse cominciare a conoscere Mockus può leggere questa bella recensione: http://temi.repubblica.it/micromega-online/mockus-un-sindaco-fuori-dal-comune/. Vi aspettiamo! Giuliana. Info: Libreria Belgravia tel. 011-385 2921
torna su




COLLETTIVA 'Donna e…' - InGenio - Torino
Venerdì 8 febbraio ore 15.00, presso Ingenio - Via Montebello 28, Torino - I laboratori di falegnameria, cartapesta, ceramica, pittura su seta e su tela del Centro Diurno Collegno , presentano la mostra dal titolo 'Donna e…'. Questa esperienza artistica testimonia un anno di attività, sviluppatasi attraverso una serie di opere frutto della collaborazione, della ricerca e dell’incontro dei partecipanti ai vari laboratori. Il progetto è a cura dei tecnici, degli operatori e di tutte le persone che frequentano il centro diurno. La mostra proseguirà fino al 27 febbraio Per informazioni contattateci: 011/781200
torna su




CONCERTO PER BENEFICENZA - Agliè (Torino)
Il Comune di Agliè in collaborazione con la trattoria Scudo di Francia ha organizzato per sabato 13 Aprile ore 21:30 Salone Polifunzionale 'Alladium' Agliè (Torino) il concerto de LA KOMBRICOLA DEL BLASCO. Ingresso + consumazione 5 euro. Il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza all'ospedale Regina Margherita di Torino. Per info: 338 95.21.172
torna su




ELEZIONI: TURISMO AL BIVIO
Febbraio, mese di elezioni e di scelte importanti: decisioni destinate a pesare sul futuro nostro e dell’economia del nostro Paese. - Il turismo, che è uno degli elementi trainanti dell’azienda Italia, sembra un po’ ai margini dei ragionamenti. - Lo si usa quasi come uno specchietto per le allodole, ma ci si tiene a doverosa distanza dai programmi e soprattutto dalle idee innovative che potrebbero, se attuate, aiutare il settore a uscire da una crisi che lo sta mettendo ai bordi del ring. - Turismo e territorio rappresentano un insieme inscindibile: finita l’era del virtuale, del posticcio, sono i luoghi reali che ora fanno la differenza, che veicolano i flussi delle persone dall’estero come dall’interno e che determinano i risultati più o meno favorevoli. - Territorio vuol dire economia, qualità della vita, capacità di sapersi offrire in un sistema integrato nel quale tutti i meccanismi ruotino e agiscano insieme perseguendo un solo obiettivo. - Avviene all’estero, si fatica da noi perché è duro sconfiggere le rendite di posizione, aprirsi al mercato, consentire alla concorrenza di svilupparsi fino in fondo. - Così i tanti “chiuso per ferie” si alternano a esercizi “chiusi per crisi” e il mix non è certo dei più favorevoli. - Occorre una sterzata che abbia quale obiettivo una forte destagionalizzazione coinvolgendo tutte le Regioni, con particolare riferimento a quelle Meridionali, nelle quali il “gap” è maggiore. - Uscire dalla logica dell’estate e delle vacanze di Natale o di Pasqua per aprirsi a tutti i mesi dell’anno con proposte in grado di coinvolgere strati di popolazione fino a ora veicolati vero altre aree pare una scelta sensata. - Vedere migliaia, se non milioni di pensionati Europei, svernare in Spagna, Croazia o in Marocco e scoprire che in Italia è difficile farlo perché non vi è offerta e soprattutto la comunicazione è scarsa fa male e dimostra un livello di arretratezza che va velocemente colmato. - Immaginare un turismo aperto, informatizzato, in grado di dialogare in tempo reale e di mettere a disposizione tutto un territorio e non solo strutture, magari anche eccellenti, ma non in grado di interagire tra loro, proprio in un’epoca che ha nella mobilità uno dei propri punti di forza, pare assolutamente assurdo. - Per questo le elezioni di febbraio non vanno sprecate, nei programmi come negli impegni di chi sarà chiamato a governare il Paese: la ricchezza che i flussi turistici sono in grado di innescare anche negli altri settori é pari alla capacità di porre il territorio al centro di ogni ragionamento. - Sicurezza, lotta al degrado, incentivazione all’imprenditoria locale e poi tanta voglia di creare una rete, un sistema integrato che coinvolga tutti gli attori in un grande progetto di ripresa e di offerta. - Certo, le Regioni in questo hanno fallito: il turismo non è settoriale, ma globale e deve coinvolge tutta l’Italia, senza confini di comune o di provincia: nell’epoca della mobilità facile è il minimo. - Ci sono tanti imprenditori impegnati su questa linea, aiutarli vuol dire dare una mano al nostro Paese ed anche indicare una strada certa a favore di un’occupazione solida e soprattutto destinata a durare nel tempo. - Crederci è obbligatorio quando è necessario e strategico l’impegno di coloro che a fine febbraio saranno eletti per governare un Paese che ha assoluta necessità di riprendersi da una grave crisi e che sa di avere nel turismo e nel proprio territorio le armi migliori. (Beppe Tassone) info@beppetassone.it
torna su




FARE: officina permanente “itinerante” del fare teatrale e performativo
A forza di scrivere presentazioni, di registrare video, di fare dibattiti sulle condizioni in cui versa il teatro, non sappiamo dove sta la materia di cui discutiamo, lo studio senza scopo produttivo, insomma quelle che sono le fondamenta della nostra arte. Paola Manfredi ------ La voce è corpo astratto, il corpo è voce non ancora manifesta. Il laboratorio è inteso a investigare la stretta relazione che intercorre tra voce e corpo performativo. Con particolare attenzione al fare poetico si cercherà di dare il giusto peso agli impulsi emotivi e all’immaginario personale. Gli incontri prevedono due sessioni di lavoro: - training attorale: Si studieranno tecniche vocali e verranno analizzate le potenzialità fisiche del corpo in un contesto extraquotidiano, come d’altronde è per me il teatro. Attraverso esercizi, collettivi e individuali, di concentrazione, riscaldamento, ascolto e imitazione, si cercherà di investigare il proprio strumento corpo/voce alla ricerca di varianti timbriche, melodiche e ritmiche a creare un linguaggio/suono che permetta una comunicazione trasversale più diretta al sensibile umano: la poesia, intesa non nella sua accezione letteraria ma nella radice etimologica che trova la sua realizzazione nel FARE, insomma una sorta di corto circuito dei sensi. Grande importanza verrà data all’ascolto, non solo a quello relativo all’udito, ma, in senso esteso, l’ascolto a tutto se stesso, laddove è il corpo che si fa sensibile diventando un grande orecchio teso alle parti più nascoste di noi alla ricerca delle nostre profondità più sconosciute. - messa in scena: Ognuno avrà la possibilità di portare materiale di lavoro per una messa in scena, sia con l’intenzione di studiare ed approfondire le variabili poetiche di una ipotesi, sia per la realizzazione di vere e proprie cellule di un lavoro in costruzione. Nella pausa ci sarà la possibilità di condividere il pranzo in convenzione con trattorie locali - Antonello Cassinotti --- Un incontro mensile di 7 ore l’ultima domenica del mese: 10.00 / 13.00 – 14.30 / 18.30 Costo: € 30,00 per ogni singolo appuntamento --- primo appuntamento: 17 febbraio - Suburbia - Nudoecrudo teatro Spazio Po.P - via Po, 36 - Cassina Nuova – Bollate MI ristorante convenzionato: in via di definizione come raggiungerci -- Info: laboratori@delleali.it 340 8562427 - www.delleali.it - www.etreassociazione.it
torna su




FESTA DI CARNEVALE A FELETTO
Domenica 10 febbraio presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza di via G.Micheletto 83 a FELETTO CANAVESE ci sarà la FESTA DI CARNEVALE con la premiazione della maschera più bella! Vi aspettano amici, risate e animazione dalle 14.30 alle 18! Mettetevi in maschera e preparatevi a…..DIVERTIRVI! - Il blog di Outsider dove comunichiamo tutto ciò che conosciamo tra arte e disabilità. http://infoutsiderdisabilitaearte.blogspot.it/ Ciao, grazie. Fratel Marco. -- Associazione Outsider onlus tel. +39 0115225555 - fax. +39 0115225554 web: http://www.associazioneoutsider.it/
torna su




Importanti novità sul Concorso Coreografico ON STAGE di Firenze - 4 maggio 2013
Sono state introdotte importanti novità nel Concorso Coreografico ON STAGE che come ogni anno (siamo all'ottava edizione) si terrà a Firenze il 4 maggio 2014 presso il prestigioso Teatro ObiHall. Grazie alla collaborazione con Italy/USA Dance Movement di New York, offriranno come premi importanti Borse di Studio per i più prestigiosi centri di danza USA come Broadway Dance Center, Peridance e Mark Morris Dance Center di New York! Inoltre Borse di Studio per il programma di studio estivo FlorenceSummerDance che si terrà dal 17 giugno al 7 luglio a Firenze in collaborazione con Università e College di danza USA. Il concorso prevede una suddivisione in categorie a partire dagli 8 anni ed è aperto ai soli, duetti e gruppi. Scadenza tassativa: 5 aprile Nell'ambito della manifestazione sarà possibile partecipare anche fuori concorso nello spazio riservato alle coreografie in rassegna. Quest'ultimo spazio è molto limitato per cui si consiglia di consultarci tempestivamente se interessati a partecipare! Per info e iscrizioni: Liliana Candotti - Direttrice Artistica Concorso Coreografico ON STAGE email: info@concorsodanza.it - tel. 055/3830961 - cell. 389/8000620 - sito web www.concorsodanza.it.
torna su




Incontro Movimento Esasperatismo- Logos & Bidone - Napoli 19-2-13
Comunicato agli aderenti al Movimento Esasperatismo – Logos & Bidone: Si comunica che il giorno 19 Febbraio 2013, alle ore 17,00, nella sala Spinelli del Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” di Piazza Dante, 41, Napoli, si terrà un incontro degli aderenti al Movimento Esasperatismo – Logos & Bidone, dei simpatizzanti e di quanti desiderano conoscere il pensiero esasperatista, con il fondatore del Movimento Adolfo Giuliani. L’incontro si propone di discutere anche su eventuali iniziative per una maggiore divulgazione del messaggio esasperatista. PER INFO: www.esasperatismo.org - www.ilbidone.it
torna su




La natura che manda in trance
La giungla fantastica realizzata dall'artista Artem Ludyankov si muove a ritmi dance e ti lascia in trance. *** Cartone animato o video d'arte? Tocca a voi decidere. Sicuramente è un coloratissimo viaggio all'interno di una giungla fantastica dove le piante diventano viola, blu e di altri mille colori, i serpenti sono fluorescenti e si muovono sinuosi sulle note di una musica trance mentre i cervi volanti lampeggiano quanto un'insegna a Time Square. Realizzato da un giovane videoartista Artem Ludyankov per Fabrica, il corto animato è intitolato De Versicoloribus Naturalium Ludis che in italiano suona come 'I giochi di colore della Natura'. È il risultato finale di un progetto di ricerca sull'utilizzo delle illusioni ottiche e dei colori nella videoarte. Il suo intento è di riportare l'attenzione sul mondo che spesso diamo per scontato attraverso l'arte. Sabina Berra, newsletter@newsletter.focus.it
torna su




Mostra Effetto Arca - febb./aprile/maggio 2013 a Vercelli
EFFETTO ARCA | NUVOLE ETEROTOPICHE A cura di Diego Pasqualin per StudioDieci | Testo critico di Diego Pasqualin 7 febbraio - 21 aprile 2013 | StudioDieci citygallery - Vercelli ----- Evento collaterale alla mostra Gli anni Sessanta nelle Collezioni Guggenheim. Oltre l’Informale verso la Pop Art. A cura di Luca Massimo Barbero in collaborazione con Peggy Guggenheim Collection 9 febbraio - 12 maggio 2013 | Arca - Chiesa San Marco - Vercelli ---- StudioDieci è una Galleria e una Galleria è anche, e soprattutto, una Casa Sociale Con-temporanea dell’Arte. Artisti: Ennio Bertrand | Laura Brambilla | Orietta Brombin | Adriano Campisi | Carla Crosio | Fannidada | Roberta Fanti | Federica Ferzoco | Eliana Frontini|Giò Gagliano | Roberto Gianinetti | Chiara Giorgetti | Margherita Labbe | Margherita Levo Rosenberg | Diego Pasqualin | Marco Pedrana| Anna Prestigiacomo | Fiorenzo Rosso | Claudio Rotta Loria | Ornella Rovera | Valter Luca Signorile | Erica Tamborini | Tea Taramino ---- Via Galileo Ferraris 89 (13100) Vercelli Apertura venerdì - sabato - domenica 16.30 / 19.00. Inaugurazioni mostre ore 18.00. Guardiania mostre a cura di A.N.F.F.A.S. Vercelli tel. +39 0161251926 - info@studiodieci.org - www.studiodieci.org/
torna su




Vota per il libro del mese di Fahrenheit
Vota per il libro del mese di gennaio di Fahrenheit. Scegli il tuo titolo preferito e scrivi una mail a fahre@rai.it --- Di seguito gli autori e i titoli dei libri in concorso: Wilbur Smith, Vendetta di sangue - Sergej Roic, Achille nella terra di nessuno - Siobhan Dowd, La bambina dimenticata dal tempo - Beatrice Masini, Tentativi di botanica degli affetti - Matteo Corradini, La repubblica delle farfalle - Lanfranco Caminiti, Così viviamo adesso - Diego De Silva, Mancarsi - Antonio Ferrara, Il segreto di Ciro - Andrea Camilleri, Il tuttomio - Edith Pearlman, Visione binoculare - Giorgio Ghiotti, Dio giocava a pallone - Valerio Magrelli, Geologia di un padre - Giovanna Grignaffini, Però un paese ci vuole - Tracy Chevalier, L'ultima fuggitiva - Emidio Clementi, La ragione delle mani - Ilaria Bernardini, Domenica - Andrew Motion, Ritorno all'isola del tesoro - Maurizio De Giovanni, Vipera - Luca Ricci, Mabel dice sì - Ludwig Wittgenstein, Lettere 1911- 1951 - Sergio Pretto, Novecento rom - Luca Saltini, Tattoo - David Vann, Da dove vengono i sogni. -------------- Il vincitore parteciperà alla selezione per il Libro dell'Anno di Fahrenheit.
torna su




Lettera che il nuovo Sindaco di Lampedusa ha scritto all'Italia e all'Europa.
Sono il nuovo Sindaco delle isole di Lampedusa e di Linosa. Eletta a maggio 2012, al 3 di novembre mi sono stati consegnati già 21 cadaveri di persone annegate mentre tentavano di raggiungere Lampedusa e questa per me è una cosa insopportabile. Per Lampedusa è un enorme fardello di dolore. Abbiamo dovuto chiedere aiuto attraverso la Prefettura ai Sindaci della provincia per poter dare una dignitosa sepoltura alle ultime 11 salme; il Comune non aveva più loculi disponibili. Ne faremo altri, ma rivolgo a tutti una domanda: quanto deve essere grande il cimitero della mia isola? Non riesco a comprendere come una simile tragedia possa essere considerata normale, come si possa rimuovere dalla vita quotidiana l'idea, per esempio, che 11 persone, tra cui 8 giovanissime donne e due ragazzini di 11 e 13 anni, possano morire tutti insieme, come sabato scorso, durante un viaggio che avrebbe dovuto essere per loro l'inizio di una nuova vita. Ne sono stati salvati 76 ma erano in 115, il numero dei morti è sempre di gran lunga superiore al numero dei corpi che il mare restituisce. Sono indignata dall'assuefazione che sembra avere contagiato tutti, sono scandalizzata dal silenzio dell'Europa che ha appena ricevuto il Nobel della Pace e che tace di fronte ad una strage che ha i numeri di una vera e propria guerra. Sono sempre più convinta che la politica europea sull'immigrazione consideri questo tributo di vite umane un modo per calmierare i flussi, se non un deterrente. --- Ma se per queste persone il viaggio sui barconi è tuttora l'unica possibilità di sperare, io credo che la loro morte in mare debba essere per l'Europa motivo di vergogna e disonore. In tutta questa tristissima pagina di storia che stiamo tutti scrivendo, l'unico motivo di orgoglio ce lo offrono quotidianamente gli uomini dello Stato italiano che salvano vite umane a 140 miglia da Lampedusa, mentre chi era a sole 30 miglia dai naufraghi, come è successo sabato scorso, ed avrebbe dovuto accorrere con le velocissime motovedette che il nostro precedente governo ha regalato a Gheddafi, ha invece ignorato la loro richiesta di aiuto. Quelle motovedette vengono però efficacemente utilizzate per sequestrare i nostri pescherecci, anche quando pescano al di fuori delle acque territoriali libiche. Tutti devono sapere che è Lampedusa, con i suoi abitanti, con le forze preposte al soccorso e all'accoglienza, che dà dignità di esseri umani a queste persone, che dà dignità al nostro Paese e all'Europa intera. Allora, se questi morti sono soltanto nostri, allora io voglio ricevere i telegrammi di condoglianze dopo ogni annegato che mi viene consegnato. Come se avesse la pelle bianca, come se fosse un figlio nostro annegato durante una vacanza. - Giusi Nicolini, Sindaco di Lampedusa e Linosa. ---- (Segnalato da fpapone@gmail.com)
torna su




L'orto è risorto. L'orto è il primo concetto rivoluzionario del 21° secolo - Torino
Venerdì 1° marzo 2013 ore 20,00 - Cascina Roccafranca, via Rubino 45, Torino - l’Associazione ColoriQuadri, in collaborazione con Piemonte Movie e Cascina Roccafranca, presenta una serata sul tema degli orti urbani dal titolo ' L’ORTO è risORTO, L’orto è il primo concetto rivoluzionazio del 21° secolo?'. ---- La serata inizierà con la proiezione del documentario di Dario Cicchero Ortiloquiando: dell’Orto e delle sue Declinazioni “Questo lavoro, più che un documentario classico, è una raccolta di testimonianze di persone che frequentano e curano gli orti, spinte da motivazioni diverse ma legate fra loro nella creazione di un unico racconto collettivo sulle utilità e peculiarità dell’orto.” ---- Al termine della proiezione si terrà una chiacchierata nel quale saranno affrontati i vari aspetti che fanno dell'orto un gesto “rivoluzionario”, a cominciare da quello ambientale, che si collega a quello architettonico e sociale, parlando di concetti quali la ‘Resilienza’ che, oltre ad essere applicabile all'ambiente e alla società, è un concetto usato in psicologia e, ultimamente, anche in medicina. All’incontro saranno presenti: LUCA MERCALLI - Società Meteorologica Italiana -- GIANLUCA COSMACINI - Architetto paesaggista -- LUCA PINCIAROLI - Psicologo Psicoterapeuta ed Arteterapeuta ASL TO2. A corollario della serata sarà installata nella sala una bicicletta generatrice di energia elettrica, con lo scopo di far comprendere quanto lavoro muscolare sia necessario per produrre una modesta quantità di energia. Associazione ColoriQuadri http://ortiloquiando.wordpress.com/i-protagonisti - www.coloriquadri.com
torna su




Premio Letterario Tonia Giansante - Scadenza 12 Febbraio 2013
IL MUSAGETE - Istituto Culturale della Calabria di Francavilla Marittima (CS), con il patrocinio della Provincia di Chieti e del Comune di Lanciano (CH) e in collaborazione del Quadrimestrale di Letteratura Italiana “Il Fiacre N. 9”, per ricordare la figura e l’opera della poetessa abruzzese Tonia Giansante, indice il PREMIO LETTERARIO NAZIONALE “Tonia Giansante”. Tre sono le sezioni a concorso: SEZ. A – Poesia inedita in lingua italiana SEZ. B – Racconto inedito SEZ. C – Libro edito di poesia <><> Tonia Giansante (Pescara 1932 – Lanciano 2006). Collaboratrice di programmi radiofonici della sede Rai di Pescara, ha scritto prose e appunti di costume, usciti su periodici. Scrittrice poliedrica, ha pubblicato testi di letteratura, poesia, favole, pensieri. Ha vinto premi letterari sia per la letteratura (dal “Teramo” nel 1970, al “Michetti e D’Annunzio” nel 2003) che per la poesia (dal “San Domenichino” nel 1998 e nel 2005, al “Portici” di Bologna nel 2001). È richiesto un contributo di partecipazione di Euro 15,00 per ogni sezione, da versarsi sul conto corrente postale N. 78525367 intestato a Bonifacio Vincenzi – via Manzoni 6 – 87072 Francavilla Marittima (CS). Fotocopia della ricevuta dovrà essere allegata agli elaborati. • Le opere e il contributo di partecipazione dovranno essere inviati entro e non oltre il 12 febbraio 2013 al seguente indirizzo: Premio Letterario Nazionale “Tonia Giansante” – C/o Bonifacio Vincenzi – Via Manzoni 6 – 87072 Francavilla Marittima (CS). PER INFO: Cell. 327 2476 227 e-mail: bellini@ilmusagete.it - bonifaciovincenzi@libero.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.