Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

I RACCONTI DELLA TOMBOLA - ULTIMO appuntamento sabato 15 MARZO 2014 a Cascina Macondo
A CASCINA MACONDO: I RACCONT... continua.

Concorso Internazionale Haiku in Lingua Italiana - International Haiku Contest in Italian Language - 12° edizione 2014
E' APERTO IL CONCORSO INTERNAZ... continua.

MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 16 MARZO 2014
DOMENICHE IN CASCINA MANIPOLA... continua.

AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 5704 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità intern... continua.

DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 16 MARZO 2014
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFA... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

ANNO 2014 - APPELLO PER UNA MOBILITAZIONE
I contributi degli amici e dei... continua.

COMINCIA IL CONTO ALLA ROVESCIA - MANCANO AL TRAGUARDO 31.254 BOLLE DI SAPONE (grazie, ad oggi, a 493 SOSTENITORI...)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sa... continua.

RCT - RESOCONTO DEL SAGGIO DI LETTURA AD ALTA VOCE DEI DETENUTI DI SALUZZO
Sul sito di Cascina Macondo il... continua.

PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento GIOVEDI 06 MARZO 2014
Un diario appunto, giorno per ... continua.

QUATTRO TAVOLI A TESTA
QUATTRO TÀVOLI A TÈSTA, HAIBÙ... continua.

GLI ULTIMI RACCONTI DI SCRITTURALIA di domenica 02 febbraio 2014 SONO ON LINE
Sul sito di Cascina Macondo so... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.

sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - MACCHIE, CHE TORMENTO! (seconda parte)
MACCHIE, CHE TORMENTO! (secon... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - DONNA, di Danilo Torrito
D.O.N.N.A: Anagrammo... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO WAX
TO WAX (1) /wæks/ v. t. 1) ... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “La boutique del mistèro: Il mantèllo” di Dino Buzzati
Dopo un'interminàbile attesa, ... continua.


Utenti Frécciolenews

Film: E fu sera e fu mattina - Reposi - Torino
Non so se vi è già arrivata no... continua.

Terre Ballerine e laghi di Ivrea
Riprendono le escursioni di A ... continua.

giapponese per principianti - Torino
L’Associazione interculturale ... continua.

Sculture romaniche a San Michele di Pavia
Da secoli, la Basilica di San ... continua.

LA VERITA’ E LA RICONCILIAZIONE – PADOVA, 23 MAGGIO 2014
Giornata di studi indetta dall... continua.

Questa settimana a Radio Fahenheit
Mercoledì 12: Lo storico Emili... continua.

CONCORSO DI IDEE PER RAGAZZE E RAGAZZI - Torino
La Città di Torino lancia un C... continua.

Laboratorio “Oltre i confini”. Cucina e cultura dall’Algeria - Settimo Torinese
Mercoledì 26 marzo 2014, oe 20... continua.

MITI A CONFRONTO - LUCCA
Negli ultimi anni abbiamo parl... continua.

POESIE CONTRO L’OBLIO - Letture poetiche per Mahmoud Darwish - Torino
Giovedì 13 marzo 2014, ore 1... continua.

End in nation InSide - Firenze
Dall’8 al 30 marzo 2014 a Fire... continua.

Roverto Cobertera: nero e innocente
Vi ricordate di Roverto Cobert... continua.

'Firma Contro L'Ergastolo' Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo
Nel sito www.carmelomusumeci.c... continua.


I RACCONTI DELLA TOMBOLA - ULTIMO appuntamento sabato 15 MARZO 2014 a Cascina Macondo
A CASCINA MACONDO: I RACCONTI DELLA TOMBOLA, PER SOSTENERE IL PROGETTO 'PAROL - scrittura e arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura' -------------- Appuntamento per gli appassionati di storie, letture ad alta voce, numeri e sorte, con i Narratori di Macondo e il gruppo Volcaedi, per sostenere il progetto europeo PAROL ------- Lo fai in buona compagnia nelle notti d'inverno intorno al fuoco un viaggiatore. Giocando a Tombola Ridotta e ascoltando storie --------------------------- PROSSIMO e ULTIMO APPUNTAMENTO: sabato 15 marzo 2014 - inizio: ore 21.00 (ognuno avrà cenato a casa propria) ---------------------------- REGOLE DI PARTECIPAZIONE: - indispensabile la prenotazione a: info@cascinamacondo.com in quanti siete? ----- ogni invitato porta piccole cosette da sgranocchiare e vino e bevande da condividere durante la serata ----- se suoni uno strumento portalo con te ----- ogni invitato individualmente dovrà portare anche: una derrata alimentare a lunga conservazione, o un oggetto di utilità (può essere una bottiglia d'olio d'oliva, una bottiglia di vino, caffè, una bella caciotta toscana, un cestino di frutta secca, un manufatto d'antiquariato, un libro, o altro di fantasioso...) ------------ ATTENZIONE: alla derrata o all'oggetto che ciascuno individualmente ha portato, va legato obbligatoriamente un biglietto ben visibile con scritto il proprio NOME E COGNOME. QUESTI OGGETTI SARANNO I PREMI MESSI IN PALIO NELLE VARIE PARTITE DI TOMBOLA! ---- Puoi arrivare a Cascina Macondo con una bottiglia d'olio d'oliva e, se sei fortunato con i numeri, tornàrtene a casa con dieci bottiglie di buon vino, quattro pacchi di caffè e una toma di montagna! Più i premi sono 'interessanti' più contribuisci ad alzare la tensione dello stare insieme giocando -------------------- NOTIZIE UTILI: - Verrà utilizzata una TOMBOLA RIDOTTA, con 60 numeri, anziché i classici 90 numeri. Ad ogni numero estratto verrà abbinata una gag esilarante (anche il pubblico può proporre le proprie gags).. ----- contributo per una cartella: euro 1,5 - Quattro cartelle: euro 5,00 - Puoi prendere quante cartelle vuoi! ----- alla fine di ogni partita si ascolterà una lettura o una performance (o più di una, dipende da quanti si sono iscritti a leggere o a esibirsi) ----- gli interventi di narrazione che siano della durata massima di 5 minuti! ----- conduce: Pietro Tartamella ------------- per informazioni dettagliate: COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1255:i-racconti-della-tombola-2014&catid=102:news&Itemid=90
torna su




Concorso Internazionale Haiku in Lingua Italiana - International Haiku Contest in Italian Language - 12° edizione 2014
E' APERTO IL CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU IN LINGUA ITALIANA DI CASCINA MACONDO - ATTENZIONE ALLE IMPORTANTI NOVITA' ------------------------- Cascina Macondo Associazione di Promozione Sociale Centro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poetica Haiku BANDISCE PER IL 2018 la la 16° EDIZIONE - CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ---- possono partecipare: autori di ogni nazionalità e di ogni età ------- tutti gli haiku pervenuti saranno visibili sul sito di cascina macondo ----- il pubblico potrà votare gli haiku messi on line (Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria) ------------ da quest'anno i 20 haiku vincitori saranno tradotti anche in latino e in tedesco - da quest'anno per partecipare al concorso occorre essere SOCIO HAICOM ---- SPONSOR E PATROCINI: --- Villaggio La Francesca www.villaggilafrancesca.it --- Residenza Piancasale www.piancasale.com --- Ristorante Panda http://www.viadagio.be/ --- Tonga Soa Beach Resort http://www.tongasoabeach.com/Article-Tonga-Soa-Beach-Resort-2,2853.html --- La Ruota Edizioni www.laruotaedizioni.it --- Fuocofisso http://www.fuocofisso.it --- Gra Nuova Cart 2000 www.gra-srl.com --- Fondazione Italia-Giappone www.italiagiappone.it --- Circolo dei Lettori www.circololettori.it ----------------- GIURIA: Alessandra Gallo (scrittrice-poetessa-insegnante), Annette Seimer (traduttrice), Antonella Filippi (scrittrice-poetessa-Haijin), Arianna Sacerdoti (scrittrice-docente, universitaria) Domenico Benedetto (fotografo), Fabia Binci ( scrittrice-Haijin-insegnante), Fabrizio Virgili (Haijin-insegnante), Fanny Casali Sanna (Haijin), Oscar Luparia (impiegato-haijin-camminatore-sindacalista), Pietro Tartamella (poeta-Haijin-insegnante), Terry Olivi (scrittrice-haijin) ------------------ GIURIA ONORARIA: Ban’ya Natsuishi (Japan) , Danilo Manera (Italy), David Cobb (UK), Jim Kacian (USA), Max Verhart (Holland), Visnja Mcmaster (Croatia), Zinovy Vayman (Russia) ------------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUPO BROWSER PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI (bando, premi, giuria, giuria onoraria, come partecipare, come votare..): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1495:2018-16d-edizione-concorso-internazionale-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90 ----------------------------------------- CASCINA MACONDO-ASSOCIATION FOR THE PROMOTION SOCIAL ACTION National Centre for the Promotion of Creative Reading Aloud and Haiku Poetics ANNOUNCES THE 12th INTERNATIONAL HAIKU POETRY CONTEST IN ITALIAN LANGUAGE - 2014 --- Participants: authors of any nationality and age -- Admission: SOCI HAICOM -- Sections: individual: single authors – collective: schools and handicap area -- Quantity: up to three UNPUBLISHED traditional haikus in Italian (5-7-5 syllables)-- Submission: only by filling in the form on line www.cascinamacondo.com (by registration)-- Expiry: 10 GIUGNO 2018 -- Prizegiving: Sunday 18nd November 2018 at Cascina Macondo, official ceremony -------- Note 1: all submitted haikus will be published on the website of Cascina Macondo ---- Note 2 : visitors of the website will be able to vote for their favourite haiku(visitors’ votes are a useful reference in cases in which a haiku obtained by the jury an equal number of votes)----------- COPY THIS LINK ON YOUR BROWSER HERE FOR ALL DETAILS (the complete announcement, Prices, Jury, Honorary Members of the Giury, how to partecipate, how to vote...) http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1495:2018-16d-edizione-concorso-internazionale-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90
torna su




MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 16 MARZO 2014
DOMENICHE IN CASCINA MANIPOLANDO progetto di integrazione --- DOMENICA 29 novembre 2015 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 laboratorio di manipolazione dell'argilla con Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano --- Un percorso di Manipolazione dell’Argilla rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori. Ai bambini con più di otto anni accompagnati. Nella tranquillità di Macondo e della campagna creare sperimentare provare forme e terre e cotture, scoprire la ricchezza e la simpatia della diversità, incontrare nuovi amici. Il laboratorio è attivato in collaborazione con Il Motore di ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT -------------- I lavori collettivi resteranno a Cascina Macondo, quelli individuali, possono essere ritirati versando un contributo per le spese di materiali e cotture ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo e vino da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero, caffè……............ Si prega di prenotare – posti limitati ------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attivività --- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com
torna su




AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 5704 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità internazionale che si scambia comunicati e informazioni - è un servizio gratuito - AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 6485 LETTORI --------------- invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews ------------------- (sulla home page del sito www.cascinamacondo.com, clicca su << Registrati - register >>).
torna su




DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 16 MARZO 2014
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFAVOLA, MANIPOLANDO, ORTO CONDIVISO progetto di integrazione --- DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 LABORATORIO DI DANZE POPOLARI, AFFABULAZIONE, CERAMICA, ORTO CONDIVISO con Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano, i Narratori di Macondo e Volcaedi --- Un percorso di Danze Popolari Internazionali con momenti di affabulazione e storie rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori, ---------------------------------------- PROGRAMMA DELLA GIORNATA Danze e Racconti d'amore, d'avventura, di uomini e di animali, di ieri, di oggi, di domani, storie e danze della tradizione italiana e del mondo ------------------------------- IN CONTEMPORANEA 'MANIPOLANDO' LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA e 'ORTO CONDIVISO' condotti da Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano ---------------------------------- FINALITÀ: L’integrazione che nasce dal raccontare, danzare, ascoltare, è l’obiettivo principale di questo progetto di Cascina Macondo in collaborazione con il Motore di Ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT, Fondazione SOCIAL, Comune di Torino, VI Circoscrizione di Torino, e con la collaborazione di Deedfactory ---------- Si potenziano la capacità di ascolto (della parola, del ritmo, del gesto, del silenzio), l’espressione, il movimento, l’incontro, la riscoperta delle tradizioni popolari, la conoscenza di molteplici e diverse culture. Danzando si riconosce il proprio corpo, l’equilibrio, il ritmo, il coordinamento. Si riconosce e si interagisce con il corpo degli altri, con il gruppo. Ognuno, a partire dalla propria situazione, agirà in un clima di libera espressione, senza giudizio o timore di esclusione, interagendo con la creatività e il ritmo degli altri ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero caffè….. ----- posti limitati ----- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com - 011 94 68 397 ---------------------------------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività ---
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




ANNO 2014 - APPELLO PER UNA MOBILITAZIONE
I contributi degli amici e dei cittadini sostenitori del progetto < Parol - Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura > hanno raggiunto la punta più alta della parabola. La curva ora comincia a discendere verso il traguardo. Ma pur avendo inizato la discesa, il traguardo è ancora lontano. Mancano 30.999 bolle di sapone! Che era difficile trovare sostenitori per un progetto rivolto ai detenuti lo avevamo messo in conto, ma non immaginavamo che ci fosse un pregiudizio così forte... E dunque rilanciamo un appello alla MOBILITAZIONE... ---- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1250:parol-appello-per-una-mobilitazione&catid=102:news&Itemid=90
torna su




COMINCIA IL CONTO ALLA ROVESCIA - MANCANO AL TRAGUARDO 31.254 BOLLE DI SAPONE (grazie, ad oggi, a 493 SOSTENITORI...)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sapone per coprire tutti i costi del progetto PAROL. Siamo quasi al termine del progetto. Coloro che desiderano dare il loro contributo possono ancora farlo, ANZI, VI INVITIAMO A FARLO! E' L'ULTIMO SFORZO PER CONCLUDERE INSIEME A TESTA ALTA QUESTA AVVENTURA TITANICA CHE ABBIAMO INIZIATO ------ Ricordiamo il nostro IBAN per fare un versamento di solidarietà: IBAN IT13C0335901600100000013268 -------------------- I nomi di tutti colori che hanno adottato bolle di sapone sono pubblicati sul nostro sito. Accarezziamo l'idea di un elenco lungo, lunghissimo, così lungo, così fitto di nomi, che possa comunicare l'dea di una grande comunità di cittadini lungimiranti che si è mobilitata... AGGIUNGI ANCHE TU IL TUO NOME --------------------- PER SEGUIRE L'ANDAMENTO DELLE ADOZIONI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1175:adotta-una-bolla-di-sapone&catid=102:news&Itemid=90
torna su




RCT - RESOCONTO DEL SAGGIO DI LETTURA AD ALTA VOCE DEI DETENUTI DI SALUZZO
Sul sito di Cascina Macondo il resoconto del pomeriggio nel carcere di Saluzzo giovedì 23 gennaio 2014 con il saggio finale di lettura ad alta voce dei detenuti che seguono il progetto europeo 'Parol-Scrittura e Arti nelle Carceri, oltre i confini, oltre le mura' -------- Foto, riflessioni, considerazioni, impressioni del pubblico e dei ragazzi disabili... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1259:rct-resoconto-saggio-di-lettura-detenuti-di-saluzzo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento GIOVEDI 06 MARZO 2014
Un diario appunto, giorno per giorno, per descrivere come procede Parol, cosa succede, quali progressi, quali sconfitte, quali entusiasmi, quali delusioni, quali alleanze... Un diario che diventa anche una fotografia. Una fotografia della nostra Italia... SEGUILO SU QUESTO LINK (COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1202:parol-diario&catid=102:news&Itemid=90
torna su




QUATTRO TAVOLI A TESTA
QUATTRO TÀVOLI A TÈSTA, HAIBÙN DEL PRIMO VIAGGIO A PARIGI - accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla e Fiorènza Alineri - Una compagnìa di danza-teatro di Torino formata da ragazzi disàbili e nòrmodotàti è invitata a partecipare a Handi-Scène, una rassegna di teatro che si svòlge ogni anno, nel mese di giugno, in una cittadina del nòrd della Francia. Gli attori, 21 persone in tutto, affìttano un pullman, e i personaggi sàltano fuòri… edizioni: Gióvane Holden Edizioni -- collana: Cascina Macondo -- pagg: 256 -- formato: cm 12,5 x 20 -- particolarità: accentazione ortoèpica lineare -- autore: Piètro Tartamèlla e i ragazzi del gruppo integrato di danzateatro VIAGGI FUÒRI DAI PARAGGI -- còsto: 15 èuro + spese di spedizione (che, come al sòlito, sono a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo) -- avvertènza 1: prenòta le tùe còpie per Natale, è un bellìssimo regalo! -- avvertènza 2: se prenòti 10 còpie, una còpia in omaggio ----------------------------------------------- se alla cerchia dei tuòi amici vuòi far conóscere un pòco il mondo della disabilità prenòta le tùe còpie di “Quattro tàvoli a tèsta” a: info@cascinamacondo.com ------------------------------------------------ PER MAGGIORI DETTAGLI COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1206:quattro-tavoli-a-testa-il-libro-che-racconta-il-primo-viaggio-a-parigi-della-compagnia-integrata-di-danzateatro-normalita-a-disabilita-viaggi-fuori-dai-paraggi&catid=102:news&Itemid=90
torna su




GLI ULTIMI RACCONTI DI SCRITTURALIA di domenica 02 febbraio 2014 SONO ON LINE
Sul sito di Cascina Macondo sono on line gli ultimi racconti di Scritturalia prodotti domenica 02 febbraio 2014 per dire / gridare, sussurrare, esplorare / fare / sorridere, condividere, divertire / baciare / accarezzare, sostenere, diffondere / lettera / denunciare, esprimere, riflettere / testamento / confessare, creare, testimoniare, costruire.............................................................. HANNO PARTECIPATO: Antonella Filippi, Annamaria Verrastro, Clelia Vaudano, Enzo Bertone, Enzo Pesante, Fiorenza Alineri, Gabriel Dascalitei, Gisella Artusio, Ivana Greco, Maria Perlino, Pietro Tartamella, Silvia Perugia ......................................................... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ACCEDERE AI TESTI --- http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=401:leggi-i-racconti-di-scritturalia&catid=102:news&Itemid=90 ----------------------------- BUONA LETTURA! -----------------------------
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - MACCHIE, CHE TORMENTO! (seconda parte)
MACCHIE, CHE TORMENTO! (seconda parte) ----- Continuiamo la trattazione dei metodi “della nonna” per rimuovere macchie particolarmente difficili. Ecco alcuni metodi: Olio: se il tessuto è lavabile, versate una goccia di detersivo per i piatti sulla macchia e strofinate brevemente, poi mettete in lavatrice e lavate con il programma adatto al tessuto; se non è lavabile a mano o in lavatrice, mettete sotto la macchia una carta assorbente, coprite con borotalco, lasciate agire per 30 minuti e poi spazzolate; in caso di macchia resistente, tamponatela con trielina ------- Pomodoro: se il pomodoro è fresco, tamponate con acqua tiepida, cospargete con borotalco, lasciate agire per 5-10 minuti e poi spazzolate; se il pomodoro è cotto, aggiungete nell’acqua poche gocce di acqua ossigenata o di ammoniaca e tamponate, poi lavate come al solito ------- Profumo: tamponate con un panno imbevuto di trielina; in caso di macchie ostinate trattate più volte con alcool e fate asciugare il tessuto sia dal dritto sia dal rovescio. Sulla seta e sui tessuti non lavabili tamponate con glicerina tiepida, poi eliminate l’unto stirando il tessuto tra due carte assorbenti o due panni ------- Rossetto: coprite la macchia con olio vegetale o glicerina, lasciate agire per 15 minuti e poi lavate con acqua calda e detersivo o sapone; se il tessuto non è lavabile, usate etere o trielina ------- Tè: se il tessuto macchiato è di cotone, passate un panno con acqua e succo di limone; se si tratta di seta o lana, aggiungete all’acqua fredda qualche cucchiaio di acqua ossigenata ------- Uovo: raschiate la superficie della macchia, copritela con sale inumidito con acqua fredda e spazzolate dopo 10 minuti -------- Vino rosso: sul cotone e sui tessuti resistenti cospargete subito la macchia fresca con sale fine, lasciate asciugare e poi lavate in lavatrice con il programma adatto al tessuto, eventualmente aggiungendo candeggina; se si tratta di tessuti delicati, tamponate la macchia con una soluzione di acqua tiepida, perborato e qualche goccia di ammoniaca. (fine della seconda e ultima parte) ----- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - DONNA, di Danilo Torrito
D.O.N.N.A: Anagrammo la Donna / E vien fuori che è Nando / E se Nando è una Donna / Io gli auguri le mando // Anagrammo le Donne / E poi vedo le gonne / Vedo pure le braghe / Loro in questo son maghe // Anagrammo la Donna / E vien fuori che danno / Ma con braghe o con gonna / Sanno quello che fanno // Nella festa dell'8 / Il messaggio è 'infinito' / Quindi auguri col botto / Dal poeta Danito! // (Danilo Torrito) ------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO WAX
TO WAX (1) /wæks/ v. t. 1) incerare; dare la cera a (pavimenti, ecc.) --- 2) lucidare (mobili, ecc.) con la cera --- 3) (cosmesi) fare la ceretta: (to wax one's legs = farsi la ceretta alle gambe); (to get one's legs waxed = farsi fare la ceretta alle gambe) --- 4) (fam.) incidere (una canzone) su disco; fare un disco di (un testo, ecc.)--- 5) (sport) dare la sciolina a; sciolinare (gli sci) ---- (waxed end = spago impeciato (da calzolaio)) ----- (waxed paper = carta paraffinata) ----------------------------------------------------------------------------- TO WAX (2) /wæks/ v. i. 1) (della luna) crescere --- 2) (lett. o scherz.) diventare; farsi: (to wax eloquent = diventare loquace); (to wax indignant = indignarsi); (to wax lyrical = diventare lirico); (to wax sentimental = diventare sentimentale); lasciarsi prendere dal sentimentalismo; ------ (to wax and wane, (della luna) = crescere e calare); (fig.) crescere e calare, aumentare e diminuire, avere alti e bassi --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “La boutique del mistèro: Il mantèllo” di Dino Buzzati
Dopo un'interminàbile attesa, quando la speranza già cominciava a morire, Giovanni ritornò alla sùa casa. Non èrano ancora suonate le dùe, sùa mamma stava sparecchiando, èra una giornata grigia di marzo e volàvano cornacchie. Egli comparve improvvisamente sulla sòglia e la mamma gridò: 'Oh benedetto!' corrèndo ad abbracciarlo. Anche Anna e Piètro, i dùe fratellini molto più gióvani, si mìsero a gridare di giòia. Ècco il momento aspettato per mesi e mesi, così spesso balenato nei dolci sogni dell'alba, che doveva riportare la felicità. Egli non disse quasi paròla, gli costava tròppa fatica trattenere il pianto. Aveva sùbito deposto la pesante sciàbola su una sèdia, in tèsta portava ancora il berretto di pelo. 'Làsciati vedere' diceva tra le làcrime la madre, tiràndosi un pò' indiètro, 'Làsciati vedere quanto sèi bèllo. Però sèi pàllido, sèi.'. Èra alquanto pàllido, infatti, e come sfinito. Si tòlse il berretto, avanzò in mèzzo alla stanza e si sedètte. Che stanco, che stanco, perfino a sorrìdere sembrava facesse fatica. 'Ma tògliti il mantèllo, creatura' disse la mamma, e lo guardava come un prodigio, sul punto di èsserne intimidita; com'èra diventato alto, bèllo fièro (anche se un pò' tròppo pàllido). 'Tògliti il mantèllo, dàmmelo qui,...non sènti che caldo?'. Lùi èbbe un brusco movimento di difesa, istintivo, serràndosi addòsso il mantèllo, per timore forse che glielo strappàssero vìa. 'Nò, nò, làsciami' rispose evasivo, 'preferisco di nò, tanto tra pòco dèvo uscire...'. 'Dèvi uscire? Torni dopo dùe anni e vuòi sùbito uscire?' fece lèi desolata, vedèndo sùbito ricominciare, dopo tanta giòia, l'etèrna pena delle madri; 'Dèvi uscire sùbito? E non mangi qualcòsa?'. 'Hò già mangiato, mamma.' rispose il figlio con un sorriso buòno, e si guardava attorno assaporando le amate penombre. 'Ci siamo fermati ad un'osterìa, qualche chilòmetro da qui...'. 'Ah, non sèi venuto solo? E chi c'è con te? Un compagno di reggimento? Il figlio della Mèna, forse?'. 'Nò, nò, èra uno che hò incontrato per vìa. È fuòri che aspètta adèsso. '. 'È lì che aspètta? E non l'hai fatto entrare? L'hai lasciato in mèzzo alla strada?'. Andò alla finèstra e attraverso l'òrto, di là del cancelletto di legno, scòrse sulla vìa una figura che camminava su e giù lèntaménte; èra tutta intabarrata e dava la sensazione di nero. (Dino Buzzati) --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




Film: E fu sera e fu mattina - Reposi - Torino
Non so se vi è già arrivata notizia di un film, che oltre a essere un film è un progetto ed un sogno di un gruppo di giovani (regista compreso Emanuele CARUSO di 28 anni) con il piccolissimo supporto di qualche diversamente giovane (tipo il sottoscritto). L'idea nasce 4 anni fa, ma nessun produttore è disponibile a finanziarlo ed allora il buon Emanuele lancia un finanziamento dal basso e 300 sottoscrittori comprano delle quote del film prima ancora che sia prodotto...... taglio il percorso di trovare altre persone disponibili a lavorare gratis per il film da tecnici, attori, macchinisti, comparse, locations,... sempre Emanuele ed amici ne trovano quasi 1000!!! Il film viene girato sulle nostre Langhe a Giugno, Luglio Agosto 2012 e adesso montato sta andando nella sale dal 18 Gennaio. Anche qui nessun distributore l'ha voluto e quindi si sta facendo tutto in casa contattando direttamente le sale; saranno i 7000 bigletti e relative persone che a oggi hanno visto il film che ha risvegliato alcuni interessi ed il REPOSI di Torino ha contattato il regista e dal 13 di Marzo si è a Torino!!!! Questa sarà la prova del 9 ed è per questo che lancio un invito ed una richiesta di sostegno (un po' al buio perchè non avete magari ancora visto il film - il trailer e i posti in distribuzione li trovate http://efuseraefumattin.altervista.org/blog/distribuzione/ ) l'invito è a venire il 15 marzo alle 20,10 al Reposi in quella sera ci sarà anche il cast (vanno prenotati e/o acquistati prima i biglietti) il sostegno è far girare la voce tra amici, conoscenti,..... Ritengo che con tutti i limiti di una prima produzione sia una cosa bella da vedere!! Forse non sono in grado di far bene pubblicità ma ad Alba ha funzionato molto il passa parola di chi è venuto a vederlo (siamo al 4 week end e sono più di 4700 che lo hanno visto ad Alba con sempre la sala full!!!). Speriamo di vederci il 15, comunque in ogni caso grazie per quello che riuscirete a fare. Un caro saluto Nicola CONTI - nikconti@libero.it
torna su




Terre Ballerine e laghi di Ivrea
Riprendono le escursioni di A Piccoli Passi. Domenica 16 Marzo 2014 andremo a cercare le misteriose Terre Ballerine e passeggeremo tra i laghi dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea. L’escursione si svolge su facili sentieri e con dislivelli di poche decine di metri. Il ritmo sarà tranquillo ed adatto ad osservare l’arrivo della primavera con le sue numerosissime e spettacolari fioriture che macchiano di colore il terreno. Pranzo al sacco. Per chi parte da Vercelli il ritrovo è alle ore 9,15. Chi fosse più comodo trovarsi nella zona di Ivrea, potrà concordare il luogo di ritrovo. Altre informazioni le troverete sul blog piccolescursioni.blogspot.it. Informazioni e prenotazioni (entro venerdì 14 marzo) a: glisilghiro@yahoo.it o telefonando al 3472454481. Costo 15 euro a famiglia.
torna su




giapponese per principianti - Torino
L’Associazione interculturale Italia-Giappone Sakura 櫻 Organizza CORSO DI LINGUA GIAPPONESE LIVELLO PRINCIPIANTI --- Il corso avrà inizio il giorno Martedì 25 marzo dalle ore 18,00 alle ore 20,00 --- I corsi di lingua si strutturano in cicli di 12 lezioni da 2 ore ciascuna con frequenza settimanale in incontri preserali. Ogni lezione si articolerà in 1 ora di grammatica gestita da un insegnante qualificata che spiegherà le strutture e le regole grammaticali con il supporto di un eserciziario scritto con i nostri caratteri e con spiegazioni in inglese. Nel corso della seconda ora di lezione un'altra insegnante qualificata e madrelingua giapponese vi farà esercitare nella conversazione e nell'applicazione pratica dei vocaboli e delle strutture apprese. Il corso prevede anche l'insegnamento dei KANA, i codici di scrittura giapponesi. Il corso è finalizzato alla conoscenza non solo della lingua giapponese ma anche della cultura e del contesto sociale entro cui questa lingua nasce e si sviluppa. Il corso base di giapponese è indirizzato a tutti coloro che hanno piacere di avvicinarsi al mondo dell'estremo oriente pur non avendo mai studiato questa lingua. Il primo ciclo di 12 lezioni stende le basi minime per apprendere la lingua del paese del sol levante. Al termine del ogni ciclo gli studenti verranno invitati a rinnovare l’adesione al corso per proseguire con lo studio della lingua. I corsi di lingua si tengono presso la sede dell’Associazione Sakura sita in C.so Racconigi n.10 (fermata metropolitana Racconigi). PER ULTERIORI INFORMAZIONI SUI COSTI E LE MODALITÁ DI ISCRIZIONE CONTATTARE IL SEGUENTE INDIRIZZO: marras@sakuratorino.it
torna su




Sculture romaniche a San Michele di Pavia
Da secoli, la Basilica di San Michele va lentamente in rovina. Dopo ogni acquazzone, ai piedi dei muri esterni della basilica si ammucchiano strisce di arenaria caduta dalle sculture delle pareti; uno scempio che sta livellando quelle che erano pareti scultoree di una bellezza unica al mondo. Finora, i rimedi tentati sono stati, purtroppo, inutili e dannosi. Però la ricerca deve andare avanti, e nuove idee si devono contrapporre a quelle che hanno dimostrato la loro inefficacia. Per questo desidero entrare nel vivo delle sculture, in modo che tutti ne possano partecipare il fascino. Con la collaborazione della Parrocchia e della Curia sto riproducendo, con una cura dei dettagli possibile solo grazie alle nuove tecnologie, alcuni particolari di queste sculture. ---- Chi indossa una copia (pressoché perfetta) della “Sirenella con due code”, del capitello di “Eva, il Serpente e Adamo”, del “Maestro Custode”, parteciperà in modo attivo alla loro salvaguardia. Che non significa dare dei soldi per i restauri, ma vigilare che i restauri avvengano secondo criteri compatibili con lo spirito delle sculture. A mio avviso i rimedi sono possibili, semplici ed economici. Qual è la mia semplice ricetta? Ne parlerò nel corso dei miei lavori. Per ora anticipo che sarà difficile darmi torto. E se si attueranno rimedi migliori dei miei, ne sarò felice. --- Invito tutti a visitare questo monumento unico al mondo. La mia bottega è a due passi, e sono disponibile a organizzare delle visite guidate, ovviamente gratuite. Impossibile non rimanerne incantati. --- Paolo e Francesca Severi, Ori e Gemme - via Siro Comi 25 - 27100 Pavia - oriegemme@oriegemme.it www.oriegemme.it Tel / Fax: 0382 302103
torna su




LA VERITA’ E LA RICONCILIAZIONE – PADOVA, 23 MAGGIO 2014
Giornata di studi indetta dall’associazione “Granello di Senape – ONLUS” per il prossimo 23 maggio, che si terrà presso la Casa di Reclusione di Padova. Un appuntamento utile a scoprire sia le verità cui si è normalmente ben poco interessati (perché difficili da accettare e/o sopportare), sia quelle più intimamente nascoste. Ma anche un appuntamento per interrogarsi sul concetto di giustizia punitiva e sulla necessità che alcuni tra gli eventi più dolorosi si possano superare soltanto non dimenticandoli. Attraverso un processo, tra memoria e comprensione, che riguarda sia coloro che soffrono (vittime dirette e indirette), sia coloro che quelle sofferenze hanno generato. Occorre predisporre un attento percorso, fondato sulla credibilità e sulla sincerità, che favorisca una riconciliazione tanto a livello individuale e familiare, quanto nell’ambito della società nel suo complesso: “a scuola di riconciliazione per imparare a vedere la verità dell’altro”. I lavori della giornata di studio saranno coordinati da Adolfo Ceretti, professore ordinario di criminologia presso l’Università di Milano-Bicocca. Per partecipare all’iniziativa è necessario inoltrare preventivamente il modulo di iscrizione, reperibile su www.radicali.it/rassegna-stampa/giornata-nazionale-studi-verit-riconciliazione insieme al programma completo dei lavori.
torna su




Questa settimana a Radio Fahenheit
Mercoledì 12: Lo storico Emilio Gentile ci parlerà di “Due colpi di pistola, dieci milioni di morti, la fine di un mondo. Storia illustrata della grande guerra” (ed. Laterza). Nello spazio del Libro del giorno, con Yari Selvetella e Sandra Petrignani, parleremo de “La frattura”, di Giovanna De Angelis (ed. Elliott) – Giovedì 13: Mauro Orletti ci presenterà “Piccola storia delle eresie” (ed. Quodlibet) e il Libro del giorno sarà “Condominio R39” (ed. Einaudi), di Fabio Deotto – Venerdì 14 alle 16.00 ospiteremo Camille Paglia, docente di Humanities e Media Studies alla University of the Arts a Philadelphia che presenterà “Seducenti immagini” ( Ed. Il Mulino) e il Libro del giorno sarà “Il cardellino” (ed. Rizzoli) di Donna Tartt. --- Vi ricordiamo che dal nostro sito (http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-0e0b6fb2-014d-4dde-bc91-a7beb045bf4d.html?refresh_ce) è possibile riascoltare o scaricare alcune parti del programma, partecipare alla Caccia al libro, ascoltare e scaricare le nostre poesie, segnalare le vostre librerie di qualità su Bookadvisor.
torna su




CONCORSO DI IDEE PER RAGAZZE E RAGAZZI - Torino
La Città di Torino lancia un CONCORSO DI IDEE per ragazze e ragazzi. Possono partecipare gruppi da 2 a 5 ragazze/i tra 14 e 18 anni. -- Le idee devono fare riferimento ad una o più tra le seguenti 4 aree tematiche: Identità e i diritti. Riguarda la propria identità e il diritto alla partecipazione e al riconoscimento delle proprie richieste. -- Relazioni, nuove tecnologie, comunicazione e reti. Comprende le capacità dei ragazze/i nel campo delle nuove tecnologie. -- Cultura dell’innovazione e del lavoro. Idee che aiutino specialisti e ragazze/i a costruire nuovi modi per formarsi e ad immaginare il lavoro di domani. -- Sostenibilità. Riguarda non solo l’ambiente, ma anche consumi e uso delle risorse, con l’impegno per una cultura della sostenibilità. *** Saranno premiate fino a 52 idee-progetto; ciascun gruppo avrà un buono acquisto di euro 500, spendibile in libri e prodotti tecnologici. Successivamente, tra le idee premiate ne saranno scelte 6, che saranno realizzate con il supporto di Associazioni. Il gruppo che le ha proposte sarà coinvolto attivamente nella realizzazione. La scadenza per partecipare è fissata alle ore 12 del 4 aprile. Per saperne di più scarica il bando di concorso(.pdf) o consulta la pagina Facebook Piano Adolescenti Torino. Per aiutare le/i ragazze/i nella presentazione dell’idea, saranno aperti diversi sportelli informativi presso Scuole, Centri di aggregazione, punti informativi in tutta la Città; l’elenco dettagliato si trova sulla Pagina Facebook Piano Adolescenti Torino. Inoltre, è possibile contattare l’Ufficio Adolescenti ai numeri 011 4427482; 011 4427413; 011 4427477 dal lunedì al giovedì, ore 10-16.
torna su




Laboratorio “Oltre i confini”. Cucina e cultura dall’Algeria - Settimo Torinese
Mercoledì 26 marzo 2014, oe 20.00 /o Il Ristorante della Suoneria - Via dei Partigiani 4, Settimo T.se - Cucina algerina a cura di Hafida Azizi, Coordinamento a cura di Palma Vilsano. Nel corso della serata presentazione di itinerari di turismo responsabile nel nord dell’Algeria, con Maria Paola Palladino e Maria Teresa Vecchiattini (Viaggi Solidali). Proiezione di un breve trailer del film ambientato tra Italia e Algeria “Sta per piovere”, di Rashid Haider. Durante la serata esposizione e vendita di oggetti artigianali di Tiziri – Galleria d’arte e artigianato algerini/maghrebini. Iscrizione obbligatoria 13 € a persona, telefonando allo 0118028349. In collaborazione con l’Associazione italo-algerina Jawhara, Viaggi Solidali, Tiziri e il Ristorante della Suoneria. Evento Facebook al seguente link: https://www.facebook.com/events/613719735367233/?notif_t=plan_user_joined
torna su




MITI A CONFRONTO - LUCCA
Negli ultimi anni abbiamo parlato spesso di riti occidentali e dei Nativi Americani, e nei vari incontri organizzati dai nostri soci ci siamo chiesti: Cosa vuol dire spiritualità e religione per noi (occidentali) e per i nativi? Che ruolo hanno gli sciamani e le persone sacre? E chi sono i “plastic medicine man”?Quali sono i significati del sogno? Alcuni si sono anche chiesti: anche noi possiamo sperimentare la ricerca della visione, o partecipare alla capanna del sudore e alla danza del sole? Di recente abbiamo avuto la testimonianza del Arvol Looking Horse, uomo di religione lakota: lui si è detto decisamente contrari a che non-nativi partecipino ai rituali, ma c’è un dibattito tra i Nativi su queste tematiche? Cosa ne pensano gli studiosi occidentali? --- Proponiamo una nuova occasione di riflessione dal titolo: “MITI A CONFRONTO Esperienze di spiritualità tra gli indiani d'America e nel mondo occidentale” --- Domenica 16 marzo 2014, dalle ore 15, Museo Storico della Liberazione Palazzo Guinigi, via Sant’Andrea 43, LUCCA. --- Con l’occasione potrai visitare la mostra “QUANDO IL WEST TORNÒ A LUCCA: MITI A CONFRONTO”, che è aperta fino al 30 marzo ven., sab. e dom. ore 10-19 --- Si può prenotare (al 3478207381) una visita guidata sabato 15-3 alle ore 16 e domenica 16 alle ore 11. ---- Se vuoi indicazioni su dove alloggiare a Lucca o vuoi cenare con noi sabato o domenica sera, facci sapere. ------- Dr. Naila Clerici, Redazione di TEPEE, Direttrice responsabile ed editoriale, Via San Quintino 6, 10121 Torino, cell. 3478207381
torna su




POESIE CONTRO L’OBLIO - Letture poetiche per Mahmoud Darwish - Torino
Giovedì 13 marzo 2014, ore 18.00 c/o Centro Culturale Italo - Arabo Dar Al Hikma - Via Fiochetto 15, Torino - POESIE CONTRO L’OBLIO, Letture poetiche per Mahmoud Darwish. LAssociazione Culturale Arabismo in collaborazione con EquiLibri D’Oriente, il Centro culturale italo-arabo Dar Al Hikma e JAWHARA – Associazione italo-algerina vi invita ad una serata dedicata alle poesie del poeta palestinese Mahmud Darwish! Reading in lingua araba ed italiana a cura di EQUILIBRI D’ORIENTE con intermezzi musicali, video e teatro in omaggio al grande poeta palestinese. Interviene lo scrittore Younis Tawfik. - INGRESSO LIBERO - A seguire cena araba a 15 euro su prenotazione presso il Ristorante AL ANDALUS. Dar Al Hikma, Tel. 0115215111. L’evento è promosso dall’Ass. ARABISMO in contemporanea in 11 città italiane: https://www.facebook.com/poesiecontrooblio?fref=ts - INFO: equilibri.oriente@gmail.com – jawhara.italialgeria@gmail.com https://www.facebook.com/poesiecontrooblio/events
torna su




End in nation InSide - Firenze
Dall’8 al 30 marzo 2014 a Firenze, presso Palazzo Medici Riccardi, Sale Fabiani: “End in nation InSide: mostra migrante da StudioDieci verso altri mondi!” a cura di Lorella Giudici e StudioDieci Vercelli. Questa mostra intende essere un viaggio verso l’arte, verso quell’“isola” che, di volta in volta e di mostra in mostra (perché il percorso è cominciato ormai un anno fa allo Studio Dieci di Vercelli, ma prosegue toccando diverse città e coinvolgendo tanti altri artisti), si farà sempre più vicina e più popolata, fino a diventare una vera e propria “nazione”, territorio autonomo e parallelo, nel cui grembo si raccolgono idee, colori, forme e materie. Un mondo corale, fatto di emozioni, di confidenze e di pensieri. Un universo in cui troveranno asilo i sogni e le lucide visioni di chi in quella terra ha deciso di approdare, anche solo per un poco. info 349 83.43.014 - 393 01.01.909
torna su




Roverto Cobertera: nero e innocente
Vi ricordate di Roverto Cobertera, l’uomo di colore con doppia cittadinanza domenicana e statunitense condannato all’ergastolo che tempo fa aveva iniziato uno sciopero della fame per gridare la sua innocenza? Vi ricordate che dopo due ricoveri all’ospedale, l’appello al Presidente della Camera dei deputati e della Redazione di “Ristretti Orizzonti” e l’importante novità della ritrattazione del suo accusatore, e reo confesso di quell’omicidio, aveva interrotto il digiuno? L’altro giorno Roverto mi ha confidato che non ce la fa più ad aspettare i tempi lunghi della giustizia italiana per la revisione del suo processo. E dal primo di marzo ha iniziato uno sciopero della fame a oltranza. Ho tentato con tutte le mie forze a farlo desistere da questo nuovo digiuno, ma Roverto è davvero convinto di non avere nessun’altra scelta. *** -Ho una giovane moglie e due bambine che mi stanno aspettando. E non posso ancora farle aspettare. Se non potranno avere me, avranno almeno nel mio paese un cadavere e una tomba su cui pregare. Non ho nessuna fiducia nel vostro sistema giudiziario. Non ho santi in paradiso, né i soldi e gli avvocati di Berlusconi. E il Dio cui io credo è nero, non è bianco. Carmelo, la giustizia italiana non mi può fare più male di quello che mi ha già fatto. Non rischio nulla, posso solo morire di fame, ma quando uno ha perso la libertà per sempre, questo è il guaio minore. Riguardo a mia moglie e alle mie figlie, la morte non può sopprimere l’amore, né impedire la riunione di anime che in terra si sono amate. *** Come dargli torto? La pena dell’ergastolo trasforma la luce in ombra, la vita in morte, la felicità in dolore, il bene in male, perché non ci può essere futuro senza speranza. All’ergastolano rimane solo la vita, ma questa senza futuro è meno di niente. E con questa pena addosso è come se la vita fosse piatta. Non c’è più bisogno di fare progetti per il giorno dopo e per quello dopo ancora, poiché, in un certo senso, la pena a vita è una vittoria sulla morte perché è più forte della stessa morte. Con la pena dell’ergastolo lo Stato si prende la vita di una persona come se questa fosse un oggetto e la ruba per sempre. L’ergastolano è come una clessidra, quando la sabbia è scesa, è rigirata di nuovo. Non posso fare altro che augurare a Roverto una buona lotta e dargli un po’ della mia voce. La voce di un altro uomo ombra. E dirgli che morire per dimostrare la propria innocenza è la migliore delle morti --- Carmelo Musumeci, ergastolani@apg23.org
torna su




'Firma Contro L'Ergastolo' Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo
Nel sito www.carmelomusumeci.com un'iniziativa denominata 'FIRMA CONTRO L'ERGASTOLO' sta raccogliendo migliaia di firme contro il carcere a vita (superate le 29.000 firme), in particolare quello contro il cosiddetto 'ergastolo ostativo', una pena veramente senza fine che, in base all'art.4 bis dell'Ordinamento Penitenziario, mod. Legge 356/92, nega ogni misura alternativa al carcere e ogni beneficio penitenziario a chi è stato condannato per reati associativi, in mancanza di una collaborazione processuale. A firmare sono persone comuni e interi paesi dove ci si sta mobilitando per raccogliere adesioni e poi inserirle nel sito, accanto nomi 'autorevoli' , che hanno accettato di essere i Primi Firmatari contro una legge che attualmente condanna veramente a morire in carcere. Tra i primi firmatari Agnese Moro e Don Ciotti, Stefano Rodotà. ***** L’ergastolo è più atroce che qualsiasi altra pena perché ti ammazza lasciandoti vivo ed è una pena molto più lunga, dolorosa e disumana, della normale pena di morte. Spesso un ergastolano, un uomo ombra, pensa di essere morto pur essendo vivo, perché vive una vita senza vita. Nessun essere umano dovrebbe tenere un altro uomo chiuso in una gabbia per tutta la vita. Ad una persona puoi levare la libertà, ma non lo puoi fare per sempre, per questo l’ergastolo, “La Pena di Morte Viva”, è più atroce e inumana di tutte le altri morti. --- Poi in Italia esiste l’ergastolo ostativo ai benefici penitenziari (art. 4 bis O.P.) che esclude l’accesso alle misure alternative al carcere, rendendo questa pena un effettivo “fine pena mai” e t’impone di scegliere fra due mali: o stai dentro fino alla morte o metti un altro al posto tuo. --- E ci vuole tanta disumanità e cattiveria per far marcire una persona in cella per sempre, perché quando non si ha nessuna speranza è come non avere più vita. Continuare a tenere dentro una persona quando non è più necessario è un crimine contro l’umanità. Ogni persona dovrebbe avere diritto ad una speranza e per tutti ce n’è una, ma non per gli uomini ombra. ***** Per firmare questa Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo collegati al sito www.carmelomusumeci.com, clicca su FIRMA CONTRO L’ERGASTOLO e compila il modulo. Per maggiori informazioni sull'ergastolo ostativo: http://www.carmelomusumeci.com/pg.base.php?id=6&cat=6&lang=, ergastolani@apg23.org
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.