Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

Pietro Tartamella a EDUCARE CON L'ARTE - CONVEGNO MUS-E - TORINO, sabato 5 aprile 2014
EDUCARE CON L'ARTE CONVEGNO M... continua.

LA CASA DI MARIA BAFFERT OSPITA 'I RACCONTI DELLA TOMBOLA' - venerdì 11 aprile
Maria Baffert responsabile di ... continua.

PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento GIOVEDI 06 MARZO 2014
Un diario appunto, giorno per ... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

LA PARABOLA VA VERSO LA DISCESA
I contributi degli amici e dei... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - RECLUSO, di Antonio Bicchierri
RECLUSO: Dietro sbarre / ... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - ORTICA, PUNGENTI SORPRESE! (prima parte)
PUNGENTI SORPRESE! (prima par... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “La boutique del mistèro: I sètte messaggèri” di Dino Buzzati
Partito ad esplorare il regno ... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO SPOUT, MUTE
TO SPOUT /spaʊt/ A) v.... continua.


Utenti Frécciolenews

CENA DANSOIRA - Torino
Venerdì 28 marzo 2014 ore 19.3... continua.

Festa Occitana con Treedanza - Moncalieri
Il 29 MARZO 2014 a Moncalieri ... continua.

LE PAROLE CHE NON RIESCO A DIRE – RASSEGNA DI INCONTRI DEDICATI ALL’AUTISMO - Torino
In occasione della Giornata ... continua.

Film: TRASHED - VERSO RIFIUTI ZERO - Teatro Matteotti - Moncalieri
26 Marzo 2014 ore 21,00 presso... continua.

Brufen… e altre meravigliose storie – Reggio Emilia
L’11 aprile alle ore 14.00 a R... continua.

MEDITAZIONE AL SUONO DEL SITAR DAL VIVO - Rivoli (TO)
Venerdì 28 marzo ore 21.00 a R... continua.

Comeunalama – TRENTO
Venerdì 4 e sabato 5 aprile 20... continua.

Padova E’ le sue mura - Padova
Venerdì 28 marzo 2014 alle ore... continua.

PREMIO DI POESIA LORENZO MONTANO XXVIII EDIZIONE
La rivista di ricerca letterar... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì = Con Antonio Scurat... continua.

Terzo ciclo di Danze Irlandesi per principianti - Torino
Dopo il successo dei due prece... continua.

1° concorso internazionale per registi teatrali – Massa Carrara
Dal 25 settembre al 4 ottobre ... continua.

'Firma Contro L'Ergastolo' Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo
Nel sito www.carmelomusumeci.c... continua.


Pietro Tartamella a EDUCARE CON L'ARTE - CONVEGNO MUS-E - TORINO, sabato 5 aprile 2014
EDUCARE CON L'ARTE CONVEGNO MUS-E TORINO, 5 APRILE 2014 - ORE 8.30/13.30, Accademia Albertina di Belle Arti - Via Accademia Albertina 6 - Torino -------- con un intervento di Pietro Tartamella e Susanna Casu: 'Saper scegliere - Haiku - Diritto di parola e comunità parlante - Microcosmi sociali - Ruoli e personalità ' ---------- L'Associazione Mus-e Torino organizza una giornata di studio per riflettere sul progetto Mus-e e focalizzare l'attenzione sul valore aggiunto che l'esperienza dei linguaggi artistici porta nelle scuole e di come concorra alla costruzione di un curricolo per competenze. Partendo dall'assunto condiviso che il linguaggio delle arti è inclusivo, ci sembra questa un'occasione di grande interesse per poter ragionare, con insegnanti, artisti e istituzioni, di esperienze in cui la sinergia tra i due mondi concorre alla costruzione di un profilo di cittadino consapevole, autonomo, capace di intercultura e tolleranza, di cura verso di sé e verso l'altro e di attenzione per l'ambiente, come descritto nelle linee guida del progetto Mus-e di Yehudi Menuhin e nella premessa delle Indicazioni Nazionali per il curricolo 2012. Riconoscere il valore aggiunto del progetto Mus-e al Pof di scuola e al curricolo verticale sarà il nucleo riflessivo di quella giornata, realizzato attraverso il racconto e la documentazione di esperienze in cui l'azione congiunta di professionisti (insegnanti e artisti) è stata importante per cambiare qualcosa: favorire la costruzione di un clima di classe cooperativo e collaborativo, per affrontare in modi diversi situazioni relazionali problematiche, per favorire l'apprendimento per competenze, per modificare, dall'una e dall'altra parte, il proprio approccio didattico alle discipline, per sviluppare la capacità creativa e il senso del bello, per trasformare la persona/bambino e stabilmente trasformare la scuola. (Paola Monaci e Claudia Serra) ------ PER CONOSCERE I DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1272:pietro-tartamella-a-educare-con-larte-convegno-mus-e-5-aprile-2014-a-torino&catid=102:news&Itemid=90
torna su




LA CASA DI MARIA BAFFERT OSPITA 'I RACCONTI DELLA TOMBOLA' - venerdì 11 aprile
Maria Baffert responsabile di 'Cascina Marie', Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare di Pinerolo, ospita venerdì 11 aprile 2014 I RACCONTI DELLA TOMBOLA a sostegno del progetto europeo PAROL - SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI, OLTRE I CONFINI, OLTRE LE MURA. Per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1271:la-casa-di-maria-baffert-ospita-qi-racconti-della-tombolaq&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento GIOVEDI 06 MARZO 2014
Un diario appunto, giorno per giorno, per descrivere come procede Parol, cosa succede, quali progressi, quali sconfitte, quali entusiasmi, quali delusioni, quali alleanze... Un diario che diventa anche una fotografia. Una fotografia della nostra Italia... SEGUILO SU QUESTO LINK (COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1202:parol-diario&catid=102:news&Itemid=90
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




LA PARABOLA VA VERSO LA DISCESA
I contributi degli amici e dei cittadini sostenitori del progetto < Parol - Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura > hanno raggiunto la punta più alta della parabola. La curva ora comincia a discendere verso il traguardo. Ma pur avendo inizato la discesa, il traguardo è ancora lontano. Mancano 30.999 bolle di sapone! Che era difficile trovare sostenitori per un progetto rivolto ai detenuti lo avevamo messo in conto, ma non immaginavamo che ci fosse un pregiudizio così forte... E dunque rilanciamo un appello alla MOBILITAZIONE... ---- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1250:parol-appello-per-una-mobilitazione&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - RECLUSO, di Antonio Bicchierri
RECLUSO: Dietro sbarre / d’antico dolore / madri piangono / per i loro figli perduti. / Libero arbitrio / nel vortice della colpa, / giustizia docet / in occhi pentiti. / Speranza cercasi / in un vicino futuro / verso una società che li riaccolga / in una ricostruzione migliore. // (Antonio Bicchierri) ------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - ORTICA, PUNGENTI SORPRESE! (prima parte)
PUNGENTI SORPRESE! (prima parte) -------- L’ortica non ha bisogno di presentazioni, chiunque di noi ne ha provato il dolore bruciante su gambe o braccia: il suo nome infatti deriva dal latino “urere”, bruciare, da cui derivano anche gli aggettivi “urticante”, “urente”, “usto”, e il sostantivo “ustione”. I suoi peli irritanti coprono il fusto e le foglie dal margine dentato, che la rendono facilmente distinguibile dalle altre erbe. Se poi abbiamo qualche dubbio, basta toccarla… Il momento migliore per raccoglierla è la primavera: ci sono molte “leggende” su come evitare di farsi pungere, per es. trattenere il respiro, o stringere la mano sul fusto con un movimento dal basso verso l’alto, ma non funzionano. Meglio proteggere le mani con dei guanti! Comunque, per chi vuole sfidarla, è bene ricordare che il suo potere urticante è meno forte dopo la pioggia e nelle ore di maggior sole. I suoi peli urticanti contengono istamina e acetilcolina, che si attivano come trasmettitori degli impulsi nervosi del sistema neurovegetativo: bastano 10 mg di queste sostanze a provocare la ben nota reazione cutanea. Le foglie contengono molta clorofilla, il “sangue” vegetale, e molti sali minerali (ferro, fosforo, magnesio, calcio, silicio), vitamine (A, C, K), proteine (6-8 g ogni 100 g quando è fresca, 30-35 g quando è essiccata). Un tempo l’ortica veniva usata anche per produrre dei tessuti: il gruppo etnico degli Ostiachi, che vive nel circondario autonomo degli Chanty-Mansi-Jugra, facente parte dell'oblast (provincia) di Tjumen, in Russia, è tra i pochi che ancora oggi produce un tessuto resistentissimo con le fibre dell’ortica ---------- Alimentazione: per far perdere l’effetto urticante è necessario lasciare l’ortica a mollo in acqua calda o scottarla brevissimamente in acqua. Oppure si può attendere per 12 ore dalla raccolta, quando perde l’effetto urticante e acquisisce una consistenza morbida. Dopo la si può usare per preparare insalate, frittate, minestre, frittelle, risotti, gnocchi, o anche il ripieno dei ravioli. Può sostituire egregiamente gli spinaci e ha un gusto meno forte ---------- Cure: conosciuta già dagli antichi Greci, il suo uso ha superato la prova dei secoli, arrivando fino a noi. Il medico rinascimentale Castor Durante da Gualdo scriveva che “è così notissima pianta l’ortica che si conosce da ciascuno fino nella notte oscura”. (fine prima parte) ----- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “La boutique del mistèro: I sètte messaggèri” di Dino Buzzati
Partito ad esplorare il regno di mìo padre, di giorno in giorno vado allontanàndomi dalla città e le notizie che mi giùngono si fanno sèmpre più rare. Hò cominciato il viaggio pòco più che trentènne e più di òtto anni sono passati, esattamente òtto anni, sèi mesi e quìndici giorni di ininterrotto cammino. Credevo, alla partènza, che in pòche settimane avrèi facilmente raggiunto i confini del regno, invece hò continuato ad incontrare sèmpre nuòve gènti e paesi; e dovunque uòmini che parlàvano la mìa stessa lingua, che dicévano di èssere sùdditi mièi. Pènso talora che la bùssola del mìo geògrafo sìa impazzita e che, credèndo di procèdere sèmpre vèrso il meridione, noi in realtà siamo forse andati girando su noi stessi, sènza mai aumentare la distanza che ci separa dalla capitale; questo potrèbbe spiegare il motivo per cùi ancora non siamo giunti all'estrèma frontièra. Ma più sovènte mi tormenta il dubbio che questo confine non esista, che il regno si estènda sènza lìmite alcuno e che, per quanto ìo avanzi, mai potrò arrivare alla fine. Mi misi in viaggio che avevo già più di trent'anni, tròppo tardi forse. Gli amici, i familiari stessi, deridévano il mìo progètto come inùtile dispèndio degli anni migliori della vita. Pòchi in realtà dei mièi fedeli acconsentìrono a partire. Sebbène spensierato - bèn più di quanto sìa ora! – mi preoccupài di potér comunicare, durante il viaggio, con i mièi cari, e fra i cavalièri della scòrta scelsi i sètte migliori, che mi servìssero da messaggèri. Credevo, inconsapévole, che averne sètte fosse addirittura un'esagerazione. Con l'andàr del tèmpo mi accòrsi al contrario che èrano ridicolmente pòchi; e sì che nessuno di essi è mai caduto malato, né è incappato nei briganti, né ha sfiancato le cavalcature. Tutti e sètte mi hanno servito con una tenacia e una devozione che difficilmente riuscirò mai a ricompensare. Per distìnguerli facilmente imposi loro nomi con le iniziali alfabèticaménte progressive: Alessandro, Bartolomèo, Caio, Doménico, Èttore, Federico, Gregòrio. (Dino Buzzati) --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO SPOUT, MUTE
TO SPOUT /spaʊt/ A) v. i. 1) scaturire; sgorgare; schizzare: (Blood spouted from the wound = il sangue sgorgò dalla ferita) --- 2) (fam.) concionare; declamare; parlare a getto continuo --- 3) (della balena o altro cetaceo) soffiare ----------------------- B) v. t. 1) gettare; lanciare; schizzare; far sgorgare --- 2) (fam., spesso to spout off) sbrodolare; dire una sfilza di; declamare; blaterare; sputare (sentenze, ecc.): (Stop spouting nonsense! = smettila di dire una sfilza di sciocchezze!) --------------------------------------------------------------------------------- MUTE /mju:t/ A) a. 1) silenzioso; muto: (She sat mute and dejected = sedeva muta e abbattuta); (mute adoration = muta adorazione) --- 2) (med. antiq.) muto -.-- 3) (fon.) muto: (mute consonant = consonante muta); (The ‘b’ in ‘dumb’ is mute = la ‘b’ in ‘dumb’ è muta) ------------- B) n. 1) (med. antiq.) muto, muta --- 2) (stor.) servo muto --- 3) (teatr.) attore di pantomima; mimo --- 4) (mus.) sordina --- 5) (fon.) consonante muta <><> (telef.) (mute button = pulsante di attesa) <><> (zool., Cygnus olor) (mute swan = cigno reale) <><> (leg.) (to stand mute of malice = rifiutare deliberatamente di rispondere al giudice) <><><><><><> mutely avv. <><><><><> muteness n. ------------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




CENA DANSOIRA - Torino
Venerdì 28 marzo 2014 ore 19.30-23.00, l'Associazione Baldanza in collaborazione con il progetto Motore di Ricerca, comunità attiva del Comune di Torino, invita alla CENA DANSOIRA presso l'Antico Teatro dell’IRV - via San Marino 10 – TORINO. -- Portare bevande, cibarie e ....... tanta voglia di danzare!! Ingresso libero. Se non arrivate per cena ricordate di portare una bibita da condividere.... Suoneranno per noi i Doi Pass e n’Passet ! Per informazioni: Chiara Cell. 339.717.29.38 - Maria Cell. 349.181.57.15 - e-mail: baldanza@arpnet.it - www.arpnet.it/baldanza
torna su




Festa Occitana con Treedanza - Moncalieri
Il 29 MARZO 2014 a Moncalieri presso il 45° PARALLELO NORD - Moncalieri - Festa Occitana con Treedanza. Una giornata aperta a tutti/e con la presenza di banchetti artigianali di degustazione e prodotti della proloco di Pragelato e distribuzione di vinbrulè con la Proloco di Moncalieri... **** Programma della giornata: dalle ore 16.30 : apertura itinerante con Treedanza e Marco Volpatto e i suoi organetti ---- ore 17.30: esibizione danze occitane --- pre 18: lezione gratuita sulle danze Occitane --- ore 19: Proiezione di foto e video delle valli occitane. --- ore 20.30: concerto gratuito, suonano gli SPADARA ! www.treedanza.it
torna su




LE PAROLE CHE NON RIESCO A DIRE – RASSEGNA DI INCONTRI DEDICATI ALL’AUTISMO - Torino
In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, il 2 aprile 2014, prende il via la rassegna Le parole che non riesco a dire, a cura di Sara Boggio e dell’Associazione Culturale Mondi Possibili, con lo scopo di approfondire e dare visibilità a un tema che, solo in Italia, coinvolge direttamente oltre 400.000 famiglie. L’obiettivo è dare spazio e voce alle persone che hanno saputo confrontarsi con l'universo autistico, sia attraverso strumenti creativi, sia attraverso progetti concreti, traducendo così le difficoltà e l'isolamento tipici del disturbo, in spunti, idee e proposte. La manifestazione si articola così in più momenti e linguaggi. Il 2 aprile prossimo, alle ore 16,00, presso la Galleria InGenio (Torino, corso San Maurizio 14/E), si apre la mostra “Guarda le Parole che non Riesco a dire”, con le immagini prodotte durante una specifica campagna di sensibilizzazione sull’argomento. L’esposizione sarà visitabile fino al 30 aprile. Il 7 aprile (ore 18,00-20,00) e poi l’8 e 9 aprile (ore 20,30-22,30), presso il Polo Culturale “Lombroso 16” (Torino, via Cesare Lombroso 16), ciclo di incontri dal titolo “Ascolta le Parole che non Riesco a dire”. Interverranno operatori di settore e professionisti di ambiti correlati, chiamati a presentare la propria esperienza e il proprio contributo secondo tre principali linee tematiche: l’Arte, i Diritti, la Scrittura. Ogni appuntamento sarà anche un'occasione per avvicinare alla sfera autistica le persone che non la conoscono, nella convinzione che il dialogo e il confronto possano stimolare una proficua curiosità e un reciproco arricchimento. Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Per ulteriori informazioni: info.mondipossibili@gmail.com - www.mondipossibili.net
torna su




Film: TRASHED - VERSO RIFIUTI ZERO - Teatro Matteotti - Moncalieri
26 Marzo 2014 ore 21,00 presso il TEATRO MATTEOTTI - Moncalieri, Via Giacomo Matteotti 1 - Jeremy Irons in TRASHED - Verso RIFIUTI ZERO un film di Candida Brady con le musiche di Vangelis. Jeremy Irons ci conduce attraverso i cinque continenti, mostrando quanto l’inquinamento dell’aria, della terra e degli oceani stia mettendo sempre più in pericolo non solo la salute, ma la stessa esistenza del genere umano. Un film che è un feroce atto d’accusa nei confronti della grande economia mondiale, ma anche un forte incitamento alla lotta e al cambiamento. In nome di un mondo migliore. Se pensi che i rifiuti non siano un tuo problema.... ripensaci. -- FACEBOOK: www.facebook.com/groups/zerowastelazio, www.facebook.com/LeggeRifiutiZero
torna su




Brufen… e altre meravigliose storie – Reggio Emilia
L’11 aprile alle ore 14.00 a Reggio Emilia, Presso la palestra Istituti Penali, via Settembrini 8, va in scena “Brufen… e altre meravigliose storie” ---- La compagnia teatrale della casa circondariale è guidata dal regista-conduttore Roberto Mazzini della cooperativa GIOLLI con la collaborazione dei volontari: Elisa Godani, Andrea Fontana, Valeria Bottazzi. - Il lavoro teatrale è costruito in modo da favorire comportamenti di ascolto, di collaborazione, di condivisione, di rispetto reciproco e di socializzazione che sono alla base del lavoro teatrale in genere e del Teatro dell’ Oppresso in particolare. Mira inoltre a stimolare quelle abilità sociali di base come comunicazione, empatia, capacità di lavorare in gruppo, nonché all'accrescimento dell'autostima e allo sviluppo delle potenzialità creative personali. - Tutto il lavoro parte da una principio base che è il rispetto dell’altro e la scoperta delle possibilità espressive di ogni individuo. - Le scene, ideate, proposte ed elaborate, attraverso il confronto dei componenti l’intero gruppo, rappresentano momenti e situazioni della vita quotidiana e di alcuni vissuti personali. - Componenti compagnia teatrale: Yenri, Davide, Diego, Ramon, Paolo, Gianluca, Paolo, Giancarlo, Raffaele, Mario, Salvatore, Milan, Luigi, Giovanni, Mauro, Francesco, Enis… -------- Per entrare serve la prenotazione e i vs dati entro venerdì 28 Marzo. – info: rob@giollicoop.it
torna su




MEDITAZIONE AL SUONO DEL SITAR DAL VIVO - Rivoli (TO)
Venerdì 28 marzo ore 21.00 a Rivoli c/o Spazio Kailash in Via Melano 6, Federica Gazzano condurrà una meditazione accompagnata dal suono live del sitar di Riccardo Gianni il quale proporrà l'ascolto delle più antiche e raffinate forme musicali dell’India: i Raga. I Raga sono i colori dell’anima, una combinazione di note, modulazioni e movimenti legati a particolari emozioni e stati d’animo. Compito dei Raga è creare un’atmosfera spirituale e agevolare sia il musicista che l'ascoltatore in una propria ricerca interiore. Offerta 10 euro - Posti limitati. Si entra in sala senza scarpe. Abbigliamento comodo, morbido e caldo. Per info e prenotazioni: Federica Gazzano - 349.0609912 www.federicagazzano.com
torna su




Comeunalama – TRENTO
Venerdì 4 e sabato 5 aprile 2014 alle ore 21.00, a Trento, presso il Teatro San Marco, debutta la nuova produzione di EstroTeatro/TeatroE: “comeunalama” ------- Comeunalama è un progetto artistico che ripercorre la storia di Maria Vittoria Pichi a partire dal 28 Dicembre 1981. Quel giorno venne prelevata e arrestata con l'accusa di terrorismo e sequestro di persona, incolpata ingiustamente del rapimento del Generale Dozier.... - Drammaturgia Silvana Lucia Convertini, adattamento e regia di Mirko Corradini, con Cinzia Scotton, Giuliano Comin, Carole Destribats ----- Uno spettacolo teatrale 'vive' solo se viene visto da più persone. Per poter replicare deve essere visto da chi organizza manifestazioni o stagioni. EstroTeatro ha deciso così di offrire l'entrata gratuita a tutte le persone che, sul territorio trentino e nazionale, organizzano tali manifestazioni. Ci rendiamo conto delle difficoltà logistiche ed economiche nel venire fino a Trento per vedere uno spettacolo, ma vogliamo mostrarvi il nostro lavoro, sperando che possa piacervi ed interessarvi per le stagioni/manifestazioni da voi organizzate. Per poter far questo, abbiamo deciso di offrire agli organizzatori di manifestazioni/stagioni/eventi che provengono da una distanza da Trento superiore ai 100 km, oltre all'entrata gratuita allo spettacolo anche un pernotto gratuito presso un albergo convenzionato. Per tutti gli altri rimane l'entrata gratuita. --- Per aver diritto a questa promozione basta telefonare al numero 3387924402 dalle 17 alle 21 entro e non oltre il 28 marzo 2014 oppure tramite mail info@estroteatro.it inserendo, nome cognome e numero di telefono. --- Per informazioni sullo spettacolo e sulla produzione: http://teatroe.wix.com/come-una-lama www.estroteatro.it www.teatroe.com ---- Estro Teatro, via Venezia n°1, 38122 Trento, tel. 0431/235331, 3498673463
torna su




Padova E’ le sue mura - Padova
Venerdì 28 marzo 2014 alle ore 17.30, a Padova, presso i Musei Civici agli Eremitani - Sala del Romanino, inaugurazione della mostra “Padova è le sue mura. Cinquecento anni di storia 1513-2013” ------ L’esposizione, promossa da Comune di Padova - Assessorato alla Cultura - Settore Musei e Biblioteche e da Comitato Mura di Padova, con il sostegno di Fondazione Cariparo, mira a ricostruire mezzo millennio di storia delle mura cittadine attraverso reperti archeologici, manufatti, armi e strumenti bellici, disegni, incisioni, preziosi volumi e dipinti antichi, nonché ricostruzioni appositamente realizzate (fotopiani, modellini, video ecc.). Il 1513 può infatti considerarsi l’anno d’inizio dell’edificazione delle nuove mura di Padova – successive a quelle Carraresi - sotto la guida di Bartolomeo d’Alviano. La città aveva da poco sostenuto con successo l’ultimo degli assedi conseguenti alla sconfitta di Agnadello (1509) contro le forze della Lega di Cambrai. In quell’occasione le mura carraresi erano state riadattate alla meglio grazie al coraggio e all’ingegno di molti, ma con la conclusione del conflitto sul campo si erano create le condizioni per dare forma definitiva, in muratura, alle difese apprestate in forma provvisoria, con opere in terrapieno, nel corso dei quattro anni di guerra. ------ La mostra è aperta fino al 20 luglio 2014 ------- Info: Musei Civici agli Eremitani - Padova, piazza Eremitani 8 - tel. 049 8204551 - orario 9/19 - chiuso i lunedì non festivi --- Biglietti: Intero euro 10; ridotto euro 8; ridotto speciale euro 6; ridotto scuole euro 5; gratuito per bambini fino ai 5 anni e portatori di handicap - email: musei@comune.padova.it http://padovacultura.padovanet.it
torna su




PREMIO DI POESIA LORENZO MONTANO XXVIII EDIZIONE
La rivista di ricerca letteraria “Anterem” promuove per il 2014 la XXVIII edizione del Premio di Poesia Lorenzo Montano. ---Il Premio si articola in cinque sezioni: “Raccolta inedita”, “Opera edita”, “Una poesia inedita”, “Una prosa inedita”, “Opere scelte”. I poeti vincitori, finalisti e segnalati leggeranno i propri testi nel corso di un Forum che coinvolgerà musicisti, editori di poesia, critici letterari e filosofi, esponenti di siti web e riviste specializzate. Per ogni sezione sono previsti riconoscimenti editoriali e in denaro di grande rilievo. La giuria è formata da: Giorgio Bonacini, Laura Caccia, Davide Campi, Mara Cini, Flavio Ermini, Marco Furia, Rosa Pierno, Ranieri Teti. Il bando è disponibile e può essere scaricato dal sito: http://www.anteremedizioni.it/xxviii_edizione_premio_lorenzo_montano
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì = Con Antonio Scurati e Irene Bignardi, discuteremo, nello spazio del Libro del Giorno, in onda alle 17.30, di “Tutto quel che è la vita” (ed.Guanda) di James Salter. – Giovedì = Cesare Fanizza presenterà: “Fra me e te la verità” (ed. Una città) e Salvatore L. D'Ascia “Supersonico” (Rai –Eri). – Venerdì Eleonora Missana ci parlerà di “Donne si diventa” (ed. Feltrinelli), e Luca Rastelli con “I buoni” (ed. Chiarelettere), sarà nostro ospite nello spazio del Libro del giorno. --- Vi ricordiamo che dal nostro sito (http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-0e0b6fb2-014d-4dde-bc91-a7beb045bf4d.html?refresh_ce) è possibile riascoltare o scaricare alcune parti del programma
torna su




Terzo ciclo di Danze Irlandesi per principianti - Torino
Dopo il successo dei due precedenti cicli del corso per principianti di danze Irlandesi da Giovedi' 27 Marzo ore 21 presso l'oratorio S. Felice -- via Giuseppe Giusti, 8, ang. C.so Bolzano TORINO --- (zona Porta Susa) a grande richiesta inizierà il terzo ciclo di incontri sulle Danze Irlandesi. Se volete provare l'emozione di inziare con queste entusiasmanti danze ...venite a provare con noi ! ---- Per informazioni: Flora Sarzotti, 011 488431 339 8367736, ass.joleary@gmail.com, t www.johnoleary.it
torna su




1° concorso internazionale per registi teatrali – Massa Carrara
Dal 25 settembre al 4 ottobre 2014, a Massa Carrara, l’accademia di recitazione ARMATA BRANCALEONE indice il 1° concorso internazionale per registi teatrali. ---- Premi: primo classificato Euro 2000, secondo classificato Euro 1000, terzo classificato Euro 500, premi fino al 7° classificato. ------- La regia teatrale è nata assai tardi verso la fine del ‘700 per consolidarsi poi con la consacrazione della compagnia dei Meininger nel ‘800. La mente del regista trasforma il supporto sterile e privo di vita, che è il copione, in una storia fruibile attraverso i sensi nel complicato evento performativo che chiamiamo spettacolo. Lo spettacolo è il risultato di una vera e propria rivalutazione e ricomposizione del testo scritto che consente un’ampia possibilità di interpretazione. Le tecniche dell’immagine e della parola viva si fondono in un complicato intreccio e partitura che gli attori devono osservare con scrupoloso rispetto, lo stesso che corrispondono al creatore dello spettacolo: il regista. ---- Questo concorso, aperto a tutte le compagnie italiane ed estere, ha lo scopo di portare alla luce lo sfoggio ed utilizzo delle tecniche di immagine e di parola viva, l’arte della composizione artistica, l’arte della trasformazione del testo, i protagonisti veri. Insomma, dell’evento teatrale. I nostri protagonisti si misureranno con un testo adatto alle loro capacità. ---- Per info: Accademia Armata Brancaleone, Via Olveti 64 ang. Via Acquale, 54100 Massa (MS), Tel – Fax 0585 833171, www.armatabrancaleone.it, www. abitacademy. com
torna su




'Firma Contro L'Ergastolo' Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo
Nel sito www.carmelomusumeci.com un'iniziativa denominata 'FIRMA CONTRO L'ERGASTOLO' sta raccogliendo migliaia di firme contro il carcere a vita (superate le 29.000 firme), in particolare quello contro il cosiddetto 'ergastolo ostativo', una pena veramente senza fine che, in base all'art.4 bis dell'Ordinamento Penitenziario, mod. Legge 356/92, nega ogni misura alternativa al carcere e ogni beneficio penitenziario a chi è stato condannato per reati associativi, in mancanza di una collaborazione processuale. A firmare sono persone comuni e interi paesi dove ci si sta mobilitando per raccogliere adesioni e poi inserirle nel sito, accanto nomi 'autorevoli' , che hanno accettato di essere i Primi Firmatari contro una legge che attualmente condanna veramente a morire in carcere. Tra i primi firmatari Agnese Moro e Don Ciotti, Stefano Rodotà. ***** L’ergastolo è più atroce che qualsiasi altra pena perché ti ammazza lasciandoti vivo ed è una pena molto più lunga, dolorosa e disumana, della normale pena di morte. Spesso un ergastolano, un uomo ombra, pensa di essere morto pur essendo vivo, perché vive una vita senza vita. Nessun essere umano dovrebbe tenere un altro uomo chiuso in una gabbia per tutta la vita. Ad una persona puoi levare la libertà, ma non lo puoi fare per sempre, per questo l’ergastolo, “La Pena di Morte Viva”, è più atroce e inumana di tutte le altri morti. --- Poi in Italia esiste l’ergastolo ostativo ai benefici penitenziari (art. 4 bis O.P.) che esclude l’accesso alle misure alternative al carcere, rendendo questa pena un effettivo “fine pena mai” e t’impone di scegliere fra due mali: o stai dentro fino alla morte o metti un altro al posto tuo. --- E ci vuole tanta disumanità e cattiveria per far marcire una persona in cella per sempre, perché quando non si ha nessuna speranza è come non avere più vita. Continuare a tenere dentro una persona quando non è più necessario è un crimine contro l’umanità. Ogni persona dovrebbe avere diritto ad una speranza e per tutti ce n’è una, ma non per gli uomini ombra. ***** Per firmare questa Proposta di iniziativa popolare per l’abolizione della pena dell’ergastolo collegati al sito www.carmelomusumeci.com, clicca su FIRMA CONTRO L’ERGASTOLO e compila il modulo. Per maggiori informazioni sull'ergastolo ostativo: http://www.carmelomusumeci.com/pg.base.php?id=6&cat=6&lang=, ergastolani@apg23.org
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.