Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

I RACCONTI DELLA TOMBOLA AL SALONE DEL LIBRO PER RAGAZZI DI BRA - domenica 25 maggio 2014
All'organizzazione del Salone ... continua.

DOMUS APRILIA - QUARTO E ULTIMO APPUNTAMENTO - casa di Anna Masoero - Castelnuovo Don Bosco (AT) - sabato 24 maggio
DOMUS APRILIA rassegna itinera... continua.

SCRITTURALIA D'ESTATE - prossimo appuntamento domenica 08 GIUGNO 2014
Domenica 09 NOVEMBRE 2014 per ... continua.

CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ULTIMISSIMI GIORNI PER PARTECIPARE - International Haiku Contest in Italian Language - 12° edizione 2014
E' APERTO IL CONCORSO INTERNAZ... continua.

OSPITA NELLA TUA CASA I RACCONTI DELLA TOMBOLA con Pietro Tartamella
OSPITA IN CASA TUA 'I RACCONT... continua.

I RACCONTI D'OLTREMURA e GOOD MORNING POESIA a Torino e Saluzzo
Il Progetto 'Parol - Scrittura... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

COMINCIA IL CONTO ALLA ROVESCIA - MANCANO AL TRAGUARDO 30.321 BOLLE DI SAPONE (grazie, ad oggi, a 518 SOSTENITORI...)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sa... continua.

AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 5853 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità intern... continua.

QUATTRO TAVOLI A TESTA
QUATTRO TÀVOLI A TÈSTA, HAIBÙ... continua.

PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento MARTEDI 20 MAGGIO 2014
Un diario appunto, giorno per ... continua.

I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare... continua.

sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - All'imbrunire, di Fabrizio Jacomelli
All'imbrunire / stridio di g... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO SWAP /swɒp/ (fam.) A... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - MALATTIE, MANDRIA SMISURATA
MALATTIE: I nativi Americani ... continua.


Utenti Frécciolenews

La seconda vita di Enaiat! Regia di Enzo Pesante - Torino
La seconda vita di Enaiat! Reg... continua.

Escursione al Parco del Beigua - partenza da Vercelli
Un’escursione al Parco Natural... continua.

SJACK HIRSCHMAN: LA POESIA RESISTENTE!- Salerno
Il 22 maggio, alle ore 21:00, ... continua.

CORSO INTRODUTTIVO DI KANJI - Torino
L’Associazione interculturale ... continua.

Diario Start: il primo diario realmente inclusivo! - Erickson
Ideato da Gianluca Daffi e Cri... continua.

FILASTROCK. Il giro del mondo con le filastrocche - Circolo dei lettori - Torino
Lunedì 26 maggio alle ore ... continua.

ORTINFESTIVAL – Venaria (TO)
Dal 30 maggio al 2 giugno 2014... continua.

TEATRO DELL'OPPRESSO E FREIRE - PROCESSI DI LIBERAZIONE --- PROGETTO DI LABORATORIO INTERNAZIONALE QUADRIENNALE
l TdO è un metodo conosciuto i... continua.

Giornata di formazione 'Nuove prospettive di riabilitazione neuro-cognitiva di tipo pragmatico funzionale nell'ambito del ritardo mentale' - Torino
Venerdì 6 giugno 9,30-12,30 ... continua.

È in distribuzione il numero 88 di “Anterem” (giugno 2014)
È in distribuzione il numero 8... continua.

“Inseguendo un’ombra” di Andrea Camilleri - recensione di Tiziana Viganò
La storia di Samuel ben Nissim... continua.

LA CHIESA E IL PROBLEMA DELLA PENA di Luciano Eusebi
Cosa significa agire secondo g... continua.

Presentazione del libro “Pac-Man. Da videogioco a icona culturale” - Roma
Venerdì 30 maggio, alle or... continua.

SCUOLA di FOTOGRAFIA d'ARTE - Genova
Lunedì 9 giugno ore 19:00 a Ge... continua.

Torino: mostra “Welcome Coop-art”
Giovedì 22 maggio a partire da... continua.

Donna incinta condannata a morte e fustigazione - SUDAN
Meriam Yehya Ibrahim, donna su... continua.


I RACCONTI DELLA TOMBOLA AL SALONE DEL LIBRO PER RAGAZZI DI BRA - domenica 25 maggio 2014
All'organizzazione del Salone del Libro per Ragazzi di Bra è piaciuta l'idea dei Racconti della Tombola. I Narratori di Macondo faranno un intervento nella manifestazione. Nella mattinata di domenica 25 maggio leggeranno testi nei bar e nei dehors del centro cittadino, e nel pomeriggio, al salone del libro, condurranno i Racconti della Tombola. I bambini e le famiglie avranno portato un vecchio libro, una penna, una gomma colorata, una scatola di pennarelli, un temperino o qualsiasi altro oggetto inerente la lettura e la scrittura. Costituiranno i premi della tombola. Pietro Tartamella condurrà il gioco e i Narratori di Macondo intervalleranno l'estrazione dei numeri con gags, poesie, favole racconti... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1285:i-racconti-della-tombola-al-salone-del-libro-per-ragazzi-di-bra-15d-edizione-2014&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DOMUS APRILIA - QUARTO E ULTIMO APPUNTAMENTO - casa di Anna Masoero - Castelnuovo Don Bosco (AT) - sabato 24 maggio
DOMUS APRILIA rassegna itinerante di letture ad alta voce nelle case a cura di Cascina Macondo. I PRIVATI APRONO LE LORO CASE PER INVITARE UN PUBBLICO DI AMICI E FAMIGLIARI AD ASCOLTARE LE STORIE DEI NARRATORI DI MACONDO ... STORIE CHE PARLANO DI CASE ... Quarto e ultimo appuntamento sabato 24 MAGGIO 2014, ore 21.00, in casa di Anna Masoero a Castelnuovo Don Bosco (AT). Il pubblico può intervenire con proprie letture e racconti della durata massima di dieci minuti ciascuno. Porta con te un cuscino o un seggiolino per sederti e ascoltare fantasticamente… OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE CON UNA EMAIL a info@cascinamacondo.com ------------------------------------------------ --- Per saperne di più copia e incolla sul tuo browser il seguente link: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1256:domus-aprilia-2014-in-una-casa-a-conoscere-altre-case&catid=102:news&Itemid=90
torna su




SCRITTURALIA D'ESTATE - prossimo appuntamento domenica 08 GIUGNO 2014
Domenica 09 NOVEMBRE 2014 per un manipolo di scrittori appuntamento con SCRITTURALIA D'AUTUNNO --- tutto il giorno dedicato a scrivere su un tema estratto a sorte --- A fine serata lettura ad alta voce dei componimenti prodotti --------------- Forse scriviamo meno di quanto desideriamo. Troppe le cose da fare, troppi gli impegni, troppe le scadenze e le preoccupazioni. Occorre proprio un atto di volontà per dirsi 'oggi voglio dedicarmi a me stesso, a me stessa' e ricavarsi uno spazio creativo, una giornata solo per noi dedicata alla scrittura. Chiudere la serranda lasciando fuori il mondo con i suoi mille problemi, e scrivere, scrivere per una giornata in compagnia di altri appassionati di scrittura. Nel corso degli anni sono 612 i racconti prodotti dagli autori che hanno partecipato in Cascina alle domeniche di Scritturalia. In questo numero che aumenta nel tempo, potrebbe esserci anche un tuo racconto... --------------- I testi migliori e più interessanti prodotti a Scritturalia, a insindacabile giudizio della Redazione, verranno pubblicati sul sito di Cascina Macondo - si può partecipare anche da lontano via email - I POSTI SONO LIMITATI OCCORRE PRENOTARE - iscrizione solo attraverso il modulo on line sul sito di Cascina Macondo <><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><> CHI VUOLE ARRIVARE IL SABATO, O IL VENERDI, PUO' TRASCORRERE IL WEEK END A CASCINA MACONDO a costi di Bed and Breakfast, presso la FORESTERIA 'TIZIANO TERZANI' dell'associazione, una bella struttura di accoglienza che Cascina Macondo ha ricevuto in comodato <><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><> per info: info@cascinamacondo.com - ciao dallo Staff di Scrittori-Lettori-Narratori di Macondo - COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK PER INFORMAZIONI DETTAGLIATE: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=219:scritturalia-estiva-prossimo-appuntamento-domenica-06-novembre-2011&catid=102:news&Itemid=90 ---------------------(nel riquadro affresco romano del 50 dopo Cristo 'donna con stilo e libro' (detta 'Saffo') ritrovato a Pompei. (Napoli-Museo Archeologico Nazionale)
torna su




CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ULTIMISSIMI GIORNI PER PARTECIPARE - International Haiku Contest in Italian Language - 12° edizione 2014
E' APERTO IL CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU IN LINGUA ITALIANA DI CASCINA MACONDO - ATTENZIONE ALLE IMPORTANTI NOVITA' ------------------------- Cascina Macondo Associazione di Promozione Sociale Centro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poetica Haiku BANDISCE PER IL 2018 la la 16° EDIZIONE - CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - ---- possono partecipare: autori di ogni nazionalità e di ogni età ------- tutti gli haiku pervenuti saranno visibili sul sito di cascina macondo ----- il pubblico potrà votare gli haiku messi on line (Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria) ------------ da quest'anno i 20 haiku vincitori saranno tradotti anche in latino e in tedesco - da quest'anno per partecipare al concorso occorre essere SOCIO HAICOM ---- SPONSOR E PATROCINI: --- Villaggio La Francesca www.villaggilafrancesca.it --- Residenza Piancasale www.piancasale.com --- Ristorante Panda http://www.viadagio.be/ --- Tonga Soa Beach Resort http://www.tongasoabeach.com/Article-Tonga-Soa-Beach-Resort-2,2853.html --- La Ruota Edizioni www.laruotaedizioni.it --- Fuocofisso http://www.fuocofisso.it --- Gra Nuova Cart 2000 www.gra-srl.com --- Fondazione Italia-Giappone www.italiagiappone.it --- Circolo dei Lettori www.circololettori.it ----------------- GIURIA: Alessandra Gallo (scrittrice-poetessa-insegnante), Annette Seimer (traduttrice), Antonella Filippi (scrittrice-poetessa-Haijin), Arianna Sacerdoti (scrittrice-docente, universitaria) Domenico Benedetto (fotografo), Fabia Binci ( scrittrice-Haijin-insegnante), Fabrizio Virgili (Haijin-insegnante), Fanny Casali Sanna (Haijin), Oscar Luparia (impiegato-haijin-camminatore-sindacalista), Pietro Tartamella (poeta-Haijin-insegnante), Terry Olivi (scrittrice-haijin) ------------------ GIURIA ONORARIA: Ban’ya Natsuishi (Japan) , Danilo Manera (Italy), David Cobb (UK), Jim Kacian (USA), Max Verhart (Holland), Visnja Mcmaster (Croatia), Zinovy Vayman (Russia) ------------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUPO BROWSER PER CONOSCERE TUTTI I DETTAGLI (bando, premi, giuria, giuria onoraria, come partecipare, come votare..): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1495:2018-16d-edizione-concorso-internazionale-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90 ----------------------------------------- CASCINA MACONDO-ASSOCIATION FOR THE PROMOTION SOCIAL ACTION National Centre for the Promotion of Creative Reading Aloud and Haiku Poetics ANNOUNCES THE 12th INTERNATIONAL HAIKU POETRY CONTEST IN ITALIAN LANGUAGE - 2014 --- Participants: authors of any nationality and age -- Admission: SOCI HAICOM -- Sections: individual: single authors – collective: schools and handicap area -- Quantity: up to three UNPUBLISHED traditional haikus in Italian (5-7-5 syllables)-- Submission: only by filling in the form on line www.cascinamacondo.com (by registration)-- Expiry: 10 GIUGNO 2018 -- Prizegiving: Sunday 18nd November 2018 at Cascina Macondo, official ceremony -------- Note 1: all submitted haikus will be published on the website of Cascina Macondo ---- Note 2 : visitors of the website will be able to vote for their favourite haiku(visitors’ votes are a useful reference in cases in which a haiku obtained by the jury an equal number of votes)----------- COPY THIS LINK ON YOUR BROWSER HERE FOR ALL DETAILS (the complete announcement, Prices, Jury, Honorary Members of the Giury, how to partecipate, how to vote...) http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1495:2018-16d-edizione-concorso-internazionale-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90
torna su




OSPITA NELLA TUA CASA I RACCONTI DELLA TOMBOLA con Pietro Tartamella
OSPITA IN CASA TUA 'I RACCONTI DELLA TOMBOLA' PER SOSTENERE IL PROGETTO 'PAROL - SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI, OLTRE I CONFINI, OLTRE LE MURA' ------------- Puoi organizzare una serata a casa tua invitando i tuoi amici, i familiari, i parenti. Una serata di 'RACCONTI DELLA TOMBOLA' condotta da Pietro Tartamella. Metteremo l'evento sul sito di Cascina Macondo come abbiamo fatto con Maria Baffert, Fiorenza Alineri,La Casa del Quartiere San Salvario, il Gruppo GAS di Verrua Savoia, Giusy Amitrano e Piero Panato, Silvia Sponzilli, Luisa Mondo, Riccardo Di Benedetto, Casa Argo con l'associazione Albero Fiorito, Franca Patrucco ... .. Un modo simpatico e consapevole per dare il tuo appoggio e diffondere il progetto Parol ------ PER SAPERNE DI PIU COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1278:ospita-nella-tua-casa-qi-racconti-della-tombolaq&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I RACCONTI D'OLTREMURA e GOOD MORNING POESIA a Torino e Saluzzo
Il Progetto 'Parol - Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura' lentamente prende sempre più forma. Dopo il percorso di lettura ad alta voce e quello di scrittura creativa, di Haibun-Renga-Renku appena iniziato, dopo il saggio di lettura ad alta voce del 23 gennaio 2014 nel teatro interno del carcere di Saluzzo aperto per l'occasione alla cittadinanza (nel carcere di Torino bisognerà aspettare settembre, in quanto il teatro è momentaneamente inagibile per lavori di ristrutturazione), sono state fissate le date di inizio di 'Good Morning Poesia' e dei 'Racconti d'Oltremura'. Per i Racconti d'Oltremura non abbiamo avuto purtroppo l'autorizzazione ad aprirli anche al pubblico esterno. In effetti avrebbe comportato un carico eccessivo di lavoro e di attenzione da parte degli agenti penitenziari. I detenuti sono comunque entusiasti e non vedono l'ora di iniziare le due attività. Abbiamo preparto le locandine da appendere in diversi luoghi del carcere per avvisare i detenuti di ogni padiglione. Diverse locandine incollate su più scatole saranno collocate presso punti strategici del carcere per la raccolta di testi e poesie che i detenuti (ma anche gli agenti penitenziari)vorrebbero far recapitare al gruppo Parol per la lettura ad alta voce. Good Morning Poesia è stato attivato nell'agosto del 2013 nel carcere di Dendermonde in Belgio. Nella primavera del 2012 era stato attivato presso il liceo Segrè di Torino. Non è una iniziativa facile. Occorre molta costanza e assunzione di responsabilità per riuscire a tenerla in vita puntualmente ogni settimana sempre alla stessa ora. Non so se gli studenti del Segrè hanno continuato a leggere poesie nell'atrio della scuola nell'orario in cui gli studenti si accingono ad entrare a scuola, o se riprenderanno nei prossimi mesi. Good Morning Poesia prevede uno scambio di testi e poesie fra i detenuti dei paesi coinvolti nel progetto Parol e anche con gli studenti che hanno attivato l'iniziativa --------- PER INFORMAZIONI DETTAGLIATE COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1280:i-racconti-doltremura-e-good-morning-poesia-a-saluzzo-e-torino&catid=102:news&Itemid=90 ------ info@cascinamacondo.com
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




COMINCIA IL CONTO ALLA ROVESCIA - MANCANO AL TRAGUARDO 30.321 BOLLE DI SAPONE (grazie, ad oggi, a 518 SOSTENITORI...)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sapone per coprire tutti i costi del progetto PAROL. Siamo quasi al termine del progetto. Coloro che desiderano dare il loro contributo possono ancora farlo, ANZI, VI INVITIAMO A FARLO! E' L'ULTIMO SFORZO PER CONCLUDERE INSIEME A TESTA ALTA QUESTA AVVENTURA TITANICA CHE ABBIAMO INIZIATO ------ Ricordiamo il nostro IBAN per fare un versamento di solidarietà: IBAN IT13C0335901600100000013268 -------------------- I nomi di tutti colori che hanno adottato bolle di sapone sono pubblicati sul nostro sito. Accarezziamo l'idea di un elenco lungo, lunghissimo, così lungo, così fitto di nomi, che possa comunicare l'dea di una grande comunità di cittadini lungimiranti che si è mobilitata... AGGIUNGI ANCHE TU IL TUO NOME --------------------- PER SEGUIRE L'ANDAMENTO DELLE ADOZIONI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1175:adotta-una-bolla-di-sapone&catid=102:news&Itemid=90
torna su




AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 5853 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità internazionale che si scambia comunicati e informazioni - è un servizio gratuito - AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 6485 LETTORI --------------- invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews ------------------- (sulla home page del sito www.cascinamacondo.com, clicca su << Registrati - register >>).
torna su




QUATTRO TAVOLI A TESTA
QUATTRO TÀVOLI A TÈSTA, HAIBÙN DEL PRIMO VIAGGIO A PARIGI - accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla e Fiorènza Alineri - Una compagnìa di danza-teatro di Torino formata da ragazzi disàbili e nòrmodotàti è invitata a partecipare a Handi-Scène, una rassegna di teatro che si svòlge ogni anno, nel mese di giugno, in una cittadina del nòrd della Francia. Gli attori, 21 persone in tutto, affìttano un pullman, e i personaggi sàltano fuòri… edizioni: Gióvane Holden Edizioni -- collana: Cascina Macondo -- pagg: 256 -- formato: cm 12,5 x 20 -- particolarità: accentazione ortoèpica lineare -- autore: Piètro Tartamèlla e i ragazzi del gruppo integrato di danzateatro VIAGGI FUÒRI DAI PARAGGI -- còsto: 15 èuro + spese di spedizione (che, come al sòlito, sono a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo) -- avvertènza 1: prenòta le tùe còpie per Natale, è un bellìssimo regalo! -- avvertènza 2: se prenòti 10 còpie, una còpia in omaggio ----------------------------------------------- se alla cerchia dei tuòi amici vuòi far conóscere un pòco il mondo della disabilità prenòta le tùe còpie di “Quattro tàvoli a tèsta” a: info@cascinamacondo.com ------------------------------------------------ PER MAGGIORI DETTAGLI COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1206:quattro-tavoli-a-testa-il-libro-che-racconta-il-primo-viaggio-a-parigi-della-compagnia-integrata-di-danzateatro-normalita-a-disabilita-viaggi-fuori-dai-paraggi&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento MARTEDI 20 MAGGIO 2014
Un diario appunto, giorno per giorno, per descrivere come procede Parol, cosa succede, quali progressi, quali sconfitte, quali entusiasmi, quali delusioni, quali alleanze... Un diario che diventa anche una fotografia. Una fotografia della nostra Italia... SEGUILO SU QUESTO LINK (COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1202:parol-diario&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare di regalare a un amico o a un parente un manufatto Raku o un Libro di poesie Haiku, perché no?. Un regalo diverso! Prendendo addirittura, come si suol dire, tre piccioni con una fava: 1) fai un regalo diverso - 2) fai conoscere ai tuoi amici e alla cerchia delle tue persone la poesia haiku e la ceramica Raku - 3) hai dato in modo indiretto un sostegno a Cascina Macondo e ai suoi progetti ---- VIENI A TROVARCI - SCEGLI IL TUO REGALO ---- tel 011-9468397 - 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com --------------------------------------- copia e incolla sul tuo browser il seguente link per accedere all'elenco dei libri di Cascina Macondo: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - All'imbrunire, di Fabrizio Jacomelli
All'imbrunire / stridio di gabbiani / - Che du' cojoni! - // (Fabrizio Jacomelli) ------- Il più sfacciato tra tutti gli Haiku del Concorso 2013. Dai primi due versi veniamo immersi in un'atmosfera idilliaca, colori pastello tutt'intorno, e ci apprestiamo a godere del resto...ma il ribaltamento semantico è una vera capriola! Probabilmente Fabrizio non si trova neppure in riva al mare, ma a Roma, dove abita, e nei pressi del Tevere, ove ormai i gabbiani sono dominatori incontrastati e prepotenti. Tutto il suo risentimento viene ribadito dall'ultimo verso, espresso in vernacolo e particolarmente efficace. Per il nostro haijin, un vero e proprio strazio, la non voluta compagnia dei pennuti. Ci ricorda da presso il Limerick, componimento di origine inglese che si avvale di soli cinque versi, rigorosamente rimati AABBA, il cui contenuto è dissacrante, sferzante, spesso blasfemo e cattivo, molte volte a sfondo sessuale, in cui viene fuori tutto il carattere anglosassone. Ricordate il film "Quattro matrimoni e un funerale"? I discorsi ai banchetti nuziali erano tutti infarciti di cattiverie, di invidia scarsamente repressa, di commenti "sessuali" taglienti e mortificanti, con vendette consumate in poche parole...ma sempre ci fanno ridere. Proprio come nel caso dell'Haiku di oggi. L'esempio di Limerick che vi proponiamo è uno dei più conosciuti al mondo SI RACCONTA CHE UNA VOLTA UN FROCIO DI CANTON DOVETTE PASSARE UNA NOTTE IN UNA CAMERA D'ALBERGO CON UNA LESBICA DI PECHINO. NESSUNO SEPPE MAI CHI FECE, A CHI, CON CHE COSA, DOVE E COME. Il Limerick esiste fin dall'Ottocento e gli inglesi ricorrono spesso a questa forma di poesia dissacrante per poter dire apertamente, fuori dai denti, tutto ciò che pensano di un altra persona, in genere rivale, concorrente, collega, capufficio...e via dicendo ------ fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO SWAP /swɒp/ (fam.) A) v. t. barattare; scambiare; dare in cambio --- B) v. i. 1) far scambi (o baratti) --- 2) (slang) fare lo scambio dei partner --- (to swap stories = raccontarsela (fam.)) ---- ((prov.) Never swap horses when crossing a stream = mai fare mutamenti in un momento critico; (letteralm.) non si fa il cambio dei cavalli in mezzo a un guado ----------------------------------------------------------------------------- EARNEST (1) /ˈɜ:nɪst/ A) a. 1) (di persona) serio; sincero; convinto; sollecito; scrupoloso; zelante; assiduo: (an earnest student = uno studente serio); (an earnest philanthropist = un filantropo sincero, convinto); (an earnest worker = un assiduo lavoratore) --- 2) (di cosa) serio; importante; pressante; fervido; ardente; caloroso: (an earnest desire = un ardente desiderio); (earnest prayer = fervida preghiera); (an earnest request for help = una pressante richiesta d'aiuto); (earnest matters = cose importanti) ------- B) n., solo nella loc.:– in earnest = sul serio; seriamente: (to be in (deadly) earnest = fare (proprio) sul serio); (Work started in earnest on the ninth = i lavori sono cominciati sul serio il nove) ----- EARNESTLY avv. ------ EARNESTNESS n. [U]. -------------- earnest, n. earnest (2) /ˈɜ:nɪst/ n. 1) garanzia; pegno; promessa --- 2) (comm., = earnest money) caparra ----- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - MALATTIE, MANDRIA SMISURATA
MALATTIE: I nativi Americani non conoscevano la peste e il vaiolo. Quando vennero i bianchi fu anche tifo, tubercolosi, meningite. Verso il 1780 gli indiani del Canada furono quasi annientati da una epidemia di vaiolo --------------------------------------------------------------------------------- MANDRIA SMISURATA: Nell'anno 1871 fu vista nella zona tra Fort Zarah e Fort Larned una mandria smisurata di bisonti. Copriva il terreno per una larghezza di 40 chilometri e una lunghezza di 80 chilometri! Testimoni oculari calcolarono che vi fossero circa 4.000.000 (4 milioni) di animali. Impiegò giorni e giorni a passare. Il frastuono degli zoccoli si udiva ad alcune centinaia di chilometri. In una accurata statistica pubblicata il 1° gennaio 1889 William Hornaday precisava che nel Nord America erano rimasti 85 esemplari di bisonti! Oggi il numero di bisonti che vivono nello "Yellow Stone-National Park" è salito a 4.000, e sono rigorosamente protetti ------ pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




La seconda vita di Enaiat! Regia di Enzo Pesante - Torino
La seconda vita di Enaiat! Regia di Enzo Pesante --- Compagnia Band Splash Swing Spot Show”.--- MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 2014, ORE 20,30 --- TEATROARALDO, Via Chiomonte 3/A (zona S. Paolo, vicino Pz: Robilant) --- Per informazioni e prenotazioni (consigliate): cell. 3485300428, E mail: elimiche@libero.it --- La nostra è la storia vera di un ragazzino afghano che ha vissuto le vicende degli sbarchi di clandestini, le attese infinite per ottenere l’asilo politico o il rimpatrio forzato e le mille avventure raccontate nel libro “Nel mare ci sono i coccodrilli”, dalla penna dello scrittore Fabio Geda. E a rappresentare lo spettacolo La seconda vita di Enaiat sono sedici ragazze e ragazzi: la “Band Splash Swing Spot Show”. Sedici attrici a attori appena maggiorenni che hanno iniziato a fare teatro nelle elementari, poi nelle medie, quindi nelle superiori… sedici attrici e attori che nulla hanno da invidiare a chi il teatro lo fa per professione! E lo spettacolo è perfino divertente nella sua tragicità! --- Non mancate, ne vale la pena! Enzo Pesante
torna su




Escursione al Parco del Beigua - partenza da Vercelli
Un’escursione al Parco Naturale Regionale del Beigua è la proposta di A piccoli passi per sabato 24 maggio. Il Parco del Beigua è il più vasto parco naturale regionale della Liguria, costituisce uno spaccato esemplare della regione ove è possibile trovare, nel percorrere tratti anche di breve sviluppo, ambienti e paesaggi decisamente diversificati: uno spettacolare balcone formato da montagne che si affacciano sul mare dove natura, storia, cultura e antiche tradizioni costituiscono elementi di straordinario pregio ed interesse. Superati i primi 100 mt di dislivello percorreremo la cresta della montagna quasi in piano, con da una parte il golfo Ligure, dall’altra la pianura Padana e l’arco alpino. Se la giornata sarà serena lo spettacolo è assicurato. A questo link piccolescursioni.blogspot.it/2013/05/tra-cielo-e-mare.html potete vedere le foto dell’escursione dello scorso anno. Il sentiero non presenta difficoltà particolari, il pranzo è al al sacco. La partenza da Vercelli è prevista per le ore 9,00, faremo un secondo punto di ritrova al casello di Masone per chi parte da altre zone. Il termine della passeggiata è previsto intorno tra le 16 e le 17, dipende quanta parte del sentiero decideremo di fare. Il costo è di 15 euro a famiglia o 8 euro a persona. È necessaria la prenotazione al 3472454481 oppure scrivendo a glisilghiro@yahoo.it entro giovedì 22 maggio.
torna su




SJACK HIRSCHMAN: LA POESIA RESISTENTE!- Salerno
Il 22 maggio, alle ore 21:00, a Salerno presso il Teatro A. Genovesi (via Principessa Sichelgaita 12), Casa della poesia in collaborazione con l’Istituto Superore “Genovesi-Da Vinci” organizza una grande serata dedicata a Jack Hirschman, uno dei maggiori poeti contemporanei, leggenda della controcultura americana, fondatore della Casa della poesia, in Italia per un tour di letture e per presentare il suo nuovo libro italiano 28 Arcani. Sarà anche l’occasione per illustrare l’attuale situazione di Casa della poesia e i suoi progetti futuri, ma soprattutto per festeggiare il traguardo degli 80 anni raggiunto dal “poeta laureato” di San Francisco. Con noi per festeggiare Jack: Gaspare Di Lieto, Giancarlo Cavallo, Maurizio Carbone, Francesco Napoli, Massimo Mollo e tanti altri amici... --- Gli Arcani rappresentano, nella vasta produzione poetica di Jack Hirschman, un elemento fondamentale e straordinario, il punto più avanzato della sua ricerca. Si tratta di lunghi componimenti nei quali la sua scrittura si esalta e si libera, nei quali confluiscono le sue sensibilità, le sue ossessioni ed i suoi amori, fondendo l’impegno politico e i temi sociali – sempre presenti nella sua poesia – con gli strumenti letterari acquisiti negli anni: la lezione surrealista, la cultura yiddish, la scuola beat, la cabala, le invenzioni lessicali e linguistiche, le associazioni mentali. Negli Arcani si miscelano sapientemente la vita di strada con la storia, gli incontri reali o immaginari con la solennità del sacro, l’eros in contrapposizione alla pornografia, l’ossessione dell’olocausto e degli orrori del fascismo vecchio e nuovo. Amplificando la sua straordinaria capacità di scrittura in queste opere prendono corpo frammenti di ricerca poetica, immagini e temi cari al poeta, la realtà unita al metafisico, l’attualità fusa con la memoria. Guardando al mondo contemporaneo e alle sue modificazioni, alla storia, al declino e all’agonia della civiltà occidentale, al ruolo dei nuovi sistemi di comunicazione, alle lotte e alle rivoluzioni, all’orrore delle guerre mai giuste, Hirschman riesce sempre a dare un segno di speranza, fiducioso com’è negli uomini e soprattutto nella poesia. ---- Jack Hirschman è nato nel 1933 a New York. Poeta, scrittore, pittore, traduttore, attivista politico a favore dei poveri e degli emarginati, ha pubblicato – tra poesia, saggi, traduzioni, antologie – più di 100 libri. In aperta opposizione alla guerra del Vietnam venne allontanato dall’insegnamento all’UCLA nel 1966. Membro del CLP (Communist Labor Party), della Union of Left Writers, fondatore e redattore della rivista Compages, redattore di Left Curve e del People’s Tribune, fondatore del World Poetry Movement e della Revolutionary Poets Brigade, vive a San Francisco, in California. Ha pubblicato con la Multimedia Edizioni: Soglia Infinita (1993), Arcani (2000), Volevo che voi lo sapeste (2004), 12 Arcani (2004), The Arcanes (2006), un imponente volume che raccoglie in lingua inglese tutti gli Arcani scritti dal 1972 al 2006. Con la Multimedia Edizioni di Salerno pubblica, nel 2014, 28 Arcani tradotto da Raffaella Marzano ed è in fase di completamento il secondo volume in lingua originale che raccoglie i suoi Arcanes scritti dal 2007 al 2014. INGRESSO LIBERO Parcheggio libero e disponibile! --- Info: 347/6275911
torna su




CORSO INTRODUTTIVO DI KANJI - Torino
L’Associazione interculturale Italia-Giappone Sakura Organizza un CORSO INTRODUTTIVO DI KANJI, LIVELLO PRINCIPIANTI --- In teoria conoscere hiragana e katakana è sufficiente per scrivere qualsiasi cosa in giapponese, in quanto grazie a questi due alfabeti sillabici è possibile trascrivere tutti i kanji. Nella pratica però non potremo fare a meno di imparare i kanji perchè sono una parte fondamentale della scrittura giapponese e vengono usati da tutti, in tutti i contesti. --- Quelli che noi chiamiamo kanji sono i caratteri che inizialmente i giapponesi importarono dalla scrittura cinese (kango), i quali assieme ad altri kanji creati dai giapponesi stessi (wago), e ai sillabari hiragana e katakana formano il giapponese moderno. I kanji rappresentano le parti invariabili della morfologia, quali ad esempio la radice dei verbi, degli aggettivi e i sostantivi. --- Ecco quindi un corso di kanji che partendo dalla loro origine pittografica spiega il loro utilizzo e funzione nella lingua giapponese. Un modo divertente per imparare i primi 100 kanji. --- Il corso si terrà presso la sede dell’Associazione Sakura nei mesi di giugno e luglio per un totale di 7 lezioni con frequenza settimanale il lunedì dalle ore 18:00 alle 20:00. Il corso inizierà il giorno lunedì 16 giugno. --- Per poter frequentare il corso è necessario conoscere HIRAGANA e aver cominciato il katakana. --- Il corso è a numero chiuso, per ulteriori informazioni e per iscriversi contattare il seguente indirizzo: marras@sakuratorino.it
torna su




Diario Start: il primo diario realmente inclusivo! - Erickson
Ideato da Gianluca Daffi e Cristina Prandolini, il DIARIO START è la rivoluzione Erickson nel campo dei diari scolastici! -- Il diario intelligente per organizzare e gestire meglio i compiti a casa, la preparazione dei materiali e gli impegni scolastici --- Scansione settimanale del calendario scolastico, per abituare gli alunni a visualizzare la quantità di compiti da svolgere nell’arco di più giorni - Ampio spazio per la trascrizione dei compiti e dei suggerimenti degli insegnanti - Linea temporale per collocare la settimana in corso all’interno dell’anno scolastico - Calendario perpetuo per l'intero anno scolastico, con lo spazio della data libero; compilarlo sarà per l’alunno il primo passo verso una maggiore consapevolezza del tempo a propria disposizione e, di conseguenza, verso la capacità di organizzarlo al meglio - Grafica semplice, chiara e divertente, studiata per catturare l’attenzione dei bambini e coinvolgerli nelle attività - Schede e griglie per imparare a programmare la preparazione di una verifica in più momenti, così da suddividere strategicamente, in più giornate, il lavoro da effettuare - Elenco degli obiettivi del mese per aiutare i bambini a focalizzarsi su alcune aree di miglioramento, che potranno verificare a fine mese nella pagina di revisione - Giochi e attività appositamente pensati per sviluppare in un contesto di classe le abilità metacognitive. *** Nel diario non è stato volutamente inserito alcun riferimento esplicito a disturbi o altre difficoltà, per evitare che i bambini si sentano o vengano trattati come «diversi», con conseguenti effetti negativi sull’autostima e sulla motivazione. Il Diario è quindi perfetto per aiutare i bambini con Bisogni Educativi Speciali, ma è assolutamente utilizzabile da tutta la classe. *** Diario + stickers + guida all’uso per insegnanti e genitori € 14,50 sconto 15% € 12,32 - Per maggiori informazioni: numero verde 800-844052.
torna su




FILASTROCK. Il giro del mondo con le filastrocche - Circolo dei lettori - Torino
Lunedì 26 maggio alle ore 18.30 nella Sala Giochi del Circolo dei Lettori (Via Bogino 9, Torino) Le Biblioteche dello SBAM Sud Ovest - Progetto Nati per Leggere e l'Associazione Piemonte Movie presentano: Filastrock - Il giro del mondo con le filastrocche (ITA, 2014, 29', col.). Filastrock è un documentario di video interviste e animazioni digitali per far rivivere storie e tradizioni da tutto il mondo, dal Piemonte ai profumi dell'India e al calore del Brasile attraverso la voce e i ricordi delle persone intervistate, selezionate dalle biblioteche dello SBAM Sud Ovest. Il progetto, nato due anni fa, è pronto per essere presentato al pubblico nella sua versione definitiva, quella impreziosita dalle animazioni realizzate dal CSC Piemonte, Sezione Animazione di Torino. Tra le oltre 50 persone coinvolte, ci sono genitori, nonni e parenti stretti di bambini dei comuni coinvolti. Gli intervistati sono divisi in tre fasce: residenti autoctoni, immigrati di prima e seconda generazione, immigrati stranieri di prima generazione. Le biblioteche dei comuni di Moncalieri (Biblioteca capofila dello SBAM Sud Ovest), Candiolo , Carignano , Nichelino , Pancalieri , Piobesi , Vinovo e Santena sono state direttamente coinvolte nel progetto, fornendo le location per le riprese e collaborando nella ricerca degli intervistati. -- La proiezione sarà introdotta da Giuliana Cerrato, Direttrice Biblioteca Civica 'A. Arduino' Moncalieri. --- Ingresso libero, fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni 328 845 8281 - segreteria@piemontemovie.com. -- Venite a sentire e raccontare nuove filastrocche e ninne nanne! Il Circolo dei lettori, Tel. +39 011 432 68 27, info@circololettori.it
torna su




ORTINFESTIVAL – Venaria (TO)
Dal 30 maggio al 2 giugno 2014, prima edizione di 'Ortinfestival' che si inaugura negli orti della Reggia di Venaria (TO), recuperati e riprogettati in una visione 'ortemporanea', con specie rare, antiche varietà, prodotti tipici e vegetali esotici di tutto il mondo a km 0. - Saranno quattro giorni di festa all’insegna dei prodotti della Terra e del buon cibo, della creatività e del green design, tra incontri, musica, workshops e showcooking. Gli antichi orti di casa Savoia si sono rifatti il trucco e sono pronti ad accogliere le migliaia di visitatori con un percorso espositivo ricco e originale, con tante cose belle da vedere e buone da gustare. ---- Ortinfestival mette in mostra -in uno spazio di circa 10 ettari dove oggi è riproposto il Potager Royal, realizzato secondo i principi dell'Agro-ecologia- i migliori frutti della terra e le più innovative esperienze ispirate da un'agricoltura rispettosa dell'ambiente e dal design, per un'alimentazione 'sana, gustosa, creativa e sostenibile', attenta alla salute, sensibile alla salvaguardia delle risorse idriche ed energetiche. ---- Ortinfestival racconta l'agri-cool-tura contemporanea, ovvero l'inscindibile legame tra natura, ambiente, orticoltura, gastronomia, creatività e design: attraverso produzioni orticole locali e esotiche, varietà recuperate e folies-gourmandes, panieri del territorio e orti etnici, specchio di una società multiculturale; pratiche agricole millenarie e le tecniche più innovative; orti idroponici, orti verticali, orti urbani, orti creativi e orti social; una rassegna di gastronomia orticola tra km 0 e kilometraggio illimitato. --- Ortinfestival è un percorso espositivo e gastronomico indoor e open-air, multi-target, con cento spazi espositivi dove si potranno vedere, provare, acquistare prodotti di pregio, spaziando dalla gastronomia al benessere, dal florovivaismo orticolo al design. --- Anticipando di un anno i temi dell’Expo 2015 di Milano, Ortinfestival ha chiamato a raccolta circa duecento realtà tra espositori, ospiti e relatori. Sono agricoltori del nuovo millennio, chef stellati e non, botanici e naturalisti, architetti paesaggisti e giovani designer, artisti e creativi che ci racconteranno attraverso le proprie esperienze e testimonianze come oggi sia possibile, oltre che auspicabile, un ritorno alla terra. ---- Orari: Venerdì 30 maggio, dalle ore 16.30 alle 22.30; da sabato 31 maggio a lunedì 2 giugno, dalle ore 9.30 alle 22.30 --- Biglietti: Intero 8 euro, Ridotto (famiglie, under 18 anni e over 65 anni) 6 euro ---- Il biglietto consente l’ingresso ai Giardini: per alcune attività ed iniziative la partecipazione è prevista fino ad esaurimento dei posti disponibili. --- Si ricorda che tutti gli altri biglietti previsti (Reggia e/o mostre) consentono ugualmente l’ingresso ai Giardini e all’evento Ortinfestival. --- Programma completo su www.ortinfestival.it
torna su




TEATRO DELL'OPPRESSO E FREIRE - PROCESSI DI LIBERAZIONE --- PROGETTO DI LABORATORIO INTERNAZIONALE QUADRIENNALE
l TdO è un metodo conosciuto in quasi tutto il mondo, praticato da 50 anni circa, con vari sviluppi in ambito politico, sociale, educativo, terapeutico e artistico (www.theatreoftheoppressed.org). -- Sappiamo che può essere un metodo potente (come l'esperienza indiana per esempio mostra), così come può essere usato in modo superficiale, povero o addirittura in alcuni casi per manipolare gruppi, per adattare gli oppressi al sistema oppressivo. Quello che sentiamo più debole è il suo lato sovversivo, radicale, politico. Vediamo il rischio per il TdO, così come per approcci critici, di essere manipolato dal sistema capitalista e svuotato del suo radicalismo o ridotto a semplice divertimento. Vogliamo invece preservare la radicalità del TdO; il suo aspetto politico, senza lasciarsi portare verso una tecnica del consenso, un semplice mezzo per la reciproca comprensione tra oppressi e oppressori, ma anche senza semplificare la lotta contro l'oppressione in schematismi come lotta contro il “cattivo”, dimenticando l'oppressione strutturale e culturale. -- Ci pare che chi usa il TdO non sempre sia cosciente della dimensione politica e della complessità del nostro lavoro. --- Forse per mancanza di esperienze, ma anche perché ci sono poche occasioni di approfondire il lato teorico e metodologico nei luoghi attuali di formazione: la priorità sembra essere agire/attivare, mentre la riflessione sembra qualcosa inutile o noiosa ma, come diceva Freire, “una pratica senza riflessione è attivismo” (in senso negativo). -- Teoria e pratica dovrebbero essere egualmente sviluppate. --- Vogliamo inoltre sottolineare che fare TdO non consiste solo “nell'usare le sue tecniche” ma è un “processo di ricerca attorno all'oppressione”. Quindi oltre la dimensione politica, va esplicitata e rafforzata la dimensione metodologica. --- L'aspetto tecnico invece è quello su cui maggiormente si trovano occasioni di formazione in Italia e in Europa, ma non è sufficiente se prima non è chiaro il quadro teorico e poi quello metodologico. --- Proponiamo quindi di avviare una ricerca di 4 anni per rafforzare, mettendo a confronto le esperienze pratiche, questo livello politico e metodologico che può aiutare molti gruppi e praticanti a usare il TdO come strumento efficace e radicale per un cambiamento della realtà. --- Il percorso che intendiamo è un “work in progress” che prova a definire un modello di TdO coerente e efficace ricercando i suoi punti chiave, con l'ambizione di investigare l'oppressione nel modo più efficace possibile. Lungi dal voler creare una Bibbia, vogliamo però mettere a sintesi le lunghe pratiche migliori fin qui realizzate. --- Un primo laboratorio/seminario sarà dal 12 al 17 Agosto 2014 (più i giorni di viaggio). --- Seguiranno altre sessioni nel 2015-6-7: 4 anni per sviluppare sia un documento teorico metodologico, che il modello di Forum, con gli input provenienti dalle nostre pratiche di organizzatori che da quelle dei partecipanti ---- Pensiamo di muoverci ogni anno in paesi diversi dove esiste una organizzazione locale che può organizzare e condurre il laboratorio. Il primo anno sarà in Italia, a Morbegno, vicino a Sondrio, tra le montagne, in un paesaggio bello e fresco --- In ogni laboratorio ci piacerebbe avere 1 trainer locale e 1-2 di altri paesi tra quelli che organizzano questo progetto. --- Abbiamo chiesto ad alcuni gruppi e persone in Europa, con cui siamo in contatto, di collaborare. --- Riguardo ai partecipanti, pensiamo a persone che praticano il TdO ma con qualche anno di pratica, da tutto il mondo. Ci piacerebbe avere una varietà di gente (per paese, genere, specifica oppressione su cui lavorano, ecc.). --- Per informazioni ulteriori: segreteria@giollicoop.it
torna su




Giornata di formazione 'Nuove prospettive di riabilitazione neuro-cognitiva di tipo pragmatico funzionale nell'ambito del ritardo mentale' - Torino
Venerdì 6 giugno 9,30-12,30 presso 'Villa Lauro' - Str. del Lauro 62, Torino - La Fondazione Agape dello Spirito Santo Onlus propone una giornata di formazione ''Nuove prospettive di riabilitazione neuro-cognitiva di tipo pragmatico funzionale nell'ambito del ritardo mentale'' -- Approccio psicologico al paziente con ritardo mentale: quali prospettive? -- A. Giachero - M. Calati - C. Rugiero -- Per iscrizioni rivolgersi a: Dott.ssa Laura Ferrero o segreteria 'Villa Lauro' 011-8193080 lasciando e-mail e recapito telefonico.
torna su




È in distribuzione il numero 88 di “Anterem” (giugno 2014)
È in distribuzione il numero 88 di “Anterem” (giugno 2014). Il tema è “Per crescita di buio”. Convengono al dialogo poeti e pensatori di rilievo internazionale, in un succedersi avvincente di poesie, prose poetiche e saggi: Franz Josef Czernin, Danielle Collobert, Andrea Raos, Alberto Folin, Giorgio Bonacini, Luigi Reitani, Philippe Jaccottet, Adriano Marchetti, Aldo Trione, Sandro Varagnolo, Antonis Fostieris, Sofia Demetrula Rosati, Paolo Donini, Guido Brivio, Rosa Pierno, Mauro Caselli, Madison Morrison, Alessio Rosoldi, Mara Cini, Yves Bonnefoy, Anna Chiara Peduzzi, Franco Rella, Giulia Napoleone ---- È un numero importante, come si può rilevare sul sito di Anterem www.anteremedizioni.it/numero_88_giugno_2014 , dove proponiamo ai nostri lettori alcune preziose anticipazioni poetiche. --- Per chi ancora non è abbonato alla rivista “Anterem”, riteniamo che questa sia un’ottima occasione per iniziare a confrontarsi con il nostro cammino di conoscenza. --- Informazioni sull’abbonamento oppure per la richiesta di questo fascicolo si trovano al link: www.anteremedizioni.it/rivista_abbonamenti_e_richieste --- Per ulteriori informazioni, scrivere alla direzione: direzione@anteremedizioni.it
torna su




“Inseguendo un’ombra” di Andrea Camilleri - recensione di Tiziana Viganò
La storia di Samuel ben Nissim Abul Farag (detto anche Giuda Samuel figlio di Sabbetai Farachio) comincia quando lui ha 15 anni: figlio di un rabbino, parla ebraico, arabo, latino, caldeo e aramaico, vive nella judicca (il ghetto) di Caltabellotta in Sicilia nel 1400. E dato che “nomina sunt omina, nel nome c’è l’augurio” è stato nominato nella duplicità, un nome ebreo e un nome arabo, un marchio, un destino cui non può sfuggire: nella sua vita sarà una maledizione o una benedizione? Era scritto che Samuel avrebbe parlato molte lingue, professato due fedi senza credere in nessuna, che avrebbe usato ogni mezzo, anche infame, per diventare altro da sé, con la sua intelligenza perversa, spietata e crudele. Dall’emarginazione e dal disprezzo che suscita la sua razza parte lo sgretolamento di un’identità che dovrà moltiplicarsi per raggiungere denaro e potere, in un’alternanza di ascesa e cadute che caratterizza la sua vita. Così il giovane ebreo esperto in Cabala e dottrina, si converte al cristianesimo facendo morire di crepacuore suo padre, va a studiare medicina a Napoli, ”per impregnarsi di vita”; poi prende i voti sacerdotali in Sicilia, dove si vendica della sua stessa razza con prediche integraliste che suscitano eccidi di ebrei. Con il nuovo nome di Guglielmo Raimondo Moncada diventa predicatore di gran fama nella Curia di Roma, godendo privilegi e alto tenore di vita perché esperto di lingue orientali, protetto da alti prelati. Commesso furto e omicidio, caduto in disgrazia, persi tutti i suoi beni, scompare, vagabonda per l’Europa col nome di Guglielmo di Sicilia, professandosi di nuovo ebreo. Riappare di nuovo in Italia col nome di Flavio Mitridate, prima a Ferrara, poi alla corte di Federico da Montefeltro, con il compito di ordinare biblioteche illustri. Infine diventa maestro di cabala e lingue orientali di Pico della Mirandola, traduttore di una parte del Corano in latino, va a Firenze e a Viterbo. Le sue colpe non sono però dimenticate e, una volta scoperta la sua identità, verranno scontate nello Stato pontificio, dove verrà fatto scomparire in carcere. Ucciso? Fuggito? Nessun documento storico ne serba traccia. Ma forse vive ancora tra noi, come suggerisce un ritaglio di giornale capitato tra le mani dello scrittore che dice “ Il 23 novembre il mago di Perugia Raimondo Moncada al circo Nando Orfei” a Roma in via Cristoforo Colombo scoprirà i vostri problemi e darà “giuste soluzioni, felicità e fortuna”….l’ultimo colpo di scena? -------- Camilleri vuole “affrontare il segreto di un così complesso e sfuggente personaggio con le armi della narrazione” quelle del suo mestiere, il “contastorie” come si definisce. - Come sempre nei suoi libri, Camilleri parla di Sicilia e di Siciliani, questa volta però in lingua italiana con poche concessioni al dialetto. - Quest’ultimo romanzo ha il ritmo incalzante di un giallo, ricco com’è di misteri e avventura: non fermatevi a leggere solo i gialli di Montalbano, pur strepitosi. Conoscere Camilleri anche attraverso gli altri suoi romanzi vi arricchirà sempre di conoscenze. --- http://tizianavigano.blogspot.it/
torna su




LA CHIESA E IL PROBLEMA DELLA PENA di Luciano Eusebi
Cosa significa agire secondo giustizia in rapporto ai comportamenti, alle realtà negative, o che giudichiamo tali? Punizione, colpa, redenzione, perdono come possono stare in relazione fra loro, quando si mettono in dialogo diritto e teologia se ciò che deturpa il messaggio religioso è l’idea secondo cui il compimento del male esigerebbe una ritorsione dal contenuto analogo? Sono i temi scandagliati dal nuovo saggio di Luciano Eusebi “La Chiesa e il problema della pena” (Editrice La Scuola, pagg. 192, euro 14,50). - Argomenti da tempo ampiamente gestiti, secondo il criterio della corrispettività, il quale ha inciso, condizionandola, sulla stessa lettura del messaggio biblico relativo alla giustizia divina: salvo poi pretendere di poter trarre uno degli elementi principali di legittimazione proprio da terminologie o narrazioni in cui quel criterio, anche nella Bibbia, risulta presente. Da qui l’importanza, teologica e giuridica, di una chiarificazione sul significato della giustizia secondo la tradizione ebraico-cristiana. --- A dare visibilità al significato dell’intera materia al centro della riflessione l’immagine proposta in copertina da questo saggio: un particolare della Salita al Calvario, dipinto di Raffaello oggi al Prado. Vi si vedono un funzionario romano e un religioso, che sembra colto in un istante di perplessità suscitato dal braccio impietosamente teso dall’altro verso Gesù, caduto sotto il peso della croce: sullo sfondo del luogo in cui si compirà una giustizia umana e si manifesterà una giustizia diversa. Discutendo della giustizia di Dio nella Bibbia e nella teologia, interrogandosi su possibili sviluppi nell’approccio giuridico ed ecclesiale al tema della pena, l’autore non evita di affrontare nodi cruciali: quelli legati al Catechismo del 2007 (fra l’altro, circa il discusso enunciato sulla pena di morte), al diritto canonico o alla normativa vigente nello Stato della Città del Vaticano. Né l’autore dimentica di riflettere sull’interazione con il dibattito giuridico dei modelli di prevenzione dei reati e della riforma del sistema sanzionatorio penale. Insomma, a ben guardare, il tema finisce per investire l’interrogativo, prioritario per ogni vita umana: cioè la sfida costituita dalla risposta che abbia senso dare al negativo, sia esso colpevole o incolpevole, che in essa incontriamo. ---- L’autore: Luciano Eusebi è ordinario di diritto penale all’Università Cattolica di Milano e alla Pontificia Università Lateranense, è stato membro di commissioni ministeriali per la riforma del codice penale e del sistema sanzionatorio penale. E' autore di numerose pubblicazioni sulla pena, il dolo, la giustizia, il perdono, la colpa, il carcere. --- segnalato da ergastolani@apg23.org
torna su




Presentazione del libro “Pac-Man. Da videogioco a icona culturale” - Roma
Venerdì 30 maggio, alle ore 18:00, la sala giochi Extraball sita in Roma Piazza Pio XI, 31, ospiterà l’esperto di storia del videogioco, Fabio D’Anna che presenterà il suo nuovo libro Pac-Man. Da videogioco a icona culturale pubblicato da Universitalia e facente parte della Collana Conscious Gaming curata da VIGAMUS – Museo del Videogioco di Roma. Nel libro l’autore, attraverso un’accurata analisi storico – critica, ripercorre le origini di Pac-Man a cominciare dal 1969, per affrontarne poi la genesi avvenuta grazie al genio del designer Toru Iwatani nel 1980. Tutto senza tralasciare la sua evoluzione nel tempo da Pac – Land del 1984 fino ad arrivare a Pac – Man VR del 1996. Importante a livello simbolico, Pac – Man rappresenta un’icona che sa ancora essere attuale e che si è saputa distanziare dal classico videogioco in cui il principale obiettivo era la distruzione. In qualche modo Pac – Man ha saputo quindi essere rivoluzionario, è riuscito a fare la differenza e si è affermato come videogioco dal linguaggio universale e adatto a più categorie di giocatori. L’autore, oltre a tracciare un quadro storico, analizzando gli oltre quaranta titoli della saga, si soffermerà anche ad analizzare i fenomeni di costume che ne vengono generati. Nel corso della presentazione interverrà il Professor Marco Accordi Rickards, docente presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata e presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e direttore del VIGAMUS, che parlerà del suo ultimo libro 40 anni Gamer. Ho sposato una Playstation --------------   Fabio D’Anna è uno storico delle opere multimediali interattive, collezionista ed esperto di retrogaming, collabora dal 2008 con i portali Retrogaming History e Games Collection. Nel 2010 ha organizzato la mostra a tema Archeoludica, Videogiochi del passato e nel 2012 ha collaborato con la mostra gamezero5885: Le origini del videogioco. Attualmente è responsabile dell’esposizione presso il VIGAMUS, Museo del Videogioco di Roma. La collana Conscious Gaming. Manuali di Cultura del Videogioco nasce nel 2012 grazie al Centro Studi di VIGAMUS - The Video Game Museum of Rome, il primo e unico Museo del Videogioco d’Italia. La collana si prefigge il compito di analizzare le opere multimediali interattive sotto una prospettiva nuova, prendendo in esame prima di tutto il loro valore estetico e narrativo. Una trattazione critica e approfondita, ma dal taglio fortemente divulgativo che si rivolge a un nuovo, ideale tipo di giocatore: il Conscious Gamer, “videogiocatore consapevole” che, libero da ogni chiusura ed elitarismo, rispetta profondamente il Videogioco e si batte per la sua valorizzazione. Sala Giochi Extraball Piazza Pio XI, 31 00165 Roma 06 3937 7074     Ufficio Stampa Maria Merola press@satyrnet.it         +393487296519
torna su




SCUOLA di FOTOGRAFIA d'ARTE - Genova
Lunedì 9 giugno ore 19:00 a Genova, l’Associazione Culturale SATURA, presenta, presso la propria sede di Palazzo Stella, un corso di Fotografia. ---- Guardiamoci intorno. Siamo circondati da immagini che raccontano, che descrivono, che suscitano emozioni. Attraverso il corso, ci si pone l'obiettivo di dare una conoscenza delle tecniche e dei materiali fotografici, ma il vero punto di forza sarà la capacità di trasmettere la sensibilità creativa e la visione critica. Fotografare, anche se solo per soddisfazione personale, significa confrontarsi con universi stimolanti ed evoluti: moda, pubblicità, design, internet, reportage, editoria, narrativa, still life. Significa svolgere un’attività straordinariamente dinamica e ricca di stimoli. --- Il corso sarà suddiviso in una prima parte teorica, comprendente una parte creativa (semantica e visione critica) di 6 lezioni di 2 ore ciascuna e una parte pratica di 2 lezioni e 2 uscite. Il tutto sarà spiegato con linguaggio semplice e familiare. È necessario possedere una macchina fotografica reflex (analogica o digitale) o una compatta con le regolazioni manuali. - Potrebbero essere apportate, in corso d’opera, variazioni del programma e delle giornate in base anche alla preparazione e alle conoscenze dei partecipanti. Le giornate dei corsi e le uscite saranno concordate. La partecipazione alla lezione introduttiva è gratuita, sarà dovuta solo la quota di associazione a Satura. --- Il relatore del corso sarà il fotografo Roberto Sozzi abilitato Digigraphie by Epson e Presidente del Circolo fotografico FIAF “La Valletta” --- Per informazioni ed iscrizioni telefonare ai numeri dell’associazione negli orari di segreteria dal martedì al sabato dalle ore 15:30 alle ore 19:00 o scrivere a info@satura.it
torna su




Torino: mostra “Welcome Coop-art”
Giovedì 22 maggio a partire dalle 10 sarà possibile ammirare le opere di un'esposizione di quadri, acquerelli, quaderni e borse in scrap e con copertoni usati, lavori in gesso e in argilla creati dagli ospiti di tre delle cooperative sociali più presenti nel quartiere Barriera di Milano, a Torino: Chronos, La città del Sole e Progest. Questa mostra rappresenta un'innovativa contaminazione di due mondi, quello dell'arte e quello delle cooperative sociali che si occupano di disabilità fisiche e psichiche, che normalmente si accostano soltanto per quanto riguarda laboratori settimanali. Questi laboratori, durante i quali gli ospiti producono materiale molto interessante e anche di pregevole fattura, normalmente restano fini a se stessi o confluiscono in esposizioni interne alle varie cooperative. Il pensiero innovativo è quello di conclamare come arte qualcosa che lo è già e lo strumento è una mostra, allestita e organizzata con tutti i crismi classici delle mostre di arte contemporanea, e visitata sì dagli utenti, dai familiari e dagli operatori delle coop, ma anche dagli addetti ai lavori delle gallerie d'arte e dai clienti del locale che si presta a galleria, La Bottega aperta, un altro aspetto di contaminazione tra arte e spazi espositivi innovativi. **** . La mostra sarà esposta dal 22 maggio al 20 giugno presso la caffetteria La Bottega aperta, in via Cervino 9/A a Torino (0110205117). Ingresso libero.
torna su




Donna incinta condannata a morte e fustigazione - SUDAN
Meriam Yehya Ibrahim, donna sudanese di 27 anni, di fede cristiana e all'ottavo mese di gravidanza, è condannata a morte per apostasia e alle frustate per adulterio. È una prigioniera di coscienza ed è attualmente in carcere col suo primo figlio di 20 mesi. L'11 maggio 2014, un tribunale di Khartoum (Sudan) ha condannato a morte Meriam Yehya Ibrahim per apostasia e alle frustrate per adulterio. Il tribunale aveva dato alla donna tre giorni per rinunciare alla sua fede, ma la donna si è rifiutata. Era stata arrestata e accusata di adulterio nell'agosto del 2013 dopo che un suo familiare avrebbe riferito che la donna stava commettendo adulterio perché aveva spostato un uomo di fede cristiana del Sud Sudan. Secondo la legge della Shari'a, così come applicata in Sudan, a una donna musulmana non è permesso sposare un uomo non musulmano e questo matrimonio è considerato adulterio. Il tribunale ha aggiunto l'accusa di apostasia nel febbraio del 2014, quando Meriam ha affermato di essere cristiana e non musulmana. Meriam sostiene di essere stata educata da cristiana ortodossa, la religione di sua madre, perché suo padre, un musulmano, era assente durante la sua infanzia. Il codice penale sudanese prevede, all'articolo 146, un massimo di 100 frustate per adulterio; l'articolo 126 prevede la pena di morte qualora vi fosse il rifiuto di rinunciare alla fede cristiana. Considerare l'adulterio e l'apostasia come reati di natura penale non è conforme al diritto internazionale dei diritti umani, tra cui il Patto internazionale sui diritti civili e politici di cui il Sudan è parte. Inoltre, considerare l'adulterio un reato viola i diritti alla libertà di espressione e di associazione e discrimina sempre le donne nella sua applicazione. Parimenti, la criminalizzazione dell'apostasia è incompatibile con il diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione. Meriam Ibrahim, pertanto, è una prigioniera di coscienza, condannata solo per la religione che ha scelto di professare e per la sua identità e deve essere rilasciata immediatamente e senza condizioni. La pena alla fustigazione viola il divieto assoluto di tortura e altri maltrattamenti del diritto internazionale dei diritti umani. Amnesty International considera la pena di morte una punizione estrema, crudele, disumana e degradante e una violazione del diritto alla vita, e si oppone al suo ricorso in tutti i casi e senza eccezioni, a prescindere dalla natura del reato. ---- Leggi e FIRMA questo appello su http://www.amnesty.it/sudan-cattolica-fustigazione
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.