Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

APERTURA 13° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO
14° Edizione Concorso Internaz... continua.

L'ARTE NON SI RECLUDE - I DETENUTI DI TORINO E SALUZZO ESPONGONO A INGENIO BOTTEGA D'ARTE E ANTICHI MESTIERI
Nuova location per la mostra: ... continua.

UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA'
Domenica 23 aprile 2017 abbiam... continua.

OSPITA NELLA TUA CASA I RACCONTI DELLA TOMBOLA con Pietro Tartamella
OSPITA IN CASA TUA 'I RACCONT... continua.

13.879 BOLLE DI SAPONE MANCANTI AL TRAGUARDO (grazie, ad oggi, a 909 SOSTENITORI) - PROGETTO PAROL..)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sa... continua.

DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 25 gennaio 2015
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFA... continua.

“L’alta via degli haiku” di Oscar Luparia
Dopo “L’attimo che resta... continua.

UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2015 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, inizi... continua.

PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento SABATO 17 GENNAIO 2015
Un diario appunto, giorno per ... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Solo un istante, di Saverio Greco
Solo un istante / il caldo v... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
WRY /raɪ/ a. 1) torto;... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - NUMERO SACRO
NUMERO SACRO: Quattro è il n... continua.


Utenti Frécciolenews

BANDO PER ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA
Il Ministero dell’Istruzione d... continua.

Spettacolo 'Il sistema Torino non Esiste' - 23 gennaio 2015 a Torino
Venerdì 23 gennaio 2015, ore 2... continua.

' Un tuffo nel passato ' stage di danze del Rinascimento italiano con Alessandro Pontremoli - Torino
Domenica 25 gennaio 2015 press... continua.

Langhe di Carta, autori tra i libri il 23 gennaio alla Biblioteca civica di Moncalieri
Il 23 gennaio 2015 alle ore 17... continua.

Presentazione del libro “Diario di un alcolista appassionato” - Centro Studi Sereno Regis - Torino
Venerdì 30 gennaio 2015 - ore... continua.

'Disgelo' la nota di gennaio 2015 di Beppe Tassone
Ricordo un gennaio di tanti an... continua.

Evento Pin Up & Pinball serata anni '50!
Extraball – Piazza Pio XI 31, ... continua.


APERTURA 13° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO
14° Edizione Concorso Internazionale Haiku in lingua italiana di Cascina Macondo. C'è tempo sino al 31 maggio per postare i tuoi haiku (MA NON ASPETTARE L'ULTIMO MOMENTO!) ----- Partecipazionbe gratuita ------ sezione INDIVIDUALE - sezione COLLETTIVA (scuole, area handicap, comunità...) ------ SI PARTRECIPA SOLO ATTRAVERSO IL FORMAT SUL SITO DI CASCINA MACONDO ------ Per informazioni dettagliate (bando, premi, premiazione...) COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1375:2016-14d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




L'ARTE NON SI RECLUDE - I DETENUTI DI TORINO E SALUZZO ESPONGONO A INGENIO BOTTEGA D'ARTE E ANTICHI MESTIERI
Nuova location per la mostra: L'ARTE NON SI RECLUDE del progetto europeo 'Parol-Scrittura e arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura' --------- In esposizione DAL 30 GENNAIO AL 18 FEBBRAIO i manufatti di ceramica, raku, testi e haiku prodotti dai detenuti del carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo e del carcere Lorusso-Cutugno di Torino che hanno frequentato i laboratori di Cascina Macondo -------------- Per ulteriori dettagli copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1330:larte-non-si-reclude-mostra-parol-al-negozio-ingenio-30-gennaio-2015&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA'
Domenica 23 aprile 2017 abbiamo ripreso l'attività 'GOOD MORNING POESIA' nel carcere di Saluzzo con i lettori volontari: Bruna Parodi, Carlotta Bava, Fiorenza Alineri, Gaia Napoli, Giusy Amitrano, Pietro Tartamella, Silvia Restagno. Puoi inviare una tua poesia, un breve racconto, una favola... contenuti e tematiche a piacere... testi non troppo lunghi, che a leggerli ad alta voce durino in media circa tre minuti... Se ti fa piacere li leggeremo con i detenuti, e per i detenuti, nei nuovi appuntamenti quindicinali di Good Morning Poesia all’interno del carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo (progetto OMNIA FABUTA ET ARTI-INTRAMUROS/EXTRAMUROS di Cascina Macondo. ------- Scrivi nella tua e-mail, nella riga “oggetto”, la frase: testo per Good Morning Poesia e in allegato (in formato word .doc) invia la tua poesia con il titolo e il tuo nome e cognome (o il testo di un autore che ami e vorresti far conoscere) --- PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUOBROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1362:una-tua-poesia-a-qgood-morning-poesiaq-nel-carcere-rodolfo-morandi-di-saluzzo-progetto-omnia-fabula&catid=102:news&Itemid=90 --------- info@cascinamacondo.com
torna su




OSPITA NELLA TUA CASA I RACCONTI DELLA TOMBOLA con Pietro Tartamella
OSPITA IN CASA TUA 'I RACCONTI DELLA TOMBOLA' PER SOSTENERE IL PROGETTO 'PAROL - SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI, OLTRE I CONFINI, OLTRE LE MURA' ------------- Puoi organizzare una serata a casa tua invitando i tuoi amici, i familiari, i parenti. Una serata di 'RACCONTI DELLA TOMBOLA' condotta da Pietro Tartamella. Metteremo l'evento sul sito di Cascina Macondo come abbiamo fatto con Maria Baffert, Fiorenza Alineri,La Casa del Quartiere San Salvario, il Gruppo GAS di Verrua Savoia, Giusy Amitrano e Piero Panato, Silvia Sponzilli, Luisa Mondo, Riccardo Di Benedetto, Casa Argo con l'associazione Albero Fiorito, Franca Patrucco ... .. Un modo simpatico e consapevole per dare il tuo appoggio e diffondere il progetto Parol ------ PER SAPERNE DI PIU COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1278:ospita-nella-tua-casa-qi-racconti-della-tombolaq&catid=102:news&Itemid=90
torna su




13.879 BOLLE DI SAPONE MANCANTI AL TRAGUARDO (grazie, ad oggi, a 909 SOSTENITORI) - PROGETTO PAROL..)
Mancano SOLO 8.881 bolle di sapone per coprire tutti i costi del progetto PAROL. Siamo quasi al termine del progetto. Coloro che desiderano dare il loro contributo possono ancora farlo, ANZI, VI INVITIAMO A FARLO! E' L'ULTIMO SFORZO PER CONCLUDERE INSIEME A TESTA ALTA QUESTA AVVENTURA TITANICA CHE ABBIAMO INIZIATO ------ Ricordiamo il nostro IBAN per fare un versamento di solidarietà: IBAN IT13C0335901600100000013268 -------------------- I nomi di tutti colori che hanno adottato bolle di sapone sono pubblicati sul nostro sito. Accarezziamo l'idea di un elenco lungo, lunghissimo, così lungo, così fitto di nomi, che possa comunicare l'dea di una grande comunità di cittadini lungimiranti che si è mobilitata... AGGIUNGI ANCHE TU IL TUO NOME --------------------- PER SEGUIRE L'ANDAMENTO DELLE ADOZIONI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1175:adotta-una-bolla-di-sapone&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 25 gennaio 2015
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFAVOLA, MANIPOLANDO, ORTO CONDIVISO progetto di integrazione --- DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 LABORATORIO DI DANZE POPOLARI, AFFABULAZIONE, CERAMICA, ORTO CONDIVISO con Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano, i Narratori di Macondo e Volcaedi --- Un percorso di Danze Popolari Internazionali con momenti di affabulazione e storie rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori, ---------------------------------------- PROGRAMMA DELLA GIORNATA Danze e Racconti d'amore, d'avventura, di uomini e di animali, di ieri, di oggi, di domani, storie e danze della tradizione italiana e del mondo ------------------------------- IN CONTEMPORANEA 'MANIPOLANDO' LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA e 'ORTO CONDIVISO' condotti da Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano ---------------------------------- FINALITÀ: L’integrazione che nasce dal raccontare, danzare, ascoltare, è l’obiettivo principale di questo progetto di Cascina Macondo in collaborazione con il Motore di Ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT, Fondazione SOCIAL, Comune di Torino, VI Circoscrizione di Torino, e con la collaborazione di Deedfactory ---------- Si potenziano la capacità di ascolto (della parola, del ritmo, del gesto, del silenzio), l’espressione, il movimento, l’incontro, la riscoperta delle tradizioni popolari, la conoscenza di molteplici e diverse culture. Danzando si riconosce il proprio corpo, l’equilibrio, il ritmo, il coordinamento. Si riconosce e si interagisce con il corpo degli altri, con il gruppo. Ognuno, a partire dalla propria situazione, agirà in un clima di libera espressione, senza giudizio o timore di esclusione, interagendo con la creatività e il ritmo degli altri ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero caffè….. ----- posti limitati ----- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com - 011 94 68 397 ---------------------------------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività ---
torna su




“L’alta via degli haiku” di Oscar Luparia
Dopo “L’attimo che resta” (2010) e “Volta la pagina” (2012), il nostro collaboratore Oscar Luparia torna a pubblicare un terzo libro, per l’occasione in formato eBook. “L’alta via degli haiku” è una raccolta ispirata dal mondo della montagna e, al tempo stesso, è anche il racconto di un “percorso” che l’autore compie attraverso un duplice sentiero: quello, appunto, della montagna e quello della scrittura. Due sentieri funzionali l’uno per l’altro e tra loro per nulla distanti. Le pagine del libro sono arricchite da diverse immagini delle Dolomiti. Prefazione di Sonia Maria Bizzarro. L’eBook è scaricabile gratuitamente dal sito di Cascina Macondo: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1332:e-book-gratuiti&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2015 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, iniziative, appuntamenti, idee, incontri, proposte, passioni, per la promozione del libro, della lettura ad alta voce, della poetica haiku... ANCHE TU POTRESTI FARNE PARTE!!!!! COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK PER ACCEDERE AL PROGRAMMA: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1357:una-pagina-per-vela-e-via-col-vento-programma-2016-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PAROL DIARIO - GIORNO PER GIORNO IL NOSTRO CAMMINO - ultimo aggiornamento SABATO 17 GENNAIO 2015
Un diario appunto, giorno per giorno, per descrivere come procede Parol, cosa succede, quali progressi, quali sconfitte, quali entusiasmi, quali delusioni, quali alleanze... Un diario che diventa anche una fotografia. Una fotografia della nostra Italia... SEGUILO SU QUESTO LINK (COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER): http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1202:parol-diario&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Solo un istante, di Saverio Greco
Solo un istante / il caldo vento muove / la girandola. // (Saverio Greco) -------- L’Antologia dei 114 Haiku che Cascina Macondo stampa da quelli del Concorso Internazionale, ha quest’anno il titolo “Dove posa la neve”, evidente secondo verso di un componimento Haiku. La calura domina la scena, tutto resta immobile. Non conosciamo il “dove”, non ci viene detto se i versi nascono nella sua Bergamo o altrove, ma non ha importanza. Pare tratto da una pagina di “Pian della tortilla” di Steinbeck, in un momento di siesta di Pilon e Danny. Questo Haiku è cosmopolita, è un vero cittadino del mondo. Si potrebbe svolgere ovunque, in Messico come in Italia, ovviamente in tutti quei Paesi che hanno temperature elevate. C’è improvvisa l’apparizione di un elemento Wabi, cioè di quel qualcosa che fa ravvivare ciò che ci circonda. In questo caso, il ruotare in tondo della girandola, dovuto al refolo. La monotonia della scena viene d’un tratto modificata dal movimento della girandola, mossa dal venticello. E’ breve, un solo istante, il risveglio della girandola, ma è sufficiente a catturare l’attenzione di Saverio. Il suo stato d’animo è sollevato dall’appiattimento afoso e stanco dell’ora estiva, che aveva avvolto anche il suo animo. Lo sguardo dell’haijin bergamasco viene catturato dal ruotare dell’oggetto che si anima, quasi fosse capace di un moto proprio. La malinconia che avvolgeva il tutto viene spazzata via dal roteare degli spicchi colorati in cima al legnetto su cui sono infissi. Dura un istante, praticamente è un “ed è subito sera”. A mio avviso la girandola si è mossa da sola, senza alcun intervento esterno, a rallegrare per un po’ il ristagno della calma estiva. ------- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
WRY /raɪ/ a. 1) torto; storto; obliquo; (di) sbieco: (to have a wry mouth = avere la bocca storta) --- 2) (fig.: di parole, del pensiero) contorto; distorto; svisato; deformato; sformato --- 3) (fig.) ironico; sardonico: (wry humour = umorismo ironico); (wry smile = sorriso sardonico) ---------------------------- <> (med.) wry-head, plagiocefalia <> wry-mouthed, che ha la bocca storta; (fig.) ironico; sarcastico; beffardo <> a wry-mouthed compliment, un complimento fatto a denti stretti <> wry-necked, dal collo torto; (med.) che ha il torcicollo <> wry satire, satira sarcastica <> to make (o to pull) a wry face = storcere il viso; fare una smorfia (di disappunto, di disgusto, ecc.)-------------- WRYLY avv. ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - NUMERO SACRO
NUMERO SACRO: Quattro è il numero sacro per gli indiani. Quattro giorni duravano solitamente le feste, quattro erano i quadranti, quattro le frecce che si usavano nei giochi e nelle gare, quattro i disegni nella pelle del bisonte bianco, quattro le stagioni, quattro le direzioni sacre, quaranta (multiplo di quattro) erano presso i Cheyenne i grandi capi eletti ogni 10 anni dai gruppi di guerrieri, quattro erano i capi anziani eletti consiglieri dai grandi capi della tribù, quattro erano le donne vergini membri onorari dei gruppi guerrieri, quattro erano gli anni di punizione per un omicida che veniva bandito dalla tribù, quattro erano i giorni sacri del digiuno durante il ritiro spirituale, quattro volte lo sciamano scioglieva l'argilla con cui dipingeva il corpo di chi si apprestava a digiunare, quattro erano i bocconi di carne che alla fine del digiuno il guerriero mangiava, quattro i sorsi d'acqua che beveva, quattro erano gli alberi di pioppo scelti per formare un quadrato nella cerimonia dell' Hanbleceya (Ricerca della Visione), quattro volte veniva sollevato l'ingresso della Capanna Sudatoria nella cerimonia dell'Inipi, quattro volte veniva ripetuto uno dei canti nella Cerimonia della Danza del Sole, quattro erano le virtù principali di un Lakota, dodici o sedici (multiplo di quattro) erano i rami di salice verde della capanna dove un guerriero si isolava per il ritiro spirituale, quattro erano i Wakanlapi le parti che compongono un uomo quando nasce, dodici (multiplo di quattro) erano i pali del tepee. ----- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




BANDO PER ASSISTENTI DI LINGUA ITALIANA
Il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha pubblicato il bando Assistenti di lingua italiana all’estero, finalizzato alla copertura di almeno 272 posti di lavoro in Austria, Belgio, Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito e Spagna. Le selezioni MIUR sono rivolte a candidati interessati a lavorare in Europa, per un periodo di circa 8 mesi, affiancando i docenti di lingua italiana in servizio presso varie istituzioni scolastiche dei Paesi di destinazione, contribuendo alla promozione e alla conoscenza di lingua e cultura italiane. I posti di assistente di lingua italiana all’estero sono attribuiti previa selezione dei candidati e riservati esclusivamente a studenti universitari o neolaureati di madrelingua e cittadinanza italiana in possesso di tutti i requisiti previsti. I candidati selezionati saranno assunti a tempo determinato, per un periodo di circa 8 mesi, durante l’anno scolastico 2015 2016, con un impegno settimanale pari a 12 ore a settimana. L’incarico di assistentato prevede una retribuzione mensile variabile, a seconda del Paese di destinazione. Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro il 27 gennaio 2015, attraverso l’apposita procedura online relativa al bando 2015 per Assistenti di lingua italiana all’estero, seguendo le indicazioni dettagliatamente riportate nello stesso. Vi ricordiamo che è possibile candidarsi per uno solo dei Paesi di destinazione previsti dall’avviso di selezione MIUR. Sito: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-affari-internazionali/assistenti_italiani
torna su




Spettacolo 'Il sistema Torino non Esiste' - 23 gennaio 2015 a Torino
Venerdì 23 gennaio 2015, ore 21 - Auditorium Scuola Defendente Ferrari Via Vittorio Veneto 1, Avigliana, nell'ambito di IL GRANDE CORTILE pratiche, stili di vita, idee, alternative 'IL SISTEMA TORINO NON ESISTE' --- Spettacolo di e con Massimo Giovara, in collaborazione con Maurizio Pagliassotti, video Damiano Monaco. Luci e consulenza alla regia Francesco Dell'Elba. Suono Tino Paratore. Introduce Claudio Giorno ---- 'Il Sistema Torino non esiste' è uno spettacolo che analizza in forma grottesca, drammatica e comica le trasformazioni operate negli ultimi venti anni su Torino e sul territorio che la circonda da una ristretta cerchia di personaggi più o meno noti. Quale ruolo ha avuto il braccio culturale torinese in questa presunta trasformazione della città (con i suoi dintorni) da industriale a turistica? Le strategie adottate, nella quasi totale mancanza di dissenso, hanno portato dei benefici come molti sostengono, oppure bisogna dare credito alle statistiche che descrivono Torino e la sua provincia come una delle realtà più impoverite del nord? Uno spettacolo inusuale dove si ride e si piange di ciò che siamo diventati.
torna su




' Un tuffo nel passato ' stage di danze del Rinascimento italiano con Alessandro Pontremoli - Torino
Domenica 25 gennaio 2015 presso l’Associazione Artò - via Montevideo 41, Torino - l'Associazione John O'Leary organizza 'Un tuffo nel passato' stage di danze del Rinascimento italiano con Alessandro Pontremoli. Non perdetevi l’occasione di avere un “assaggio” di questo mondo lontano da noi ….. ma ancora vicino perché mostra molti punti in comune con le danze popolari che oggi si tornano a ballare….. Moltissimi sono i nessi che legano le antiche danze italiane con le danze popolari europee; nei secoli XV e XVI i maestri di danza italiani avevano goduto larga fama con le innovazioni che avevano portato, influenzando da quel momento in poi tutti i repertori coreutici delle varie corti d’Europa. Il seminario è rivolto a insegnanti, studenti, ballerini esteso anche a chi non ha una conoscenza di questo genere di danza ma ha una discreta pratica di altre tipi di danza. *** Verranno trattate: Danze del ‘400 italiano (dai trattati di Domenico da Piacenza e Guglielmo Ebreo). - Danze del ‘500 (dai trattati di Fabrizio Caroso e Cesare Negri). *** Alessandro Pontremoli Insegna Storia della danza e del mimo all’Università degli Studi di Torino (DAMS). E’ autore di numerosi saggi sulla storia della danza. Dirige il gruppo di danza storica “Il Leoncello”con cui prepara spettacoli che si inseriscono in diverse tipologie di ambientazioni. Ha collaborato in diversi films a carattere storico curando direttamente la preparazione degli attori ed elaborando le sequenze coreografiche delle scene. ----- Orari: Domenica 25 gennaio 2015 dalle 9.30 alle 17.30 - Costo: 35 €. - Per informazioni: Flora Sarzotti 011 488431, 339 8367736
torna su




Langhe di Carta, autori tra i libri il 23 gennaio alla Biblioteca civica di Moncalieri
Il 23 gennaio 2015 alle ore 17 la Biblioteca civica di Moncalieri ospita LANGHE DI CARTA, iniziativa itinerante promossa da un gruppo di scrittori langaroli, che attraverso i loro libri raccontano il loro straordinario territorio: il paesaggio, la vita contadina, il lavoro, l’emigrazione, l’inurbamento di massa, il substrato pagano, le leggende, le masche. L’iniziativa è la prima degli appuntamenti letterari di AUTORI TRA I LIBRI, incontri con scrittori e scrittrici organizzati da quasi vent’anni dalla Biblioteca A. Arduino. Le Langhe, destinazione straordinaria per assaporare profumi e sapori unici, paesaggi collinari incantati e grandi scrittori come Pavese, Fenoglio, Arpino e Lajolo. **** “Così questo paese, dove non sono nato, ho creduto per molto tempo che fosse tutto il mondo. Adesso che il mondo l’ho visto davvero e so che è fatto di tanti piccoli paesi, non so se da ragazzo mi sbagliavo poi di molto. Uno gira per mare e per terra, come i giovanotti dei miei tempi andavano sulle feste dei paesi intorno, e ballavano, bevevano, si picchiavano, portavano a casa la bandiera e i pugni rotti. Si fa l’uva e la si vende a Canelli; si raccolgono i tartufi e si portano in Alba. C’è Nuto, il mio amico del Salto, che provvede di bigonce e di torchi tutta la valle fino a Camo. Che cosa vuol dire? Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via”. (Cesare Pavese). **** Anche i quattro scrittori langaroli contemporanei, ideatori del tour letterario LANGHE DI CARTA, descrivono, con colori e tonalità diverse, la magia di un territorio piemontese unico: Donato Bosca, Maurizio Rosso,Paolo F. Cuniberti, Romano Salvetti. LANGHE DI CARTA proseguirà il suo tour nelle biblioteche dello SBAM Sud Ovest dopo aver già toccato Pianezza, Fossano e altri Comuni piemontesi. -------- Giuliana Cerrato, Biblioteca civica 'A. Arduino' - via Cavour 31 - 10024 Moncalieri TO - tel 011 6401602 - fax 011 644423, www.comune.moncalieri.to.it/biblio.
torna su




Presentazione del libro “Diario di un alcolista appassionato” - Centro Studi Sereno Regis - Torino
Venerdì 30 gennaio 2015 - ore 20.30, sala Gandhi - Centro Studi Sereno Regis Via Garibaldi 13 , Torino - Presentazione del libro “Diario di un alcolista appassionato” con la presenza dell’autore, Stefano Bruccoleri: ***** “Qualcuno dice che per scrivere bisogna avere le spalle al muro. Io spingo per spostarlo ancora un po’ più indietro. Sono giorni che non scrivo. Ora devo appoggiarmi a questo muro e spingere. Deve esserci qualcosa di più, oltre. Sento arrivare suoni e sibili provenire dall’altra parte e non è il solito vicino rompicoglioni, ma la parte inafferrabile di me. Mi apposto, spingo contro il muro e torno ad appostarmi. Prendo appunti, unisco i puntini, traccio nuove linee. Rallento e riprendo la mia caccia”. S.B. **** Info: 3772886018
torna su




'Disgelo' la nota di gennaio 2015 di Beppe Tassone
Ricordo un gennaio di tanti anni fa: il sole trasformava in diamanti scintillanti il ghiaccio che si era formato sull’albero spoglio davanti a casa e più tardi, sul far del mezzogiorno, quando il cielo terso si specchiava su un mare di neve, il primo sole caldo scioglieva alcuni tratti della bianca coltre…iniziava il disgelo. Lo si viveva, quel momento, con passione, in modo sereno: lentamente la natura cercava di risvegliarsi e qualche timido filo di erba sconfiggeva l’inverno e le temperature ancora rigide…e allora s’iniziava a penare alla bella stagione. Ecco…vorrei che questo gennaio rivivesse con quei sentimenti, con la ricerca del disgelo. Innanzi tutto nei cuori e nei sentimenti, ma poi, ancora di più, nelle azioni e nei fatti. La crisi, ma soprattutto l’egoismo che si sono impadroniti di tanti, hanno gelato il nostro modo di approcciarci, hanno “fermato” quel divenire che vivevamo, da bambini, scoprendo in elementari gesti un mondo che si rinnovava, giorno dopo giorno, regalandoci impareggiabili sensazioni. Tornare a quei pensieri vuol dire iniziare a progettare il domani con strumenti nuovi, con la voglia di affrontare il futuro sapendo che ci appartiene e che non lo stiamo subendo, credere in quello che stiamo facendo anche se molto, intorno a noi, ci direbbe di lasciare perdere, di attendere che “passi la nottata”. La nottata passerà solo se sapremo cogliere l’alba che si avvicina, la prima timida colorazione di rosa che vince sul blu scuro del cielo notturno, il paesaggio che cambia aspetto anche se è ancora scuro. La crisi ha oscurato molti settori della nostra vita, ma, innanzi tutto, ha oscurato noi, ci ha resi chiusi, refrattari, timidi nell’approccio e molto diffidenti: ma il tempo trascorre ugualmente, e noi dobbiamo essere protagonisti di questa trasformazione e non subirla come ineluttabile. Il turismo, settore strategico per la nostra economia e per l’occupazione, deve avere il coraggio di svolgere un ruolo di punta in questa trasformazione, di cogliere l’alba che si avvicina, di aprirsi al primo timido disgelo con la passione di chi ci crede…o anche solo ci spera! Poi le trasformazioni verranno a cascata e ci stupiremo della nostra capacità di reazione. E’ l’inizio che è sempre il momento più difficile, quello nel quale occorre avere coraggio e capacità, forza d’animo e determinazione. Ce la faremo a superare la nottata, dobbiamo volerlo ed esserne conseguenti. Il sole che sta sconfiggendo l’inverno ci indica la strada…a me spetta solo di sottolinearlo con l’augurio che il 2015 sia veramente un buon anno per tutti! Beppe Tassone - tel. 347 2465324, beppe@cnnet.it
torna su




Evento Pin Up & Pinball serata anni '50!
Extraball – Piazza Pio XI 31, Roma Dalle ore 19 ---- Benvenuti nei ruggenti anni ’50, quelli dei juke-box, dei flipper – i pinball in inglese - colorati, del rock ‘n’ roll e, naturalmente, delle favolose Pin-up! Extraball vi invita a un coloratissimo party a tema per rivivere quella fantastica decade con tanta musica, modelle da calendario (pin-up significa, appunto “da appendere”) e i mitici flipper della storica sala giochi. L’appuntamento è per Sabato 21 febbraio, dalle ore 19:00, presso la storica sala giochi di Piazza Pio XI 31, che, a proposito di flipper, ha recentemente ospitato uno dei più importanti tornei dell'Associazione IFPA, l'Extraball Circuit, una sfida che ha visto scontrarsi i migliori tra i giocatori romani e non solo. Cavalcando l'onda di questa nuova “Flipper Mania” ecco l’idea di questo evento che collega due degli ingredienti più noti di quegli anni: l'avvenenza delle ragazze Pin-up, fotografate durante il secondo conflitto mondiale, e il divertimento del gioco del flipper, che ebbe i suoi esordi proprio a partire dagli anni '50. L'evento, nasce da un’unione di intenti e di passioni. I ragazzi del Circolo Fotografico Fuorifuoco - Valle dell'Aniene, allestiranno un photoset in cui verranno immortalate le nostre modelle Francesca e Valentina e non solo … Per le nostre affascinanti ospiti ci sarà anche la postazione “trucco e parrucco” gratuita e sarà possibile diventare modelle per un giorno! Nel corso della serata si terrà un “raduno Pin-Up” per chi ama già questo look o per chi vuole provarlo per una “serata danzate”. Per coloro che si presenteranno già in stile con la serata, partite omaggio con i giochi vintage della sala. Interverranno, inoltre, anche gli amici di We Want Radio, una radio dedicata ai giovani e alla loro creatività. Grande novità sarà l'introduzione del Primo Torneo di Hula–Hoop dove il fortunato vincitore si aggiudicherà un bacio da parte di una delle Pin-Up. Il menu della serata sarà, ovviamente, American Style, con hamburger e hot dog preparati al momento e fiumi di Coke. L'ingresso all'evento sarà libero e aperto a tutti. Bentornati anni ’50! info: extraballroma@gmail.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.