Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 8 NOVEMBRE 2015
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFA... continua.

LE CONFERENZE DELL’UNITRE POIRINO (TO) "Il carcere", con Bruno Mellano
UNIVERSITA' DELLA TERZA ETA' -... continua.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU 2015 CASCINA MACONDO - 13° EDIZIONE - domenica 15 novembre
si informa che sul sito di Cas... continua.

UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' -progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiam... continua.

CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla por... continua.

I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare... continua.

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI DI CASCINA MACONDO - 2015
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINA... continua.

MILLE E UNA PAROLA - TEST DI AFFINITA' CON CASCINA MACONDO
'Nel mare di parole in cui nav... continua.

LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani' a costi di Bed&Breakfast
La Foresteria 'Tiziano Terzani... continua.

PAGINA FACEBOOK: CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO
Abbiamo creato una pagina face... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - BREZZA DI MARE, di Stephane Mallarmé
BREZZA DI MARE: Ahimè,... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - SALE E CULTURA (seconda parte)
SALE E CULTURA (seconda parte... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO CLUCK, FROTH
TO CLUCK /klʌk/ - A) v... continua.


Utenti Frécciolenews

Presentazione Nuovo CORSO ITS ICT
Mercoledì 4 novembre 2015 alle... continua.

La famiglia va a teatro - Sarmede (TV)
Alla settima edizione, domenic... continua.

Feltrinelli, Cuba e la Sardegna nell’ultimo appuntamento di “Storytelling" - Cagliari
Mercoledì 4 novembre alle 21 n... continua.

Il libro “Fuga dall’Assassino dei Sogni” nelle mani di Papa Francesco
Questa notte ho fatto un brutt... continua.

Recensione di un ergastolano del libro “Ombre bianche” di Frank Edosa
Ho appena finito di leggere un... continua.

“NELLA TAZZA DEL TE” (eBook), di Oscar Luparia
NELLA TAZZA DEL TE’ è la quart... continua.

Laboratorio di argilla per bambini - Coazze
Laboratorio di argilla per bam... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Tòm Sawyer” di Mark Twain.
“Tòm!”. Silènzio. “Tòm!”. ... continua.


DANZINFAVOLA - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 8 NOVEMBRE 2015
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFAVOLA, MANIPOLANDO, ORTO CONDIVISO progetto di integrazione --- DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 LABORATORIO DI DANZE POPOLARI, AFFABULAZIONE, CERAMICA, ORTO CONDIVISO con Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano, i Narratori di Macondo e Volcaedi --- Un percorso di Danze Popolari Internazionali con momenti di affabulazione e storie rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori, ---------------------------------------- PROGRAMMA DELLA GIORNATA Danze e Racconti d'amore, d'avventura, di uomini e di animali, di ieri, di oggi, di domani, storie e danze della tradizione italiana e del mondo ------------------------------- IN CONTEMPORANEA 'MANIPOLANDO' LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA e 'ORTO CONDIVISO' condotti da Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano ---------------------------------- FINALITÀ: L’integrazione che nasce dal raccontare, danzare, ascoltare, è l’obiettivo principale di questo progetto di Cascina Macondo in collaborazione con il Motore di Ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT, Fondazione SOCIAL, Comune di Torino, VI Circoscrizione di Torino, e con la collaborazione di Deedfactory ---------- Si potenziano la capacità di ascolto (della parola, del ritmo, del gesto, del silenzio), l’espressione, il movimento, l’incontro, la riscoperta delle tradizioni popolari, la conoscenza di molteplici e diverse culture. Danzando si riconosce il proprio corpo, l’equilibrio, il ritmo, il coordinamento. Si riconosce e si interagisce con il corpo degli altri, con il gruppo. Ognuno, a partire dalla propria situazione, agirà in un clima di libera espressione, senza giudizio o timore di esclusione, interagendo con la creatività e il ritmo degli altri ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero caffè….. ----- posti limitati ----- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com - 011 94 68 397 ---------------------------------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività ---
torna su




LE CONFERENZE DELL’UNITRE POIRINO (TO) "Il carcere", con Bruno Mellano
UNIVERSITA' DELLA TERZA ETA' - MERCOLEDI' 11 NOVEMBRE 2015 - ore 16.30: LEGALITA' - COME SI VIVE DIETRO LE SBARRE Le carceri in Piemonte ----- RELATORE: BRUNO MELLANO, Garante dei detenuti per la Regione Piemonte -------- ESPERIENZA: di CASCINA MACONDO, PIETRO TARTAMELLA presenta il libro 'LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO' - ESPERIENZA DEL PROGETTO EUROPEO PAROL NELLE CARCERI DI SALUZZO E TORINO -------- l'incontro si svolgerà in CASA DASSANO - sala del Consiglio Comunale Via Cesare Rossi 12 – POIRINO - ore 16,30 ----- Ingresso libero
torna su




CERIMONIA DI PREMIAZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU 2015 CASCINA MACONDO - 13° EDIZIONE - domenica 15 novembre
si informa che sul sito di Cascina Macondo sono pubblicati i risultati del Concorso Internazionale Haiku 13° edizione 2015. La cerimonia di premiazione avverrà domenica 15 novembre 2015 a Cascina Macondo.Per accedere ai nomi dei vincitori, agli haiku selezionati, agli autori presenti nell'antologia 'IL MIO MANDALA', per prenotare copie dell'antologia... copia e incolla il seguente link sul tuo browser: ---------- http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1348:rct-risultati-concorso-internazionale-haiku-2015-13d-edizione&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' -progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiamo ripreso l'attività 'GOOD MORNING POESIA' nel carcere di Saluzzo con i lettori volontari: Bruna Parodi, Carlotta Bava, Fiorenza Alineri, Gaia Napoli, Giusy Amitrano, Pietro Tartamella, Silvia Restagno. Puoi inviare una tua poesia, un breve racconto, una favola... contenuti e tematiche a piacere... testi non troppo lunghi, che a leggerli ad alta voce durino in media circa tre minuti... Se ti fa piacere li leggeremo con i detenuti, e per i detenuti, nei nuovi appuntamenti quindicinali di Good Morning Poesia all’interno del carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo (progetto OMNIA FABUTA ET ARTI-INTRAMUROS/EXTRAMUROS di Cascina Macondo. ------- Scrivi nella tua e-mail, nella riga “oggetto”, la frase: testo per Good Morning Poesia e in allegato (in formato word .doc) invia la tua poesia con il titolo e il tuo nome e cognome (o il testo di un autore che ami e vorresti far conoscere) --- PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUOBROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1362:una-tua-poesia-a-qgood-morning-poesiaq-nel-carcere-rodolfo-morandi-di-saluzzo-progetto-omnia-fabula&catid=102:news&Itemid=90 --------- info@cascinamacondo.com
torna su




CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla porta. Cerchiamo un esperto web master e un esperto programmatore, possibilmente residente nella zona di Torino-Asti-Cuneo, che a titolo di volontariato abbia voglia e piacere di darci una mano occupandosi del sito di Cascina Macondo. Possiamo offrire solo una buona visibilità. C'è qualcuno? Contattare Pietro: cell. 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com
torna su




I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare di regalare a un amico o a un parente un manufatto Raku o un Libro di poesie Haiku, perché no?. Un regalo diverso! Prendendo addirittura, come si suol dire, tre piccioni con una fava: 1) fai un regalo diverso - 2) fai conoscere ai tuoi amici e alla cerchia delle tue persone la poesia haiku e la ceramica Raku - 3) hai dato in modo indiretto un sostegno a Cascina Macondo e ai suoi progetti ---- VIENI A TROVARCI - SCEGLI IL TUO REGALO ---- tel 011-9468397 - 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com --------------------------------------- copia e incolla sul tuo browser il seguente link per accedere all'elenco dei libri di Cascina Macondo: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI DI CASCINA MACONDO - 2015
CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA SOCI DI CASCINA MACONDO - 2015 -------- Il Presidente di Cascina Macondo-Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) Annamaria Verrastro, convoca l'ASSEMBLEA ORDINARIA dei Soci di Cascina Macondo presso la sede di Borgata Madonna della Rovere 4 - Riva Presso Chieri - Torino ------- PRIMA CONVOCAZIONE: Domenica 15 novembre 2015 alle ore 9.00 --------------- SECONDA CONVOCAZIONE: Domenica 15 novembre 2015 alle ore 21,30 --------------- Ordine del giorno: 1) Approvazione del bilancio consuntivo 2014 --- 2) Verifica programmazione 2015 --- 3) Relazione sul progetto PAROL --- 4) Varie e d eventuali -------- la presente convocazione è stata inserita sul sito di Cascina Macondo in data 23 ottobre 2015 --- è affissa alla bacheca di Cascina Macondo Borgata Madonna della Rovere 4 – Riva Presso Chieri, dal giorno 23 ottobre 2015 --- l'avviso sarà inviato ai soci tramite la newsletter Frecciolenews due settimane prima della convocazione --- l'avviso sarà inviato ai soci tramite e-mail personale in data 24 ottobre 2015 il presidente e rappresentante legale dell'associazione: Annamaria Verrastro, Riva presso Chieri, 23 ottobre 2015 --------- CASCINA MACONDO-ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE - Centro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poetica Haiku -- Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva Presso Chieri (TO) - Italia ---- 011/9468397 ---- info@cascinamacondo.com -- sito web: www.cascinamacondo.com ----- COMODO PARCHEGGIO INTORNO ALLA CHIESETTA MADONNA DELLA ROVERE
torna su




MILLE E UNA PAROLA - TEST DI AFFINITA' CON CASCINA MACONDO
'Nel mare di parole in cui navighiamo ce ne sono alcune che sono per noi un vestito. Esse istintivamente ci raccontano e descrivono. Le usiamo in modo automatico e ricorrente, le sentiamo nostre non appena ne udiamo il suono. Sono il nostro ritratto, sono il nostro vestito. Cambiare parole significa cambiare vestito. Ma come è vero che il vestito non fa il monaco, altrettanto vero è che le parole lo fanno.' (Pietro Tartamella) --------------------------------------------------------------------- Scopri con un MISURALE la tua affinità con Cascina Macondo. E' un gioco simpatico!!! COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER:http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=179&Itemid=34
torna su




LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani' a costi di Bed&Breakfast
La Foresteria 'Tiziano Terzani' di Cascina Macondo è un appartamento ricevuto in comodato composto di una cucina, tre camere, un bagno. Possono pernottarvi, o soggiornarvi, a costi di Bed and Breakfast, i Soci dell’Associazione e coloro che (FAMIGLIE,SINGOLI O PRIVATI) intendono diventarlo, i Soci di Associazioni con finalità affini a quelle di Cascina Macondo, i Soci di Associazioni di promozione sociale e artistiche, coloro che aderiscono ad iniziative e attività promosse da Enti Pubblici e Privati. Il ricavato è a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo. Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per vederne le immagini: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=331:la-foresteria-di-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PAGINA FACEBOOK: CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO
Abbiamo creato una pagina facebook dedicata al Concorso Internazionale Haiku di Cascina Macondo: CASCINA MACONDO – CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU IN LINGUA ITALIANA - https://www.facebook.com/pages/Cascina-Macondo-Concorso-Internazionale-Haiku-in-Lingua-Italiana/842466179170445?fref=ts ************************************************* Verranno postati commenti, notizie, informazioni, stralci del Manifesto della Poesia Haiku in Lingua Italiana, metrica, sillabazione, consigli, la newsletter 5-7-5 di Fabrizio Virgili, profili di poeti classici, e molto altro ancora. L'intento è quello di raccogliere intorno alla pagina tutti coloro che hanno partecipato al nostro concorso e quelli che man mano vi parteciperanno. Cercheremo di rendere la pagina vivace, interessante, utile, con la speranza che possa crescere................................................... VI INVITIAMO AD ISCRIVERVI ALLA PAGINA E A METTERE IL VOSTRO 'MI PIACE'!
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - BREZZA DI MARE, di Stephane Mallarmé
BREZZA DI MARE: Ahimè, la carne è triste, e ho letto tutti i libri. / Fuggire! Fuggire laggiù! / Sento gli uccelli ubriacarsi / di spuma straniera e di cielo! / Niente - gli antichi giardini riflessi negli occhi / non freneranno il cuore zuppo di mare, o notti! - / non la luce deserta della lampada / sulla pagina vuota proibita dal bianco / non la giovane donna che ha il figlio sul seno. / Partirò. Vascello, voi alberi oscillanti, / salpate verso un’esotica natura! // La Noia fiaccata da speranze crudeli / crede ancora al supremo addio dei fazzoletti. / E forse gli alberi chiamano le tempeste, / li piegherà il vento ai naufraghi perduti, / perdute le vele, le vele, le isole fertili… / Ma cantano i marinai – e tu ascoltali, cuore. // (Stephane Mallarmé) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - SALE E CULTURA (seconda parte)
SALE E CULTURA (seconda parte): In condizioni normali il nostro organismo ha bisogno di piccole quantità di sodio (393,4 mg), che corrispondono a un grammo di sale. Attraverso l’alimentazione, però, un italiano introduce in media dieci grammi di sale ogni giorno, tra quello normalmente contenuto negli alimenti e quello aggiunto. Diminuire questa quantità può aiutare a mantenere la pressione arteriosa a livelli ottimali, e quindi a ridurre il rischio di infarto o ictus. Come raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni giorno non bisognerebbe consumare più di 5 grammi di sale da cucina, che corrispondono a circa 2 grammi di sodio. Per dare una idea più chiara, 5 grammi di sale sono all’incirca quelli contenuti in un cucchiaino da tè. Lo studio pubblicato sul British Medical Journal, nato da un team di cui fanno parte anche i ricercatori dell’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare dell’ISS, e partito dai dati dello studio MINISAL-GIRCSI sul consumo di sale (realizzato nell’ambito di una ricerca che ha coinvolto 3857 uomini e donne, arruolati in modo casuale nelle 20 regioni italiane, nell’ambito dell’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare/Health Examination Survey), indica in particolare, che le persone occupate in lavori manuali presentano un consumo di sale decisamente maggiore di coloro che sono impegnati in ruoli amministrativi e manageriali. Altrettanto si può affermare in relazione al grado di istruzione, per coloro che hanno conseguito soltanto il diploma di scuola primaria rispetto ai possessori di un diploma di scuola secondaria o di un titolo universitario. Le differenze sono risultate indipendenti dall’età, dal sesso e da altri possibili fattori confondenti. A livello di popolazione sono molto significative, perché si traducono in differenze nei valori della pressione arteriosa e nella tendenza allo sviluppo di ipertensione che conducono a variazioni importanti dei livelli di rischio cardiovascolare. Un consumo di sale oltre i 5 grammi al giorno è stato associato a un rischio di ictus superiore del 23%. L’assunzione di sodio e di potassio è stata stimata attraverso la misurazione dell’eliminazione dei due elettroliti nelle urine delle 24 ore. I valori sono stati messi in relazione allo status socio-economico, in termini di livello di istruzione e di condizione occupazionale. I risultati hanno mostrato appunto che i residenti nelle regioni del Sud Italia (in particolare, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia) presentano un consumo di sale stimato superiore in media a 11 grammi al giorno, significativamente superiore a quello della maggior parte delle regioni del Nord e Centro Italia. È stata rilevata una correlazione tra livello di occupazione ed eliminazione urinaria di sodio (maggiore consumo di sale per coloro che svolgono lavori manuali) e tra eliminazione di sodio e livello di istruzione (maggiore consumo di sale per coloro che presentano un minore livello di istruzione). Per quanto riguarda l’eliminazione di potassio, è risultata in generale insufficiente rispetto alle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), comunque più alta nelle regioni centrali e in alcune regioni del sud rispetto al Nord Italia. In conclusione: il consumo di sale in Italia è in media circa il doppio e quello di potassio largamente inferiore rispetto alle raccomandazioni dell’OMS. Il consumo di sale è significativamente maggiore negli strati di popolazione a più basso livello occupazionale e di istruzione, con una maggiore concentrazione al Sud. Inoltre, la stima di un basso consumo di frutta e verdura indica un allontanamento dal modello tipico di alimentazione mediterranea. (fine della seconda parte) --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO CLUCK, FROTH
TO CLUCK /klʌk/ - A) v. i. 1) (della gallina) chiocciare --- 2) schioccare la lingua --------------------- B) v. t. 1) chiamare (q.) con uno schiocco della lingua --- 2) esprimere (qc.) imitando il verso della chioccia; bofonchiare: (He clucked his disapproval = espresse la sua disapprovazione bofonchiando) ------------------------- (fam.) to cluck over sb. = coccolare, vezzeggiare q. ------- to cluck over st. = brontolare per qc.; trovare da ridire su qc. --------- to cluck one's tongue = schioccare la lingua ---------------------------------------------------------------------------- FROTH /frɒɵ/ n. [U] 1) schiuma; spuma: (the froth on a glass of champagne = la spuma in un bicchiere di champagne --- 2) (med., zool.) bava (alla bocca)--- 3) (fig.) massa leggera; spuma: (a froth of lace = una spuma di pizzi --- 4) (fig.) cose (pl.) di poca sostanza; frivolezze (pl.); insulsaggini (pl.) -------------- (scherz.) froth-blower = bevitore di birra. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




Presentazione Nuovo CORSO ITS ICT
Mercoledì 4 novembre 2015 alle ore 15, a Torino, in Via Jacopo Durandi n. 10, sarà presentato il nuovo corso ITS ICT 'CODING E PROGRAMMAZIONE' per il biennio 2015/2017 e verranno fornite le modalità di selezione e le tempistiche. I corsi ITS sono rivolti a persone con diploma o titoli superiori e avranno una durata biennale di 1800 ore, 600 delle quali di stage presso aziende del settore. Al termine del percorso si accede all'esame di stato per il rilascio del Diploma di Tecnico Superiore, V° livello EQF. --- Per ulteriori chiarimenti contattare la segreteria didattica ITS per ICT PIEMONTE, Via Jacopo Durandi 10, Torino, Tel. 011/0371500, e-mail: info@its-ictpiemonte.it Sito Web: www.its-ictpiemonte.it
torna su




La famiglia va a teatro - Sarmede (TV)
Alla settima edizione, domenica 8 novembre 2015 si alza il sipario sulla rassegna “La famiglia va a teatro” ideata dalla Pro Loco di Sarmede. Sette fine settimana all’insegna dello stare in famiglia, a teatro, per assistere a spettacoli d’attore, ma anche musica e fiabe, narrazione, burattini e clown. Sette appuntamenti presso il teatro di Sarmede che ancora una volta la Pro Loco suggerisce alle famiglie quale antidoto alle domeniche trascorse nei centri commerciali, offrendo così occasioni per grandi e piccini per stare insieme e crescere insieme. --- Alle ore 16,00 la rassegna apre con “I 3 porcellini”, spettacolo di attori e burattini di APRISOGNI di Treviso ---- “La famiglia va a teatro” 2015 propone a seguire un programma da 'paese delle fiabe': - domenica 15 novembre alle 16 “FIABE E LEGGENDE DELLE DOLOMITI” con I Burattini di Luciano Gottardi di Trento (attore, pupazzi – “Veneto, spettacoli di mistero”), - domenica 22 novembre alle 16 “PIPPI ALLA RICERCA DEL TESORO” con i Tipi da Teatro TREVISO (attore, musica), - domenica 29 novembre alle 16 “PINOCCHIO CANTASTORIE” con Teatro dei Pazzi, VENEZIA (attore), - domenica 6 dicembre alle 16 “IL PESCIOLINO D’ORO” con Gruppo Teatrale Panta Rei, VICENZA (attore, figura), - martedì 8 dicembre alle 16 “COME HANSEL E GRETEL” con Pandemonium Teatro, BERGAMO (attore, burattini), - domenica 13 dicembre alle 16 “IL FAMOSO CANTO DI NATALE DEL SIG. CHARLES DICKENS RACCONTATO DAGLI ORFANELLI DEL PIO OSPIZIO DI MARSHALSEA” con I Teatri Soffiati, TRENTO (figura, giocoleria, narrazione, magia). ----- Gli spettacoli si tengono tutti nel teatro della Pro Loco di Sarmede in via Giuseppe Mazzini 16/A a Sarmede (TV). ----- Ingresso: euro 6. Previsti sconti per famiglie di almeno quattro persone (sconto di 2 euro a biglietto), per acquisto di biglietti a quattro spettacoli diversi (sconto di 2 euro a biglietto). --- Info: telefono 0438-1890449, email info@sarmede.org, web www.sarmede.org
torna su




Feltrinelli, Cuba e la Sardegna nell’ultimo appuntamento di “Storytelling" - Cagliari
Mercoledì 4 novembre alle 21 nella discoteca Il Lido - viale Poetto 41, Cagliari - “Pagina Bianca (Il caso Feltrinelli)” lo spettacolo conclusivo della rassegna organizzata da Figli d’Arte Medas e corso di laurea in Scienze della comunicazione. Sul palco Gianluca Medas e Mauro Palmas. ---- Ultimo appuntamento con la rassegna “Storytelling”, la manifestazione teatrale nata dalla collaborazione tra la compagnia Figli d’Arte Medas e il corso di laurea in Scienze della comunicazione dell’Università di Cagliari con l’obiettivo di raccontare alcuni fatti di cronaca della recente storia nazionale e regionale. -- Pagina Bianca (Il caso Feltrinelli), è uno spettacolo di narrazione incentrato sulla storia di Giangiacomo Feltrinelli, fondatore dell’omonima casa editrice, e del progetto di trasformare la Sardegna in una Cuba del Mediterraneo. Il racconto, affidato a Gianluca Medas, sarà accompagnato dalle musiche della chitarra di Mauro Palmas e i contributi audio-video di Fabio Costantino Macis. --- Per prenotazioni è possibile contattare il numero 3341107807 dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, o inviare una mail all’indirizzo storytelling.figlidartemedas@gmail.com. Il costo del biglietto è 10 euro.”
torna su




Il libro “Fuga dall’Assassino dei Sogni” nelle mani di Papa Francesco
Questa notte ho fatto un brutto sogno. Un vero e proprio incubo. Ero chiuso in un carcere dove le pareti della mia cella si restringevano e il soffitto si abbassava per raggiungere il pavimento. E non avevo nessuna via di fuga. (Diario di un ergastolano www.carmelomusumeci.com ) ********* Io e l’amico Alfredo (Cosco) abbiamo scritto a quattro mani questo particolare libro, dal titolo “Fuga dall’Assassino dei Sogni”, perché tempo fa avevo letto che in un muro di un lager nazista avevano trovato scritto questa frase che mi aveva molto colpito: “Io sono stato qui e nessuno lo saprà mai”. Vi confido che scrivo i miei libri perché voglio che si sappia cosa accade dentro le mura delle nostre Patrie Galere. E spesso uso la forma romanzata per non passare guai, perché quando sei prigioniero dell’Assassino dei Sogni (il carcere come lo chiamo io) non è facile avere il coraggio di mettersi contro chi gestisce la tua vita, spesso anche la tua mente e il tuo cuore. --- Prima che il libro andasse in stampa, Alfredo mi scrisse e mi chiese a chi volevo dedicarlo. Non ci ho pensato neppure un attimo e gli ho risposto che lo volevo dedicare a due persone “A Papa Francesco per avere abolito la pena dell’ergastolo nella città del Vaticano” e “A Mita Borghesi, la figlia adottiva che aiuta a battere il mio cuore tutti i giorni”. Oggi ho ricevuto una lettera da Don Antonio che mi informa che il libro è arrivato nelle mani del Pontefice: Carissimo Carmelo, ho avuto oggi la conferma dal mio “postino” che il tuo libro è stato consegnato direttamente nelle mani di Papa Francesco, con le dovute spiegazioni. Il papa ha avuto attenzione ed un sorriso di accoglienza. Giustamente il mio “postino” ha commentato che difficilmente il papa avrà il tempo di leggerlo, visto che riceve circa 1000 lettere al giorno… ma il filo diretto c’è stato. Anche ai tuoi amici che hanno collaborato alla realizzazione del libro lo puoi dire con sicurezza e soddisfazione. Un affettuoso abbraccio. ---- Poi Suor Marta, sorella di clausura del monastero di Lagrimone, dopo aver letto “Fuga dall’Assassino dei Sogni” mi ha scritto: (…) Io mi sono commossa alle lacrime nel capitolo XLIV “deciso di andare incontro alla morte.” In quel capitolo emerge una pacata, ma profonda e coinvolgente, lotta-interiore per dare vita alla libertà della persona e pienezza senza ostacoli all’amore che da sempre la possiede. A specchio della sua decisione ci sono le persone che ama teneramente. ---- Tragiche e colme di tenerezza amorosa la lettera alla compagna e a Nadia. Non sembra il dolore averla vinta, ma l’amore, la vera libertà a cui l’uomo aspira. Ritengo che anche il capitolo XLV sia di una ricchezza straordinaria, una pagina di grande autore.” E Suor Daniela ha aggiunto: “Ciao Carmelo. Ho cominciato a leggere il tuo libro. Stile avvincente. Difficile smettere.” ********** Non abbiate paura di leggerlo anche voi e scoprire l’inferno delle nostre Patrie Galere. Il libro lo potete ordinare nella vostra libreria o per info e ordinazioni zannablumusumeci@libero.it o su www.edizionierranti.org. ------ Titolo “Fuga dall’Assassino dei Sogni” di Carmelo Musumeci e Alfredo Cosco (Edizioni Erranti, Cosenza, 2015, pp.278, euro 14.00) ----- Carmelo Musumeci, www.carmelomusumeci.com
torna su




Recensione di un ergastolano del libro “Ombre bianche” di Frank Edosa
Ho appena finito di leggere un bellissimo libro dal titolo “Ombre bianche. La speranza che vince là dove il sole muore” (Museodei by Hermatena Edizioni) scritto da Frank Edosa, nigeriano finito in carcere per motivi di droga. E dentro l’Assassino dei Sogni (il carcere come lo chiamo io) ritrova se stesso, impara l’amore per i libri e ne scrive uno, raccontando la sua storia e la sua esperienza. Penso che un libro sia importante per raccontare il carcere e per farlo vivere a chi lo legge. E per migliorare il carcere bisogna prima farlo conoscere e sensibilizzare l’opinione pubblica. ----------- “Il carcere è la prova della vita: se riesci a sopravvivere con la tua personalità, la tua dignità, la tua mente intatte sarai speciale”. --- “La routine è il segno che la prigione opera bene. Se tutto ciò funziona per le autorità, diventa, invece, una trappola per i detenuti: c’è un tempo per farsi la doccia, uno per l’aria, per mangiare e per dormire. Queste attività riempiono la giornata. Non c’è altra occupazione. I tempi rallentano la vita e il giorno non finisce mai. I minuti sembrano anni e gli anni minuti. Improvvisamente è la fine dell’anno e tu non sai dove siano finiti tutti questi mesi”. --- “Da questa esperienza mi fu chiaro che la prigione non ha il potere di cambiare nessuno e che il mutamento può realizzarsi solo da un cammino interiore individuale”. --------- È difficile in carcere vivere la vita che vorremmo, ma nessuno ti può impedire di sognarla. Frank Edosa l’ha sognata. Poi l’ha scritta. Adesso sta a voi leggerla. E penso che leggendo questo libro non la penserete più come prima sugli emigrati e sul carcere. ----- Carmelo Musumeci, Carcere di Padova, Ottobre 2015, http://www.carmelomusumeci.com/ http://www.memoriacondivisa.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4227
torna su




“NELLA TAZZA DEL TE” (eBook), di Oscar Luparia
NELLA TAZZA DEL TE’ è la quarta raccolta di haiku pubblicata dall’autore, la seconda in forma di eBook. Questa silloge torna a essere ispirata dal classico susseguirsi delle stagioni. Ogni ciclo stagionale ha per titolo un verso tratto da uno degli haiku presenti nella serie stessa. Si inizia con l’autunno e all’autunno si “fa ritorno” con l’ultimo componimento (un tanka), che prende forma dall’accostamento dei quattro versi con cui si sono aperti i cicli stagionali e che trova, nel titolo del libro, la sua conclusione. Scrive Fabia Binci nella sua prefazione: “Haiku è ciò che sta accadendo qui ora, lampo fugace che illumina il buio e apre spiragli. Un attimo di vita che è grazia e mistero, ci comprende e ci trascende. Per Oscar una quieta passione, un modo di muoversi in mezzo alle cose, senza preconcetti e filtri. La mente come specchio vuoto riflette in presa diretta tutto ciò che accade e nel silenzio sfiora un attimo di grazia. Il mistero permane ma la poesia fa risplendere quell’attimo.” --------- Oscar Luparia (Vercelli, 1956) si è avvicinato alla poesia classica giapponese una quindicina d’anni fa. Nel 2010 ha dato alle stampe la sua prima raccolta di haiku (“L’attimo che resta”), seguita da un secondo libro nel 2012 (“Volta la pagina”) e dall’eBook “L’alta via degli haiku” (2014). Dal 2011 fa parte della giuria del Concorso internazionale di poesia haiku annualmente promosso da Cascina Macondo ---------------------------- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://issuu.com/oscarluparia/docs/nella_tazza_del_te_/1
torna su




Laboratorio di argilla per bambini - Coazze
Laboratorio di argilla per bambini ogni sabato mattina 10:30/12 al LABSOL di Coazze. INFO E PRENOTAZIONI: simone 3461384928 - simone_guida88@libero.it
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Tòm Sawyer” di Mark Twain.
“Tòm!”. Silènzio. “Tòm!”. Nuòvo silènzio. “Chissà mai dove è andato quel ragazzo? Ehi, Tò-òm”. La vècchia signora abbassò gli occhiali sul naso e, guardando al di sopra di essi, vòlse gli òcchi per la stanza; pòi li sollevò sulla fronte e guardò al di sotto. Le accadeva assài raramente di guardare attravèrso le lènti, per cercare una còsa così insignificante come un ragazzo; quelli èrano i suòi occhiali delle grandi occasioni, il segreto orgoglio del sùo cuòre, e venivan portati perché davan “tòno”, non perché le fóssero ùtili – avrèbbe potuto usare un paio di copèrchi da stufa, per quello che le servìvano. Si guardò in giro un istante, perplèssa, pòi dichiarò, non irritata, ma a voce abbastanza fòrte da potér èsser sentita dai mòbili: “Bè’ se mi càpiti sotto le mani ti…”. Non finì la frase, perché ormài si èra curvata e, con il mànico della scopa, stava menando dei gran colpi sotto il lètto, e aveva bisogno di risparmiàr fiato, perché i colpi fóssero più enèrgici. Ma da sotto il lètto non riuscì a stanare che il gatto. (Mark Twain) ---- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.