Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE FESTE
Buon Natale dunque e Buon Anno... continua.

LA VOCE E LA LETTURA GIORNATA DI RINFORZO A CASCINA MACONDO
LA VOCE E LA LETTURA STAGE ... continua.

FORMAZIONE HAIKU - INCONTRI “TAIKAI HAIKÙ” A CASCINA MACONDO
INCONTRI “TAIKAI HAIKÙ”: Ca... continua.

LICEO SEGRE' DI TORINO - PRESENTAZIONE DEL LIBRO 'LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO'
MARTEDI 12 GENNAIO 2016 O... continua.

14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - inizio 15 gennaio 2016
14° Edizione Concorso Internaz... continua.

OMNIA FABULA ET ARTI intramuros/extramuros - nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo
Cascina Macondo ritiene che l’... continua.

CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla por... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - TUTTI, di Shirley Nielson
TUTTI: Avevo un cappo... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - 5. SALE E CULTURA - PERCHE’ IL SALE FA ALZARE LA PRESSIONE? (quinta parte)
Gli studiosi della Boston Univ... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO TRUNDLE, PRIM, PRIMLY
TO TRUNDLE /ˈtrʌndl/... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “L'acqua della vita”(tèrza parte), una fiaba dei fratèlli Grimm
Quando giùnsero i fratèlli, eg... continua.


Utenti Frécciolenews

L'8 dicembre è mancato John Trudell
John Trudell è stato un attivi... continua.

La tradizione della zampogna a Roma
L’iniziativa è l’unica rassegn... continua.

La storia di Layla - Casa del Quartiere - Torino
Sabato 19 Dicembre ore 21,30 -... continua.

Presentazione del libro di poesie “Se scrivo lettere d’Amore rompo tutto l’Alfabeto” – Torino
Giovedì 17 Dicembre alle 21, a... continua.

Festa degli auguri – Gallarate (VA)
Venerdì 18 dicembre, alle ore ... continua.


FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE FESTE
Buon Natale dunque e Buon Anno Nuovo! Che dietro l'angolo del 2018 ci siano cose buone per tutti voi, e per tutti noi. Chiuderemo l'invio il 20 dicembre. Ci rileggeremo dopo l'Epifania. Un affettuoso saluto dallo staff Cascina Macondo.
torna su




LA VOCE E LA LETTURA GIORNATA DI RINFORZO A CASCINA MACONDO
LA VOCE E LA LETTURA STAGE DI APPROFONDIMENTO 2° LIVÈLLO condotto da Piètro Tartamèlla --------- giornata intensiva di aggiornamento sulla lettura ad alta voce a Cascina Macondo DOMÉNICA 17 GENNAIO 2016 dalle ore 9.00 / alle ore 18.00 ------- laboratòrio professionale rivòlto a chi già conosce la dizione, a chi ha già frequentato i laboratòri di Lettura Creativa di Cascina Macondo, a chi ha seguito percorsi sìmili prèsso altri cèntri di formazione, a chi per curiosità, passione, interèsse profondo vuòle esplorare la voce ------- PROGRAMMA: le pliche vocali - la muta vocale - i suòni introplicati - il ritmo giàmbico, trochèo, dàttilo, molòsso, anapèsto - scioglilingua e sciogliritmi - tip-tap òrtosillàbico - cut-up vocale - il punto interrogativo - le variazioni di sequènza ------------------- OGNI PARTECIPANTE PÒRTA UN TÈSTO DA LÈGGERE (durata màssima 4 minuti) --------------- contributo di partecipazione èuro 70 (comprensivo delle dispènse) - iva esclusa da versare il giorno stesso dello stage - ISCRIZIONI ENTRO il 10 GENNAIO 2016 ----- a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequènza ----- PER LA PAUSA-PRANZO ognuno pòrta cibo e bevande da condivìdere. Cascina Macondo prepara un primo piatto e il caffè ------------- Poiché il programma è molto intènso, serrato, dinàmico, si invìtano i partecipanti ad arrivare puntuali! Non sono contemplati recùperi ------------- il nùmero màssimo di partecipanti ammessi ad ogni sìngolo stage, per nòstra buòna e consuèta abitùdine, tènde a non superare la consistènza uòvo (una dozzina) ----------------- PER CHI VIÈNE DA LONTANO POSSIBILITÀ DI PERNOTTAMENTO A CÒSTI DI BED AND BREAKFAST PRÈSSO LA FORESTERÌA “TIZIANO TERZANI” DI CASCINA MACONDO -------------- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER SAPERNE DI PIU': http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1364:la-voce-e-la-lettura-una-giornata-di-rinforzo-a-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90 ------------------- Cascina Macondo Cèntro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poètica Haikù Borgata Madònna della Róvere 4 - 10020 Riva Prèsso Chièri (TO) tel / fax 011 / 9468397 - cell. 328 4262517 - E.Mail: info@cascinamacondo.com - www.cascinamacondo.com
torna su




FORMAZIONE HAIKU - INCONTRI “TAIKAI HAIKÙ” A CASCINA MACONDO
INCONTRI “TAIKAI HAIKÙ”: Cascina Macondo partécipa da molti anni a importanti Congrèssi, Convegni, Festival Internazionali di poesìa haikù con analisi, studi, contributi originali. Molti concètti contenuti nel “Manifèsto della Poesìa Haikù in Lingua Italiana” (documento che è frutto di quìndici anni di esperiènze, approfondimenti, confronti) sono stati esposti al Congrèsso Internazionale di Vadstena - Svèzia (2007), al Convegno di Torino - Italia (2007 e 2009), al Festival di poesìa haikù in Vìlnius - Lituania (2009), al Convegno di Gènt - Bèlgio (2010), al Festival Haikù Peace di Gènt - Bèlgio (2015). Cascina Macondo, pur nel rispètto della tradizione, propone a livèllo internazionale una “VÌA ITALIANA ALLA POÈTICA HAIKÙ”. Per raggiùngere questo obiettivo e rènderne più incisivi i principi e le idèe, intendiamo potenziare a Cascina Macondo il gruppo di scrittori appassionati di haikù. Un gruppo attivo di haijin. Proponiamo periòdici appuntamenti di formazione denominati “TAIKAI HAIKÙ” (incontrare l’haikù). In questi appuntamenti si approfondìscono le idèe contenute nel nòstro Manifèsto, si scrìvono haikù, si analìzzano, si comméntano, si confróntano. Gli autori che partécipano agli incontri sono soggètti attivi di una formazione approfondita. Cascina Macondo vuòle continuare a portare il sùo contributo nel dibàttito internazionale sulla poètica haikù ed èssere con le sùe delegazioni una presènza autorévole nei congrèssi che si organìzzano ogni anno in ogni parte del mondo ---------------------------------------------------------------------- 1° APPUNTAMENTO “TAIKAI HAIKÙ” CASCINA MACONDO DOMÉNICA 24 GENNAIO 2016 - ORE 9.30 / 18.00 ----------------------------- ARGOMENTI DI APPROFONDIMENTO: * varie definizioni dell’haikù * definizioni poètiche dell’haikù * definizioni socio-polìtiche dell’haikù * perché 5-7-5 sìllabe * il Sekaisàn (o Sekài, o Haisàn) ******** pausa pranzo ********* che còsa è haikù * che còsa non è haikù * scriviamo alcuni haikù * anàlisi collettiva e commenti sugli haikù proposti dai partecipanti * interventi liberi dei partecipanti su argomenti specifici (durata massima 20 minuti) * distribuzione dispènse ----------------------------------- CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE ALL’ INCONTRO: èuro 10 indispensàbile la prenotazione all’indirizzo: info@cascinamacondo.com ---------------------------------- PRANZO CONDIVISO: CIASCUNO PORTA CIBO E BEVANDE -------------------------- PER CHI VIENE DA LONTANO possibilità di pernottamento a còsti di Bed&Breakfast prèsso la foresterìa “Tiziano Terzani” di Cascina Macondo ------------------- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER SAPERNE DI PIU':http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1363:incontri-taikai-haiku-a-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90 --------------------- Cascina Macondo APS Cèntro Nazionale per la promozione della lettura creativa ad alta voce e poètica haikù Borgata Madònna della Róvere, 4 – 10020 Riva Prèsso Chièri (TO)
torna su




LICEO SEGRE' DI TORINO - PRESENTAZIONE DEL LIBRO 'LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO'
MARTEDI 12 GENNAIO 2016 ORE 11.00 la disabilità e cittadini liberi prestano la loro voce ai detenuti ----- AULA MAGNA Liceo Scientifico 'Gino Segrè' Corso Alberto Picco, 14 - Torino ---- insegnanti referenti: Buroni, D'Arminio ------ letture a cura dei Narratori di Macondo, del gruppo integrato Verbavox, degli studenti del liceo
torna su




14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - inizio 15 gennaio 2016
14° Edizione Concorso Internazionale Haiku in lingua italiana di Cascina Macondo. C'è tempo sino al 31 maggio per postare i tuoi haiku (MA NON ASPETTARE L'ULTIMO MOMENTO!) ----- Partecipazionbe gratuita ------ sezione INDIVIDUALE - sezione COLLETTIVA (scuole, area handicap, comunità...) ------ SI PARTRECIPA SOLO ATTRAVERSO IL FORMAT SUL SITO DI CASCINA MACONDO ------ Per informazioni dettagliate (bando, premi, premiazione...) COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1375:2016-14d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




OMNIA FABULA ET ARTI intramuros/extramuros - nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo
Cascina Macondo ritiene che l’incontro tra detenzione / cittadinanza / infanzia / disabilità possa produrre momenti di riflessione importanti sulla tematica del carcere e stimolare in tutti gli attori coinvolti un ascolto attento e costruttivo. Riteniamo fondamentale investire sulle “relazioni costanti e continuative con la società civile” che possono infondere nel detenuto (non sentendosi abbandonato dalla comunità) un senso di appartenenza positivo volto ad alimentare il desiderio di miglioramento e la speranza ---- OMNIA FABULA ET ARTI nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ACCEDERE AI DETTAGLI: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1366:omnia-fabula-et-arti-intra-extra-muros&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla porta. Cerchiamo un esperto web master e un esperto programmatore, possibilmente residente nella zona di Torino-Asti-Cuneo, che a titolo di volontariato abbia voglia e piacere di darci una mano occupandosi del sito di Cascina Macondo. Possiamo offrire solo una buona visibilità. C'è qualcuno? Contattare Pietro: cell. 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - TUTTI, di Shirley Nielson
TUTTI: Avevo un cappotto / azzurro. Era di cavolo e salsiccia. / Erano grosse salsicce bollite, / l'odore era di cavolo / ah odore delizioso di cavolo / fuori non era rumore d'estate / acqua che scorre da qulche parte in cucina. // (Shirley Nielson - da una casa di cura - Stati Uniti) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - 5. SALE E CULTURA - PERCHE’ IL SALE FA ALZARE LA PRESSIONE? (quinta parte)
Gli studiosi della Boston University School of Medicine (BUSM), hanno affermato che l’ipertensione non è data semplicemente da un eccesso di sale nelle arterie, ma da un meccanismo ben più complesso. In pratica, l’eccessivo uso di sale stimola il sistema nervoso simpatico e lo induce a produrre una quantità maggiore di adrenalina; questa, a sua volta, provoca una costrizione più evidente delle arterie, che porta all’ipertensione, fenomeno indicato scientificamente con la definizione “volume ampliato di ipertensione”. Ma non è tutto: l’eccessiva quantità di sale presente nel sangue porta anche a una maggiore ritenzione di liquidi nel sistema arterioso, contribuendo così a un aumento del volume del sangue e della pressione sulle pareti arteriose. Lo studio – che ha fatto chiarezza su uno dei problemi di salute più diffusi in Italia (dove il 25% della popolazione soffre di pressione alta) e nel mondo – è stata pubblicata sulla rivista scientifica di settore “Journal of Hypertension” e ha dimostrato quindi che il sale provoca sì l’aumento di pressione, ma non nel modo che conoscevamo. L’obiettivo della diffusione di questo risultato, quindi, è quello di correggere un concetto erroneo prevalso per molti anni, nonostante evidenze scientifiche abbiano da tempo mostrato il contrario. Insomma, il meccanismo è nuovo, ma il risultato non cambia: consumare meno di 5 grammi di sale al giorno aiuta a tenere lontano il rischio di ipertensione! La dose complessiva raccomandata proveniente da ogni fonte è meno di 5 grammi al dì e scende ulteriormente nella dieta di bimbi e ragazzi dai 2 ai 15 anni di età. La guerra all’infarto e all’ictus comincia dalla tavola: ridurre l’assunzione di sale di un terzo nei prossimi dieci anni è uno dei nove obiettivi globali fissati dall’Organizzazione mondiale della sanità contro le malattie non trasmissibili. E in occasione della Giornata mondiale del cuore, il 29 settembre, l’agenzia delle Nazioni Unite per la sanità ha lanciato un appello a tutti i Paesi, affinché intraprendano azioni contro l’abuso di sale in cucina (principale fonte di sodio nella nostra dieta). Se si riuscisse a centrare il traguardo di una riduzione dei consumi pari al 30% entro il 2025, milioni di vite potrebbero essere salvate da attacchi di cuore, ictus e altre malattie correlate. Il sale aumenta la pressione arteriosa e l’ipertensione, moltiplica il rischio di cardiopatie e attacchi di cuore. In media ogni persona introduce 10 grammi di sale al giorno: circa il doppio della dose complessiva raccomandata proveniente da ogni fonte (inclusi cibi processati, pasti già pronti e pietanze cucinate a casa), e cioè meno di 5 grammi al dì (pari a un cucchiaino scarso di tè) e ancora meno nella dieta di bimbi e ragazzi dai 2 ai 15 anni di età. Ridurre il consumo di sale è uno dei modi più efficaci attraverso i quali ogni Paese può promuovere la salute dei propri cittadini. Urge quindi che anche l’industria alimentare lavori a stretto contatto con l’Oms e i governi nazionali per ridurre sempre di più i livelli di sale nei prodotti. Per contribuire a tagliare il consumo di sale, l’Oms suggerisce ai politici una serie di interventi: regolamenti e politiche per assicurare che i produttori di alimenti e i rivenditori riducano i livelli di sale in cibi e bevande; accordi con produttori e rivenditori affinché i cibi a basso contenuto di sale siano disponibili e accessibili; promuovere la riduzione di sale in scuole, ospedali, posti di lavoro e istituzioni pubbliche; garantire etichette chiare e trasparenti che permettano ai consumatori di conoscere l’effettivo contenuto di sale di ogni prodotto; attuare le raccomandazioni Oms sulla commercializzazione di prodotti alimentari e bevande non alcoliche ai bambini. (fine della quinta parte)--- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO TRUNDLE, PRIM, PRIMLY
TO TRUNDLE /ˈtrʌndl/ v. t. e i. 1) rotolare; far rotolare; spingere; ruzzolare: (to trundle a hoop = far rotolare un cerchio); (to trundle a wheel barrow = spingere una carriola) --- 2) muoversi (avanzare, ecc.) pesantemente: (The tanks trundled along = i carri armati sono passati con grande strepito) ----------------------------------------------------------------------------- PRIM /prɪm/ a. 1) affettato; cerimonioso; compito; compassato; atteggiato a compostezza cerimoniosa; che tiene alle formalità; «perbene»: (a very prim old gentleman = un signore anziano, molto compassato) --- 2) castigato; pudibondo; pudico --- 3) (di un vestito, ecc.) grazioso; ordinato; lindo ---------------- PRIMLY avv. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “L'acqua della vita”(tèrza parte), una fiaba dei fratèlli Grimm
Quando giùnsero i fratèlli, egli si rallegrò e raccontò loro tutto ciò che gli èra accaduto: aveva trovato l'acqua della vita e ne aveva riempito un bicchière; aveva liberato una bèlla principessa, che lo avrèbbe aspettato per un anno, pòi sarèbbero state celebrate le nòzze ed egli avrèbbe ottenuto un grande regno. Pòi se ne andàrono insième a cavallo e capitàrono in un paese dove c'èrano guèrra e carestìa; il re credeva già di èssere condannato a morire nella misèria. Allora il prìncipe andò da lùi e gli diède il pane con il quale nutrì e saziò l'intero regno; pòi gli diède anche la spada con la quale il re poté abbàttere gli esèrciti dei suòi nemici e poté vìvere in pace. Allora il prìncipe riprese il sùo pane e la sùa spada, e i tre fratèlli proseguìrono il viaggio. Ma giùnsero in altri dùe paesi dove regnàvano guèrra e carestìa, e il prìncipe diède, ogni vòlta, al re il sùo pane e la sùa spada, e così salvò i tre regni. Pòi si imbarcàrono su di una nave e présero il largo. Durante il viaggio, i dùe maggiori parlàrono fra loro e dìssero: - Il più gióvane ha trovato l'acqua della vita, e noi nò; così nòstro padre gli darà il regno che spètta a noi, e così ci toglierà la nòstra fortuna -. Allora pensàrono di vendicarsi e si mìsero d'accòrdo sul mòdo di rovinarlo. Aspettàrono che fosse addormentato profondamente e présero l'acqua della vita, vuotàndogli il bicchière e riempièndolo con amara acqua di mare. Quando arrivàrono a casa, il più gióvane portò il bicchière al re ammalato, perché‚ bevesse e guarisse. Ma il re aveva appena bevuto un sorso dell'amara acqua di mare, che la sùa condizione si aggravò. E, mentre si lamentava, arrivàrono i dùe fratèlli maggiori e accusàrono il più gióvane dicèndo che aveva voluto avvelenare il padre; essi invece gli avévano portato la vera acqua della vita: e gliela pòrsero. L'aveva appena assaggiata, che sùbito egli sentì il sùo male sparire, e tornò a èssere fòrte e sano come in gioventù. Pòi i dùe fratèlli andàrono dal minore, lo derìsero e dìssero: - Hai trovato l'acqua della vita? La fatica è stata tùa, mentre la ricompènsa è nòstra; avresti dovuto tenere gli òcchi apèrti: te l'abbiamo presa sul mare, mentre dormivi. Fra un anno uno di noi dùe si prenderà la tùa bèlla principessa; ma guàrdati bène dal parlare con il babbo, tanto non ti crederèbbe, e se dici una sola paròla perderài anche la vita; se taci, invece, ti faremo grazia -. Ma il vècchio re èra in còllera con il figlio minore, e credeva che avesse cercato di uccìderlo. Perciò radunò la corte e sentenziò che doveva èssere ucciso segretamente con un colpo di fucile. (fratèlli Grimm) --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




L'8 dicembre è mancato John Trudell
John Trudell è stato un attivista, cantautore e attore statunitense, di origine nativa americana. Nato in Nebraska da padre di origine Santee Sioux e madre messicana, è cresciuto nella riserva indiana Santee al confine con il Dakota del Sud. Su TEPEE 48, appena uscito, una sua canzone. Qui di seguito una poesia che ci ha mandato Lance Henson: “I voo navo - I yo haugo - Maheono evee neh - Ni hinihini no zi – Epiva - Epiva..... ///// It is dawn - It is raining hard - Sacred spirits all around you - My brother - It is good - It is good....... ( For Trudell, December ) ///// E' l'alba - piove forte - sacri spiriti tutti intorno a te - fratello mio - è bene - è bene…. --------- Dr. Naila Clerici, Redazione di TEPEE, Direttrice responsabile ed editoriale, Via San Quintino 6, 10121 Torino, cell. 3478207381, soconasincomindios.it, tepee.ideasolidale.org, facebook.com/pages/Soconas-Incomindios/ - Docente di Storia delle Popolazioni Indigene d'America, Università di Genova
torna su




La tradizione della zampogna a Roma
L’iniziativa è l’unica rassegna culturale sulla Tradizione del Natale a Roma nel 2015 e non gode di alcun finanziamento e/o patrocinio da parte di enti privati o pubblici, quali ad esempio Municipi di Roma Capitale ed é svolta nell’ambito della campagna nazionale a sostegno della candidatura dei repertori tradizionali per zampogna nella lista del patrimonio immateriale dell’Unesco. Allo scopo di promuovere tali eventi ad alto livello culturale si è costituito “dal basso” un coordinamento di singoli artisti e di Associazioni Culturali e liberi cittadini che collaborano tra loro. Tutte le iniziative sotto elencate sono fruibili a titolo gratuito. ----- Giovedì 17 dicembre ore 09,00 - “Zampogne a Scuola” Incontri didattici presso le scuole del V Municipio a cura del Museo delle Tradizioni Musicali della Campagna Romana. ------- Sabato 19 dicembre - “Zampogne a Trastevere” Sala di rappresentanza del Complesso monumentale di San Cosimato “Nuovo Regina Margherita”, Via Emilio Morosini n. 29/30 Roma - Ore 10,00 – Apertura della Mostra di Arte Sacra dedicata alle Madonnelle e della Mostra fotografica “La Zampogna” a cura del Museo delle Tradizioni Musicali della Campagna Romana. - Ore 10,30 - Conferenza stampa musicata “La Tradizione della Zampogna a Roma” XIV° edizione (2002-2015). Recupero e valorizzazione di un patrimonio culturale legato al Natale - Ore 11,30 - Conferenza sulle tecniche pittoriche ad affresco e doratura, a cura di Loredana Rizzo (Docente corsi di pittura e restauro, UPTER) - Ore 16,30 – “Sonantiqua” presenta il Concerto: “I Suoni del Natale” Concerto di zampogne, cornamuse e ciaramelle per la promozione del restauro dell’organo storico settecentesco della Chiesa dei SS. Cosma e Damiano in Mica Aurea. -------- Domenica 20 dicembre - “Madonnelle Romane” - Ore 10,00 - Visita guidata alle Madonnelle di Trastevere con Novena zampognara romanesca itinerante per le vie del rione. Appuntamento in Piazza S. Egidio (Trastevere) Roma. Percorso: Piazza S. Egidio, Vicolo del Leopardo, Via della Scala, Vicolo del Cinque, Via del Cipresso, Piazza de Renzi, Via della pelliccia, Vicolo del Piede, Piazza S. Maria in Trastevere, Piazza S. Callisto, Via dell’arco di S. Callisto, Via di San Cosimato, Piazza San Cosimato Chiesa dei SS. Cosma e Damiano in Mica Aurea, conclusione prevista per le ore 13,00 con piccolo concerto di zampogne nella Chiesa. - Ore 17,30 - Chiesa dei SS. Cosma e Damiano in Mica Aurea, Piazza San Cosimato (protiro), Concerto di Natale per la promozione del restauro dell’organo storico settecentesco della Chiesa dei SS. Cosma e Damiano in Mica Aurea: “Il Suono del Vento, Organi e Zampogne. Le Pastorali nella musica colta e tradizionale” Un percorso immaginario attraverso suoni, melodie e versi tramandati da una secolare tradizione della quale gli zampognari sono l’emblema. Uno straordinario incontro tra musica liturgica, pastorali per organo, musiche natalizie e tradizione zampognara, nei repertori scritti da grandi musicisti viaggiatori che rimasero incantati dall’arcaico suono della zampogna dal 1500 a oggi. -------- Giovedì 24 dicembre ore 06,30 “Zampogne in Borgata”, Novena Tradizionale di Pastori e Zampognari presso la Chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore Gesù Cristo, Via Manfredonia 5, Roma - Borgata Quarticciolo/Alessandrino - Visite guidate a cura di Maria Tumminia e Gemma Guerrini Ferri, Guida Turistica in lingua inglese a cura di Dalila Siviglia, Voci Recitanti: Gianni Iacobacci, Interventi musicali: Alessandro Mazziotti, Matteo Assennato, Con la partecipazione degli allievi dei corsi di zampogna e ciaramella del Circolo Gianni Bosio di Roma. Testi in romanesco di Bartolomeo Rossetti, Giuseppe Gioacchino Belli, Gigi Zanazzo, Costantino Maes. ----- Info: suonidellaterra@gmail.com mica.aurea@gmail.com Cell. 347.1310681, 345.6228176 www.suonidellaterra.com www.mica.aurea.org -- Ufficio stampa suoniufficiostampa@gmail.com
torna su




La storia di Layla - Casa del Quartiere - Torino
Sabato 19 Dicembre ore 21,30 - Casa del Quartiere di San Salvario - Via Morgari 14, Torino - Narrazione in rima e teatro d’ oggetti di e con Ugo Benvenuto - regia e musiche dal vivo di Beppe Rizzo. --- Con la leggerezza dei suoni quotidiani e la delicatezza di chi conosce da vicino e rispetta la sofferenza dell’uomo, Ugo Benvenuto e Beppe Rizzo presentano il loro nuovo spettacolo. ***** Layla viene messa al mondo su un barcone nel mare in tempresta e ha un dono particolare: è una creatura musicale e canterina. Salvata da un pescatore, viene portata sull’ isola Àtona, dove fare musica è illagale, pena l’ espulsione. Layla col suo canto melodioso violerà il divieto e, da quel momento in poi, i destini degli abitanti dell’ isola Àtona cambieranno per sempre. ***** Cooperativa Crescere Insieme Tel 0112207819
torna su




Presentazione del libro di poesie “Se scrivo lettere d’Amore rompo tutto l’Alfabeto” – Torino
Giovedì 17 Dicembre alle 21, a Torino, presso la scuola di teatro Maigret&Magritte, in Corso Moncalieri 190, presentazione del libro di poesie “Se scrivo lettere d’Amore rompo tutto l’Alfabeto” di Nadia Sponzilli – Suggestioni lette e raccontate dell’autrice, amplificate dalla magia della musica di Angela Alferi. – ( “A cosa serve un libro di poesie? A spiluccare frasi ogni tanto, tra un lavoro e l'altro, tra una conversazione e una gita, tra un'effusione e la pulizia del bagno. Si apre una pagina a caso, si legge in fretta, si posa il libro e allora quelle parole ci seguono nelle urgenze di ciò che dobbiamo fare. Non chiedono di essere interpretate. Vogliono solo farci compagnia. E ci riescono. Usando una delle virtù più strepitose che esistano al mondo: la discrezione...” Emilio Locurcio) ---- nadia@giardinodeicolori.it --- http://www.giardinodeicolori.it/
torna su




Festa degli auguri – Gallarate (VA)
Venerdì 18 dicembre, alle ore 15.00, tutti sono invitati a partecipare alla festa degli auguri di Natale 2015 all’Università del Melo di Gallarate, in via Magenta 3. Un pomeriggio di gioia per stare insieme. --- Il programma del pomeriggio prevede un augurio natalizio in musica a cura del Coro dell’Università del Melo, diretto da Roberta Bo. Si prosegue poi con alcune divertenti sorprese: un omaggio natalizio per tutti i presenti da parte degli allievi dei corsi di lingue e un momento da condividere insieme con un dolce buffet, per scambiarsi gli auguri di un Natale sereno e rappacificante. --- L’evento rientra nel programma della IV edizione del progetto GALLARATE PER VOI, che vede una vasta collaborazione per iniziative ad ingresso libero e gratuito a carattere culturale e sociale, pensate per la terza età e per promuovere il dialogo fra generazioni, con il contributo del Comune di Gallarate Assessorato ai Servizi Sociali. --- L’appuntamento è alle ore 15.00 all’Università del Melo, l’ingresso è libero e gratuito. --- Info 0331 708224, Università del Melo, Via Magenta 3, 21013 Gallarate (VA, udm@melo.it, www.melo.it, Il Melo ONLUS è anche su FB e Twitter
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.