Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

CENTO VOCI PER CENTO NOVELLE - A CASCINA MACONDO IL DECAMERON AD ALTA VOCE IN DUE WEEK-END - aprile 2016
------ ultimi giorni per iscri... continua.

DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 13 MARZO 2016
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFA... continua.

I 40 ANNI DI SIMONA DE GIORGIO A CASCINA MACONDO
'... una delle serate più dive... continua.

LETTURE DAL CAPPELLO - ISTITUTO AVOGADRO - TORINO
Le allieve e gli allievi del ... continua.

14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - puoi inviare i tuoi haiku!
14° Edizione Concorso Internaz... continua.

CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla por... continua.

A PIEDI SCALZI - PRIMA RACCOLTA HAIKU 'NAKANISOTO' di Pietro Tartamella
A PIÈDI SCALZI - BAREFOOTED ... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE - MAGGIO 2016 - Cascina Macondo
Formazione Lettori ad Alta ... continua.

sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - PER LE BORSE DELLA SPESA, di Lino Di Gianni
PER LE BORSE DELLA SPESA: P... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Il rifugiato dell’abbazìa” di Ellis Peters
Tutto èbbe inizio, come hanno ... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - CERVELLO: IN PENSIONE O IN PALESTRA? (seconda parte)
CERVELLO: IN PENSIONE O IN PAL... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO SWERVE /swɜ:v/ --- ... continua.


Utenti Frécciolenews

LETTURE DAL CAPPELLO - ISTITUTO AVOGADRO - TORINO
Le allieve e gli allievi del ... continua.

“L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Cascina Marie - Bricherasio (TO)
Sabato 19 marzo prima data d... continua.

“Ballando con Cipì” Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Bricherasio
POMERIGGI IN CAMPAGNA PER FAMI... continua.

DANZE POPOLARI AL CASTELLO – Cisterna d’Asti (AT)
Il “Museo Arti e Mestieri di u... continua.

“BELLA TUTTA” spettacolo teatrale di e con Elena Guerrini per “Flores 2016” - Torino
Lunedì 14 marzo 2016, ore 21.1... continua.

Conferenza scientifica: Allergie croniche o stagionali? Mai sentito parlare dell'autovaccino? - Cesena
Giovedì 17 Marzo, a Cesena una... continua.

Polocittattiva - Ricordo Don Rabino - Cisterna D’Asti
Sabato 12 marzo 2016 ore 21,... continua.

Spettacolo teatrale “A piedi nudi nel parco” - Torino
Sabato 12 marzo 2016 ore 21,00... continua.

“E NOI CHE SIAMO DONNE, (PAURA NON ABBIAMO).” - San Damiano d'Asti
In occasione della giornata in... continua.

GRANDE FESTA A ROVIGO PER L'INAUGURAZIONE DI UN NUOVO CARCERE
L’apertura di un nuovo carcere... continua.


CENTO VOCI PER CENTO NOVELLE - A CASCINA MACONDO IL DECAMERON AD ALTA VOCE IN DUE WEEK-END - aprile 2016
------ ultimi giorni per iscriversi come lettori ----- A CASCINA MACONDO 'CENTO VOCI PER CENTO NOVELLE' IL DECAMERON AD ALTA VOCE - EDIZIONE 2016 - due week-end intensivi PER UNA LETTURA INTEGRALE AD ALTA VOCE DEL DECAMERON di Giovanni Boccaccio --------- con i Narratori di Macondo e altri lettori appassionati ---------- INGRESSO GRATUITO - PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA sia per i lettori volontari, sia per il pubblico ascoltatore ------------------- 1° WEEK-END (le prime 5 giornate del Decamerone) sabato 23 APRILE 2016 (inizio alle ore 9.00 - sino alle 3 di notte - 18 ore) -------- domenica 24 APRILE 2016 (inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 20.00 - 11 ore) -------------------------- 2° WEEK-END (le ultime 5 giornate del Decamerone) sabato 30 APRILE 2016 (inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 23.00 - 14 ore)--------- domenica 1 MAGGIO 2016 (inizio alle ore 9.00 - sino alle ore 19.00 - 10 ore) --------------------------- SARÀ UN PIACERE AVERTI CON NOI! ------------- per tutti i dettagli della manifestazione COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1376:cento-voci-per-cento-novelle-a-cascina-macondo-il-decameron-ad-alta-voce-in-due-weekend&catid=102:news&Itemid=90 ------------ CASCINA MACONDO-ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE - Centro Nazionale per la Promozione della Lettura Creativa ad Alta Voce e Poetica Haiku - Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva Presso Chieri (TO) - Italia ---- info@cascinamacondo.com - www.cascinamacondo.com - COMODO PARCHEGGIO INTORNO ALLA CHIESETTA MADONNA DELLA ROVERE -
torna su




DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 13 MARZO 2016
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFAVOLA, MANIPOLANDO, ORTO CONDIVISO progetto di integrazione --- DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 LABORATORIO DI DANZE POPOLARI, AFFABULAZIONE, CERAMICA, ORTO CONDIVISO con Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano, i Narratori di Macondo e Volcaedi --- Un percorso di Danze Popolari Internazionali con momenti di affabulazione e storie rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori, ---------------------------------------- PROGRAMMA DELLA GIORNATA Danze e Racconti d'amore, d'avventura, di uomini e di animali, di ieri, di oggi, di domani, storie e danze della tradizione italiana e del mondo ------------------------------- IN CONTEMPORANEA 'MANIPOLANDO' LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA e 'ORTO CONDIVISO' condotti da Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano ---------------------------------- FINALITÀ: L’integrazione che nasce dal raccontare, danzare, ascoltare, è l’obiettivo principale di questo progetto di Cascina Macondo in collaborazione con il Motore di Ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT, Fondazione SOCIAL, Comune di Torino, VI Circoscrizione di Torino, e con la collaborazione di Deedfactory ---------- Si potenziano la capacità di ascolto (della parola, del ritmo, del gesto, del silenzio), l’espressione, il movimento, l’incontro, la riscoperta delle tradizioni popolari, la conoscenza di molteplici e diverse culture. Danzando si riconosce il proprio corpo, l’equilibrio, il ritmo, il coordinamento. Si riconosce e si interagisce con il corpo degli altri, con il gruppo. Ognuno, a partire dalla propria situazione, agirà in un clima di libera espressione, senza giudizio o timore di esclusione, interagendo con la creatività e il ritmo degli altri ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero caffè….. ----- posti limitati ----- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com - 011 94 68 397 ---------------------------------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività ---
torna su




I 40 ANNI DI SIMONA DE GIORGIO A CASCINA MACONDO
'... una delle serate più divertenti e ricche di poesia vissute, accanto a cuori straordinari e sinceri. L'emozione più grande è stata quella di cogliere la mia stessa leggerezza nei volti e nei sorrisi di tutti. Eravamo tantissimi e ognuno, con un pezzo di sé, ha contribuito in varie forme, mescolando radici e culture, a unire e contaminare elementi di 'passato, presente e futuro', come fosse una nuova storia di incontri e un nuovo viaggio nei tempi. Cascina Macondo, Pietro e Anna, siete stati il 'luogo non luogo', dove tutto questo è potuto avvenire. Grazie, Simona ------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1385:i-40-anni-di-simona-de-giorgio-a-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




LETTURE DAL CAPPELLO - ISTITUTO AVOGADRO - TORINO
Le allieve e gli allievi del laboratorio di lettura creativa ad alta voce condotto dal Maestro Pietro Tartamella, in un reading letterario pieno di sorprese!!! Musica e letture ad alta voce, MARTEDÌ 15 MARZO 2016 ore 20:30 -- Biblioteca Istituto “Amedeo Avogadro”, corso San Maurizio 8 - Torino --------- INGRESSO LIBERO ---------- info@cascinamacondo.com
torna su




14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - puoi inviare i tuoi haiku!
14° Edizione Concorso Internazionale Haiku in lingua italiana di Cascina Macondo. C'è tempo sino al 31 maggio per postare i tuoi haiku (MA NON ASPETTARE L'ULTIMO MOMENTO!) ----- Partecipazionbe gratuita ------ sezione INDIVIDUALE - sezione COLLETTIVA (scuole, area handicap, comunità...) ------ SI PARTRECIPA SOLO ATTRAVERSO IL FORMAT SUL SITO DI CASCINA MACONDO ------ Per informazioni dettagliate (bando, premi, premiazione...) COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1375:2016-14d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla porta. Cerchiamo un esperto web master e un esperto programmatore, possibilmente residente nella zona di Torino-Asti-Cuneo, che a titolo di volontariato abbia voglia e piacere di darci una mano occupandosi del sito di Cascina Macondo. Possiamo offrire solo una buona visibilità. C'è qualcuno? Contattare Pietro: cell. 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com
torna su




A PIEDI SCALZI - PRIMA RACCOLTA HAIKU 'NAKANISOTO' di Pietro Tartamella
A PIÈDI SCALZI - BAREFOOTED - MIT NACKTEN FÜSSEN À PIEDS NUS - PEDIBUS NUDIS ----- 96 HAIKÙ RACCÒLTA NAKANISÒTO ----- accentazione ortoèpica lineare a cura di linear orthoepic accentuation by Piètro Tartamèlla ---- Edizioni Gióvane Holden – Collana Cascina Macondo ----- in copertina: manufatto in Ceràmica Rakuhaikù di Annamarìa Verrastro ---- traduzione in inglese: Antonèlla Filippi - traduzione in tedesco: Annètte Seimer - traduzione in francese: Floriàn Lasne - traduzione in latino: Arianna Sacerdòti e i suòi studènti del Dipartimento di Lèttere e Bèni Culturali - Seconda Università degli Studi di Nàpoli - Santa Marìa Capua Vètere (Casèrta, Italia): Filomèna Belardo, Giuseppina Belardo, Concètta Catone, Hilènia Celato, Terèsa Marìa Cesaro, Marta Compagnone, Chiara Comune, Federica Cotticèlli, Ròsa D’Agostino, Terèsa D’Anièllo, Natascia De Gennaro, Francesca Diana, Marialaura Di Nardo, Marìa Laura Fusco, Francesca Iòdice, Alèssia Gravina, Ilaria Licciardi, Marìa Clementina Marino, Lucrèzia Mancuso, Fedele Menale, Rossèlla Mezzacapo, Gaetano Pacìfico, Valentina Panarèlla, Manuèla Parlapiano, Grazia Pettrone, Antònio Riccio, Giovanna Riccitèlli, Rosanna Scialdone, Carmen Valentino, Antònia Vetrone ------ pagine: 196 ---- formato: cm 12,5 x 20 ---- costo euro 13 + contributo spese di spedizione ---- ISBN: 978-88-97773-30-6 ------ PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1379:a-piedi-scalzi-prima-raccolta-haiku-qnakanisotoq&catid=102:news&Itemid=90
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE - MAGGIO 2016 - Cascina Macondo
Formazione Lettori ad Alta Voce - 4 domeniche intensive a Cascina Macondo condótte da Piètro Tartamèlla, inizio doménica 7 MAGGIO 2017, proseguimento doménica 14, 21, 28 MAGGIO --------------- Córso pratico e velóce, di qualità, rivòlto ad insegnanti, animatóri, docènti, attóri, lettóri, relatóri, conferenzièri, presentatóri, disk-jòkey, professionisti, politici, amministratóri, sindacalisti, imprenditóri, studènti, giornalisti, e a tutti colóro ché pér motivi di lavóro e professióne hanno a ché fare cón la paròla parlata. Ma anche a colóro ché sempliceménte amano abbellire la pròpria personalità. <><><><> orario 9.00 /18.00 - 43 óre di docènza - tecniche di lettura, ortoepia, esercitazioni, verifiche - 120 pagine di dispènse ------- a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequènza -------- possibilità di pernottaménto per chi viène da lontano (a costi di Bed and Breakfast) --------------- l'ultima doménica si andrà avanti sino a mèzzanòtte. Gli allièvi potranno portare amici e parènti pér una serata di letture, musica, canzóni, raccónti intórno al fuòco. Pér la céna a buffet déll'ultima doménica i partecipanti al córso, e i lóro amici e parènti, porteranno cibi e bevande da condividere durante la serata ------- Il numero massimo di partecipanti amméssi ad ógni singolo stage, pér nòstra buòna e consuèta abitudine, tènde a nón superare la consistènza uòvo (una dozzina)- info@cascinamacondo.com ------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ULTERIORI INFORMAZIONI: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=181:formazione-lettori-ad-alta-voce-master&catid=102:news&Itemid=90
torna su




sponsor - sostegni - collaborazioni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - PER LE BORSE DELLA SPESA, di Lino Di Gianni
PER LE BORSE DELLA SPESA: Per le borse della spesa / che mi tagliano le mani / per queste gambe varicose / e nessuno che mi fa sedere. // Per i gradini troppo alti / per i semafori troppo brevi / per le code ovunque / per la paura di uscire / per la paura di stare sola / per i pochi soldi di pensione. / Per avermi dato poca scuola / per le ciocche bianche che non si coprono. // Per non aver ancora finito il vento / per non far pagare l’allegria. / Per i bambini che giocano concentrati / per il legno che combatte la plastica / e io lo vedo nell’acqua come nel cielo. / Per essere ancora capace di pensare / per essere ancora capace di pregare / anche se non son credente. // Per non avere perso / stupore, amore e maraviglia / per tutto questo / scrivono i poeti ingenui // Perchè la poesia / non è nei libri / e i poeti, non esistono. // (lino di gianni) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Il rifugiato dell’abbazìa” di Ellis Peters
Tutto èbbe inizio, come hanno sèmpre inizio le peggiori tempèste, con il più fièvole tremolìo dell’aria, con un’èco di suòno così débole e lontana, eppure così càrica di annunci minacciosi, che ogni orecchio abbastanza acuto per còglierla si rizzò immediatamente e, dimenticato ogni altro suòno più vicino, si tese esclusivamente vèrso di essa per interpretarla e trarne i débiti avvertimenti. E se al mondo c’èra una persona che aveva l’orecchio come quello di una lèpre, fàcile ad allarmarsi e ràpido a méttersi all’èrta, quella èra pròprio fratèllo Cadfael, il quale vi còlse anche un sottofondo di trepestìi e di grida, e notò che in quel momento provenìvano ancora dall’altra estremità del ponte sul Severn, accanto alla città; ma si avvicinàvano, e il mònaco s’irrigidì per ascoltare, trattenèndo il fiato per capire mèglio. (Ellis Peters) --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - CERVELLO: IN PENSIONE O IN PALESTRA? (seconda parte)
CERVELLO: IN PENSIONE O IN PALESTRA? (seconda parte) ------ La regolare attività motoria (anche solo una passeggiata tutti i giorni) contrasta il decadimento fisico e mentale e aiuta non solo a ridurre i danni legati all’eccesso di cibo e ai processi degenerativi mediati dai radicali liberi, ma anche a “fissare” quanto si apprende. Non è facile comprendere come mai l’agilità fisica possa essere connessa a quella mentale, tuttavia diversi studi confermano questa ipotesi. Per esempio, uno lavoro pubblicato qualche anno fa aveva dimostrato che se i ragazzi fanno regolarmente esercizio fisico vanno meglio in matematica. Ma perché? Una delle possibili spiegazioni è legata all’aumento della circolazione sanguigna. Il movimento aumenta l’apporto di sangue ai tessuti e quindi anche al cervello, compresa l’area dove risiedono la capacità di apprendere, l’attenzione e la memoria. È anche probabile che più sangue al cervello voglia dire avere un tessuto cerebrale molto ben nutrito, con sempre nuove cellule nervose di ricambio e quindi anche nuove connessioni tra i neuroni. 
Altri studi hanno infatti confermato che l’esercizio fisico aumenta il numero di neuroni cerebrali funzionanti. E allora è possibile che tutto, o molto, dipenda da una qualche sostanza che viene liberata in quantità maggiore se si fa molto movimento e in grado di favorire il nutrimento e la funzione dei neuroni. In effetti, esiste un fattore neurotrofico denominato con la sigla inglese BDNF (brain-derived neurotrophic factor), che altro non è che una proteina che si produce proprio nella stessa zona attivata dall’attività fisica, e che sarebbe capace di far crescere le cellule nervose e prolungarne la sopravvivenza. E questo avviene sia negli animali sia nell’uomo, nel quale i livelli di BDNF nel siero aumentano dopo l’esercizio fisico. E non finisce qui. Alcuni studiosi americani hanno condotto uno studio dinamico per verificare, in vivo, lo sviluppo del cervello umano sfruttando le enormi potenzialità della risonanza magnetica. In particolare si sono concentrati sull’età evolutiva, esaminando un piccolo gruppo di bambini e adolescenti sani, dai 4 ai 21 anni, che hanno sottoposto a risonanza magnetica ogni 2 anni per 10 anni.
 In questo modo hanno potuto osservare con precisione l’evoluzione della corteccia cerebrale dall’infanzia alla maturità, dimostrando come la maturazione del cervello si associ a un arricchimento dei circuiti neuronali che sono stati più utilizzati in età evolutiva e all’eliminazione di quelli che non lo sono stati. Ed ecco che la connessione tra attività fisica e funzioni cognitive (intelligenza, memoria e conoscenza) si fa più chiara. In pratica, l’attività fisica sarebbe in grado di “stimolare l’intelligenza” attivando nuovi circuiti neuronali su cui successivamente si svilupperanno capacità intellettuali diverse e superiori. In termini più semplici: con lo sport praticato regolarmente, più sangue arriva al cervello, più neuroni nuovi rimarranno attivi e a disposizione delle funzioni intellettive più elevate che richiedono concentrazione e ragionamento. Inoltre, lo stesso studio ha evidenziato che praticando sport diversi si sviluppano differenti capacità motorie e percettive. Per esempio, se il tennis e il ping-pong sono importanti per la coordinazione del movimento con la visione, la corsa e il nuoto sviluppano la percezione del proprio corpo rispetto all’ambiente esterno (aria aperta e acqua), mentre sci e bicicletta appaiono associati allo sviluppo del senso dell’equilibrio. (fine della seconda parte) --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO SWERVE /swɜ:v/ --- A) v. i. 1) deviare; curvare: (The ball swerved to the right of the goalkeeper = il pallone deviò alla destra del portiere) --- 2) (autom.) sterzare; (anche) sbandare in curva, imbarcarsi --- 3) (equit.) (del cavallo) fare uno scarto --- 4) (fig.) deviare (dalla retta via); allontanarsi (da un obiettivo); tralignare ----------------------------- B) v. t. 1) far deviare; deviare: (to swerve a ball = far deviare un pallone; deviare un tiro --- 2) (boxe) deviare (un colpo) ------- ● (autom., ecc.) (to swerve to avoid a collision = sterzare per evitare uno scontro) □ (autom., ecc.) to swerve from one's --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




LETTURE DAL CAPPELLO - ISTITUTO AVOGADRO - TORINO
Le allieve e gli allievi del laboratorio di lettura creativa ad alta voce condotto dal Maestro Pietro Tartamella, in un reading letterario pieno di sorprese!!! Musica e letture ad alta voce, MARTEDÌ 15 MARZO 2016 ore 20:30 -- Biblioteca Istituto “Amedeo Avogadro”, corso San Maurizio 8 - Torino --------- INGRESSO LIBERO ---------- https://www.facebook.com/alessio.sandalo?pnref=lhc.friends
torna su




“L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Cascina Marie - Bricherasio (TO)
Sabato 19 marzo prima data della rassegna “L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Rassegna culturale ed enogastronomica - organizzata dal Centro Pedagogico di danza e cultura popolare in collaborazione con il comune di Bricherasio e le aziende agricole del territorio ----- 4 appuntamenti di BAL FOLK preceduti da DEGUSTAZIONI di prodotti locali formaggi, miele, salumi, vini... ******* Alle ore ore 20,30 si balla con STEDAMARIC ---- Gruppo di recentissima formazione per cui privo di un esteso curriculum ma in ordine sparso ognuno dei suonatori ne avrebbe da raccontare e da dire: da sempre musicisti popolari che hanno partecipato a parecchie feste nelle vallate occitane, cresciuti all'ombra di un bancone - annaffiati da dubbie bevande gusto anice di sapore provenzale ---- Cascina Marie - Str. Avaro, 4 - Cappella Merli di Bricherasio. Ingressi: 8,00 euro (7,00 euro soci Folkcard). Per informazioni 3491815715, www.facebook.com/centropedagogicodcp
torna su




“Ballando con Cipì” Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Bricherasio
POMERIGGI IN CAMPAGNA PER FAMIGLIE presso il Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Str. Avaro, 4 Fraz. Cappella Merli di Bricherasio (To) --- Sabato 12/3 dalle 15,00 alle 18,00 “Famiglia Argilla va in campagna” Danze dal mondo e laboratorio di manipolazione dell’argilla. Con Annamaria Verrastro – Cascina Macondo ---- Info e prenotazioni: 3491815715 mariabaffert@yahoo.it facebook.com/pedagogicodcp.
torna su




DANZE POPOLARI AL CASTELLO – Cisterna d’Asti (AT)
Il “Museo Arti e Mestieri di un tempo” di Cisterna d’Asti (Piazza Hope n.1) presenta: DANZE POPOLARI AL CASTELLO. ---- Di seguito il programma…. MARTEDI’ 5 APRILE 2016 ore 21: DANZE PIEMONTESI, con Olga Scarsi - MARTEDI’ 12 APRILE 2016 ore 21: PIZZICA, con la Compagnia Incontrada - MARTEDI’ 19 APRILE 2016 ore 21: DANZE EBRAICHE, con Elisa Fighera – MERCOLEDI’ 27 APRILE 2016 ore 21: DANZE OCCITANE con Franca Farinetti ---- COSTO: 45 Euro ---- Iscrizioni entro il 29 marzo al nr. 0141979021
torna su




“BELLA TUTTA” spettacolo teatrale di e con Elena Guerrini per “Flores 2016” - Torino
Lunedì 14 marzo 2016, ore 21.15 presso il Centro Studi Sereno Regis di Via Garibaldi 13, Torino - “BELLA TUTTA” spettacolo teatrale di e con Elena Guerrini, Italia, 50′. ----- Elena Guerrini mette in scena, con una formula auto­ironica e spiazzante, un monologo contro gli stereotipi femminili, i condizionamenti imposti dalla societá dell´immagine, il CUBO (canone unico di bellezza omologata), la dipendenza femminile dal mito della magrezza e dalla conseguente ossessione per le diete. La protagonista­alter ego Winnie Plitz parla, urla e canta sprofondata in un´enorme poltrona­trono rosa, sulla falsariga della Winnie beckettiana di Giorni felici, circondata da un mare di riviste femminili e oggetti feticcio che estrae da una grande borsa. In un set che fa il verso alla tv trash Elena Guerrini alterna la battuta all­invettiva, dalla «Rosalina che piace grassottina» di Fabio Concato ai secchi (e crudeli) dati statistici sul business della bellezza, dalla chirurgia plastica alle diete­capestro. -- E dalla risata si passa al coinvolgimento emotivo, toccando i tasti segreti di ogni donna e sfatando finalmente il mito che magrezza sia sempre uguale a bellezza. Lei la sua battaglia personale contro le diete l´ha vinta, nello spettacolo ne elenca 68 diverse, tutte provate e tutte fallite. L´ha vinta con la forza dell´autostima e, divertendo e facendo riflettere, invita tutte le donne a sentirsi Belle Tutte! e a mostrare con orgoglio il proprio corpo anche se non corrisponde ai modelli imposti dai media. -- Con lo spettacolo e il romanzo edito da Garzanti, Elena Guerrini da voce ad una corrente sempre più seguita in tv sui blog e sui social network: quella della rivoluzione Curvy; protagoniste di questo cambiamento, donne di tutte le taglie, le forme, l´etá piene di autostima, ironia e sensualitá e soprattutto fiere del loro non essere veline. --- Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Ad ogni spettacolo seguirà un dibattito con il pubblico. M.A.I.S. 011657972, info@mais.to.it, mais.to.it
torna su




Conferenza scientifica: Allergie croniche o stagionali? Mai sentito parlare dell'autovaccino? - Cesena
Giovedì 17 Marzo, a Cesena una conferenza scientifica per parlare di: Allergie croniche o stagionali? Mai sentito parlare dell'autovaccino?, e capire di cosa si tratta. ***** Allergo ATP è un autovaccino che si può produrre partendo dal materiale biologico di ogni individuo, e che, attraverso la liberazione di citochine, è capace di migliorare le difese immunitarie delle mucose e liberare il paziente dalle reazioni allergiche. In Germania è utilizzato da tempo, qui in Italia, invece, lo effettuano pochi centri, tra cui il Centro di Ricerca e Formazione scientifica Cerifos, di Milano e il Poliambulatorio Giano di Cesena. Per conoscere quali sono i suoi benefici, sapere come si effettua e per sapere a chi rivolgersi, giovedì 17 Marzo, alle 21, presso il Poliambulatorio Giano (via Ancona I, 290), a Cesena, è possibile partecipare alla conferenza scientifica tenuta dal dottor Samorindo Peci. Durante la serata il dottor Samorindo Peci, direttore scientifico di Cerifos, chiarirà, infatti, al pubblico in cosa consiste questa pratica terapeutica e risponderà alla domande dei pazienti. ****** La conferenza scientifica è ad ingresso libero, ma per prenotarsi è consigliabile scrivere aformazione@cerifos.it. Per maggiori informazioni www.curaleallergie.it . L'ufficio stampa, redazione@cerifos.it, 349.2654851
torna su




Polocittattiva - Ricordo Don Rabino - Cisterna D’Asti
Sabato 12 marzo 2016 ore 21,00 presso il Teatrino Parrocchiale “B. OLIVETTI” di Cisterna D’Asti - Piazza Hope 1 – Incontro “QUANDO L’EDUCAZIONE PASSA ATTRAVERSO GESTI CONCRETI” ricordando Don ALDO RABINO - relatore FRANCO CUMINO. ---- L’ educazione è un tema da sempre scottante. Nuove metodologie e stili educativi si sovrappongono e si alternano. Ma cosa vuol dire veramente EDUCARE? Proprio su queste tematiche - dopo un incontro a Cisterna d’Asti nel gennaio 2015 - Don Aldo Rabino si era preso l’impegno di tornare per parlare di uno degli argomenti a lui più cari. La vita, però, l’ha chiamato ad un altro incontro. Ma la sua importante testimonianza resta viva e, proprio per questo, a Don Aldo Rabino è dedicata questa serata. ---- FRANCO CUMINO: è uno dei primi “ragazzi” che iniziò il cammino del gruppo O.A.S.I. - OMG a Torino nel 1969, guidati dal salesiano Don Aldo Rabino, tornato da una missione in Bolivia. Responsabile dell’ O.A.S.I. di Maen (Valtournenche): una casa costruita dai giovani per i giovani. - www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/ --- Gli incontri sono realizzati in collaborazione con l’AIMC di Asti che rilascerà, agli insegnanti partecipanti, l’attestato – Info: Cravanzola Giovanna, Mo Tiziana 0141979476 — 0141979522 I
torna su




Spettacolo teatrale “A piedi nudi nel parco” - Torino
Sabato 12 marzo 2016 ore 21,00 all’Alfa Teatro a Torino, in via Casalborgone 16/i, il Piccolo Teatro Instabile sarà in scena con una delle più divertenti commedie di Neil Simon: “A piedi nudi nel parco” -------- Due sposini, Corie e Paul Bratter, vanno a vivere in un piccolo e spoglio appartamento al nono piano di un palazzo privo di ascensore. Giovane avvocato lui, serio e convenzionale, dolce ma un po' frivola lei, appassionata e romantica, dopo l’entusiasmo dei giorni della luna di miele il rapporto comincia ben presto a logorarsi. A complicare le cose l’ingombrante presenza della suocera, Ethel Banks, madre di Corie e il vulcanico affittuario della mansarda soprastante.... Il resto è tutto da vedere.... -------- Regia di Max Scelsi con Tiziana Blasi, Max Scelsi, Cristina Tira, Gianluca Cassibba, Flavia Brignolo e Giovanni Badellino ------- Per twittare in tempo reale: @ipti_torino - www.ilpiccoloteatroinstabile.it - Info e prenotazioni 377-3064507.
torna su




“E NOI CHE SIAMO DONNE, (PAURA NON ABBIAMO).” - San Damiano d'Asti
In occasione della giornata internazionale della donna Sabato 12 marzo 2016 ore 17,00, presso la Sala Comunale - Piazza Libertà 1, SAN DAMIANO D’ASTI - Incontro “E NOI CHE SIAMO DONNE, (PAURA NON ABBIAMO).” STORIE DI DONNE, STORIA DI UN PAESE… QUANDO C’ERA LA FACIS'. – Ne discutono Nicoletta Fasano (ricercatrice storica ISRAT), Liliana Ellena (ricercatrice storica-ARDP ), Jolanda Bonino – Laura Scagliotti (ex lavoratrici GFT) --- Accomunate dal fatto di essere donne e operaie, bambine, ragazze e madri, con il loro lavoro hanno contribuito a sostenere intere economie pur non godendo di grandi riconoscimenti. Erano di S. Damiano le prime operaie che iniziarono a lavorare in paese per la “Donato Levi e Figli” - che diventò poi “Facis” – intorno al 1915. A queste donne è dedicato l’ incontro perché, attraverso la loro fatica, fecero la storia di una fabbrica ma anche di un paese. --- Info: Cravanzola Giovanna e Mo Tiziana, 0141979476 — 0141979522  
torna su




GRANDE FESTA A ROVIGO PER L'INAUGURAZIONE DI UN NUOVO CARCERE
L’apertura di un nuovo carcere? una sconfitta per la società! "Un Paese misura il grado di sviluppo della propria democrazia dalle scuole e dalle carceri, quando le carceri saranno più scuole e le scuole meno carceri. La pena deve essere un diritto; se sia condanna deve poter essere condanna a capire e capirsi" (Giuseppe Ferraro, docente di Filosofia all'Università Federico II, Napoli). In questi giorni leggendo i giornali mi hanno colpito alcune dichiarazioni di politici e uomini di Istituzioni rilasciate per l'inaugurazione del nuovo carcere di Rovigo, vissuta un po' come una festa: “(…) con soddisfazione, ha esordito con un eloquente “ce l’abbiamo fatta." (…) Ieri a Rovigo è stato il giorno della festa. (…) È stato un grande segnale di civiltà. Ma servono inasprimento e certezza delle pene: questo ci chiedono i cittadini." (Il Gazzettino, 1 Marzo 2016). Io credo che ci sia poco da festeggiare per l'apertura di una nuova prigione. Nel nostro Paese il carcere produce nella stragrande maggioranza dei casi nuova criminalità. Non lo dico solo io che sono un avanzo di galera, ma lo dice lo stesso Ministro della Giustizia: "Siamo un Paese che spende 3 miliardi di euro all'anno per l'esecuzione della pena, più di tutti gli altri in Europa e siamo il Paese con il più alto tasso di recidiva di tutta l'Europa.(...) Un carcere che accoglie delinquenti e restituisce delinquenti non garantisce sicurezza." (Il Gazzettino, 1 marzo 2016). Sostanzialmente il Ministro della Giustizia conferma l'alta recidiva che esiste nelle carceri italiane: infatti, il 70% dei detenuti che finiscono la loro pena rientrano presto in carcere e le carceri minorili rappresentano, di fatto, l'anticamera di quelle per gli adulti. Signor Ministro, credo che lei abbia ragione perché il carcere così com'è ti fa disimparare a vivere, ti fa odiare la vita e ti fa sentire innocente anche se non lo sei. E credo anche che se qualcuno volesse cambiare il modo di ragionare è destinato a soffrire di più, se tenta di togliere la maschera da “cattivo” e mostrare la propria vulnerabilità come tutti gli uomini, rischia di rimanere schiacciato da un sistema che in realtà non mira a rieducare l’uomo. Forse per questo molti detenuti preferiscono non cambiare e fingersi sempre dei duri, per difendersi dalla sofferenza della detenzione e sopravvivere. Mi creda, in Italia la prigione è l'anti-vita, perché nella stragrande maggioranza dei casi qui da noi il carcere ti vuole solo sottomettere e distruggere. Non penso che quelli che stanno in carcere siano migliori di quelli fuori, forse però in molti casi non sono neppure peggiori, ma con il passare del tempo lo diventeranno, se vengono trattati come rifiuti della società. Signor Ministro, fra queste mura si hanno poche possibilità di scelta. E' "l'Assassino dei Sogni" (il carcere come lo chiamo io) che condiziona come, quando e cosa pensare. Purtroppo, va a finire che spesso si dimentica chi e cosa siamo, col rischio di diventare cosa fra le cose. Signor Ministro, mi permetto di citare un brano della tesi di laurea di una volontaria, Anna Maria Buono: "La mia esperienza si svolge in questa struttura alternativa al carcere situata a Monte Colombo, della Comunità Papa Giovanni XXIII. Una casa colonica in mezzo al verde, abbastanza grande da ospitare una ventina di persone. Ha un grande cortile da cui si accede all'entrata principale, sulla quale spicca un grande cartello in cui è scritto "L'uomo non è il suo errore". (...) C’è un grande salone, una grande cucina, un laboratorio per il lavoro, e le camere con i letti a castello. Completa il tutto un orto, un pollaio, un cortile dove si passeggia, si gioca, si prepara il barbecue, una piccola palestra all’aperto. Qui non vi sono cancelli, sbarre, tutte le porte e finestre sono aperte, non vi sono guardie.” Signor Ministro, dalle notizie di stampa il nuovo carcere di Rovigo è costato 30 milioni.Perché non investire quel denaro in strutture alternative? Un saluto - Carmelo Musume
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.