Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO - martedì 10 MAGGIO 2016 - BIBLIOTECA DI NICHELINO (TO)
MARTEDI 10 MAGGIO 2016, ... continua.

DEEDFACTORY NUOVA INTERESSANTE PIATTAFORMA PER I TUOI ACQUISTI ON LINE
DEEDFACTORY - QUANDO FAI I TU... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - E IL TUO 2 X 1000
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.

DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 15 MAGGIO 2016
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFA... continua.

14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - puoi inviare i tuoi haiku!
14° Edizione Concorso Internaz... continua.

DOMENICHE IN CASCINA - 8 maggio 2016: ORTO CONDIVISO
A CASCINA MACONDO IN COLLABORA... continua.

AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 6374 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità intern... continua.

LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani' a costi di Bed&Breakfast
La Foresteria 'Tiziano Terzani... continua.

QUANTI MINUTI DURA UN BRANO CHE HO DECISO DI LEGGERE AD ALTA VOCE? BASTA UN SEMPLICE CALCOLO...
Può essere utile conoscere qua... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - LA CITTÀ, di Costantino Kavafis
LA CITTÀ: Hai det... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - Antiossidante e depurativa: niente di meglio della Curcuma
Introdotta nella medicina eu... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “A 30 anni dal disastro di Chernobyl” di Miriam Rossi (dalla Newsletter Unimondo n.326 di Giovedì 28 Aprile 2016 ) – parte prima
Chernobyl, un nome che si assò... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - FLUTTER
FLUTTER /ˈflʌtə... continua.


Utenti Frécciolenews

“L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Cascina Marie - Bricherasio (TO) 
Sabato 14 maggio terzo app... continua.

GLI ERGASTOLANI SENZA SCAMPO di C. Musumeci e A. Pugiotto – Scheda del libro
Nel discorso pubblico si ripet... continua.

Il cuolore nella poesia e nella musica
La condivisione, che lavoro, c... continua.

LE LUCULLIANE - FESTIVAL DI CIBO, VINO E LETTERATURA (A MAGGIO NEL PARCO DI TUSCOLO)
A pochi chilometri da Roma... continua.

SolidArte: 19 artisti per OAF-I e il Mozambico - Torino
Arte e solidarietà tornano ad ... continua.

“Ballando con Cipì” Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Bricherasio 
POMERIGGI IN CAMPAGNA PER FAMI... continua.

Commedia LA PALLA AL PIEDE - Boves (CN)
Sabato 07 Maggio, ore 21.00, a... continua.

Inaugurazione della mostra MOI AUSSI di Stefano Reolon - Padova
Sabato 7 maggio 2016 ore 17:00... continua.

Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2016. Incontro con gli Autori: TILL ROENNEBERG - Padova
I cinque finalisti del Premio ... continua.

Presentazione del libro PADOVA E LA GRANDE GUERRA – Padova
Martedì 10 maggio 2016, alle o... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Cronache da un mond... continua.

Simposio internazionale - Roma
Dalle radici ai rami fioriti d... continua.

Un pomeriggio in famiglia – Boves (CN)
Domenica 08 maggio alle ore 15... continua.

Un tuffo nei mitici anni Cinquanta e Sessanta – Boves (CN)
Venerdì 6 maggio alle ore 21:0... continua.

Ti porto la luna – Boves (CN)
Giovedì 5 maggio 2016 a Boves,... continua.


LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO - martedì 10 MAGGIO 2016 - BIBLIOTECA DI NICHELINO (TO)
MARTEDI 10 MAGGIO 2016, ORE 18.15 - la disabilità e cittadini liberi prestano la loro voce ai detenuti - PRESENTAZIONE DEL LIBRO 'LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO' presso BIBLIOTECA CIVICA 'GIOVANNI ARPINO', Via Filippo Turati 4/8 - Nichelino (TO) ----------- INGRESSO GRATUITO, LA CITTADINANZA E' INVITATA --------- letture a cura dei Narratori di Macondo e del gruppo Volcaedi ------------- Per dettagli copia e incolla il seguente link sul tuo browswer: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1393:la-stretta-di-mano-e-il-cioccolatino-biblioteca-di-nichelino-martedi-10-maggio-2016&catid=102:news&Itemid=90 ---------- info@cascinamacondo.com
torna su




DEEDFACTORY NUOVA INTERESSANTE PIATTAFORMA PER I TUOI ACQUISTI ON LINE
DEEDFACTORY - QUANDO FAI I TUOI ACQUISTI ON LINE ! una startup innovativa a scopo sociale --------- Deedfactory ha avviato, a partire dalla fine del 2015, la sperimentazione di una nuova piattaforma per il finanziamento di iniziative no-profit. ---- Grazie ad una rete di affiliazione a tutti i principali negozi online, Deedfactory permette ad associazioni come “Cascina Macondo” di raccogliere fondi attraverso gli acquisti online dei propri sostenitori e simpatizzanti. ----- Basta utilizzare i link presenti all'interno del sito Deedfactory per raggiungere i tuoi negozi preferiti, e una percentuale dell'importo di ogni acquisto effettuato sarà devoluta al finanziamento delle iniziative di Cascina Macondo. ---- In pratica, effettuando i tuoi normali acquisti online - senza alcun costo aggiuntivo - potrai dare un aiuto concreto e tangibile ai progetti istituzionali di Cascina Macondo. ----- <> La beneficenza al costo di un click: potremo ricevere sostegno da chi crede in noi senza gravare sul tuo bilancio famigliare e senza alcun costo da parte tua (il servizio di deedfactory è completamente gratuito). <> Un nuovo tipo di altruismo: un atteggiamento tipicamente individualista, come quello del consumo, diventa occasione per portare beneficio alla comunità in cui viviamo, contribuendo al bene comune, e alla realizzazione dei progetti di Cascina Macondo. ------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1389:deedfactory-nuova-interessante-piattaforma-per-i-tuoi-acquisti-on-line&catid=102:news&Itemid=90
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - E IL TUO 2 X 1000
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO - DOMENICHE IN CASCINA - domenica 15 MAGGIO 2016
DOMENICHE IN CASCINA DANZINFAVOLA, MANIPOLANDO, ORTO CONDIVISO progetto di integrazione --- DOMENICA 30 OTTOBRE 2016 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 LABORATORIO DI DANZE POPOLARI, AFFABULAZIONE, CERAMICA, ORTO CONDIVISO con Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano, i Narratori di Macondo e Volcaedi --- Un percorso di Danze Popolari Internazionali con momenti di affabulazione e storie rivolto ai curiosi, agli appassionati, agli uomini e alle donne di buona compagnia, ai disabili lievi con le loro famiglie e accompagnatori, ---------------------------------------- PROGRAMMA DELLA GIORNATA Danze e Racconti d'amore, d'avventura, di uomini e di animali, di ieri, di oggi, di domani, storie e danze della tradizione italiana e del mondo ------------------------------- IN CONTEMPORANEA 'MANIPOLANDO' LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA e 'ORTO CONDIVISO' condotti da Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano ---------------------------------- FINALITÀ: L’integrazione che nasce dal raccontare, danzare, ascoltare, è l’obiettivo principale di questo progetto di Cascina Macondo in collaborazione con il Motore di Ricerca della città di Torino e con il contributo della Fondazione CRT, Fondazione SOCIAL, Comune di Torino, VI Circoscrizione di Torino, e con la collaborazione di Deedfactory ---------- Si potenziano la capacità di ascolto (della parola, del ritmo, del gesto, del silenzio), l’espressione, il movimento, l’incontro, la riscoperta delle tradizioni popolari, la conoscenza di molteplici e diverse culture. Danzando si riconosce il proprio corpo, l’equilibrio, il ritmo, il coordinamento. Si riconosce e si interagisce con il corpo degli altri, con il gruppo. Ognuno, a partire dalla propria situazione, agirà in un clima di libera espressione, senza giudizio o timore di esclusione, interagendo con la creatività e il ritmo degli altri ------------ PARTECIPAZIONE GRATUITA: Ogni partecipante porta buon cibo da condividere nell’ora del pranzo - gradito il contributo di piatti, bicchieri, posate, zucchero caffè….. ----- posti limitati ----- annamaria.verrastro@cascinamacondo.com - 011 94 68 397 ---------------------------------- MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO: Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività ---
torna su




14° EDIZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - puoi inviare i tuoi haiku!
14° Edizione Concorso Internazionale Haiku in lingua italiana di Cascina Macondo. C'è tempo sino al 31 maggio per postare i tuoi haiku (MA NON ASPETTARE L'ULTIMO MOMENTO!) ----- Partecipazionbe gratuita ------ sezione INDIVIDUALE - sezione COLLETTIVA (scuole, area handicap, comunità...) ------ SI PARTRECIPA SOLO ATTRAVERSO IL FORMAT SUL SITO DI CASCINA MACONDO ------ Per informazioni dettagliate (bando, premi, premiazione...) COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1375:2016-14d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DOMENICHE IN CASCINA - 8 maggio 2016: ORTO CONDIVISO
A CASCINA MACONDO IN COLLABORAZIONE CON IL MOTORE DI RICERCA - CITTÀ DI TORINO, VI Circoscrizione, Fondazione CRT, Fondazione Social ------ APPUNTAMENTO DOMENICA 8 maggio 2016: LABORATORIO DI ORTO CONDIVISO ------- Una proposta di attività integrata all’aria aperta gratuita e aperta a tutti - ognuno porta cibo e bevande da condividere ----------- COME SEMPRE è gradito un piccolo contributo in natura: caffè - olio - tovaglioli… ------------- PER PARTECIPARE TELEFONA ENTRO GIOVEDÌ: ANNA cell. 3407053284 - Tel. 0119468397 - annamaria.verrastro@cascinamacondo.com ----------- PER DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1395:domeniche-in-cascina-8-maggio-2016-orto-condiviso&catid=102:news&Itemid=90 -------------------------------------------------------- CASCINA MACONDO Borgata Madonna della Róvere, 4 - 10020 Riva Prèsso Chièri (TO) - www.cascinamacondo.com
torna su




AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 6374 LETTORI - invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews....
FRECCIOLENEWS: comunità internazionale che si scambia comunicati e informazioni - è un servizio gratuito - AD OGGI FRECCIOLENEWS RAGGIUNGE 6485 LETTORI --------------- invita i tuoi amici a iscriversi a Frecciolenews ------------------- (sulla home page del sito www.cascinamacondo.com, clicca su << Registrati - register >>).
torna su




LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani' a costi di Bed&Breakfast
La Foresteria 'Tiziano Terzani' di Cascina Macondo è un appartamento ricevuto in comodato composto di una cucina, tre camere, un bagno. Possono pernottarvi, o soggiornarvi, a costi di Bed and Breakfast, i Soci dell’Associazione e coloro che (FAMIGLIE,SINGOLI O PRIVATI) intendono diventarlo, i Soci di Associazioni con finalità affini a quelle di Cascina Macondo, i Soci di Associazioni di promozione sociale e artistiche, coloro che aderiscono ad iniziative e attività promosse da Enti Pubblici e Privati. Il ricavato è a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo. Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per vederne le immagini: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=331:la-foresteria-di-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




QUANTI MINUTI DURA UN BRANO CHE HO DECISO DI LEGGERE AD ALTA VOCE? BASTA UN SEMPLICE CALCOLO...
Può essere utile conoscere quanti minuti dura un brano che abbiamo deciso di leggere ad alta voce in una data occasione. Tre sono le possibilità di calcolo utilizzando: la pagina, le parole, i caratteri... Per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=445:quanti-minuti-dura-un-brano-che-ho-deciso-di-leggere-ad-alta-voce-basta-fare-un-semplice-calcolo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - LA CITTÀ, di Costantino Kavafis
LA CITTÀ: Hai detto: "Andrò per altra terra ed altro mare. / Una città migliore di questa ci sarà. / Tutti gli sforzi sono condanna scritta. / E qua giace sepolto, come un morto, il cuore. / E fino a quando, in questo desolato languore? / Dove mi volgo, dove l'occhio giro, / macerie nere della vita miro, / ch'io non seppi, per anni, / che perdere e schiantare". // Né terre nuove troverai, né nuovi mari. / Ti verrà dietro la città. Per le vie girerai: / le stesse. E negli stessi quartieri invecchierai, / ti farai bianco nelle stesse mura. / Perenne approdo, questa città. / Per la ventura nave non c'è via - speranza vana! / La vita che schiantasti in questa tana / breve, in tutta la terra l'hai persa, in tutti i mari. // (Costantino Kavafis) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - Antiossidante e depurativa: niente di meglio della Curcuma
Introdotta nella medicina europea dagli Olandesi, che la importarono dalle Indie orientali, la Curcuma (Curcuma longa) è una pianta perenne rizomatosa appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, originaria dell’isola di Giava e diffusa in India e nei paesi dell’Asia Sud Orientale. Ampiamente conosciuta come spezia, è da secoli usata nella medicina Ayurvedica, in virtù delle sue spiccate proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie e depurative. I primi riferimenti all’uso della Curcuma sembra derivino proprio dai Veda indiani, nei quali si fa riferimento alla pianta con diversi nomi relativi alle sue qualità coloranti o che ne lasciano intendere altri usi o proprietà: “distruttore della febbre”, “amata dalle donne”, “con grandi foglie fragranti”, “buon auspicio”. Si ritiene che il suo uso si sia diffuso in Cina prima del VII secolo, infatti Marco Polo nei suoi diari ne descrisse alcune proprietà già nel 1280. Nell’VIII secolo raggiunge l’Africa orientale e nel XIII secolo l’Africa occidentale; viene introdotta in Giamaica nel 1783. Il colore giallo-arancio del suo rizoma è dato da sostanze chiamate curcuminoidi. Oggi la curcuma viene utilizzata in fitoterapia per la cura e la risoluzione di molteplici patologie: dalle problematiche gastro-intestinali (ulcera, morbo di Crohn, colite ulcerosa) a quelle oculari, all’edema, all’artrite reumatoide e all’osteoartrite, proprio per la sua attività antinfiammatoria, attribuita in particolar modo alla presenza dei curcuminoidi. Le ricerche hanno evidenziato che l’efficacia dell’estratto di curcuma è legata alla sua attività su molteplici meccanismi fisiologici coinvolti nel processo infiammatorio. I meccanismi fondamentali coinvolti sono i seguenti: a) inibizione dell’attività di ciclo-ossigenasi e lipo-ossigenasi, con conseguente diminuzione della produzione di prostaglandine e altri mediatori chimici infiammatori; b) inibizione della liberazione di numerose citochine e interleuchine pro-infiammatorie c) inibizione della produzione delle molecole di adesione coinvolte nella fase precoce della cascata infiammatoria; d) inibizione della degradazione del collagene. Uno studio condotto presso l’American College of Reumatology ha evidenziato le spiccate capacità della curcuma di inibire l’infiammazione articolare e la degenerazione delle articolazioni. L’attività della curcuma è stata confrontata, con ottimi risultati, con quella di due antinfiammatori di sintesi, l’ibuprofene e il fenilbutazone, in un gruppo di pazienti affetti da gonfiore articolare e rigidità mattutina. L’attività della curcuma è risultata paragonabile a quella dei farmaci di sintesi, senza alcun effetto collaterale. La biodisponibilità degli estratti di curcuma è stata analizzata in modo approfondito: si è evidenziato che il picco di concentrazione plasmatica viene raggiunto dopo 1-2 ore dalla somministrazione orale con un declino graduale nell’arco di 12 ore ------------ DOSAGGI ADEGUATI: La concentrazione adeguata per ottenere un effetto antinfiammatorio per via orale è di 200 mg a somministrazione. Per mantenere un alto livello ematico e garantire quindi la massima efficacia, sono consigliabili tre dosaggi al giorno. In commercio sono numerosi gli integratori contenenti Curcuma (sia puro estratto titolato in curcuminoidi 95%, sia estratto titolato e polvere del rizoma per garantire tutto il fitocomplesso della pianta, sia contenenti estratto, polvere e la gommoresina un’altra pianta dall’effetto antinfiammatorio, la Boswellia serrata: questa associazione si è dimostrata molto utile nell’esplicare un’azione complementare, aumentando di molto il potere e l’efficacia antinfiammatoria). --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “A 30 anni dal disastro di Chernobyl” di Miriam Rossi (dalla Newsletter Unimondo n.326 di Giovedì 28 Aprile 2016 ) – parte prima
Chernobyl, un nome che si assòcia inevitabilmente a un altro tèrmine: disastro. Èra l’1.23 del 26 aprile 1986 quando una nube di materiale radioattivo fuòriuscì dal reattore nùmero 4 della centrale nucleare situata in Ucraina settentrionale, allora Urss. Fu il più grave incidènte nucleare sino ad òggi mai avvenuto. L’errore umano unito agli sbagli progettuali della struttura causò la catàstrofe: le barre di uranio del nòcciolo del reattore si surriscaldàrono fino provocarne la fusione, con le conseguènti esplosioni che rùppero la copertura della centrale e fécero dispèrdere nell’atmosfèra le particèlle radioattive; non fùrono deflagrazioni nucleari, tuttavìa gli effètti della contaminazione risultàrono 100 vòlte superiori a Hiroshima e Nagasaki messe insième. Ai “soli” 31 mòrti collegati immediatamente all’incidènte si unìrono i decèssi dei centinaia di tècnici inviati a tamponare il disastro (i cosiddetti “liquidatori”, per di più vìgili del fuòco, militari, mèdici) che morìrono a causa dell’esposizione alle radiazioni, 336mila persone fùrono evacuate nei giorni successivi all’incidènte, almeno 500 villaggi vicini alla centrale fùrono distrutti e interrati insième al bestiame e agli animali da compagnìa. Circa 5 milioni di persone fùrono esposte alla contaminazione radioattiva, non solo nei territòri vicini alla centrale ma, irregolarmente, a seconda delle condizioni atmosfèriche, soprattutto in vaste àree delle odièrne Bielorussia, Ucraina e Russia, anche in tutta l’Euròpa occidentale e perfino in porzioni della còsta orientale dell’Amèrica settentrionale. (Miriam Rossi) ------ fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - FLUTTER
FLUTTER /ˈflʌtər/ n. 1) battito, frullio (d'ali e sim.) --- 2) svolazzamento (d'uccello)--- 3) sventolio: (a flutter of flags = uno sventolio di bandiere) ---4) fremito; palpito: (She felt a flutter of impatience = ha sentito dentro di sé un fremito di impazienza); (a flutter of panic = un palpito di panico) --- 5) agitazione; nervosismo; confusione: (to be in a flutter = essere agitato); (to put sb. in a flutter = mettere q. in agitazione) --- 6) [U] (aeron.) sbattimento; vibrazione: (tail flutter = vibrazione di coda) --- 7) (slang) (piccola) scommessa; (piccola) puntata: (to have (o to take) a flutter on the horses = fare una puntata sui cavalli) --- 8) (med.) flutter (del cuore); fibrillazione --- 9) [U] (mecc.) sfarfallamento --- 10) [U] (mus.) flutter; tremulo ● to cause a flutter = creare interesse; far colpo. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




“L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Cascina Marie - Bricherasio (TO) 
Sabato 14 maggio terzo appuntamento della rassegna “L’APPETITO VIEN BALLANDO…' - Rassegna culturale ed enogastronomica - organizzata dal Centro Pedagogico di danza e cultura popolare in collaborazione con il comune di Bricherasio e le aziende agricole del territorio ----- 4 appuntamenti di BAL FOLK preceduti da DEGUSTAZIONI di prodotti locali: formaggi, miele, salumi, vini... ******* Alle ore ore 20,30 si balla con il il duo 'Esprit Follet' ---- Duo composto da Sonia Cestonaro (Oboe, Ciaramella, Gralla, Ocarina, Zufoli, Ghironda, Arpa diatonica) e Rinaldo Doro (Organetti diatonici, Ghironda, Cornamuse). La loro musica parte principalmente dalle ricerche compiute in 35 anni sul territorio Canavese e Valle d’Aosta per continuare oltre frontiera, in Savoia e Francia centrale. Suoni tra il classico e la tradizione, certo, ma anche con qualche libera interpretazione di brani di composizione propria e altrui. --- Hanno inciso un disco per l’etichetta FolkClub / Ethnosuoni dal titolo “Ou Vont Les Vieilles Lunes” ES5369, dove Oboe e Organetto, dialogando tra loro, creano una trama sonora originale. ---- Cascina Marie - Str. Avaro, 4 - Cappella Merli di Bricherasio. Ingressi: 8,00 euro (7,00 euro soci Folkcard). Per informazioni 3491815715, www.facebook.com/centropedagogicodcp 
torna su




GLI ERGASTOLANI SENZA SCAMPO di C. Musumeci e A. Pugiotto – Scheda del libro
Nel discorso pubblico si ripete, monotona, la convinzione che in Italia l’ergastolo non esiste e che i condannati al carcere a vita, prima o poi, escono tutti di galera. La realtà rivela, invece, un dato esattamente capovolto: attualmente sono 1.619 i condannati alla pena perpetua e, di questi, 1.174 (pari al 72,5% del totale) sono ergastolani ostativi, ai sensi dell’art. 4-bis dell’ordinamento penitenziario. --- Sconosciuto ai più, l’ergastolo ostativo è una pena destinata a coincidere, nella sua durata, con l’intera vita del condannato e, nelle sue modalità, con una detenzione integralmente intramuraria. Una pena perpetua e immutabile cui è possibile sottrarsi solo collaborando utilmente con la giustizia. --- Il presente volume, nella sua Parte I (scritta da Carmelo Musumeci) narra con autenticità la giornata sempre uguale di un ergastolano senza scampo, scandita nei suoi ritmi esteriori e interiori – alba, mattino, pomeriggio, sera, notte – costringendo il lettore a immaginare l’inimmaginabile. Nella sua Parte II (scritta da Andrea Pugiotto), ripercorre criticamente la trama normativa dell’ergastolo ostativo, argomentandone i tanti profili di illegittimità costituzionale e convenzionale, in serrata dialettica con la giurisprudenza delle Corti, costituzionale e di Cassazione, ad oggi persuase del contrario. --- Il volume è impreziosito dall’eloquente Prefazione del Presidente Emerito della Corte costituzionale Gaetano Silvestri, che rilegge il regime dell’art. 4-bis o.p. alla luce del principio supremo di dignità della persona. L’Appendice (curata da Davide Galliani) illustra i risultati di un’inedita ricerca empirica condotta tra circa 250 ergastolani, finalizzata a rilevare le materiali condizioni di salute, fisica e psichica, derivanti da un regime detentivo perpetuo, esclusivamente intramurario, frequentemente declinato nelle forme del c.d. carcere duro (ex art. 41-bis o.p.). --- Il volume (quarto della collana Diritto penitenziario e Costituzione, nata dall’esperienza dell’omonimo Master promosso da Dipartimento di Giurisprudenza dell’ateneo di Roma Tre) è il risultato del primo progetto di ricerca UE dedicato al regime dell’ergastolo nel contesto europeo (www.lifeimprisonment.eu). --- Il libro può essere richiesto all'indirizzo ergastolani@gmail.com
torna su




Il cuolore nella poesia e nella musica
La condivisione, che lavoro, che disposizione, una postura che offre e dona, che mescola e crea. Da questo slancio nasce la serata che vi propongo, fare arte, sentire arte, essere arte. All'Atelier della Luce piace così. *** Giovedì 5 maggio alle ore 21 presso l'Atelier della Luce di Corso Casale 16 a Torino, serata esperienziale artistica. Si ascolteranno poesie e musica dal vivo si dipingerà e si condivideranno emozioni. La serata sarà condotta da Nadia , Angela e Cristina che guideranno i presenti in un viaggio sognante e leggero lungo i sentieri del cuore. Numero massimo di partecipanti : 12 . A causa del numero esiguo è necessaria la prenotazione e l'iscrizione . Potete contattarmi inviando una mail a: nadia@giardinodeicolori.it.
torna su




LE LUCULLIANE - FESTIVAL DI CIBO, VINO E LETTERATURA (A MAGGIO NEL PARCO DI TUSCOLO)
A pochi chilometri da Roma, il Tuscolo - situato all’interno del più vasto Parco Regionale Naturale dei Castelli Romani - è da sempre meta di cittadini e turisti che arrivano attratti da un paesaggio naturale di rara bellezza. Per il terzo anno consecutivo, il Parco Archeologico e Culturale di Tuscolo (strada provinciale 73b, Monte Porzio Catone) ospita Le Luculliane - Festival di cibo, vino e letteratura. Percorsi di trekking, “archeoletture” per bambini, presentazioni di libri e aperitivi con l'autore, visite guidate alla scoperta delle bellezze naturalistiche e ai luoghi d’interesse storico circostanti, laboratori e degustazioni, saranno gli eventi che caratterizzeranno l’intero mese di maggio dedicato a questo festival. Le aree del Parco sono aperte tutti i sabati e domenica, dalle ore 10 al tramonto. Quest’anno ampio spazio sarà dedicato ai più piccoli, con attività prevalentemente ispirate all’archeologia per stimolare la curiosità dei bambini e avvicinarli all’importante patrimonio storico del parco e dei Castelli Romani. Il teatro romano, fiore all’occhiello dell’area archeologica, sarà invece la scenografia ideale per spettacoli ispirati all’Eneide di Virgilio. Per il programma completo e informazioni dettagliate s’invita a consultare il sito internet: www.tuscolo.org
torna su




SolidArte: 19 artisti per OAF-I e il Mozambico - Torino
Arte e solidarietà tornano ad abbracciarsi giovedì 19 maggio, in occasione della quarta edizione di SolidArte, asta d’arte di beneficenza che si svolgerà alle ore 18.00 presso il Museo Ettore Fico di TORINO (Via F. Cigna, 114). ----- 19 importanti artisti, tra i più rappresentativi del panorama artistico italiano ed internazionale, mettono le loro opere all’asta per sostenere un importante progetto di solidarietà in Mozambico promosso dall’associazione OAF-I (Organizzazione di Aiuto Fraterno – Italia). ---- Questi gli artisti che hanno aderito all’iniziativa promossa da OAF-I Ong-Onlus: Alis / Filliol, Giovanni Anselmo, Bertozzi&Casoni, Antonio Biasiucci, Guglielmo Castelli, Giovanni Frangi, Omar Galliani, Piero Gilardi, Michele Guido, Paolo Icaro, Luigi Mainolfi, Margherita Manzelli, Giuseppe Maraniello, Luca Monterastelli, Liliana Moro, Pino Pinelli, Luisa Raffaelli, Remo Salvadori, Elisa Sighicelli ---- Le opere saranno visionabili presso il Museo Ettore Fico dalle ore 16.00 di giovedì 19 maggio, mentre l’asta si aprirà alle ore 18.00: dopo la presentazione di Maurizio Irrera (Presidente di OAF-I), le opere saranno illustrate da Maria Teresa Roberto, critico d’arte e docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, e battute da Vanessa Carioggia della Casa d’Aste Sant’Agostino. La vendita dei lavori proseguirà nelle due settimane successive. ---- Il linguaggio dell’arte si fa, dunque, universale e diventa eccellente veicolo sociale, parlando di solidarietà attraverso la bellezza, la verità, la forma, la spoliazione della forma, il colore, i segni. --- SolidArte è un evento organizzato dall’associazione OAF-I (Organizzazione di Aiuto Fraterno – Italia), curato da Michela Frittola, realizzato in collaborazione con la Casa d’Aste Sant’Agostino e il Museo Ettore Fico, con il Patrocinio del Consiglio regionale del Piemonte, della Città Metropolitana di Torino e della Città di Torino. ------- IL PROGETTO IN MOZAMBICO. Tutto il ricavato di SolidArte sarà destinato alla realizzazione della Scuola Secondaria Sant’Ignazio di Loyola di Msaladzi, nell’Altopiano di Angonia, zona un tempo considerata il granaio del Mozambico e i cui abitanti ora sono invece costretti a convivere con lunghi periodi di carestie e frequenti inondazioni. Queste, insieme a cattivi investimenti infrastrutturali, hanno fatto sì che non si sia riuscito fino ad oggi a trarre frutto dal pur elevato potenziale di questa terra. I lavori per la sua costruzione sono iniziati nel febbraio del 2015.OAF-I vuole dare il suo contributo alla promozione e al sostegno di uno sviluppo rurale delle comunità che abitano i villaggi sparsi nella zona della provincia di Tete, coinvolta da progetto (distretti di Angonia e Tsangano). La costruzione della scuola vuole dare l’opportunità ai suoi giovani di frequentare i corsi di agropecuaria (basi di agricoltura e zootecnia), sperimentare attivamente quanto appreso e di trasmetterlo poi nei loro villaggi; essi diventeranno così i protagonisti di tale sviluppo del Mozambico. ---- Per info: OAF-I Corso Marconi 7, Torino, tel. 366-5848457 - www.oafi.org Michela Frittola, curatrice Solidarte, tel. 331/9332430
torna su




“Ballando con Cipì” Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Bricherasio 
POMERIGGI IN CAMPAGNA PER FAMIGLIE presso il Centro Pedagogico di Danza e Cultura Popolare - Str. Avaro, 4 Fraz. Cappella Merli di Bricherasio (To) --- Sabato 14/5 dalle 15,00 alle 18,00 “Famiglia Argilla va in campagna” Danze dal mondo e laboratorio di manipolazione dell’argilla. Con Annamaria Verrastro – Cascina Macondo ---- Info e prenotazioni: 3491815715 mariabaffert@yahoo.it facebook.com/pedagogicodcp. 
torna su




Commedia LA PALLA AL PIEDE - Boves (CN)
Sabato 07 Maggio, ore 21.00, a Boves, presso il – Teatro Casa Don Bernardi, Piazza dell'Olmo, va in scena “LA PALLA AL PIEDE”, Commedia in 3 atti avvincente ed affascinante, un insieme di sorprese e colpi di scena tra gag irresistibili ed equivoci sempre più intricati, sino alla resa dei conti finale. --- Spettacolo teatrale a cura del Gruppo Giovani di Boves, nel corso della serata verranno raccolte offerte libere per sostenere i ragazzi che parteciperanno alla GMG – Giornata Mondiale dei Giovani - 2016. In collaborazione con la Parrocchia San Bartolomeo di Boves. --- Info: Biblioteca di Boves tel. 0171/391834 – 0171/391850
torna su




Inaugurazione della mostra MOI AUSSI di Stefano Reolon - Padova
Sabato 7 maggio 2016 ore 17:00, a Padova, presso le Scuderie di Palazzo Moroni, via VIII febbraio, inaugurazione della mostra “Moi Aussi” di Stefano Reolon ---- Stefano Reolon vive e lavora a Vigodarzere, piccolo paese della provincia di Padova. In mostra una trentina di opere che testimoniano il suo percorso artistico: dapprima rivolto alla scenografia, sia per il teatro che per la televisione e poi verso la strada della pittura. Il punto di svolta del percorso umano e artistico di Reolon si colloca infatti nel momento in cui sceglie di abbandonare la strada della scenografia per dedicarsi principalmente alla sua passione più grande: la pittura. ----- La mostra sarà aperta fino al 19 giugno 2016, Orario 9:30-12:30 / 14 -19, lunedì chiuso; ingresso libero. ---- padovacultura.it
torna su




Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2016. Incontro con gli Autori: TILL ROENNEBERG - Padova
I cinque finalisti del Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2016 presentano le loro opere durante alcuni incontri organizzati presso l'Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71 - PADOVA . Il 5 maggio 2016 alle ore 10 e alle ore 21 l’autore TILL ROENNEBERG presenta: “Che ora fai? Vita quotidiana, cronotipi e jet lag sociale” (Ed. Dedalo, 2015). ---- Sei un 'gufo' o una 'allodola'? Al suono della sveglia mattutina, arranchi svogliatamente giù dal letto e rimani per un po' in uno stato di semincoscienza, senza proferir parola, per poi trascinarti fuori di casa in perenne ritardo? Oppure sei iperattivo fin dal risveglio, mentre la sera crolli ben prima degli altri? Coniugando aneddoti illustrativi a spiegazioni scientifiche facilmente accessibili, il cronobiologo tedesco Till Roenneberg dimostra che essere più o meno mattinieri non dipende dalle abitudini, bensì dal funzionamento del nostro 'orologio biologico'. Il suo ritmo condiziona non solo la quantità e la qualità del nostro sonno, la digestione e la regolazione dei livelli ormonali, ma anche la probabilità di cominciare o meno a fumare, il rischio di obesità e la tendenza ad ammalarsi più facilmente. Comprendere il funzionamento del nostro orologio biologico e adattare quanto più possibile il nostro stile di vita al ritmo che esso scandisce sono le giuste premesse per vivere in salute. ---- Till Roenneberg è professore di cronobiologia presso l'Istituto di Psicologia Medica presso Ludwig-Maximilians-Universität (LMU) di Monaco di Baviera, in Germania. Roenneberg, in collaborazione con Martha Merrow, esplora l'impatto della luce sulle umane ritmi circadiani, concentrandosi su aspetti quali cronotipi e social jet lag in relazione a benefici per la salute. Attualmente è vicepresidente dell'Istituto di Psicologia Medica della Università Ludwig Maximilian di Monaco. ----- Gli incontri serali sono aperti a tutti. INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI ------ Informazioni: Assessorato alla Cultura tel. ++39 49 8205626-5623-5611-- Informazioni per le scuole: ++39 49 8204517-5626 e-mail: premiogalileo@comune.padova.it -- Ufficio stampa: formicablu – 347 8728096 (Enrico Costa) premiogalileo@gmail.com
torna su




Presentazione del libro PADOVA E LA GRANDE GUERRA – Padova
Martedì 10 maggio 2016, alle ore 17:30 a PADOVA, presso lo Stabilimento Pedrocchi, Sala Rossini Piazzetta Pedrocchi, presentazione del libro “PADOVA E LA GRANDE GUERRA. Un percorso sui luoghi storici” di Emanuele Cenghiaro, Pier Giovanni Zanetti, Silvia Zava ------ “Questo libro riassume in modo del tutto corretto quanto è necessario conoscere di Padova nella Grande Guerra. Nei dieci capitoli si considerano i luoghi e i momenti più significativi di una storia non solo locale attraverso una costruzione di dati informativi, di personaggi, di residenze, di memorie in una forma di piacevole lettura e di pratica utilità. Un libro che per la sua parte rende giustizia alla verità storica di un doloroso ed eroico tratto della storia di Padova che ha dato ragione, per la sua sede dell'armistizio, di un titolo altamente onorifico, non solo di acquisita vittoria di una tremenda guerra, ma di quello che allora, dopo la guerra, fu inteso nelle speranze dei popoli: Padova, Città della pace” (Giuliano Lenci) ------ Ingresso libero ---- Info: Segreteria Museo d'Arte tel. 049 8204581 padovacultura.it grandeguerra.comune.padova.it
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Cronache da un mondo altro che raccontano in presa diretta le sfide che l'architettura deve affrontare quando opera nei posti più disagiati del pianeta. Raul Pantaleo “La sporca bellezza” (ed. Eleuthera) ---- Giovedì. E se il personaggio femminile - di un romanzo, di un film, di un quadro...- fosse una personaggia? Si può declinare 'il personaggio' al femminile? La grammatica dice di sì e le studiose della Società italiana delle Letterate lanciano la sfida: chi è 'la personaggia'? Bia Sarasini, Roberta Mazzanti, Silvia Neonato “L'invenzione delle personagge” (ed. Iacobelli). LIBRO DEL GIORNO. Pianure screpolate, argini di fango secco, fiumi aridi, polvere giallastra, case e capannoni abbandonati: in un'Europa prossima ventura, devastata dai mutamenti climatici, decine di migliaia di «migranti ambientali» sono in marcia per raggiungere la Scandinavia, diventata, insieme alle altre nazioni attorno al circolo polare artico, il territorio dal clima più mite e favorevole agli insediamenti umani. Livio Delmastro, anziano professore di neuroscienze, è uno di loro. Bruno Arpaia, “Qualcosa là fuori” (ed. Guanda). ---- Venerdì. Io non ho mai vissuto un giorno sotto le bombe, non conosco il ronzio che fanno prima di colpire, di uccidere. Non ho sofferto la fame, la sete, né ho mai vissuto nella tenda di un campo profughi. Però conosco quello che prova chi vive un dramma dall'esterno. È come assistere impotenti alla morte della propria madre. Questa è la sensazione che più rappresenta quello che voglio descrivervi. Conosco la sofferenza dell'esilio, perché ci sono nato. Shady Amadi “Esilio dalla Siria” (ed. Add). LIBRO DEL GIORNO. Esiste un momento nella vita di ognuno di noi dopo il quale niente sarà più come prima: quel momento è adesso. Arriva quando ci innamoriamo, come si innamorano Lidia e Pietro. Chiara Gamberale “Adesso” (ed. Feltrinelli) --- fahre@rai.it
torna su




Simposio internazionale - Roma
Dalle radici ai rami fioriti della letteratura giapponese, nelle parole di chi l’ha studiata, tradotta e trasmessa al pubblico italiano e straniero. Alla presenza delle Loro Altezze Imperiali il Principe e la Principessa Akishino, si aprono i lavori del simposio internazionale in due giornate, il 12 maggio presso il Palazzo del Rettorato alla Sapienza Università di Roma - ospite d'eccezione lo scrittore Abe Kazushige - e il 13 maggio presso l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma. Il prof. Donald Keene, la cui partecipazione era stata originariamente prevista, sarà presente con un videomessaggio. Per addetti ai lavori, per tutti. ---- Per partecipare all'evento del 12 maggio occorre compilare il form di cui al link seguente http://goo.gl/forms/651w2ppHEc entro le ore 17.30 di lunedì 9 maggio p.v.; si sottolinea che la partecipazione sarà consentita fino ad esaurimento posti: coloro che si iscriveranno riceveranno una mail di conferma nella giornata di martedì 10 maggio p.v.; coloro i quali non riceveranno la suddetta mail, non potranno accedere all'evento. --- L'ingresso, consentito fino ad un quarto d'ora dall'orario di inizio, è libero fino a esaurimento posti (è obbligatorio esibire un documento di riconoscimento) ---- Info: Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci 74, 00197 Roma
torna su




Un pomeriggio in famiglia – Boves (CN)
Domenica 08 maggio alle ore 15.00, a BOVES, presso la Cascina Marquet: “LA RISATA, CHE POTENZA!” - Un pomeriggio in FAMIGLIA con attività dinamica e divertente dedicata ai più grandi con lo YOGA della RISATA condotto dalle amiche di YoRido Club Cuneo GIOIA Luminosa; “VIVA IL CAROSELLO”, Lettura animata condotta da Elisa Dani adatta dai 3 anni in su (fino alla 5°elementare); un CAROSELLO di fiabe da Thomsen a Tolstoj, dai fratelli Grimm alla tradizione inglese, seguendo il filo rosso del divertimento della scrittura a filastrocca e con in mezzo tanti scioglilingua per giocare con le parole. In collaborazione con l'Associazione Sentieri di Pace, promotrice del progetto PICCOLI PASSI ---- Info: Biblioteca di Boves, tel. 0171/391834 – 0171/391850
torna su




Un tuffo nei mitici anni Cinquanta e Sessanta – Boves (CN)
Venerdì 6 maggio alle ore 21:00 a Boves, presso l’Auditorium Borelli « The Beat Circus live at Ernest Sullivan Show» --- Un tuffo nei mitici anni Cinquanta e Sessanta attraverso la proiezione di video d’epoca (montaggi a cura di Paolo Balmas) e l’esecuzione dal vivo delle canzoni che hanno caratterizzato quel periodo nelle interpretazioni della rock’n roll Beat Band, «The Beat Circus», e di Ernesto Zucconi, al pianoforte. --- Serata svolta in collaborazione con il Comune di Boves, Assessorato alla Cultura Ingresso libero. Informazioni al 329.8276955
torna su




Ti porto la luna – Boves (CN)
Giovedì 5 maggio 2016 a Boves, presso il Palazzetto Polivalente: “TI PORTO LA LUNA” --- Ore 16,00 Esposizione di un frammento lunare raccolto dalla missione Apollo 14 --- Ore 20,30 Conferenza “Ti porto la luna, la storia della Luna, le esplorazioni lunarie e le missioni Apollo” Relatore: Luigi Pizzimenti, Curatore: Museo del Volo “Volandia” --- Ingresso: euro 3,00 --- Informazioni: info@astrofilibisalta.it --- Facebook: Associazione Astrofili Bisalta
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.