Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - A VIVERE S’IMPARA, di Giulio Angioni
A VIVERE S’IMPARA: Ci tien... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - OSTEOPOROSI IN MENOPAUSA (seconda e ultima parte)
OSTEOPOROSI IN MENOPAUSA (sec... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Nel mondo ci sono ancora 48 milioni di schiavi!” di Alessandro Graziadèi (dalla Newsletter Unimondo n.334 di Giovedì 23 Giugno 2016) – parte prima
Il primo paese a proibire la t... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - MOTLEY, SWINDLE
MOTLEY /ˈmɒtlɪ... continua.

OMNIA FABULA ET ARTI intramuros/extramuros - nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo
Cascina Macondo ritiene che l’... continua.

PROGETTO REDICA - I LIBRI NELLE CASE
Cascina Macondo propone RÈDICA... continua.

IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - E IL TUO 2 X 1000
IL TUO CINQUE PER MILLE A CAS... continua.


Utenti Frécciolenews

Stage de danse Bordeaux et Paris
STAGE DANSE BODY AFRO MODERN D... continua.

UN CAFFÈ AL MUSEO – Padova
A Padova, presso il Museo del ... continua.

Diario di un ergastolano: i giorni prima della terza laurea.
7/06/2016. Mi hanno concesso u... continua.


“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - A VIVERE S’IMPARA, di Giulio Angioni
A VIVERE S’IMPARA: Ci tiene in vita l’ovvio / che ci sta dentro e intorno e non si dice // come il primo equilibrio del tutto scordato / e sempre al risveglio però ritrovato / di stare e andare in posizione eretta / o come poi lo stare in bicicletta / o a galla in acqua che più non ci inghiotta // e ci fu il primo battito del cuore / e il primo respirare / istintivo ricordo della specie / e di tutta la vita precedente. // Cerco chi si commuova al porre mente / che a vivere impariamo anche morendo. // (Giulio Angioni) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - OSTEOPOROSI IN MENOPAUSA (seconda e ultima parte)
OSTEOPOROSI IN MENOPAUSA (seconda e ultima parte): In menopausa (e non solo) è bene evitare di abusare degli zuccheri, altrettanto acidificanti di carne e latticini: “Lo zucchero è un modo per far sembrare buone delle cose che non sono buone.” L'uomo nella sua storia non ha mai mangiato zucchero, ma oggi lo troviamo dappertutto: nei piselli in scatola, nel pane, nelle fette biscottate ecc. Questo perché la qualità degli ingredienti di base è pessima. Lo zucchero fa male, soprattutto nella forma liquida: quindi bevande zuccherate, gasate, che sono la principale causa di obesità nei bambini. La sua peculiarità è quella di essere ingerito volentieri anche quando si è sazi. Allora qual è il modo migliore per dolcificare? “La frutta. Un'ottima colazione, per esempio, è quella fatta con il muesli, fatto con fiocchi d'avena, uva sultanina, frutta secca. Una colazione molto zuccherata (con brioche o biscotti e latte zuccherato) ha invece l'effetto di produrre un innalzamento della glicemia, che a sua volta provoca una risposta del pancreas che produce molta insulina per abbassare la glicemia. Ma se la colazione è molto dolce, il pancreas produce troppa insulina e si va in ipoglicemia. Il che vuol dire che più dolci si mangiano, più vien fame di zucchero ed è questo il motivo per cui molti, la mattina, sono nervosi, distratti: perché non c'è abbastanza zucchero nel sangue (sono in ipoglicemia) e questo proprio perché hanno mangiato troppo zucchero”. Il miele? E' meglio dello zucchero ma non va mangiato a colazione. E' preferibile assumerlo dopo l'attività fisica. E’ anche bene non abusare delle proteine animali, evitando di mangiare tutti i giorni carne, formaggi o salumi… Oggi si sta scoprendo che una dieta molto ricca di proteine è una delle principali cause di aumento di peso, da evitare in menopausa.. Le proteine inducono la formazione dei fattori di crescita ed è per questo che ne abbiamo bisogno. “Ma quando si assumono troppe proteine i fattori di crescita nel nostro sangue sono più alti, e chi ha questi fattori di crescita più alti, si ammala di più di cancro. Per questo si raccomanda un uso moderato di proteine animali, privilegiando l'associazione delle proteine dei cereali: del grano, del riso, dell'orzo, del farro, con le proteine dei legumi. La raccomandazione del mondo della ricerca scientifica è quella di basare l'alimentazione quotidiana su cibi di natura prevalentemente vegetale non industrialmente raffinati: non la farina bianca ma quella integrale; non il pane bianco ma quello integrale e così per il riso. Quindi è bene scegliere tra un'ampia varietà di cereali non raffinati industrialmente, di legumi, di verdure, di frutta. Attenzione agli alimenti ad alta densità calorica, cioè… la maggior parti dei prodotti alimentari pubblicizzati! E l’attività fisica? In menopausa (e non solo) è fondamentale per il buon funzionamento del nostro organismo: il nostro corpo è stato programmato per fare attività fisica e lo sport più semplice è quello di camminare, almeno un'ora al giorno. --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Nel mondo ci sono ancora 48 milioni di schiavi!” di Alessandro Graziadèi (dalla Newsletter Unimondo n.334 di Giovedì 23 Giugno 2016) – parte prima
Il primo paese a proibire la tratta degli schiavi fu la Serenìssima Repùbblica di Venèzia nel 960, ma occorrerà aspettare la Dichiarazione universale dei diritti umani del 1948, il cùi artìcolo 4 vièta la schiavitù in tutte le sùe forme, per fare un passo decisivo e non genèrico vèrso l’abolizione della tratta degli schiavi. È fatta direte voi, la schiavitù è òggi un fenòmeno quasi marginale buòno al màssimo per citare George Bernard Shaw secondo il quale nel '900 “La schiavitù umana ha toccato il punto culminante sotto forma di lavoro liberamente salariato”. Eppure il Global Slavery Index, l’ùltimo rappòrto della Walk Free Foundation (WFF) che ha analizzato la schiavitù modèrna e il tràffico di èsseri umani in 167 paesi, ci dice che “ad òggi sono ancora 48,5 milioni le persone che vìvono in stato di schiavitù o sono vìttime del tràffico di èsseri umani”. Come dire che tutti gli schiavi contemporanei fórmano da soli l'ipotètico 27èsimo stato più popoloso del mondo, anche se in realtà sono sparsi in ogni continènte, visto che una qualche forma di schiavitù è presènte in tutti i 167 paesi presi in considerazione dalla ong australiana. --- A chiarire il concètto è lo stesso Andrew Forrest, fondatore della WFF, che in occasione della presentazione di questo quarto Global Slavery Index, lo scorso 31 maggio, ha ricordato come “La schiavitù modèrna concèrne situazioni di sfruttamento cùi la vìttima non può sottrarsi a causa di minacce, violènza, coercizione o abuso di potere”. Forme di schiavitù sono anche lo sfruttamento della prostituzione e i matrimòni forzati o servili di minori e non, forme di abusi e ricatti contemporanei che come in passato négano alle vìttime la loro libertà. Un dramma che pur essèndo un fenòmeno globale non è chiaramente uguale ad ogni latitùdine. “La schiavitù modèrna - ha spiegato Forrest - ha divèrse forme e una può èssere più comune di un’altra a seconda della regione che si prènde in considerazione. Ad esèmpio, l’Euròpa rimane fonte e destinazione di lavoro forzato e sfruttamento sessuale. L’Asia invece ha un’elevata prevalènza di lavoro schiavizzato o forzato nell’edilizia e in fàbbrica” (CONTINUA). (Alessandro Graziadèi) ------ fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - MOTLEY, SWINDLE
MOTLEY /ˈmɒtlɪ/ A) a. 1) multicolore; variegato; variopinto; screziato: (a motley coat = un abito multicolore (portato un tempo dai buffoni)--- 2) diverso; misto; vario; eterogeneo: (a motley crew = una ciurma eterogenea) -------------- B) n. 1) (stor.) abito multicolore (indossato da un buffone)--- 2) miscuglio; accozzaglia; congerie ● (stor.) (a motley fool = un buffone); □ (fig.) (to wear the motley = fare il buffone) ----------------------------------------------------------------------------- SWINDLE /ˈswɪndl/ n. 1) frode; imbroglio; raggiro; truffa: (a big tax swindle = una grossa frode fiscale) --- 2) (fam.) fregatura; bidone; (fig. - This gadget is a real swindle = questo aggeggio è una vera fregatura); (What a swindle! = che bidone!) ● (slang) swindle sheet = nota spese. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




OMNIA FABULA ET ARTI intramuros/extramuros - nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo
Cascina Macondo ritiene che l’incontro tra detenzione / cittadinanza / infanzia / disabilità possa produrre momenti di riflessione importanti sulla tematica del carcere e stimolare in tutti gli attori coinvolti un ascolto attento e costruttivo. Riteniamo fondamentale investire sulle “relazioni costanti e continuative con la società civile” che possono infondere nel detenuto (non sentendosi abbandonato dalla comunità) un senso di appartenenza positivo volto ad alimentare il desiderio di miglioramento e la speranza ---- OMNIA FABULA ET ARTI nuovo progetto di Cascina Macondo per il carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ACCEDERE AI DETTAGLI: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1366:omnia-fabula-et-arti-intra-extra-muros&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PROGETTO REDICA - I LIBRI NELLE CASE
Cascina Macondo propone RÈDICA (Rete Distributiva Case) per la diffusione e il sostegno ai progetti OMNIA FABULA ET ARTI e ACCENTAZIONE ORTOEPICA LINEARE ----------------- la tua azione, un’azione concreta ------------------ Puoi acquistare a fondo perduto un ASSORTIMENTO di libri di Cascina Macondo PER UN VALORE MINIMO DI 50 EURO (6 EURO PER CONTRIBUTO SPEDIZIONE) I LIBRI SONO SCONTATI DEL 35% ! ------- Puoi rivendere i libri di Cascina Macondo a prezzo intero nella tua casa, nella sede della tua associazione, nel tuo teatro, nel tuo progetto di regali per Natale, quando organizzi cene, feste, eventi, o incontri, o visite, o letture, potendo così recuperare quello che hai speso ------- La tua casa diventa un luogo promotore del progetto OMNIA FABULA ET ARTI e tu un pioniere, una cellula, un sostenitore, un diffusore dell'ACCENTAZIONE ORTOEPICA LINEARE ------- ------- entra a far parte della RETE DISTRIBUTIVA CASE di Cascina Macondo ------------------------------------------------------------- PER SAPERNE DI PIù COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1368:progetto-redica-i-libri-nelle-case&catid=102:news&Itemid=90
torna su




IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - E IL TUO 2 X 1000
IL TUO CINQUE PER MILLE A CASCINA MACONDO - (se non hai già pensato di destinarlo ad altre realtà che vuòi sostenere)-------- ricordiamo che se non lo doni il tùo 5 x 1000 lo incàmera lo Stato ------- per stima dunque, simpatìa, condivisione, non ti rèsta che cómpiere il gèsto alchèmico: destinare il cinque per mille della tùa dichiarazione dei rèdditi ai progètti e alle iniziative di Cascina Macondo rivòlti all'integrazione dell'handicap e della disabilità di cùi ci occupiamo da anni ------- n° di partita IVA e còdice fiscale: 06598300017 ------ ricòrda ( e ricòrdalo al tùo commercialista) di compilare sul fòglio della dichiarazione dei rèdditi il primo riquadro in basso (SPAZIO A SINISTRA), quello che dice: 'sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale' --- SPARGI LA VOCE ---- grazie per l'attenzione - Pietro Tartamella, Annamaria Verrastro e lo Staff Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com
torna su




Stage de danse Bordeaux et Paris
STAGE DANSE BODY AFRO MODERN DANCE FUSION - DANSES AFRICAINES - DANSE AFRO CONTEMPORAINE ----- Une autre idée de la danse africaine. La mise en évidence d'une nouvelle esthétique, point de rencontre entre tradition et modernité. ----- CONTENU DU STAGE: V. Harisdo se propose de vous indiquer des pistes et des itinéraires possibles vers l'expression par le mouvement dansé en résonance avec la danse africaine : corps – espace – temps – énergie comme matières à explorer. Travail Technique - Travail Corporel - Techniques de danse Étude des danses standards Composition, mouvement et Improvisation. ----- LA TECHNIQUE: Le Body Modern Dance Fusion est une technique de danse qui relie différentes techniques du mouvement, de la danse et d'autres pratiques telles que la danse jazz, le modern, la danse africaine, le tai-Chi. Harisdo propose une danse qui exploite les nombreuses possibilités du mouvement partant du sol pour aller à la verticale. Il s'appuie sur la dynamique physique du mouvement favorisant la logique de la posture à la force musculaire. Il élabore une approche du corps dans l'espace en portant une attention précise à la position des appuis, du squelette et des muscles. A la croisée des langages, Body Modern Dance Fusion se joue des frontières et déjoue les carcans disciplinaires. Il décloisonne les pratiques, conjugue les contraires et croise approches chorégraphiques, théâtrales, musicales, visuelles, plastiques ou encore ethnique Chaque session pourra être suivie de manière autonome ou cumulable dans un sens de complémentarité pour une traversée plus intensive et immersive au sein de sa propre démarche. ----- VINCENT HARISDO: Quiconque le côtoie devine son âme, son besoin d'être, comme un invité dans une recherche. Une façon de vivre la danse, gestes vecteurs qui se nomment selon sa devise : Rigueur, Intensité, Partage, Émotion. Son style épuré est en parfait accord avec ses sentiments. Originaire du Bénin, sa danse faite d'instinct est l'expression toujours renouvelée de ses racines animistes et de ses pulsions profondes. Son travail se démarque ainsi des tendances actuelles : la gestuelle développée ne répond pas à une mode mais s'appuie sur une recherche contemporaine du traditionnel qui n'appartient qu'à lui. http://www.harisdo.com --------- RENSEIGNEMENTS INSCRIPTIONS: Stage BORDEAUX du 25 au 30 juillet. Latelier14 / Centre de Danse, 14 cours Evrard de Fayolle 33000 Bordeaux, Tél: 33 662 302 184, Email: harisdo@free.fr - FRAIS PÉDAGOGIQUES : stage complet 320 Euro - demi stage 250 Euro - stage à la journée 60 Euro - Merci d'envoyer un chèque d'arrhes à l'ordre de l'Atelier14 de 30% du montant de votre stage --- STAGE INTENSIF PARIS du 22 au 28 août. AMAKAL, 14 rue plisson 94160 Saint-Mandé, Tél: 06 37 01 34 77, Email: amakal2008@outlook.com - LIEU: Micadanses 15 rue Geoffroy l'Asnier 75004 PARIS - TARIFS: stage weekend : 1 jour : 40 euros 2 jours : 70 euros 10% de réduction pour les adhérents Amakal - Merci d'envoyer un chèque d'arrhes à l'ordre d'Amakal de 30% du montant de votre stage -----harisdo@free.fr
torna su




UN CAFFÈ AL MUSEO – Padova
A Padova, presso il Museo del Risorgimento e dell'Età Contemporanea - Stabilimento Pedrocchi, Piano Nobile - piazzetta Pedrocchi, in occasione del centenario della Grande Guerra, i Musei Civici di Padova - Museo d'Arte intendono proporre dei percorsi tematici guidati dedicati ad alcuni dei protagonisti e dei fatti dell'epoca. Secondo una formula inedita di visita, al termine degli incontri verrà offerto ai visitatori il celebre 'caffè Pedrocchi' arricchito con crema di menta e con una spolverata di cacao. --------- Giovedì 30 giugno 2016, ore 16: “Vita a Padova durante la Grande Guerra”, con Elisabetta Gastaldi e Irene Salce --- Giovedì 8 settembre 2016, ore 16: “Padova da capitale al fronte a città della pace”, con Irene Salce e Valeria Vettorato -------- Informazioni. Costo di ingresso: Euro 1,00 - Prenotazione obbligatoria, massimo 20 persone - Segreteria Museo d'Arte tel. 049 8204581, museo.arte@comune.padova.it , risorgimento@comune.padova.it - padovacultura.it
torna su




Diario di un ergastolano: i giorni prima della terza laurea.
7/06/2016. Mi hanno concesso un breve permesso per andare a Firenze a presentare il mio ultimo libro “Gli ergastolani senza scampo. Fenomenologia e criticità costituzionali dell’ergastolo ostativo”, scritto con il professore costituzionalista Andrea Pugiotto, con un’appendice del professor Davide Galliani, e con la prefazione del presidente onorario della Corte Costituzionale, Gaetano Silvestri e poi passerò qualche giorno a casa con la mia famiglia. --- 8/06/2016. Sono fuori. Rimango sempre a bocca aperta quando esco dal carcere. E mi stupisco di quanti bei colori ha la libertà, forse perché il carcere è un mondo in grigio e nero. Dopo la presentazione del mio libro a Firenze mia figlia mi ha portato a casa ed è stata una delle cose più belle che mi sia capitata nella mia vita. --- 9/06/2016. Ogni volta che esco qualche giorno in permesso vivo davvero. E mi sembra strano muovermi fra le persone del mondo libero. --- 10/06/2016. Oggi mentre mi sentivo l’uomo più felice dell’universo pensavo che ho vissuto troppi anni senza speranza e senza un domani e non mi sarà facile ritornare a vivere. Poi ho lasciato cadere questi pensieri e ho cercato di concentrarmi per nascondere nel mio cuore più emozioni possibili, per tirarle fuori quando sarò di nuovo dentro l’ “Assassino dei Sogni”. --- 11/06/2016. Che bello essere a casa. I miei nipotini sono splendidi. Non perché sono i miei nipotini ma perché sono veramente fantastici. E mi piace giocare con loro. --- 12/06/2016. Mi sento felice insieme ai miei figli. E chissà perché in certi momenti invece di gustarmi la felicità penso a quanto sono stato infelice in tutti questi anni lontano da loro. --- 13/06/2016. Sono di nuovo dentro. Ogni volta che rientro in carcere e vedo l’Assassino dei Sogni che mi guarda arrivare e spalanca la sua bocca per divorarmi mi viene voglia di voltarmi e di fuggire a gambe levate. Poi invece mi faccio divorare. --- 14/06/2016. Quando questa mattina mi sono svegliato nella mia cella ho pensato che ogni volta che esco penso che il mio mondo non esiste più, mi è rimasto solo l’amore, di tutto il resto non mi è rimasto più nulla. --- 15/06/2016. Domani mi laureerò per la terza volta, lo farò da uomo libero: uscirò alla mattina alle ore 9:00 e rientrerò alle 22:00. Molti miei compagni in questi anni mi hanno spesso detto che non aveva senso studiare, ma io ho sempre sentito lo stesso il dovere di farlo. --- Carmelo Musumeci www.carmelomusumeci.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.