Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE VACANZE ESTIVE
Questa è l'ultima newsletter, ... continua.

LE STORIE DEL TEPEE INDIANO - Santa Margerita Ligure
Apppuntamento venerdì 15 lugli... continua.

RESOCONTO VIAGGIO A VERONA - LA GRANDE SFIDA 2016
Resoconto e foto della compagn... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - QUATTRO DIREZIONI, RECIDERE NON SRADICARE
QUATTRO DIREZIONI: Gli indian... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Era Natale, di Mariangela Ruggiu
Era Natale / sapore di datte... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
MEANS /mi:nz/ n. pl. 1) (r... continua.


Utenti Frécciolenews

CONCERTO BLUES CON DODO HARMONICA KID – Chieri (TO)
Venerdì 15 luglio alle ore 20,... continua.

Il canto della terra - Campocecina sulle Apuane
Il 9-10 luglio 2016, presso il... continua.


FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE VACANZE ESTIVE
Questa è l'ultima newsletter, e anche Frecciolenews va in vacanza dal 26 luglio. Riprenderemo a settembre con le tante e interessanti notizie ed eventi che tutti i collaboratori vorranno segnalarci. Tornate grintosi e pieni di energia e serenità dal meritato riposo! AUGURI DALLO STAFF CASCINA MACONDO
torna su




LE STORIE DEL TEPEE INDIANO - Santa Margerita Ligure
Apppuntamento venerdì 15 luglio 2016 (e replica venerdì 5 agosto) in Piazza San Siro (Santa Margherita Ligure) alle ore 21.00 ----- Intervento di didattica e narrazione con Pietro Tartamella. I bambini costruiranno un piccolo tepee indiano, scopriranno la cultura dei Nativi Americani delle Grandi Pianure, e ascolteranno infine una storia. Partecipazione libera e gratuita.
torna su




RESOCONTO VIAGGIO A VERONA - LA GRANDE SFIDA 2016
Resoconto e foto della compagnia di Danza-Teatro VIAGGI FUORI DAI PARAGGI. Partecipazione a LA GRANDE SFIDA, Verona 2016 ------------- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1408:rct-resoconto-viaggio-a-verona-la-grande-sfida-2016&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - QUATTRO DIREZIONI, RECIDERE NON SRADICARE
QUATTRO DIREZIONI: Gli indiani credevano che la terra fosse piatta, con 4 angoli. Se qualcuno avesse camminato sino a superare l'orlo sarebbe caduto giù. Forse da questa concezione deriva l'importanza per gli indiani dei 4 Quadranti e delle 4 Direzioni Sacre. ------------------------------------------------------------------------------- RECIDERE NON SRADICARE: Gli indiani pensavano che era male sradicare dalla terra quello che dalla terra cresceva spontaneamente. Lo si poteva recidere, ma non sradicare. Pensavano che gli alberi e l'erba avessero degli spiriti. Un buon indiano soltanto se è costretto distrugge quello che cresce. Uccide un animale per nutrirsi. In questo caso prega per essere perdonato. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Era Natale, di Mariangela Ruggiu
Era Natale / sapore di datteri / e altri sogni. // (Mariangela Ruggiu) ------------------------------------------------ Dal Facebook di Cascina Macondo estraiamo l’haiku di Mariangela. Ci riporta indietro nel tempo, e di parecchio. Quando eravamo ragazzi l’avvicendarsi delle stagioni coincideva con l’arrivo sulla tavola di cibi diversi, dai precedenti. Oggi siamo abituati, ahimè, a vedere sui banchi ortofrutticoli e sulle nostre tavole, molti prodotti che dovrebbero trovare collocazione temporale in altra sede. Le serre, la velocità degli aerei e soprattutto la chimica, possono fare “miracoli”, ma in negativo. La tradizione natalizia prevedeva alcune tappe, quasi obbligate. E allora ricorrevano l’anguilla marinata (da Roma in giù, da me mai mangiata), il panettone, i torroni, la frutta secca, e poi anche i datteri, il tutto sulla tavola apparecchiata di rosso. Immancabili vischio e pungitopo, con l’albero o il presepe. I regali venivano portati dalla Befana, che oggi elargisce solo dolci, che riempiva pure le calze con cento cose, monete di cioccolata, mandarini, noci, il sempiterno carbone dolce, che valeva come ammonimento a non “fare i cattivi”. I giochi di famiglia con le carte e la tombola appassionavano tutti, si facevano le ore piccole. Mariangela si ricorda del dolce sapore dei datteri e subito dopo, molto abilmente, fa compiere al suo haiku una virata decisa, con un ribaltamento semantico bellissimo. Insieme con il sapore dei datteri erano i sogni, le speranze, a dominare la mente dei piccoli. Ognuno doveva essere “più buono”, a Natale. E lo scriveva pure sulla letterina messa sotto al piatto del genitore. Oggi si userebbero gli sms? Basterebbe invece che si fosse buoni sempre, così non si dovrebbe ricorrere al comparativo di maggioranza. E solo a Natale. ---- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
MEANS /mi:nz/ n. pl. 1) (reggenza: means of + sost.) mezzo; espediente; modo; modalità; maniera: (The end doesn't always justify the means = il fine non sempre giustifica i mezzi); (Ideas are expressed by means of words = le idee si esprimono per mezzo delle parole); (means of communication = mezzi di comunicazione); (means of payment = mezzi di pagamento); (means of transport (o of transportation) = mezzi di trasporto); (by means of = per mezzo di; mediante); (slender means = mezzi scarsi; scarsezza di mezzi) --- 2) mezzi (di sussistenza); risorse; averi; denari; proprietà; sostanze: (He has no means = non ha mezzi (di sussistenza); (to live above one's means = vivere al di sopra dei propri mezzi) ------ ● (in GB) means test = accertamento delle condizioni economiche (di una persona: per concedere o no sussidi); 'prova della povertà' (cfr. needs test, sotto need) □ by all means = senz'altro; certamente □ by fair means or foul = per diritto o per traverso; di riffa o di raffa □ by no means = in nessun modo; non… affatto; per nulla: (This is by no means an easy task = questo non è affatto un compito facile □ by some means (or other) = in qualche modo; in un modo o nell'altro ----- SINONIMI: (modo) method, way, measure, process ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




CONCERTO BLUES CON DODO HARMONICA KID – Chieri (TO)
Venerdì 15 luglio alle ore 20,30 presso «La Nave dei Folli» in strada della Rezza, 87 a Chieri (To), si esibisce Dodo Harmonica Kid con un repertorio speciale di graffiante blues di strada, con intermezzi country ed Irish. --- Dodo “Harmonica Kid” è un musicista di grande talento, che per 365 giorni all’anno riesce a conquistare le strade, le piazze e i locali di tutta Italia con la sua musica e la sua passione. Che si esibisca in duo o come solista, con il suo repertorio di brani country, blues e Irish music è capace di attirare e coinvolgere il pubblico grazie alle sue trascinanti performance all’armonica, che gli sono valse il soprannome di “mangiatore di armoniche”. Ha preso parte alle più importanti manifestazioni di festival busker italiane, nelle quali ha conquistato la stima di un vero e proprio gruppo di “aficionados”, che lo seguono in ogni occasione Ha all’attivo due cd: “Harp for the Breakfast” e “Dodo & Gluck Live at Mag Mell “ che vende esclusivamente in strada durante le sue esibizioni. Molto intensa è anche la sua attività didattica, in cui insegna a suonare l’armonica a bocca a varie fasce d’età. Il concerto – aperto a tutti e gratuito - sancisce l’apertura de La Nave dei Folli, nuovo locale ad Airali (frazione a nord di Chieri), che si prefigge di offrire gratuitamente al pubblico stimoli culturali e musicali, in aggiunta all’attività gastronomica di base, incentrata su una vasta offerta di birre artigianali italiane ed estere. Nel segno della birra artigianale e dell’atmosfera tipicamente lounge, il locale - dotato di ampio dehors immerso nel verde e di un prato recintato dove i più piccoli possono dare sfogo alla loro vitalità - vuole colmare una carenza di poli d’aggregazione e scambio culturale nella zona rurale tra Chieri e Castiglione Torinese. Le suggestioni culturali incominciano dall’esposizione permanente di due riunite riproduzioni di opere del visionario pittore fiammingo Hieronymus Bosch, di cui quest’anno ricorre il cinquecentenario dalla scomparsa: «La nave dei folli» e l’«Allegoria dei piaceri», in origine facenti parte della stessa tavola, ad oggi conservate rispettivamente al Louvre ed alla Yale University Art Gallery. Eventi musicali, culturali, artistici (accompagnati da bevande e vivande originali ma anche – e soprattutto - pregiate birre dal mondo) sono in programma tutti i mesi e si possono consultare sul sito http://www.lanavedeifolli.com/. Appuntamento fisso alla domenica pomeriggio per l’apericena con servizio aggiuntivo di torteria e sala da tè, dove assaporare in particolare alcuni dei più rari e rinomati Darjeeling. ----------- Per informazioni al pubblico e giornalisti: 333/621.08.14 info@lanavedeifolli.com
torna su




Il canto della terra - Campocecina sulle Apuane
Il 9-10 luglio 2016, presso il Rifugio CAI Campocecina sulle Apuane, Weekend con Arturo Tlahkuilo Arreola, Yaqui ------- Programma. Sabato. Ore 18.30: Laboratorio per bambini (e non solo): “crea il tuo acchiappasogni”. Creeremo insieme un acchiappasogni con materiali naturali e faremo qualche riflessione riguardo al significato attribuito agli acchiappasogni fra le popolazioni native americane e ai miti conosciuti per introdurre una riflessione rispetto alle paure che ognuno porta dentro di sé, nel tentativo di favorire una possibilità di scambio e di conoscenza. A cura di Luana e Tlahkuilo. - Ore 20: Cena con menù tipico messicano. - Ore 21.30: “Il canto della terra”. Tlahkuilo ci porterà a seguire un percorso sia cognitivo, sia “sensitivo”, facendoci coinvolgere dalla sonorità delle percussioni, per apprendere danze e ritmi ispirati agli elementi primari, quali terra, aria, acqua e fuoco. Faremo conoscenza e potremo provare tamburi pele-legno (Huehuetz), tamburi terracotta-pele, piccoli strumenti a percussione e a fiato ricavati dalla terracotta, dal legno, dalle zucche, dalle conchiglie e dal bambù disseccato. Esploreremo anche aspetti delle culture indigene, in particolare quella degli Aztechi e degli Yaqui. ---- Domenica. Ore 9.00: Partenza per Campocecina e Capanne del Sagro. Passeggiata facile nei dintorni (2 ore e mezza circa) e conversazione libera, riflettendo anche sugli aspetti storico-naturalistici della montagna apuana con Silvano Zaccone, Tlahkuilo e un rappresentante del CAI di Carrara. Possibilità di vedere, compatibilmente con la situazione stagionale, le fioriture endemiche. Per la passeggiata è necessario munirsi di scarpe da trekking e cappellino. - Ore 12.30: Pranzo con menù tipico locale. - Ore 15/ 17: “Storie di ieri e di oggi”. Mentre ci rilassiamo sul prato, Tlahkuilo ci racconterà storie della tradizione nativa e ci parlerà anche della realtà contemporanea. --------- Tlahkuilo è uno Yaqui che proviene dalla zona di Sonora, Messico, e ha appreso le tradizioni musicali azteche durante la sua permanenza nell’area di Città del Messico. Con altri danzatori è arrivato in Europa nel 1993, anno internazionale degli indigeni. Attualmente lavora in Toscana, facendo interventi didattici nelle scuole e con bambini portatori di handicap. Raccontare la vita attraverso la poesia, la musica, il canto, la danza dei popoli indigeni del Messico attuale è la sua finalità. -------- Costi: cena Euro 25, pranzo Euro 20, pernottamento in rifugio e prima colazione Euro 20, Pensione completa (comprendente tutto quanto sopra) Euro 55, Bambini fino ai quattro anni gratis, dai quattro agli undici 50%. Spazio per tenda gratuito. Pranzo al sacco o al bar possibile. Chi si vuole fermare più a lungo è il benvenuto (si accordi col gestore): ne vale la pena! --------- Per info e prenotazioni contattare il rifugio 0585841972 e scrivere, per conoscenza, anche a naila.clerici@soconasincomindios.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.