Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla por... continua.

MACONDOSCUOLA - gite didattiche a Cascina Macondo primavera 2017
GITE DIDATTICHE A CASCINA MACO... continua.

SUL TAVOLO UN CAPPELLO - antologia haiku
Prenota in tempo (tiratura lim... continua.

UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' - progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiam... continua.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE CONCORSO HAIKU: DOMENICA 20 NOVEMBRE A CASCINA MACONDO
Organizza i tuoi impegni per e... continua.

VIAGGI FUORI DAI PARAGGI CON STAGE DI FORMAZIONE
STAGE DI FORMAZIONE: Organ... continua.

A PIEDI SCALZI - PRIMA RACCOLTA HAIKU 'NAKANISOTO' di Pietro Tartamella
A PIÈDI SCALZI - BAREFOOTED ... continua.

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Gente felice, di Francesco Palladino
Gente felice. / Sui crisante... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - RICERCA DI APPROVAZIONE, RICHIAMI
RICERCA DI APPROVAZIONE: "… ... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO LOLL /lɒl/ A) v. i. 1)... continua.


Utenti Frécciolenews

Giornata Nazionale del Camminare - Grande Traversata dell’Alto Astigiano sui sentieri di Don Bosco
Domenica 9 Ottobre 2016 , Gra... continua.

Lunedì 10 ottobre - Visita Guidata al Cimitero Monumentale di Torino
Lunedì 10 ottobre Tour al Cim... continua.

“Danze dal mondo per la scuola e l’animazione” - Cascina Marie - Bricherasio
8 e 9 ottobre 2016 presso “Cas... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Marco Cursi, riperc... continua.

Stage intensif au Bénin de Vincent Harisdo.
Ce stage de danse et de découv... continua.

Appuntamento per Protesta Contro oleodotto Standig Rock - Genova
L’associazione Hunkapi ha deci... continua.

Giornata FAI, FAIMARATHON a Boves (CN)
Domenica 16 ottobre, a Boves, ... continua.

Contro la pena di morte viva. Per il diritto a un fine pena che non uccida la vita. – a cura di Ristretti Orizzonti - Padova (parte 1)
Il 20 gennaio 2017, presso la ... continua.

Contro la pena di morte viva. Per il diritto a un fine pena che non uccida la vita. – a cura di Ristretti Orizzonti - Padova (parte 2)
… Ma poi un pensiero fisso ce ... continua.


CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla porta. Cerchiamo un esperto web master e un esperto programmatore, possibilmente residente nella zona di Torino-Asti-Cuneo, che a titolo di volontariato abbia voglia e piacere di darci una mano occupandosi del sito di Cascina Macondo. Possiamo offrire solo una buona visibilità. C'è qualcuno? Contattare Pietro: cell. 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com
torna su




MACONDOSCUOLA - gite didattiche a Cascina Macondo primavera 2017
GITE DIDATTICHE A CASCINA MACONDO ANNO 2018 da marzo a fine maggio: percorso di SCRITTURA CREATIVA e percorso di POETICA HAIKU per Scuole Elementari (classi 3° - 4° - 5°), Scuole Medie, Medie Superiori, Licei ------------ LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE per Scuole Elementari (classi 3° - 4° - 5°), Scuole Medie, Medie Superiori, Licei -------------- UN VIAGGIO TRA STORIE E ARGILLA per Scuole Elementari e Scuole Materne ------------------- WAKAN TANKA INDIANI DELLE PIANURE per Scuole Elementari e Scuole Materne ------------------------------ TUTTI I PERCORSI DIDATTICI SI SVOLGONO dalle ore 9.30 alle 15.30 ------- Costo invariato da quindici anni -------- gli stessi percorsi possono svolgersi, con opportune modifiche, anche presso la scuola -------------- SI CONSIGLIA DI PRENOTARE CON MESI DI ANTICIPO (settembre-ottobre)- Cascina Macondo sorge tra campi di grano e mais lungo la strada vecchia che da Riva porta a Poirino. D'inverno ancora vi si raccontano storie intorno al fuoco ------------- per informazioni dettagliate copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=56&Itemid=60
torna su




SUL TAVOLO UN CAPPELLO - antologia haiku
Prenota in tempo (tiratura limitata) la tua copia di SUL TAVOLO UN CAPPELLO antologia di 114 haiku selezionati al Concorso Internazionale Haiku di Cascina Macondo, edizione 2016. La cerimonia di premiazione è fissata per domenica 20 novembre 2016. COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1415:risultati-del-concorso-internazionale-haiku-di-cascina-macondo-anno-2016&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' - progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiamo ripreso l'attività 'GOOD MORNING POESIA' nel carcere di Saluzzo con i lettori volontari: Bruna Parodi, Carlotta Bava, Fiorenza Alineri, Gaia Napoli, Giusy Amitrano, Pietro Tartamella, Silvia Restagno. Puoi inviare una tua poesia, un breve racconto, una favola... contenuti e tematiche a piacere... testi non troppo lunghi, che a leggerli ad alta voce durino in media circa tre minuti... Se ti fa piacere li leggeremo con i detenuti, e per i detenuti, nei nuovi appuntamenti quindicinali di Good Morning Poesia all’interno del carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo (progetto OMNIA FABUTA ET ARTI-INTRAMUROS/EXTRAMUROS di Cascina Macondo. ------- Scrivi nella tua e-mail, nella riga “oggetto”, la frase: testo per Good Morning Poesia e in allegato (in formato word .doc) invia la tua poesia con il titolo e il tuo nome e cognome (o il testo di un autore che ami e vorresti far conoscere) --- PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUOBROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1362:una-tua-poesia-a-qgood-morning-poesiaq-nel-carcere-rodolfo-morandi-di-saluzzo-progetto-omnia-fabula&catid=102:news&Itemid=90 --------- info@cascinamacondo.com
torna su




CERIMONIA DI PREMIAZIONE CONCORSO HAIKU: DOMENICA 20 NOVEMBRE A CASCINA MACONDO
Organizza i tuoi impegni per essere presente alla cerimonia di premiazione del concorso haiku domenica 20 novembre 2016 a Cascina Macondo. Prenota in tempo l'antologia (tiratura limitata)SUL TAVOLO UN CAPPELLO ----------------------- PROGRAMMA: * inizio 14,30 puntuali * lettura ad alta voce intorno al fuòco degli Haikù classificati, a cura del Gruppo I NARRATORI DI MACONDO e del gruppo VÈRBAVÒX * dimostrazione e performance di TAIKO - tamburo giapponese. (Il TAIKO, strumento tradizionale, valorizza la bellezza e l’importanza dei silènzi del còrpo tanto quanto il suòno e il ritmo). * cottura Raku dal vivo dei manufatti prèmio * consegna dei prèmi e dell’antologìa SUL TÀVOLO UN CAPPÈLLO * thè, caffè, spicchio di torta per un momento conviviale * tèrmine della manifestazione ore 18,30 circa
torna su




VIAGGI FUORI DAI PARAGGI CON STAGE DI FORMAZIONE
STAGE DI FORMAZIONE: Organizziamo alcuni stage di formazione rivolti esclusivamente alle persone normodotate che intendono avvicinarsi al mondo della disabilità e desiderano entrare nella compagnia “VIAGGI FUORI DAI PARAGGI”. Un'introduzione, attraverso esperienze teorico-pratiche di teatro e danza, al lavoro che si affronterà durante l'anno...... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1417:viaggi-fuori-dai-paraggi-con-stage-di-formazione&catid=102:news&Itemid=90
torna su




A PIEDI SCALZI - PRIMA RACCOLTA HAIKU 'NAKANISOTO' di Pietro Tartamella
A PIÈDI SCALZI - BAREFOOTED - MIT NACKTEN FÜSSEN À PIEDS NUS - PEDIBUS NUDIS ----- 96 HAIKÙ RACCÒLTA NAKANISÒTO ----- accentazione ortoèpica lineare a cura di linear orthoepic accentuation by Piètro Tartamèlla ---- Edizioni Gióvane Holden – Collana Cascina Macondo ----- in copertina: manufatto in Ceràmica Rakuhaikù di Annamarìa Verrastro ---- traduzione in inglese: Antonèlla Filippi - traduzione in tedesco: Annètte Seimer - traduzione in francese: Floriàn Lasne - traduzione in latino: Arianna Sacerdòti e i suòi studènti del Dipartimento di Lèttere e Bèni Culturali - Seconda Università degli Studi di Nàpoli - Santa Marìa Capua Vètere (Casèrta, Italia): Filomèna Belardo, Giuseppina Belardo, Concètta Catone, Hilènia Celato, Terèsa Marìa Cesaro, Marta Compagnone, Chiara Comune, Federica Cotticèlli, Ròsa D’Agostino, Terèsa D’Anièllo, Natascia De Gennaro, Francesca Diana, Marialaura Di Nardo, Marìa Laura Fusco, Francesca Iòdice, Alèssia Gravina, Ilaria Licciardi, Marìa Clementina Marino, Lucrèzia Mancuso, Fedele Menale, Rossèlla Mezzacapo, Gaetano Pacìfico, Valentina Panarèlla, Manuèla Parlapiano, Grazia Pettrone, Antònio Riccio, Giovanna Riccitèlli, Rosanna Scialdone, Carmen Valentino, Antònia Vetrone ------ pagine: 196 ---- formato: cm 12,5 x 20 ---- costo euro 13 + contributo spese di spedizione ---- ISBN: 978-88-97773-30-6 ------ PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1379:a-piedi-scalzi-prima-raccolta-haiku-qnakanisotoq&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




I LIBRI DI CASCINA MACONDO e LA CERAMICA RAKU DI MACONDO
E' possibile: potresti pensare di regalare a un amico o a un parente un manufatto Raku o un Libro di poesie Haiku, perché no?. Un regalo diverso! Prendendo addirittura, come si suol dire, tre piccioni con una fava: 1) fai un regalo diverso - 2) fai conoscere ai tuoi amici e alla cerchia delle tue persone la poesia haiku e la ceramica Raku - 3) hai dato in modo indiretto un sostegno a Cascina Macondo e ai suoi progetti ---- VIENI A TROVARCI - SCEGLI IL TUO REGALO ---- tel 011-9468397 - 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com --------------------------------------- copia e incolla sul tuo browser il seguente link per accedere all'elenco dei libri di Cascina Macondo: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Gente felice, di Francesco Palladino
Gente felice. / Sui crisantemi bianchi / foto a colori. // (Francesco Palladino) --------------------- Saccheggiamo ancora una volta la bella e lunga pagina Face Book di Cascina Macondo, per commentare un componimento dedicato alla stagione dei crisantemi. Coincide con il periodo delle celebrazioni dei nostri cari che ci hanno lasciato. A causa di questa contemporaneità, in diverse parti d’Italia questi fiori sono visti come qualcosa di negativo, quasi di malaugurio. Le stesse “ragioni” per haijin cui la civetta viene accusata di portare iella, visto che il suo canto si leva di notte, quando si veglia qualche parente defunto. Mi appello a Ennio Flaiano che affermava “Non si deve credere alla superstizione, porta male”. Nell’aforisma del grande scrittore è messa alla berlina tutta una serie di pensieri dedicati alla iella. Esistono invece, nella realtà, circa quattrocento varietà di crisantemi, fiori bellissimi, che nei Paesi Scandinavi vengono visti come simbolo di allegria e partecipazione. Tanto che quando ci si reca in visita, si portano come omaggio alla padrona ci casa. Chi sosta su una tomba si raccoglie e si congiunge con il defunto, può anche parlargli. E lo fa con amore e spesso con ironia, quasi che possa essere ascoltato. Indipendentemente dai fiori che abbia portato. Ricordiamo un haiku di Anna Maria, che aveva deposto sulla lapide del padre delle gerbere rosse. Aveva ravvivato con esse l’amore e la gratitudine per tutto ciò che il genitore le aveva dato. Il nostro Francesco sente nell’animo la gioia di aver avuto al fianco chi l’ha lasciato. Vede intorno a sé il trascorrere del tempo, ormai le foto sulle lapidi sono tutte a colori. Solo quelle datate restano con la drammaticità del bianco e nero. Anche la morte si colora e le tonalità più belle sono quelle dell’animo di chi si reca al cimitero. ---- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - RICERCA DI APPROVAZIONE, RICHIAMI
RICERCA DI APPROVAZIONE: "… Quando noi Bipedi siamo intrappolati nella paura di essere diversi, significa che siamo alla ricerca di approvazione. Se le nuove idee rappresentano una minaccia può essere difficile per gli individui seguire le proprie verità personali". (Jamie Sams) -------------------------------------------------------------------------- RICHIAMI Gli indiani cacciatori fabbricavano con legni di betulla richiami per le daine. Ma poteva giungere un gatto selvatico che conosce bene il verso del daino. Un altro verso che i cacciatori indiani imitavano con cannucce di avena selvatica era quello dello scoiattolo. Il tempo migliore per cacciare gli scoiattoli era il mese di marzo, durante il disgelo. Gli scoiattoli a marzo scavano un cunicolo nella neve e fanno la loro prima apparizione. Hanno l'abitudine di ritrovarsi dall'alba sin verso le nove in uno stesso luogo. Bastava appostarsi per vederne a dozzine e catturarli. ------ pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO LOLL /lɒl/ A) v. i. 1) pendere; penzolare; pencolare; ciondolare; stare a penzoloni: (The dogs lay down, with lolling tongues = i cani stavano accucciati, con la lingua penzoloni); (The old man's head lolled forward in his sleep = la testa del vecchio addormentato pencolava) --- 2) stare rilassato (o in panciolle); sedere in modo scomposto; stare sdraiato --------------------- B) v. t. lasciar penzolare (la lingua); far pencolare, ciondolare (la testa) ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




Giornata Nazionale del Camminare - Grande Traversata dell’Alto Astigiano sui sentieri di Don Bosco
Domenica 9 Ottobre 2016 , Grande Traversata dell’Alto Astigiano - Vezzolano – Castelnuovo don Bosco – Mondonio – Colle don Bosco --- Appuntamento al Colle don Bosco, parcheggio della Basilica, entro le 8.30. Si raggiunge in bus il piazzale della Canonica di Vezzolano. Partenza da Vezzolano alle 9. Arrivo a Sant'Eusebio, Castelnuovo Don Bosco intorno alle 11, a Mondonio intorno alle 13. Sosta per pranzo al sacco, degustazione vini tipici e visita al borgo. Partenza da Mondonio ore 15. Arrivo alle 16.30 al Colle don Bosco. Chiusura della manifestazione ore 17 circa. ---- La camminata non presenta difficolta' particolari, si tratta in ogni caso di un percorso di circa 6 ore complessive in massima parte su sentieri e strade rurali, si raccomandano quindi abiti e scarpe idonei e si consiglia la partecipazione a persone sufficientemente allenate. ----- E' richiesta la prenotazione entro giovedi' 6 Ottobre, preferibilmente per e-mail all'indirizzo info@lacabalesta.it oppure telefonando allo 011.9872463 (segreteria telefonica). Si chiede ai partecipanti un contributo di euro 6 per il percorso in bus. In caso di maltempo la camminata verra' sospesa, con comunicazione entro venerdi' 7. Qualora non si raggiungesse un numero sufficiente di prenotazioni per l'impegno del bus, si proporra' un percorso alternativo ad anello.
torna su




Lunedì 10 ottobre - Visita Guidata al Cimitero Monumentale di Torino
Lunedì 10 ottobre Tour al Cimitero Monumentale di Torino - Simbologia dell'arte funeraria del Cimitero Monumentale di Torino - organizzata per il C.A.U.S. - Centro Arti Umoristiche e Satiriche, dall'Associazione Volonwrite. ----- L'evento è principalmente rivolto a tutte quelle realtà della città di Torino che si occupano di disabilità sensoriale, fisico motoria e intellettiva, L’iniziativa si svolgerà Lunedì 10 ottobre presso il Cimitero Monumentale di Torino, dalle 10 alle 12, e garantirà la sua presenzae Marco Alessandro Giusta, Assessore alle Pari Opportunità, con delega ai servizi cimiteriali. --- La visita è a cura di Raffaele Palma, esperto di umorismo e satira, ex docente presso la Facoltà di Magistero di Torino, corso di laurea in Pedagogia, promotore del seminario sulla “Terapia della risata ”presso la Facoltà di Medicina (Istituto di Farmacologia e Terapie Sperimentali), consulente del Comune di Torino per l'Assessorato all'Istruzione (area materna, elementare, medie e corsi di aggiornamento per insegnanti) nel settore dello humour. --- Inoltre, sarà girato un video dell'incontro, che successivamente sarà divulgato sui canali multimediali dell’Associazione Volonwrite e del CAUS, per questo si chiede il permesso alla ripresa da parte degli ospitanti. - Associazione Volonwrite [mailto:volonwrite@libero.it]
torna su




“Danze dal mondo per la scuola e l’animazione” - Cascina Marie - Bricherasio
8 e 9 ottobre 2016 presso “Cascina Marie” Str. Avaro, 4 – Bricherasio (To) “Danze dal mondo per la scuola e l’animazione” Seminario per insegnanti, animatori ed educatori con FRANCE BOURQUE-MOREAU, danzatrice e animatrice di stages di formazione pedagogica a livello internazionale. --- Balli infantili e balli per adulti provenienti da diversi Paesi del mondo con interessanti spunti didattici. La danza è da sempre un importante mezzo di aggregazione. Offre importanti contributi allo sviluppo della coordinazione psicomotoria, della lateralità e dell’organizzazione spazio-temporale e permette di lavorare sulla musica e sul senso del ritmo. --- Il seminario proporrà un programma adatto a diversi ambiti educativi: scuola materna ed elementare, laboratori con persone disabili e situazioni generiche di animazione. L’approccio alla danza di France è immediato e coinvolgente. La sua proposta delle danze segue un percorso didattico che passa attraverso diversi gradi di difficoltà, fornendo esempi di esecuzione della danza dalla sua forma più semplice a quella più articolata. --- France Bourque-Moreau (Québec – Canada) Artista di danza tradizionale, è stata danzatrice e consigliere artistico per dodici anni dell’ensemble folkloristico Les Gens de mon Pays. Dal 1973 cura l’animazione di giovani e donne e stages di formazione pedagogica in abito scolastico e ricreativo. Il suo atelier Danse, 'mon coeur danse! (Danza, il mio cuore danza!)' è riconosciuto dal ministero della Cultura e delle Comunicazioni del Québec nel quadro del programma degli incontri su cultura ed educazione. --- Organizzazione a cura del Centro Pedagogico di Danza e cultura popolare e Associazione JOHN O'LEARY. Contributi richiesti: Per il seminario: € 60, pasto: € 15. Info e iscrizione: Maria Baffert 349.1815715, mariabaffert@yahoo.it o Flora Sarzotti 339.8367736, info@florasarzotti.it
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Marco Cursi, ripercorre la storia delle principali forme librarie dall'antichità romana fino a oggi attraverso le innovazioni che si sono succedute nei supporti (legno, papiro, membrana, carta), nelle tipologie (tabula, rotolo, codice, libro a stampa), nelle figure professionali impegnate nella produzione (copista, miniatore, compositore, tipografo), nelle pratiche di elaborazione, ricezione e circolazione del testo presso il pubblico dei lettori: “Le forme del libro” (Ed. Il Mulino) - LIBRO DEL GIORNO. Era il 1980. Per Bruno ed Emma quello è stato l''anno brutale', l'anno in cui loro, i figli, si sono ritrovati a raccogliere i cocci di una famiglia distrutta e riempire i vuoti sostenendosi a vicenda, mentre i genitori e il mondo intero andavano alla deriva. Adesso sono grandi, Emma è diventata mamma, Bruno si occupa di impianti fotovoltaici e cammina sui tetti scrutando le finestre dei palazzi di fronte cercando di immaginare la vita delle altre famiglie, quelle felici. Marco Franzoso “Mi piace camminare sui tetti” (ed. Rizzoli) --------- Giovedì. Un'adozione non è una gravidanza. I genitori adottivi non sentono cuoricini che battono, piedini che scalciano. Il bambino o la bambina vengono consegnati loro già equipaggiati. A un tratto la bambina è lì, è cresciuta con altri, ha fatto esperienze che tu non conosci né ti potranno essere raccontate per intero, perché quanti possono serbare ricordi nitidi di quando avevano tre, cinque o sei anni? Venanzio Raspa “Le buste di Mimì” (ed. Quodlibet) - LIBRO DEL GIORNO. La vita di un professore non è mai facile: la noia nello sguardo degli studenti, la loro smania di guardare i cellulari durante la lezione, l'aria che, tra ormoni e finestre chiuse, si fa ben presto irrespirabile. E in più la consapevolezza che 'gli studenti che vanno bene avrebbero buoni voti con qualunque insegnante; quelli che vanno male invece vanno male con te'. Gian Mario Villalta “Scuola di felicità” (ed. Mondadori) ---------- Venerdì. LIBRO DEL GIORNO. Sino al giorno della Tragedia, c'erano due famiglie Goldman. I Goldman di Baltimore e i Goldman di Montclair. Di quest'ultimo ramo fa parte Marcus Goldman, il protagonista di La verità sul caso Harry Quebert. I Goldman di Montclair, New Jersey, sono una famiglia della classe media e abitano in un piccolo appartamento. I Goldman di Baltimore, invece, sono una famiglia ricca e vivono in una bellissima casa nel quartiere residenziale di Oak Park. Joel Dicker “Il libro dei Baltimore” (Ed. La nave di Teseo). -------- Da lunedì alle 17.00 Massimo Popolizio leggerà Ad alta voce “Una vita violenta” di Pier Paolo Pasolini ------------ fahre@rai.it
torna su




Stage intensif au Bénin de Vincent Harisdo.
Ce stage de danse et de découverte est proposé du 09 au 16 et 16 au 23 et 23 au 30 avril 2017. La danse sera un support à la rencontre et à la découverte. 2 formules sont proposées en fonction des envies de chacun: * FORMULE STAGE DE DANSE AFRICAINE (ET/OU PERCUSSIONS) ET ESCALES CULTURELLES : avec Vincent HARISDO et des groupes folkloriques et ritualistes locaux. - * FORMULE FORMATION MASTER CLASS « LES RACINES AFRICAINES DE LA DANSE : - Danse Jazz / Modern Jazz / Afro Jazz / Danse contemporaine / Danse Africaine avec Vincent HARISDO (Bénin) et invités… ----------- En parallèle des stages aura lieu l’événement « SEUL(S) EN SCÈNE – LA DIASPORA EN SCÈNE AU BÉNIN ». Des spectacles seront proposés en soirée par les artistes présents sur les stages et les par des groupes locaux. ------- Réservations : Les billet d’avion seront à votre charge (Air France, Royal Air Maroc, Turkish Airlines, Brussel Airlines) Inscriptions par mail ou papier libre: Association Dju Dju 5, place du foirail 64000 PAU contactdjudju@neuf.fr
torna su




Appuntamento per Protesta Contro oleodotto Standig Rock - Genova
L’associazione Hunkapi ha deciso di supportare la protesta di Standing Rock e di moltissime altre Nazioni Native contro l’oleodotto chiamato “Pipe Line”, che dovrebbe attraversare le terre tribali della Riserva Lakota Hunkpapa in Nord Dakota. Sulla falsariga dell’iniziativa a supporto del movimento canadese “Idle no more”, l’associazione propone per domenica 9 Ottobre alle ore 10.00 un appuntamento al porto antico (sotto il Bigo) di Genova per scattare una foto dietro allo striscione di Hunkapi. La foto verrà poi pubblicata sui social di Hunkapi e verrà inviata ai contatti Nativi. Chi per motivi vari, non avesse modo di intervenire, potrebbe scattarsi una foto con un manifesto riportante la scritta: “I stand with the Standing Rock Protesters” (= Io supporto i manifestanti di Standing Rock) ed inviarla. Tutte le foto verranno pubblicate insieme alla foto di gruppo. associazione.hunkapi@gmail.com info@hunkapi.it -------- Notizia segnalata da Dr. Naila Clerici, Redazione di TEPEE, Direttrice responsabile ed editoriale, Via San Quintino 6, 10121 Torino, cell. 3478207381
torna su




Giornata FAI, FAIMARATHON a Boves (CN)
Domenica 16 ottobre, a Boves, in occasione della giornata FAI, FAIMARATHON, apertura straordinaria con eventi culturali e visite guidate nei beni più apprezzati della città: il Santuario della Madonna dei Boschi, la Cappella di San Francesco, l'ex Confraternita di Santa Croce; saranno inoltre straordinariamente aperte Villa Berrini e Villa Moschetti. ----- per info: 0171/391834 – 0171/391850.
torna su




Contro la pena di morte viva. Per il diritto a un fine pena che non uccida la vita. – a cura di Ristretti Orizzonti - Padova (parte 1)
Il 20 gennaio 2017, presso la Casa di reclusione di Padova, è organizzata una giornata di dialogo con ergastolani, detenuti con lunghe pene, loro famigliari. ------ Da tempo la redazione di Ristretti Orizzonti pensava a una giornata di dialogo su questi temi, che avesse per protagonisti anche figli, mogli, genitori, fratelli e sorelle di persone condannate a lunghe pene, perché solo loro sono in grado di far capire davvero che una condanna a tanti anni di galera o all’ergastolo non si abbatte solo sulla persona punita, ma annienta tutta la sua famiglia. ----- Oggi però forse sono più i motivi che ci spingerebbero a non organizzare quella giornata, che quelli che ci incoraggiano a promuoverla. Non vorremmo organizzarla: 1) perché in carcere troppo spesso si fanno un passo avanti e poi tre indietro. È il caso della nostra redazione, che stava facendo una esperienza importante di lavoro in comune tra detenuti di Alta Sicurezza e detenuti di Media Sicurezza, e di confronto con il mondo esterno (più di seimila studenti che entrano in carcere ogni anno) che costringe tutte le persone detenute ad avere uno sguardo critico sul proprio passato. Ma proprio pochi giorni fa il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria ha sospeso le attività dove detenuti AS e detenuti comuni stavano insieme e ricostituito i soliti ghetti dei circuiti di Alta Sicurezza, dove di fatto non c’è nessuna possibilità di cambiamento. Abbiamo chiesto con forza di continuare la nostra esperienza, e di far tornare in redazione i detenuti AS che ormai ne fanno parte da tempo, e vogliamo sperare che la nostra richiesta verrà davvero accolta, ma bisogna sempre vigilare e combattere per cambiare le cose, e le cose nei circuiti di Alta Sicurezza da troppo tempo sono ferme, chiuse, immutabili; 2) perché Ristretti Orizzonti sta letteralmente morendo per mancanza di risorse per continuare le sue battaglie e probabilmente alle Istituzioni non gliene frega niente di una esperienza, che fa riflettere su un modello di pena che ha al centro meno carcere e più sicurezza per la società; 3) perché siamo anche noi intrappolati in questa logica che 'i tempi non sono maturi' per parlare di abolizione dell’ergastolo, e quindi non ci crediamo abbastanza, non abbiamo abbastanza coraggio. ---------- (… segue)
torna su




Contro la pena di morte viva. Per il diritto a un fine pena che non uccida la vita. – a cura di Ristretti Orizzonti - Padova (parte 2)
… Ma poi un pensiero fisso ce l’abbiamo, ed è quello che ci spinge a fare comunque qualcosa: non vogliamo abbandonare quelle famiglie, non vogliamo far perdere loro la speranza. Allora il 20 gennaio invitiamo a dialogare, con le persone condannate a lunghe pene e all’ergastolo e i loro figli, mogli, genitori, fratelli e sorelle: - parlamentari che si facciano promotori di un disegno di legge per l’abolizione dell’ergastolo e che si attivino per farlo calendarizzare, o che comunque abbiano voglia di confrontarsi su questi temi; - uomini e donne di chiese e di fedi religiose diverse, perché ascoltino le parole del Papa, che ha definito l’ergastolo per quello che è veramente: una pena di morte nascosta; - uomini e donne delle istituzioni, della magistratura, dell’università, dell’avvocatura, intellettuali, esponenti del mondo dello spettacolo, della scuola, cittadini e cittadine interessati. ----------- Non vogliamo aver paura di parlare apertamente di abolizione dell’ergastolo, di quello ostativo ma anche di quello 'normale', perché il fine pena mai non può in nessun caso essere considerato 'normale'. Ma non vogliamo neppure avere solo obiettivi alti, e poi dimenticarci di come vivono le persone condannate all’ergastolo o a pene lunghe che pesano quanto un ergastolo. È per questo che proponiamo di dar vita a un Osservatorio, su modello di quello sui suicidi: - per vigilare sui trasferimenti da un carcere all’altro nei circuiti di Alta Sicurezza; - per mettere sotto controllo le continue limitazioni ai percorsi rieducativi che avvengono nelle sezioni AS (poche attività, carceri in cui non viene concesso l’uso del computer, sintesi che non vengono fatte per anni); - per monitorare la concessione delle declassificazioni, che dovrebbe essere, appunto, non vincolata a relazioni sulla pericolosità sociale che risultano spesso stereotipate, con formule sempre uguali e nessuna possibilità, per la persona detenuta, di difendersi da accuse generiche e spesso prive di qualsiasi riscontro. Nessuno sottovaluta il problema della criminalità organizzata nel nostro Paese, e il ruolo delle Direzioni Antimafia, ma qui parliamo di persone in carcere da decenni, già declassificate dal 41 bis perché 'non hanno più collegamenti con le associazioni criminali di appartenenza', e parliamo di trasferirle da un circuito di Alta Sicurezza a uno di Media Sicurezza, non di rimetterle in libertà; - per accogliere le testimonianze e le segnalazioni dei famigliari delle persone detenute, che non trovano da nessuna parte ascolto: - per raccogliere sentenze e altri materiali, fondamentali per non farsi stritolare da anni di isolamento nei circuiti di Alta Sicurezza e per spingere la Politica a occuparsi di questi temi con interrogazioni e inchieste; - per cominciare a mettere in discussione, finalmente, il regime del 41 bis con tutta la sua carica di disumanità; - per rendere tutto il sistema dei circuiti di Alta Sicurezza e del regime del 41 bis davvero TRASPARENTE. ------------ Di tutto questo vorremmo parlare il 20 gennaio a Padova, ma non vi chiediamo semplicemente di aderire a una nostra iniziativa. ------------ Vi chiediamo di promuovere con noi questa Giornata, di lavorare per la sua riuscita, di prepararla con iniziative anche in altri luoghi e altre date, e soprattutto di fare in modo che non finisca tutto alle ore 17 del 20 gennaio, ma che si apra una stagione nuova in cui lavoriamo insieme perché finalmente 'i tempi siano maturi' per abolire l’ergastolo e pensare a pene più umane. ------------ La redazione di Ristretti Orizzonti www.ristretti.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.