Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

CERCASI LETTORI VOLONTARI PER GOOD MORNING POESIA - scadenza 10 dicembre
Dopo tre anni di esperienza n... continua.

ADOTTA UN FILO D'ERBA
Più di 500 giovani sono stati ... continua.

CAPODANNO 2016-2017 - BAGNA CAUDA SOLIDALE A CASCINA MACONDO
A CASCINA MACONDO una sera d’i... continua.

FORMAZIONE DANZA TEATRO A CASCINA MACONDO - sabato 17 DICEMBRE 2016
percorsi di formazione di DA... continua.

RCT - RESOCONTO CERIMONIA DI PREMIAZIONE - CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - anno 2016
E' on line sul sito di Cascina... continua.

LASTRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO AL TEATRO BOSSATIS - Volvera (TO) - sabato 10 dicembre 2016
PAROL - scrittura e arti nelle... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - POPOLO DI PIETRA - Preghiera degli Indiani d'America
POPOLO DI PIETRA: ... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - LA MELA E L’ACETO DI MELE, PANACEE UNIVERSALI – prima parte
La mela, per le sue eccezi... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO WRITHE, TO QUAVER
TO WRITHE /raɪð/ v. i.... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Peggy Sue e gli invisìbili. Il sonno del demònio” di Serge Brussolo
Le còse andàvano male. Un’oscu... continua.


Utenti Frécciolenews

Cineforum a Tofori (Lucca)
Sabato 10 dicembre, alle ore 2... continua.

I 50 docenti eccellenti finalisti all'Italian Teacher Prize
Italian Teacher Prize è il Pre... continua.

Spettacolo "Le Avventure di Don Chisciotte" - Torino
Venerdi 16 Dicembre 2016 ore 1... continua.

Natale an Soran - Vezzolano (AT)
Anche quest'anno nei giorni 8 ... continua.

*Laboratorio di Origami per il Natale* - Sakura - Torino
Venerdì 16 Dicembre dalle ore ... continua.

John O'Leary - Prossimi Bal Folk a gennaio - Philippe Plard - Blu L'azard - Torino
Due fantastici balli a ... continua.

Un uomo ombra semilibero (parte prima)
Oggi è uno dei giorni più bell... continua.

Un uomo ombra semilibero (parte seconda)
Osservo il muro di cinta. Per ... continua.


CERCASI LETTORI VOLONTARI PER GOOD MORNING POESIA - scadenza 10 dicembre
Dopo tre anni di esperienza nel carcere Rodolfo Morandi di Saluzzo con il progetto europeo PAROL, e in attesa del progetto OMNIA FABULA, Cascina Macondo ritiene di continuare per l’anno 2017 le letture ad alta voce di GOOD MORNING POESIA ---------------- CERCASI LETTORI VOLONTARI PER UN IMPEGNO DI UNA DOMENICA ALMESE ------------------------- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER TUTTE LE INFORMAZIONI DETTAGLIATE: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1432:cercasi-lettori-volontari-per-good-morning-poesia&catid=102:news&Itemid=90
torna su




ADOTTA UN FILO D'ERBA
Più di 500 giovani sono stati coinvolti nella produzione di favole. Cascina Macondo ritiene di non dover disperdere questo grande patrimonio di relazioni! ADOTTA UN FILO D'ERBA!!! - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1436:adotta-un-filo-derba&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CAPODANNO 2016-2017 - BAGNA CAUDA SOLIDALE A CASCINA MACONDO
A CASCINA MACONDO una sera d’inverno… LA NOTTE DI CAPODANNO 2016/2017: BAGNA CAUDA SOLIDALE -------- una cara amica, esperta e appassionata, preparerà una STRAÙLTRASPECIALÌSSIMÌSSIBÈRRIMA BAGNA CAUDA, E NON SOLO..! (antipasto flan di zucca, insalata russa invernale, tomini con bagnetto, vino, quiche varie, frittatine alla menta, macedonie, dolce, spumante, panettone, caffè, rotolini di gag…) -------------- Tutti i partecipanti porteranno SPLENDIDI ORTAGGI (a scelta libera), e il proprio personale tegamino di coccio con relativo fornelletto e, ovviamente, 30 EURO A TESTA (pari all’adozione di 6 fili d’erba) A SOSTEGNO DEL PROGETTO “OMNIA FABULA ET ARTI INTRAMUROS/EXTRAMUROS” ------------------------ tra un ortaggio e l’altro una poesia, un vino, una favola ...... il fuoco acceso nel camino del salone Gibran ...... <<<<<< SABATO 31 DICEMBRE 2016 ALLE ORE 20.00 >>>>>>> obbligatoria la prenotazione entro il 20 dicembre: info@cascinamacondo.com
torna su




FORMAZIONE DANZA TEATRO A CASCINA MACONDO - sabato 17 DICEMBRE 2016
percorsi di formazione di DANZA E TEATRO FISICO 2016 – 2017 finalizzati all’integrazione della DISABILITÀ & NORMALITÀ condotte da Nagi Tartamella, Florian Lasne -------------------------- PROSSIMO APPUNTAMENTO SABATO 25 FEBBRAIO 2017 A CASCINA MACONDO -------------------------- Le giornate di formazione vogliono essere l'occasione di creare un gruppo di lavoro interessato ad incontrare il mondo della disabilità attraverso i linguaggi del teatro e della danza. Parallelamente agli incontri con i ragazzi disabili, ci sembra importante dedicare un laboratorio agli adulti normodotati per permettere loro di immergersi in prima persona in un lavoro creativo ed espressivo, al fine di acquisire delle competenze di base nell'ambito del teatro sociale e della danza. L'acquisizione di tali competenze permetterà di accompagnare le persone disabili attraverso “l'azione teatrale e danzata” con maggiore prontezza e disponibilità. Darà inoltre la possibilità di dare forma alla propria creatività, di apprendere delle tecniche per la creazione di materiale scenico, di imparare giochi ed esercizi teatrali di gruppo da poter riutilizzare in altri contesti --------------------------------- per altre informazioni COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1433:formazione-danzateatro-integrazione-normalita-a-disabilita&catid=102:news&Itemid=90
torna su




RCT - RESOCONTO CERIMONIA DI PREMIAZIONE - CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - anno 2016
E' on line sul sito di Cascina Macondo il resoconto con documentazione fotografica della Cerimonia di Premiazione del Concorso Internazionale Haiku in Lingua Italiana di Cascina Macondo, anno 2016, 14° edizione. In una bella giornata ricca di atmosfere si sono incontrati appassionati di haiku....... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1441:rct-resoconto-cerimonia-di-premiazione-concorso-internazionale-haiku-2016&catid=102:news&Itemid=90
torna su




LASTRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO AL TEATRO BOSSATIS - Volvera (TO) - sabato 10 dicembre 2016
PAROL - scrittura e arti nelle carceri - oltre i confini, oltre le mura ----------------- IL COMUNE DI VOLVERA E CASCINA MACONDO PRESENTANO: LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO - I DETENUTI RACCONTANO - a cura di Pietro Tartamella ----------- antologia di diari, riflessioni, racconti, poesie, haiku, cut-up dei detenuti della casa di reclusione di alta sicurezza “Rodolfo Morandi” - Saluzzo e della casa circondariale “Lorusso-Cutugno” - Torino ------- Giovane Holden Edizioni - Collana Cascina Macondo <<<<<<<< SABATO 10 DICEMBRE 2016, ORE 21.00 - NELL'AMBITO DEL FESTIVAL DEL LIBRO E DELLA MUSICA >>>>>>> TEATRO BOSSATIS Via Ponsati, 69 - VOLVERA (TO) ------------- CITTADINI LIBERI PRESTANO LA LORO VOCE AI DETENUTI - presentazione di brani a cura dei LETTORI DI VOLVERA ------------ ingresso gratuito – la cittadinanza è invitata
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - POPOLO DI PIETRA - Preghiera degli Indiani d'America
POPOLO DI PIETRA: Popolo di Pietra, Esseri Silenziosi / che custodite le memorie della Terra, / spiegateci perché siamo qui, / raccontateci la verità che serbate nel cuore. / Le conchiglie vostre parenti / ci fanno ascoltare i loro sussurri / le loro storie di mare. / Insegnateci anche voi le antiche virtù, / la saggezza che non muore. / Udire, discernere, capire. / Così potremo costruire un futuro / di preghiera / di ringraziamento. / Popolo di Pietra / noi vi ascolteremo / porgendovi l’orecchio, / porgendovi il cuore. // (Preghiera degli Indiani d'America) ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - LA MELA E L’ACETO DI MELE, PANACEE UNIVERSALI – prima parte
La mela, per le sue eccezionali caratteristiche organolettiche, oltre ai molteplici impieghi in cucina e in pasticceria presenta particolari virtù che ne fanno uno dei frutti più conosciuti e apprezzati, più richiesti e consumati. La mela è certamente il frutto meglio digerito dal sano e dal malato. Fin dai tempi remoti le virtù salutari di questo frutto sono state intuite e sfruttate dall'uomo. La pomata, parola che è sinonimo di medicamento, deriva appunto da “pomo”, cioè mela. Questo toccasana era costituito da mele, la cui polpa veniva schiacciata e mescolata con grasso di maiale: presentava una buona azione battericida e veniva applicata sulle ferite purulente, le piaghe e le ragadi. La mela grattugiata è un ottimo rimedio sia per i bambini sia per gli adulti affetti da dissenteria; se invece viene utilizzata sotto forma di sciroppo esercita una blanda azione lassativa. Per il suo contenuto in ferro facilmente assimilabile è di grande giovamento nella cura della anemia infantile. Il succo di mela è particolarmente indicato nei casi di gotta e per neutralizzare l'eccessiva acidità dell'organismo derivata dalla alimentazione protratta con prodotti a base di carne. La dieta a base di riso con mele è indicata per la cura dell'ipertensione. La mela rappresenta uno dei pochi frutti che possono essere consumati anche da persone affette da diabete o da malattie cardiorenali. Le numerose vitamine e gli acidi organici contribuiscono a combattere le tossine batteriche e altri fattori tossici formatisi in seguito alla assunzione di farmaci. La presenza di vitamina C, oltre all’azione antiscorbutica, aumenta la resistenza dell'organismo alle infezioni. Le mele facilitano la ritenzione del calcio da parte dell'organismo; consumate direttamente svolgono una ottima azione di igiene della bocca e di pulizia dei denti. Qualche ricetta: CONTRO L'ARTRITE Preparare una tisana lasciando in infusione per 30 minuti 3 mele con la buccia, affettate e messe in un litro di acqua bollente; si beve durante la giornata. CARIE DENTARIA Mangiare un paio di mele al giorno. Per i bambini è un esercizio molto utile per l'igiene e la bellezza dei denti. BRUCIORE GASTRICO Dipende spesso da iperacidità gastrica. Consumando 5-6 mele al giorno ricche di pectina l'acidità del succo gastrico viene neutralizzata. DIARREA Per i problemi intestinali dei piccoli e dei grandi la cura più idonea è alimentarsi un intero giorno con mele grattugiate. ECZEMA DA DETERSIVI Si può trattare facendo lavaggi continui della parte colpita con un decotto di semi di mela cotogna. Il decotto si prepara facendo bollire 50 g di semi in 100 ml di acqua per 10 minuti. GOLA IRRITATA Si può curare facendo frequenti gargarismi con la mucillaggine dei semi di mela: si prepara mettendo in infusione per 12 ore un cucchiaio di semi in una tazza di acqua bollente; filtrare e utilizzare la mucillagine che ne esce. INSONNIA Si può trattare con un infuso preparato con 10 g di semi di mela in 100 ml d’acqua bollente mescolata con una quantità uguale di acqua distillata di fiori d'arancio. Lasciare in infusione per 10 minuti, poi bere e… buon riposo! (fine della prima parte) ---- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO WRITHE, TO QUAVER
TO WRITHE /raɪð/ v. i. 1) (reggenza: to writhe in + sost.) contorcersi; dimenarsi; dibattersi; torcersi: (The snake was writhing in the throes of death = la serpe si torceva negli spasimi della morte) --- 2) (fig.) (reggenza: to writhe with + sost.) fremere; essere offeso; sentirsi ferito (fig.): (to writhe with shame = fremere di vergogna) -------------------------------------------------------------------------- TO QUAVER /ˈkweɪvər/ v. i. tremolare; tremare; vibrare: (His voice quavered and broke = la voce gli è tremata e poi si è rotta) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Peggy Sue e gli invisìbili. Il sonno del demònio” di Serge Brussolo
Le còse andàvano male. Un’oscura minaccia incombeva sulla famiglia Fairway come un avvoltoio che volteggia nel cièlo fissando la sùa prèda. Una sera Barney, il padre di Peggy Sue -, che di mestière faceva il carpentière e lavorava in equilibrio su delle travi metàlliche a cènto mètri d’altezza, ritornò a casa pàllido come un lenzuòlo. “Non capisco còsa è succèsso òggi,” farfugliò “a un cèrto punto hò avuto come la sensazione che qualcuno cercasse di spìngermi nel vuòto. Èro in pièdi su una putrèlla, osservando il marciapiède della 22° strada, quando hò sentito dùe mani che si poggiàvano sulle mìe scàpole… Non hò mai avuto le vertìgini in vita mìa, ma stavòlta – per la misèria! – hò davvero creduto di potér precipitare. Quando pòi mi sono voltato, diètro di me non c’èra nessuno. Non capisco un bèl niènte. Starò forse diventando tròppo vècchio per questo mestière?” Mentre la mamma e Julia lanciàvano gridolini di stupore, Peggy Sue rifletteva. Aveva le idèe molto chiare su ciò che per pòco non èra succèsso. Èra sémplice: gli Invisìbili avévano tentato di uccìdere sùo padre. Me l’aspettavo, pensò. Non hanno digerito la disfatta subita nella vicènda del sole blu, stanno cercando di vendicarsi. Da quando la famiglia aveva abbandonato la vècchia roulotte per sistemarsi in città, Peggy non aveva notato alcuna traccia di attività “invisìbile” nelle vicinanze, il che èra insòlito; l’istinto le suggeriva che i suòi vècchi nemici dovévano per fòrza nascóndersi nei dintorni. Hanno cambiato strategìa, diceva tra sé. Dèvo stare in guardia. (Serge Brussolo) ------- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




Cineforum a Tofori (Lucca)
Sabato 10 dicembre, alle ore 20.30, a Tofori (Lucca) appuntamento al cineforum con il film “Verso il sole” ----- Verso il sole, Sunchaser, Michael Cimino. Brandon «Blue» Monroe è un giovane navajo di sedici anni che sta scontando una duplice condanna per omicidio. Quando scopre che il tumore incurabile di cui è affetto non gli lascia che un mese di vita, decide che la sua unica speranza è quella di raggiungere un lago situato tra le montagne sacre di cui tempo prima gli ha parlato un antico sciamano. Preso in ostaggio il suo medico curante, il dottor Michael Reynolds, intraprenderà insieme a lui un lungo viaggio che lo condurrà attraverso i deserti dello Utah e dell’Arizona fino ai monti del Colorado: un vero e proprio percorso iniziatico e spirituale che cambierà le vite di entrambi. ---- Si propone apericena alle ore 19. ----- A chi aderirà verrà comunicato l’indirizzo preciso ----- info. Dr. Naila Clerici, Redazione di TEPEE, Direttrice responsabile ed editoriale, Via San Quintino 6 10121 Torino, cell. 3478207381, soconasincomindios.it, tepee.ideasolidale.org, facebook.com/pages/Soconas-Incomindios/
torna su




I 50 docenti eccellenti finalisti all'Italian Teacher Prize
Italian Teacher Prize è il Premio Nazionale Italiano, gemellato con il Global Teacher Prize la cui finalità è di individuare l’insegnante migliore capace di trasmettere il sapere e la passione per lo studio ai suoi studenti in maniera innovativa, a dispetto delle difficoltà e della scarsità di mezzi. Il Premio nazionale è volto a valorizzare il ruolo strategico che i docenti rivestono nella vita dei giovani, cittadini del futuro. Il Premio è ormai in fase avanzato, in quanto sono state già presentate e vagliate le circa 11.000 candidature e auto candidature. Secondo quando indicato dall’apposita nota ministeriale, infatti, una prima selezione è stata effettuata in base alle domande poste nella scheda di adesione che i docenti, auto candidati o indicati da terzi, hanno compilato inviato. Tramite questa prima selezione, sono stati individuati 50 finalisti, tra i quali verranno poi selezionati da una Giuria Nazionale i 5 docenti che saranno premiati. Anna Alemanno, Istituto Superiore (St.) Amedeo Voltejo Obici – Oderzo; Daniela Ambrosi, Liceo Scientifico G. Galilei – Perugia; Roberto Antiga, I.C. n. 6 - La Spezia; Dianora Bardi, Liceo Scientifico Filippo Lussana – Bergamo; Annamaria Berenzi, I.I.S. Castelli – Brescia; Elia Bombardelli, Arcivescovile Dame Inglesi – Rovereto; Serafino Caloi, IC Tregnago Badia Calavena – Tregnano; Riccardo Canesi, I.I.S. D. Zaccagna – Carrara; Gaia Capecchi, Scuola Secondaria I grado F. M. Zanotti – Bologna; Lorella Carimali, Liceo Scientifico Vittorio Veneto – Milano; Rossana Cavaliere, I.S.I.S. Gramsci Keynes – Prato; Teresa Cecchi, I.T.I.S. G. e M. Montani – Fermo; Luca Chiesi, I.I.S. Silvio D'Arzo - Montecchio Emilia; Paolo Cutini, Convitto Nazionale Regina Elena – Anagni; Alessandra D'Epiro, IPSSEOA Marco Gavio Apicio – Anzio; Daniela Di Donato, I.C. Parco della Vittoria – Roma; Anna Rita Di Paolo, I.C. Tivoli IV Vincenzo Pacifici – Lanciano; Gianluca Farusi, I.T.I.S. G. Galilei – Avenza; Daniela Ferrarello, IPSSAR Karol Wojtyla – Catania; Lara Ferrari, I.C. Polo 2 – Veglie; Marco Ferrari, Liceo M. Malpighi – Bologna; Damiano Folli, S. M. S. T. Franchini - Sant'Arcangelo di Romagna; Consolata Maria Franco, Istituto Penale Minorile – Nisida; Alessandra Frigerio, Liceo Classico G. Carducci – Milano; Antonio Fundarò, I.C. Carini Guttuso Villagrazia Guttuso – Carini; Massimo Gallorini, I.T.I.S. G. Galilei – Arezzo; Federica Garzetti; Collegio Arcivescovile Celestino Endrici – Trento; Dario Gasparo, I.C. Valmaura – Trieste; Laura Giovanna Giovine, Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci - Reggio Calabria; Sabrina Innocenti, Liceo Ginnasio Statale Umberto I – Napoli; Daniele Manni, I.I.S.S. Galilei-Costa – Lecce; Elisa Mariottini, I.I.S. Campus dei Licei M. Ramadù – Cisterna; Paola Massalin, I.C. Calamandrei – Firenze; Giuseppe Paschetto, I.C. - Valle Mosso; Anna Pascucci, Liceo Scientifico G. Salvemini – Sorrento; Maria Stella Perrone, I.I.S. A. Castigliano – Asti; Armando Persico, I.T.C. San Paolo - San Paolo d'Argon; Francesco Pugliese, Liceo F. Filzi – Rovereto; Amelia Ravallese, Liceo E. Pestalozzi - San Severo; Andrea Rosati, I.I.S. 'Virginio Bonifazi' - Civitanova Marche; Maria Lina Saba, I.T.C.G. E. Fermi – Pontedera; Lucia Santarsiero, I.I.S. G. Gasparini – Melfi; Flavio Scaglione, IPSSAR Sonzogni – Nembro; Remo Scavello, I.T.I. A. Monaco – Cosenza; Antonio Silvagni, I.I.S. Leonardo Da Vinci – Arzignano; Paola Spinelli, I.C. Sinopoli Ferrini – Roma; Francesco Paolo Tanzj, I.S.I.S. G. N. D'Agnillo – Agnone; Mariangela S. Testa, Liceo Scientifico G. Galilei – Catania; David Toro, Liceo Scientifico Severi – Frosinone; Domenico Villani, I.I.S. A. Sacco - Sant'Arsenio ------ Al primo classificato, ossia al miglior docente italiano, verrà assegnato un premio di 50.000 euro, destinato alla scuola in cui opera per la realizzazione di attività e progetti promossi e coordinati dagli insegnanti premiati. Agli altri quattro docenti finalisti andrà un premio di 30.000 -----info@schoolbox.it
torna su




Spettacolo "Le Avventure di Don Chisciotte" - Torino
Venerdi 16 Dicembre 2016 ore 18,00 presso il Teatro Bell'Arte - via Bellardi 116, Torino - a grande richiesta , dopo l'enorme successo di pubblico e critica, la RAF 'La Coccinella' metterà in scena la replica del grande spettacolo 'Le avventure di DON CHISCIOTTE' liberamente tratto dal romanzo di Miguel De Cervantes, Sarà l'occasione per scambiarci gli auguri di Natale davanti ad un gustosissimo rinfresco!!! Siete invitati!!! E' gradita conferma al numero 011/01131459
torna su




Natale an Soran - Vezzolano (AT)
Anche quest'anno nei giorni 8 e 11 dicembre si terrà la manifestazione 'Natale an Soran' presso la Chiesa di Santa Maria di Vezzolano - Albugnano (AT). La manifestazione avrà come principali momenti di attrattiva il Mercatino di Natale, il Presepe di Anna Rosa Nicola, la presentazione dei restauri effettuati con le offerte dei visitatori e l'avvio di una nuova raccolta di fondi, un accompagnamento musicale, un concerto corale e visite guidate gratuite. Il Presepe di Vezzolano, inaugurazione l'8 dicembre, sarà visitabile fino al 5 febbraio 2017 nei fine settimana e nei giorni festivi infrasettimanali, e sarà inserito nel circuito di Presepi del Monferrato denominato Oro Incenso Mirra che durerà dall'8 dicembre all'8 gennaio 2017. **** Il Presepe è realizzato con materiali poveri e di recupero, creta, legno, stoffa, elementi naturali e miniature in cera colorata. Alle tradizionali figure legate alla Natività fanno da contorno ambientazioni con scene di vita quotidiana e mestieri che evocano atmosfere antiche. *** Vi invitiamo pertanto a trascorrere le vostre festività nell'Alto Astigiano che anche quest'anno vi offrirà interessanti suggestioni natalizie. ---- La Cabalesta - Castelnuovo don Bosco (AT), Info: www.lacabalesta.it - info@lacabalesta.it
torna su




*Laboratorio di Origami per il Natale* - Sakura - Torino
Venerdì 16 Dicembre dalle ore 18.30 alle 20.00, l’Associazione Interculturale Italia-Giappone SAKURA - Via Piedicavallo, 12, Torino - propone *Laboratorio di Origami per il Natale* --- Origami: l’arte di piegare la carta per creare figure fantastiche. Quest’anno, diamo un tocco d’Oriente al Natale! Creeremo: Le palline da appendere all’albero di Natale, composte con i moduli base degli Origami. Una barchetta di Origami, da utilizzare come cestino da tavola. --- Per informazioni: marengo@sakuratorino.it
torna su




John O'Leary - Prossimi Bal Folk a gennaio - Philippe Plard - Blu L'azard - Torino
Due fantastici balli a gennaio. Venerdì 13 gennaio 2017 presso IL FORTINO - strada del Fortino, 20 quasi angolo con via Cigna - Torino, avremo Philippe Plard - VAG - musiciens, Fondatore, compositore e anima del gruppo VAG. .!!! Una sua composizione s'intitola 'La valse magnetique'...e non vi è miglior aggettivo per definire Philippe...un musicista magnetico, pieno di carisma! Un'energia che passa dall'uomo al suo organetto, per giungere a noi sotto forma di musica. Suonerà per noi, ma anche ballerà e canterà con noi, con l'entusiasmo che caratterizza ogni suo ballo, come è stato al suo intervento a Ballinquota, rendendo ogni suo concerto unico ed indimenticabile...regalandoci momenti di pura gioia, forza ma anche di dolcezza e sensibilita. ******** Subito a seguire Venerdì 20 gennaio 2017 presso l’Associazione Artò via Montevideo, 41 – Torino avremo Blu L'azard - lo sòn de l'azard - Chambra d'Òc. Questa è musica per il ballo, musica per l'ascolto, canto per il ballo ... un ballo aperto a tutti che ha le sue radici nella tradizione ma che inserisce sonorità e accordi innovativi provenienti da numerosi generi musicali e dalla creatività dei quattro componenti, tutti di lingua minoritaria e radicati nelle specifiche tradizioni culturali di appartenenza, ma anche attivi in qualità di musicisti e cantanti in ambiti svariati. - Il loro Bal Poetic è un progetto musicale da ballare ma anche da ascoltare, che coniuga danza e poesie sulle note di brani composti. Blu L'azard è un gioco di parole e linguaggi: 'azard' potrebbe significare l'azzardo mentre 'lazard' è la grande lucertola colorata che come loro è caratterizzata da uno spiccato senso della curiosità. Così il nome del gruppo può indicare un blu ramarro, oppure un poetico blu destino, il blu dell'azzardo e così via.... Ognuno può scegliere l'immagine e la metafora che preferisce, e che gli suggerisce la musica per il ballo che questi quattro ragazzi ci regalano generosamente. --------- I Blu L'azard sono: Peyre Anghilante, voce e fisarmonica. - Flavio Giacchero, voce, clarinetto basso, sax soprano, cornamuse.- Marzia Rey, voce, violino. - Pierluigi Ubaudi, voce, flicorno baritono, oggetti sonori. ---- Per informazioni: Flora Sarzotti 339 8367736 - ass.joleary@gmail.com, www.johnoleary.it
torna su




Un uomo ombra semilibero (parte prima)
Oggi è uno dei giorni più belli della mia vita. Penso che più di credere a me stesso ho scelto di credere negli altri. E forse questa è stata la mia salvezza. Mi hanno notificato l’esito positivo della Camera di Consiglio sull’istanza della semilibertà. Uscirò dal carcere al mattino e rientrerò alla sera per svolgere, durante il giorno, un’attività di volontariato presso la Comunità Papa Giovanni XXIII. ----- Quando arrivo in cella con l’Ordinanza del Tribunale di Sorveglianza tra le mani mi gira la testa. Il mio cuore batte forte. Respiro a bocca aperta. Lontano da occhi indiscreti, appoggio la testa contro il muro e mi assale una triste felicità. In pochi istanti rivivo questi venticinque anni di carcere con i periodi d’isolamento, i trasferimenti punitivi, i ricoveri all’ospedale per i prolungati scioperi della fame, le celle di punizione senza libri né carta né penna per scrivere, né radio, né tv, ecc. In quei periodi non avevo niente. Passavo le giornate solo guardando il muro. ----- Poi ad un tratto scrollo la testa. Smetto di pensare al passato. Mi faccio il caffè. Mi accendo una sigaretta. E, dopo la prima tirata, medito che adesso dovrei smettere di fumare perché ora la mia unica via di fuga per acquistare la libertà non è più solo la morte. Alzo lo sguardo. Guardo tra le sbarre della finestra. (continua …)
torna su




Un uomo ombra semilibero (parte seconda)
Osservo il muro di cinta. Per un quarto di secolo ho sempre creduto che sarei morto nella cella di un carcere. Penso che una condanna cattiva e crudele come la pena dell’ergastolo, che Papa Francesco chiama “pena di morte mascherata”, difficilmente può far riflettere sul male che uno ha fatto fuori. Io credo di essere rimasto vivo solo per l’amore che davo e che ricevevo dai miei figli e dalla mia compagna. ----- Sono stati anni difficili perché non avevo scelto solo di sopravvivere, ma ho lottato anche per vivere. Proprio per questo ho sofferto così tanto. Non ho mai pensato realmente di farcela e forse, proprio per questo, ce l’ho fatta. Adesso mi sembra tanto strano vedere un po’ di felicità nel mio futuro. Mi commuovo di nuovo. E il mio cuore mi sussurra: “Per tanti anni hai pensato che l’unica cosa che ti restava da fare era aspettare l’anno 9.999; invece ce l’hai fatta! Sono felice per te … e anche per me”. ----- Quello che rimpiango maggiormente di questi 25 anni di carcere è che non ho ricordi dell’infanzia dei miei figli. Mi consolo pensando che adesso mi rifarò con i miei nipotini. Poi penso che senza l’aiuto di tante persone del mondo libero che mi hanno dato voce e luce, non ce l’avrei mai fatta. ------ Ho trascorso buona parte della mia vita godendo dell’unico privilegio di essere rimasto libero di pensare, di scrivere e di dire quello che pensavo: adesso che sono diventato un uomo ombra semilibero non smetterò certo la mia battaglia per l’abolizione dell’ergastolo. ----- Carmelo Musumeci, Novembre 2016, www.carmelomusumeci.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.