Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 621 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati ... continua.

UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO... programmazione 2017 Cascina Macondo
2018 !!!! Un anno ricco di eve... continua.

LA STRETTA DI MANO E ILCIOCCOLATINO a Cascina Speranza - Riva Presso Chieri (TO) - 2 febbraio 2017
L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “QU... continua.

FORMAZIONE DANZA TEATRO A CASCINA MACONDO - sabato 21 GENNAIO 2017
percorsi di formazione di DA... continua.

PROSSIMA APERTURA CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 sc... continua.

SUL TAVOLO UN CAPPELLO - antologia haiku
Prenota in tempo (tiratura lim... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Nevica ancora, di Nicola Sardi
Nevica ancora / le mie orme ... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - SACERDOTE, SACRIFICIO
SACERDOTE: Il primo indiano p... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO CRUNCH
TO CRUNCH /krʌntʃ/ ... continua.


Utenti Frécciolenews

Ferrovie dello Stato seleziona personale
Il Gruppo Ferrovie dello Stato... continua.

La memoria del Condor – Settignano (FI)
Alla Casa del Popolo di Settig... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Nei suoi indimentic... continua.

Concorso Internazionale Haïku in Braille - Francia
Concorso Internazionale Haïku ... continua.

È ancora visitabile il Presepe a Vezzolano (AT)
Il Presepe di Anna Rosa Nicola... continua.

INDIANI DELLE AMERICHE FOTOGRAFI E FOTOGRAFATI
La sezione fotografica del Cir... continua.


ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 621 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati coinvolti nella produzione di favole. Cascina Macondo ritiene di non dover disperdere questo grande patrimonio di relazioni! ADOTTA UN FILO D'ERBA!!! - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1436:adotta-un-filo-derba&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO... programmazione 2017 Cascina Macondo
2018 !!!! Un anno ricco di eventi, iniziative, appuntamenti, idee, incontri, proposte, passioni, per la promozione del libro, della lettura ad alta voce, della poetica haiku, per l'integrazione della disabilità... ANCHE TU POTRESTI FARNE PARTE!!!!! COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK PER ACCEDERE AL PROGRAMMA: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1500:una-pagina-per-vela-e-via-col-vento-programma-2018&catid=102:news&Itemid=90 ------------------------------------------------------ UN GRAZIE A COLORO CHE CI AIUTANO A REALIZZARE UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO....
torna su




LA STRETTA DI MANO E ILCIOCCOLATINO a Cascina Speranza - Riva Presso Chieri (TO) - 2 febbraio 2017
L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “QUELLI CHE… CESARE LOMBROSO” e CASCINA MACONDO PRESENTANO: LA STRETTA DI MANO E IL CIOCCOLATINO - i detenuti raccontano - di Pietro Tartamella Edizioni Giovane Holden - Collana Cascina Macondo ----------------------------- Le attività dell’associazione culturale “Quelli che…Cesare Lombroso”, fondata e presieduta da Fabrizio Biagio Carillo, ufficiale dell'Arma dei carabinieri e criminologo, ruotano attorno al concetto di legalità. Nel 2016 ha compiuto cinque anni di vita. Oggi ospita “La stretta di mano e il cioccolatino – i detenuti raccontano” un libro che puntigliosamente narra l'esperienza di due anni di lavoro in carcere con il progetto europeo Parol. Un libro-diario che mostra come è andato avanti Parol, cosa è successo, quali progressi, quali sconfitte, quali entusiasmi, quali delusioni, quali alleanze. Un diario che diventa anche una fotografia. Una fotografia della nostra Italia. Si propone di far entrare il lettore nell’universo carcere piano piano, come è accaduto all’autore e ai suoi collaboratori, e fargli vivere pagina dopo pagina quello che essi hanno vissuto. Il resoconto ha così davvero valore di testimonianza e una utilità per tutti coloro che lavorano in carcere: dai direttori, agli agenti, alle amministrazioni penitenziarie, ai detenuti, ai cittadini liberi, e a coloro che si accingono a progettare percorsi europei nelle carceri. Ma anche un valore letterario nel mostrare, attraverso gli scritti, i racconti, le poesie, gli haiku, i cut-up dei detenuti, quel mondo sconosciuto ai più che vive e palpita dietro le sbarre. Il progetto Parol è stato occasione di riflessione in molte scuole elementari e superiori della città di di Torino e provincia. Bambini e adolescenti, attraverso gli scritti dei detenuti, hanno affrontato tematiche di legalità, convivenza, libertà, giustizia e diritti umani. In un secondo momento hanno contribuito (con il nuovo progetto Omnia Fabula - Intramuros/Extramuros) ad offrire spunti di riflessione attraverso la scrittura di favole da cui trarre preziosi insegnamenti --------------------------- GIOVEDÌ 02 FEBBRAIO 2017, ORE 21.00 ---------------- cittadini liberi prestano la loro voce ai detenuti ---------------- RISTORANTE “CASCINA SPERANZA”, Via Roma, 35 - Riva Presso Chieri - Torino, Tel. 011.9468186 - e-mail: cascinasperanza@libero.it ------------ LETTURE A CURA DEI NARRATORI DI MACONDO e VOLCAEDI ----------- INGRESSO GRATUITO - LA CITTADINANZA È INVITATA ------------ SI RINGRAZIANO PER LA COLLABORAZIONE dott. Fabrizio Biagio Carillo, dott. Mario Ghirardi, Cascina Speranza, i lettori: Annette Seimer, Bruna Parodi, Giusy Amitrano, Pietro Tartamella ------- link alle recensioni: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1374:la-stretta-di-mano-e-il-cioccolatino-recensioni&catid=102:news&Itemid=90
torna su




FORMAZIONE DANZA TEATRO A CASCINA MACONDO - sabato 21 GENNAIO 2017
percorsi di formazione di DANZA E TEATRO FISICO 2016 – 2017 finalizzati all’integrazione della DISABILITÀ & NORMALITÀ condotte da Nagi Tartamella, Florian Lasne -------------------------- PROSSIMO APPUNTAMENTO SABATO 25 FEBBRAIO 2017 A CASCINA MACONDO -------------------------- Le giornate di formazione vogliono essere l'occasione di creare un gruppo di lavoro interessato ad incontrare il mondo della disabilità attraverso i linguaggi del teatro e della danza. Parallelamente agli incontri con i ragazzi disabili, ci sembra importante dedicare un laboratorio agli adulti normodotati per permettere loro di immergersi in prima persona in un lavoro creativo ed espressivo, al fine di acquisire delle competenze di base nell'ambito del teatro sociale e della danza. L'acquisizione di tali competenze permetterà di accompagnare le persone disabili attraverso “l'azione teatrale e danzata” con maggiore prontezza e disponibilità. Darà inoltre la possibilità di dare forma alla propria creatività, di apprendere delle tecniche per la creazione di materiale scenico, di imparare giochi ed esercizi teatrali di gruppo da poter riutilizzare in altri contesti --------------------------------- per altre informazioni COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1433:formazione-danzateatro-integrazione-normalita-a-disabilita&catid=102:news&Itemid=90
torna su




PROSSIMA APERTURA CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 scade il termine per partecipare alla 15° Edizione del Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo. La partecipazione è gratuita. Per conoscere le modalità, i premi, gli sponsor e tutto ciò che è utile sapere COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1444:2017-15d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




SUL TAVOLO UN CAPPELLO - antologia haiku
Prenota in tempo (tiratura limitata) la tua copia di SUL TAVOLO UN CAPPELLO antologia di 114 haiku selezionati al Concorso Internazionale Haiku di Cascina Macondo, edizione 2016. La cerimonia di premiazione è fissata per domenica 20 novembre 2016. COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1415:risultati-del-concorso-internazionale-haiku-di-cascina-macondo-anno-2016&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Nevica ancora, di Nicola Sardi
Nevica ancora / le mie orme svaniscono / a poco a poco. // (Nicola Sardi) ---------------------------------------------------- Nicola ha partecipato al Concorso di Cascina Macondo e ha meritato la pubblicazione nel volumetto “Sul tavolo un cappello”, l’antologia che raccoglie 114 dei componimenti inviati dai partecipanti. Il titolo della annuale raccolta è preso, come negli anni passati, da uno degli haiku pervenuti. E’ particolarmente attuale, l’immagine che si offre alla nostra lettura. In diverse parti della nostra Penisola il manto bianco scende lentamente e quasi con cura ricopre il suolo. Rimane l’orma dei piedi che si alternano nel cammino, a far diventare scura la superficie d’appoggio. Ma la nevicata che ancora non aveva preso consistenza, ora rinforza e “a poco a poco” richiude le orme. Quasi sabbia sul bagnasciuga. C’è chi approfitta del sottile strato velato per giocare, in genere i ragazzi, e disegnare con le dita qualunque cosa. Spesso è una faccia stilizzata, con le labbra rivolte all’insù, a significare un sorriso, quello che la discesa della neve evoca, soprattutto nei luoghi ove il fenomeno tipicamente invernale non è frequente. Il richiudersi delle orme pare una cancellazione del passato, anche se recente. Il nuovo manto è lento ma inesorabile, nella sua opera di copertura. Immaginiamo il nostro Nicola che è fermo a osservare le tracce delle sue scarpe che pian piano diventano di nuovo bianche e si confondono col resto che le circonda. Momento di indubbia meditazione, viene fornito da quest’azione della natura, alla stregua dell’osservazione del fuoco nel camino. Realtà mutante e sempre nuova ----- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - SACERDOTE, SACRIFICIO
SACERDOTE: Il primo indiano purosangue che fu ordinato sacerdote nell'anno 1903 fu Albert Negahnquet, della tribù Pottawatami ------------------------------------------------------------------------------- SACRIFICIO: Presso i Pawnee nella Cerimonia della Stella del Mattino si sacrificava una fanciulla (di solito una prigioniera). La ragazza veniva trattata con rispetto, poi mandata a cercare legna fra i tepee. La spogliavano e le dipingevano il corpo: la metà destra di rosso, la metà sinistra di nero. Poi, quando la Stella del Mattino spuntava, veniva messa sul rogo. Gli uomini lanciavano frecce d'erba intrecciata che diventavano torce conficcate nella carne della ragazza. Poi veniva uccisa. Il cuore gettato sul fuoco. Sul fumo del cuore passavano le armi e gli arnesi da caccia e da lavoro. Nel 1818 una di queste cerimonie era in corso quando un giovane capo Pawnee, Petalesharro, salvò una ragazza dal rogo. ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO CRUNCH
TO CRUNCH /krʌntʃ/ A) v. t. 1) schiacciare (con i denti); masticare rumorosamente; sgranocchiare: (The little boy is crunching a biscuit = il bambino sta sgranocchiando un biscotto) --- 2) far scricchiolare: (The wheels of our car crunched the gravel = le ruote della macchina facevano scricchiolare la ghiaia) -------------------------------------------- B) v. i. 1) masticare rumorosamente --- 2) scricchiolare: (The frozen snow crunched under my feet = la neve gelata scricchiolava sotto i miei piedi) ------- ● to crunch through the snow = avanzare sulla neve che scricchiola □ to crunch up, tritare. ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




Ferrovie dello Stato seleziona personale
Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane cerca Operatori Specializzati Manutenzione Infrastrutture, da inserire con contratto di apprendistato professionalizzante, in Unità Manutentive ubicate nelle regioni Abruzzo, Marche, Umbria, Piemonte e Liguria. Sono previste attività pratico/operative relative ad installazione, riparazione, manutenzione e verifica delle infrastrutture ferroviarie. Requisiti: età compresa tra i 18 e i 29 anni, in relazione alla tipologia contrattuale di riferimento; --- diploma quinquennale ad indirizzo Tecnico (elettrico, elettrotecnico, elettronico, telecomunicazioni, meccanico, meccatronico, costruzione ambiente e territorio o geometra); --- patente B; --- possesso di specifici requisiti fisici richiesti per il ruolo di 'Operatore Specializzato Manutenzione Infrastrutture' consultabili alla pagina 'Requisiti Fisici' del sito www.fsitaliane.it --- costituisce titolo preferenziale la residenza nelle regioni Abruzzo, Marche, Umbria, Piemonte e Liguria. *** E' possibile candidarsi online entro il 22 gennaio 2017. Info: Ferrovie dello Stato Italiane Sito: siv-recruiting.gruppofs.it/hcmcv/RecruitmentWeb2...
torna su




La memoria del Condor – Settignano (FI)
Alla Casa del Popolo di Settignano (Firenze), all’interno del ciclo “Il mese delle memorie – Genocidi e dittature del ‘900”, CinemAnemico ricorda alcuni degli orrori che hanno caratterizzato il secolo scorso, con una rassegna di tre film, per tre sabati e relative presentazioni/dibattiti sul tema del Plan Condor e delle dittature in America Latina. È un tentativo di evitare l’ennesima rimozione collettiva, ora che proprio il 17 gennaio ci sarà la sentenza del processo italiano al Plan Condor, dibattuto per due anni nell’aula bunker di Roma, quasi totalmente ignorato dai media, e che speriamo che si concluda facendo giustizia per coloro che la aspettano da più di 40 anni. Ed è nella convinzione che la memoria sia indispensabile e che il contributo del cinema sia fondamentale per diradare le coltri dell’oblio che proponiamo questa rassegna. Ecco perché siete invitati ad essere presenti, ad invitare più persone possibili, a diffondere come potete. Tutte le proiezioni sono gratuite. -------------- Sabato 14 gennaio ore 21.30, proiezione del film “COLONIA DIGNITAD”. Daniel, fotografo tedesco, è in Cile insieme alla fidanzata Lena, hostess della Lufthansa, e collabora con il governo socialista di Salvador Allende. L’11 settembre, durante il golpe militare di Augusto Pinochet, viene arrestato e trasferito con migliaia di altri prigionieri all’interno dell’Estadio Nacional de Chile … --- Introduzione a cura di Alejandro Montiglio sul Plan Condor, patto di collaborazione segreta tra gli apparati militari delle dittature di sei Paesi dell’America Latina e supportato dalla Cia, allo scopo di perseguire i dissidenti politici. Cileno, figlio di desaparecido, Alejandro Montiglio è stato ascoltato come testimone nel processo italiano al Plan Condor per il “caso Moneda”. Negli anni ha raccolto numerose testimonianze dirette sia sui giorni del colpo di stato in Cile che sul Plan Condor. -------------- Sabato 21 gennaio ore 21.30, proiezione di “LA HISTORIA OFICIAL”. Moglie di un ricco funzionario di regime, Alicia, insegnante di storia in un liceo, dopo aver ascoltato la confidenza della sua migliore amica, in cui racconta di aver subito violenza sessuale durante un periodo di detenzione durante la dittatura, ha un dubbio: sua figlia adottiva potrebbe essere figlia di desaparecidos… --- Introduzione a cura di Federico Tulli sul tema dei figli rubati appena nati alle loro madri internate nei centri di tortura e affidati a famiglie contigue ai regimi dittatoriali. Giornalista, Federico Tulli collabora con diversi periodici, tra cui “Left”, “MicroMega”, “Critica liberale”, il settimanale uruguayano “Brecha” e “Latinoamerica”, la rivista di Gianni Minà. Ha pubblicato, oltre ad altri libri, “Figli rubati. L’Italia, la Chiesa e i desaparecidos” (2015). --------------- Sabato 28 gennaio ore 21.30, proiezione di “LA BATALLA DE CHILE: LA LUCHA DE UN PUEBLO SIN ARMAS - SEGUNDA PARTE: EL GOLPE DE ESTADO” “La Battaglia del Cile” è un documentario storico in tre parti, realizzato nello stesso momento in cui avvenivano i fatti, negli anni ’70 e ’80. Nel secondo capitolo sono ricostruiti gli ultimi mesi del regime di Allende, gli scontri nelle strade, nelle fabbriche, nei tribunali, nelle università, lo sciopero dei camionisti fomentato dagli Stati Uniti (con Nixon e Kissinger), la cospirazione dei militari e infine il tragico epilogo con il palazzo della Moneda bombardato da Pinochet. --- Introduzione a cura di Andrea Speranzoni sul processo italiano ai responsabili del Plan Condor. Avvocato, si è occupato di processi relativi all’eversione di destra e di reati di terrorismo. Ha inoltre assistito come patrono di parte civile familiari delle vittime, Enti pubblici e A.N.P.I. nei processi sulle stragi naziste. Dal 2013 patrono di parte civile di familiari delle vittime nel processo per i crimini commessi nell’Operazione Condor in America Latina. ------------ Notizia segnalata da naila.clerici@soconasincomindios.it
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Nei suoi indimenticabili toni pieni di misura e di passione, Pontiggia adotta un taglio «che non sia normativo e che eviti di imporre modelli». Cerca di indirizzare all’«avventura» dello scrivere, con un metodo d’insegnamento che non si illude di risolvere i problemi, ma li individua nella complessità dei loro significati e valori, sottoponendoli all’attenzione. Un metodo molto apprezzato, sperimentato nelle lezioni che l’autore tenne per anni in Italia e all’estero. Giuseppe Pontiggia “Dentro la sera. Conversazioni sullo scrivere” Ed. Belleville (a cura di Ambrogio Borsani e Daniela Marcheschi) - LIBRO DEL GIORNO. «Baires è un romanzo autobiografico, un noir, un libro di avventura, e perché no, un mistery. Non ultimo, è una storia per bambini». Così l’autrice descrive questo suo libro originalissimo e pieno d’atmosfera che narra la perdita di sé e le conseguenti disavventure di una donna in crisi. Perdendosi nelle strade affollate e bollenti di Buenos Aires, attraversando lande desolate e incontrando la magia di una sciamanna, la protagonista ritroverà se stessa attingendo forza dalla propria creatività artistica. Chiara Rapaccini “baires” (Fazi Editore) -------- Giovedì. 'Vedi, Raffaele, le tue sembravano denunce esagerate. In verità erano errate per difetto... Con la P2 sono arrivati in via Solferino i soldi della mafia e anche uomini espressione di quel mondo'. Giovanni Spadolini, direttore del «Corriere» dal 1968 al 1972 e poi presidente del Consiglio e parlamentare, a Raffaele Fiengo. Raffaele Fiengo “Il cuore del potere” (Ed. Chiarelettere) - LIBRO DEL GIORNO. Scritto fra il 1944 e il 1945, respinto come «intollerabilmente osceno» da prestigiose riviste e pubblicato solo nel 1967 in una redazione drasticamente rimaneggiata ed edulcorata, Eros e Priapo ci appare oggi, grazie alla scoperta dell'autografo, nella sua autentica fisionomia: vituperante invettiva contro Mussolini, certo. Ma, insieme, freudiano trattato di psicopatologia delle masse, micidiale requisitoria contro ogni abdicazione ai principi di Logos e contro i tiranni di ogni tempo. E, soprattutto, vibrante monito a guardarsi dalle degenerazioni di Eros. Con una lingua sontuosa e abnorme, che la versione originale ci rivela ancor più violenta, sboccata e oltraggiosa. Carlo Emilio Gadda, “Eros e Priapo” Ed. Adelphi (a cura di Giorgio Pinotti e Paola Italia) -------- Venerdì. LIBRO DEL GIORNO. È la vigilia di Natale e Padova sta per essere coperta da una nevicata memorabile. Carlo, 48 anni pieni di abitudini, come ogni mattina va a trovare la madre in clinica, dove si sta lentamente spegnendo assediata dai ricordi e dal bisogno di raccontarli. Nicola, 74 anni colmi di solitudine, ha appena perso il lavoretto che si era procurato come Babbo Natale davanti a un centro commerciale. Carlo, quando vede Nicola, sente che il sogno può finalmente avverarsi: un vero regalo per la madre. Una storia, delicata e drammatica, di un calore inaspettato scovato sotto un manto gelido di neve. Matteo Righetto ”Dove porta la neve” (Ed. Tea) ---- fahre@rai.it
torna su




Concorso Internazionale Haïku in Braille - Francia
Concorso Internazionale Haïku in Braille: Un nuovo ed originale concorso in lingua francese. Un concorso di poesia, ma non solo ! Gli organizzatori hanno tessuto una tela per per dare luce alla poesia Haiku e alla scrittura universale dei ciechi: il Braille. La metafora è forte. Le ambizioni sono: - Promuovere l'accesso di tutti alla cultura - Facilitare la solidarietà - Sviluppare l'apprendimento del Braille e il gusto della poesia ------ Se l’haiku costringe la mente a comprendere il senso dei molteplici significati delle parole, la conoscenza del Braille, di converso, consente al cieco di accedere alla luce. Il Braille consentirebbe allora a un cieco di cogliere una dimensione culturale nell’haiku? Il regolamento sarà reso pubblico nella primavera dei poeti il 18 marzo 2017. Per partecipare al concorso si richiedono: - Una registrazione a coppie - Un invio postale al Museo Louis Braille a Coupvray (Francia), luogo di nascita di Louis Braille. http://www.braillenet.org/louis_braille/maisnat.htm - La produzione da uno a tre haikus accompagnati dalla trascrizione in Braille. I partecipanti potranno concorrere nella loro lingua madre, con la condizione di aggiungere la traduzione in francese.e la trascrizione del francese in braille ---------- Contatto del’organizzatore, l'associazione: 'La cultura del Arte'. Mail: laculturedart@gmail.com ---- pagina facebook: https://www.facebook.com/groups/776173259199705 - referente italiano per la traduzione degli haiku in francese: Miriam Bonvini: miriam.bonvini@gmail.com ----------------------------------------------------------------------------------------------- Le Haïku en braille: Voila un concours francophone original et inédit. Un concours de poésie, mais pas seulement. Les organisateurs ont tissé une toile pour faire rayonner la poésie du Haïku et l’écriture universelle des aveugles : le braille. La métaphore est forte ! Et les ambitions affirmées : - valoriser l’accès à la culture pour tous, - faciliter l’éclosion de la solidarité, - développer l’apprentissage du braille et le goût de la poésie. La problématique est simple ! Si le haïku force l’esprit à la compréhension du sens avec une polysémie des mots, la connaissance du braille, quant à lui, permet à un aveugle d’accéder à la lumière. Le braille ne permet-il pas, alors, à un aveugle, de saisir une dimension culturelle dans le haïku ? Le règlement sera rendu public lors du printemps des poètes, le 18 mars 2017. Il imposera : - une inscription en duo, (en binôme de deux personnes), - un envoi postal au musée Louis Braille à Coupvray (France), village natal de Louis Braille, - la production de Un à trois Haïkus par envoi, accompagnés de sa transcription en braille. Les participants pourront concourir dans leur langue maternelle sous réserve de joindre la traduction en français et la transcription du français en braille ------- Contact de l’organisateur, l’association : « La Culture de l’Art ». Mail : laculturedart@gamil.com ---- facebook: https://www.facebook.com/groups/776173259199705/ - referente italiano per la traduzione degli haiku in francese: Miriam Bonvini: miriam.bonvini@gmail.com
torna su




È ancora visitabile il Presepe a Vezzolano (AT)
Il Presepe di Anna Rosa Nicola esposto a Vezzolano, è visitabile tutti i fine settimana dalle 10 alle 17 fino al 5 febbraio. - Nei giorni feriali la visita al presepe deve essere prenotata. ------ La domenica pomeriggio ad Aramengo, presso il Laboratorio Nicola Restauri, dalle 15 alle 18, fino al 5 febbraio, Anna Rosa Nicola, l'autrice del Presepe di Vezzolano, farà visitare la mostra con le molte botteghe esposte negli anni precedenti a Vezzolano e anche alcune inedite, e farà dimostrazioni dal vivo di come realizza il suo Presepe. ------ Per info: la Cabalesta - Castelnuovo don Bosco (AT) www.lacabalesta.it info@lacabalesta.it
torna su




INDIANI DELLE AMERICHE FOTOGRAFI E FOTOGRAFATI
La sezione fotografica del Circolo universitario genovese mi chiede una presentazione sugli Indiani d’America: vorrei inserire, oltre alle mie foto anche quelle di altri, questi i possibili temi del reportage. Ritratti delle persone, anche durante le loro attività, L’ambiente naturale: il paesaggio, la vegetazione, gli animali, La vita materiale: i villaggi, le abitazioni, le riserve, gli oggetti di uso comune, La vita sociale, La vita spirituale, La produzione artistica e artigianale, > Impressioni scritte della propria esperienza fotografica e dell’interazione con l’“altro”. --- > Indica anche se conosci fotografi nativi e non del passato e contemporanei ed eventuali siti o libri da consultare. --- Le foto devono essere valide dal punto di vista estetico e ad alta risoluzione (almeno 300 DPI); verranno poi tenute nel nostro archivio e pubblicate su TEPEE in funzione degli argomenti trattati. Non inviarle per email (la mia posta è quasi sempre piena): usa dropbox o altro metodo similare. Per la presentazione in power point al Circolo universitario genovese si possono anche utilizzare foto a bassa risoluzione. --- Per ogni foto indicare il luogo, il soggetto, l’anno, l’autore. Sono graditi (ma non obbligatori) dettagli tecnici come diaframma, tempo, sensibilità, macchina fotografica. Inviarle entro il 31/1/2017. --- Grazie a chi collaborerà! --- Dr. Naila Clerici, Redazione di TEPEE, Direttrice responsabile ed editoriale, Via San Quintino 6, 10121 Torino, cell. 3478207381, soconasincomindios.it, tepee.ideasolidale.org, facebook.com/pages/Soconas-Incomindios/ Docente di Storia delle Popolazioni Indigene d'America, Università di Genova
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.