Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 945 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati ... continua.

DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO a Cascina Macondo - DOMENICA 19 MARZO 2017
DOMENICHE IN CASCINA: DANZI... continua.

AD ALTA VOCE, EDIZIONE 2017 - LETTURA INTEGRALE DI ZANNA BIANCA, di Jack London
Domenica 30 aprile e Lunedì 1°... continua.

CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 sc... continua.

FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE - MAGGIO 2017 a Cascina Macondo - iscrizioni entro IL 30 APRILE
Formazione Lettori ad Alta ... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - MENTRE VAGA, di Sergio Solmi
MENTRE VAGA: Entro la ... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Il mèglio di te” di Madre Terèsa di Calcutta
L’uòmo è irragionévole, illògi... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - MIELE DI MANUKA E INFEZIONI
Una sostanza di origine natur... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
ELIGIBLE /ˈɛlɪ... continua.


Utenti Frécciolenews

Perché far “soffocare” le persone di burocrazia? – Torino
«Se è vero che la Pubblica Amm... continua.

VENDESI AUTO VOLKSWAGEN - OTTIMO AFFARE - Torino
VENDO VOLKSWAGEN POLO bianca -... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Mai e poi mai avrei... continua.

InGenio Diritto e Rovescio - Torino
Dal marzo 2016, a Torino, pres... continua.

BE COMICS – Padova
Il 17-18 e 19 marzo 2017 nel c... continua.

Premio Letterario 'Gustavo Pece' 2017
Vi segnalo il Premio Letterari... continua.

Sul filo del tessuto. Ciclo di incontri di Archeologia – Padova
Giovedì 16 marzo, alle ore 17:... continua.

Questo è il mio corpo - la tratta delle donne - BOVES (CN)
Venerdì 17 marzo 2017, alle or... continua.

La scienza dei Mostri Di Carta: Fondamenti scientifici e fantasie irrazionali sulle creature letterarie del mistero - Padova
A Padova, presso il Centro cul... continua.

Ragazzi di Scuola Media contro l’Assassino dei Sogni (prima parte)
Nel mondo libero ti può capita... continua.

Ragazzi di Scuola Media contro l’Assassino dei Sogni (seconda parte – Carmelo Musumeci risponde)
Cari ragazzi, avete capito que... continua.


ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 945 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati coinvolti nella produzione di favole. Cascina Macondo ritiene di non dover disperdere questo grande patrimonio di relazioni! ADOTTA UN FILO D'ERBA!!! - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1436:adotta-un-filo-derba&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DANZINFAVOLA e MANIPOLANDO a Cascina Macondo - DOMENICA 19 MARZO 2017
DOMENICHE IN CASCINA: DANZINFAVOLA CON RACCONTI NEL TEPEE INDIANO. DANZE POPOLARI E STORIE CON I NARRATORI DI MACONDO - integrazione normalità-handicap --- musica, balli, racconti, diversità, festa, simpatia, DOMENICA 7 MAGGIO 2017 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 conducono Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano. -------------------------- ------ PARTECIPAZIONE GRATUITA MA: Ogni partecipante porta cibo e vino da condividere nell'ora del pranzo e un contributo di piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione, nella misura che si ritiene opportuna --- INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE ----- L'iniziativa fa parte del progetto MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO. Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività di volta in volta proposte - Le domeniche in Cascina sono sostenute dal Motore di Ricerca, dalla Fondazione CRT, dalla VI Circoscrizione Torino --- info@cascinamacondo.com
torna su




AD ALTA VOCE, EDIZIONE 2017 - LETTURA INTEGRALE DI ZANNA BIANCA, di Jack London
Domenica 30 aprile e Lunedì 1° maggio 2017 a Cascina Macondo 'AD ALTA VOCE - EDIZIONE 2017'. I Narratori di Macondo e altri lettori appassionati si cimenteranno per due giorni nella lettura integrale e collettiva di Zanna Bianca di Jack London. LE ISCRIZIONI A LEGGERE SONO ORMAI CHIUSE! ----- E' ANCORA POSSIBILE ISCRIVERSI COME PUBBLICO ASCOLTATORE ENTRO IL 26 APRILE. ------- Per i dettagli della manifestazione COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1448:ad-alta-voce-zanna-bianca-di-jack-london-due-giorni-di-lettura-integrale-ad-alta-voce-30-aprile-e-1d-maggio-2017&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 scade il termine per partecipare alla 15° Edizione del Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo. La partecipazione è gratuita. Per conoscere le modalità, i premi, gli sponsor e tutto ciò che è utile sapere COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1444:2017-15d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE - MAGGIO 2017 a Cascina Macondo - iscrizioni entro IL 30 APRILE
Formazione Lettori ad Alta Voce - 4 domeniche intensive a Cascina Macondo condótte da Piètro Tartamèlla, inizio doménica 7 MAGGIO 2017, proseguimento doménica 14, 21, 28 MAGGIO --------------- Córso pratico e velóce, di qualità, rivòlto ad insegnanti, animatóri, docènti, attóri, lettóri, relatóri, conferenzièri, presentatóri, disk-jòkey, professionisti, politici, amministratóri, sindacalisti, imprenditóri, studènti, giornalisti, e a tutti colóro ché pér motivi di lavóro e professióne hanno a ché fare cón la paròla parlata. Ma anche a colóro ché sempliceménte amano abbellire la pròpria personalità. <><><><> orario 9.00 /18.00 - 43 óre di docènza - tecniche di lettura, ortoepia, esercitazioni, verifiche - 120 pagine di dispènse ------- a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequènza -------- possibilità di pernottaménto per chi viène da lontano (a costi di Bed and Breakfast) --------------- l'ultima doménica si andrà avanti sino a mèzzanòtte. Gli allièvi potranno portare amici e parènti pér una serata di letture, musica, canzóni, raccónti intórno al fuòco. Pér la céna a buffet déll'ultima doménica i partecipanti al córso, e i lóro amici e parènti, porteranno cibi e bevande da condividere durante la serata ------- Il numero massimo di partecipanti amméssi ad ógni singolo stage, pér nòstra buòna e consuèta abitudine, tènde a nón superare la consistènza uòvo (una dozzina)- info@cascinamacondo.com ------ COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ULTERIORI INFORMAZIONI: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=181:formazione-lettori-ad-alta-voce-master&catid=102:news&Itemid=90
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - MENTRE VAGA, di Sergio Solmi
MENTRE VAGA: Entro la densa lente dell'estate, / nel mattino disteso che già squarciano / lunghi, assonnati e sviscerati i gridi / degli ambulanti, - oh, i bei colori! Giallo / di peperoni, oscure melanzane, / insalate svarianti dal più tenero / verde all'azzurro, rosee carote... / e vesti accese delle donne, e muri / scabri e preziosi, gonfi ippocastani, / acque d'argento e di mercurio, e in alto / il cielo caldo e puro e torreggiante / di tondi cirri, o bel compatto mondo. / Lieto ne testimonia, sul pianeta / Terra, nella città Milano, mentre / vaga, di sé dimentico e di tutto, / lungo le calme vie che si ridestano, / - oggi, addì ventisette Luglio mille / novecento cinquanta - un milanese. // (Sergio Solmi) ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Il mèglio di te” di Madre Terèsa di Calcutta
L’uòmo è irragionévole, illògico, egocèntrico: non impòrta, àmalo. / Se fai il bène, diranno che lo fai per secondi fini egoìstici: non impòrta fa’ il bène. / Se realizzi i tuòi obiettivi, incontrerài chi ti ostàcola: non impòrta, realìzzali. / Il bène che fai forse domani verrà dimenticato: non impòrta, fa’ il bène. / L’onestà e la sincerità ti rèndono vulneràbile: non impòrta, sii onèsto e sincèro. / Quello che hai costruito può èssere distrutto: non impòrta, costruisci. / La gènte che hai aiutato, forse non te ne sarà grata: non impòrta, aiùtala. / Da’ al mondo il mèglio di te, e forse sarài preso a pedate: non impòrta, da’ il mèglio di te. (Madre Terèsa di Calcutta) ---- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - MIELE DI MANUKA E INFEZIONI
Una sostanza di origine naturale, che recentemente si è rivelata di notevole interesse per le sue proprietà antisettiche e cicatrizzanti, è il miele di Manuka (Leptospermum scoparium che cresce in Australia, Nuova Zelanda e Malesia). Le ricerche condotte dal Prof. Peter Molan e dai ricercatori del dipartimenti di Biologia dell’Università di Waikato, in Nuova Zelanda, hanno dimostrato che questo miele presenta specifiche proprietà non riscontrate in nessun'altra qualità di miele. Infatti, oltre alle proprietà antibatteriche comuni ad altri tipi di miele, quello di Manuka possiede ulteriori sostanze antibatteriche in grado di agire contro molti ceppi di microrganismi, tra cui alcuni antibiotico-resistenti.. Il miele di Manuka ha un’azione battericida equivalente a una soluzione al 10% di fenolo. Gli studi presenti in letteratura dimostrano l’efficacia del miele di Manuka nel trattamento topico di ferite cutanee di varia eziologia al fine di promuoverne la cicatrizzazione e combatterne la contaminazione batterica. Nonostante questo, l’applicazione di miele su una ferita aperta, in quanto prodotto non sterile, è sconsigliata soprattutto per il rischio che il prodotto possa essere contaminato da diverse spore, pertanto diverse aziende di prodotti sanitari, soprattutto in Australia e in Nuova Zelanda, ma ultimamente anche in Europa, hanno brevettato alcune medicazioni compresi gel standardizzati al miele di Manuka, garze e speciali bende già impregnate con il miele. Diversi studi clinici hanno dimostrato l’efficacia del miele di Manuka come trattamento topico in caso di ferite e ulcere cutanee infette. In particolare, nell’ultimo decennio, il miele di Manuka è stato testato con successo nel trattamento di ferite croniche e infette in seguito a interventi chirurgici, ulcere venose delle gambe e ulcere del piede diabetico. E’ importante sottolineare che nella maggior parte degli studi, le ferite erano già state sottoposte a lunghi trattamenti antibiotici senza ottenere miglioramenti, mentre il successivo trattamento con il miele di Manuka ha dimostrato risultati notevolmente migliori per rapidità ed efficacia. E’ stata documentata sia la proprietà antibatterica del miele, sia il suo efficace contributo nella guarigione della ferita. Il miele di Manuka è stato utilizzato anche nel reparto di Clinica Chirurgica dell’Ospedale San Giovanni di Dio a Cagliari. Altri studi in vitro si sono concentrati sulle sue capacità di stimolare il rilascio di mediatori dell’infiammazione e recentemente è stata isolata la specifica frazione del miele di Manuka in grado di stimolare la produzione di citochine da parte dei monociti. Gli studi in vivo riguardano la sua azione antinfiammatoria nei disturbi intestinali indotti da farmaci, ma in letteratura ne è stata ampiamente dimostrata l’attività cicatrizzante. Il miele è in grado di creare un ambiente idoneo alla rigenerazione cutanea, abbassare il pH della ferita, rimuovere i radicali liberi, permettere il drenaggio dell’essudato e stimolare le proteasi che digeriscono i coaguli di fibrina e le cellule morte, terreno fertile per i batteri. Il rifornimento di glucosio ai tessuti della ferita è importante sia alle cellule in accrescimento sia per consentire la massima attività dei fagociti, che hanno il compito di ripulire la ferita, ed è essenziale per produrre composti con capacità microbiocida da parte macrofagi. Tra i vantaggi del miele c’è il fatto che non irrita la pelle e fornisce uno strato fluido tra la ferita e il bendaggio, il che favorisce la rimozione delle bende per essere sostituite. --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
ELIGIBLE /ˈɛlɪdʒəbl/ a. 1) (reggenza: eligible for + sost. e eligible to + verbo) adatto; idoneo; che ha i requisiti (necessari): (to be eligible for office = avere i requisiti per ricoprire una carica); (eligible to be employed = che ha i titoli per essere assunto); (eligible for election = eleggibile); (eligible for re-election = rieleggibile); (to be eligible for membership in a club = avere i requisiti per essere ammesso a un circolo) --- 2) (leg.) che ha diritto; che ha i titoli: (to be eligible for family allowance = avere diritto agli assegni familiari) --- 3) (fin.: di un titolo) bancabile; stanziabile --- 4) (rag.: di spesa) imputabile ● an eligible bachelor = un buon partito (per una donna) <> an eligible match = un buon partito ------- FALSI AMICI: eligible non significa eleggibile in senso politico o amministrativo. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




Perché far “soffocare” le persone di burocrazia? – Torino
«Se è vero che la Pubblica Amministrazione deve prendere precauzioni contro gli abusi, è altrettanto vero che non ha alcun senso riverificare tutti gli anni requisiti che, nella maggior parte dei casi, restano immutati per tutta la durata della vita. Invece è quanto succede nella nostra città per quanto riguarda il rilascio dei permessi per la sosta in zona blu per le persone disabili». ---- Così la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) commenta con favore l’iniziativa del consigliere comunale del capoluogo piemontese Silvio Magliano, che ha presentato un’interpellanza alla Sindaca e all’Assessore competente di Torino, ove si sottolinea che «i requisiti per ottenere il permesso annuale per la sosta e il parcheggio nelle zone a pagamento identificate strisce blu sono gli stessi per ottenere il rilascio del CUDE [Contrassegno Unificato Disabili Europeo, N.d.R.] e che «un’ulteriore richiesta di firma e presenza della persona con disabilità per il rilascio e il rinnovo annuale ha generato e genera degli oggettivi disagi nei casi in cui si tratti di persone incapaci di intendere e volere o persone affette da pluridisabilità o disabilità complesse». (S.B.) info@cpdconsulta.it
torna su




VENDESI AUTO VOLKSWAGEN - OTTIMO AFFARE - Torino
VENDO VOLKSWAGEN POLO bianca - Immatricolazione Aprile 2013 - benzina - 21.5000 Km (NUOVA!!!!) - 5 porte - sensori parcheggio – radio touch screen - vivavoce per cellulare – airbag – abs ecc. Cilindrata 1200 cc - Unico proprietario - Tagliandi eseguiti tutti in concessionaria Volkswagen certificati su libretto - Prezzo molto interessante - UN AUTENTICO AFFARE! ------ Silvia: 011/9414365 - sf.restagno@libero.it
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. Mai e poi mai avrei immaginato che, nei mesi a venire, questa sarebbe diventata la mia principale aspirazione: eradicare artropodi/politici dalle aree archeologiche, dai centri storici, dalle coste; sottrarre al loro controllo vampiresco quello che resta del passato della più grande isola del Mediterraneo. Mariarita Sgarlata “L'eradicazione degli artropodi” (Edipuglia). - LIBRO DEL GIORNO. Ai margini della Roma che tutti conosciamo, dove il Tevere crea un’ampia ansa prima di correre verso il mare, vivono uomini e donne che sembrano essersi incontrati solo grazie alle rispettive necessità. Fra baracche e chiatte, uniti dalla gestione di una trattoria improvvisata, mentre si alternano in pic­coli lavori nei campi e nella guida dei turisti cittadini attratti dai loro lavori ar­caici, essi hanno formato una comunità fuori dal tempo e dal mondo in cui oggi siamo abituati a vivere. Matteo Nucci “E' giusto obbedire alla notte” (Ponte alle Grazie) --- Giovedì. Fino al luglio 1943 la magistratura, sottoposta agli ordini del duce, processerà migliaia di oppositori politici (tra loro, Antonio Gramsci, Umberto Terracini, Altiero Spinelli, Sandro Pertini, solo per citarne alcuni) e persone comuni, accusate di spionaggio, contrabbando valutario, mercato nero… Le condanne a morte, mediante fucilazione alla schiena, saranno un'ottantina. Eppure, la storia del Tribunale speciale dello Stato è rimasta sostanzialmente sconosciuta. Poco studiata. Mimmo Franzinelli “Il tribunale del Duce” (Mondadori). -LIBRO DEL GIORNO. Berlino, 1989. DJ Darky è nero, viene da Los Angeles e ha un sogno: trovare Charles Stone, in arte Schwa, mitico musicista dell’avanguardia jazz, e fargli suonare il suo perfetto beat. Il Muro cadrà a breve e una nuova città lo aspetta, sterminata e pullulante di vita: va scovato il suo cuore pulsante, ne va colto il battito, va fatto proprio... Paul Beatty “Slumberland” (Fazi). --- Venerdì. Nel corso del lavoro per la sua monumentale biografia di Kafka, Reiner Stach ha isolato novantanove «reperti» che corrispondono ad altrettanti momenti ed episodi, testimoniati dallo scrittore stesso o da suoi amici e contemporanei. Tale mosaico ci mostra un Kafka poco conosciuto: frequentatore di casinò e bordelli, o di un collezionista di foto osé, o in ufficio in preda al fou rire di fronte al sussiegoso superiore, o fra gli appassionati di nuoto e d'aeroplani, o seduto in giostra in mezzo a ragazzine vocianti, ma anche abile falsificatore della firma altrui... Rainer Stach “Questo è Kafka?” (Adelphi). - LIBRO DEL GIORNO. Scampoli della storia europea del Novecento, accumulati come si accumulano i giornali vecchi in uno sgabuzzino. Le più diverse notizie date di seguito, con pari importanza, alla rinfusa: tragedie, progressi, scoperte, omicidi, politica, guerre… sembra ci sia tutto in questo libro, ma a pezzettini, come ritagli di un’enciclopedia. Patrik Ourednik “Europeana“ (Quodlibet). ---- fahre@rai.it
torna su




InGenio Diritto e Rovescio - Torino
Dal marzo 2016, a Torino, presso la bottega InGenio in Via Montebello 28b, da un gruppo di operatori, volontari e laboratori, è partito il progetto “InGenio Diritto e Rovescio”. In questi mesi il gruppo ha lavorato molto, aumentando il numero dei partecipanti e realizzando i pezzotti che hanno decorato la vetrina della bottega ed i lampioni della Via Montebello (tratto da via G. Ferrari a C.so San Maurizio) che molto hanno aiutato a dare visibilità al negozio ed attratto i turisti sella Città (l'opera in plein air è ancora allestita). --- Tutti i giovedì dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle ore 14.30 alle 19.00 è possibile unirsi al gruppo e sferruzzare in autonomia e compagnia, imparare ed insegnare. --- Oggi la scommessa è diventata più ambiziosa e preziosa poiché ci permette di collaborare con la manifestazione CinemAmbiente, prevista a Torino dal 31/05 al 5/06/2017 e realizzare, tutti insieme, un pannello di mt 16x4, da collocare (dal 15 maggio al 15 giugno) sulla via Montebello di fronte alla Mole Antonelliana, luogo di grande visibilità a Torino. Un progetto di forte impatto sociale che ci avvicina ad un altro sogno quello di mettere una sciarpa di lana alla Mole Antonelliana, in occasione della giornata per l'eliminazione della violenza sulle donne. Che cosa ci spinge a scrivere: ad oggi sono stati realizzati circa 800 pezzotti di dimensione cm 25x25, ne occorreranno 1100 entro il 15 aprile.......si è alla ricerca di Sponsor ( Ditte, Privati , Associazioni, Enti, ) con cui dialogare e che possano contribuire ed aiutarci alla sua realizzazione, attraverso la fornitura , gratuita, di filati di lana ( gomitoli, residui di magazzino, lana di riciclo, piccoli fondi, esuberi, ecc.) oppure pezzotti di lana già confezionati. Tutti i gruppi e i singoli che aderiranno all’iniziativa saranno riconosciuti come partecipanti ed i nomi appariranno tra i realizzatori del grande pannello. ---- Sul sito: www.comune.torino.it/pass/ingenio e sulla pagina Facebook 'InGenio bottega d'arti e antichi mestieri' sono presenti immagini sul tema e maggiori informazioni - Per ulteriori dettagli è possibile fare riferimento in negozio alla Sig.ra Carmen Dolce 011.883157 .
torna su




BE COMICS – Padova
Il 17-18 e 19 marzo 2017 nel cuore di Padova, tra piazze e Centro culturale Altinate San Gaetano, nasce BE COMICS, il primo festival internazionale del NordEst dedicato a comics, games e cultura pop organizzato dal Comune di Padova - Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche con il progetto culturale di Arcadia Arte. --- Le più note case editrici del fumetto, sia italiano che straniero, e del manga saranno ospitate tra gli eleganti spazi del Centro Culturale Altinate San Gaetano, vero cuore pulsante della manifestazione. --- Oltre all'ampia mostra mercato, il ricco programma culturale prevede incontri con gli autori, conferenze, dibattiti, ma anche workshop ed eventi unici nel loro genere. --- Informazioni: Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche tel 049 8204528-4522 - cultura@comune.padova.it --- www.becomics.it
torna su




Premio Letterario 'Gustavo Pece' 2017
Vi segnalo il Premio Letterario 'Gustavo Pece' 2017, che contempla una sezione dedicata alla poesia haiku. La data di scadenza per partecipare è fissata al 01/06/2017; tuttavia l'invio del materiale può essere effettuato anche tramite email. Pubblicazione GRATUITA per i primi classificati!!! ----- antoniocontoli@virgilio.it
torna su




Sul filo del tessuto. Ciclo di incontri di Archeologia – Padova
Giovedì 16 marzo, alle ore 17:30 a Padova, presso i Musei Civici agli Eremitani, Sala del Romanino, Piazza Eremitani 8, prosegue il ciclo di incontri proposto dal Museo Archeologico e dalla Società Archeologica Veneta onlus che intende focalizzare il ruolo della produzione tessile nell’economia e nella cultura del Veneto antico. I tessuti, e talvolta anche gli oggetti per produrli, sono poi da tempi antichissimi anche all’interno delle sepolture. Per quali motivi? E a chi erano destinati? E le donne che ruolo rivestivano nell’ambito del ciclo produttivo? A queste e a molte altre domande daranno risposta alcune studiose che da tempo affrontano questi temi nei loro percorsi di ricerca. ---- Il secondo di questi incontri ha per titolo “Lanifica. L'ideale femminile nelle tombe di età romana” con Cecilia Rossi, Università degli Studi di Padova ---- Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. ----- Informazioni: Segreteria Museo Archeologico, tel. 049/8204572 - museo.archeologico@comune.padova.it
torna su




Questo è il mio corpo - la tratta delle donne - BOVES (CN)
Venerdì 17 marzo 2017, alle ore 21, a BOVES, presso l’Auditorium Borelli, la Scuola di Pace propone la conferenza dal titolo “Questo è il mio corpo – la tratta delle donne” con Katya Vitaggio e vittime della tratta – Ass. Papa Giovanni XXIII --- Per info: 0171/391834 – 0171/391850
torna su




La scienza dei Mostri Di Carta: Fondamenti scientifici e fantasie irrazionali sulle creature letterarie del mistero - Padova
A Padova, presso il Centro culturale Altinate San Gaetano, Via Altinate n. 71, prosegue il ciclo di sei appuntamenti con la partecipazione di studiosi ed esperti che nel corso della loro attività scientifica hanno approfondito il campo del mistero nei suoi variegati aspetti, ad esempio nei legami tra scienza, filosofia e letteratura ma anche figure letterarie e storiche. Gli incontri si inseriscono nell'ambito dell'edizione 2017 del Premio Letterario Galileo e sono curati dal CICAP-Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze. --- Inizio incontri: ore 21 --- Quarto appuntamento: 15 marzo 2017, con Lorenzo Rossi “Dal Kraken a Moby Dick: quando i mostri diventano veri”. Dal capolavoro immortale di Melville ai miti dell'antica Grecia, un viaggio popolato da mostri marini, unicorni e sirene, per scoprire sino a che punto la realtà può superare la fantasia e come la metamorfosi di animali poco noti in bestie favolose ha dato vita a racconti e leggende. --- Lorenzo Rossi è autore di pubblicazioni scientifiche e divulgative nel campo della zoologia e del suo rapporto con il folklore e le pseudoscienze. Fra i suoi libri Criptozoologia - Animali Misteriosi tra Scienza e Leggenda. Il suo sito: www.criptozoo.com --- Tutti gli incontri sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. --- Informazioni: CICAP - Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze, tel. 049-686870 polidoro@cicap.org - www.cicap.org - www.massimopolidoro.com
torna su




Ragazzi di Scuola Media contro l’Assassino dei Sogni (prima parte)
Nel mondo libero ti può capitare veramente di tutto e questa mattina, quando sono uscito dal carcere e sono arrivato nella struttura della Comunità dove svolgo la mia attività di volontariato, ho trovato questa bellissima lettera che ha fatto sorridere il mio cuore. --- All'attenzione del Sig. Carmelo Musumeci. In calce invio la lettera realizzata dai miei alunni della scuola media di Chiusi della Verna che hanno realizzato un lavoro sulla condizione detentiva in Italia. ---- “Siamo una classe di scuola media di Chiusi della Verna (Ar) e, con il nostro Professore di I.R.C., abbiamo conosciuto la Sua storia. Abbiamo avuto modo di conoscere i vari sistemi di carcerazione e rieducazione presenti in Italia e all'estero e ci siamo convinti che, se ci deve essere un carcere, dovrebbe avere certe caratteristiche: celle più grandi e più spaziose, minimo 15 mq a persona, che possano garantire la privacy di ogni singola persona; presenza di palestre e spazi per praticare sport; presenza di biblioteche ed emeroteche; creare spazi per le arti visive (cinema, teatro, pittura, scultura);garantire la giusta importanza al cibo e alla sua qualità; avere luoghi di culto e avere la possibilità di frequentare laboratori dove imparare un mestiere; avere la possibilità di maggiori incontri con familiari e amici; avere luoghi aperti dove poter vedere il cambiamento delle stagioni. Ma la cosa più importante per noi, è che il carcere debba servire a rieducare i carcerati e ridare loro una speranza, senza farli uscire peggio di come sono entrati, evitando di trattarli male, facendo vedere la detenzione come un'ingiustizia invece che un modo per aiutarli a migliorare. La ringraziamo per l'attenzione che ci ha concesso e se vorrà, potrà darci un Suo giudizio sul lavoro che abbiamo fatto. Un caro saluto. - I ragazzi della classe terza di Scuola media di Chiusi della Verna (Ar)” Cordiali saluti. Prof. Leonardo Magnani .
torna su




Ragazzi di Scuola Media contro l’Assassino dei Sogni (seconda parte – Carmelo Musumeci risponde)
Cari ragazzi, avete capito quello che i nostri governati non vogliono capire e cioè che è una grande stupidaggine fare giustizia con il tipo di carcere che esiste in Italia perché, più che punire i delitti, incita a moltiplicarli. --- Penso che questa società stia perdendo la capacità di pensare, di amare e di essere umana, perché quando la giustizia punisce dovrebbe preoccuparsi anche di farlo senza arrecare altro male. Tanto, in realtà, non si può rimediare più al male già fatto. --- Molti, purtroppo, confondono la giustizia con la vendetta. E una pena che non finisce mai, come la condanna all’ergastolo, non è altro che una vendetta che non rende migliore né chi la emette né chi la subisce. La pena per essere giusta dovrebbe pensare al futuro e non al passato. L’ergastolo invece guarda sempre indietro e mai avanti. La pena - per essere capita, compresa e accettata - deve avere una fine; una pena che non finisce mai non può essere capita, né compresa né tantomeno accettata. --- Cari ragazzi, io credo che il carcere sia la malattia: meno se ne fa, più si guarisce in fretta. La limitazione dei contatti con l’esterno, l’imposizione di norme burocratiche ottuse e spesso stupide ed infantili, imposte per anni e anni, creano dei poveri diavoli che non riusciranno più a inserirsi nella società. Io credo pure che la galera, così com’è, sia un’istituzione totalitaria e criminogena perché, oltre a privare della libertà, della gestione della propria vita e spesso anche dei propri pensieri, spoglia il detenuto della sua identità perché lo costringe a disimparare a vivere. --- Il carcere, oggi in Italia, rappresenta uno strumento di straordinaria ingiustizia, un luogo di esclusione e di annullamento della persona umana. Dietro la vuota retorica di risocializzazione, della rieducazione, si nasconde in realtà una vita non degna di essere vissuta. Io credo anche che se si esce dal carcere dopo troppi anni, quando ormai la famiglia e la società ti hanno dimenticato, o ti muoiono padre e madre e non hai figli, diventi a tutti gli effetti un fantasma che non riuscirà più a inserirsi nella società e che, probabilmente, farà di nuovo del male e tornerà in carcere. Infatti, quando impari a vivere sott’acqua per quasi una vita intera, senza amore, né affetto, né relazioni sociali, è difficile poi tornare a vivere di nuovo sulla terra ferma. --- Cari ragazzi, vi lascio con un sorriso a cielo aperto, almeno fino a questa sera, quando rientrerò in carcere, e con questa bella frase di Dostoevskij: “Se io stesso fossi un giusto, forse non ci sarebbe neppure il delinquente davanti noi”. Buona vita. Carmelo Musumeci, Marzo 2017. www.carmelomusumeci.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.