Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

ZANNA BIANCA, ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI COME LETTORI
Domenica 30 aprile e Lunedì 1°... continua.

RESOCONTO DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "la stretta di mano e il cioccolatino" alla scuola elementare Lessona
Una giornata di sole, che annu... continua.

DOMENICHE IN CASCINA - 9 aprile 2017
DOMENICA 9 APRILE 2017 dall... continua.

CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 sc... continua.

ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 945 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati ... continua.

UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' - progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiam... continua.

CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla por... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il treno parte, di Nazzarena Rampini
Il treno parte – / restano ... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - SEGATURA, SEGNO DI LUTTO
SEGATURA: A Dodge City nel Ka... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO GUT /gʌt/ v. t. 1) ... continua.


Utenti Frécciolenews

VENDESI AUTO VOLKSWAGEN - OTTIMO AFFARE - Torino
VENDO VOLKSWAGEN POLO bianca -... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. La partita di pallo... continua.

L’artista coreano Park Eun Sun espone a Padova
Venerdì 7 aprile 2017 alle ore... continua.

CONCORSO “PAROLE ED IMMAGINI” – MELLANA DI BOVES (CN) - Termini per le adesioni
I termini per far pervenire le... continua.

La bellezza nei libri - Padova
Venerdì 7 aprile 2017 alle ore... continua.

PAROLE E PIETANZE – Cisterna d’Asti (AT)
Domenica 30 aprile 2017, dalle... continua.

Una scialuppa per salvarsi dall’usura – Torino
Il 42% dei torinesi ha almeno ... continua.

a Torino 100 controlli per contrastare il gioco illegale.
Torino, 28 marzo 2017. Audizio... continua.

Modifiche a Regolamenti comunali su tasse e tributi – Torino (prima parte)
Torino, 30 marzo 2017 ------- ... continua.

Modifiche a Regolamenti comunali su tasse e tributi – Torino (seconda e ultima parte)
… Per contrastare il mancato ... continua.


ZANNA BIANCA, ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI COME LETTORI
Domenica 30 aprile e Lunedì 1° maggio 2017 a Cascina Macondo 'AD ALTA VOCE - EDIZIONE 2017'. I Narratori di Macondo e altri lettori appassionati si cimenteranno per due giorni nella lettura integrale e collettiva di Zanna Bianca di Jack London. LE ISCRIZIONI A LEGGERE SONO ORMAI CHIUSE! ----- E' ANCORA POSSIBILE ISCRIVERSI COME PUBBLICO ASCOLTATORE ENTRO IL 26 APRILE. ------- Per i dettagli della manifestazione COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1448:ad-alta-voce-zanna-bianca-di-jack-london-due-giorni-di-lettura-integrale-ad-alta-voce-30-aprile-e-1d-maggio-2017&catid=102:news&Itemid=90
torna su




RESOCONTO DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "la stretta di mano e il cioccolatino" alla scuola elementare Lessona
Una giornata di sole, che annuncia la precoce primavera, ci accompagna nella presentazione del libro e nella lettura di alcuni brani. Ad ospitarci è la scuola elementare Michele Lessona: ottimo segno; la sensibilizzazione circa gli argomenti così delicati ha raggiunto un obbiettivo molto importante.... COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER ACCEDERE AL RESOCONTO COMPLETO: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1459:rct-resoconto-presentazione-la-stretta-di-mano-e-il-cioccolatino-scuola-lessona&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DOMENICHE IN CASCINA - 9 aprile 2017
DOMENICA 9 APRILE 2017 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 A CASCINA MACONDO DANZA E TEATRO FISICO DEL GRUPPO INTEGRATO VIAGGI FUORI DAI PARAGGI- LABORATORIO DI CERAMICA - ORTO CONDIVISO ------------ DANZATEATRO: LABORATORIO D’INTEGRAZIONE A NUMERO CHIUSO PER PERSONE NORMODOTATE E DISABILI LIEVI CON BUONA CAPACITÀ MOTORIA -------------- CERAMICA: LABORATORIO APERTO A TUTTI - BENVENUTI I BAMBINI ------------ ORTO: TEMPO PERMETTENDO CI OCCUPIAMO DELLE FRAGOLE -- PARTECIPAZIONE GRATUITA ------- Portare cibo da condividere per il pranzo, GRADITA LA CONTRIBUZIONE CON CAFFÈ - ZUCCHERO - OLIO DI OLIVA - TOVAGLIOLI - POSATE… ----------------- Occorre prenotare: cell. 340 70 53 284 / tel. 0119468397 --- mail: info@cascinamacondo.com
torna su




CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU CASCINA MACONDO - ANNO 2017
questa notte alle ore 24.00 scade il termine per partecipare alla 15° Edizione del Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo. La partecipazione è gratuita. Per conoscere le modalità, i premi, gli sponsor e tutto ciò che è utile sapere COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1444:2017-15d-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




ADOTTA UN FILO D'ERBA - adottati ad oggi 945 fili d'erba
Più di 500 giovani sono stati coinvolti nella produzione di favole. Cascina Macondo ritiene di non dover disperdere questo grande patrimonio di relazioni! ADOTTA UN FILO D'ERBA!!! - COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1436:adotta-un-filo-derba&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA TUA POESIA PER 'GOOD MORNING POESIA' - progetto Omnia Fabula et Arti
Domenica 23 aprile 2017 abbiamo ripreso l'attività 'GOOD MORNING POESIA' nel carcere di Saluzzo con i lettori volontari: Bruna Parodi, Carlotta Bava, Fiorenza Alineri, Gaia Napoli, Giusy Amitrano, Pietro Tartamella, Silvia Restagno. Puoi inviare una tua poesia, un breve racconto, una favola... contenuti e tematiche a piacere... testi non troppo lunghi, che a leggerli ad alta voce durino in media circa tre minuti... Se ti fa piacere li leggeremo con i detenuti, e per i detenuti, nei nuovi appuntamenti quindicinali di Good Morning Poesia all’interno del carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo (progetto OMNIA FABUTA ET ARTI-INTRAMUROS/EXTRAMUROS di Cascina Macondo. ------- Scrivi nella tua e-mail, nella riga “oggetto”, la frase: testo per Good Morning Poesia e in allegato (in formato word .doc) invia la tua poesia con il titolo e il tuo nome e cognome (o il testo di un autore che ami e vorresti far conoscere) --- PER ALTRI DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUOBROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1362:una-tua-poesia-a-qgood-morning-poesiaq-nel-carcere-rodolfo-morandi-di-saluzzo-progetto-omnia-fabula&catid=102:news&Itemid=90 --------- info@cascinamacondo.com
torna su




CERCASI WEB MASTER E PROGRAMMATORE
Ciao, stiamo bussando alla porta. Cerchiamo un esperto web master e un esperto programmatore, possibilmente residente nella zona di Torino-Asti-Cuneo, che a titolo di volontariato abbia voglia e piacere di darci una mano occupandosi del sito di Cascina Macondo. Possiamo offrire solo una buona visibilità. C'è qualcuno? Contattare Pietro: cell. 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il treno parte, di Nazzarena Rampini
Il treno parte – / restano foglie gialle / sospese in aria. // (Nazzarena Rampini - Milano) ------------------------------------------------------------- Dalla raccolta di 114 haiku “Sul tavolo un cappello”, a cura di Pietro Tartamella, dal suo regno-eremo a Cascina Macondo, in quel di Chieri, provincia del Mondo. La sospensione delle foglie nell’aria vorremmo non finisse mai. La forza di gravità dovrebbe essere annullata di colpo, per farle vorticare, magari sempre più lentamente, senza che mai debbano toccare il suolo. E’ la stessa sospensione dell’animo che si ripresenta ogni volta che qualcuno ci lascia sulla pensilina di un binario e si allontana da noi. Speriamo che torni, il più presto possibile. Che la sua assenza non abbia a diventare una presenza costante, nell’animo nostro. Spesso ci si commuove, al momento del commiato, non importa se si parta o si resti. E’ sempre uno strappo. Dal film “Benvenuti al Sud” prendiamo una battuta stupenda:” Chi viene al Sud piange due volte, quando arriva e quando riparte”. La nostra Nazzarena è stata bravissima due volte, pure lei. Quando ha usato la stringatezza delle diciassette sillabe, per raccontarci un distacco, e quando ha dipinto sul foglio-tavolozza l’immagine dell’autunno che si avvia verso l’inverno e lascia sospese le foglie, ingiallite dalla stagione. Anche le foglie si staccano dai rami, e senza fare ritorno. Da gialle diverranno scure e piene di grinze, magari verranno pestate da passanti distratti, che mai si soffermeranno a considerarle. Non hanno la sensibilità di chi, avendo l’attitudine alla meditazione, fa sosta un attimo e compone un haiku. In questo modo anche noi che leggiamo possiamo godere delle meraviglie che la natura ci offre gratuitamente. --- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - SEGATURA, SEGNO DI LUTTO
SEGATURA: A Dodge City nel Kansas il saloon aveva i tavoli immersi nella segatura color fango ----------------------------------------------------------------------------- SEGNO DI LUTTO: Presso gli indiani della prateria al ritorno da una scorribanda se qualcuno era stato ucciso, il gruppo si fermava a dipingersi il viso di nero in segno di lutto, prima di entrare al villaggio. I parenti del morto restavano in lutto minimo quattro giorni, dopo di che si poteva fare la Festa dei Colpi. Se non c'era stata vittoria, tutta la tribù osservava il lutto. --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella
TO GUT /gʌt/ v. t. 1) eviscerare; sbudellare; sventrare; pulire (per cuocere): (to gut a fowl = sventrare un pollo); (to gut a fish = pulire un pesce) --- 2) distruggere; sventrare: (a house gutted by fire = una casa sventrata dal fuoco) --- 3) estrarre il succo (o l'essenza) di (un libro) -------------------------------------------------------------------------- FORBIDDING /fəˈbɪdɪŋ/ a. 1) arcigno; scostante; torvo; truce; minaccioso: (a forbidding look = un'espressione torva); (the forbidding façade of the prison = la facciata minacciosa della prigione) --- 2) (di regione, ecc.) poco invitante; dall'aspetto impervio (o inaccessibile); ostile: (a forbidding landscape = un paesaggio poco invitante); (a forbidding coast = una costa dall'aspetto inaccessibile) --- 3) (del tempo, ecc.) minaccioso -------------------- FORBIDDINGLY avv. ------------------------ FORBIDDINGNESS n. ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




VENDESI AUTO VOLKSWAGEN - OTTIMO AFFARE - Torino
VENDO VOLKSWAGEN POLO bianca - Immatricolazione Aprile 2013 - benzina - 21.5000 Km (NUOVA!!!!) - 5 porte - sensori parcheggio – radio touch screen - vivavoce per cellulare – airbag – abs ecc. Cilindrata 1200 cc - Unico proprietario - Tagliandi eseguiti tutti in concessionaria Volkswagen certificati su libretto - Prezzo molto interessante - UN AUTENTICO AFFARE! ------ Silvia: 011/9414365 - sf.restagno@libero.it
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
Mercoledì. La partita di pallone non è più un evento per soli uomini ma è parte integrante della vita quotidiana delle famiglie italiane. Il tempo libero familiare è infatti sempre più dedicato alle attività sportive dei figli. Caterina Satta, “Per sport e per amore” (Il Mulino). - LIBRO DEL GIORNO. Staccarsi dal passato farà male? Silke ancora non lo sa, ma è stanca di Innsbruck: una città gelida e perfetta in cui il destino, ostaggio dell'abitudine, domato dalla disciplina e ammansito dalla ricchezza, se ne sta quasi sempre in letargo. Per vivere a pieno sceglie Marsiglia. Nicola Lecca,”I colori dopo il bianco” (Mondadori) ----- Giovedì. Lo splendore di un figlio consiste nel suo segreto, che si sottrae alla retorica dell’empatia e del dialogo oggi conformisticamente dominante. Un figlio è un’esistenza unica, distinta e irriducibile a quella dei suoi genitori. Massimo Recalcati ”Il segreto del figlio” (Feltrinelli) - LIBRO DEL GIORNO. Etiopia, Africa Orientale, 1937. Da un anno Benito Mussolini ha proclamato l’Impero. Ma la propaganda tace che il popolo e il territorio sono tutt’altro che sottomessi. Marco Consentino, Domenico Dodaro, Luigi Panella “I fantasmi dell'Impero”(Sellerio) ----- Venerdì. Un efficace invito alla lettura delle opere di Defoe e Fielding, di Dickens e George Eliot, delle sorelle Brontë e Hardy, di Joyce, Woolf, le Carré e molti altri. Paolo Bertinetti ”Il romanzo inglese” (Laterza) - LIBRO DEL GIORNO. Giada è una bambina considerata da tutti perennemente manchevole, troppo minuta, ''una raganella'', che vive malvolentieri a casa degli zii in provincia di Milano. Da che sua madre se n'è andata per trafficare con camion, alcolici e bar nelle colonie italiane in terra d'Africa, Giada non pensa ad altro che a raggiungerla in quella che lei chiama ''La Grande A'', una terra che immagina piena di meraviglie e di promesse. Giulia Caminito, “La grande A” (Giunti) ----- Da lunedì 3 aprile a venerdì 28 aprile: di Primo Levi, “Il sistema periodico”, letto Ad alta voce da Elio De Capitani ----- La CACCIA AL LIBRO è la più longeva tra le rubriche di Fahrenheit e forse quella a cui siamo tutti più affezionati. Dietro ciascun libro cercato e ritrovato c'è una storia d'amore per i libri e per la lettura. Alcune di queste storie meritano sicuramente di essere conosciute. Raccontatele a: fahre@rai.it
torna su




L’artista coreano Park Eun Sun espone a Padova
Venerdì 7 aprile 2017 alle ore 12 a Padova, inaugurazione della mostra di PARK EUN SUN. ---- L'artista coreano Park Eun Sun, che vive e lavora a Pietrasanta (Toscana), è il protagonista di una mostra, diffusa in vari luoghi della città: via VIII Febbraio, P.tta Pedrocchi, P.zza Cavour, P.zza Eremitani, Via San Fermo, Orto Botanico, Porta San Giovanni, Porta Savonarola. ---- Le sue sculture giungono a Padova dopo le recenti esposizioni di Roma e di Firenze. Il dialogo che si interpone tra il passato storicizzato e il mondo contemporaneo, trova nelle opere di Park Eun Sun la giusta sintonia tra le piazze e gli edifici che hanno visto il passaggio epocale di artisti quali Giotto, Altichiero, Giusto de’ Menabuoi, Guariento, Andrea Mantegna e Tiziano tra i pittori e il proseguo con la scultura di Giovanni Pisani, Nicolò Pizzolo e Donatello che, con i loro linguaggi moderni e dotati di novità formale, hanno così segnato la storia dell’arte partendo, appunto, dalla città di Padova. ---- Le sculture di Park Eun Sun si presentano come strutture lineari e globulari composte da colonne e forme, monoliti che si sviluppano con un’ideologia di tipo orientale dove il silenzio è accentuato da fenditure e squarci. Nelle sue opere Park Eun Sun ricerca l’armonia e l’equilibrio ed arriva a congiungere lo sguardo a contatto con l’anima con la concretezza degli interventi granitici visibili nel risultato finale dell’opera, in un continuo scambio di interazione tra le culture, un dialogo costante tra il contemporaneo e la storicità della città patavina, senza invasione di spazi, ma in una costante e continua comunicazione tra passato e presente che si fondono in un unico momento visivo. ---- Park Eun Sun è nato nel 1965 a Mok-po, Corea del Sud. Si è trasferito a Pietrasanta con la famiglia per apprendere le tecniche della lavorazione del marmo della Versilia, si avvicina allo studio dei materiali scultorei conseguendo prima la laurea in scultura presso il Dipartimento di Belle Arti dell’Università di Kyung-Hee a Seoul e, successivamente, diplomandosi all’Accademia di Belle Arti a Carrara. Ha esposto in Italia (Roma, Pietrasanta, Firenze, Torino, Verona, Genova) e all’estero (Corea, Germania, Olanda, Panama, Svizzera, Stati Uniti). ---- La mostra sarà aperta fino al 24 settembre 2017 ---- Info. Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche Tel. 049 8204522 ferrettimp@comune.padova.it
torna su




CONCORSO “PAROLE ED IMMAGINI” – MELLANA DI BOVES (CN) - Termini per le adesioni
I termini per far pervenire le opere (poesie, prose, disegni e fotografie) partecipanti al concorso «Parole ed Immagini» di Mellana di Boves, alla Biblioteca Civica di Boves (Cuneo) o alla casella postale 11 intestata ad Adriano Toselli, 12012 Boves (CN), scadono lunedì 22 maggio per gli scritti e lunedì 12 giugno per le fotografie (temi: «Autoritratto, autoscatto», «La mia città, il mio paese», «Il colore arancio» con solo foto a colori, «Il tabacco, fumo e fumatori», «Una storia in quattro scatti»). Chi desiderasse ricevere bandi od informazioni è pregato di telefonare al 340.3761714, o scrivere alla e-mail adriano.toselli@libero.it o a Adriano Toselli, Via Bisalta 188 Spinetta di Cuneo. Sito http://festeggiamentimellana.blogspot.it/
torna su




La bellezza nei libri - Padova
Venerdì 7 aprile 2017 alle ore 18, a PADOVA, presso l’Oratorio di San Rocco, via Santa Lucia, inaugurazione della mostra dal titolo “LA BELLEZZA NEI LIBRI Cultura e devozione nei codici miniati della Biblioteca Universitaria di Padova” ------- La mostra, frutto di un accurato progetto di studio e di ricerca, intende offrire all'attenzione del pubblico una selezione di manoscritti medievali di particolare valenza culturale e storico-artistica; la selezione comprende infatti manoscritti realizzati tra XII e XVI secolo, scritti e miniati in Italia e in Europa. Libri antichi di studio, devozione e scienza illustrati con pitture ora eleganti e raffinate, ora più ingenue e popolari, ma sempre sorprendenti per la loro fantasia. Inoltre, alcuni manoscritti si rivelano di pregio non solo nell'ornato, ma anche nella qualità della pergamena e nel nitore della scrittura. Provenienti dall’Italia e dall’Europa, le opere offriranno ai visitatori un percorso nell’arte segreta della miniatura. Un’occasione di riscoprire la storia delle biblioteche religiose e laiche padovane e venete dal Medioevo all’Età moderna. ------- La mostra sarà aperta fino al 7 maggio 2017 - Orario 9:30-12:30 / 15:30 -19. Chiuso i lunedì non festivi e il 1° maggio, aperto Pasqua e Pasquetta; ingresso libero. ------ Info. Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche tel. 049 8204547-4588 - calores@comune.padova.it Biblioteca Universitaria pietro.gnan@beniculturali.it
torna su




PAROLE E PIETANZE – Cisterna d’Asti (AT)
Domenica 30 aprile 2017, dalle ore 14.00 alle ore 19.00 a CISTERNA D’ASTI (AT), presso il Castello Medioevale: “PAROLE E PIETANZE, laboratorio di scrittura e di cucina”, a cura di Gianna Pasquero e Fernanda Giamello. ----- Sapori e profumi sono spesso impressi nella nostra memoria più profonda. Proveremo insieme a rievocare, scrivere e condividere momenti della vita che sono legati indissolubilmente a cibi, pietanze, trasformando i ricordi in ricette da gustare insieme. ----- Indispensabili matite, quaderno e grembiule. ----- Costo: 30 Euro per i soci dell'Associazione Museo, 35 Euro per i non soci. ----- Info/prenotazioni al numero 0141979021
torna su




Una scialuppa per salvarsi dall’usura – Torino
Il 42% dei torinesi ha almeno un debito in corso, ma non tutti riescono a onorarlo. Infatti, in Italia le società di recupero crediti hanno incarichi per oltre 60 miliardi di euro e si calcola che il giro d’affari dell’usura si aggiri sugli 82 miliardi di euro all’anno, anche se le denunce per usura ogni anno sono solo 400. Partendo da queste premesse, sono state illustrate oggi in Commissione Legalità, presieduta da Carlotta Tevere, le attività de La scialuppa CRT onlus - Fondazione anti usura, fondata nel 1998 per assistere le persone in temporanea difficoltà che non hanno accesso al credito “legale” (banche e finanziarie). Nell’occasione è stato presentato anche il volume “Per un uso responsabile del denaro. Manuale anti usura” pubblicato dalla Scialuppa nel 2017, a cura di Rodolfo Bosio. “Non siamo un ente di beneficenza – ha spiegato il presidente Ernesto Ramojno – ma offriamo servizi gratuiti a persone (e società di persone) sovraindebitate in Piemonte e in Valle d’Aosta, per prevenire il fenomeno dell’usura e aiutare le famiglie in difficoltà. Interveniamo prestando garanzie per i prestiti bancari attraverso banche convenzionate con la nostra fondazione e formando l’intera famiglia del debitore a un uso più responsabile del denaro”. “Non assistiamo persone già vittime di usura, racket ed estorsione – ha chiarito la consigliera delegata Luciana Malatesta – per le quali opera un fondo gestito dalla Prefettura, ma chi non riesce più a far fronte ai debiti, anche colpevolmente (sono tante le vittime del gioco d’azzardo, che vengono assistite dopo essere state avviate a un percorso di ‘disintossicazione’ tramite assistenti sociali o i Giocatori Anonimi) e sta cercando una soluzione per far quadrare i conti famigliari prima che sia troppo tardi”. È necessario però che ci sia almeno un reddito in famiglia e quindi la possibilità poi di onorare le rate dei pagamenti, ridotte grazie alle proposte a saldo e stralcio dei debiti pregressi ottenute dai volontari della Scialuppa (una cinquantina in tutto il Piemonte, 19 solo a Torino), anche in misura rilevante (fino al 50% dei debiti pregressi) e poi garantite dalla fondazione stessa grazie a un patrimonio di 8 milioni di euro (poco più della metà messo a disposizione dalla Fondazione CRT, il rimanente dal Fondo di garanzia del Ministero dell’Economia e delle Finanze). “Dall’inizio della crisi economica nel 2008 a oggi – ha dichiarato la presidente della Commissione Legalità Carlotta Tevere – il sovraindebitamento delle famiglie torinesi è un problema sempre più grave, anche a causa del gioco d’azzardo patologico e della mancata educazione a un uso più consapevole del denaro e a una corretta gestione del bilancio familiare. È anche una questione culturale: servono interventi preventivi e formativi, a partire dalle scuole”. Nel 2016, in Piemonte e Valle d’Aosta La Scialuppa ha gestito 793 richieste d’aiuto: l’80% provenienti da persone (637) e il 20% da imprese (156). Il 61% delle persone in difficoltà ha tra i 36 e i 55 anni, il 29% oltre i 56 anni, il 10% fino a 35 anni. Complessivamente, dal 1998 ha fornito gratuitamente consulenza e assistenza a quasi 13mila famiglie e stanziato 34 milioni di euro a garanzia di circa 2mila finanziamenti bancari a persone a rischio di usura. Per avere informazioni e accedere ai servizi basta una telefonata alla sede operativa di via Nizza 150 a Torino al numero 011/194.10.104 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30). Sedi decentrate di ascolto si trovano ad Alessandria, Aosta, Asti, Biella, Cuneo, Ivrea, Novara, Verbania e Vercelli. ---- Torino, 4 aprile 2017 ---- Massimiliano Quirico, Ufficio Stampa Comune di Torino Consiglio Comunale, Piazza Palazzo di Città 1 - 10122 Torino, Tel. Ufficio: 011/011.23.672, Cellulare: 346/65.000.11, massimiliano.quirico@comune.torino.it www.cittagora.it
torna su




a Torino 100 controlli per contrastare il gioco illegale.
Torino, 28 marzo 2017. Audizione dei vertici della Guardia di Finanza torinese nella seduta congiunta delle Commissioni Legalità, III e IV, presieduta da Carlotta Tevere. ----- Nell’occasione, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Generale di Brigata Gioacchino Angeloni, ha illustrato le attività svolte dal Corpo, mentre il Comandante del Gruppo territoriale di Torino, il Colonnello Giuseppe Coppola, ha fornito un quadro degli interventi effettuati su giochi d’azzardo illegali e contrasto alla contraffazione. ----- In Italia, l’industria del falso vale quasi 7 miliardi di euro – ha spiegato il colonnello – e causa un mancato gettito all’erario di 5,7 miliardi. Ed è un mercato in crescita esponenziale, come dimostrano i numeri dei sequestri di merce, passati dai 90 milioni del 2006 ai 180 milioni di pezzi nel 2016. Il mercato è in crescita grazie alla facilità degli acquisti via internet, che garantiscono l’anonimato (negli ultimi 3 anni la GdF ha sequestrato 956 siti web; 620 solo nel 2016) e ormai non riguarda più solo beni di lusso e costosi, ma anche giocattoli, prodotti per l’infanzia e medicinali. ----- Per quanto riguarda il gioco d’azzardo – ha proseguito il colonnello Coppola – nel 2015 in Italia si sono registrati 90 miliardi di euro di giocate (con un introito per lo Stato di 8 miliardi), 5 miliardi dei quali in Piemonte (1 miliardo a Torino). Un giro d’affari che attrae sia la criminalità organizzata che quella comune e che spinge la Guardia di Finanza ad operare per contrastare gli evasori fiscali, tutelare il mercato e gli operatori onesti, proteggere i consumatori e contrastare il gioco minorile. Nel 2016 a Torino sono stati effettuati 100 controlli, con irregolarità riscontrate nel 70% dei casi, che hanno causato un mancato versamento all’erario di 500mila euro e hanno portato a 42 sequestri amministrativi e 620 sequestri penali. Le percentuali di irregolarità sono elevate – ha chiarito Coppola – perché i controlli sono mirati e di solito vengono effettuati su obiettivi selezionati dopo analisi di rischio. ----- “L’attività svolta dalla Guardia di Finanza sul nostro territorio – ha dichiarato la presidente della Commissione Legalità, Carlotta Tevere – è fondamentale per contrastare il dilagare del gioco illegale, in particolare tra i minori e online. La collaborazione con la Polizia Municipale e l’efficace Protocollo stipulato tra Comune di Torino, GdF e Agenzia delle Entrate sono ulteriori tasselli per contribuire alla diffusione della legalità nella nostra città”. ----- Info. Massimiliano Quirico, Ufficio Stampa Comune di Torino Consiglio Comunale, Piazza Palazzo di Città 1 - 10122 Torino, Tel. Ufficio: 011/011.23.672, Cellulare: 346/65.000.11 massimiliano.quirico@comune.torino.it, www.cittagora.it
torna su




Modifiche a Regolamenti comunali su tasse e tributi – Torino (prima parte)
Torino, 30 marzo 2017 ------- Dopo le votazioni sul Regolamento sulle pubbliche affissioni, il Consiglio Comunale di Torino ha approvato oggi alcune modifiche – illustrate in aula dall’assessore al Bilancio Sergio Rolando – ad altri quattro Regolamenti comunali: n. 335 - Canone Iniziative Pubblicitarie (Cimp); n. 349 - Imposta di soggiorno; n. 267 - Entrate tributarie; n. 257 - Canone Occupazione Spazi e Aree Pubbliche (Cosap). ------- 1) Nel Regolamento sul Canone sulle Iniziative Pubblicitarie (Cimp) vengono previste norme per la tutela della dignità delle persone, che recepiscono gli accordi siglati tra Anci e Iap (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria). Le tariffe rimangono inalterate, mentre vengono previste semplificazioni normative per agevolare l’attività degli operatori, ad esempio per le attività commerciali che subentrano nell’autorizzazione pubblicitaria e per il mantenimento in opera di impianti pubblicitari già autorizzati. ------- 2) Le modifiche al Regolamento sull’Imposta di soggiorno riguardano in particolare gli obblighi dei gestori nella rilevazione delle persone e nella comunicazione dei dati, al fine di contrastare l’evasione fiscale, “uno degli obiettivi prioritari e strategici dell'Amministrazione Comunale”. In particolare, per quanto riguarda la registrazione (obbligatoria) sul portale dell'imposta di soggiorno, le informazioni da comunicare sull’applicazione dell’imposta, la conservazione ed esibizione agli Uffici del Comune di Torino di tutta la documentazione relativa ai pernottamenti, l’attestazione di pagamento dell'imposta da parte di coloro che soggiornano nelle strutture. Le tariffe rimangono inalterate. ------- 3) Modificati anche due articoli del Regolamento delle Entrate Tributarie: l’articolo 19, che recepisce alcune novità normative nazionali in tema di interpello, e l’articolo 21 sulla sospensione e rateizzazione dei pagamenti. In particolare, viene introdotto anche per le persone fisiche un piano rateale di breve durata, fino a un massimo di sei rate mensili. A coloro che hanno morosità elevate e protratte nel tempo, potrà essere concessa la rateazione “straordinaria” – una volta soltanto – subordinatamente alla corresponsione immediata dell’importo soltanto delle prime due rate mensili del nuovo piano rateale (anziché delle prime tre). ------- (continua…)
torna su




Modifiche a Regolamenti comunali su tasse e tributi – Torino (seconda e ultima parte)
… Per contrastare il mancato adempimento degli obblighi assunti con la rateazione viene prevista la revoca della rateazione (breve, ordinaria e straordinaria) qualora non siano rispettate tre rate, anche non consecutive (anziché quattro). Vengono semplificano le procedure, mentre non vengono toccate le tariffe. ------- 4) Infine, nel Regolamento Cosap, viene aggiunto il comma 1 bis all’articolo 14 (Commisurazione del canone per occupazioni particolari) che prevede, nel caso di manifestazioni ed eventi di rilevanza nazionale e internazionale e di particolare interesse per la promozione turistica della Città, con occupazioni di suolo pubblico superiori ai 1.000 mq, la possibilità di stabilire – con deliberazione della Giunta comunale – un canone forfetario determinato sulla base di una stima che tenga conto dei corrispettivi richiesti per aree e strutture private equivalenti e dei costi aggiuntivi derivanti dall’uso di spazio pubblico non attrezzato. In tali casi potranno essere autorizzate concessioni della durata biennale, con possibile proroga di un ulteriore anno, a condizione che la durata delle occupazioni non sia superiore a 45 giorni nell’anno solare. In caso di proroga si dovrà procedere alla revisione del canone di concessione. In precedenza, il testo prevedeva 5 anni di concessione e un massimo di 60 giorni all’anno, ma il testo è stato emendato dalla stessa Giunta, su indicazione della Commissione consiliare Bilancio. Altre modifiche al Regolamento Cosap riguardano le Aree di Copertura Commerciale (ACC), con una diversificazione dei coefficienti moltiplicatori Cosap rispetto alle aree mercatali tradizionali. ------- Info. Massimiliano Quirico, Ufficio Stampa Comune di Torino Consiglio Comunale, Piazza Palazzo di Città 1 - 10122 Torino, Tel. Ufficio: 011/011.23.672, Cellulare: 346/65.000.11 massimiliano.quirico@comune.torino.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.