Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE FESTE
Buon Natale dunque e Buon Anno... continua.

LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE IN UN WEEK-END- sabato e domenica 13 e 14 gennaio 2018
LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE ... continua.

MACONDO DANZA TEATRO - SABATO 24 FEBBRAIO 2018
MACONDO TEATRO E DANZA, I ... continua.

DANZINFAVOLA E PITTURA MATERICA a Cascina macondo domenica 14 gennaio 2018
DOMENICHE IN CASCINA - ... continua.

campagna sottoscrizione del MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
ti invitiamo a leggere il 'MAN... continua.

“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il cuore batte, di Erika
Il cuore batte / a ritmo di ... continua.

“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - STORIELLA INDIANA
STORIELLA INDIANA: "Il Gran... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO SLINK
TO SLINK /slɪŋk/ ... continua.

“LESSICO ITALIANO goccia a goccia” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - FUMOSO, FUMOSAMENTE, FUMOSITA'
FUMOSO fumóso / fu&#... continua.


Utenti Frécciolenews

Inaugurazione del Ristorante Popolare Mangiasti - Torino
Giovedì 21 alle 19 inaugurerà ... continua.

Laboratorio Teatrale con Verdiana Battaglia - Verona
Il 12 gennaio dalle 20.00 alle... continua.

Questa settimana a Radio Fahrenheit
MERCOLEDÌ. Ulisse, Abramo, Mos... continua.

Mostra su Gaudenzio Ferrari – Novara, Vercelli e Varallo Sesia
Finalmente una grande mostra s... continua.

Capodanno alla Francesca/X'mas Holidays at La Francesca - Bonassola (SP)
Alla Francesca maturano le ara... continua.

Non tutti i regali sono uguali...
...e non tutti i libri sono ug... continua.


FRECCIOLENEWS AUGURA BUONE FESTE
Buon Natale dunque e Buon Anno Nuovo! Che dietro l'angolo del 2018 ci siano cose buone per tutti voi, e per tutti noi. Chiuderemo l'invio il 20 dicembre. Ci rileggeremo dopo l'Epifania. Un affettuoso saluto dallo staff Cascina Macondo.
torna su




LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE IN UN WEEK-END- sabato e domenica 13 e 14 gennaio 2018
LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE IN UN WEEK-END - PROSSIMO APPUNTAMENTO: SABATO 10 E DOMENICA 11 MARZO 2018 con Pietro Tartamella ----------------- IL SAGGIO FINALE DEGLI ALLIEVI PRESSO UN CENTRO PER ANZIANI, PER DISABILI, O IN UNA SCUOLA ---------- Gli allievi apprendono le tecniche di lettura in due giornate intense di lavoro per metterle subito in pratica intrattenendo, da lì a qualche giorno, con le loro storie, un pubblico di ragazzi disabili, o di anziani, o di bambini di scuola elementare, regalando loro un momento di magia e divertimento ------- riscoprire il puro suono della parola, stimolare il piacere di parlare e leggere ad alta voce, eliminare paure e inibizioni nell’espressione ad alta voce del proprio pensiero, stimolare un abbellimento della personalità, correggere, o almeno sdrammatizzare, piccoli difetti logopedici, riscoprire la lingua che parliamo, rendere affascinante e coinvolgente la lettura di un racconto, una poesia, una favola, una relazione, scoprire la propria voce e le sue potenzialità ----------- Il numero massimo di partecipanti ammessi ad ogni singolo corso - per nostra buona e consueta abitudine - tende a non superare la consistenza uovo (una dozzina)” ----- E se qualcuno venisse da lontano, nessun problema, c’è la possibilità di pernottare presso la Foresteria “Tiziano Terzani” di Cascina Macondo, a fronte di un contributo della consistenza di un Bed and Breakfast ---------------- Per informazioni dettagliate copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1475:lettura-creativa-ad-alta-voce-in-un-week-end&catid=102:news&Itemid=90 –----- cell. 328 42 62 517. ------------- PER I DETTAGLI COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1475:lettura-creativa-ad-alta-voce-in-un-week-end&catid=102:news&Itemid=90
torna su




MACONDO DANZA TEATRO - SABATO 24 FEBBRAIO 2018
MACONDO TEATRO E DANZA, I L S A B A T O, 1 4 H 0 0 - 1 9 H 0 0 -------- TEATRO: INCONTRI A TEMA DEDICATI A TUTTI COLORO CHE VOGLIONO FARE UN'ESPERIENZA CREATIVA E DI GRUPPO. UNO SPAZIO ED UN TEMPO DEDICATI AL BENESSERE, ALL'INCONTRO CON L'ALTRO, ALL'APPRENDIMENTO LUDICO --------- DANZA: INCONTRI RIVOLTI A CHI PRATICA LA DANZA E VOGLIA FARE UN'ESPERIENZA CREATIVA --------- PER TUTTE LE PROPOSTE ETÀ MINIMA DEI PARTECIPANTI 16 ANNI -------- Conduce Nagi Tartamella ----- PROSSIMO APPUNTAMENTO SABATO 10 MARZO 2018 I N F O E I S C R I Z I O N I: 347 76 89 592 - nagi.t@libero.it -------- PER DETTAGLI COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1484:macondo-teatro-e-danza-il-sabato&catid=102:news&Itemid=90
torna su




DANZINFAVOLA E PITTURA MATERICA a Cascina macondo domenica 14 gennaio 2018
DOMENICHE IN CASCINA - DANZINFAVOLA E PITTURA MATERICA a Cascina macondo domenica 14 gennaio 2018 ------ Curiose e dinamiche le Domeniche in Cascina organizzate dall’associazione di promozione sociale Cascina Macondo di Riva Presso Chieri. Un progetto che si rinnova da molti anni in collaborazione con il Motore di Ricerca della Città di Torino e con il sostegno della Fondazione CRT, volto all’integrazione e all’inclusione della disabilità. Un modo diverso di passare la domenica, per famiglie, bambini, disabilità, in un progetto di integrazione. Si giunge in cascina alle ore 10 del mattino portando buon cibo da condividere durante l’ora del pranzo, si finisce alle ore 18.00. La giornata trascorre alternando vari momenti ludici e di laboratorio: danze popolari condotte da Maria Baffert, momenti di affabulazione e storie con Pietro Tartamella, danza teatro con Florian Lasne e Nagi Tartamella, manipolazione dell’argilla con Anna Maria Verrastro e Clelia Vaudano. Nella buona stagione c’è anche un laboratorio di Orto condiviso. Ogni domenica un ospite diverso che regala alla comunità il suo sapere e la sua professionalità. Il 14 gennaio è di scena Primo Zanca maestro di pittura materica che coinvolgerà i partecipanti nella produzione di sculture e quadri realizzati con materiali poveri: dalle riviste e giornali vecchi, ai bicchieri di plastica, agli stracci, alla carta igienica, agli spazzolini da denti deceduti, ai barattoli, alle padelle, alla segatura, alle fibbie e quant’altro si possa immaginare. Con vinavil, colori, fil di ferro, spago, i materiali verranno assemblati su supporti rigidi. Manualità e materiali inusuali per far emergere la propria inventiva e creatività. Per domenica 14 gennaio ciascuno porterà i suoi più inusuali e assurdi materiali e un barattolo di colla vinavil. Una bella domenica insomma! La partecipazione è gratuita (è gradita una contribuzione in natura: caffè, zucchero, olio di oliva, tovaglioli, posate….) Indispensabile prenotare: info@cascinamacondo.com - cell. 340 70 53 284
torna su




campagna sottoscrizione del MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
ti invitiamo a leggere il 'MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA' di Cascina Macondo. Se ne condividi la linea, i principi, la filosofia, le regole, mandaci per favore una semplice e-mail di adesione. Il tuo nome verrà inserito tra i sottoscrittori. Molti principi contenuti nel Manifesto si stanno diffondendo in molti paesi,dalla lettura in Stile Zikan, al concetto di Piccolo Kigo, Kigo Temporis, Kigo Misuralis... UN MANIFESTO PERCHE' DIVENTI IMPORTANTE OCCORRE CHE SIA CONDIVISO DA MOLTI... ------------ (copia e incolla sul tuo browser il seguente link: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1023:manifesto-della-poesia-haiku-in-lingua-italiana&catid=102:news&Itemid=90 -------------------------------------------------------- ------- Grazie, dalla Redazione, dalla Giuria del Concorso Internazionale Haiku, dallo Staff di Cascina Macondo ----- info@cascinamacondo.com
torna su




“5-7-5 UNIVERSO HAIKU “ quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Il cuore batte, di Erika
Il cuore batte / a ritmo di musica – / mosca sul naso. // (I.Erika – Torino, Gruppo Verbavox – Area Disabilità) -------- L’appendice più bella del Concorso di Cascina Macondo è senza ombra di dubbio il volumetto a cui, sempre in quel di Chieri, si dà vita con 114 Haiku ricavati da quelli che hanno partecipato. A dare il titolo all’opera viene usualmente preso un verso di uno dei componimenti, anche in questo caso è l’intera giuria che lo sceglie. Quest’anno si è trattato di “Bianco su bianco” , da cui abbiamo tratto quello che commentiamo. Lo ha realizzato Erika, rappresentandoci le emozioni, la partecipazione, l’entusiasmo, con cui si immerge nell’ascolto del brano musicale. Probabilmente lei stessa sta contribuendo, insieme con il Gruppo Verbavox, alla realizzazione degli effetti sonori da cui viene catturata. Ma non ha importanza, ciò che conta è per lei il “ritmo”, che la coinvolge al punto che il suo cuore si fa metronomo alle note che si spargono per l’aria. Improvvisamente arriva una mosca e si posa sul suo naso. Questo la distoglie per un attimo. Quel piccolo lasso di tempo è sufficiente perché la sua sensibilità la porti a spostare l’attenzione sulla composizione di un haiku. Da ciò appare evidente l’abitudine all’esercizio di fermare l’attimo vissuto con le diciassette sillabe, nero su bianco, in modo che tutti i lettori possano vivere la sua esperienza. Questo è il compito della stringata serie di soli tre versi, far sì che un attimo si espanda all’infinito negli anni a seguire. E tutti noi possiamo partecipare alla sua gioia. Grazie del messaggio, Erika. ----- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




“UKA SHA SHA ASCOLTANDO I NATIVI AMERICANI” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - STORIELLA INDIANA
STORIELLA INDIANA: "Il Grande Spirito all'origine fece un bambino bianco e un bambino rosso. Al bambino rosso diede un libro. Al bianco diede un arco e una freccia. Ma un giorno il bambino bianco si portò alle spalle del rosso e con un gesto fulmineo gli rubò il libro e se ne andò lasciandogli l'arco e la freccia. Per questo un indiano non può fare un libro". ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - TO SLINK
TO SLINK /slɪŋk/ (pass. e p. p. slunk) --- A) v. i. camminare furtivamente; strisciare; sgattaiolare ------- B) v. t. (di animali) partorire (un piccolo) prematuramente; perdere (un figlio) <> to slink about = aggirarsi furtivo; strisciare <> to slink away (o off, out) = filar via; squagliarsela; svignarsela <> to slink back = ritirarsi in silenzio (dopo uno scacco, ecc.); (di un animale) arretrare per la paura. ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




“LESSICO ITALIANO goccia a goccia” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - FUMOSO, FUMOSAMENTE, FUMOSITA'
FUMOSO fumóso / fuˈmoso/ (o -ṣ-) [vc. dotta, lat. fumōsu(m), da fūmus ‘fumo’ ☼ av. 1328] - SILLABAZIONE: fu–mó–so agg. 1) che fa fumo | (est.) che è pieno di fumo: stanza fumosa ---- 2) (raro, lett.) di vino generoso, inebriante --- 3) (fig.) oscuro, arzigogolato, contorto: enigma fumoso; stile fumoso | (fig.) incerto, impreciso, inconsistente: proposte fumose; progetti fumosi --- 4) (fig., lett.) borioso, superbo: carattere fumoso || FUMOSAMENTE fumosaménte, avv. in modo oscuro, contorto, poco comprensibile || FUMOSITA' fumosità, s. f. inv. (V.) ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (Le parole sono tratte da: lo Zingarelli 2018 Vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli, Zanichelli editore)
torna su




Inaugurazione del Ristorante Popolare Mangiasti - Torino
Giovedì 21 alle 19 inaugurerà il Ristorante Popolare Mangiasti - Via Perosa 32A , Torino - E' un’iniziativa unica sul territorio nazionale pensata perché tutte e tutti possano aiutare in modo semplice, diretto e “conviviale” coloro che hanno difficoltà a provvedere al proprio sostentamento. Un’iniziativa rivolta anche a quelle famiglie che difficilmente possono permettersi un ristorante tradizionale ma che al ristorante popolare potranno godere di una serata insieme fuori casa spendendo solo, eventualmente, ciò che possono. Per mantenere alta la qualità di quello che serviamo scegliamo solo prodotti locali, di stagione e della tradizione povera della cucina italiana. Dal pane al dessert produciamo in casa tutto ciò che serviamo.---- Il Ristorante Popolare Mangiasti potrà anche contare sulla preziosa collaborazione di Slow Food Torino. L’intero ricavato del ristorante – nessuno guadagna nulla da questa iniziativa perché non siamo un esercizio commerciale – servirà per finanziare la mensa popolare che fornisce 50 pasti gratuiti dal martedì al sabato. Una mensa libera aperta a chiunque ne abbia bisogno che funziona grazie al supporto di tantissime volontarie e volontari. ---- Il concetto che ispira l’iniziativa è UP2YOU (Up To You, letteralmente “sta a te”): chi viene nel nostro ristorante decide cosa consumare e quanto pagare, nel totale anonimato e all'insegna della fiducia reciproca: non esiste un minimo stabilito per quello che si mangia o si beve e il denaro che incassiamo dalle donazioni delle cene viene utilizzato per pagare la mensa popolare. Da giovedì 21 vi aspettiamo per sostenere un luogo che vuole coniugare lo spirito conviviale del mangiare insieme con il desiderio di avere un gesto di riguardo nei confronti di chi è meno fortunato di noi. Il ristorante Popolare è una iniziativa dell'associazione Via Asti Liberata, della Cooperativa Babel e dell'Associazione Papaveri Rossi. mangiaasti=gmail.com@mail111.atl111.rsgsv.net
torna su




Laboratorio Teatrale con Verdiana Battaglia - Verona
Il 12 gennaio dalle 20.00 alle 24.00 e il 13 gennaio dalle 10.00 alle 17.00, a VERONA, presso la sala prove Teatro Impiria, Via Sogare 15/L si terrà un Laboratorio teatrale condotto da Verdiana Battaglia. ----- Il corso si propone di esplorare il “Metodo” per creare il personaggio partendo da una caratterizzazione naturale e organica. Seguendo il “Metodo” di Konstantin S. Stanislavskij e di Lee Strasberg (Actor’s Studio’s) il lavoro si articolerà in una serie di passi che partono da un riscaldamento, utilizzando alcune tecniche di rilassamento, ad un allenamento di memorie sensoriali necessarie per la consapevolezza dell’attore che giocherà con il testo fino ad ottenere un’analisi profonda di esso. “Essere” il personaggio, non “fare” il personaggio. Percorrendo un percorso fisico fatto anche di improvvisazioni, che verranno assegnate al momento, si arriverà ad una comprensione organica quindi non creata da clichè (stereotipi) , di quelle che sono le azioni e le qualità sceniche… Si andrà poi a lavorare sul testo scelto dove il partecipante si troverà ad affrontarlo seguendo esercizi del ”Metodo”, ad esempio cantandolo, trovandone il ritmo, quasi a danzarlo liberandosi così da ogni tipo di giudizio verso il lavoro fatto e verso quello degli altri. Semplicemente mettendosi a disposizione ci si troverà difronte alla comprensione e al valore di ogni singola parola del testo, in modo naturale. ---- Il costo per partecipante è Euro 60. E’ richiesto un abbigliamento comodo e agile (tuta), accompagnato da delle ginocchiere per lavorare con più serenità negli esercizi a terra. Portarsi una piccola coperta per potersi sdraiare, quaderno e penna per prendere appunti. E’ possibile scegliere una scena od un monologo massimo di due minuti, meglio se tratto da un testo teatrale, sul quale si desideri lavorare. Il Corso è rivolto a tutti, non è richiesta alcuna esperienza attoriale; unici requisiti: passione e generosità nel mettersi in gioco. ----- Verdiana Battaglia. Diplomata in Oboe, Accademia Teatrale Nazionale, seminari di approfondimento con Susan Betson, Michael Margotta, Geraldine Baron membri Actor’s Studio New York, Mamadou Dioume attore di Peter Brook e altri. Lavora con Giorgio Panariello e registi Italiani in Teatri importanti fra cui lo Stabile di Torino. Ha diversi ruoli in fiction nazionali fra cui Distretto di Polizia 8. Recita in Film, Cortometraggi, video clip, spot pubblicitari ricevendo riconoscimenti e premi. Insegna Teatro dal 2009 creando una proposta di lavoro e ricerca attraversando il Metodo Stanislavskij con le esigenze culturali e pratiche dello spettacolo in Italia e di farne uno strumento di inevitabile efficacia per attori, registi, giovani allievi e amanti di questa meravigliosa arte. ------ info e iscrizioni mail: segreteria@teatroimpiria.net cell: 3495295624
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
MERCOLEDÌ. Ulisse, Abramo, Mosè, il Figliol prodigo: sono tutti eroi del ritorno, per i quali il viaggio, iniziato come erranza, si sviluppa come esperienza di ricerca e conoscenza di sé. Le loro storie, con le innumerevoli riscritture succedutesi dall’antichità ai nostri giorni, stanno a dimostrare che il nostos è parte del patrimonio genetico della letteratura, da Omero a Rilke, da Joyce a Primo Levi. Emilia Di Rocco “Raccontare il ritorno” (Il Mulino) - Libro del giorno. Ripetiamo le stesse azioni, dal lunedì al venerdì, alle otto in punto. Il Presidente esce, la borsa in un pugno, il cellulare nell’altro, parla fitto, mi saluta con un lieve cenno della testa, punta alla portiera posteriore, io gliela apro, lui si china, entra, si siede, si ficca il cellulare tra la spalla e il mento, sbuffa, tira fuori alcune carte dalla borsa, io prendo posto alla guida, accendo il motore, faccio andare le spazzole per togliere l’umido dal parabrezza, ingrano la prima e partiamo in direzione degli uffici di Corso Vittorio Emanuele. Claudio Grattacaso ”La notte che ci viene incontro” (Manni) ---- GIOVEDÌ. Scipione visse sul confine tra due mondi, anticipando con la sua ambizione e il suo carattere sia la crisi del vecchio sia molti aspetti peculiari del nuovo. Da un lato resisteva ancora la res publica arcaica, dove ogni deviazione dal rigido costume degli antichi era considerata con sospetto; dall’altro si apriva l’orizzonte del dominio imperiale sul Mediterraneo, ingentilito dalla cultura ellenistica, raffinato e cosmopolita. Gastone Breccia “Scipione l'Africano” (Salerno). - Libro del giorno. Lei è una giovane insegnante alle prese con un lavoro precario, lui uno di quei cani portati a casa per compiacere un bambino subito dopo il rientro dalle vacanze e poi, l’anno successivo, buttato in strada con un collare d’acciaio che nel frattempo si è fatto un po’ stretto. In una afosa giornata di settembre, una di quelle che aspettano una pioggia già in ritardo, i due si incontrano. Osac, il cane, è riverso a terra contro il marciapiede, più morto che vivo. Lei, la donna, sta per salire in macchina, ma quando lo nota, si ferma e decide di prenderlo con sé. Romana Petri “Il mio cane nel Klondike” (Neri Pozza). ---- VENERDÌ. Come Michel Foucault e Pierre Hadot ci hanno ricordato, la filosofia antica non era solo un discorso ma anche un gesto, una concreta pratica esistenziale proposta come modello ed esempio. Il testimone di questa «arte vita», di questa antropotecnica come lavoro inventivo e creativo su di sé, non è stato però raccolto dalla filosofia moderna, ma dalle correnti più significative delle arti moderno contemporanee, impegnate da Duchamp in poi non a produrre l’oggetto «opera d’arte» ma, all’interno di una pratica dell’inoperosità e di una estetica dell’esistenza, a proporre percorsi e paradigmi di vita esemplari. Massimo Carboni “Il genio è senz'opera” ( Jaka Book) -- Libro del giorno. Carolina, una ragazza nel tunnel della droga, e Giorgio, suo padre. Un centro di recupero dal quale la figlia è uscita senza una vera guarigione. La vita che ricomincia come prima, attirata a ogni passo nei vicoli della dipendenza, verso un destino cui niente e nessuno sembra potersi opporre. Andrea Carraro “Sacrificio” (Castelvecchi) ---- Un gettone per telefonare. O per riascoltare una vecchia canzone. O alcuni attimi della vita di un grande scrittore. Ogni settimana uno scrittore, raccontato in 5 gettoni quotidiani, cinque immagini, cinque istantanee, cinque aspetti poco noti di una vita. Uno a settimana, raccontato in tre minuti al giorno da Florinda Fiamma. Anche attraverso brani tratti dai loro capolavori, epistolari. I testi dei gettoni e i podcast sono pubblicati e si possono scaricare ogni inizio settimana. Troverete anche le immagini e una bibliografia essenziale per conoscere meglio ciascuna scrittrice e ciascuno scrittore su gettoni.rai.it. Gettoni dal 30 ottobre al 22 dicembre, dal lunedì al venerdì h. 15.50 - dopo la Caccia al libro
torna su




Mostra su Gaudenzio Ferrari – Novara, Vercelli e Varallo Sesia
Finalmente una grande mostra su Gaudenzio Ferrari, un artista che nel Cinquecento venne ritenuto da Giovanni Paolo Lomazzo – insieme a Mantegna, Michelangelo, Polidoro da Caravaggio, Leonardo, Raffaello e Tiziano – uno dei sette “Governatori” nel “Tempio della Pittura”. ----- “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari” coinvolgerà, dal 23 marzo al 1 luglio 2018, tre città del Piemonte – Novara (Castello), Vercelli (L’Arca) e Varallo Sesia (Pinacoteca e Sacro Monte) – estendendosi, al di là delle sedi espositive, in chiese ed edifici delle città e del territorio, dove sono presenti affreschi e altre opere del Maestro. Per la sede di Varallo è prevista la proroga fino al 16 settembre 2018. ----- Nelle tre sedi – da intendere come altrettanti atti di un’unica manifestazione – il pubblico potrà ammirare quasi un centinaio di dipinti, sculture e disegni. In ciascuna sezione saranno presentate, in ordine cronologico, le opere di Gaudenzio, dei suoi contemporanei e dei suoi seguaci. A Varallo sarà affrontato il primo tratto della carriera dell’artista: dagli anni di formazione alle prove del Sacro Monte; a Vercelli la stagione della maturità; a Novara gli anni estremi, dove il pittore è soprattutto attivo sulla scena milanese tra la marea montante del Manierismo. A integrare il percorso espositivo saranno le “opere immobili” presenti nelle diverse aree territoriali: i cicli di affreschi e le statue, opportunamente valorizzati in loco, riuniti a comporre un unico catalogo. Il volume sarà arricchito dalle immagini appositamente realizzate da Mauro Magliani. Nel catalogo sarà compreso un elenco ragionato di tutti i documenti noti su Gaudenzio. Le novità de “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari” non saranno solo scientifiche, legate alla più puntuale conoscenza di un artista tra i maggiori del XVI secolo. Molti sono infatti gli aspetti innovativi del progetto. Innanzitutto il forte coinvolgimento, accanto ai curatori, di giovani studiosi, usciti dalle Università piemontesi e lombarde. Poi la particolare attenzione ai diversi pubblici, grazie anche alla grande cura riservata alla didattica, sia nelle sedi espositive che online. Per i più piccoli, ad esempio, la mostra sarà “A dimensione famiglia” consentendole di fregiarsi del marchio “Nati con la Cultura”. Si è inoltre scelto di garantire al visitatore di ciascuna sede un’esperienza completa sull’artista, in modo che anche la fruizione di una sola, possa comunque risultare significativa. Speciali pacchetti permetteranno, a chi è interessato, una fruizione “slow” della mostra valorizzando le molte opportunità di visita e conoscenza che il territorio offre, valorizzando gli itinerari sul patrimonio gaudenziano a Vercelli e Novara. Insomma un grande progetto di “rete” culturale che unisce una grande mostra all’arte, architettura, ambiente, tradizioni dei territori in essa coinvolti. Informazioni e prenotazioni: www.gaudenzioferrari.it ---- Ufficio Stampa: Studio ESSECI, Sergio Campagnolo tel. 049.663499, Referente Simone Raddi gestione2@studioesseci.net www.studioesseci.net
torna su




Capodanno alla Francesca/X'mas Holidays at La Francesca - Bonassola (SP)
Alla Francesca maturano le arance e la buganvillea crea macchie di colore nel parco sul mare delle Cinque Terre. Perché non approfittarne per trascorrere un 'tiepido' Capodanno? 3 notti in coppia € 240,00 - con 2 bambini € 318,00 ---- In omaggio una bottiglia di spumante per brindare ad un sereno 2018. Con i migliori auguri da tutto lo staff ******** At La Francesca mild weather ripens oranges and the bougainvillea creates coloured spots in the park by the sea of the Cinque Terre. Why not take advantage of it and spend a warm New Year's Eve? 3 nights' stay for the couple € 240.00 - with 2 children € 318.00 --- Our gift: a bottle of spumante to toast to the New Year. Best wishes from all the staff -------- PRENOTA SUBITO / BOOK NOW -- La Francesca Resort - 19011 Bonassola (SP) - Tel. (+39) 0187.813911 - info@lafrancescaresort.it
torna su




Non tutti i regali sono uguali...
...e non tutti i libri sono uguali. Quest'anno non scervellatevi per i regali: scegliete un libro di Carmelo Musumeci. Carmelo Musumeci 26 anni di carcere, 3 lauree, 1 anno di semilibertà, 2 libri pubblicati nel solo 2017. www.carmelomusumeci.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.