Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

PREMIO PERSONA E COMUNITA' VI EDIZIONE - premiato il progetto OMNIA FABULA di Cascina Macondo
Centro Studi Cultura e Società... continua.

“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - ACQUA, di Roberto Pazzi
L'ACQUA: Quando ho sete ... continua.

OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Fiabe africane: L’orìgine della mòrte” a cura di Paul Radin
Molto, molto tèmpo fa ci fu un... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - WATERCOLOUR, WATERCOLOR
WATERCOLOUR, (USA) WATERCOLOR ... continua.

“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - ARANCIO, prima parte
ARANCIO, prima parte: ... continua.

“LESSICO ITALIANO goccia a goccia” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - MINIATURA
miniatùra / minjaG... continua.


Utenti Frécciolenews

Questa settimana a Radio Fahrenheit
MERCOLEDÌ. «Per scoprire che c... continua.

II edizione del premio letterario GUSTAVO PECE – Forlì del Sannio (IS)
La casa editrice La Ruota Ediz... continua.

CENA DANSOIRA - Torino
Venerdì 26 gennaio 2018 ore 19... continua.

Corso: 'IMMERSI NELLE STORIE' - Nichelino
Presso la Libreria Il Cammello... continua.

Il sogno dell’Associazione Liberarsi: L'ABOLIZIONE DELL'ERGASTOLO
L'associazione Liberarsi ha se... continua.


PREMIO PERSONA E COMUNITA' VI EDIZIONE - premiato il progetto OMNIA FABULA di Cascina Macondo
Centro Studi Cultura e Società Premio Persona e Comunità – V Edizione --- Per la valorizzazione dei migliori Progetti finalizzati allo Sviluppo, al Benessere ed alla Cura della Persona --- Il Comitato Scientifico della V Edizione del Premio Persona e Comunità, ha terminato i propri lavori, conferendo la Segnalazione di Buon Esempio per la sezione Cultura, Socialità e Tempo Libero al Progetto 'Omnia Fabula - Intramuros/Extramuros' realizzato da Cascina Macondo APS in collaborazione con: Casa Reclusione Rodolfo Morandi di Saluzzo, Liceo Scientifico Piero Gobetti-Segrè di Torino, IIS Istituto B. Vittone Chieri, Scuola Media Gozzano di Rivarolo C.se, Scuola Primaria Aristide Gabelli Torino, Scuola Primaria Lessona Torino, Scuola Primaria S.Pellico Chieri, Biblioteca Comunale San Benigno Canavese, Associazione Vivere Santena ------------ La Cerimonia di Premiazione, avrà luogo nell’ambito del V Convegno Nazionale 'La centralità della Persona nei migliori progetti della PA e del Volontariato' -- Venerdì 2 marzo 2018 ore 9,00-13,30 Corso Regina Margherita 174 Torino, c/o Sala Mutimediale della Regione Piemonte ------------ Per info: Dott. Ernesto Vidotto cultsoc@fastwebnet.it
torna su




“GOODMORNING POESIA ORE 7” quindicinale a cura di Pietro Tartamella - ACQUA, di Roberto Pazzi
L'ACQUA: Quando ho sete faccio scorrere / a lungo / l'acqua, vorrei poterla / bere più fresca, /sempre più fresca. / Mi è capitato di non potermi decidere / e rimanere col bicchiere vuoto in mano, pensando / all'acqua che berrei / se attendessi ancora un po'. / E' una differenza così leggera, / da riempire il mare nell'attesa: / c'è qualcosa di così mortale nell'acqua, che ieri ho tremato / sentendo un bambino dire / "ho sete". (Roberto Pazzi) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




OrtolìneaCM - Accentazione Ortoèpica Lineare a cura di Fiorènza Alineri: “Fiabe africane: L’orìgine della mòrte” a cura di Paul Radin
Molto, molto tèmpo fa ci fu una grande carestìa nel mondo, e un giovanòtto, mentre vagava in cerca di cibo, si smarrì in una parte di bòsco dove non èra mai stato prima. Tutt’a un tratto notò per tèrra una strana massa. Si avvicinò e vide che èra il còrpo di un gigante che aveva i capelli come quelli degli uòmini bianchi, perché non èrano lanosi, ma sèrici. Èrano incredibilmente lunghi e arrivàvano da Kraci a Salaga. A quella vista il giovanòtto si spaventò moltìssimo e voleva andàrsene, ma il gigante lo scòrse e gli domandò che còsa voleva. Il giovanòtto gli parlò della carestìa e pregò il gigante di dargli qualcòsa da mangiare. Questi acconsentì, a patto che il ragazzo lo servisse per un pòco. Presi gli accòrdi, il gigante disse che si chiamava Owuo, ossìa Mòrte, e pòi diède al ragazzo un pò’ di carne. Questi non aveva mai assaggiato niènte di così buòno in vita sùa, e fu tutto contènto di quel contratto. Servì il sùo padrone per molto tèmpo ed èbbe moltìssima carne, ma un giorno gli venne la nostalgìa, e pregò il padrone di dargli una pìccola vacanza. Il gigante acconsentì, se il gióvane prometteva di portargli un altro ragazzo al posto sùo. Così il gióvane tornò al sùo villaggio, persuase il fratèllo ad andare con lùi nel bòsco, e lo diède a Owuo… ---- (Paul Radin) --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - WATERCOLOUR, WATERCOLOR
WATERCOLOUR, (USA) WATERCOLOR /ˈwɔ:təkʌlər/ (pitt.) n. 1) acquerello; dipinto (o quadro) ad acquerello --- 2) [U] acquerello (la tecnica) --- ● watercolour pigment = pigmento per acquerello ---- watercolourist, (USA) watercolorist -------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com --- (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




“ERBA MANENT” quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - ARANCIO, prima parte
ARANCIO, prima parte: Arancio (Citrus aurantium var. dulcis o var. amara) Famiglia: Rutacee ------ Pianta originaria dell’Asia, come il Limone, è coltivata da moltissimo tempo nell’Europa meridionale. Fu portata dagli Arabi in Spagna soltanto nel XV secolo. In Italia è coltivato soprattutto in Liguria, Campania, Calabria, Sicilia, ma si trova anche in zone meno specifiche, ad esempio sul Lago di Garda. L’Arancio è un alberello che può arrivare a 4-5 metri di altezza, con foglie ovali acuminate all’apice e fiori bianchi (zagare) dal gradevole profumo ------- Parti utilizzate: I fiori, i frutti e la scorza del frutto ------- Quando raccogliere: I fiori vengono raccolti prima della fioritura completa e la scorza dei frutti deve essere staccata quando i frutti sono maturi. Entrambi si fanno essiccare all’ombra e si conservano in sacchetti di carta o in barattoli di vetro scuro ------ Costituenti: Le arance contengono vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, zuccheri, acidi organici, aminoacidi, pectina, sali minerali. Prima della completa maturazione contengono anche bioflavonoidi (soprattutto nella parte bianca della scorza), la cui azione è di protezione dei capillari sanguigni e di prevenzione delle emorragie. La polpa è antiscorbutica e alcalinizzante ------- Proprietà: L’arancia ha proprietà aperitive, digestive, aromatiche, sedative, antispasmodiche, antiemorragiche, antiscorbutiche, colagoghe, febbrifughe, ipnotiche, toniche e vermifughe; è ottima anche in caso di demineralizzazione ------ Uso interno: Per favorire la digestione e per contrastare gli spasmi gastrici: far bollire 2-3 scorze fresche di Arancia in una razza d’acqua per 10 minuti ------- Per l’insonnia e l’eccitazione nervosa, anche dei bambini: mettere 3.4 g di fiori di Arancio essiccati in 200 ml di acqua bollente; berne una tazza ------ Per l’aerofagia: far infondere 10 g di fiori e foglie di Arancio in un litro di acqua bollente per 5 minuti; berne una tazza prima o dopo i pasti ------ Contro la febbre: in un recipiente tagliare a pezzi un’Arancia con la buccia (possibilmente non trattata con prodotti chimici), aggiungere un cucchiaio raso di zucchero e 400 ml di acqua bollente. Mescolare e poi lasciare macerare, schiacciando un po’, fino a completo raffreddamento. Bere durante la giornata ------- Per le nevralgie: bere tre tazza al giorno di infuso di foglie di Arancio (20 g in un litro di acqua bollente per 15 minuti) ------- Per tutte le specie di vermi: prendere un cucchiaio di semi secchi di Arancia (o Limone), contusi, messi a macerare nel miele -------- Per il singhiozzo: fare macerare fiori di Arancio (10 g) e foglie di Menta (10 g) in mezzo litro di acqua bollente per 15 minuti; filtrare e bere ------- Contro il vomito: preparare un infuso mettendo 50 g di scorze o di fiori d’Arancio in un litro di acqua bollente per 15 minuti; berne una tazza per calmare il malessere ------ antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO ITALIANO goccia a goccia” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - MINIATURA
miniatùra / minjaˈtura/ -- SILLABAZIONE: mi–nia–tù–ra *** [da miniare ☼ av. 1342] --- s. f. 1) genere di pittura per illustrare codici pergamenacei eseguita col minio e altri colori vivaci, fiorita spec. nel sec. XIII e XIV --- 2) (est.) dipinto di piccole dimensioni per ritratto e decorazione eseguito su carta, avorio, rame e sim. | in miniatura, in proporzioni ridotte | un viso che sembra una miniatura, dai lineamenti precisi e aggraziati --- 3) (fig.) lavoro compiuto con grande precisione, ricchezza di particolari e finezza: quel ricamo è una vera miniatura --- 4) ricostruzione in scala ridotta di un ambiente reale, per usi scenografici || miniaturìna, dim. ---- SFUMATURE: modellino ---------- pietro.tartamella@cascinamacondo.com -------- (Le parole sono tratte da: lo Zingarelli 2018 Vocabolario della lingua italiana di Nicola Zingarelli, Zanichelli editore)
torna su




Questa settimana a Radio Fahrenheit
MERCOLEDÌ. «Per scoprire che cos’è e come si scrive un romanzo, non c’è niente di meglio che interrogare uno scrittore». Vivere per scrivere raccoglie le interviste di Enrico Franceschini, corrispondente da Londra per La Repubblica, a quaranta grandi romanzieri. Enrico Franceschini “Vivere per scrivere” (Laterza). -- Libro del giorno. La prima volta che entra nella stanza in cui consumerà i prossimi pasti, Rosa Sauer è affamata. Con lei ci sono altre nove donne del villaggio vicino al quartier generale di Hitler nascosto nella foresta. È l’autunno del 1943, Rosa è appena arrivata da Berlino per sfuggire ai bombardamenti ed è ospite dei suoceri mentre il marito combatte sul fronte russo. Quando le SS ordinano: 'Mangiate', è la fame ad avere la meglio; dopo prevale la paura: le assaggiatrici devono restare un’ora sotto osservazione, affinché le guardie si accertino che il cibo da servire al Führer non sia avvelenato… Rosella Postorino “Le assaggiatrici” (Feltrinelli) ------- GIOVEDÌ. Genitori e servizi sono spesso impotenti di fronte alle nuove forme del disagio contemporaneo dei giovani, e gli interventi posti in atto per normalizzare il comportamento del minore finiscono spesso per acuire il disagio. L’esperienza delle istituzioni che si rifanno alla psicoanalisi di Lacan rovesciano la prospettiva: il disagio diventa un appello e il comportamento che lo rivela è la parola, mal formulata o espressa tramite agiti. Occorre ascoltarla, ricreando relazioni di fiducia e sostenendo le invenzioni che ognuno mette in campo per trasformare il disagio in qualcosa d’altro. “Parole minori. La psicoanalisi e le nuove generazioni”, a cura di Nicola Purgato, Rosenberg e Sellier. Con Paola Bolgiani, (Biblioteca di Attualità Lacaniana). -- Libro del giorno. Lealtà è un romanzo sul potere, sulla natura del desiderio, sul bisogno contemporaneo di trovare un nuovo linguaggio per le relazioni umane. E Giulia, la protagonista, è un personaggio forte, con una vena di malinconia, che seduce pagina dopo pagina. Letizia Pezzali “Lealtà” (Einaudi) ------- VENERDÌ. Chi è antisemita e chi non lo è? Per rispondere a questa domanda Élisabeth Roudinesco si lancia in una lunga e articolata disamina storica sull’antisemitismo che nasce e si radica in Europa alla fine del XIX secolo diventando, in pochi decenni, uno dei codici culturali più condivisi. La Shoah, il negazionismo, il conflitto israelo-palestinese hanno rilanciato il dibattito che l’autrice affronta convocando le figure più significative e i momenti salienti, offrendoci un’analisi lucida della presenza, del significato e delle sottili sfaccettature dell’antisemitismo oggi. Elisabeth Roudinesco “Ritorno sulla questione ebraica” (Mimesis). -- Libro del giorno. Paolo Zanotti, scomparso prematuramente nel 2012, è stato subito riconosciuto come uno degli scrittori più significativi e promettenti della nuova narrativa italiana. Ognuno dei racconti contenuti nella raccolta costituisce, per stile e originalità di sguardo, un mondo a parte: si va dalla fulminante fantaecologia di Bambini bonsai alla straziante elegia di La cella geografica, fino a quell'imprendibile, aerea descrizione della natura dell'amore collettivo che è L'originale di Giorgia. E, al centro, restano i temi dominanti dell'opera dell’autore: l'infanzia, le amicizie di gruppo, gli amori e le illusioni della giovinezza. Paolo Zanotti “L'originale di Giorgia e altri racconti” (Pendragon) ------- fahre@rai.it
torna su




II edizione del premio letterario GUSTAVO PECE – Forlì del Sannio (IS)
La casa editrice La Ruota Edizioni, con il patrocinio del Comune di Forlì del Sannio (IS), indice la III edizione del premio letterario intitolato a Gustavo Pece (1875-1968) poeta e personalità di spicco di Forlì del Sannio (IS). ------- REGOLAMENTO. Il concorso è suddiviso in 4 sezioni: A) Narrativa. Si concorre inviando 1 opera di prosa inedita, a tema libero e in lingua italiana (come un romanzo o una raccolta di racconti); B) Poesia. Si concorre inviando 1 o 2 poesie inedite, a tema libero, in lingua italiana o in dialetto (con traduzione in italiano); C) Racconti a tema “amore”. Si concorre inviando un solo racconto inedito, in lingua italiana, che rispetti la tematica proposta, ossia l’amore in tutte le sue sfaccettature e che non superi le 6 facciate. - D) Haiku. Si concorre inviando 5 haiku inediti, a tema libero e in lingua italiana. ------- Il concorso è aperto ad autori provenienti da tutto il mondo, purché scrivano in lingua italiana. ------- La quota di iscrizione per ogni sezione è pari a 10,00 Euro e ogni autore può partecipare a più sezioni corrispondendo le relative quote di iscrizione, l’importante è mandare tutto il materiale in una sola mail o in un solo plico. ------- La scadenza per l’invio degli elaborati è il 1 giugno 2018 ------- PREMI. Sezione A, Narrativa: 1° classificato: attestato, coppa e pubblicazione gratuita dell’opera vincitrice da parte de La Ruota Edizioni; 2° e 3° classificato: attestato e coppa -- Sezione B, Poesia. 1° classificato: attestato, coppa, una copia dell’antologia del Premio e pubblicazione gratuita di una silloge di poesie inedite da parte de La Ruota Edizioni; 2° e 3° classificato: attestato, coppa e una copia dell’antologia del Premio. -- Sezione C, Racconti a tema “l’amore”. 1° classificato: attestato, coppa e pubblicazione gratuita da parte de La Ruota Edizioni del racconto vincente all’interno di un’antologia contenente i migliori racconti pervenuti e 4 copie della suddetta antologia; 2° classificato: attestato, coppa e pubblicazione gratuita da parte de La Ruota Edizioni del racconto selezionato all’interno di un’antologia contenente i migliori racconti pervenuti e 3 copie della suddetta antologia; 3° classificato: attestato, coppa e pubblicazione gratuita da parte de La Ruota Edizioni del racconto selezionato all’interno di un’antologia contenente i migliori racconti pervenuti e 2 copie della suddetta antologia. -- Sezione D, Haiku. 1° classificato: attestato, coppa, una copia dell’antologia del Premio e pubblicazione gratuita di una silloge di haiku inediti da parte de La Ruota Edizioni; 2° e 3° classificato: attestato, coppa, una copia dell’antologia del Premio. ------ La cerimonia di premiazione, aperta al pubblico, si svolgerà orientativamente nel mese di settembre 2017 presso Forlì del Sannio (IS) alla presenza dei componenti della giuria, del Sindaco e dell’Assessore alla Cultura di Forlì del Sannio e con lo staff de La Ruota Edizioni. Luogo e data precisi saranno comunicati in seguito. I vincitori saranno avvisati via telefono e via mail. I premi e gli attestati potranno essere ritirati dagli interessati (o da persona delegata) il giorno stesso della premiazione. In caso di mancato ritiro La Ruota Edizioni si occuperà di inviare via posta gli attestati con spese di spedizione a carico dei premiati. ------ Il bando è disponibile on line sul sito della casa editrice: www.laruotaedizioni.it e sulla pagina facebook Premio Letterario Gustavo Pece. ------- Per altre info contattare La Ruota Edizioni tel. 06 83544664, info@laruotaedizioni.it
torna su




CENA DANSOIRA - Torino
Venerdì 26 gennaio 2018 ore 19.30-23.00, l'Associazione Baldanza in collaborazione con la Direzione Centrale Politiche Sociali - progetto MOTORE DI RICERCA: comunità attiva del Comune di Torino, invita alla CENA DANSOIRA. La serata si svolgerà presso l'Antico Teatro dell'IRV in C.so Unione Sovietica 220/d – TORINO. -- Portare bevande, cibarie e ....... tanta voglia di danzare!! --Se non arrivate per cena ricordate di portare una bibita da condividere.... Ingresso libero. La serata sarà allietata dalla musica di Rinado Doro --- La danza popolare è danza collettiva, è armonia di gesti, espressioni, sorrisi, vicinanza che unisce magicamente e gioiosamente i partecipanti. Per questo è scuola di socialità, di attenzione all'altro, di rispetto di tempi e ritmi. ---- Informazioni: Chiara Cell. 339.717.29.38 - Maria Cell. 349.181.57.15 - e-mail: baldanza@arpnet.it - www.arpnet.it/baldanza
torna su




Corso: 'IMMERSI NELLE STORIE' - Nichelino
Presso la Libreria Il Cammello di Nichelino si terrà il corso 'Immersi nelle Storie' 6 incontri sul rapporto tra Cinema e Letteratura, un viaggio nei modelli della narrazione, dal cinema classico al cinema d'autore, dai generi cinematografici alle serie tv, rivolto a tutti gli appassionati lettori e amanti del cinema. Il corso verrà presentato in Libreria -via Stupinigi 4 Nichelino - giovedì 25 gennaio alle ore 18.00 e si terrà anche, come assaggio dei futuri, un primo incontro a tema sulla giornata della memoria, l'ingresso sarà libero e verranno raccolte le pre-iscrizioni per il corso, visto che i posti disponibili sono limitati. - Patrocinio del Comune di Nichelino - Il corso sarà tenuto da Umberto Mosca, critico cinematografico e media educator. I dettagli e il programma si trovano nella locandina, per ulteriori informazioni ilcammellolibreria@gmail.com.
torna su




Il sogno dell’Associazione Liberarsi: L'ABOLIZIONE DELL'ERGASTOLO
L'associazione Liberarsi ha sempre sostenuto la campagna contro il carcere a vita e per questo sta organizzando il secondo giorno di digiuno nazionale venerdì 30 marzo 2018 contro la pena dell'ergastolo. Cercheremo di coinvolgere anche questa volta il massimo delle persone interessate, le associazioni di volontariato, i nuovi parlamentari, i centri sociali, esponenti della magistratura, dell'università, delle camere penali,uomini e donne di tutte le chiese, fedi religiose e movimenti spirituali, intellettuali, e personaggi del mondo delle spettacolo e dell'informazione. Scriveteci numerosi voi che ricevete questo primo messaggio, per darci consigli e aiutarci a diffondere questa campagna contro il carcere a vita: associazioneliberarsi@gmail.com --- Ricordatevi: venerdì 30 marzo 2018: giornata di digiuno nazionale per l'abolizione dell'ergastolo in Italia! ---- Info: Associazione Liberarsi www.liberarsi.net
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.