Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

IL RITORNO DI MELQUIADES sabato 10 luglio 2010 grande festa a Cascina Macondo
'IL RITORNO DI MELQUIADES' ... continua.

SONDAGGIO sull'accentazione ortoèpica lineare
nella home page del sito www.c... continua.

TEATRO D'ESTATE a Cascina Macondo - una settimana residenziale per bambini e adolescenti, dal 12 al 18 luglio 2010
T E A T R O D’ E S T A T E ... continua.

come votare gli haiku pervenuti al Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo edizione 2010
Gli utenti possono votare g... continua.

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

Frécciolenews - I TUOI COMUNICATI
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

SGABELLARI - Hansel e Gretel - 40 haiku per una fiaba
HANSEL E GRETEL 40 HAIKU PER U... continua.

"5-7-5 UNIVERSO HAIKU" quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Senryu
Come lo Haiku e lo Haikai, il ... continua.

"UKA-SHA-SHA, ascoltando i Nativi Americani" , quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "CANUNPA"
CANUNPA: Parola Lakota che ind... continua.

“CINEMATOGRAFO MON AMOUR" quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - LE QUATTRO VOLTE di Michelangelo Sammartino
Le quattro volte di Michelange... continua.

SCADUTO IL CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU EDIZIONE 2010
Alla mezzanotte di GIOVEDì 31 ... continua.

Amici Sostenitori di Cascina Macondo anno 2010
Ricordiamo a tutti gli amici i... continua.

"MANIPOLANDO" quindicinale di ceramica a cura di Annamaria Verrastro e Clelia Vaudano - LA SCOPERTA DELL'ARGILLA, racconto per bambini
LA SCOPERTA DELL’ARGILLA racco... continua.

Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.


Utenti Frécciolenews

RADIO FAHRENHEIT - con Guido Viale, Herta Muller, Walter Molino, Marino Sinibaldi, Padre Giovanni La Manna
::: FAHRENHEIT ::: 20-24 di... continua.

Cultura e libertà di stampa
Si è parlato molto negli ultim... continua.

grandi eventi = spostamento in massa di prostitute
Vogliamo rivolgerci agli uomin... continua.

Il genio di Leonardo a Trapani dopo aver fatto il giro del mondo
Il genio di Leonardo a Trapani... continua.

UN BAR E UN RISTORANTE PANORAMICI SUL GRATTACIELO DI PIAZZA CASTELLO - Torino
UN BAR E UN RISTORANTE PAN... continua.

DAL VIVO CON INTI-ILLIMANI E ALTRI LIVE ESTIVI - GIUGNO E LUGLIO 2010
CORDE OBLIQUE LIVE Domenic... continua.

Ebbri di bellezza (Movimentolento) - conclusione del cammino GeMiTo
Il nostro lungo cammino triang... continua.

Eros & Psiche - collettiva a Casa d’Arte Viadeimercati - Vercelli
Sabato 19 giugno alle ore 18,0... continua.

Il Suono Racconta - Tedacà Teatro Bellarte - Torino
Domenica 27 giugno 2010, alle ... continua.

Immagini dell'Interno - XVI Edizione Festival Internazionale Teatro di Figura - Pinerolo
Pinerolo 18 - 26 di giugno 201... continua.

Narrazioni Festival - Poggibonsi (Siena)
La quinta edizione di Narrazio... continua.

PAROLE IN CIRCOLO - Bologna
Rassegna Poetico-Letteraria, P... continua.

Primavera in musica. ARCHINGIRO 2010 - La musica giovane incontra i grandi - Candiolo e Nichelino
''Schegge d'Europa tra Romanti... continua.

settimana letteraria "Glaner" di Jessica Baroni
La Settimana Letteraria segnal... continua.

SLA!M, Disfida Poetica a Squadre ad Alto Coinvolgimento di Pubblico - Bologna
Giovedi 24 giugno, dalle ore ... continua.

Stage di Arti Marziali e CHI KUNG - Torino
Sabato 26 giugno dalle 10,00 ... continua.

TNT – Festival dei giovani talenti - Roma
TNT – Festival Giovani Talenti... continua.

BLOOMSDAY – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA - GENOVA
BLOOMSDAY – FESTIVAL INTERNAZI... continua.

Solstizio d'estate sul Cammino della Dea - Lago di Bolsena
In occasione del solstizio d'e... continua.

STAGIONE PASSEPARCIRQUE - 18 GIUGNO 2010 - GRUGLIASCO (TO)
PASSEPARCIRQUE presenta 'CABAR... continua.

corrida di Pessione (TO)
se sai cantare, ballare, recit... continua.

WORKSHOP CON MIRJAM BERNS - 26 E 27 GIUGNO 2010 - MILANO
WORKSHOP CON MIRJAM BERNS (Tec... continua.

Via Annia. Giornata di Studi - Padova
Giovedì 17 giugno 2010 dalle o... continua.

Collettiva fotografica: Imparare a vedere - Villafocchiardo (TO)
Venerdì 18 giugno ore 18,00 pr... continua.


IL RITORNO DI MELQUIADES sabato 10 luglio 2010 grande festa a Cascina Macondo
'IL RITORNO DI MELQUIADES' GRANDE FESTA A CASCINA MACONDO -- a ridosso del solstizio d'estate, in una notte di luna piena, sabato 7 luglio 2012 appuntamento alle ore 21.00 precise! La festa andrà avanti fino all'alba, fino a che non sentiremo dal pollaio della cascina vicina il canto ripetuto del gallo. Una sorta di 'Stradevari' rivisitata. A Stradevari, a metà degli anni '90, festeggiavamo a Macondo l'apertura della stagione estiva degli artisti di strada. Ora, con uno spirito simile, festeggiamo il RITORNO DI MELQUIADES. Sì, ma che cos'è il Ritorno di Melquiades? E' una festa privata (non inviamo infatti comunicati stampa ai giornali). Soprattutto è uno spazio 'franco', un 'luogo', una 'raccolta' di amici vecchi e nuovi (attori, musicisti, artisti di strada, danzatori, performers) che si rivedono una volta all'anno una notte intera, spesso approfittando dell'occasione per sperimentare spettacoli nuovi; artisti che abbandonano il loro ruolo di professionisti pagati per ri-trovarsi e ri-provare il piacere semplice di incontrarsi, consapevoli di voler ri-vivere e 'conservare' il tempo in cui la loro arte era solo diletto; artisti che sostengono con la loro presenza i progetti di Cascina Macondo ----- Il cortile 'Alce Nero' di Cascina Macondo si riempirà di bella gente che trascorrerà la notte con musica-danza-teatro-cabaret-argilla-improvvisazioni- spettacoli-performances-racconti-installazioni-fantasia-creatività ----- Porta i tuoi strumenti, proponi la tua performance, la tua canzone, il tuo numero comico, il tuo numero drammatico, il tuo mangiafuoco, le tue trampole, il tuo clown, la tua lettura, la tua danza, il tuo blues, il tuo volo pindarico, ci sono spazi sino all'alba da condividere insieme. Naturalmente a titolo gratuito. Un pretesto per ritrovare in una notte di mezza luna vecchi amici di strada e di chilometri ----- SE VUOI FARE UN INTERVENTO (DURATA MASSIMA 20 MINUTI per le performanc teatrali, 10 MINUITI per le letture) CONTATTACI AL PIU' PRESTO per poterti inserire nel programma ----- CIBO CONDIVISO: ogni partecipante porta buon cibo e buon vino da condividere nella serata durante le pause ----- VERRA' RICHIESTA UN'OFFERTA LIBERA A SOSTEGNO DELLE SPESE DI GESTIONE E DEI PROGETTI CULTURALI DI CASCINA MACONDO ----- FESTA RIGOROSAMENTE AD INVITO E PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA I POSTI SONO LIMITATI - Invia la tua adesione (indicando in quanti siete) a: info@cascinamacondo.com e attendi la conferma della tua prenotazione. IL PRESENTE MESSAGGIO E' AUTOMATICAMENTE UN INVITO PER GLI UTENTI FREE E GLI UTENTI PROFESSIONAL ISCRITTI AL SITO DI CASCINA MACONDO ------ PER CONOSCERE IL PROGRAMMA E I GRUPPI CHE GIA' HANNO ADERITO CON LE LORO PERFORMANCE COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER : http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1092:il-ritorno-di-melquiades-sabato-7-luglio-2012&catid=102:news&Itemid=90
torna su




SONDAGGIO sull'accentazione ortoèpica lineare
nella home page del sito www.cascinamacondo.com c'è l'invito a esprimere un giudizio sull'accentazione ortoèpica lineare. E' un SONDAGGIO DI OPINIONI articolato in 8 possibili risposte. Vota la tua risposta. Per noi è importante: serve a capire se stiamo facendo qualcosa che potrebbe avere un futuro... <><> Se non sai che cos'è l'accentazione ortoèpica lineare e vuoi informarti per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=291:brani-con-accentazione-ortoepica-lineare&catid=102:news&Itemid=90 <><> Grazie per la collaborazione - staff CM
torna su




TEATRO D'ESTATE a Cascina Macondo - una settimana residenziale per bambini e adolescenti, dal 12 al 18 luglio 2010
T E A T R O D’ E S T A T E A C A S C I N A M A C O N D O CAMPO DI TEATRO ESTIVO PER BAMBINI E ADOLESCENTI da 9 a 15 anni - UNA SETTIMANA FULL-IMMERSION - da lunedi 12 a domenica 18 LUGLIO 2010 --- POSTI LIMITATISSIMI !!!!!!!!!!!!!!! --- SPETTACOLO FINALE --- PRENOTAZIONI ENTRO IL 25 GIUGN O --- Il teatro regala sempre ai bambini e agli adolescenti il suo grande potere ricreativo, il potere variopinto della sua parola ad alta voce e del suo gesto, regala la sua disciplina e la sua libertà, regala la scoperta di un infinito mondo di relazioni con lo spazio, con gli altri,con il tempo, regala il piacere dell’ascolto, il piacere del confronto, il piacere di mettersi alla prova, regala l’attesa, regala l’azione,regala con semplicità il suo essere educativo. Specie se buoni sono i maestri che conducono il gioco --- Enzo Pesante (conduttore), Viola Zangirolami (animatrice), Annamaria Verrastro, Nagi Tartamella, Florian Lasne, Pietro Tartamella (Staff Cascina Macondo) - per informazioni dettagliate: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=306:teatro-destate-a-cascina-macondo-settimana-residenziale-per-bambini-e-adolescenti-luglio-2010&catid=102:news&Itemid=90
torna su




come votare gli haiku pervenuti al Concorso Internazionale Haiku Cascina Macondo edizione 2010
Gli utenti possono votare gli Haiku pervenuti al Concorso Internazionale di Cascina Macondo. VOTARE E' FACIlE: NON C'E' BISOGNO DI ISCRIVERSI AL SITO! LEGGI E VOTA GLI HAIKU - OGNI GIORNO HAI A DISPOSIZIONE 10 VOTI CHE PUOI DISTRIBUIRE FRA GLI HAIKU DI TUO GRADIMENTO. Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria ------ copia e incolla il seguente linik sul tuo brawser: http://my2.cascinamacondo.com/site/archivio.asp?anno=2016
torna su




I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




Frécciolenews - I TUOI COMUNICATI
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




SGABELLARI - Hansel e Gretel - 40 haiku per una fiaba
HANSEL E GRETEL 40 HAIKU PER UNA FIABA ---- autore Pietro Tartamella - editore CASCINA MACONDO - prefazione Pietro Tartamella - lingua italiano - copertina in carta di elefante a cura dell'autore - anno di edizione 1998 - pagg 56 - formato cm 10 x 14 - segni particolari: confezionato a mano artigianalmente - costo euro 4,00 + spese spedizione - descrizione: 'La fiaba di Hansel e Gretel raccontata con 40 Haiku legati da un filo narrativo. Primo esperimento letterario di 'Haiku Narrativo'. La raccolta è composta di haiku classici, senryu, e alcuni haiku 'liberi'. Ciascuno di essi costituisce un 'quadro' che diventa tassello per procedere nella storia di Hansel e Gretel...' <><><><> LA-COLLANA-GLI-SGABELLARI: Gli Sgabellari sono racconti, riflessioni, articoli, interventi, considerazioni, poesie e altro, che Pietro Tartamella ha diffuso negli anni ’80 esponendoli sul marciapiede, all’ingresso della sua edicola di Via Vanchiglia n° 25, con alte pile di fogli posate su uno sgabello di legno. I suoi scritti in fotocopia. La gente del quartiere, che era l'interlocutore specifico a cui si rivolgeva, passando prendeva quei fogli, li leggeva, li passava agli amici, ne faceva altre fotocopie, li divulgava, li spediva a conoscenti e amici in altre città, perfino all’estero, li conservava, li collezionava. Una grande soddisfazione vedere centinaia di persone: studenti, operai, massaie, padri di famiglia, donne, vecchi, commercianti, professori, cattolici, atei, delinquenti, omosessuali, e persino analfabeti, prendere i suoi sgabellari passando, e leggerli. Di tanto in tanto Tartamella ha notizia di qualcuno che in Liguria, Toscana, Roma, Francia, Germania, ha letto un suo scritto avuto da un amico, che a sua volta lo ha avuto dall'amico di un amico, che a sua volta lo ha preso da quello sgabello di legno in Via Vanchiglia a Torino dinanzi a una edicola. Nel 1998 Tartamella ha raccolto gli scritti di quell'epoca in piccoli libretti prodotti artigianalmente, con tirature limitatissime. I libretti della collana GLI SGABELLARI hanno la caratteristica di essere prodotti in modo artigianale, a mano, personalmente, più per appassionati cultori e collezionisti, che per consumatori generici ---- per visualizzare gli altri Sgabellari: http://www.cascinamacondo.net/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




"5-7-5 UNIVERSO HAIKU" quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Senryu
Come lo Haiku e lo Haikai, il Senryū è un componimento poetico che ha la stessa struttura, ossia tre versi di 5-7-5 sillabe. Ha un carattere umoristico, ma anche ironico, senza però sconfinare nel genere dissacrante del Limerick. Più che sulla natura circostante, esso si rivolge a quella umana. A differenza dei due “stili” più conosciuti, non contiene obbligatoriamente il “Kigo”, cioè il riferimento ad una stagione, né il “piccolo Kigo”, cioè il riferimento ad una parte del giorno. Molto simpatico, quello che vi proponiamo, che trae lo spunto da un avvenimento che nel Sol Levante è particolarmente caratteristico ----- "Hara no tatsu / Kao mo majitte / Mizu abise" ----- "Versano addosso l’acqua. / Tra di loro / c’è anche un viso arrabbiato." ----- Dalle nostre parti si usa tirare il riso, all’uscita degli sposi dal tempio in cui è stato appena celebrato il matrimonio. In Giappone invece, si usa versare acqua sugli sposi, come augurio di fertilità. Questa “incombenza” è in genere demandata ai giovani scapoli che sono presenti al rito. E’ evidente che c’è sempre qualcuno più scalmanato degli altri, che pretende di fare una vera e propria doccia ai festeggiati, che abbastanza volentieri accettano anche lo scherzo un po’ più pesante. Però in questa occasione abbiamo anche un altro giovane elemento che partecipa al lancio dell’acqua in maniera molto personale e particolare. Ha il viso rabbuiato, non è felice come tutti gli altri che spontaneamente “partecipano” al rituale del dopo cerimonia. E’ evidente che chi ha scritto il componimento è a conoscenza di qualche retroscena, che non può sfuggirgli. Il ragazzo arrabbiato è, o lo è stato, innamorato della sposa. Non sappiamo se corrisposto o respinto, ma non importa: fatto è che risulta l’unico volto che non sorride, in mezzo a tanti. E sarà l’unico che, al ritorno a casa, avrà il capo chino ---- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




"UKA-SHA-SHA, ascoltando i Nativi Americani" , quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "CANUNPA"
CANUNPA: Parola Lakota che indica la "pipa". Il cannello, di solito in legno d'acero, gli indiani lo chiamavano Ihupa, il fornello di catlinite (pipestone) a forma di T o di L lo chiamavano Pahu. La Cava Sacra di catlinite dove gli indiani delle pianure si recavano per estrarre il materiale per le loro pipe sacre era a Pipestone nel Minnesota. Quando la pipa non veniva usata occorreva separare il cannello dal fornello e conservarla in una borsa di pelle di cervo o daino (Cantojuha) decorata con perline, aculei di porcospino o altro. Mantenere collegato il fornello al cannello era considerato un grave sacrilegio. Il cannello della pipa inserito nel fornello simboleggiava l'unione tra Cielo e Terra. C'erano persone particolari nominate Custodi della Pipa. Quando si fumava per conto proprio si potevano accendere diverse pipate. Quando la fumata era rituale occorreva accendere e fumare una sola carica. Quando gli indiani fumavano la pipa cerimoniale seduti in cerchio passandosela di mano in mano si sentivano accomunati con gli altri in un piano orizzontale, e con le Divinità in un piano verticale. La Pipa Sacra donata ai Lakota da Wohpe (Donna Bisonte Bianco, uno dei miti indiani) è stata tramandata per centinaia di anni. Secondo Frank Fools Crow (Inganna il Crow) la Pipa è stata donata ai Lakota circa 800 anni fa a una banda di Sioux Teton quando si trovavano nel paese dei Crow, alle pendici orientali dei monti Teton. Sino a qualche anno fa la Pipa era conservata a Green Grass nel Sud Dakota nella casa di Cavallo-Che-Guarda, nominato Custode della Pipa - pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“CINEMATOGRAFO MON AMOUR" quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - LE QUATTRO VOLTE di Michelangelo Sammartino
Le quattro volte di Michelangelo Sammartino - Sapete quale è il peggiore choc per l’intellettuale abituato all’uso costante della parola? Vedere un film di un’ora e mezza nel quale non una parola viene pronunciata, le voci più frequenti sono quelle delle capre e del cane, del vento che soffia tra i rami degli alberi e del crepitare del fuoco, delle campane e del motore a scoppio di qualche trattore di passaggio. Gli umani? Tacciono. Tutto il film è la rappresentazione pura e semplice del trascorrere delle giornate e delle stagioni in un paesino della montagna interna della Calabria, assunte dal punto di vista degli animali, delle case e degli alberi, molto meno da quello degli umani. Costoro sono infatti proposti come uno degli elementi tra i tanti, perfettamente uguali e omologati all’insieme cui concorrono tutti. Molto più protagoniste sono le capre, e la nascita di un capretto, che viene filmato in stupefacente diretta – op-là – è uno dei massimi eventi del film, insieme all’abbattimento dell’albero a più alto fusto per farne in piazza l’albero della cuccagna; e un cane pastore che da simpatico lazzarone toglie da sotto la ruota il sasso che tiene bloccato il camion, facendolo così precipitare fin dentro il recinto delle capre. Che se la godono entusiaste. Ah sì, a dire il vero un umano protagonista c’è, è il vecchio che bada alle capre. Ma colui, afflitto da una tosse terribile che cura con la polvere raccolta in chiesa dalla perpetua, che in cambio riceve il suo quotidiano latte di capra, avendo perso il fagottino ed essendo così privato del conseguente immaginario ma ben concreto effetto placebo, per l’angoscia finisce che durante la notte, assistito da una decina di capre affettuose, effettivamente muore. Il film Le quattro volte di Michelangelo Sammartino, degno erede di Olmi e De Seta, è opera originale e in controtendenza. Avete presente il chiacchiericcio marmellatoso degli attuali italiani mezze calzette e di mezza cassetta? Bene, Le quattro volte è l’esatto contrario: silenzio, sobrietà, essenzialità, natura. Almeno per questo, che dio lo benedica -- giancarlo.marchesini@cascinamacondo.com
torna su




SCADUTO IL CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU EDIZIONE 2010
Alla mezzanotte di GIOVEDì 31 MAGGIO è scaduto il termine ultimo per partecipare al concorso. SI INFORMA TUTTAVIA CHE E' SEMPRE POSSIBILE VOTARE GLI HAIKU PERVENUTI AL CONCORSO. Ricordiamo che il voto del pubblico è solo indicativo, in quanto sarà la Giuria a scegliere, a insindacabile giudizio, i componimenti da premiare. IL VOTO DEL PUBBLICO E' COMUNQUE UN UTILE PARAMETRO DI RIFERIMENTO PER DIRIMERE I CASI CHE HANNO OTTENUTO PARITA' DI VOTO DALLA GIURIA. Invitate dunque gli amici a votare i vostri haiku - staff CM
torna su




Amici Sostenitori di Cascina Macondo anno 2010
Ricordiamo a tutti gli amici intimi e lontani e a tutti i simpatizzanti che un sostegno economico a Cascina Macondo è concreta partecipazione e inequivocabile gesto di stima. Un versamento di euro 50 (valido un anno solare) aiuterà a sostenere le iniziative e i rilevanti costi di gestione dell'associazione. Possiamo assicurarti che il tuo sostegno non ci offenderà, anzi, sarà assolutamente gradito. In quarant’anni di impegno culturale siamo stati precursori della Lettura ad Alta Voce, di Scritturalia, dei Racconti d'Inverno, della Poetica Haiku, della Didattica Tassellare, della Recublenza, della Poesia Gestazionale, della Filosofia Interstiziale, delle Edizioni Ortoèpiche, del Rakuhaiku... Sostienici. Prendi nota dei dati per il tuo bonifico bancario: conto corrente N° 1000 / 13268 Istiuto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi codice postale 20121 -- IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 per versamenti italiani -- BIC BCITITMX (codice per versamenti internazionali)- intestazione del bonifico: Cascina Macondo Borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva Presso Chieri - Torino - Italy - Indicare la causale del versamento: Sostegno a Cascina Macondo anno..... -- un grazie e un saluto, Staff Cascina Macondo ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- CASCINA MACONDO'S FRIENDS - We remind to all close fiends and to those who are far apart, and to all sympathizers, that an economic support to Cascina Macondo is a concrete participation and a clear sign of estimation. A 50 euro deposit (valid for a solar year) will help to support the initiatives and the considerable operating expenses of the association. We can assure you that your support will not offend us, on the contrary, it will be absolutely appreciated. In forty years of cultural commitment, we have been the precursors of Reading Aloud, of Scritturalia, of Winter Tales, of Haiku Poetics, of Dowelled Didactics, of Recublenza (art of recovery), of Gestational Poetry, of Interstitial Philosophy, of Orthoepic Editions, of Rakuhaiku, etc. Support us. Take note of our data for your bank transfer: current account no. 1000 / 13268 Istituto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi, postcode 20121 - IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 for Italian deposits -- BIC BCITITMX (code for international deposits). Bank transfer to: Cascina Macondo, Borgata Madonna della Rovere 4, 10020 Riva Presso Chieri - Torino – Italy. Please indicate the reason of the deposit: Support to Cascina Macondo, year..... – thank you and hallo from Cascina Macondo’s staff.
torna su




"MANIPOLANDO" quindicinale di ceramica a cura di Annamaria Verrastro e Clelia Vaudano - LA SCOPERTA DELL'ARGILLA, racconto per bambini
LA SCOPERTA DELL’ARGILLA racconto per bambini di Annamaria Verrastro --- " "Ikyoù viveva nella prima caverna ai piedi della montagna. Da lì poteva guardare il bosco e le radici degli alberi. Tutte le caverne, anche l’ultima in cima alla montagna, erano abitate. I suoi amici da lassù potevano vedere il bosco e le foglie degli alberi. Al mattino tutti i bambini con le loro mamme entravano nel bosco con i fagotti vuoti. Quando rientravano nelle caverne, nel pomeriggio, i fagotti traboccavano di frutti, bacche, tuberi, radici. A volte anche i bambini andavano a caccia o a pesca, e imparavano ad andare sempre più lontano. Ikyoù era un bambino giudizioso, curioso, coraggioso: era già andato molto lontano. Era un piccolo bravo cacciatore, ma era sempre un bambino. Spesso posava per terra le sue frecce e si metteva a correre a precipizio lungo i sentieri del bosco a rincorrere gli animali. Saliva sugli alberi a curiosare nei nidi degli uccelli. La mamma gli raccomandava sempre di fare attenzione. C’erano ancora tanti sentieri sconosciuti, bisognava essere prudenti. Quella mattina Ikyoù si svegliò con il rumore della pioggia. Non poteva uscire, né giocare. Che noia! Passarono le ore, i giorni. Continuava a piovere. Ikyoù era sempre più annoiato. Uno scoiattolo gli passò davanti agli occhi. Non resistette, e si mise ad inseguirlo sotto la pioggia. Corse a lungo. I piedi affondavano nel fango. La pioggia subito cancellava le impronte. Era divertente quel gioco sotto la pioggia. Ma ecco un sentiero che non aveva mai percorso prima! Fece qualche passo per vedere dove portava, chissà, magari scopriva qualcosa di nuovo! Ma dopo pochi passi i piedi erano come prigionieri nel fango. Faceva una gran fatica a camminare. La pioggia non cancellava più le sue impronte che ora restavano nitide, chiare, colme di acqua. Quando tornò nella caverna a nessuno disse dov’era stato e della fatica che aveva fatto a camminare in quel fango rosso e appiccicoso. Tornò il sole. Il bosco si asciugò. Gli animali uscirono dalle tane. Ikyoù uscì per ritornare in quel sentiero. Le sue impronte erano rimaste nel terreno; erano ancora lì, chiare, profonde. Qualcuna ancora piena d’acqua. Qualcuna asciutta. Raccolse un po’ di quella terra bagnata e cominciò a giocarci. Era una terra strana, morbida, non si sbriciolava. Ne portò un po’ alla caverna e raccontò a tutti delle impronte, di quelle che si erano asciugate, di quelle che avevano ancora acqua, di quelle indurite dal sole, di quanto erano profonde. Genitori e amici erano supiti. Manipolarono a lungo quel fango, finché nelle mani si ritrovarono una forma tonda, come il coppo delle mani quando si beveva al fiume. Una scodella, una scodella per l’acqua, per prenderla al fiume, per trasportarla fino alla caverna, per conservarla per la notte e forse per il giorno dopo! Ne costruirono alcune. Le riempirono d’acqua. Ma dopo qualche tempo si spaccarono, qualcuna si sciolse. Come fare? Esporle al sole a lungo? Ma bastava? Avvicinarle al fuoco? Fecero molte prove: o non bastava, o si rompevano.Sembrava non ci fosse soluzione. Impararono a fare ipotesi, a verificarle. Non si arresero e provarono e provarono, fino a che la ciotola uscì dal fuoco, intatta, dura, resistente, ma soprattutto impermeabile. Tanto tempo era passato. Tanti fuochi erano stati accesi. Fuochi di pino, di faggio, di olmo, di castagno, fuochi piccoli, fuochi grandi. Ma uno solo, un solo fuoco speciale riuscì davvero a trasformare l’argilla, tanto da farle cambiare anche il colore. Ma questa è un’altra storia. Gli uomini avevano scoperto come utilizzare l’argilla" - Annamaria Verrastro e Clelia Vaudano - annamaria.verrastro@cascinamacondo.com
torna su




Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




RADIO FAHRENHEIT - con Guido Viale, Herta Muller, Walter Molino, Marino Sinibaldi, Padre Giovanni La Manna
::: FAHRENHEIT ::: 20-24 dicembre 2010 ----- Da Lunedì 20 fino al giorno della Befana, a Fahrenheit si gioca alla Tombola Letteraria! Come ogni anno ritiriamo fuori cartelle, cartellone e novanta titoli di grandi romanzi. Chi, tra gli ascoltatori, possiede il titolo estratto ne leggerà qualche riga in onda e concorrerà alla Tombola di Fahrenheit! Fahre gli auguri Da lunedì, per tutta la settimana, potrete inviarci biglietti d?auguri natalizi compilati utilizzando la cartolina che potrete scaricare dal nostro sito e almeno tre parole del nostro ?Vocabolario migrante? . Li leggeremo in diretta durante la puntata del 24 dicembre. La settimana comincerà con una giornata tra sport e scrittura con il giornalista e scrittore Sandro Modeo, autore di: L?alieno Mourinho e con Aureliano Amadei, tra gli autori di Non pensavo che la vita fosse così lunga, sul pugile Tiberio Mitri. Per il Libro del giorno sarà Marco Lodoli a parlarci della sua Italia. Martedì 21, Adriano Zamperini, docente di psicologia sociale, descriverà le lotte cognitive, emotive e comportamentali che ruotano intorno all?essere esclusi, respinti e ignorati. Nello spazio del libro del giorno, Paolo Mauri, presenterà Signora Ava, romanzo di Francesco Jovine uscito per la prima volta nel 1942 e ora ripubblicato da Donzelli. Mercoledì 22, con Piero Trifone, parleremo della Storia linguistica dell?Italia disunita e alle 17.30, sarà Chiara Gamberale a parlarci de: Le luci nelle case degli altri. Giovedì 23, Paolo D?Angelo, descriverà la Filosofia del paesaggio e per il Libro del giorno sarà la volta di Amara Lakhous, che con Divorzio all?islamica a Viale Marconi, torna parlarci e a far parlare, nei suoi romanzi, gli immigrati in Italia. Venerdì 24, una puntata natalizia: storie di emarginazione, di immigrazione e di volontariato che raccontano un natale non da fiaba ma ricco di calore e umanità. Tra i doni di Fahrenehit, il Passalibro, ovvero i libri che voi lettori lascerete in giro per l?Italia a destinatari sconosciuti, solo per il gusto della condivisione della lettura. Nello spazio del Libro del giorno: Cristiana Rumori e Federica Morrone, con Il teorema dell?amore perfetto. Per il vocabolario di Fahrenheit lo scrittore brasiliano Iulio Monteiro Martins curerà le nuove voci del nostro vocabolario migrante. E per tutta la settimana, le poesie di Claudio Recalcati. --- Buon ascolto su Radio3. La redazione di Fahrenheit - www.fahre.rai.it - fahre@rai.it
torna su




Cultura e libertà di stampa
Si è parlato molto negli ultimi giorni e si continua a parlare, giustamente, di attacchi alla libertà di stampa, per via della cosiddetta legge sulle intercettazioni. Ma un grave attacco alla libertà di stampa è costituito anche dal decreto di Tremonti e Scajola (quello cui hanno comprato la casa a sua insaputa). Un decreto – che abbiamo citato anche nello scorso numero del Foglio volante – che abolisce la tariffa ridotta editoriale, con la conseguenza che raddoppia il costo di spedizione dei libri e aumenta piú del doppio la spedizione dei periodici. La libertà di stampa non è solo quella di un centinaio di quotidiani, una decina dei quali a diffusione nazionale, ma anche quella dei periodici, come Il Foglio volante, che hanno una tiratura di alcune centinaia o poche migliaia di copie, ma che sono piú di diecimila e complessivamente hanno un peso notevole. Il popolo, secondo un’antica consuetudine, deve essere tenuto nell’ignoranza, perché possa essere meglio dominato. I cervelli devono essere obnubilati e vale sempre l’antico adagio del “panem et circenses”, soprattutto “circenses”, ovvero cose come gli insulsi quizzetti televisivi. Tutto perché la gente non pensi - Amerigo Iannacone - edizionieva@libero.it
torna su




grandi eventi = spostamento in massa di prostitute
Vogliamo rivolgerci agli uomini, e in particolare a tutti gli uomini italiani che attendono con trepidazione l’inizio del campionato mondiale di calcio in Sudafrica. Migliaia di ragazze africane strappate nei mesi scorsi alle loro case e alle loro famiglie con la violenza, o con l’inganno e il ricatto vengono messe per strada dalle organizzazioni criminali nelle città sudafricane che ospiteranno nei prossimi giorni le partite del mondiale. Si tratta di un impressionante traffico di esseri umani provenienti dai paesi limitrofi al Sudafrica come il Mozambico, finalizzato allo sfruttamento forzato della prostituzione, dell’accattonaggio, della pedofilia e del turismo sessuale. Come denunciano molte organizzazioni internazionali (U.E., Amnesty …) fenomeni analoghi caratterizzano da alcuni anni tutti i grandi eventi sportivi internazionali. Si calcola che ben 40.000 ragazze, tra le quali molte minorenni, furono trasferite con la forza in Germania dai paesi dell’est-Europa in occasione dei mondiali di calcio del 2006. Anche in Italia ogni anno molte ragazze africane, sud-americane, est-europee etc. arrivano sulle nostre strade come schiave. Il meccanismo è lo stesso: vengono minacciate di morte insieme alle loro famiglie e costrette a prostituirsi per pagare il debito contratto con chi aveva promesso loro l’illusione di un lavoro in un paese più ricco, e quando si rifiutano, o non potendone più, cercano di scappare vengono picchiate e stuprate anche fino alla morte. Cinquecento sono state le donne vittime di tratta assassinate in dieci anni nel nostro paese. A milioni (4 secondo alcune statistiche, 10 secondo altre), noi maschi italiani continuiamo ad andare “a puttane”. Facciamo finta di non accorgerci che gran parte delle volte davanti a noi non c’è una persona che dispone liberamente del proprio corpo e della propria vita e che potrà spendersi quei soldi che le diamo come meglio crede, e così andiamo ad alimentare il mercato e il traffico di esseri umani, di organi, di armi e droga, rendendo sempre più violente e invivibili le nostre città e le nostre stesse vite. Un prezzo davvero troppo alto da pagare e far pagare! Ma davvero disporre del corpo di una donna non libera è un esperienza appagante? Davvero abbiamo una percezione così misera dei nostri corpi e della nostra sessualità? Siamo sicuri che solo con il denaro, il potere, la violenza possiamo ottenere quello che cerchiamo e desideriamo nella relazione con una donna (un uomo o una trans) e con il suo (loro) corpo? A chi andrà in Sudafrica per i mondiali o a chi pensa di festeggiare una notte magica di vittoria o sfogare la rabbia di una sconfitta con un vero e proprio “stupro a pagamento” nelle strade delle nostre città, a noi, agli uomini tutti, chiediamo di aprire gli occhi e vedere quali sono le condizioni di vita che spingono tante donne e uomini a fuggire dal proprio paese illudendosi di trovare fortuna in un paese più ricco, e trovando invece troppo spesso l’orrore, lo sfruttamento, la disperazione, la morte. A tutti vogliamo dire che si può andare in Sudafrica (o godersi il mondiale in TV o per strada) e tornare a casa alla fine di una giornata di lavoro, di una partita, di un viaggio, senza diventare criminali o complici di tutto questo. Semplicemente rimanendo umani -- segnalato da: http://www.maschileplurale.it/cms/index.php
torna su




Il genio di Leonardo a Trapani dopo aver fatto il giro del mondo
Il genio di Leonardo a Trapani dopo aver fatto il giro del mondo - I progetti, i disegni, gli schizzi e le minute dell'artista e scienziato rivivono in una grande esposizione allestita nella chiesa di Sant'Agostino. In mostra anche 40 macchine TRAPANI. I progetti, i disegni, gli schizzi e le minute di Leonardo Da Vinci diventano realtà nella mostra “Il genio di Leonardo” che, dopo aver girato il mondo, è arrivata a Trapani. Quaranta macchine, ricostruite con i materiali originali, documentate attraverso l’esposizione di modelli che interpretano i progetti originali e il genio di Leonardo da Vinci, inventore e ingegnere. Non è una semplice mostra di modelli, ma l’esposizione di una serie di macchine, a grandezza reale, che spaziano nei settori più diversi: da quelle volanti a quelle per la guerra, dai dispositivi meccanici all’ingegneria civile. Il tutto trova posto all’interno della Chiesa di Sant’Agostino di piazza Saturno, a Trapani. Le macchine, fedelmente riprodotte dai disegni contenuti nei Codici di Leonardo, sono state ricostruite da abili artigiani sotto la supervisione di esperti ingegneri e rappresentano molto del vasto repertorio di invenzioni leonardesche: la bicicletta, le famose macchine volanti venute fuori dallo studio del volo degli uccelli, i cuscinetti a sfera, una pianola portatile, un rudimentale paracadute. Invenzioni che hanno avuto un ruolo fondamentale nel progresso dell’umanità e che hanno in comune il fatto di essere nate da un’intuizione di Leonardo. Le macchine esposte nella chiesa di Sant’Agostino di Trapani vengono fuori dallo studio della produzione di Leonardo di cui restano ancora oltre cinquemila pagine di appunti, redatti con la sua inconfondibile scrittura speculare, da destra a sinistra. Una enorme massa di documenti, ritenuta dai ricercatori la più consistente del periodo rinascimentale, ha subito, dopo la morte di Leonardo, molte vicissitudini. Per ricostruire le attrezzature che fanno parte dell’esposizione palermitana artigiani e ingegneri hanno studiato per anni i dieci codici arrivati a noi: il codice Arundel, il codice Atlantico, il codice Trivulziano, il codice sul volo degli uccelli, il codice Ashburnham, il codici dell’Istituto di Francia, i codici Forster, il codice Leicester, i fogli di Windsor e i codici di Madrid. L’esposizione sarà aperta al pubblico dal 5 giugno al 30 settembre, tutti i giorni dalle 9,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 23. Biglietto di ingresso 8 euro - Giornale di Sicilia - segnalato da: camporealelive@gmail.com
torna su




UN BAR E UN RISTORANTE PANORAMICI SUL GRATTACIELO DI PIAZZA CASTELLO - Torino
UN BAR E UN RISTORANTE PANORAMICI SUL GRATTACIELO DI PIAZZA CASTELLO - Lo storico grattacielo di piazza Castello, la prima costruzione civile realizzata in acciaio a Torino negli anni Trenta (interamente di proprietà della Reale Mutua), accoglierà un bar caffetteria in cima all’edificio (piani 18 e 19), con vista panoramica sulla città. Al settimo e ottavo piano verrà invece realizzato un ristorante (ogni piano della torre littoria misura 130 metri quadrati). Così prevede la variante n. 184 al Piano regolatore della Città di Torino, approvata oggi dal Consiglio comunale con 35 voti favorevoli, 4 voti contrari e 2 consiglieri astenuti, e con il parere favorevole della Circoscrizione 1 ----- Il progetto, presentato nelle sedute della Commissione consiliare Urbanistica, presieduta da Piera Levi-Montalcini, alla presenza dell’assessore Mario Viano, ha ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza per i Beni culturali e paesaggistici del Piemonte. Per minimizzare l’impatto visivo del ristorante, che utilizzerà come terrazzo panoramico il tetto di un edificio più basso, di fronte a piazza Castello, i progettisti copriranno e chiuderanno la struttura con vetrate a “tuttaluce”, incrementando così la superficie di 227 metri quadrati. In totale, bar e ristorante occuperanno così 747 metri quadrati (130 mq per ognuno dei quattro piani interessati alle attività di ristorazione più i 227 mq della nuova struttura che verrà costruita). La proprietà si rende disponibile, a richiesta dell’Amministrazione comunale, a coordinare l’illuminazione notturna della torre con quella del ristorante nei colori bianco e blu. Per la valorizzazione dell’immobile, il Comune di Torino riceverà dalla proprietà una somma di 251.000 euro. L’edificio, denominato “Grattacielo di Torino”, si trova nell'isolato di Sant'Emanuele, in via Viotti 1 angolo piazza Castello 113 e via Roma. E’ compreso, sotto il profilo archeologico e paleontologico, nella cosiddetta “Area Centrale Storica” della città - Torino, 14 giugno 2010 - Massimiliano Quirico Ufficio Stampa Comune di Torino - Consiglio Comunale - massimiliano.quirico@comune.torino.it - www.cittagora.it
torna su




DAL VIVO CON INTI-ILLIMANI E ALTRI LIVE ESTIVI - GIUGNO E LUGLIO 2010
CORDE OBLIQUE LIVE Domenica 27 giugno 2010 - Gricignano di Aversa (CE) ore: 21.00 Palazzo Di Luise - Santagata via Aversa n. 9 (adiacenze Piazza Municipio). Info: tel. 333-5781651 - INGRESSO GRATUITO ------ Domenica 18 luglio 2010 - Isolabona (IM) ore: 20.00 Antico Frantoio - Via Molini 38 INGRESSO GRATUITO - Info: http://www.autunnonero.com ----- Sabato 31 luglio 2010 21.00 - 22.30 CEST Brienza (Potenza) INTILLMANI + CORDE OBLIQUE 'AREA CONCERTI FOSSO DELLA PIAZZA' - Info: www.pindaro.net - tel. 333-8316302 ------ Sabato 11 settembre 2010 - Pompei (NA) SPIRITUAL FRONT + CORDE OBLIQUE Pompei Lab - Via Astolelle 120 - Info: www.pompeilab.com/ booking: info@cordeoblique.com - www.cordeoblique.com -
torna su




Ebbri di bellezza (Movimentolento) - conclusione del cammino GeMiTo
Il nostro lungo cammino triangolare si è chiuso dove era incominciato, al Porto Antico di Genova. Mercoledì 2 Giugno siamo scesi in picchiata verso il centro cittadino percorrendo una “Creuza de mä”, per abbracciare gli amici che ci hanno accolto sotto il Bigo. Dopo 710 km percorsi in 34 tappe torniamo a casa ebbri di bellezza: paesaggi, musiche, persone, parole, acquarelli, risate, acrostici, abbracci si mischiano nella nostra testa e nel nostro cuore. La squadra dei CamminAttori ha funzionato meglio di quanto potessimo sperare: Riccardo ha progettato un itinerario perfetto e piacevole, Gianluca l’ha riempito di parole, Claudio di colori, Andrea di musiche, Benedetta e Alberto lo hanno documentato giorno per giorno con video e fotografie. Il nostro GPS ha tracciato un percorso nuovo in tutti i sensi: la “sottile linea rossa” che potete scaricare dal nostro sito unisce decine di persone che stanno lavorando per costruire un nuovo stile di vita e una nuova economia più attenta al benessere delle persone e alla salvaguardia dell’ambiente. Potete vedere on line il videodiario del nostro viaggio e scaricare le mappe e le tracce GPS del nostro percorso. Trovate sul sito anche i video di alcune tra le “eccellenze sostenibili” che abbiamo incontrato, e altre saranno pubblicate nelle prossime settimane. movimentolento@tiscali.it - http://www.movimentolento.it
torna su




Eros & Psiche - collettiva a Casa d’Arte Viadeimercati - Vercelli
Sabato 19 giugno alle ore 18,00 presso la Galleria di via dei Mercati 15 a Vercelli, ultimo evento della stagione espositiva 2009-2010 per la Casa d’Arte Viadeimercati. Si inaugura un’interessante collettiva sul tema dell’Eros. Partecipano Artisti di grande valore tra cui il vercellese Fausto Fabiano (ormai “trapiantato” in quel di Biella) Maestro del Realismo concettuale che dipinge per combattere il tempo che manca, per liberare la sua fantasia onirica e metafisica. La pittura di Fabiano rappresenta l’immaginario e il modernismo in chiave simbolica. L’altro concittadino è un vercellese doc, Fiorenzo Rosso, da oltre 30 anni anima storica dell’associazione culturale Studio Dieci. Gli altri 13 Artisti provengono da ogni parte d’Italia e dall’estero, e si confrontano sul tema dell’Eros, ognuno con un’opera significativa. La collettiva terminerà il 26 giugno e la Casa d’Arte riaprirà i battenti a fine settembre. www.viadeimercati.it – info 3286725445
torna su




Il Suono Racconta - Tedacà Teatro Bellarte - Torino
Domenica 27 giugno 2010, alle ore 21, presso Tedacà Teatro Bellarte, Via Bellardi 116 - Torino, CLGEnsembleMusicGroup presenta 'Il Suono Racconta' Performance interattiva a carattere relazionale. I partecipanti esprimono e interpretano il loro territorio di provenienza. Musica, lettura, improvvisazione. Parteciperanno artisti per CLG Ensemble, Carane di Uka e per Stranaidea. E' un progetto realizzato grazie al sotegno di Motore di Ricerca Comunità Attiva Torino. Ingresso libero.
torna su




Immagini dell'Interno - XVI Edizione Festival Internazionale Teatro di Figura - Pinerolo
Pinerolo 18 - 26 di giugno 2010. Il Festival Immagini dell'Interno, inserito nel progetto regionale Piemonte Dal Vivo, è giunto alla sua XVI edizione e si riconferma un appuntamento fondamentale per la città di Pinerolo ed esenziale spazio, a livello nazionale e internazionale, di confronto e di crescita. Un'iniziativa che cerca di offrire al suo pubblico lo spettro completo e una visione approfondita del Teatro di Figura. Ai confini del teatro esistono le marionette, sentinelle silenziose di una sintassi nobile e aggiornata del teatro popolare. Il Festival Immagini dell’Interno fin dalla sua nascita si è assunto la responsabilità di rappresentare quel confine e testimoniarne il suo movimento; una linea tracciata non per escludere ma per credere in un territorio della figura cosciente di se e del suo valore, un luogo ricco di occasioni per i pubblici e per gli artisti. Manifestazione articolata tra la cittadina storica e il suo presente culturale, è da anni all'avanguardia nelle proposte artistiche sulla marionetta. Cerca e prova ad aprire quella porta difficile della sperimentazione forzandola con il grimaldello indispensabile della tradizione. Trentasette compagnie provenienti da tutto il mondo risponderanno a questi intenti proponendo la concretizzazione della loro immagine interiore; sogno e realtà si mescoleranno nella promiscuità di un festival che vuol essere, innanzitutto e grazie alla innegabile poesia del teatro di marionette, pro-motore di apertura mentale e, perchè no, di crescita morale. Tutto il programma su www.immaginidellinterno.it
torna su




Narrazioni Festival - Poggibonsi (Siena)
La quinta edizione di Narrazioni Festival si svolgerà dal 2 al 4 luglio 2010 presso il Cassero della Fortezza Medicea di Poggibonsi (Si). Organizzato dall'associazione Nausika in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Poggibonsi, il festival ha, fin dalla prima edizione, il sottotitolo di 'Libera tutti', inteso come idea di liberazione e contaminazione di tutti i generi e gli stili artistici presentati. Dalla letteratura alla musica, dalla poesia al cinema, senza dimenticare i seminari, le degustazioni, i dibattiti e gli spettacoli teatrali. Nell'ambito del festival sono previsti laboratori gratuiti che si svolgeranno presso il Cassero della Fortezza Medicea di Poggibonsi, tutti i giorni della manifestazione con inizio alle ore 10.00. I laboratori sono tenuti da professionisti affermati nel loro settore. Durante i laboratori verranno forniti i materiali didattici per lo svolgimento degli incontri. Per partecipare è necessaria la prenotazione scrivendo a: info@narrazioni.it - o telefonando allo 0575 380468.
torna su




PAROLE IN CIRCOLO - Bologna
Rassegna Poetico-Letteraria, Performativa e Multimediale "PAROLE IN CIRCOLO!". Intervieni come Autore ed Artista, Sostienici come Spettatore ! Puoi partecipare come Poeta, Scrittore, Attore, Musicista, Pittore, Regista, Lettore, Performer, Ballerino, ecc., singolarmente oppure in gruppo, a tutti gli eventi organizzati dall'Associazione Culturale Via de'Poeti. Prenotati per tempo ai recapiti in calce. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero. Anche se le istituzioni ancora non rispondono riguardo al nostro progetto.. Anche se pare che la cultura debba essere fatta con i dj set o con i mega eventi.. Anche se non ci piace dover riproporre il 'come si era' con false manifestazioni di beneficenza, fatte solo per far apparire alcuni 'noti', sempre quelli.. Anche se basterebbero pochi spiccioli (10%?), stanziati per un concertone, per finanziare tutta una rassegna culturale... Non stiamo a far chiacchiere inutili: Facciamo! AIUTATECI a REALIZZARE (sperando che arrivi qualche sovvenzione). Per info e Prenotazioni degli Artisti: tel. 340 3479570, mail postapoeti@libero.it, sito www.viadepoeti.it
torna su




Primavera in musica. ARCHINGIRO 2010 - La musica giovane incontra i grandi - Candiolo e Nichelino
''Schegge d'Europa tra Romanticismo e Folklore''. Due concerti degli Archi dell'Oft: il 25 giugno 2010 ore 21,00 presso la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista, Piazza Riccardo Sella 2 - Candiolo (TO) e il 27 giugno 2010 ore 21,00 presso la Chiesa Antica SS Trinità, Via San Francesco d'Assisi angolo via Stupinigi (di fronte al comune), Nichelino (TO). Il progetto ARCHINGIRO 2010 è una rassegna di concerti d'Archi realizzata da UpCommunication srl con la partecipazione degli Archi dell’Orchestra Filarmonica di Torino. La formazione, guidata dal maestro Sergio Lamberto, è composta da dieci giovani strumentisti che sono stati selezionati attraverso audizioni e sono risultati vincitori di borse di studio erogate dalla Fondazione CRT e dalla Fondazione “Giovanni Goria”. L'iniziativa ARCHINGIRO ha come scopo la continuità nel tempo e l’incremento delle esecuzioni anche in altre locations, ma soprattutto si presenta come una interessante opportunità per ascoltare giovani musicisti, che forse domani saranno grandi artisti di successo. Ingresso gratuito - gradita la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 011.68.25.827 - Tel. 011.37.16.524
torna su




settimana letteraria "Glaner" di Jessica Baroni
La Settimana Letteraria segnala “GLANER” di Jessica Baroni, editore Montedit 2009 – E’ un romanzo di facile lettura, le parole scorrono tra le pagine soavemente, senza intoppi, regalando al lettore un arcobaleno di sensazioni piacevoli. La storia è molto comprensibile anche per chi non ama il genere fantasy. Glaner è una bambina di nove anni che deve affrontare un percorso di crescita non comune. Orfana di padre, le sfileranno davanti agli occhi una serie di situazioni e circostanze che la condizioneranno fino a farla cambiare profondamente. Un libro da leggere e sicuramente da consigliare agli amici. - redazione@buongiorno.com
torna su




SLA!M, Disfida Poetica a Squadre ad Alto Coinvolgimento di Pubblico - Bologna
Giovedi 24 giugno, dalle ore 21,00 in poi presso la Corte del Quartiere Saragozza, Via Pietralata 60, Bologna - Iniziano le semifinale di SLA!M, Disfida Poetica a Squadre ad Alto Coinvolgimento di Pubblico. A cura di Via de'Poeti. . Open Mik. Grandi Ospiti della scena culturale e dello spettacolo bolognesi. Le altre serate semifinali si svolgeranno giovedi 1/8/15 luglio. Finalissima giovedi 22 luglio. ....e sarà il Pubblico a decretare il Vincitore! www.viadepoeti.it
torna su




Stage di Arti Marziali e CHI KUNG - Torino
Sabato 26 giugno dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30 a Torino Stage per appassionati di Kung Fu, Wing Chung, , YI Quan , Tai Chi , Chi Kung e arti marziali di ogni tipo con il Maestro Cinese FEI. Per la prima volta in italia un ottimo rappresentante degli stili interni cinesi, arti taoiste per la salute ed il combattimento, cresciuto nelle campagne taoiste e grande lottatore....invitato dalla Beijing Yiquan Training Center di Master Davide DE SANTIS che verrà insieme a lui e tradurrà lo stage. Sul sito www.yiquancenter.com informazione su tutta l'arte dell' YI QUAN (terapeutico e marziale e alchemico) e molti video di De Santis, di Fei e dei maestri anziani...- L' invito è anche aperto a praticanti di arti marziali diverse che volessero sperimentare l'efficacia degli stili interni e 'assaggiare' questo particolare tipo di training che finalmente inizia ad essere svelato e divulgato anche qui in occidente. Costo dello stage 50 euro (mezza giornata 35 euro), i posti sono limitati. Per info e iscrizione obbligatoria entro il 18 giungo : Diego 3401547673.
torna su




TNT – Festival dei giovani talenti - Roma
TNT – Festival Giovani Talenti è la prima grande manifestazione mai realizzata in Italia interamente dedicata alle eccellenze giovanili italiane. Il progetto è stato voluto e promosso dal Ministro della Gioventù e realizzato dall’Agenzia Nazionale Giovani. Il progetto rivolto ai giovani dai 15 ai 35 anni, intende offrire un’opportunità a tutti coloro che hanno un talento nel campo dell’arte, della cultura, dello sport, dell’impegno civile e della ricerca scientifica, di mettere in mostra le proprie attitudini, di portarle a conoscenza della propria generazione e, soprattutto, di integrarle con le disponibilità di istituzioni, aziende, società, università italiane e internazionali. La manifestazione, che si terrà a Roma dal 17 al 21 novembre 2010, vuole diffondere dei messaggi forti e chiari: l’esistenza di una “meglio gioventù d’Italia” troppo spesso trascurata dai mass media, la restituzione di una piena dignità al merito, la fiducia nel futuro, il senso di appartenenza e di identificazione nazionale e generazionale, la stimolazione del pensiero, lo spirito di iniziativa. Per la prima volta, con TNT - Festival dei Giovani Talenti, i giovani saranno “attori protagonisti” e non soltanto “spettatori passivi” in quella che sarà la rappresentazione dell’eccellenza e della meritocrazia, un’importante occasione di maturazione professionale e di libertà d’espressione. Info: www.festivalTNT.it
torna su




BLOOMSDAY – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA - GENOVA
BLOOMSDAY – FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA - GENOVA, 16 GIUGNO 2010. Per la quinta volta consecutiva, il centro storico di Genova si trasformerà nella Dublino del 1904 ritratta nell’Ulisse di James Joyce. Lettori appassionati, dilettanti e professionisti, daranno voce alle figure create dal grande scrittore irlandese. Con il Bloomsday del Festival internazionale di poesia, manifestazione unica nel panorama mondiale, sarà possibile (ri)scoprire uno dei romanzi più importanti del Novecento insieme a una nutrita serie di luoghi – noti o meno conosciuti – del capoluogo ligure, dove saranno ambientati i diversi “reading” (palazzi, biblioteche, locande, studi d'arte, librerie, piazzette cittadine). La manifestazione è realizzata con il patrocinio e il supporto dell’Università di Genova, nonché di svariate associazioni culturali a carattere locale e nazionale. Per dettagli e aggiornamenti sul programma: http://www.festivalpoesia.org/; Associazione culturale “Satura” - p.za Stella 5, Genova - tel. 010 2468284 / 010 662917 / 338 2916243. E-mail:info@satura.it
torna su




Solstizio d'estate sul Cammino della Dea - Lago di Bolsena
In occasione del solstizio d'estate organizziamo un giro di tre giorni sul Cammino della Dea, intorno al lago di Bolsena. Nei tre giorni si alterneranno passi nei boschi, a passi lungo le rive del lago, basolato romano, querce, olivi e vigneti e i mille colori dei fiori di campo. Profumi di robinie, di tiglio e di menta. Ruscelli, fonti, e il lago sempre alla nostra destra, ora nascosto da boschi e colline ora al nostro fianco. Il costo complessivo forfettario è di 100 euro, comprendente 3 pernottamenti, 3 cene, 3 colazioni, l'accompagnamento e l'organizzazione. Si valuteranno prezzi diversi per chi abitando lungo il lago non avesse bisogno di utilizzare i pernottamenti previsti per una o più sere. Per maggiori dettagli sul Cammino della Dea consultare il sito www.pontidiluce.org, sezione Cammino Della Dea e guardare le foto nello stesso sito nella sezione Album, Cammino della Dea. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Immacolata Coraggio, immacolata.coraggio@fastwebnet.it, 3381838216 entro il 17 giugno. Programma domenica 20 giugno, ore 19 appuntamento in piazza Vittorio Emanuele in Montefiascone centro. Presentazione dei partecipanti e cena. Passeggiata alla Rocca per lo spettacolare tramonto nel lago. Pernottamento all'ostello Raggio di Sole in camerate con sacco a pelo. lunedì 21, ore 5 partenza in macchina per Gradoli. Alba sul lago, celebrazione del solstizio, colazione sulla riva del lago e, per chi vuole, bagno. Partenza a piedi per Bolsena. Una prima parte del percorso lungo le rive del lago, poi su per le colline, campi e vigneti lungo la Via Francigena, con eventuali varianti. Durante la giornata sosta per pranzo a sacco e, per chi lo desidera, ulteriore bagno. Cena e pernottamento all'ex Convento del giglio in camere singole o doppie con lenzuola. martedì 22, ore 8 colazione al bar e partenza da Bolsena a piedi per Montefiascone. Attraversamento del parco di Turona, sosta all'area attrezzata o al torrente. Attraversamento della Turona e proseguimento lungo l'antico basolato romano. Sosta alla Quercia del Pellegrino. Proseguimento lungo la sterrata verso Montefiascone. Cena. Eventuale passeggiata alla Rocca al tramonto. Pernottamento all'ostello Raggio di Sole. mercoledì 23, ore 8 colazione e partenza per Gradoli. Sterrata tra i campi fino alla chiesetta della Madonna della Valle, suggestiva chiesetta ai piedi di una quercia secolare. Discesa al lago. Attraversamento di Marta, pittoresco paesino di pescatori. Via Cava per Capodimonte, piccolo gioiello che si protende sul lago. Proseguimento lungo le rive del lago fino a Gradoli alle auto.
torna su




STAGIONE PASSEPARCIRQUE - 18 GIUGNO 2010 - GRUGLIASCO (TO)
PASSEPARCIRQUE presenta 'CABARET FRATELLINI' Teatro Le Serre - Grugliasco (TO). Quinto e ultimo appuntamento con la Stagione PasseparCirque (finanziata dal FESR Programma Alcotra 2007-2013) che si terrà venerdì 18 giugno alle ore 21.00 presso il Teatro Le Serre (Parco Culturale Le Serre, Via Tiziano Lanza, 31 a Grugliasco): una serata speciale di circo contemporaneo a INGRESSO LIBERO che vede protagonisti gli artisti dell'Académie Fratellini di Parigi. Storicamente l'’Accademia Fratellini è il primo istituto di formazione d’Europa nell’'ambito delle discipline circensi, fondata nel 1974 da Annie Fratellini, discendente della celebre famiglia italo-francese di clown. Eccezionalmente a Grugliasco per questa serata, un gruppo di allievi del secondo anno dell’'Académie Fratellini darà vita ad uno spettacolo fresco e brioso. E' motivo di particolare orgoglio per noi, la presenza nel gruppo di tre allievi formatisi alla Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco: l’'italiano Simone Benedetti, valente equilibrista alla corda molle, e la coppia brasiliana composta da Liz Guimaraes e Pedro Guerra, specializzata nelle evoluzioni di acrobatica mano a mano. Gli spettatori avranno inoltre modo di conoscere e sperimentare il nuovo punto ristoro posto all’interno della Casa del Circo, gestito dall’'Associazione AEIOU: si tratta di un circolo ARCI presso il quale sarà possibile mangiare e bere prima e dopo gli spettacoli, fino a notte fonda. La serata è organizzata in collaborazione con MAIS, Movimento per l'Autosviluppo, l'Interscambio e la Solidarietà - www.passeparcirque.com/fratellini.htm - INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI GRADITA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO 329.3121564 oppure 011.0714488
torna su




corrida di Pessione (TO)
se sai cantare, ballare, recitare,mimare e quant' altro o non sai fare niente di tutto cio' ma vuoi divertirti e far divertire partecipa alla CORRIDA di Pessione del 18 luglio. C'è posto ancora per 3 partecipanti. Per informazioni Sabrina 3473330532
torna su




WORKSHOP CON MIRJAM BERNS - 26 E 27 GIUGNO 2010 - MILANO
WORKSHOP CON MIRJAM BERNS (Tecnica Cunningham) sabato 26 e domenica 27 giugno 2010 c/o MamiWata, Tradizioni in Movimento asd Via Savona 134, Milano --- Mirjam Berns è partita dall’Olanda, per scoprire gli Stati Uniti, John Cage, Merce Cunningham, e tutta l’arte moderna americana. Ha insegnato per cinque anni presso lo studio di Merce Cunningham. Ha danzato per Merce Cunningham, Twyla Tharp, Viola Farber, Dan Wagoner, Jean-Claude Gallotta. E’ richiesta in tutto il mondo sia per la qualità del suo insegnamento che per le sue qualità umane. Attualmente é insegnante e coreografa per « I balletti contemporanei di Caracas », é docente in tante scuole di formazione professionale in Francia (Coline, CCN di Grenoble, etc) e per numerose compagnie di danza in Europa (Jean Claude Gallotta) ed in Venezuela. E’ la prima volta che insegnerà in Italia. La prima parte del workshop sarà tecnica e si baserà sui principi di Cunningham: sul ritmo, sul timing, sullo spazio, sempre dando particolare importanza non tanto al fatto di fare il movimento bensî di essere il movimento, senza perdere « il piacere di ballare ». Il pomeriggio sarà dedicato alla composizione e l’improvvisazione. Il seminario è aperto a tutti. Orari : Sabato dalle 10 alle 16 ore e domenica dalle 10 alle 15 ore --- Costi: 110,00 se iscrizioni entro il 12 giugno, 130,00 dopo il 12 giugno. La prenotazione risulterà effetiva una volta eseguito il pagamento. Per informazioni e iscrizioni: e-mail: fabdo76@hotmail.com - tel. 3495179229
torna su




Via Annia. Giornata di Studi - Padova
Giovedì 17 giugno 2010 dalle ore 09:30 a Padova, presso i Musei Civici agli Eremitani, Sala del Romanino, Piazza Eremitani n. 8, giornata di studi “VIA ANNIA – Adria, Padova, Altino, Concordia, Aquileia – Progetto di recupero e valorizzazione di una antica strada romana”. Il Progetto Via Annia volge ormai al suo momento conclusivo. In quattro anni di attività sono state allestite sale museali, restaurati manufatti, condotte ricerche archeologiche, realizzati studi specifici e campagne di telerilevamento. La ricerca da un lato, la valorizzazione dall’altro sono stati i due obiettivi a cui hanno teso tutte le azioni del Progetto. Dei risultati conseguiti si vuole dare conto in questa Giornata di Studi che, come già due anni or sono, vede riuniti tutti coloro che, con competenze disciplinari diverse, sulla Via Annia hanno profuso tempo, lavoro, energia. La presentazione dei nuovi dati scientifici e delle ipotesi di lavoro da essi scaturite sono dunque gli argomenti portanti dell’incontro. Info: Musei Civici agli Eremitani tel. +39 049 8204513 / +39 049 8204551
torna su




Collettiva fotografica: Imparare a vedere - Villafocchiardo (TO)
Venerdì 18 giugno ore 18,00 presso Cascina Roland - Via Antica di Francia 11, Villafocchiardo(TO) - inaugurazione della mostra 'IMPARARE A VEDERE' di Renato Fassino, Davide Gallo, Angela Piazzolla, Reano Donetti. Per chi lo desidera è possibile partecipare ad un apericena allestito per l'occasione dalla prestigiosa cucina della Cascina Roland (gradita prenotazione tel. 0119762891). Info Renato Fassino 3397702047- fotosensibile@hotmail.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.