Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

PROBLEMI TECNICI
si comunica che da alcuni mesi... continua.

SONDAGGIO sull'accentazione ortoèpica lineare
nella home page del sito www.c... continua.

Amici di Cascina Macondo anno 2010
Ricordiamo a tutti gli amici i... continua.

FACEBOOK - Cascina Macondo sul 'Libro delle Facce'
abbiamo creato diversi gruppi ... continua.

Frécciolenews - I TUOI COMUNICATI
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

SGABELLARI - il circo e la strada
IL CIRCO E LA STRADA - POESIE ... continua.

"5-7-5 UNIVERSO HAIKU" quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Senryu "chi non si cura..."
Hitome mo / Kusa mo it... continua.

"UKA-SHA-SHA, ascoltando i Nativi Americani" , quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "CAPO GIUSEPPE"
CAPO GIUSEPPE. Capo del gruppo... continua.

“CINEMATOGRAFO MON AMOUR" quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek
In Mine Vaganti una famiglia d... continua.

'ERBA MANENT' quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "GLI ZUCCHERI:saccarosio e zucchero invertito" (1° parte)
Lo zucchero, quel prodotto bia... continua.

Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.


Utenti Frécciolenews

POESIA IN GIARDINO alla Pensione Signorini - Castiglioncello (Livorno) - prossimo appuntamento venerdì 9 luglio 2010
Serate di poesia alla Pensione... continua.

C.A.S.A. PER I GIOVANI TORINESI
C.A.S.A. PER I GIOVANI TORINES... continua.

66° Anniversario della Liberazione di Poggibonsi
Venerdì 16 luglio 2010. Tutta... continua.

BASCHERDEIS Festival 2010 - Vernasca (PC)
24-25 luglio 2010 a Vernasca,... continua.

GeMiTo a Testona
Il Gruppo Tra le case di Testo... continua.

MUSICA ANTICA - 7 AGOSTO 2010 - CERRETO D'ASTI
CONCERTO DI MUSICA ANTICA L... continua.

NATSU MATSURI - DAL 21 AL 23 LUGLIO 2010 - FIRENZE
NATSU MATSURI Festival Giappo... continua.

Poema lirico "di una specie cattiva" delocazione 1 - Foro Boario, Villa Potenza (Macerata)
14 Luglio 2010, ore 22.00 pre... continua.

RADIO FAHRENHEIT - con Emilio Gentile, Gaetano Cappelli, Alex Bellini
Settimana dal 15 al 19 novembr... continua.

Stage di Teatro 'Il Clown Umano' - Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
3,4,5,6,7,8 agosto 2010, pres... continua.

Stage residenziale di percussioni e danza africana – St Marcel, Aosta
Dal 31 luglio al 6 agosto 2010... continua.

Triplo Amleto Mortale in Corte Mercato Vecchio - Verona
Dal 21-07 al 23-07-2010 ore 2... continua.

Festa d'Estate a Pessione - Torino
FESTA D’ESTATE A PESSIONE ... continua.


I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




PROBLEMI TECNICI
si comunica che da alcuni mesi abbiamo problemi tecnici con la Newsletter Frécciolenews. Alcuni utenti iscritti non la ricevono, o la ricevono saltuariamente. E' comunque possibile prenderne visione nell'archivio. STIAMO CERCANDO DI RISOLVERE IL PROBLEMA --- Ci scusiampo per il disguido, Staff CM
torna su




SONDAGGIO sull'accentazione ortoèpica lineare
nella home page del sito www.cascinamacondo.com c'è l'invito a esprimere un giudizio sull'accentazione ortoèpica lineare. E' un SONDAGGIO DI OPINIONI articolato in 8 possibili risposte. Vota la tua risposta. Per noi è importante: serve a capire se stiamo facendo qualcosa che potrebbe avere un futuro... <><> Se non sai che cos'è l'accentazione ortoèpica lineare e vuoi informarti per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=291:brani-con-accentazione-ortoepica-lineare&catid=102:news&Itemid=90 <><> Grazie per la collaborazione - staff CM
torna su




Amici di Cascina Macondo anno 2010
Ricordiamo a tutti gli amici intimi e lontani e a tutti i simpatizzanti che un sostegno economico a Cascina Macondo è concreta partecipazione e inequivocabile gesto di stima. Un versamento di euro 50 (valido un anno solare) aiuterà a sostenere le iniziative e i rilevanti costi di gestione dell'associazione. Possiamo assicurarti che il tuo sostegno non ci offenderà, anzi, sarà assolutamente gradito. In quarant’anni di impegno culturale siamo stati precursori della Lettura ad Alta Voce, di Scritturalia, dei Racconti d'Inverno, della Poetica Haiku, della Didattica Tassellare, della Recublenza, della Poesia Gestazionale, della Filosofia Interstiziale, delle Edizioni Ortoèpiche, del Rakuhaiku... Sostienici. Prendi nota dei dati per il tuo bonifico bancario: conto corrente N° 1000 / 13268 Istiuto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi codice postale 20121 -- IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 per versamenti italiani -- BIC BCITITMX (codice per versamenti internazionali)- intestazione del bonifico: Cascina Macondo Borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva Presso Chieri - Torino - Italy - Indicare la causale del versamento: Sostegno a Cascina Macondo anno..... -- un grazie e un saluto, Staff Cascina Macondo ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- CASCINA MACONDO'S FRIENDS - We remind to all close fiends and to those who are far apart, and to all sympathizers, that an economic support to Cascina Macondo is a concrete participation and a clear sign of estimation. A 50 euro deposit (valid for a solar year) will help to support the initiatives and the considerable operating expenses of the association. We can assure you that your support will not offend us, on the contrary, it will be absolutely appreciated. In forty years of cultural commitment, we have been the precursors of Reading Aloud, of Scritturalia, of Winter Tales, of Haiku Poetics, of Dowelled Didactics, of Recublenza (art of recovery), of Gestational Poetry, of Interstitial Philosophy, of Orthoepic Editions, of Rakuhaiku, etc. Support us. Take note of our data for your bank transfer: current account no. 1000 / 13268 Istituto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi, postcode 20121 - IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 for Italian deposits -- BIC BCITITMX (code for international deposits). Bank transfer to: Cascina Macondo, Borgata Madonna della Rovere 4, 10020 Riva Presso Chieri - Torino – Italy. Please indicate the reason of the deposit: Support to Cascina Macondo, year..... – thank you and hallo from Cascina Macondo’s staff.
torna su




FACEBOOK - Cascina Macondo sul 'Libro delle Facce'
abbiamo creato diversi gruppi su Facebook ( Libro delle Facce). Puoi iscriverti e invitare gli amici a iscriversi --------- I gruppi sono: --- accentazione ortoèpica lineare --- leggere è bello, come scrivere, viaggiare, fare l'amore --- amici del Corbello --- amici del Misurale --- amici di Cascina Macondo --- amici di Scritturalia --- amici del sistema di votazione a coppie alternate --- amici di Haipomacò --- amici di Haicom --- amici di Cofin --- amici di Frecciolenews --- amici della DIDATTICA TASSELLLARE --- Il Fumo fa male ma fumiamo lo stesso perché --- ciao da Staff CM
torna su




Frécciolenews - I TUOI COMUNICATI
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




SGABELLARI - il circo e la strada
IL CIRCO E LA STRADA - POESIE ---- autore Pietro Tartamella - editore CASCINA MACONDO - prefazione Pietro Tartamella - lingua italiano - copertina in carta di elefante a cura dell'autore - anno di edizione 1998 - pagg 48 - formato cm 10 x 14 - segni particolari: confezionato a mano artigianalmente - costo euro 4,00 + spese spedizione ---- descrizione: 'Poesie dedicate al circo e agli artisti di strada, in ricordo dei bei tempi vissuti con il Circo Bidone, il Circo Hulon, e il furgone battezzato 'Brurone' che ha portato l'autore e le sue performance nelle piazze, nelle vie, nei mercati di tutta Italia....' <><><><> LA-COLLANA-GLI-SGABELLARI: Gli Sgabellari sono racconti, riflessioni, articoli, interventi, considerazioni, poesie e altro, che Pietro Tartamella ha diffuso negli anni ’80 esponendoli sul marciapiede, all’ingresso della sua edicola di Via Vanchiglia n° 25, con alte pile di fogli posate su uno sgabello di legno. I suoi scritti in fotocopia. La gente del quartiere, che era l'interlocutore specifico a cui si rivolgeva, passando prendeva quei fogli, li leggeva, li passava agli amici, ne faceva altre fotocopie, li divulgava, li spediva a conoscenti e amici in altre città, perfino all’estero, li conservava, li collezionava. Una grande soddisfazione vedere centinaia di persone: studenti, operai, massaie, padri di famiglia, donne, vecchi, commercianti, professori, cattolici, atei, delinquenti, omosessuali, e persino analfabeti, prendere i suoi sgabellari passando, e leggerli. Di tanto in tanto Tartamella ha notizia di qualcuno che in Liguria, Toscana, Roma, Francia, Germania, ha letto un suo scritto avuto da un amico, che a sua volta lo ha avuto dall'amico di un amico, che a sua volta lo ha preso da quello sgabello di legno in Via Vanchiglia a Torino dinanzi a una edicola. Nel 1998 Tartamella ha raccolto gli scritti di quell'epoca in piccoli libretti prodotti artigianalmente, con tirature limitatissime. I libretti della collana GLI SGABELLARI hanno la caratteristica di essere prodotti in modo artigianale, a mano, personalmente, più per appassionati cultori e collezionisti, che per consumatori generici ---- per visualizzare gli altri Sgabellari: http://www.cascinamacondo.net/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




"5-7-5 UNIVERSO HAIKU" quindicinale a cura di Fabrizio Virgili - Senryu "chi non si cura..."
Hitome mo / Kusa mo ituwanu / Yotaka nari. (Senryū)--- Chi non si cura / né di gente né d’erba / è il falco della notte ------ Senryu è il nome del genere di componimento che rimane rigorosamente anonimo, e che si avvale dei famosi tre versi. Non comprende il Kigo, neppure il “piccolo” Kigo. La composizione del 5-7-5 deriva dall’antica Renga, o poesia a catena, in cui un poeta declamava un verso, che dettava il “tema”. Poi ogni poeta aggiungeva un suo verso, a formare la catena. Da questo genere derivò il Tanka, poemetto di 5 versi...passando per lo Waka, si arrivò al genere che illustriamo oggi. Aveva come temi l’amore e la natura. Erano dette yotaka (“falchi della notte”) le prostitute di infimo ordine, che si vendevano per la strada. Questa composizione è la parodia di uno waka dello Hyakunin isshu (Cento poeti, una poesia), antologia compilata da Fujiwara no Sadaie (Teika, 1162 – 1241), uno dei più grandi poeti e teorici di waka del periodo Heian. "Yamazato wa / Fuyu zo sabishisa / Masarikeru / Hitome mo kusa mo / Karenu to omoeba / ( Com’è triste / Il villaggio di montagna / In inverno! / Sia le persone che l’erba / Sono appassite). E’ evidente l’allusione ai versi tratti dall’Antologia. Eppure la parodia non riesce a strapparci il sorriso, come nelle intenzioni del compositore. Troviamo invece una grande forza, nel racconto che fa riferimento alle vicende di tutti i giorni. Chi si vende per bisogno non può certo occuparsi di ikebana (composizione di fiori) o di origami (arte del piegare la carta) --- fabrizio.virgili@cascinamacondo.com --- cos’è un Haiku? / un attimo di vita / che si fa verso.
torna su




"UKA-SHA-SHA, ascoltando i Nativi Americani" , quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "CAPO GIUSEPPE"
CAPO GIUSEPPE. Capo del gruppo Wal-lam-wat-kin dei Nez Perces dell'Oregon. Si rifiutò di cedere ai bianchi la valle del Wallowa nell'Oregon Orientale. Nel 1860 la scoperta dell'oro aveva richiamato migliaia di bianchi. La grande impresa di dimensioni bibliche di Capo Giuseppe fu la sua fuga per 2000 chilometri, dalle Blue Mountains dell'Oregon ai Bear Paw Mountains del Montana. Fu inseguito costantemente dai soldati, ma resistette con soli 300 guerrieri ai generali Howard, Gibbon, Sturgis in ben 15 scontri. La grande fuga durò 60 giorni. Mancavano soli 30 chilometri al confine con il Canada. Ancora un passo e sarebbe stato salvo. Fu sconfitto dal generale Miles prima di raggiungere il Canada. Il nome indiano di Capo Giuseppe era: In-mut-too-jah-lat-lat (Tuono-che- corre-sopra-le-montagne) --- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




“CINEMATOGRAFO MON AMOUR" quindicinale di recensioni a cura di Gian Carlo Marchesini - MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek
In Mine Vaganti una famiglia di industriali di Lecce cova infelicità e drammi. I due figli maschi, uno braccio destro nell'industria di famiglia che produce pasta, l'altro universitario a Roma che ha lasciato di nascosto la facoltà di economia per dedicarsi alla scrittura, sono ambedue omosessuali. Per annunciarlo scelgono il pranzo solenne con il quale il padre vuole festeggiare l’accordo con un nuovo socio. Il padre è un iperviriloide masculazzo del Sud, benissimo interpretato da Ennio Fantastichini. All’annuncio dell’omosessualità da parte del figlio braccio destro in fabbrica, gli prende un coccolone che lo manda all’ospedale. Il secondo figlio rinuncia a dare il suo annuncio: non vorrai mica che il padre ci rimanga secco del tutto… Come incipit niente male, è per questo che Ozpetek appare subito un regista talentuoso e simpatico. Il problema è che il film vuole fare anche opera educativo-pedagogica, e si imbarca in dialoghi e voci fuori campo che danno chiavi di lettura e spiegazioni. A un certo punto, infatti, la madre chiede al giovane ospite giunto da Roma (non sa ancora che si tratta del ragazzo di suo figlio), se l’omosessualità sia una malattia da cui si guarisce. Al che il giovane – uno Scamarcio così bello, imbronciato e tenebroso da far innamorare qualsiasi maschio – risponde: ma cara signora, l’omosessualità è una delle possibili caratteristiche della persona, così si nasce, altro che malattia da cui bisogna guarire! Solo che la signora è una madre rigida, autoritaria, castrante, così esagerata da apparire perfino caricaturale. Cosìcché chiunque abbia un pizzico di conoscenza e sensibilità di queste cose non può non concludere: ma quale caratteristica innata, con quel tipo di madre lì figuriamoci se i figli non se la davano a gambe di fronte a qualsiasi esponente del genere femminile… Poi in famiglia c’è una zia che da giovane ha assaggiato il frutto della felicità durante un viaggio a Londra e, tornata in provincia, rimane sconfitta e sequestrata a ricordare con nostalgia il paradiso perduto. E c’è anche una nonna – benissimo interpretata da Ilaria Occhini – che apre e chiude il film con immagini che ne mostrano e spiegano l’infelicità: si è sposata con l’uomo sbagliato, non è scappata di casa con quello giusto, per tutta la vita ha pagato. E oggi sta dalla parte dei due nipoti omosessuali, e commenta: "nella vita la felicità consiste nel fare ciò che si desidera, sempre. Altrimenti poi si paga". Dopo di che organizza il suicidio truccata e vestita a festa, sdraiata sul letto e ingurgitando quintalate di pasticcini che attinge da decine di vassoi di cui si è circondata (lei che è diabetica). Sotto il profilo poetico-simbolico-filosofico, sicuramente un film suggestivo, ma di scarsa credibilità. La storia poteva essere raccontata con maggiore sobrietà e verosimiglianza. Mettere in scena un gruppo di ragazzotti gay che piovono a Lecce da Roma, e , ospiti della famiglia sopra descritta, improvvisano danze sculettanti sulla spiaggia, è scelta che risponde solo ai cliché di un pubblico grossolano. Il dramma ancora oggi della condizione omosessuale in certe famiglie del Sud, e non solo, poteva essere raccontato senza scivolate così ammiccanti. Viene da ricordare con nostalgia "Il bell’Antonio" (ma lì c’erano Vitaliano Brancati e Mauro Bolognini), o lo spumeggiante "La cage aux folles", o l’ultimo film rigoroso e bellissimo di Tom Ford "A single man". Ozpetek ha voluto tenere in conto le esigenze di troppi padroni: quelle della platea da accontentare, innanzitutto, e della cassa da riempire; non quella, a portata delle sue corde, di condurre la storia con polso fermo, autenticità e rigore --- giancarlo.marchesini@cascinamacondo.com
torna su




'ERBA MANENT' quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "GLI ZUCCHERI:saccarosio e zucchero invertito" (1° parte)
Lo zucchero, quel prodotto bianco e cristallino di cui si fa così spesso uso, più propriamente definito saccarosio, è una sostanza composta da due zuccheri semplici: il glucosio o destrosio e il fruttosio. Questi zuccheri semplici sono, in ultima analisi, i costituenti essenziali dei vegetali, le sostanza di riserva: una foglia, la polpa di un frutto, il succo di una pianta sono essenzialmente zuccheri, anche quando presentano sapore amarognolo. Per questa ragione il saccarosio può essere estratto, in maggiore o minore quantità, da tutti i vegetali, in modo particolare da alcuni di essi che ne sono molto ricchi. In Persia ed in India, molti secoli prima di Cristo, cresceva allo stato selvaggio o veniva coltivata, in alcune zone, una canna dal midollo dolcissimo. A poco a poco la coltivazione si estese anche nei Paesi confinanti, diffondendosi rapidamente in Cina ed in Arabia. In Europa la canna da zucchero arrivò solo all'inizio del Meodioevo, grazie agli Arabi che la introdussero in Sicilia ed in Spagna. All'epoca della scoperta dell'America le coltivazioni erano già rigogliose, tanto da permettere uno sfruttamento su scala industriale. La scoperta del Nuovo Continente rese possibile l'estendersi di questa coltivazione alle zone calde e umide delle Indie occidentali: il primo esperimento venne compiuto nel 1506 in Messico e diede risultati tali che lo zucchero cominciò ad essere esportato dai paesi del Nuovo Mondo verso l'Europa dove, invece, la coltivazione della canna da zucchero finì per decadere quasi del tutto. In Europa, nei secoli successivi, ci fu chi pensò di sfruttare altri vegetali per la produzione dello zucchero: il tedesco Markgraf, nel 1747, provò ad usare le barbabietole a questo scopo: si trattava di una pianta che si poteva coltivare bene in qualsiasi clima, aveva un basso costo e, cosa importante, era ad alto tenore zuccherino. I suoi primi tentativi non ebbero fortuna, ma migliore risultato l'ottenne il suo connazionale Achard, che riuscì ad ottenere un prodotto dolce quanto quello della canna da zucchero. Le colture di barbabietola si estesero di colpo nel 1806, quando Napoleone volle chiudere i mercati europei agli Inglesi, che avevano una sorta di monopolio dei generi cosiddetti 'coloniali'. Inoltre, alcuni decenni più tardi, quando le colonie si ribellarono e lo sfruttamento divenne più difficile, si potenziò ulteriormente e in modo industriale questa fonte da cui estrarre lo zucchero. Lo zucchero della barbabietola è legato a proteine e a sali minerali e la sua estrazione è più complessa e passa attraverso queste fasi: - pulitura e lavaggio - affettatura - spremitura: dalle fette si estrae un succo che viene mescolato a calce per separare le proteine dagli zuccheri - trattamento con anidride carbonica per eliminare la calce - filtraggio - lavaggio Tutte queste operazioni vengono ripetute più volte ed a queste seguono: - trattamento con acido solforico e altri sali - depurazione - condensazione - cristallizzazione. Zucchero invertito: mentre il saccarosio è formato da una molecola di glucosio più una molecola di fruttosio unite insieme, lo zucchero invertito è formato da una molecola di glucosio e da una molecola di fruttosio separate. Questo processo di separazione può essere naturale: certi enzimi presenti nelle piante e negli organismi viventi (ad esempio le api) scindono gli zuccheri secondo i composti di base. Il miele, per esempio, contiene molti zuccheri invertiti, che sono zuccheri semplici monosaccaridi. Esiste anche un metodo non naturale per ottenere lo zucchero invertito, che consiste nel trattamento dello zucchero con acidi. Quando nella composizione di certi alimenti (ad esempio le marmellate) si legge 'zucchero invertito' possiamo essere certi che il metodo usato per la sua produzione è quello artificiale, cioè con acidi -- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




POESIA IN GIARDINO alla Pensione Signorini - Castiglioncello (Livorno) - prossimo appuntamento venerdì 9 luglio 2010
Serate di poesia alla Pensione Signorini, Via di Crepatura 8, frazione Caletta (Castiglioncello-LI). Per tutta l'estate 2010, da giugno a settembre, l'albergo dei poeti, dove ogni stanza è dedicata a un grande poeta del passato, ospiterà nel suo giardino, per il quarto anno consecutivo, una serie di serate letterarie. L'iniziativa realizzata in collaborazione con la Casa Editrice Albalibri, coinvolge già vari poeti e scrittori, ma molti altri si potranno aggiungere ai nomi già fissati. Non servono grandi risorse per fare cultura, servono idee e la volontà di realizzarle. L'evento, aperto a tutti, vacanzieri e residenti, sarà condotto e presentato dal poeta scrittore Çlirim Muça. Gli stessi autori, ogni venerdì alle ore 17.30 saranno ospiti del bar Arcobaleno di Quercianella per un aperitivo poetico ----------- PROSSIMI APPUNTAMENTI: Venerdì 30 luglio Anna Bruna Gigliotti scrittrice (Brescia) 'Particole' - racconti ----------------------------------- Sabato 6 agosto Salvatore Patriarca poeta (Roma) 'Nostalgia d'oriente' - poesie ----------------------------------- Venerdì 13 agosto Doc Drumheller poeta e haijin (New Zealand). Lettura di poesie e haiku ------------------------------------ Venerdì 20 agosto Antonella Filippi haijin (Genova) 'Rose d'autunno' - haiku ---------------------------------------- Venerdì 27 agosto Alberto Figliolìa poeta (Milano) 'Poesie scelte', 'Euforismi per caso' --------------------------------------- Venerdì 3 settembre Prof.Lutfi Alia (Siena) 'Le categorie etico - morali del codice consuetudinario albanese'------------------------------------------- info@pensionesignorini.it
torna su




C.A.S.A. PER I GIOVANI TORINESI
C.A.S.A. PER I GIOVANI TORINESI - Grazie al progetto "C.A.S.A. Ciascuno A Suo Agio" i giovani dai 20 e i 30 anni, residenti a Torino, che intendono andare a vivere per proprio conto potranno ricevere un prestito d'onore fino a 3.500 euro senza interessi da restituire in 3 anni per coprire le prime spese della nuova abitazione. E' previsto anche un fondo di garanzia per i proprietari che affittano ai giovani. Domande a partire dal 7 settembre. Informazioni disponibili allo sportello Abitare Giovani in via delle Orfane 20 presso il centro InformaGiovani. http://www.comune.torino.it/infogio/casa/index.htm
torna su




66° Anniversario della Liberazione di Poggibonsi
Venerdì 16 luglio 2010. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare al 66° Anniversario della Liberazione di Poggibonsi. Programma: ore 17,30 - P.zza XVIII Luglio - in collaborazione con l’A.N.P.I. Sez. di Poggibonsi, Deposizione di una corona alla lapide in memoria ---- ore 18,00 - Biblioteca Comunale “G. Pieraccini”, Viale Marconi - in collaborazione con l’A.N.P.I. Sez. di Poggibonsi, Inaugurazione targa dedicata a Papà Cervi – Deposizione di una corona al cippo ---- ore 18,15 - in collaborazione con l’Associazione “Pro Loco” Premiazione Premio “Città di Poggibonsi”. A seguire intervento musicale e buffet aperitivo. www.comune.poggibonsi.si.it U.R.P. 0577/986203
torna su




BASCHERDEIS Festival 2010 - Vernasca (PC)
24-25 luglio 2010 a Vernasca, in provincia di Piacenza 'BASCHERDEIS' Festival Internazionale degli Artisti di Strada - sesta edizione. Viaggio fantastico nello spettacolo di strada. Oltre 50 compagnie internazionali proporranno musica, teatro, giocoleria e mille altre forme di espressione artistica on the road. Più di 100 spettacoli nei due giorni del Festival contribuiranno a rendere Vernasca un suggestivo palcoscenico all'aperto dove sarà facile perdersi nella fantasia dei buskers. Un festival per tutti i gusti e per tutte le età. Un format tagliato su misura per Vernasca, il borgo dell'alta val d'Arda che con i suoi dislivelli caratteristici offre ai visitatori angoli e scorci particolari dove le performances degli artisti trovano una degna collocazione. Prosegue anche per questa edizione il gemellaggio con il Busker's Festival di Barcellona. La manifestazione catalana proporrà quest'anno a Vernasca gli Yuntamalandra una compagnia di musica popolare del carnevale rioplatense (Uruguay), il carnevale che con i suoi 40 giorni di festeggiamenti è considerato il più lungo del mondo. Il festival è organizzato dall’Associazione Appennino Cultura e dal Comune di Vernasca. Orari: dalle ore 18,00 alle ore 24,00. Sabato 24 luglio dalla mezzanotte, presso l’Antica Pieve, After Bascher - la notte più lunga con la musica dei buskers. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale: www.valdarda.net
torna su




GeMiTo a Testona
Il Gruppo Tra le case di Testona di Moncalieri organizza per venerdì 16 luglio alle 21.30 un incontro con GeMiTo. Riccardo Carnovalini e Benedetta Erbice presenteranno foto e video del cammino lungo i lati del triangolo industriale che il 6 maggio scorso ha fatto tappa a Testona. Vi aspettiamo in Strada Visone 4, a Testona, telefono di Cesare (organizzatore) 011 6472209. L’incontro è all’aperto; si consiglia di non dimenticare un maglione perché la sera fa fresco.
torna su




MUSICA ANTICA - 7 AGOSTO 2010 - CERRETO D'ASTI
CONCERTO DI MUSICA ANTICA L'Associazione Cerreto d'Arte presenta un concerto di musiche del XVII secolo su strumenti originali per voce, flauto e clavicembalo, dal titolo “ACADEMIA PER MUSICA” OVVERO ARIE, TOCCATE, CANZONI E SONATE DEL SEICENTO ITALIANO Il concerto si terrà in Cerreto d'Asti, sede del museo all'aperto di arte contemporanea “muri Maestri” nel cortile del Palazzo Comunale sabato 7 agosto 2010, alle ore 21,00 I musicisti dell’Ensemble CONCERTO MADRIGALESCO sono esecutori di chiara fama e forniti di un curriculum importante che li ha portati ad esibirsi nei maggiori teatri di tutto il mondo. La scelta del repertorio italiano del Seicento è dettata dalla facile fruibilità della musica per instaurare un rapporto con gli spettatori di immediatezza e di vivacità. Ingresso libero Info: 0141/903351 – 320/3826204
torna su




NATSU MATSURI - DAL 21 AL 23 LUGLIO 2010 - FIRENZE
NATSU MATSURI Festival Giapponese Estivo -- I “Matsuri” sono feste popolari giapponesi dove spirito e terreno si uniscono per festeggiare insieme la gioia e la bellezza della vita. I toccanti suoni dei tamburi taiko purificano e uniscono l’uomo al cielo, le danze spettacolari ed i canti commoventi onorano la vita per elevare lo spirito di ognuno di noi. Si festeggia tutti insieme per unirsi nella grande onda di felicità e gratitudine. Come cornice agli spettacoli di tamburi taiko, danze e canti all’anfiteatro, le tradizionali bancarelle che offrono cibarie da fiera giapponese, giochi, per grandi e piccoli, informazioni culturali e ovviamente non mancherà l’artigianato giapponese, che affascina da sempre tutti gli italiani. Questo matsuri avrà lo scopo di far conoscere uno stile di festa tipicamente giapponese ad una città che è gemellata da 45 anni a quella di Kyoto, dove si svolge uno dei matsuri più famosi di tutto il Giappone. Inoltre sarà presentata anche una serata “Cosplay”, un fenomeno nato in Giappone e oggi molto diffuso anche tra i giovani italiani. Il cosplay è un gioco (play) di costumi (cos) con cui si cerca di rappresentare sia visivamente che caratterialmente un personaggio dei fumetti manga o anime, un intrattenimento molto creativo che incoraggia momenti di aggregazione pacifica tra giovani appassionati del Giappone. Il “Natsu Matsuri” sarà una festa che unirà tutti i visitatori, stranieri e non, grandi e piccoli, appassionati al Giappone e cusiosi, in un insieme di emozionanti spettacoli e un’atmosfera che proviene da un paese lontano ma che vuole essere vicino allo spirito di ogni popolo. NATSU MATSURI Festival Giapponese Estivo dal 21 al 23 luglio 2010 orario: 17 - 24 Parco e Anfiteatro delle Cornacchie, Parco delle Cascine, Firenze - INGRESSO GRATUITO -- Tutti i dettagli anche su: www.festivalgiapponese.it
torna su




Poema lirico "di una specie cattiva" delocazione 1 - Foro Boario, Villa Potenza (Macerata)
14 Luglio 2010, ore 22.00 presso il Foro Boario, Villa Potenza (Macerata) rappresentazione ''di una specie cattiva'' delocazione_1. L'evento si colloca all'interno della programazione del Festival Terra di Teatri 2010. “di una specie cattiva” è un poema lirico per movimenti lunari e voce ricomposta, ispirato all’universo poetico di Sylvia Plath, e soprattutto al rapporto squilibrato, ferocemente sincero che la scrittrice americana sopportava con la propria vita, e più in particolare con la propria maternità. Ingresso (max 50 spettatori) € 10.00, prenotazione obbligatoria: 3404666795. www.teatrorebis.org
torna su




RADIO FAHRENHEIT - con Emilio Gentile, Gaetano Cappelli, Alex Bellini
Settimana dal 15 al 19 novembre --- È la filosofia morale a inaugurare la nuova settimana di Fahrenheit: ospite in apertura del programma, lunedì, è Eugenio Lecaldano, che ha da poco scritto, per l?appunto, Prima lezione di filosofia morale. Lo stesso giorno, nel consueto spazio di approfondimento (alle 17,00), racconteremo il convegno fiorentino organizzato dal Coordinamento delle riviste culturali, che avrà luogo martedì mattina col titolo ?Le riviste italiane di cultura e il loro ruolo nel XXI secolo?. Per il Libro del giorno, sempre lunedì, ospiteremo il critico Andrea Cortellessa, con cui parleremo di Si riparano bambole (Bompiani), una delle opere più rappresentative dello scrittore siciliano Antonio Pizzuto (scomparso il 23 novembre del 1976). Martedì incontreremo, in apertura, Michele Rak, critico letterario e storico della cultura, che a partire dal suo libro La letteratura di Mediopolis, cerca di captare i mutamenti nel sistema dei media. Nell?approfondimento delle 17,00 sarà nostro ospite il vignettista Francesco Tullio Altan, inventore di Cipputi e della Pimpa. Altan è in questi giorni a Roma per la mostra che gli dedica la galleria Tricromia. Per Libro del giorno, restando a martedì, sarà con noi il regista e attore Marco Baliani, che ha riadattato per il teatro il romanzo di Curzio Malaparte, La pelle. Mercoledì sarà dedicato a esponenti della cultura europea: in apertura, sarà con noi il giornalista e scrittore svedese Peter Froberg Idling, che nel suo libro Il sorriso di Pol Pot racconta la sua vita in Cambogia. Mentre per il Libro del giorno, parleremo con uno dei più controversi scrittori d?oggi, il francese Michel Houellebecq, reduce dalla recente vittoria del Prix Goncourt col suo La carta e il territorio (Bompiani). Giovedì, in apertura, parleremo con Giangiacomo Nardozzi del suo Il futuro dell?Italia, un viaggio tra le piccole aziende del Paese per analizzare le ragioni di una delle più gravi crisi economiche, che ha colpito molto duramente gli oltre 300 mila imprenditori di questo settore. In chiusura della settimana, venerdì, dedicheremo una puntata speciale alla Giornata per la prevenzione dell?abuso e della violenza sui bambini. Le parole del Vocabolario migrante sono affidate, questa volta, a Jasmine Taskin, giornalista turca, corrispondente da Roma del quotidiano Sabah. Buon ascolto su Radio3. La redazione di Fahrenheit - www.fahre.rai.it - fahre@rai.it
torna su




Stage di Teatro 'Il Clown Umano' - Barcellona Pozzo di Gotto (ME)
3,4,5,6,7,8 agosto 2010, presso il Parco Jalari, Barcellona Pozzo di Gotto (ME) Laboratorio di Teatro condotto da Rita Pelusio 'Il Clown Umano'. Attrice delicata e birbante dispensa energia travolgente in ogni direzione. Propone in questo stage un lavoro sul ''clown umano'. Secondo Rita Pelusio: ''il clown moderno è un essere umano che si mette in gioco insieme al pubblico e svela il lato comico di ognuno di noi. Cercherò di portare gli allievi a 'sentire' questa comicità viscerale che scaturisce dalle emozioni del personaggio, che può permettersi di essere 'sincero' nella sua finzione scenica'. Sono necessari oltre agli indumenti per il traning e al naso rosso, dei vestiti troppo grandi o troppo stretti, degli abiti di cattivo gusto desueti ed inusuali, cappelli, borse occhiali e altri accessori che possano servire a scoprire un personaggio. Al termine del laboratorio all'interno del festival espressivamente presenterà lo spettacolo: 'Pianto Tutto' con Rita Pelusio, da lei scritto insieme a Riccardo Piferi e Marianna Stefanucci. Costo: € 185,00 (€ 165,00 per i soci FNAS). Questo laboratorio è inserito nell'ambito del progetto: LA RETE DEI FESTIVAL APERTE AI GIOVANI, per cui saranno riservati 7 posti gratuiti per allievi con età inferiore ai 28 anni, che saranno selezionati in base a curriculum. E' possibile inviare il curriculum fino al 21 Luglio, il 22 luglio verrà effettuta la selezione. Info e iscrizioni Adelaide Vitolo 3281068220, oppure formazione@fnas.org
torna su




Stage residenziale di percussioni e danza africana – St Marcel, Aosta
Dal 31 luglio al 6 agosto 2010 a St. Marcel Aosta, “MAMIMA CAMP” - stage residenziale di percussioni e danza africana, con Vincent Harisdo, Matteo Cigna, Bachir Sanogo, Emmerson Aguidissou.--- Per informazioni Matteo Cigna tel.329 2292621 – info@mamimaswam.com – www.mamimaswam.com
torna su




Triplo Amleto Mortale in Corte Mercato Vecchio - Verona
Dal 21-07 al 23-07-2010 ore 21.15, in Corte Mercato Vecchio Verona - spettaclo-teatro 'Triplo Amleto Mortale' tratto da William Shakespeare e presentato da Punto in Movimento con la regia di Roberto Totola. Attraverso le due tipiche figure della commedia clownesca (il Bianco austero e solenne, forbito nel parlare e vestito elegantemente, e l’Augusto che è allegro e pasticcione e ha il naso rosso) Amleto sarà all’incessante ricerca del favore e della solidarietà del pubblico. La vendetta e la catarsi saranno il nodo centrale della scena attraverso un apporto molto diretto e ironicamente ambiguo dei personaggi con il pubblico. Gesti ed espressioni finiranno “al di fuori delle righe”. Ne saranno interpreti Solimano Pontarollo, Marina Furlani, Roberto Totola, Eugenio Chicano, Franca Zanetti, Isa Rossi, Giancarlo Bellesini, Stefano Cavarra, Claudio Casarini e gli allievi della scuola di teatro di Punto in Movimento/Shiftingpoint. Info e contatti: Punto in Movimento, Tel. 0039 045/591821 - cell. 0039 339 2698458 www.puntoinmovimento.it info@shiftingpoint.com
torna su




Festa d'Estate a Pessione - Torino
FESTA D’ESTATE A PESSIONE SABATO 17 LUGLIO 2010 POMERIGGIO E SERA • STREET SOCCER dalle 16 alle 24 Partite di calcio con 3 giocatori + 1 riserva. Categorie: junior eta’ da 14 a 17 anni, Senior eta’ da 18 a 99 anni – Ragazze eta’ da 14 a 99 anni - Iscrizioni telefonando a : Daniele Muraro 335 5791451 e Gianfranco Gola 338 1271512, Oppure scrivere oratorio.pessione@libero.it • FESTA DELLA BIRRA dalle ore 19,00 Si servono hot dogs, salsiccia, crauti, patatine e fiumi di birra • CONCERTI dalle ore 19,30 con i gruppi: 100% LIGA (Tributo a Ligabue) CRAZY FROG, GUIMA, KASANA, WAITING AREA ---- DOMENICA 18 LUGLIO 2010 POMERIGGIO E SERA • STREET SOCCER dalle 16,00 • BICICLETTATA Lungo i sentieri e le strade campestri. Pessionesi con tappa di ristoro presso le cascine di Fortemaggiore. Aperta a tutti Ritrovo ore 16,00 presso il piazzale della chiesa, Iscrizione euro 2,00 - Per informazioni telefonare a: Ermanno Basso 340 5250920 e Riccardo Gorgerino 333 2400539 • FESTA DELLA BIRRA dalle ore 19,00 Si servono hot dogs, salsiccia, crauti, patatine e fiumi di birra • CORRIDA DI PESSIONE alle ore 21,00 Dilettanti allo sbaraglio Iscrizioni entro 15 luglio 2010 telefonando a : Ezio 3408126426 Sabrina 347 3330532 - L’organizzazione declina ogni responsabilita’ per eventuali danni a persone e/o cose
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.