Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

I RACCONTI D'INVERNO A CASCINA MACONDO-stagione 2010-2011 - secondo appuntamento venerdì 31 dicembre 2010 - NOTTE DI CAPODANNO
dal 1993 A CASCINA MACOND... continua.

QUISQUIGLIE DI PÈRLA prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci
Q U I S Q U I G L I E D I ... continua.

MI SERVE L'INGLESE, questa volta un corso la faccio! - colgo l'opportunità al Centro Interculturale di Torino
CASCINA MACONDO AL CENTRO INT... continua.

Ceramica Raku e Libri Haiku - un regalo per Natale
E' possibile: potresti pensare... continua.

COPPA D'EUROPA POETRY SLAM - REIMS - FRANCIA - 15/16 dicembre 2010
PRIMA EDIZIONE COPPA D'EUROPA ... continua.

MACONDOSCUOLA - gite didattiche a Cascina Macondo
con l'inizio dell'anno scolast... continua.

Amici di Cascina Macondo
Ricordiamo a tutti gli amici i... continua.

FABRIZIO VIRGILI illustra la poesia HAIKU - Mostacciano EUR (Roma)
Domenica 19 Dicembre ore 10.... continua.

MANIPOLANDO A CASCINA MACONDO - insieme per una comunità attiva - domenica 19 dicembre 2010
MANIPOLANDO LABORATORIO D... continua.

Danzinfavola a Cascina Macondo - insieme per una comunità attiva - domenica 19 dicembre 2010
DOMENICHE IN CASCINA: DANZI... continua.

I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS DI CASCINA MACONDO - OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Casc... continua.

LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani'
La Foresteria 'Tiziano Terzani... continua.

Brani di autori vari con accentazione ortoèpica lineare a cura di Cascina Macondo Scuòla di dizione
sul sito di Cascina Macondo, n... continua.

L'UNIVERSITA' DI NAPOLI A CASCINA MACONDO
Marialaura di Nardo e Rosanna ... continua.

'Ortolìnea CM - Accentazione Ortoèpica Lineare' quindicinale a cura di Fiorènza Alineri: 'il bambino sottovuòto' di Christine Nöstlinger
Il bambino sottovuòto – 'La si... continua.

SGABELLARI - poesie di un edicolante
POESIE DI UN EDICOLANTE ---- ... continua.

'GOOD MORNING POESIA ORE 7.00' quindicinale a cura di Pietro Tartamella - 'BRINDISI' di Stéphane Mallarmé
BRINDISI --- 'Nulla, questa sp... continua.

"ERBA MANENT" quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "DUE LIBRI INTERESSANTI"
“IL LINGUAGGIO DEGLI ORGANI”... continua.

'DONNE: STORIA, SOCIETA', SALUTE - quindicinale a cura di Ivana Nannini - LE DONNE IN CINA
In un certo momento storico la... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.

Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconosce... continua.


Utenti Frécciolenews

“LE STELLE INQUIETE” - CONCORSO VIDEO E LETTERARIO PER GIOVANI TALENTI
Con “Le Stelle inquiete” la ... continua.

“GJOLEKA, DJALI I ABAZIT” – ALLA SCOPERTA DELLA CINEMATOGRAFIA ALBANESE – TORINO, 16 DICEMBRE 2010
L’Associazione Piemonte ... continua.

Psicologi e guaritori d'omosessuali
Psicologi e guaritori d'omoses... continua.

Appuntamenti al MAO Museo d’Arte Orientale - Torino
Giovedì 16 dicembre 2010 (aper... continua.

BAL FOLK con i NOUS MEMES - Moncalieri (TO)
Giovedì 16 Dicembre 2010 ore ... continua.

'Concerto Gospel' per Medici Senza Frontiere - Torino
Sabato 18/12/2010 alle ore 21... continua.

Concorso letterario: Sotto i cieli di Torino - 2° Edizione
In concomitanza con i festeggi... continua.

Gara di Poesia, Poetry Slam
Martedì 21 dicembre ore 21,oo... continua.

Gran Bal Folk di Capodanno con gli EDAQ - Bricherasio
Venerdì 31 dicembre 2010 dalle... continua.

IO GOLF, TU JANE – Torino
Mercoledì 15 dicembre 2010 all... continua.

L'impero romano quando non faceva la guerra - Alberto Angela - Torino
Il giorno 16/12/2010 dalle ore... continua.

LUCI E STELLE AL GRAND HOTEL FOLIES - 31 DICEMBRE 2010 - TORINO
Prendi un Comico brillan... continua.

VENTRILOQUO NON SI NASCE, SI DIVENTA – Castelverde di Lunghezza (Roma)
Giovedì 27 gennaio 2011, Pres... continua.

Con il test di italiano per i permessi CE rischio ritardi per le pratiche di regolarizzazione. La denuncia delle Acli.
Con il test di italiano per i ... continua.

Le voci di Petronilla - di Roberta Schira e Alessandra De Vizzi - Milano
Venerdì 17 dicembre ore 18,30 ... continua.

UOMINI & TOPI – Fossano (CN)
Mercoledì 15 dicembre 2010, al... continua.

Haiku, vivere la poesia - Roberto Malini - Audiolibro
Haiku, vivere la poesia di Rob... continua.

DER AUGENBLICK DORT – Collegno (TO)
Mercoledì 15 dicembre 2010, al... continua.

Laboratorio Danza e Voce di Oretta Bizzarri – Roma
Sabato 18 dicembre ore 10:00-1... continua.

Nuova raccolta di poesie e disegni
Vorrei invitare tutti a sfogli... continua.

presentazione del libro 'ArchiScritture' - di Aberto Mori - Sesto S. Giovanni
Mercoledì 15 Dicembre alle o... continua.


I RACCONTI D'INVERNO A CASCINA MACONDO-stagione 2010-2011 - secondo appuntamento venerdì 31 dicembre 2010 - NOTTE DI CAPODANNO
dal 1993 A CASCINA MACONDO 'I RACCONTI D'INVÈRNO' --- SERATE AD INVITO PERSONALE - PARTECIPAZIONE GRATÙITA - INGRESSO A LIBRELLULA --- I POSTI SONO LIMITATI È INDISPENSÀBILE LA PRENOTAZIONE CON UNA EMAIL --- TERZO APPUNTAMENTO SABATO 18 FEBBRAIO 2012 --- Letture, stòrie, racconti, mùsica, spezzoni di film. Intorno al fuòco vòglia di stare insième e fare l'alba. Paròle, melodìe, silènzi. Piètro Tartamèlla leggerà come sèmpre uno o dùe racconti. Bruno Burdizzo ci mostrerà le Comicòmiche. Pòi toccherà a te, se lo vorrài, regalarci una lettura, una mùsica, una canzone, un brève filmato che hai girato, una perfomance teatrale, una stòria coi burattini, una poesìa... Il cibo e il vino che porterài verranno condivisi. Saranno la nòstra pàusa, compagni dei nòstri suòni e delle nòstre paròle narrate. Tappeti e cuscini per abbandonarsi all'ascolto e stare bène. Incontrarsi e raccontarsi lasciando il tùo potere di àlbero, di voce, di tèrra, tra le mura di Cascina Macondo ---- per ogni altro dettaglio, le modalità di partecipazione, le altre date, come si arriva da noi... còpia e incòlla sul tùo browser il seguènte link: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1031:i-racconti-dinverno-20112012&catid=102:news&Itemid=90
torna su




QUISQUIGLIE DI PÈRLA prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci
Q U I S Q U I G L I E D I P È R L A - 136 Aforismi, Pensièri, Riflessigli, 17 Haikù e un Corbèllo, di Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci ---- - contenuto: 136 aforismi, pensièri, riflessigli, 17 haikù, 1 corbèllo - autore Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci - traduzione di Richard Metcalf e Ajdi Tartamèlla - accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla - edizioni 'Àngolo Manzoni' - collana Narrativa Cascina Macondo - pagg. 144 - formato cm 15 x 21 - copertina di Annamarìa Verrastro - Ceràmica Rakuhaikù - lingue: italiano-inglese - anno di edizione 2010 - Codice ISBN: 978-88-6204-093-8 - còsto: èuro 12.00 + spese di spedizione - ogni 10 còpie prenotate, una còpia in omaggio ---------------------------- DALLA PREFAZIONE DI NICO ORÈNGO E FABIA BINCI : < Il tìtolo rimanda sùbito alle quisquilie di Totò, alle sùe “pinzillàcchere e bazzècole”, insomma alle còse da nulla, che chiamate “quisquiglie”, con intenzionale sgrammaticatura, appàiono ancora più còse da nulla. Fuòri strada: qui si parla di realtà importanti, come la vita, che si tènta di méttere a nudo graffiàndone la cròsta e liberàndola da ogni nebbia. Anche Totò, in fondo, parlava di còse sèrie, stravolgèndo il sènso comune del linguaggio per farsi bèffe del potere e di tutti i suòi travestimenti. Nel libro di Piètro Tartamèlla le quisquiglie sono di pèrla, schegge preziose in cùi ogni paròla, pesata, lucidata e tagliata come un pìccolo diamante, viène incastonata in aforismi e pensièri, che disèrtano ogni fàcile convenzione sociale e stereòtipo, sprizzando barbagli di luce e sènso, riflessigli appunto. Gli aforismi, gènere letterario autònomo che risale ad Ippòcrate, sono per loro natura un perfètto meccanismo espressivo, in equilibrio tra eleganza e sostanza di pensièro, che mentre divèrte induce a riflèttere... > ------------ órdina: info@cascinamacondo.com ----------------------- per altre informazioni (prefazione complèta, alcuni aforismi...) còpia e incòlla il seguènte link sul tùo broser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=354:quisquiglie-di-perla-prefazione-di-nico-orengo-e-fabia-binci&catid=102:news&Itemid=90
torna su




MI SERVE L'INGLESE, questa volta un corso la faccio! - colgo l'opportunità al Centro Interculturale di Torino
CASCINA MACONDO AL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO (corso Taranto, 160)----- CORSO DI LINGUA INGLESE - Livello pre-intermedio, Periodo: OGNI LUNEDì - dal 9 gennaio 2012 al 28 maggio 2012 - 20 incontri dalle ore 17.20 alle ore 18.20 - conduce Ajdi Tartamella >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> LINGUA INGLESE Livello intermedio. Periodo: OGNI LUNEDì - dal 9 gennaio 2012 al 28 maggio 2012 - 20 incontri dalle ore 18.30 alle ore 20.00 - conduce Ajdi Tartamella >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> CORSO DI LINGUA TEDESCA - CONVERSAZIONE Periodo: OGNI LUNEDì - dal 9 gennaio 2012 al 28 maggio 2012 - 20 incontri dalle ore 17.20 alle ore 18.20 - conduce Josef Kiss >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> CORSO DI KEYMOVEMENT - MEDITAZIONE IN MOVIMENTO - Periodo: OGNI LUNEDì - dal 9 gennaio 2012 al 28 maggio 2012 - 20 incontri dalle ore 18.30 alle ore 20.00 -- conduce Josef Kiss <><><><> ISCRIZIONI ENTRO IL 30 DICEMBRE 2011 <><><><> PER INFORMAZIONI DETTAGLIATE COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER:http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1030:cascina-macondo-al-centro-interculturale-2012-inglese-tedesco-keymovement&catid=102:news&Itemid=90
torna su




Ceramica Raku e Libri Haiku - un regalo per Natale
E' possibile: potresti pensare di regalare a un amico o a un parente un manufatto Raku o un Libro di poesie Haiku, perché no?. Un regalo diverso! Prendendo addirittura, come si suol dire, tre piccioni con una fava: 1) fai un regalo diverso - 2) fai conoscere ai tuoi amici e alla cerchia delle tue persone la poesia haiku e la ceramica Raku - 3) hai dato in modo indiretto un sostegno a Cascina Macondo e ai suoi progetti ---- VIENI A TROVARCI - SCEGLI IL TUO REGALO ---- tel 011-9468397 - 328 42 62 517 - info@cascinamacondo.com --------------------------------------- copia e incolla sul tuo browser il seguente link per accedere all'elenco dei libri di Cascina Macondo: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




COPPA D'EUROPA POETRY SLAM - REIMS - FRANCIA - 15/16 dicembre 2010
PRIMA EDIZIONE COPPA D'EUROPA POETRY SLAM - REIMS - FRANCIA ---- Mercoledì 15 e giovedì 16 dicembre 2010 a Reims (Francia) si svolgerà la prima edizione della Coppa d'Europa Poetry Slam. Dodici poeti europei, preselezionati in gare nazionali nei rispettivi paesi, si sfideranno sul palco all'ultima poesia. La Coppa Europea di Poetry Slam è anche occasione d'incontro degli Slam europei organizzati per far conoscere il genere Poetry Slam e permettere a ciascuno di prendere la parola sulla palco per la prima volta. Durante i due giorni della rassegna sono previsti incontri dei poeti con gli studenti dei collegi e dei licei di Reims al fine di far loro conoscere lingue e culture diverse. Sono previsti anche Atelier tra i poeti europei e i poeti francesi organizzati dagli stessi partecipanti --------------------------- I POETI PARTECIPANTI ALLA COPPA D'EUROPA POETRY SLAM REIMS - FRANCIA - PRIMA EDIZIONE 15-16 DICEMBRE 2010: Aldozo Krisztian (Ungheria),Harry Baker (Inghilterra), Lara Stoll (Svizzera), Leandro Morgado (Portogallo), Maras (Francia), Markus Kozuh (Austria), Mart Roosaar (Estonia), Mensijus Kudirka (Lituania), Oskar Hanska (Svezia), Patrick Salmen (Germania), Pietro Tartamella (Italia)------ Reims slam d'Europe: http://www.facebook.com/profile.php?id=1360707586#!/home.php?sk=group_166831826677860 ------- Selecta Seb Slam Tribu http://www.facebook.com/home.php?sk=group_166831826677860#!/profile.php?id=100000770501393 ------ Selezione italiana al Teatro Garibaldi di Settimo Torinese http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=346:poetry-slam-che-passione-vincitori-al-teatro-garybaldi-di-settimo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




MACONDOSCUOLA - gite didattiche a Cascina Macondo
con l'inizio dell'anno scolastico le insegnanti programmano le uscite didattiche. Destinazione per l'anno 2019? Cascina Macondo! ------------ GITE DIDATTICHE A CASCINA MACONDO ANNO 2019 da marzo a fine maggio: percorso di SCRITTURA CREATIVA e percorso di POETICA HAIKU per Scuole Elementari (classi 3° - 4° - 5°), Scuole Medie, Medie Superiori, Licei ------------ LETTURA CREATIVA AD ALTA VOCE per Scuole Elementari (classi 3° - 4° - 5°), Scuole Medie, Medie Superiori, Licei -------------- UN VIAGGIO TRA STORIE E ARGILLA per Scuole Elementari e Scuole Materne ------------------- WAKAN TANKA INDIANI DELLE PIANURE per Scuole Elementari e Scuole Materne --------------- PERCORSO DI TEATRO per classi terze, quarte,quinte della Scuola Primaria --------------- TUTTI I PERCORSI DIDATTICI SI SVOLGONO dalle ore 9.30 alle 15.30 ------- Costo invariato da quindici anni -------- gli stessi percorsi possono svolgersi, con opportune modifiche, anche presso la scuola -------------- SI CONSIGLIA DI PRENOTARE CON MESI DI ANTICIPO (settembre-ottobre)- Cascina Macondo sorge tra campi di grano e mais lungo la strada vecchia che da Riva porta a Poirino. D'inverno ancora vi si raccontano storie intorno al fuoco ------------- per informazioni dettagliate copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=56&Itemid=60
torna su




Amici di Cascina Macondo
Ricordiamo a tutti gli amici intimi e lontani e a tutti i simpatizzanti che un sostegno economico a Cascina Macondo è concreta partecipazione e inequivocabile gesto di stima. Un versamento di euro 50 (valido un anno solare) aiuterà a sostenere le iniziative e i rilevanti costi di gestione dell'associazione. Possiamo assicurarti che il tuo sostegno non ci offenderà, anzi, sarà assolutamente gradito. In quarant’anni di impegno culturale siamo stati precursori della Lettura ad Alta Voce, di Scritturalia, dei Racconti d'Inverno, della Poetica Haiku, della Didattica Tassellare, della Recublenza, della Poesia Gestazionale, della Filosofia Interstiziale, delle Edizioni Ortoèpiche, del Rakuhaiku... Sostienici. Prendi nota dei dati per il tuo bonifico bancario: conto corrente N° 1000 / 13268 Istiuto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi codice postale 20121 -- IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 per versamenti italiani -- BIC BCITITMX (codice per versamenti internazionali)- intestazione del bonifico: Cascina Macondo Borgata Madonna della Rovere, 4 10020 Riva Presso Chieri - Torino - Italy - Indicare la causale del versamento: Sostegno a Cascina Macondo anno..... -- un grazie e un saluto, Staff Cascina Macondo ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- CASCINA MACONDO'S FRIENDS - We remind to all close fiends and to those who are far apart, and to all sympathizers, that an economic support to Cascina Macondo is a concrete participation and a clear sign of estimation. A 50 euro deposit (valid for a solar year) will help to support the initiatives and the considerable operating expenses of the association. We can assure you that your support will not offend us, on the contrary, it will be absolutely appreciated. In forty years of cultural commitment, we have been the precursors of Reading Aloud, of Scritturalia, of Winter Tales, of Haiku Poetics, of Dowelled Didactics, of Recublenza (art of recovery), of Gestational Poetry, of Interstitial Philosophy, of Orthoepic Editions, of Rakuhaiku, etc. Support us. Take note of our data for your bank transfer: current account no. 1000 / 13268 Istituto Bancario 'BANCA PROSSIMA' filiale 05000 di Milano, Via Manzoni ang. Via Verdi, postcode 20121 - IBAN IT13 C033 5901 6001 0000 0013 268 for Italian deposits -- BIC BCITITMX (code for international deposits). Bank transfer to: Cascina Macondo, Borgata Madonna della Rovere 4, 10020 Riva Presso Chieri - Torino – Italy. Please indicate the reason of the deposit: Support to Cascina Macondo, year..... – thank you and hallo from Cascina Macondo’s staff.
torna su




FABRIZIO VIRGILI illustra la poesia HAIKU - Mostacciano EUR (Roma)
Domenica 19 Dicembre ore 10.30 (puntuali) presso il Centro Sportivo ALL ROUND - via Don Pasquino Borghi 96, Mostacciano EUR - FABRIZIO VIRGILI illustretà la poesia HAIKU - Poesia Tradizionale Giapponese che si avvale di tre soli versi di 5 – 7 – 5 sillabe, in cui è obbligatorio parlare della NATURA e, almeno con una parola, evocare una STAGIONE. ------ Pigra calura / dal cavo delle mani / bevo la luna --------- Il sole ride / coi cento denti d’oro / d’una pannocchia ----------- Durata prevista: un’ora -- TEL. 06.52272306
torna su




MANIPOLANDO A CASCINA MACONDO - insieme per una comunità attiva - domenica 19 dicembre 2010
MANIPOLANDO LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA percorso di integrazione normalità-handicap - DOMENICA 10 MARZO 2013 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 conducono Annamaria Verrastro e Clelia Vaudano ----- Costruire vasi, dongu, pannelli, manufatti e piccola bigiotteria. Sperimentare decorazioni e cotture. Partecipare a mostre e installazioni. Lavori di gruppo e lavori individuali - PARTECIPAZIONE GRATUITA - i manufatti collettivi restano a Cascina Macondo in quanto coreografia degli spettacoli preparati dal gruppo integrato VIAGGI FUORI DAI PARAGGI; i manufatti partecipano ad esposizioni e mostre ----- I MANUFATTI INDIVIDUALI possono essere portati a casa dietro rimborso dei materiali e delle cotture da pagarsi in anticipo ---- Ogni partecipante porta sempre cibo e bevande da condividere nell'ora del pranzo. Oltre al cibo e alle bevande porta anche un contributo di piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione, nella misura che si ritiene opportuna -- INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE --------- L'iniziativa fa parte del progetto MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO. Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività di volta in volta proposte - Le domeniche in Cascina sono sostenute dalla Fondazione CRT e hanno il patrocinio della Provincia di Torino --- info@cascinamacondo.com
torna su




Danzinfavola a Cascina Macondo - insieme per una comunità attiva - domenica 19 dicembre 2010
DOMENICHE IN CASCINA: DANZINFAVOLA CON RACCONTI NEL TEPEE INDIANO. DANZE POPOLARI E STORIE CON I NARRATORI DI MACONDO - integrazione normalità-handicap --- musica, balli, racconti, diversità, festa, simpatia, DOMENICA 7 MAGGIO 2017 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 conducono Maria Baffert, Pietro Tartamella, Anna Maria Verrastro, Clelia Vaudano. -------------------------- ------ PARTECIPAZIONE GRATUITA MA: Ogni partecipante porta cibo e vino da condividere nell'ora del pranzo e un contributo di piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione, nella misura che si ritiene opportuna --- INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE ----- L'iniziativa fa parte del progetto MOTORE DI RICERCA, COMUNITÀ ATTIVA - CITTÀ DI TORINO. Progetto del Comune di Torino - Assessorato alla Famiglia e ai Servizi Sociali - in collaborazione con vari enti, associazioni, cooperative presenti sul territorio. Mira a creare opportunità di incontro, socializzazione, integrazione rivolte alle persone con disabilità, al fine di raggiungere una spontanea e disinvolta partecipazione attiva alle diverse attività di volta in volta proposte - Le domeniche in Cascina sono sostenute dal Motore di Ricerca, dalla Fondazione CRT, dalla VI Circoscrizione Torino --- info@cascinamacondo.com
torna su




I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS DI CASCINA MACONDO - OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




I TUOI HAIKU NELLA HOME PAGE DEL SITO CASCINA MACONDO
Nella Home page del sito Cascina Macondo, sotto la tazzina del caffè fumante, è attiva la rubrica HAIKU DEL GIORNO. Gli Utenti FREE possono prenotare una data, inserire un proprio haiku e, volendo, dedicarlo a qualcuno. E' prevista infatti anche la possibilità di inserire nel form l'indirizzo di posta elettronica di un amico a cui volete dedicare l'haiku. L'amico riceverà automaticamente l'avviso 'c'è un haiku dedicato a te'. Leggeremo un nuovo haiku ogni giorno. E anche se non è vero che un haiku al giorno toglie il medico di torno, la cosa ci sembra carinissima - Staff Macondo
torna su




LA FORESTERIA DI CASCINA MACONDO 'Tiziano Terzani'
La Foresteria 'Tiziano Terzani' di Cascina Macondo è un appartamento ricevuto in comodato composto di una cucina, tre camere, un bagno. Possono pernottarvi, o soggiornarvi, a costi di Bed and Breakfast, i Soci dell’Associazione e coloro che (FAMIGLIE,SINGOLI O PRIVATI) intendono diventarlo, i Soci di Associazioni con finalità affini a quelle di Cascina Macondo, i Soci di Associazioni di promozione sociale e artistiche, coloro che aderiscono ad iniziative e attività promosse da Enti Pubblici e Privati. Il ricavato è a sostegno delle attività istituzionali di Cascina Macondo. Copia e incolla il seguente link sul tuo browser per vederne le immagini: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=331:la-foresteria-di-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




Brani di autori vari con accentazione ortoèpica lineare a cura di Cascina Macondo Scuòla di dizione
sul sito di Cascina Macondo, nella sezione 'News ed evènti' una sèrie di brani di divèrsi autori scritti con accentazione ortoèpica lineare. Vai su questo link: http://www.cascinamacondo.net/index.php?option=com_content&view=article&id=291%3Abrani-con-accentazione-ortoepica-lineare&catid=58%3Alettura-ad-alta-voce&Itemid=66 ---- buòna lettura, Staff Macondo
torna su




L'UNIVERSITA' DI NAPOLI A CASCINA MACONDO
Marialaura di Nardo e Rosanna Scialdone studentesse della Seconda Università di Napoli (sede di Caserta) rispettivamente al terzo anno del corso di laurea in Lettere e al primo anno di Laurea Magistrale in Filologia Moderna, della Facoltà di Lettere e Filosofia della S.U.N., hanno vinto una borsa di studio che ha loro permesso di soggiornare una settimana a Cascina Macondo e di seguire tutte le attività didattiche dell'Associazione al fine di esplorare la 'didattica tassellare' utilizzata nell'insegnamento dai docenti di Cascina Macondo. Per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=355:luniversita-di-napoli-a-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




'Ortolìnea CM - Accentazione Ortoèpica Lineare' quindicinale a cura di Fiorènza Alineri: 'il bambino sottovuòto' di Christine Nöstlinger
Il bambino sottovuòto – 'La signora Bèrta Bartolòtti stava facèndo colazione seduta nella sùa poltrona a dóndolo. Bevve quattro tazze di caffè e mangiò tre panini con burro e mièle, dùe uòva bollite, una fetta di pane nero con prosciutto e formaggio e una fetta di pane bianco con paté di fégato. Siccome mangiava e beveva dondolàndosi – d’altra parte le poltrone a dóndolo son fatte per questo – la vestaglia celèste le si schizzò di marrone (caffè), di giallo (uòvo), e la scollatura le si riempì di brìciole di pane. La signora Bartolòtti si alzò e saltellò su un piède per il soggiorno, finché tutte le brìciole càddero dalla vestaglia. Pòi si leccò le dita impiastricciate di mièle e si disse: “Ora, còcca mìa, ti lavi, da brava, ti vèsti e te ne vai a lavorare, ma di corsa!”. Rivolgèndosi a sé stessa, la signora Bartolòtti diceva sèmpre “còcca mìa”. Quando la signora Bartolòtti èra pìccola, la mamma le diceva: “Fai i cómpiti, còcca mìa; asciuga i piatti, còcca mìa, sta’ un pò’ zitta còcca mia!”. Quando pòi la signora Bartolòtti non èra più una bambina, sùo marito, il signór Bartolòtti, continuava a dirle: “Prepara il pranzo, còcca mìa, cùcimi un bottone ai pantaloni, còcca mìa; còcca mìa, lava un pò’ per tèrra!”. Così la signora Bartolòtti prese l’abitùdine di eseguire órdini e incombènze solo se qualcuno la chiamava “còcca mìa”. La sùa mamma però èra mòrta da parecchio tèmpo, e anche il signór Bartolòtti èra scomparso – non chiedete il perché: è una faccènda privata – perciò la signora Bartolòtti non aveva quasi più nessuno, oltre a sé stessa, che la chiamasse “còcca mìa”. (Christine Nöstlinger) -- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




SGABELLARI - poesie di un edicolante
POESIE DI UN EDICOLANTE ---- autore Pietro Tartamella - editore CASCINA MACONDO - prefazione Pietro Tartamella - lingua italiano - copertina in carta di elefante a cura dell'autore - anno di edizione 1998 - pagg 64 - formato cm 10 x 14 - segni particolari: confezionato a mano artigianalmente - costo euro 4,00 + spese spedizione ---- descrizione: 'Poesie a testimonianza della vita di un edicolante trascorsa in mezzo alle carte stampate, alle mattine nebbiose, alle albe fresche con levatacce prima del gallo e del suo canto, in mezzo ad una umanità di mille forme e colori. Un punto di vista davvero interessante che mostra la difficile comprensione dello strano abbinamento e binomio: intellettuale-edicolante...' <><><><> LA-COLLANA-GLI-SGABELLARI: Gli Sgabellari sono racconti, riflessioni, articoli, interventi, considerazioni, poesie e altro, che Pietro Tartamella ha diffuso negli anni ’80 esponendoli sul marciapiede, all’ingresso della sua edicola di Via Vanchiglia n° 25, con alte pile di fogli posate su uno sgabello di legno. I suoi scritti in fotocopia. La gente del quartiere, che era l'interlocutore specifico a cui si rivolgeva, passando prendeva quei fogli, li leggeva, li passava agli amici, ne faceva altre fotocopie, li divulgava, li spediva a conoscenti e amici in altre città, perfino all’estero, li conservava, li collezionava. Una grande soddisfazione vedere centinaia di persone: studenti, operai, massaie, padri di famiglia, donne, vecchi, commercianti, professori, cattolici, atei, delinquenti, omosessuali, e persino analfabeti, prendere i suoi sgabellari passando, e leggerli. Di tanto in tanto Tartamella ha notizia di qualcuno che in Liguria, Toscana, Roma, Francia, Germania, ha letto un suo scritto avuto da un amico, che a sua volta lo ha avuto dall'amico di un amico, che a sua volta lo ha preso da quello sgabello di legno in Via Vanchiglia a Torino dinanzi a una edicola. Nel 1998 Tartamella ha raccolto gli scritti di quell'epoca in piccoli libretti prodotti artigianalmente, con tirature limitatissime. I libretti della collana GLI SGABELLARI hanno la caratteristica di essere prodotti in modo artigianale, a mano, personalmente, più per appassionati cultori e collezionisti, che per consumatori generici ---- per visualizzare gli altri Sgabellari: http://www.cascinamacondo.net/index.php?option=com_content&view=article&id=252:caratteri-e-inchiostri&catid=102:news&Itemid=90
torna su




'GOOD MORNING POESIA ORE 7.00' quindicinale a cura di Pietro Tartamella - 'BRINDISI' di Stéphane Mallarmé
BRINDISI --- 'Nulla, questa spuma, vergine, verso / a indicare solo la coppa; / così lontana si immerge una frotta / di sirene, qualcuna riversa. // Noi navighiamo, o miei diversi / amici, io già sulla poppa / voi sulla prua fastosa che fende / il flutto di folgori e di inverni, // una ebbrezza bella mi impegna, / senza temere affatto il beccheggio, / a portare in piedi questo brindisi // solitudine, frangente, stella / a qualunque cosa che valse / il bianco affanno della nostra vela" --- (Stéphane Mallarmé)-- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




"ERBA MANENT" quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "DUE LIBRI INTERESSANTI"
“IL LINGUAGGIO DEGLI ORGANI” di Anna Zanardi - Ed. Tecniche Nuove, 2001, 161 pagine. L’autrice, psicologa e giornalista, analizza il significato psicosomatico degli squilibri e delle affezioni dei diversi sistemi organici. La nostra società non valuta la malattia come strumento di crescita, ma solo come fastidio, interruzione della programmazione quotidiana, intrusione “casuale” nella nostra vita ben ordinata: al contrario, la malattia è una manifestazione di uno squilibrio, di un disagio, della necessità di modificare alcune condizioni esistenziali se si vuole tornare alla salute. Non si tratta di migliorare i rimedi, ma di capire le radici del malessere e cioè il “linguaggio” con cui il nostro corpo ci parla: ogni parte di noi ha una funzione specifica, integrata nel nostro sistema corpo-mente. La nuova scuola di psicosomatica parte dal presupposto che tutte le manifestazioni fisiche rappresentano un contenuto inconscio, espresso dagli organi implicati nella patologia, e che reprimendo i sintomi fisici si amplia la problematica inconscia. Come scrive l’autrice, se nella nostra auto si accende la spia dell'’olio non svitiamo la lampadina, ma andiamo a verificare la causa e poi vi poniamo rimedio: al contrario, se abbiamo mal di testa, perché estinguiamo il segnale, assumendo un antidolorifico? Vale la pena di fare uno sforzo e comprendere la causa profonda del nostro malessere, dato che questa presa di coscienza potrebbe letteralmente salvarci la vita. La prima parte del libro illustra i nuovi paradigmi della medicina psicosomatica, la psiconeuroimmunologia, la “teoria ologrammica” (un nuovo modello del funzionamento cerebrale), il concetto culturale di salute e il linguaggio dell’inconscio, ritenuto il linguaggio della guarigione. La seconda parte riporta cenni anatomo-fisiologici per ognuno degli apparati, seguiti dall’analisi del significato psicosomatico delle malattie che li colpiscono. Un glossario finale illustra il significato psicosomatico di alcune patologie, dai dolori adominali alla bronchite, dall’emicrania all’impotenza, dalla raucedine all’infiammazione della vescica --------- “MEDICINA QUANTISTICA” di Piergiorgio Spaggiari e Caterina Tribbia – Ed. Tecniche Nuove, 2002, 154 pagine. I due autori, laureati in Fisica e in Medicina e Chirurgia, affrontano un argomento particolare: le basi scientifiche delle medicine “complementari”. Per comprendere la biologia umana a fondo, oggi la biochimica non è più sufficiente: le medicine complementari concepiscono l’uomo come un insieme di fenomeni non solo biochimici, ma anche fisici, nei quali entrano i concetti di risonanza, frequenza, elettromagnetismo e via dicendo. Anche la medicina classica usa già la fisica, basti pensare alla risonanza magnetica nucleare, che funziona proprio in base al principio di risonanza. La biologia è un campo che non ha solo un aspetto chimico (ben studiato, dal XVIII secolo in avanti), ma ne possiede anche uno fisico, molto meno indagato. E’ anche per questo motivo che oggi consideriamo il corpo umano solo come un insieme di reazioni chimiche e che, per curarci, usiamo molecole che interferiscono con queste reazioni. Finora non sono state svolte molte indagini per capire che cosa siano, dal punto di vista fisico, le migliaia di fenomeni fisiologici e patologici interpretati solo dal punto di vista chimico. Questa visione nuova della medicina e della biologia sta interessando da anni molti ricercatori in tutto il mondo, tra i quali si è diffusa l’idea che discipline mediche complementari come omeopatia e medicina cinese siano intuizioni di una realtà fisica della biologia ancora da scoprire ed esplorare. Questo libro è uno strumento basilare per i medici e per tutte le persone “di buona cultura e adeguata curiosità” che vogliono comprendere la scienza che studia i fenomeni dell’infinitamente piccolo applicati alla biologia umana: la medicina vista sotto l’ottica della fisica quantistica --- antonella.filippi@cascinamaco
torna su




'DONNE: STORIA, SOCIETA', SALUTE - quindicinale a cura di Ivana Nannini - LE DONNE IN CINA
In un certo momento storico la Cina decise la sua politica demografica. Mettere al mondo una femmina era una disgrazia e la cosa poteva essere evitata tramite un selettivo controllo delle nascite e del sesso dei nascituri/e. Se si trattava di femmine, meglio pensare ad un aborto selettivo. Quanto al numero dei figli, a causa dell’incremento demografico massivo, meglio limitare le nascite ai maschi, anzi, ad uno solo, e comunque a un solo figlio. Anche in Italia abbiamo avuto un controllo demografico nel ventennio fascista, in cui venivano rilasciati anche certificati d’idoneità al matrimonio e si cercava di far nascere solo “ persone giuste “, cioè non affette da tare. Tuttavia la dimensione del problema solo in parte è paragonabile a quella della Cina attuale, ma esiste un nesso quanto alla centralità della donna, intesa come femmina e , ancor meglio, come corpo riproduttivo. Dunque si tratta della riduzione della donna a corpo riproduttivo, negandone la soggettività e l’autodeterminazione. In Cina cosa accade dunque ? Mancano i corpi femminili della riproduzione, che prima li ha soppressi, e dunque bisogna trovare un modo per recuperare femmine, progettare matrimoni e far nascere altre femmine magari, se no si finisce in un mondo maschile.. Poiché il ratto delle sabine o delle “ altre donne “ non sarebbe una bella cosa, han pensato di organizzare gite, viaggi, pulman dell’amore.. Lo chiamano pulman dell’amore eterno, davvero… un pochetto esagerati.. Questo autobus d’amore, pieno di maschi ardenti, sussulta fino ad arrivare al centro di una certa cittadina, ove si ferma, si colloca e si piazza, con tanto di giradischi. I fanciulloni da matrimonio aspettano e dopo un poco ecco comparire le femmine, attratte anche dalla musica. Così ballando nella piazza, si conoscono e magari poi qualcuno si sposa…si’, si sposa, anche perché il governo gli dà dei quattrini, circa 300 euro a matrimonio per scapolo che va in sposo, sta a dire oltre un anno di reddito della zona. Tuttavia, anche se la cosa ha trovato un suo successo, il numero delle femmine-corpo da sposare per 3000 yuan, scarseggia e molti restano scapoli…e zitelle… Peraltro esiste tutto un movimento dai paesi vicini che trasporta femmine via area, scopo matrimonio, e non sempre il movimento è regolare. Corpi dunque, da riproduzione, con totale negazione della soggettività, della storia.. Mi sono domandata quanto possa incidere nella storia di una donna e di una famiglia e dei suoi figli, cioè nel romanzo famigliare, un percorso di genere di questo tipo, in cui si è considerate specialmente corpo e in cui mettere su famiglia sembra sarebbe possibile con un X qualcuno , magari sconosciuto e trovato in piazza una certa domenica al suono dello stereo gracidante. Vista così, la questione famigliare è ridotta a una questione produttiva, di altri produttori futuri, e riproduttiva, di corpi-lavoro, per cui si rende indispensabile che la donna metta a disposizione non tanto la sua identità, né la sua storia, né la sua intelligenza, ma la sua carne-corpo-contenitore. La questione interessante sarebbe anche quella di conoscere quante donne siano senza marito , nella Cina attuale, e come se la passino..E cosa ne sia dei nati” difettosi “ e “ difettose”.. Infine, se è vero che la questione femminile è veramente il cuore della questione sociale, sono immensi gli sforzi che le donne devono compiere per affermare la propria soggettività. E dunque solamente una dimensione collettiva con connotazione di movimento potrà, non lasciato cadere il problema, rappresentare un valido sostegno al continuo processo di ristoricizzazione identitaria delle donne. La riduzione a corpo riproduttivo, è qualcosa che non cessa di essere sconvolgente. Ahimè aver dati aggiornati sulla salute e salute mentale in Cina e/o sulla salute delle donne o dei celibi, o degli handicappati, non è semplice, ma prima o poi ce la faremo - ivana.nannini@cascinamacondo.com
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




Sponsor e sostegni
esprimiamo la nostra riconoscenza agli Enti, Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, Ditte, Privati, che con il loro variegato sostegno consentono a Cascina Macondo di crescere, realizzare progetti, fare cultura esprimendo la propria vocazione di Promozione Sociale. Grazie. <><><><> Regione Piemonte - www.regione.piemonte.it <><><><> Motore di Ricerca Comune di Torino - www.comune.torino.it <><><><> Comune di Riva Presso Chieri - www.comune.rivapressochieri.to.it <><><><> Fondazione CRT - www.fondazionecrt.it <><><><> Fondazione Social - www.fondazionesocial.it <><><><> Fondazione Italia/Giappone - www.italiagiappone.it <><><><> Fondazione Paideia - www.fondazionepaideia.it <><><><> Villaggio La Francesca - www.villaggilafrancesca.it <><><><> Gruppo Haijin di Arenzano <><><><> Edizioni Angolo Manzoni - www.angolo-manzoni.it <><><><> Circolo dei Lettori - www.circololettori.it <><><><> Fanvision Produzioni Cinematografiche - www.fanvision.webs.com <><><><> Artigrafiche M.A.R. - www.artigrafichemar.it <><><><>
torna su




“LE STELLE INQUIETE” - CONCORSO VIDEO E LETTERARIO PER GIOVANI TALENTI
Con “Le Stelle inquiete” la Kitchen Film, casa di produzione e distribuzione cinematografica, intende promuovere la scoperta di nuovi autori, registi e scrittori. L’iniziativa, patrocinata dal Ministero per i beni e le attività culturali e da Agis Scuola, ha l'obiettivo di stimolare la creatività - nell’ambito delle arti letterarie e visive - di scrittori e video maker giovani e non ancora conosciuti, offrendo loro la possibilità di far conoscere la propria visione del mondo. A scelta, ci si potrà cimentare con uno dei quattro temi proposti: Amore, Dio, Libertà, e Politica. In palio svariati premi e la concreta opportunità di vedere la propria opera divulgata con i mezzi più idonei. Il regolamento completo è consultabile sul sito: www.kitchenfilm.com/concorso. Il concorso (scadenza 31 gennaio 2011) è organizzato in occasione dell'uscita nelle sale del film omonimo ”Le stelle inquiete” di Emanuela Piovano, storia ispirata a un episodio della vita della filosofa francese Simone Weil, in programmazione da marzo 2011.
torna su




“GJOLEKA, DJALI I ABAZIT” – ALLA SCOPERTA DELLA CINEMATOGRAFIA ALBANESE – TORINO, 16 DICEMBRE 2010
L’Associazione Piemonte Movie e l’Associazione Culturale Italo-Albanese Vatra presentano al pubblico italiano “Gjoleka, djali i Abazit” (“Padre e Padrino” - 2005), capolavoro della cinematografia albanese firmato dal pluripremiato regista Dhimiter Anagnosti. Gjoleka, protagonista del film, è il simbolo di una nuova generazione alle prese con le difficoltà dei paesi in via di sviluppo, in cui il mondo esterno costituisce un’attrazione tanto forte quanto pericolosa per i suoi riflessi sulle passioni e sui sentimenti delle persone. L’appuntamento è per le ore 21.00 del prossimo 16 dicembre, presso la Sala 1 del Cinema Romano a Torino (Galleria Subalpina - p.za Castello). Ingresso gratuito sino a esaurimento posti. L’opera sarà proiettata in lingua originale con sottotitoli in italiano. Parteciperanno l’autore e l’attrice Roza Anagnosti. L’evento, che sarà introdotto dal regista Erion Kadilli insieme a Benko Gjata, giornalista, si colloca all’interno della “IV Sagra del Cine”, a cura dell'Associazione Museo Nazionale del Cinema. Allo stesso tempo, il film costituisce anche l’anteprima del “Focus Albania”, organizzato nell’ambito della XI edizione del Piemonte Movie gLocal Film Festival, in programmazione a Torino dal 3 al 10 marzo 2011. Per informazioni: Benko Gjata - cell. 339 3376951 - fax 011 6060412 - benkogjata@gmail.com
torna su




Psicologi e guaritori d'omosessuali
Psicologi e guaritori d'omosessuali - di SAVERIO TOMMASI ---- Saverio Tommasi, scrittore, attore e regista di teatro, ma anche attento “esploratore” delle zone d’ombra della società civile, ha da poco condotto una video-inchiesta fra cento psicologi italiani per verificare se davvero vengano seguite le indicazioni del loro Ordine Nazionale in merito al divieto di utilizzo di qualsiasi terapia volta a “guarire l'omosessualità, ristabilendo così l'orientamento eterosessuale naturale”, terapie che l'Ordine stesso ha più volte definito "prive di qualsiasi validità scientifica". Dall’inchiesta è per contro emerso che ancor oggi un'altissima percentuale di psicologi continua a fare uso di queste terapie, mischiando purtroppo ignoranza a patologie. Fermamente convinto che l’informazione libera si costruisca, prima di tutto, dal basso, Tommasi invita a prendere visione del video (http://www.youtube.com/watch?v=syyhSG1Wqwo) e poi a condividerlo inoltrandolo agli amici. Approfondimenti all’inchiesta sono inoltre forniti da due interviste dell’autore agli avvocati Ricci e Rotelli, da anni impegnati contro le discriminazioni nei riguardi dell’orientamento sessuale: http://www.youtube.com/watch?v=Y6z4h12mGww - http://www.youtube.com/watch?v=tyuoXUTbJBY - Molti altri video di Tommasi sono reperibili sul web (http://www.saveriotommasi.it/video/). Per eventuali contributi economici a sostegno della sua attività: http://www.saveriotommasi.it/donazioni/
torna su




Appuntamenti al MAO Museo d’Arte Orientale - Torino
Giovedì 16 dicembre 2010 (aperto fino alle ore 23.00) alle ore 18.00: percorso tematico “Dai luoghi di culto agli oggetti sacri: India e Paesi Islamici”. La visita è incentrata su aspetti culturali e cultuali delle religioni meglio rappresentate dalle collezioni d’arte del Museo. Il percorso nelle sale espositive è introdotto da una proiezione di immagini di edifici e di luoghi dedicati al culto. --- Alle ore 21.00: incontro musicale con Tenit Sufi. In collaborazione con l'Associazione ASIAE, il MAO ospiterà per il festival We Art Music l'incontro con l'ensemble del musicista tunisino Marzouk Mejri, il quale presenterà gli strumenti tradizionali e le differenze tra i sistemi musicali dando saggi di ascolto. - info e prenotazioni 0114436927 --- Raffaella Bassi, MAO Museo d'Arte Orientale - Fondazione Torino Musei - Via San Domenico 9 10122 Torino - Tel. 0114436919 - Fax 0114436918 - e-mail: raffaella.bassi@fondazionetorinomusei.it
torna su




BAL FOLK con i NOUS MEMES - Moncalieri (TO)
Giovedì 16 Dicembre 2010 ore 21-24 grande festa di fine anno con musica dal vivo aperta a tutti. Suoneranno per noi i NOUS MEMES. La festa si terrà nella salone del Centro Polivalente Borgata SANTA MARIA, via S.Maria 27bis, a Moncalieri. Si può arrivare da Strada Carignano, si svolta per via Juglaris e alla seconda rotonda si svolta a destra. Ingresso libero ad offerta. Sono necessarie scarpe di ricambio. sites.google.com/site/treedanza/
torna su




'Concerto Gospel' per Medici Senza Frontiere - Torino
Sabato 18/12/2010 alle ore 21:00 Torino - Chiesa di Santa Pelagia Via San Massimo, 17/19 - 'Concerto Gospel' per Medici Senza Frontiere con il coro SINGTONIA. Prima del concerto ci sarà una testimonianza di un operatore umanitario di Medici Senza Frontiere. Sara’ allestito uno stand con materiale informativo e merchandising solidale natalizio a cura del gruppo di Medici Senza Frontiere di Torino. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per informazioni: info.torino@rome.msf.org - cell. 345.4638183 www.singtonia.org
torna su




Concorso letterario: Sotto i cieli di Torino - 2° Edizione
In concomitanza con i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, le Associazioni, Circolo Legambiente L’Aquilone e l’Associazione Culturale e Sportiva Campus di Torino, propongono la Seconda edizione del Concorso Letterario Sotto i Cieli di Torino, il cui tema è: Il CONFINE: una linea attraversata dalle Storia e dalle storie.. Partendo dalle linee colorate delle carte geografiche che mutano e si consolidano con le guerre e i trattati della grande Storia, il confine in realtà sembra creato proprio per essere violato. Sovente infatti esso è tracciato a tavolino, secondo logiche incomprensibili per chi si vede la propria terra e la propria casa violate da un cheek point, da un muro o da fili spinati. Ci sono poi confini impercettibili, all’interno di uno stesso quartiere, là dove meno te lo aspetti, in una città mutilata da un terremoto, dentro di noi, tra sessualità incerte, attraversati da barconi stracolmi di disperati. In questa seconda edizione, oltre alla città di Torino, altri Comuni hanno accettato di patrocinare l’iniziativa, piccole realtà di “confine” e non solo in senso geografico , Comunità i cui Sindaci hanno intrapreso scelte amministrative in controtendenza, con politiche territoriali volte al minor consumo del suolo, al rispetto dell’ambiente, alla trasparenza amministrativa, alla pratica dell’accoglienza. E così un quartiere di Torino, Borgata Frassati, si unisce idealmente, attraverso un Concorso letterario, a luoghi lontani, da Sauris a Caulonia, da Torre Pellice a Teano, ed ancora Celle di Macra , Cassinetta di Lugagnano, Cantalupa..…..nell’intento di creare Reti di fratellanza e di abbattere le barriere create per escludere. Il Concorso non ha limiti di territorio, tutti i cittadini purché maggiorenni, possono inviare le loro opere entro il 31 maggio 2011. Sono previste tre sezioni, il Racconto, la Poesia, il Radiodramma e tre primi premi di 1000 euro ciascuno. Il bando sui siti www.polisportivacampus.it, e su www.circololaquilone.org oppure al 333/7579017
torna su




Gara di Poesia, Poetry Slam
Martedì 21 dicembre ore 21,oo presso il Circolo LA PARESSE - via Avesella 5 a, Bologna - per 'ASSAGGI di SCRITTURA 5' Gara di Poesia, Poetry Slam 'LA FAME dei POETI'. Tutti gli autori interessati possono partecipare con 3 testi recitati della lunghezza massima ognuno di 3 minuti. Tutto il Pubblico presente voterà per alzata di mano ed una Giuria tecnica concorrerà a formare la graduatoria finale. Primo Classificato: Un Prosciutto Secondo Classificato: 4 bottiglie di Rosso dell'Umbria Terre del Carpine e formaggio pecorino Terzo Classificato: 2 bottiglie di Rosso dell'Umbria Terre del Carpine e formaggio pecorino Quarto classificato: formaggio pecorino e pasta grano duro Quinto classificato: 1 bottiglia di Rosso dell'Umbria Terre del Carpine Dal Sesto classificato in poi, per tutti i concorrenti presenti: pasta grano duro In mancanza d'altro, almeno per una volta.. si mangia! E ci faremo gli auguri per le feste. Evento curata dall'Associazione cult. VIA DE'POETI. Iscrizioni ai recapiti sotto indicati o direttamente sul posto entro le ore 20,45. Quota di iscrizione per i concorrenti dello Slam: Euro 5. Info: postapoeti@libero.it, tel. 340 3479570, www.viadepoeti.it
torna su




Gran Bal Folk di Capodanno con gli EDAQ - Bricherasio
Venerdì 31 dicembre 2010 dalle ore 21 alle ....... BAL FOLK DI CAPODANNO con gli EDAQ nella bellissima struttura polivalente del Comune di Bricherasio Via Vittorio Emanuele II n. 94 con ampio parcheggio. Buffet con bevande, torte salate, frutta e dolci Spumante e Panettone a mezzanotte! Euro 20,00. - Posti limitati con prenotazione obbligatoria. Organizzazione a cura del Centro Pedagogico di danze e cultura popolare ...in collaborazione con le Associazioni Baldanza e Piemonte Cultura. Amici e compagni di avventure da anni, Gabriele Ferrero, Flavio Giacchero, Enrico Negro e Stefano Protto hanno dato vita ad una nuova formazione, libera da vincoli dogmatici, ma rispettosa delle tradizioni, pur inserendo elementi di creatività e modernità negli arrangiamenti e nelle nuove composizioni proposte. Un repertorio vasto ed assortito, dalla pianura padana e dalle valli occitane piemontesi ci si sposta passo, passo su, su, su fino ad arrivare alle terre di Bretagna, seguendo un percorso geografico e culturale tanto affascinante e multiforme quanto ricco di storia e tradizione. Gli arrangiamenti sono originali, brillanti e ricchi d'invenzioni, I quattro musicisti vantano collaborazioni con alcuni dei più importanti esponenti della scena folk europea ed hanno alle spalle una ricca messe di incisioni discografiche, concerti e attività di divulgazione. www.myspace.com/edaq.
torna su




IO GOLF, TU JANE – Torino
Mercoledì 15 dicembre 2010 alle ore 18:00 presso Golf&Golf, Via Cristoforo Colombo n.27/A, Torino, presentazione del libro: “IO GOLF, TU JANE!” di Laura Malaterra, ediz. Pietro Pintore - Interviene con l'autrice e l'editore Daniela Finocchi (Giornalista) --- Questo libro è un piccolo affresco della vita del golfista maschio e della sua tollerante compagna. Lui – non è necessario sia bravo – si muove nella giungla dei green, laghetti e bunker con la disinvoltura e l’assoluta serietà che si percepiscono dal titolo. Lei abbozza e si adegua, ma solo in superficie, mai con tutta l’anima. Un manuale utilissimo per far sopravvivere un rapporto umano quando la coppia sarebbe solo lui e la sua sacca, Utile alle mogli che troveranno tanti consigli collaudati e utile ai mariti che, se proprio non vogliono capirne l’ironia, potranno sempre imporne lo studio alle loro compagne sperando di ammorbidirle. --- Laura Malaterra, laureata in architettura, sviluppa la sua attività fra teatro, scrittura e chitarra classica. Ha iniziato a giocare a golf con il marito che si è subito preso una brutta scimmia, da cui lei si è salvata per un pelo. Da allora ha molte domeniche libere per scrivere, cercando di aiutare l’umanità a godersi le piccole cose e sorridere delle grandi. Ora ha deciso di trasmettere la sua esperienza di non golfista a tutte le donne che ne avessero bisogno. --- Info: Pietro Pintore Editore, Corso Sicilia 41/A 10133 Torino Tel. 011 19879703 cell. 3452306338 - www.pintore.com - info@pintore.com
torna su




L'impero romano quando non faceva la guerra - Alberto Angela - Torino
Il giorno 16/12/2010 dalle ore 17, 45 alle ore 19, 00 presso Teatro Colosseo - Via Madama Cristina 71, Torino (TO) - GiovedìScienza, conferenza di Alberto Angela 'L'impero romano quando non faceva la guerra' La vita quotidiana e l’innovazione dei nostri padri latini. Che cosa significava viaggiare nell’Impero Romano 2000 anni fa? Era un mondo sorprendentemente simile al nostro sotto tanti aspetti. Realizzò la prima grande globalizzazione della storia. Per la prima (e unica) volta l’Europa e il Mediterraneo furono uniti in una sola cultura, con una stessa moneta, una stessa lingua ufficiale, uno stesso corpo di leggi e uno stesso modo di vivere. Per la vastità del territorio da governare, in termini di tempo di percorrenza da un estremo all'altro con i mezzi dell'epoca, l’Impero Romano era molto più grande del nostro mondo. Di qui scaturì per la prima volta la necessità di un efficace sistema di comunicazione e trasporti, di distribuzione dell’acqua e di gestione dell’ordine pubblico. Al tempo dell'Impero Romano, insomma, si affrontò per la prima volta la complessità sia tecnologica sia dell’organizzazione sociale. Insieme con l’integrazione delle diverse etnie, l’innovazione fu uno degli aspetti più caratterizzanti dell’Impero, e ciò ne fa tutt'ora un esempio di modernità. Ingresso gratuito. teatro@teatrocolosseo.it http://www.teatrocolosseo.it
torna su




LUCI E STELLE AL GRAND HOTEL FOLIES - 31 DICEMBRE 2010 - TORINO
Prendi un Comico brillante e una Soubrette tutta pepe, aggiungi un presentatore intraprendente, un sacco di risate, un pizzico di satira, un’abbondante spolvera di allegria, danza quanto basta, condisci con buona musica e una pioggia di lustrini e paillettes per un Capodanno scintillante! IL 31 DICEMBRE FESTEGGIA IL CAPODANNO ALL'ALFA TEATRO con lo spettacolo: LUCI E STELLE AL GRAND HOTEL FOLIES Spettacolo di Rivista comico musicale di Marco Grilli, con la partecipazione straordinaria di MARIO MARCHETTI - Regia: Marco Grilli Spettacoli: 31 dicembre dalle ore 19.00 Ricco buffet di benvenuto, spettacolo, brindisi di mezzanotte, ricchi premi e ballo fino al mattino -- Biglietto singolo: € 80,00 - 2 persone: € 150,00 - gruppi da 6 persone: € 70,00 cad.-- 01 gennaio - ore 21.00 ( € 18,00 int. / € 15,00 rid)-- 02 gennaio - ore 16,00 ( € 18,00 int. / € 15,00 rid)-- I PRIMI 80 SPETTATORI CHE ACQUISTERANNO IL BIGLIETTO, USUFRUIRANNO COMPRESO NEL PREZZO, DEL SERVIZIO GUARDAROBA CUSTODITO -- Per prenotazioni contattare Alfa Teatro ai numeri 011.819.35.29 - oppure 333.7064407
torna su




VENTRILOQUO NON SI NASCE, SI DIVENTA – Castelverde di Lunghezza (Roma)
Giovedì 27 gennaio 2011, Presso Magenta e Merlino Baby Party - Via Città Sant'Angelo 14 - Castelverde di Lunghezza – 00132 Roma, Workshop sull'arte del ventriloquismo “VENTRILOQUO NON SI NASCE, SI DIVENTA”, con l’obiettivo di mostrare la tecnica di base del ventriloquismo e fornire i primi rudimenti a chi intende avvicinarsi a questa disciplina artistica. --- Programma della giornata: Cos’è il ventriloquismo, Dissociazione e transfert, Il cervello del ventriloquo, Emettere una voce particolare, Sostituire le consonanti labiali, Controllare la respirazione mediante il diaframma, Muovere la mano in sincronia con la voce, Come scegliere il pupazzo, Come scrivere il testo, Prova di esibizione in pubblico --- Orario: Inizio ore 10:00, fine ore 18:30. Pausa caffè mattino e pomeriggio. Intervallo per il pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00 --- Docente: Dante Cigarini --- Per iscrizioni: Tel. 0622460786 cell. 3382267821/3936328879, e-mail: magentaemerlino@alice.it
torna su




Con il test di italiano per i permessi CE rischio ritardi per le pratiche di regolarizzazione. La denuncia delle Acli.
Con il test di italiano per i permessi CE rischio ritardi per le pratiche di regolarizzazione. La denuncia delle Acli. L’associazione cattolica critica il provvedimento “i test non garantiscono l’effettiva integrazione”. Il test di italiano per le richieste dei permessi CE di lungo soggiornanti appena entrato in vigore , rischia di ritardare ancora le pratiche di regolarizzazione per colf e badanti. È la denuncia delle Acli e del Patronato Acli espressa ieri in una nota. È probabile – spiega il responsabile del servizio immigrazione del Patronato Acli, Pino Gulia – che il nuovo sistema avrà bisogno di un periodo di rodaggio, malgrado l’impegno profuso dai funzionari delle amministrazioni coinvolte: il Ministero dell’Interno e quello dell’Istruzione, le Questure e le Prefetture, i centri provinciali per l’istruzione degli adulti. Di fatto questo test aggrava il lavoro già oneroso dell’amministrazione pubblica e rischia di prolungare ulteriormente le procedure per il rilascio della ordinaria documentazione necessaria ai cittadini stranieri”. Per il responsabile immigrazione delle Acli, Antonio Russo, “l’anomalia di questa procedura è quella di istituire una 'prova' della conoscenza elementare della lingua senza aver prima mai previsto e progettato un piano articolato per l’insegnamento della lingua italiana. Chiediamo cioè agli immigrati di fare i test senza avergli mai fatto fare i corsi. È evidente che i test non garantiscono di per sé l’effettiva integrazione degli immigrati né certo soddisfano l’esigenza di sicurezza della popolazione italiana” -- immigrazioneoggi@studioimmigrazione.it
torna su




Le voci di Petronilla - di Roberta Schira e Alessandra De Vizzi - Milano
Venerdì 17 dicembre ore 18,30 presso Mondadori Multicenter in P.za del Duomo 1 - Milano Roberta Schira presenta il libro " Le voci di Petronilla " storia di una modernissima donna d'altri tempi, uno scorcio di vita femminile italiana dal 1872 al 1947 - Salani Editore - Interviene Camila Raznovich - letture a cura dell'attrice torinese Marcella Enrico -- woman_red@libero.it
torna su




UOMINI & TOPI – Fossano (CN)
Mercoledì 15 dicembre 2010, alle ore 21.00, a FOSSANO (CN), presso il Teatro I Portici va in scena “UOMINI & TOPI” di John Steinbeck - traduzione di Cesare Pavese, con Enrico Dusio, Giovanni Anzaldo, Elena Aimone e con Carlo Roncaglia (voce), Enrico de Lotto (contrabbasso), Giò Di Masi (percussioni), Vincenzo Novelli (chitarre), regia di Carlo Roncaglia (ACCADEMIA DEI FOLLI - in collaborazione col Teatro Sociale di Pinerolo e il Politecnico di Torino) --- Molti anni dopo Steinbeck e Pavese, le vicende dolorose della Grande Depressione americana hanno ispirato altri grandi cantori dell’America, ognuno nella sua forma espressiva: John Ford e Gary Sinise nel cinema; Woody Guthrie, Bob Dylan e Bruce Springsteen nella canzone. Attraverso parole, versi, musica e fotogrammi, lo spettacolo proverà a far rivivere questa storia così lontana dal sogno americano e così vicina a molti nostri drammi. --- info: Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Via Cesare Battisti 2, 10123 Torino – Tel. 0115185933 - 0115185933 - Fax 0115187151 - info@fondazionectp.it - www.fondazionectp.it
torna su




Haiku, vivere la poesia - Roberto Malini - Audiolibro
Haiku, vivere la poesia di Roberto Malini, presenta, sotto forma di un racconto filosofico, le più belle e profonde poesie brevi del Giappone antico e moderno - da Basho a Buson, da Issa a Shiki - nella traduzione dell'autore. E' un percorso poetico che si svolge fra boschetti, prati fioriti e ruscelli, con i monti a fare da cornice a un dialogo senza tempo, dove la rappresentazione della natura e di tante piccole scene della vita quotidiana e popolare sono allegoria del vivere alla ricerca di un'assonanza eterna fra il respiro della propria anima e lo spazio vivente in cui l'universo matura e cresce. 'Che cos'è la poesia?' chiede un giovane discepolo al maestro. “La vera poesia è condurre una vita felice,' risponde il grande poeta, 'in armonia con il mondo e tutte le creature. Vivere la poesia è meglio che scriverla”. “Haiku, vivere la poesia” è un opera della collana Librivivi Palco. Sedetevi in prima fila e godetevi ogni sfumatura delle interpretazioni da palcoscenico con musiche ed effetti d'ambiente registrati all'interno dei più famosi e storici teatri italiani. http://www.manuali.net/shop/p/audiolibri/Haiku_vivere_la_poesia_Roberto_Malini_Audiolibro.htm - roberto.malini@everyonegroup.com :: www.everyonegroup.com :: cellulare 331 3585406
torna su




DER AUGENBLICK DORT – Collegno (TO)
Mercoledì 15 dicembre 2010, alle ore 21.00 a COLLEGNO, Lavanderia a vapore, va in scena “DER AUGENBLICK DORT - l’inferno di Orfeo” con Stefano Botti, Francesca Brizzolara, Viridiana Casali, Francesca Cinalli, Renato Cravero, Riccardo Maffiotti, Aldo Torta, Elena Valente, regia di Michele Di Mauro (TECNOLOGIA FILOSOFICA - COPRODUZIONE con FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI - in collaborazione con AMAT- ASSOCIAZIONE MARCHIGIANA ATTIVITÀ TEATRALI) Progetto realizzato con il contributo della REGIONE PIEMONTE per il sostegno alla Produzione Teatrale in Piemonte, con il sostegno del SISTEMA TEATRO TORINO, in collaborazione con FONDAZIONE DEL TEATRO STABILE DI TORINO, FONDAZIONE CIRCUITO TEATRALE DEL PIEMONTE --- Il lavoro partito dall’incontro artistico fra la compagnia Tecnologia Filosofica e la curiosità inesauribile di Michele Di Mauro, attore-artista poliedrico, muove dall’attivazione di un cantiere teatrale diretto ad indagare “quell’attimo lì” (in tedesco, der augenblick dort). Ispirati dagli spunti universali offerti dal mito senza tempo di Orfeo ed Euridice, il cantiere esplora il buio degli inferni contemporanei: Orfeo per poter rivedere Euridice, decide di sfidare l’ineluttabilità del destino e gli dei stessi affrontando la discesa agli inferi: una volta raggiunta la sua amata, sa che per poterla riportare tra i vivi, c’è una sola condizione: non si deve voltare... Der Augenblick dort tratta di quell’attimo lì, cioè proprio di quell’attimo in cui, impazienti, cediamo alla tentazione e decidiamo di voltarci indietro, sapendo di rischiare tutto. --- info: Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Via Cesare Battisti 2, 10123 Torino – Tel. 0115185933 - 0115185933 - Fax 0115187151 - info@fondazionectp.it - www.fondazionectp.it
torna su




Laboratorio Danza e Voce di Oretta Bizzarri – Roma
Sabato 18 dicembre ore 10:00-16:30 e domenica 19 dicembre ore 10:00-16:30 presso La Scatola dell’Arte in Via Dei Latini n.28, Roma “LABORATORIO DANZA E VOCE DI ORETTA BIZZARRI” --- La ricerca sul corpo svolta da anni da Oretta Bizzarri, ha sempre avuto alla base la convinzione che la memoria del corpo sappia, possieda già un vocabolario interiore, capace di incarnarsi in una forma; che la ricerca di questa forma possa essere ricerca profonda del sé; che il lavoro da fare sia quello di sviluppare la capacità di ascoltare, risvegliare quella memoria e rivelare attraverso forme e dinamiche originali, personali, a volte uniche, il racconto di universi interiori complessi. Infine che il processo creativo, pur beneficiando di un corpo educato al movimento, possa prescindere da codici prestabiliti. - Per fare questo sarà affrontato un lavoro specifico sulla voce unita alla danza. Sarà un lavoro teso alla ricerca della propria voce, che appartiene a tutto il corpo e che risponde fisicamente al pensiero, alla memoria, all'immaginazione, agli impulsi interni. Saranno usati la voce, il suono, le parole, per sentire il ritmo del suono dentro il corpo, per trovare dentro il corpo i ritmi dinamici, e scoprire, abbandonandosi a questo, come senza accorgersene, si sviluppi una forma. --- Il laboratorio è rivolto a danzatori attori o a chiunque abbia esperienza di trainig corporeo. --- La durata del seminario è di 6 ore al giorno per un totale di 12 ore - Costo: 70 euro - Partecipazione a numero chiuso, prenotazioni aperte fino al 16 dicembre. info: infolascatoladellarte@gmail.com, info@orettabizzarri.it
torna su




Nuova raccolta di poesie e disegni
Vorrei invitare tutti a sfogliare la mia terza raccolta di poesie e disegni, dal titolo 'L'ultima lacrima', disponibile sul sito www.gianfrancoaurilio.it. La prima parte della raccolta prende spunto da un avvenimento personale per parlare, in versi, del vuoto e del dolore causati dalla perdita di una persona cara. La seconda parte è, come i primi due libri, una raccolta di poesie d'amore, amore per l'amore e amore per la vita, in tutte le sue forme ed espressioni. Un cordiale saluto a tutti i lettori e un ringraziamento di cuore a Cascina Macondo. Gianfranco Aurilio
torna su




presentazione del libro 'ArchiScritture' - di Aberto Mori - Sesto S. Giovanni
Mercoledì 15 Dicembre alle ore 18,30 in Via Sardegna 3 a Sesto San Giovanni (MI) la Libreria Centro Culturale Diffusione Cultura presenta il libro di poesia di Alberto Mori 'ArchiScritture' edito da lampi di stampa. ----- Ad equilibrio azzurro in quadrato buio - il lato di confine muta dimensione - contattivo ed aderente nella stessa linea - Poligono irregolare bianco - Ombra risalente poi - sulla verticale intagliata - da una cuspide fuggita - Allora il comparto recintato appare - Geometra nella luce - riprende silenzio impedito. ----- Alberto Mori plasma con estrema cura componimenti in cui la pagina scritta è solo uno dei mezzi utilizzati. La parola che viene scelta, nasce indipendentemente dal supporto e suggerisce altri e vasti ambiti di applicazione.[..] Articolato in quattro parti interdipendenti, ArchiScritture affronta la tematica dell’uomo in relazione al contesto in cui vive. L’ambito urbano viene eletto ad oggetto della trattazione con i suoi spazi vissuti nella quotidianità e i luoghi familiari e intimi degli interni delle abitazioni. (dall’introduzione di Cristina Petrelli). Alberto Mori, poeta e performer, in più di vent’anni di attività ha costruito e alimentato una personale attività di ricerca nella poesia, utilizzando di volta in volta altre forme d’arte e di comunicazione, dalla prosa alla performance, dall’installazione, al video e alla fotografia. Nello stesso tempo, ha collaborato con molti fra i più noti poeti contemporanei, italiani e stranieri, per la realizzazione di letture pubbliche, manifestazioni ed eventi dedicati alla poesia. www.lampidistampa.it www.albertomoripoeta.com
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.