Se non visualizzi bene questa mail premi qui.
Se vuoi visualizzare l'archivio newsletter premi qui.
Your Company
Staff Macondo

I RACCONTI D'INVERNO A CASCINA MACONDO - ULTIMO appuntamento-ULTIMI posti - sabato 12 febbraio 2011
dal 1993 A CASCINA MACOND... continua.

UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2011 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, inizi... continua.

CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU EDIZIONE 2011
CASCINA MACONDO BANDISCE la ... continua.

ESPERIENZE DI CANTO ED ESPRESSIVITÀ VOCALE con Marcella Pischedda
ALL’INTERNO DEL PROGETTO MOTOR... continua.

“W. LA PAPPA CON…” quindicinale di ricette e filosofie culinarie a cura di Domenico Benedetto
Cucinare ha a che fare con tut... continua.

COSMESI NATURALE due giornate pratiche e divertenti (8 maggio e 11 giugno) con Antonella Filippi
COSMESI NATURALE una giornata... continua.

CENT'ANNI DI SOLITUDINE AD ALTA VOCE - Cascina Macondo - sabato e domenica 19-20 marzo 2011 - Torino
PUOI COMINCIARE A PENSARCI....... continua.

FARE IL PANE IN CASA - domenica 10 aprile a Cascina Macondo con Domenico Benedetto
FARE IL PANE IN CASA -- ... continua.

IL SILENZIO E LA NEVE rassegna di letture ad alta voce a cura dei Narratori di Macondo - Circolo dei Lettori - venerdì 11 febbraio 2011 quinto appuntamento - Torino
IL SILENZIO E LA NEVE raccon... continua.

TEATRO D'ESTATE 2011 PER BAMBINI E ADOLESCENTI
T E A T R O D’ E S T A T E ... continua.

QUISQUIGLIE DI PÈRLA prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci
Q U I S Q U I G L I E D I ... continua.

I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <... continua.

Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica ... continua.

"GOOD MORNING POESIA ORE 7.00" quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "UNA CANDELA" di Boris Pasternak
UNA CANDELA ----- "La bufera s... continua.

"ERBA MANENT" quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "PERDIPESO… O PERDITEMPO?" (Parte 2)
PERDIPESO… O PERDITEMPO? ... continua.

“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - SWAMP
FURY -- nome: 1 furia; furo... continua.

"ORTOLINEA CM- Accentazione Ortoèpica Lineare" quindicinale a cura di Fiorènza Alineri - "obbediènza" da 101 stòrie zèn
101 Stòrie Zèn (A cura di Nyog... continua.

"DONNE: STORIA, SOCIETA', SALUTE" - quindicinale a cura di Ivana Nannini - IMMAGINI DI DONNE
Stiamo assistendo da tempo... continua.


Utenti Frécciolenews

CHA' TEA ATELIER - un tè con l'autore - ospite Pietro Tartamella - Milano
Un Tè con l'autore ----- C... continua.

SCIENTIFICA - A volte ancora mi sfugge l'umana grandezza - con Silvano Agosti - Torino
SCIENTIFICA - A volte ancora... continua.

"L'IRA DI DIO: VENDETTA, GIUSTIZIA E MISERICORDIA " – POGGIBONSI 10 FEBBRAIO 2011
Incontro con il filoso... continua.

Passo dopo passo 1.888 chilometri
con viva emozione vi presento ... continua.

Inaugurazione nuova ausilioteca - Torino
15 febbraio alle ore 10,00, in... continua.

Einaudi Editore presenta: NEL CAFFE’ DELLA GIOVINEZZA PERDUTA
NEL CAFFE’ DELLA GIOVINEZZA PE... continua.

Parole per crescere - concorso letterario
Parole per crescere: concorso ... continua.

Serata di DANZE DEL SUD: la pizzica! - Moncaleri
Giovedì 10 Febbraio 2011 dalle... continua.

Vendesi palco su carrello trainabile - Torino
Marco Cardona (il saraceno-man... continua.

SAVERIO TOMMASI: ”I ROM SE NE SONO ANDATI” - VIDEOLETTERA ALLE ISTITUZIONI
Da circa un mese Saverio T... continua.

CARTA BIANCA 2011, Letture – Rivoli (TO)
CARTA BIANCA, progetto europeo... continua.

'Una mattina per chi .... si prende cura' - Torino
24 Febbraio 2011 alle ore 9.00... continua.

pomeriggio culturale a base di oriente - Associazione Sakura - Torino
Sabato 26 Febbraio 2011 all... continua.

XVI Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie
L'Assessorato alle Politiche p... continua.

IL CIMITERO DEI PAZZI - UN LIBRO DI FRANCESCO ZARZANA
La casa editrice 'Infinito edi... continua.

Presentazione del progetto 'Il cammino di Marcella' - Torino
13 febbraio 2011 L’Associazion... continua.

“Pupazzi da Legare” - Teatro Salesiani Torino
Sabato 19 febbraio alle ore 2... continua.

CORSO DI FORMAZIONE per CONDUTTORI di DRAMMATERAPIA E TEATRO EDUCAZIONE Diretto da CORRADO SORBARA – Amelia (TR)
OBIETTIVO FORMATIVO GENERALE: ... continua.

Da Eminescu a Minulescu - Torino
Il 19 febbraio, il 5 e 19 marz... continua.

giornata di studio: JUNG E IL LIBRO ROSSO - Circolo dei lettori - Torino
Sabato 19 febbraio ore 9.30 –... continua.

PICCIRIDDA - Teatro Comunale di Gonzaga
Sabato 12 febbraio, ore 21 'P... continua.

Torneo di calcio strada 'Senza Quartiere' - Torino
SENZA QUARTIERE è un torneo di... continua.

proiezione video amatoriale 'FORNACI furnase' - Teatro Borelli Boves
Venerdì 11 febbraio 2011 ... continua.


I RACCONTI D'INVERNO A CASCINA MACONDO - ULTIMO appuntamento-ULTIMI posti - sabato 12 febbraio 2011
dal 1993 A CASCINA MACONDO 'I RACCONTI D'INVÈRNO' --- SERATE AD INVITO PERSONALE - PARTECIPAZIONE GRATÙITA - INGRESSO A LIBRELLULA --- I POSTI SONO LIMITATI È INDISPENSÀBILE LA PRENOTAZIONE CON UNA EMAIL --- TERZO APPUNTAMENTO SABATO 18 FEBBRAIO 2012 --- Letture, stòrie, racconti, mùsica, spezzoni di film. Intorno al fuòco vòglia di stare insième e fare l'alba. Paròle, melodìe, silènzi. Piètro Tartamèlla leggerà come sèmpre uno o dùe racconti. Bruno Burdizzo ci mostrerà le Comicòmiche. Pòi toccherà a te, se lo vorrài, regalarci una lettura, una mùsica, una canzone, un brève filmato che hai girato, una perfomance teatrale, una stòria coi burattini, una poesìa... Il cibo e il vino che porterài verranno condivisi. Saranno la nòstra pàusa, compagni dei nòstri suòni e delle nòstre paròle narrate. Tappeti e cuscini per abbandonarsi all'ascolto e stare bène. Incontrarsi e raccontarsi lasciando il tùo potere di àlbero, di voce, di tèrra, tra le mura di Cascina Macondo ---- per ogni altro dettaglio, le modalità di partecipazione, le altre date, come si arriva da noi... còpia e incòlla sul tùo browser il seguènte link: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1031:i-racconti-dinverno-20112012&catid=102:news&Itemid=90
torna su




UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMAZIONE 2011 CASCINA MACONDO
Un anno ricco di eventi, iniziative, appuntamenti, idee, incontri, proposte, passioni, per la promozione del libro, della lettura ad alta voce, della poetica haiku... ANCHE TU POTRESTI FARNE PARTE!!!!! COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK PER ACCEDERE AL PROGRAMMA: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1357:una-pagina-per-vela-e-via-col-vento-programma-2016-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU EDIZIONE 2011
CASCINA MACONDO BANDISCE la 11° EDIZIONE del CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA - 2013 ------- possono partecipare: autori di ogni nazionalità e di ogni età ------ partecipazione: GRATUITA ------ sezione individuale: autori singoli ----- sezione collettiva: scuole e area handicap ----- quantità: massimo tre haiku classici INEDITI (5-7-5 sillabe) in lingua italiana ------ invio: solo attraverso la compilazione del modulo on line previa registrazione al sito www.cascinamacondo.com ------ scadenza: 31 MAGGIO 2013 ----- premiazione: domenica 17 NOVEMBRE 2013 a Cascina Macondo ----- tutti gli haiku pervenuti sono visibili sul sito di cascina macondo ------ il pubblico può votare gli haiku messi on line (Il voto del pubblico è utile parametro di riferimento per dirimere i casi che hanno ottenuto parità di voto dalla Giuria)-- VOTARE E' FACILE: BASTA UN CLICK! ------ PER ACCEDERE AI BANDO E A TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AL CONCORSO, copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1154:2013-11d-edizione-concorso-internazionale-haiku-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




ESPERIENZE DI CANTO ED ESPRESSIVITÀ VOCALE con Marcella Pischedda
ALL’INTERNO DEL PROGETTO MOTORE DI RICERCA CASCINA MACONDO PROPONE "I COLORI DELLA VOCE ESPERIENZE DI CANTO ED ESPRESSIVITÀ VOCALE" con Marcella Pischedda -- 5 incontri il giovedì dalle ore 10.30 alle ore 12.00 presso il CADD - Corso Vigevano 22 - Torino a partire dal 10 febbraio 2011 --- RIVOLTO A TUTTI - CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLE PERSONE CON DISABILITÀ ---- Marcella Pischedda: Educatrice professionale, e Cantastorie iscritta all’AICA (Associazione Italiana Cantasorie). Ha iniziato la sua attività di artista 1991 specializzandomi in ricerche sulle culture e le tradizioni popolari italiane e francesi (Provenza, Bretagna, Italia del Sud), raccogliendo canti, storie, leggende. Collabora da sempre con Cascina Macondo con percorsi di canto ed espressione vocale rivolti ad adulti, bambini, e gruppi integrati --- PER INFO: annamaria.verrastro@cascinamacondo.com
torna su




“W. LA PAPPA CON…” quindicinale di ricette e filosofie culinarie a cura di Domenico Benedetto
Cucinare ha a che fare con tutti i fattori ambientali, con l’acqua, il fuoco, i cambiamenti stagionali, tutte le forme di vita, a iniziare da quella animale, vegetale e anche minerale sotto forma del sale o altri minerali o composti minerali che si trovano nei vegetali da noi consumati. Cucinare è come comporre un pezzo musicale in cui ogni nota si armonizza con la precedente e con la successiva, creando un insieme perfetto. Ecco che Cucinare è una delle più alte forme artistiche dell’Uomo. Saper cucinare è indispensabile per potersi mantenere in ottima salute sia fisica sia mentale, contribuisce altresì a elevare la consapevolezza del mondo che ci circonda, portandoci verso realizzazioni spirituali infinite. Allo stesso tempo, è dimostrato che un uso scorretto dell’arte culinaria e dell’alimentazione può portare a numerose patologie, che spesso si riflettono anche sulla sfera psicologica o aggravano il disagio. Iniziai il mio percorso nell’arte della cucina tanti anni addietro, più precisamente seguendo e aiutando mia nonna nella preparazione dei suoi manicaretti; all’epoca, avendo sette anni, venivo spesso posto a pelare patate e cipolle, poi con il passare degli anni iniziai a comporre dei piatti completi, per passare in seguito alla composizione di un intero menu. A mano a mano che la mia abilità culinaria andava affinandosi, mi resi conto che cucinare non era soltanto un mettere insieme degli alimenti per satollare lo stomaco e deliziare il palato, ma era anche una ricerca di come abbinare gli alimenti per avere il giusto equilibrio, non solo nella singola preparazione, ma anche nell’intera preparazione del pranzo o cena e per estensione all’alimentazione della giornata intera! Iniziai così la mia ricerca personale per poter acquisire una maggiore conoscenza sull’argomento e questo mi ha portato a conoscere varie filosofie orientali che mi hanno aperto un universo di conoscenze che a oggi continuo ad esplorare. Da quel momento ho capito che l’alimentazione non è soltanto “riempirsi la pancia”, ma è la pietra su cui si fonda il nostro star bene, non solo fisico, ma anche emozionale, mentale e spirituale. Da oggi, se vorrete seguirmi, inizieremo insieme un percorso che ci porterà a capire la filosofia dell’alimentazione, esplorando vari modi di cucinare, capendo perché certi alimenti sono preferibili ad altri in certe stagioni o situazioni di vita, riscoprendo ricette “della nonna”, adattando in chiave “salutistica” ricette della nostra tradizione, cercando di eliminare o ridurre l’uso di alimenti deleteri o poco indicati per il nostro organismo. Nel darvi appuntamento al prossimo numero vi lascio in “dolce” compagnia….............. FRITTELLE DI MELE, Ingredienti: Quattro mele, Una tazza di farina integrale o semi-integrale biologica, Due cucchiai di uvetta biologica, Un cucchiaio di fruttosio, Un pizzico di sale, Cannella in polvere, Olio extra-vergine di oliva ---- Preparazione: Consiglio di usare mele da coltivazione biologica, sbucciarle (o anche complete di buccia) e grattugiarle a striscioline sottili; a parte prepareremo una pastella con la farina, il fruttosio e il sale, amalgamando il tutto con acqua molto fredda; la pastella deve risultare leggermente solida perché aggiungendo le mele tende ad ammollare. Dopo aver ammollato l’uvetta, amalgamare la pastella, l’uvetta e le mele tagliate in precedenza. Friggete a cucchiaiate in abbondante olio e lasciate scolare su una carta assorbente. Spolverate a piacere di cannella (o anche senza cannella). Buon Appetito!! --- domenico.benedetto@cascinamacondo.com (vedi il profilo biografico di Domenico: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=165:profilo-di-domenico-benedetto&catid=107:armadio-degli-articoli )
torna su




COSMESI NATURALE due giornate pratiche e divertenti (8 maggio e 11 giugno) con Antonella Filippi
COSMESI NATURALE una giornata divertente e utile per la cura del corpo e per stare insieme condotte da Antonella Filippi ----- sabato 11 giugno 2011 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 - per il pranzo ogni partecipante porta cibo e vino da condividere - costo della giornata (compresi i materiali) 70 euro iva esclusa da versare sul conto corrente di Cascina Macondo entro il 30 maggio. - per chi viene da lontano possibilità di pernottamento a costi di Bed & Breakfast presso la Foresteria di Cascina Macondo -------- dopo una breve spiegazione della struttura della pelle, dei capelli e delle unghie, delle proprietà cosmetiche di alimenti e piante, tinture ed estratti, gemmoderivati e argilla, si approntano e provano direttamente, al momento, molti preparati (conservabili e non)... - per saperne di più copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=366:cosmesi-naturale&catid=102:news&Itemid=90
torna su




CENT'ANNI DI SOLITUDINE AD ALTA VOCE - Cascina Macondo - sabato e domenica 19-20 marzo 2011 - Torino
PUOI COMINCIARE A PENSARCI....... Il 24 e 25 marzo 2012, a Cascina Macondo lettura integrale ad alta voce di CENT’ANNI DI SOLITUDINE di Gabriel Garcìa Marquez, di Josè Arcadio Buendìa, di Ursula Iguaran, di Aureliano, di Prudencio Aguilar, di Pilar Ternera, di Amaranta, di Rebeca, di Francisco El Hombre, di Melquiades ------- LETTURA ALL’APERTO NEL CORTILE ALCE NERO (in caso di pioggia nel Salone Gibran di Cascina Macondo)----- DURANTE LE PAUSE A PREZZI POLITICI: CROSTINI, PANE BARBARESCO, SALAME, COMPANATICI, VINO, CAFFÈ ----- Portarsi materassino, coperta o sacco a pelo, un maglione pesante e, chi vuole, un seggiolino o una sedia personale. Per tepore e compagnia un fuoco nel braciere sarà acceso durante la notte -------------- I LETTORI CHE A TITOLO GRATUITO INTENDONO PRENOTARSI A LEGGERE DOVRANNO INVIARE LA LORO ADESIONE INDEROGABILMENTE ENTRO IL 28 FEBBRAIO a ciascun lettore verrà comunicato via email il brano che dovrà leggere. I lettori, se lo desiderano, potranno farsi accompagnare da uno o più musicisti (qualsiasi strumento) che essi stessi avranno scelto fra le loro conoscenze, e provvederanno autonomamente a “coreografare” il loro personale intervento ------- PER INFORMAZIONI DETTAGLIATE COPIA E INCOLLA SUL TUO BROWSER IL SEGUENTE LINK : http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=356:centanni-di-solitudine-ad-alta-voce-a-cascina-macondo&catid=102:news&Itemid=90
torna su




FARE IL PANE IN CASA - domenica 10 aprile a Cascina Macondo con Domenico Benedetto
FARE IL PANE IN CASA -- Incontro a Cascina Macondo - domenica 20 maggio 2012 - durata: intera giornata dalle ore 9.30 alle ore 18.00 - occorrente: blocchetto per appunti, penna, grembiule, sacchettino di carta per il pane. - per il pranzo ogni partecipante porta cibo e vino da condividere - contributo richiesto (compresi i materiali) 70 euro da versare sul conto corrente di Cascina Macondo entro il 12 maggio - per chi viene da lontano possibilità di pernottamento a costi di Bed & Breakfast presso la Foresteria di Cascina Macondo ------- Impariamo a fare il pane in casa, con l’utilizzo del lievito di birra o la pasta madre, impariamo a riconoscere le varie farine, le tipologie di pane , capiamo le differenze tra un pane “industriale” ed un pane fatto in casa.... (INIZIATIVA FINALIZZATA A SOSTEGNO DEI PROGETTI ISTITUZIONALI DI CASCINA MACONDO)- copia e incolla il seguente link sul tuo browser per saperne di più: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=368:fare-il-pane-in-casa-domenica-10-aprile-con-domenico-benedetto&catid=102:news&Itemid=90
torna su




IL SILENZIO E LA NEVE rassegna di letture ad alta voce a cura dei Narratori di Macondo - Circolo dei Lettori - venerdì 11 febbraio 2011 quinto appuntamento - Torino
IL SILENZIO E LA NEVE racconti di boschi, montagne, stelle alpine (i boschi, la neve, le montagne, le scalate, le vette, le tormente, il pericolo, il soccorso, i rifugi, i ruscelli, i bivacchi, i folletti, gli uomini, gli animali…) ---- CIRCOLO DEI LETTORI Palazzo Graneri della Roccia, Via Bogino 9 Torino ---- Ogni settimana dalle ore 21.15 alle ore 22.45 da venerdì 14 gennaio 2011 a venerdì 18 marzo con PIETRO TARTAMELLA e I NARRATORI DI MACONDO (Annette Seimer, Bruno Burdizzo, Cristina Baggio, Enzo Pesante, Filippo Chiello, Fiorenza Alineri, Luana Varagnolo, Pietro Tartamella, Tamara Matacchione) --- Il pubblico può intervenire con proprie letture e racconti della durata massima di dieci minuti ciascuno --- per informazioni dettagliate copia e incolla il seguente link sul tuo browser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=361:il-silenzio-e-la-neve-i-narratori-di-macondo-al-circolo-dei-lettori-torino&catid=102:news&Itemid=90 ------- Circolo dei Lettori - tel. 011 - 43 26 820 - info@circololettori.it - www.circololettori.it -------- Cascina Macondo - info@cascinamacondo.com - www.cascinamacondo.com
torna su




TEATRO D'ESTATE 2011 PER BAMBINI E ADOLESCENTI
T E A T R O D’ E S T A T E A C A S C I N A M A C O N D O - CAMPO DI TEATRO ESTIVO PER BAMBINI E ADOLESCENTI da 9 a 15 anni - UNA SETTIMANA FULL-IMMERSION - DUE PROPOSTE: Teatro: con Enzo Pesante e Viola Zangirolami ---- Lettura ad Alta Voce, Scrittura Creativa, Ceramica: con Pietro Tartamella e Annamaria Verrastro --- POSTI LIMITATISSIMI !!!!!!!!!!!!!!! --- SPETTACOLO FINALE --- PRENOTAZIONI INDEROGABILMENTE ENTRO IL 10 GIUGNO --- Il teatro regala sempre ai bambini e agli adolescenti il suo grande potere ricreativo, il potere variopinto della sua parola ad alta voce e del suo gesto, regala la sua disciplina e la sua libertà, regala la scoperta di un infinito mondo di relazioni con lo spazio, con gli altri,con il tempo, regala il piacere dell’ascolto, il piacere del confronto, il piacere di mettersi alla prova, regala l’attesa, regala l’azione,regala con semplicità il suo essere educativo. Specie se buoni sono i maestri che conducono il gioco ---- COPIA E INCOLLA IL SEGUENTE LINK SUL TUO BROWSER PER SAPERE I DETTAGLI: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1097:teatro-destate-a-cascina-macondo-settimana-residenziale-per-bambini-e-adolescenti-giugno-luglio-2012&catid=102:news&Itemid=90
torna su




QUISQUIGLIE DI PÈRLA prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci
Q U I S Q U I G L I E D I P È R L A - 136 Aforismi, Pensièri, Riflessigli, 17 Haikù e un Corbèllo, di Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci ---- - contenuto: 136 aforismi, pensièri, riflessigli, 17 haikù, 1 corbèllo - autore Piètro Tartamèlla - prefazione di Nico Orèngo e Fabia Binci - traduzione di Richard Metcalf e Ajdi Tartamèlla - accentazione ortoèpica lineare a cura di Piètro Tartamèlla - edizioni 'Àngolo Manzoni' - collana Narrativa Cascina Macondo - pagg. 144 - formato cm 15 x 21 - copertina di Annamarìa Verrastro - Ceràmica Rakuhaikù - lingue: italiano-inglese - anno di edizione 2010 - Codice ISBN: 978-88-6204-093-8 - còsto: èuro 12.00 + spese di spedizione - ogni 10 còpie prenotate, una còpia in omaggio ---------------------------- DALLA PREFAZIONE DI NICO ORÈNGO E FABIA BINCI : < Il tìtolo rimanda sùbito alle quisquilie di Totò, alle sùe “pinzillàcchere e bazzècole”, insomma alle còse da nulla, che chiamate “quisquiglie”, con intenzionale sgrammaticatura, appàiono ancora più còse da nulla. Fuòri strada: qui si parla di realtà importanti, come la vita, che si tènta di méttere a nudo graffiàndone la cròsta e liberàndola da ogni nebbia. Anche Totò, in fondo, parlava di còse sèrie, stravolgèndo il sènso comune del linguaggio per farsi bèffe del potere e di tutti i suòi travestimenti. Nel libro di Piètro Tartamèlla le quisquiglie sono di pèrla, schegge preziose in cùi ogni paròla, pesata, lucidata e tagliata come un pìccolo diamante, viène incastonata in aforismi e pensièri, che disèrtano ogni fàcile convenzione sociale e stereòtipo, sprizzando barbagli di luce e sènso, riflessigli appunto. Gli aforismi, gènere letterario autònomo che risale ad Ippòcrate, sono per loro natura un perfètto meccanismo espressivo, in equilibrio tra eleganza e sostanza di pensièro, che mentre divèrte induce a riflèttere... > ------------ órdina: info@cascinamacondo.com ----------------------- per altre informazioni (prefazione complèta, alcuni aforismi...) còpia e incòlla il seguènte link sul tùo broser: http://www.cascinamacondo.com/index.php?option=com_content&view=article&id=354:quisquiglie-di-perla-prefazione-di-nico-orengo-e-fabia-binci&catid=102:news&Itemid=90
torna su




I TUOI COMUNICATI SU FRECCIOLENEWS OGNI SETTIMANA
DALLO STAFF DI FRECCIOLENEWS <><><><><> LUANA VARAGNOLO (referente responsabile) ---- FIORENZA ALINERI ---- OSCAR LUPARIA ---- FLORIANA PORTA ---- LAURA UBOLDI ----- PIETRO TARTAMELLA..... ricordano agli inserzionisti che: FRECCIOLENEWS... (COMUNITA' INTERNAZIONALE CHE SI SCAMBIA INFORMAZIONI E COMUNICATI) è la Newsletter settimanale gratuita di Cascina Macondo. Viene inviata a tutti gli iscritti (Utenti Only Mailing, Utenti Free, Utenti Professional) a partire dalla mezzanotte di ogni martedì. La Newsletter può essere utilizzata da chi organizza eventi, manifestazioni, presentazioni di libri, concorsi, mostre, spettacoli, corsi, stages, reading, proiezioni, inaugurazioni, commemorazioni, concerti, feste, conferenze, esposizioni, viaggi, incontri, iniziative- contenuti-annunci vari --------- PORRE ATTENZIONE PERO' AI COMUNICATI: DEVONO ESSERE CHIARI, CONCISI, SEMPLICI, ESSENZIALI. Devono semplicemente 'dare la notizia' (un buon esercizio preparatorio allo stile haiku!). Ricordiamo pertanto le sette domande tipiche del giornalismo, punti di riferimento per chi compila un comunicato o dà una notizia: CHI? COSA? DOVE? COME? QUANDO? PERCHE'? ed eventualmente anche il QUANTO? Se non sei tu ad organizzare gli eventi, dillo ai tuoi amici di questa opportunità.
torna su




Frécciolenews Partners
MUSIC CLUB, mensile di musica e concerti live - www.musicclub.it <><><><> LA STAMPA, quotidiano di Torino - www.lastampa.it <><><><> TORINOSETTE, magazine settimanale de La Stampa - www.torinosette.it <><><><> COMUNICARE COME - www.comunicarecome.it <><><><> PUOIDIRLOQUI - www.puoidirloqui.it <><><><> DISABILI.COM - www.disabili.com <><><><> Radio Fahrenheit - www.fahre.rai.it <><><><> Digi.TO - www.digi.to.it <><><><> NEXT ARTE - LA PROSSIMA DESTINAZIONE DELL'ARTE http://www.nextarte.it <><><><> TRA TERRA E CIELO - www.traterraecielo.it <><><><> IMMIGRAZIONEOGGI - www.immigrazioneoggi.it <><><><> ARTESCLUSIVA L'ARTE DI DIVULGARE L'ARTE - www.artesclusiva.it <><><><>
torna su




"GOOD MORNING POESIA ORE 7.00" quindicinale a cura di Pietro Tartamella - "UNA CANDELA" di Boris Pasternak
UNA CANDELA ----- "La bufera su tutta la terra, / dentro tutti i villaggi infuriava. / Una candela sopra la tavola, / una candela si consumava. // Come d'estate va verso la fiamma / dei moscerini lo sciame lieve, / così scendevano verso il riquadro / della finestra i fiocchi di neve. // E contro i vetri la furia del vento / come dischetti e frecce li attaccava, / e una candela sopra la tavola, / una candela si consumava. // E sul bianco soffitto illuminato / le nostre ombre si proiettavano, / e si incrociavano le nostre mani / e le gambe, e i destini si incrociavano. // E due scarpette all'improvviso caddero / con suono sordo sull'impiantito, / e dal lume la cera gocciolava / le sue lacrime sopra il vestito. // E quella neve con la sua candida / e fitta nebbia tutto ovattava, / e una candela sopra la tavola, / una candela si consumava. // Venne da un canto sulla candela / un soffio, e il fuoco della tentazione / come un angelo levò le ali / a dare della croce una visione. // Tutto febbraio infuriò la bufera, / e non cessava più non cessava, / una candela sopra la tavola, / una candela si consumava.(Boris Pasternak)--- pietro.tartamella@cascinamacondo.com
torna su




"ERBA MANENT" quindicinale di erbe, frutti e piante a cura di Antonella Filippi - "PERDIPESO… O PERDITEMPO?" (Parte 2)
PERDIPESO… O PERDITEMPO? (Parte 3)------ 11. Fate attività aerobica al mattino a stomaco vuoto: l’utilizzo del grasso è ridotto quando vengono assunti carboidrati nelle sei ore precedenti l’attività fisica; inoltre, il lavoro cardiovascolare a stomaco vuoto può aiutare a bruciare grasso fino a tre volte di più. A digiuno i livelli di insulina sono bassi. Quando invece l’insulina è alta può inibire il processo di riduzione del grasso. Perciò, eseguendo l’attività aerobica a stomaco vuoto il corpo è nella situazione migliore per “mettere il grasso al rogo”. Bevete molta acqua prima, durante e dopo l’attività aerobica --------------------- 12. Eliminate l’alcol: i lipidi si accumulano soprattutto nei tessuti in cui è metabolizzato l’alcol. L’alcol genera energia: 7 KCal per grammo, una quantità molto maggiore di quella dei carboidrati e delle proteine (4.5 KCal per grammo). Però l’alcol non è un nutriente essenziale e le calorie che apporta sono delle calorie "vuote", cioè non apportano sostanze nutritive. L’alcool causa un maggiore deposito di grasso e rallenta anche il metabolismo. Diverse ricerche hanno evidenziato che, nel confronto fra astemi e consumatori di alcool, in questi ultimi si evidenziavano depositi di grasso addominale 2-3 volte più elevati -------------------- 13. Evitate di tornare alle vecchie abitudini alimentari, una volta raggiunto il peso che vi eravate prefissati. Se si commette questo sbaglio, si riprenderanno in fretta i chili persi. Bisogna mantenere le buone abitudini che si erano adottate durante la dieta e mantenere controllato il proprio peso ------------------------- 14. Non saltate i pasti (perché il metabolismo reagisce in modo errato e non si perde peso) e non limitatevi a ridurre i grassi, ma considerate le calorie che assumete: è un grosso errore fare affidamento solo sui cibi a basso contenuto di grassi: sono le calorie ingerite quelle che contano, il nostro corpo non fa differenza se esse arrivano da grassi, carboidrati o proteine! --------------------------- 15. Ponetevi obiettivi realistici, cioè tenete conto della vostra struttura ossea, dell’ereditarietà, ecc. Se avete una struttura robusta e vi immaginare di ottenere una figura filiforme, non ci sarà dieta che tenga! Anzi, la decisione di perdere peso sembrerà una “mission impossible”. È bene essere consapevoli dei limiti e delle possibilità personali. Dimagrire vuol dire cambiare qualcosa dei nostri comportamenti, delle nostre abitudini radicate e che non mettiamo mai in discussione: questi sono i nostri avversari, non il cibo! Il peso è una conseguenza del nostro modo di essere, di vivere ogni giorno, dei nostri pensieri: acquisire nuove abitudini, rafforzare la nostra volontà, spostare l’attenzione dal peso al nostro stile di vita ci rende persone nuove, anche esteriormente. --- antonella.filippi@cascinamacondo.com
torna su




“LESSICO INGLESE goccia a goccia – ENGLISH LEXICON drop by drop” - settimanale a cura di Pietro Tartamella - SWAMP
FURY -- nome: 1 furia; furore; ira: < She rose in a fury > ( si alzò infuriata); < a fit of fury > (un accesso d'ira; < cold fury > (fredda ira); < pent-up fury > (ira repressa accumulata) -------- 2 furia; violenza; forza: < the fury of the wind [of the battle] > (la furia del vento [della battaglia]) ----------- 3 persona (spec. donna) furibonda; furia ------ 4 (F.) (mitol.) Furia -------- < a fury of activity > (un'attività frenetica)--- ( infuriarsi; andare su tutte le furie) --- (fam.) < like fury > (come una furia; a più non posso) --- < to work like fury > (lavorare come una furia) --- < to send somebody into a fury > (fare infuriare qualcuno) ------ ---- pietro.tartamella@cascinamacondo.com (i vocaboli sono tratti dal Dizionario inglese/italiano – italiano/inglese “Ragazzini” - Zanichelli editore. Il dizionario Ragazzini contiene anche la fonetica delle parole inglesi e, nel cd-rom, la pronuncia sonora di tutti i lemmi inglesi: http://dizionari.zanichelli.it/dizionariOnline)
torna su




"ORTOLINEA CM- Accentazione Ortoèpica Lineare" quindicinale a cura di Fiorènza Alineri - "obbediènza" da 101 stòrie zèn
101 Stòrie Zèn (A cura di Nyogèn Senzaki e Paul Rèps) 35. Obbediènza – Gli studènti di Zèn stanno coi loro maèstri almeno dièci anni prima di presùmere di potér insegnare a loro vòlta. Nan-in ricevètte la vìsita di Tènno, che dopo avér fatto il consuèto tirocinio èra diventato insegnante. Èra un giorno piovoso, perciò Tènno portava zòccoli di legno e aveva con sé l’ombrèllo. Dopo averlo salutato, Nan-in disse: “Immàgino che tu abbia lasciato gli zòccoli nell’anticàmera. Vorrèi sapere se hai messo l’ombrèllo alla dèstra o alla sinistra degli zòccoli”. Tènno, sconcertato, non seppe rispóndere sùbito. Si rese conto che non sapeva portare con sé il sùo Zèn di ogni istante. Diventò allièvo di Nan-in e studiò ancora sèi anni per perfezionare il sùo Zèn di ogni istante --- fiorenza.alineri@cascinamacondo.com
torna su




"DONNE: STORIA, SOCIETA', SALUTE" - quindicinale a cura di Ivana Nannini - IMMAGINI DI DONNE
Stiamo assistendo da tempo ad un progressivo impoverimento delle famiglie italiane, appartenenti a quelle fasce sociali che sono state definite basse, per salire fino a quelle che sono state definite ceto medio. Ormai la condizione di povertà coinvolge un numero crescente di gruppi famigliari, il che porta con sé della conseguenze. Quale modello di stabilità sarebbe possibile che queste famiglie potessero, possano veicolare , in quella condizione di precarietà costante, fatta di debiti, frustrazione costante, insoddisfazione, rabbia, difficoltà a gestire i figli e ad educarli…? E come possono i figli, in un tale contesto, riuscire a pensare ad un proprio progetto di vista stabile ? La precarietà non aiuta a tenere unite le famiglie, che anzi le frantuma e le divide, separa e non unisce. In un contesto simile, i ruoli genitoriali, presi fra umiliazione, disperazione, rabbia e vergogna, facilmente mettono in azione forti meccanismi di difesa e oscillano fra un’educazione permissiva ed una autoritaristica, o l’indecisione, con l’esito di una forma caotica. Sentono, quelle famiglie, quei genitori, di avere perduto un ruolo, di avere perduto il valore della propria parola; i ruoli sono svuotati di senso e le famiglie sono stigmatizzate e sovente agiscono condotte autodistruttive.. Parallelamente si osserva che è crescuita esponenziale la violenza alle donne, in tutte le classi sociali, ricche e povere, così che le politiche di genere si sono attivate a livello europeo ed internazionale, per mettere freno a questa violenza, che fa vittime, e riesce ad uccidere. Da un lato una violenza economica che schiaccia interi nuclei familiari e soffoca la speranza di una vita dignitosa, dall’altra una violenza fisica che riesce ad ammazzare. C’è poi anche la violenza sul mondo del lavoro, che si manifesta in moltissimi modi, sia con referendum-ricatto sulla questione se si vuole lavorare o meno, sia con riduzioni massive di personale che sono imposte senza poter discutere o mediare, sia con operazioni di mobbing etc. Una violenza che si manifesta con un traumatismo continuo, obbligando i soggetti ad una tensione psicologica che non di rado porta al suicidio. L’attacco narcisistico è massivo, se qualcuno può dalla mattina alla sera, estromettere dal lavoro, dequalificare il modo di vivere di interi gruppi sociali e rendere vuoto di senso un ruolo parentale. La donna in tutto questo appare sempre più oggettificata, merce di scambio, e decapitata della propria soggettività. Decerebrata, ma non decorporizzata, in quanto ricondotta a semplice carne. Una violenza che insorge con forme anche estreme, cui sembra impossibile resistere, facendo prevalere un terrorismo psicologico di qualche rilievo nel funzionamento stesso dei soggetti. La vittima, le vittime di tanta violenza, sono tagliate fuori , colpite e aggredite proprio nella soggettività, nel diritto alla parola, nel diritto al lavoro, nel diritto alla vita. Per non dire delle famiglie migrate e magari clandestine. Forse una riflessione sulla violenza in generale, e sulle sue forme, sia come vittime che come autori, di violenza, discredito, umiliazioni, ristrutturazioni aziendali che lasciano a casa un numero straordinario di persone..dovrebbe essere più articolata. “il sistema irradia infatti indifferenza nei confronti degli sforzi umani,irradia indifferenza organizzando rapporti di sfiducia, cioè uno stato in cui non c’è motivo di avere bisogno di qualcuno …. Alla sensazione di non essere indispensabili è logico reagire con la mancanza di responsività…Ma un regime che non fornisce agli esseri umani ragioni profonde per interessarsi gli uni agli altri non può mantenere per troppo tempo la propria legittimità“ (R.Sennet –L’uomo flessibile-UE Feltrinelli ). --- ivana.nannini@cascinamacondo.com
torna su




CHA' TEA ATELIER - un tè con l'autore - ospite Pietro Tartamella - Milano
Un Tè con l'autore ----- Chà inaugura la stagione degli eventi letterari, dei momenti di pausa e riflessione accompagnati dal piacere di una tazza di tè, dei migliori giardini di Cina, Giappone, Taiwan, India e Sri lanka ---- --------------- INCONTRO MARTEDI 1 MARZO 2011 con “Degustazione di tè Giapponesi e Laboratorio di Poetica Haiku” a cura di Pietro Tartamella, scrittore, poeta, raccontastorie, fondatore di Cascina Macondo, (Centro Nazionale per la Promozione della Letteratura ad Alta Voce e Poetica Haiku), ha un costo di 35 euro a persona (prenotazione obbligatoria entro il 25/02. Telefonare: 02.89415371). Vi aspettiamo numerosi per regalarvi, esperienze uniche e impareggiabili da condividere insieme ---- CHA' Tea Atelier, Via Marco d'Oggiono 7 - 20123 Milano Telefono: 02 - 89415371 Orari: Lunedì 13 - 19 | Martedì - Sabato 9-19 ----- Email: info@chateaatelier.it - Sito: www.chateaatelier.it
torna su




SCIENTIFICA - A volte ancora mi sfugge l'umana grandezza - con Silvano Agosti - Torino
SCIENTIFICA - A volte ancora mi sfugge l'umana grandezza ---- Artisti, scienziati, sportivi, scrittori, imprenditori si interrogano sull'uomo per l'uomo. SIAMO OCCUPATI A CAMBIARE IL MONDO. Modera: Leonardo Camiciotti. Ingresso gratuito, inizio serate ore 21.00 tranne il 10\02 ore 20.30 ---------------------------------------- 10\02\2011 @ Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con Michele di Mauro, Espedito de Leonardis, Giacomo Giacobini, Vincenzo Simone, Alberto Rainoldi ----------------------------------------------- INCONTRI GIA' AVVENUTI:13\01\2011 @ Toolbox Coworking con Edoardo Boncinelli, Gigi Casati, Marco Olmo, Gabriele Vacis, Vincenzo Balzani, Antonio Guerci ------------------------------------ 20\01\2011 @ Toolbox Coworking con Igor Sibaldi, Pasquale Bellotti, Lucilla Giagnoni, Marco Asquini, Fiorella Altruda ----------------------------------------- 27\01\2011 @ Circolo dei Lettori con Richi Ferrero, Ermis Segatti, Laura Curino, Giovanni Ferrero, Valerio Sanfo ----------------------------------------- giovedì 3 febbraio 2011 al Circolo dei Lettori con Eugenio Allegri, Pietro Tartamella, Marco Goria, Ruggero Bianchi, Mia Peluso, Giachino Kratter ------------------------------------------- 07\02\2011 @ Circolo dei Lettori con Silvano Agosti ---- www.ivaldimercuriati.com/scientifica - tel. 333\2015106
torna su




"L'IRA DI DIO: VENDETTA, GIUSTIZIA E MISERICORDIA " – POGGIBONSI 10 FEBBRAIO 2011
Incontro con il filosofo Remo Bodei, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Poggibonsi, in collaborazione con il Liceo Alessandro Volta, la Fondazione E.L.S.A e l’Associazione culturale “Traparentesi”. Presso la Sala SET del Teatro Politeama (piazza Rosselli 6 - inizio ore 17.45), dopo l’introduzione di Achille Mirizio, il professor Bodei trarrà spunto dal suo ultimo libro “Ira. La passione furiosa” (Ed. Il mulino, 2010), per illustrare al pubblico alcune riflessioni su uno dei più dirompenti vizi capitali. L’ira è una passione forte, che può sconvolgere la vita del singolo o il corso della storia. Ma lo sguardo del filosofo, cogliendone il senso e offrendone una spiegazione teorica, induce a soffermarsi sulle svariate manifestazioni di questo “nodo dell'anima”, sulle sue origini naturali e culturali, sulle sue declinazioni storiche, politiche e sociali, essendo l'ira in grado di mobilitare sette, partiti, folle o interi popoli. Una forza dirompente, non sempre negativa, che può essere elaborata e riportata a proporzioni adeguate alle circostanze e, anche, a criteri di giustizia. Remo Bodei, professore di filosofia alla University of California di Los Angeles, ha insegnato a lungo presso la Scuola Normale Superiore e l'Università di Pisa. Apprezzato pensatore, ha pubblicato numerosi libri affrontando il grande tema della filosofia tanto sotto il profilo storico, quanto sotto quello estetico e politico.
torna su




Passo dopo passo 1.888 chilometri
con viva emozione vi presento il progetto Passo dopo passo: i 1.888 chilometri che separano Borgo San Dalmazzo da Auschwitz percorsi interamente a piedi tra il 15 febbraio e il 1° maggio prossimi in ricordo dei 26 ebrei che compirono lo stesso percorso sui treni piombati nel 1944. Due degli organizzatori del viaggio, Marina Berro che seguirà l’impresa da Cuneo e Gimmi Basilotta che invece con altri compagni affronterà per intero il cammino, sono soci Servas e hanno pensato di coinvolgere la nostra Associazione in questa impresa di altissimo contenuto etico e solidale che attraverserà l’Italia settentrionale, l’Austria e la Repubblica Ceca per arrivare infine in Polonia: un pensiero che mi trova naturalmente d’accordo, nel senso che la loro idea si attaglia in pieno allo spirito del viaggio di contatto, di scoperta e di condivisione che è anche il nostro. Cosa sperano di trovare i camminatori di Passo dopo passo? Ospitalità, certo, presso i soci o in strutture segnalate da loro, ma anche interesse, comunicazione, compagnia di chi per un tratto breve o lungo vorrà unirsi a loro e storie, racconti, memorie, testimonianze da portare con loro e da condividere con tutti. Su: http://www.viaggioadauschwitz.com/ trovate le informazioni e il programma. Chiunque voglia mettersi in contatto per contribuire all’impresa può scrivere alla mail nel sito; vi segnalo inoltre il progetto nel progetto "76 parole", quelle che Gimmi porterà con sé per tutto il viaggio e che lo sintetizzeranno con magnifica sintesi. Potete affidargli la vostra parola scrivendo qui: http://www.viaggioadauschwitz.com/?page_id=1641&lang=it. Giuliana Cupi - Coordinatrice Servas Piemonte e Valle d'Aosta
torna su




Inaugurazione nuova ausilioteca - Torino
15 febbraio alle ore 10,00, in via San Marino 10 - Torino - presso la Sala Meeting l’Unità di soccorso informatico Onlus invita all' inaugurazione del SERVIZIO DI AUSILIOTECA INFORMATICA, un nuovo centro, realizzato in collaborazione con l’Associazione Datarc Onlus, per la valutazione, l’individuazione degli strumenti informatici, per la formazione rivolta agli enti sanitari, educativi e sociali che si occupano di persone con disabilità motoria, comunicativa e cognitiva. Alla fine della presentazione sarà offerto un aperitivo. Si prega di confermare la presenza al 340 6681652 o con una mail a postmaster@unisinf.it.
torna su




Einaudi Editore presenta: NEL CAFFE’ DELLA GIOVINEZZA PERDUTA
NEL CAFFE’ DELLA GIOVINEZZA PERDUTA di Patrick Modiano (Einaudi Editore) --- Ancora una volta lo scrittore francese conduce il lettore nel cuore della sua Parigi. Con questo piccolo romanzo, in poche pagine, Modiano riesce a disegnare perfettamente la mappa topografica del quartiere Latino della città ed a tracciare profili precisi di una manciata di personaggi sghembi che, proprio in questi luoghi ed in particolare al Cafè Le Condé, si ritrovano più per noia che per passione. Tra questi c'è anche una donna, dall'aria enigmatica, di nome Louki. E' sicuramente lei il baricentro di questo romanzo, il punto di snodo della storia, il miraggio di chi per lei prova un amore silenzioso. Nessuno sa con precisione chi è né cosa fa. Ma la storia fumosa di Louki interessa tutti gli avventori del Cafè Le Condé e ognuno di loro la vede (o la sogna) in modo diverso. Ma quale sarà la vera identità di questo personaggio misterioso?
torna su




Parole per crescere - concorso letterario
Parole per crescere: concorso rivolto ad autori di opere brevi, inedite, di narrativa. Scadenza 28 febbraio; primo premio € 1.000,00. Nel segreto dei ricordi di ognuno riposa, nascosto, un racconto: fogli sparsi, abbozzi appena tratteggiati o stesure meglio delineate, forme compiutamente definite. Il concorso letterario indetto dall'Associazione noprofit "Il Racconto Ritrovato" ci fornisce l'occasione di estrarre dal cassetto le pagine incompiute delle nostre storie e di farle maturare, di farle crescere come opere, di farci crescere come scrittori. Si può partecipare con un solo racconto di non più di 4 cartelle, da inviare, entro il 28 febbraio,in cinque copie dattiloscritte, al seguente indirizzo: Associazione Il Racconto Ritrovato - Corso Rosselli, 47 - 10129 TORINO. Il primo premio è di € 1.000,00, il secondo di € 500,00. L'autore dell'opera terza classificata sarà premiato con libri a sua scelta, per il valore di € 250,00. Gli altri dieci racconti che la Giuria riconoscerà di particolare interesse saranno pubblicati sulla pagina del sito Internet "Lo scrittore protagonista". La partecipazione alla competizione è gratuita, previa affiliazione all'Associazione (la quota di iscrizione, di € 20,00, consente l'accesso a tutti i servizi di consulenza letteraria rivolti ai soci). Il bando completo è consultabile dalla pagina http://www.ilraccontoritrovato.it/sezioni/page.aspx?id=3 Ulteriori informazioni sul Premio Letterario e sull'Associazione "Il Racconto Ritrovato" possono essere richieste via e-mail a: informazioni@ilraccontoritrovato.it o al numero 011 3185514. Raccontare per crescere!
torna su




Serata di DANZE DEL SUD: la pizzica! - Moncaleri
Giovedì 10 Febbraio 2011 dalle ore 20.30 alle 23.00 serata di danze del sud: la pizzica! Insegnano: I TERMINAL TRAGHETTI. Vi aspettiamo presso la palestra della scuola elementare “Barruero” Viale Stazione Sangone (Borgo Mercato) a Moncalieri --- COSTO 5 EURO. Portate scarpe pulite da palestra! Organizzazione curata dal gruppo Treedanza. Per prenotazioni e informazioni rivolgersi a: Gloria: 3397519514 - Paola: 3922335772 email: treedanza@gmail.com – sito: http://www.treedanza.it
torna su




Vendesi palco su carrello trainabile - Torino
Marco Cardona (il saraceno-mangiatore di spade-incantatore di serpenti), vende palco su carrello trainabile già omologato per trasporto materiale da fiera, quindi doppio servizio: si può usare come palco per esibizioni e può caricare il materiale da spettacolo durante gli spostamenti. marca: omftt pedretti rimorchi. - Dimensioni palco: calpestabile mt 4x2 con spondine che si possono abbassare o togliere. - Con possibilità di struttura autoportante per luci e audio(senza piantane tra il pubblico). visibile in Torino - Condizione attrezzatura: assolutamente nuova per inutilizzo.- Patente: possibile trainare con patente B - per info: marco 3483996931 - mail: info@mangiaspade.it
torna su




SAVERIO TOMMASI: ”I ROM SE NE SONO ANDATI” - VIDEOLETTERA ALLE ISTITUZIONI
Da circa un mese Saverio Tommasi (scrittore, attore e regista, nonché sempre attento “esploratore” delle zone d’ombra della nostra società) stava ospitando – nella piccola struttura teatrale da lui realizzata – sei persone di origine Rom, sgomberate da un campo nomadi presso Sesto Fiorentino. Proprio al sindaco di Sesto, Tommasi aveva inoltrato una videolettera, indirizzata anche al sindaco di Firenze e al Presidente della Regione Toscana, per chiedere alle istituzioni di aiutare quelle persone a riscattare la propria dignità, consentendo innanzi tutto a una bambina di quel gruppo di continuare a frequentare la scuola, insieme al fratello tredicenne. Con il racconto di tale vicenda, Tommasi sperava di ottenere dai pubblici amministratori un sostegno concreto. Ma così non è stato. E il silenzio istituzionale che è seguito all’iniziativa dell’artista toscano ha infine indotto quel piccolo gruppo di persone a fare ritorno in Romania. Ora Tommasi ha deciso di inviare un altro messaggio agli amministratori locali per aggiornarli in merito al triste epilogo della vicenda. “Non fare niente è una scelta politica. Ma non è la mia”, dice Tommasi, che invita tutti coloro che non si riconoscono nell’odierna società del “lasciar perdere” a prendere visione e a diffondere la sua ultima videolettera, reperibile sul web: http://www.youtube.com/watch?v=sVCc_QkYmBE Per ulteriori informazioni e approfondimenti: http://www.saveriotommasi.it
torna su




CARTA BIANCA 2011, Letture – Rivoli (TO)
CARTA BIANCA, progetto europeo transfrontaliero Alcotra, comprende una serie di attività tutte indirizzate a migliorare i rapporti teatrali tra Francia ed Italia. Al Teatro del Castello di Rivoli, Venerdì 18 febbraio ore 19,00: RONAN CHÉNEAU: “Letture da Nouvelles vagues e Quinze ans” --- Venerdì 18 marzo ore 19,00: SONIA CHIAMBRETTO “Letture da 12 Sœurs slovaques” --- Con Elisa Galvagno e Lorenzo Fontana, a cura di Sergio Ariotti, Gessica Franco Carlevero e Julie Faure, Proiezioni e sottotitoli di Ernaldo Data --- Una navetta gratuita da Torino per Rivoli e ritorno sarà messa a disposizione con prenotazione obbligatoria. Per prenotarsi chiamare il + 003901119740291 o mandare una mail a logistica@festivaldellecolline.it
torna su




'Una mattina per chi .... si prende cura' - Torino
24 Febbraio 2011 alle ore 9.00. Una mattina … per chi si prende cura, Ring: Strumenti Formativi per Caregiver presso il Centro per le Relazioni e le Famiglie, via Bruino, 4 Torino. Porre l’attenzione verso “Chi si prende cura” delle persone con demenza e disabili è compito complesso e spesso logorante, tanto che l’impegno è stato definito come “un giorno di 36 ore”. Pertanto per poter affrontare il lungo percorso di cura occorre potenziare la formazione sulla relazione d’aiuto per i familiari e per gli operatori. Ciò nella prospettiva di arricchire le conoscenze sulla malattia, facilitare il comportamento e ridurre lo stress e l’ansia. Il KIT RING è composto da 3 strumenti formativi, e un manuale di utilizzo per il formatore. Il percorso formativo innovativo, sperimentato a livello europeo nell’ambito del Programma Leonardo Da Vinci, ha offerto un supporto efficace a tutte le persone che a vario titolo sono coinvolte e impegnate sul tema. La mattina, prevede l’illustrazione e la distribuzione del KIT Ring per ampliare la sua diffusione. ISCRIZIONI: ring@comune.torino.it entro il 18 febbraio. La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento dei posti. L’evento rientra nelle attività di disseminazione e sostenibilità previste dal Progetto Ring TransferRING Supports for Caregivers -LLP-LDV-TOI-09-IT-0446 www.comune.torino.it/pass/ring
torna su




pomeriggio culturale a base di oriente - Associazione Sakura - Torino
Sabato 26 Febbraio 2011 alle ore 15:30 L’Associazione Interculturale Italia-Giappone Sakura è lieta di invitarvi ad un pomeriggio culturale a base di oriente! L’Associazione Sakura in collaborazione con la F.I.G.G (Federazione Italiana Gioco Go) organizza un pomeriggio dedicato ad un antico gioco orientale da tavoloil “Go” . A seguire si potranno degustare assaggi di dolci tipici giapponesi accompagnati dall’ottimo te verde. Il costo della merenda è di euro 5,00 per i tesserati all’Associazione e di euro 10,00 per i non tesserati ai quali verrà rilasciata una tessera associativa provvisoria. Prenotazione obbligatoria entro il 20 febbraio scrivendo all'indirizzo: toshie.shinozaki@gmail.com. Entro il 23 febbraio dovrà essere effettuato il pagamento. Informazione 339/2547602
torna su




XVI Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie
L'Assessorato alle Politiche per i Giovani e l'Assessorato alla Cultura della Città di Moncalieri, con la Città di Nichelino e i Comuni di Candiolo, None e Vinovo con la collaborazione di Libera e Avviso Pubblico, attraverso il Presidio locale 'Peppino Impastato', hanno ideato un percorso di avvicinamento alla sedicesima Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie che si svolgerà a Potenza, il 19 marzo 2011. Il percorso è articolato nei seguenti appuntamenti: Sei serate di approfondimento aperte alla cittadinanza ----- Cinque laboratori di educazione alla legalità democratica rivolte alle scuole secondarie di I e II grado dei comuni di Nichelino, Moncalieri, Vinovo, None e Candiolo ---- Un percorso di formazione per gli amministratori sul tema della corruzione negli enti pubblici. Il primo appuntamento è su 'Mafia e Politica nel nord d'Italia' con Nando Dalla Chiesa - presidente onorario di Libera - che si terrà a Moncalieri venerdì 11 febbraio alle ore 21.00 presso la Biblioteca Arduino in via Cavour 31. Per informazioni INFORMAGIOVANI Telefono 011/642238 e-mail informagiovani@comune.moncalieri.to.it
torna su




IL CIMITERO DEI PAZZI - UN LIBRO DI FRANCESCO ZARZANA
La casa editrice 'Infinito edizioni' presenta il libro di Francesco Zarzana 'IL CIMITERO DEI PAZZI' I quattromila dimenticati di Cadillac -- Introduzione di Michel Bénézech - Conclusioni di Angelo Lallo --- Incomprensibile. La malattia mentale è irrimediabile e pericolosa per il contratto sociale. È questo il paradigma di fondo della psichiatria basilare per giustificare, oggettivare e segregare il malato in istituzioni totali. In alcuni presupposti teorici la psichiatria sociale, strumento della paura estrema contro il diverso dalla norma, ha nel suo codice genetico la discriminazione dei “disarmonici” e non importa se si tratta di una persona, di un gruppo o di un’etnia (Angelo Lallo) Un viaggio nell’agghiacciante realtà degli ospedali psichiatrici e nelle storie particolari di chi li ha abitati. Un indimenticabile panorama umano sospeso tra lucidità e follia, dall’Ottocento a oggi, passando per lo sterminio “dolce” dei 45.000 “pazzi” di Francia durante il regime filo-nazista di Vichy. Per la prima volta un libro racconta i misteri del “cimitero dei pazzi”, diventato oggi monumento nazionale francese. Attraverso le sue croci è possibile ricostruire la storia dell’Europa e dei movimenti delle popolazioni del XX secolo. L’autore Giornalista, scrittore, autore teatrale. Ha collaborato alla stesura di diversi testi e con Susanna Miselli ha scritto il volume La scure su Davide. Le leggi razziali del 1938 (Franco Angeli, 2005) e Il Pascolo dei Cammelli (Infinito Edizioni, 2006). È fondatore e curatore della rassegna teatrale T… come Teatro e ideatore di Buk – Festival della piccola e media editoria di Modena. Dal 1999 è presidente dell’associazione culturale Progettarte. Per il teatro ha scritto La grande volata, Con Buona Pace e Il fuoco di Hanifa. Per contattarlo: fzarzana@libero.it Per informazioni, interviste e organizzare presentazioni: Infinito edizioni: 06 93162414 - tel.320 3524918 (Maria Cecilia Castagna)- tel.340/9131468 (Serena Rossi)- email: info@infinitoedizioni.it - sito: www.infinitoedizioni.it
torna su




Presentazione del progetto 'Il cammino di Marcella' - Torino
13 febbraio 2011 L’Associazione Culturale La Locanda delle iDEE organizza 'in cammino … in attesa del Cammino di Marcella' una passeggiata di 8 km per parlare di come la disabilità possa superare l’handicap grazie allo sport e all'arte. Ritrovo alle 9,00 alla passerella Alexander Langer, al confine tra i comuni di Torino e di San Mauro (parcheggio sulla sinistra, arrivando da Torino, all'altezza del cartello che segna l'ingresso in S. Mauro. I disabili in sedia a rotelle devono parcheggiare girando a sinistra in via Po al semaforo poco oltre. Partenza alle ore 9,30. Partecipazione libera, ma è preferibile associarsi a La Locanda delle Idee - tessera FITEL annuale € 10,00 - per avere la copertura assicurativa. Al termine (ore 12,00) ci sarà un momento di presentazione del Cammino di Marcella organizzato dalla Provincia di Torino presso la Società Canottieri Caprera - Corso Moncalieri 22, Torino. Associazione La Locanda delle iDEE Via Pigafetta 44B, 10129 TORINO locandadelleidee@libero.it Anna 3463397384 - Cecilia 3420366971
torna su




“Pupazzi da Legare” - Teatro Salesiani Torino
Sabato 19 febbraio alle ore 21, 00 l’associazione culturale “I Buffoni di Corte Onlus” presenta La Compagnia delle Frottole in “Pupazzi da Legare” presso Teatro Salesiani Crocetta via Piazzi, 25 (TO). Sofia e Andrea sono cresciuti e ora si vedono costretti a traslocare la casa dei nonni, teatro della loro infanzia. Giunti alla soffitta ritrovano il loro vecchio baule, ricco di fantastici e stralunati pupazzi che non vedono l’ora di tornare a giocare con i due fratelli. Purtroppo il disincantato Andrea sembra essersi dimenticato del tempo trascorso con i propri giochi che, però, non hanno nessuna intenzione di essere gettati via. Per info & prenotazione posti: http://www.ibuffonidicorte.it/lacompagniadellefrottole ibuffonidicorte@gmail.com Tel. 329 9611061
torna su




CORSO DI FORMAZIONE per CONDUTTORI di DRAMMATERAPIA E TEATRO EDUCAZIONE Diretto da CORRADO SORBARA – Amelia (TR)
OBIETTIVO FORMATIVO GENERALE: Sviluppare competenze, abilità e sensibilità specifiche per la progettazione e realizzazione di interventi di Teatro Sociale. Fornire conoscenze e strumenti adatti ad una nuova interrelazione con la diversità, fuori da stereotipi convenzionali e luoghi comuni che spesso si intrecciano nel teatro commerciale. Il Teatro Sociale è una pratica che si occupa dell’espressione, della formazione, dell’interazione e del benessere psicofisico della persona, del gruppo e della comunità. Ciò che costituisce l’essenza fondamentale del Teatro Educazione è il rapporto che si evidenzia nella possibilità di trasferire la dimensione didattico-comunicativa della scuola al teatro e quella creativo-interdisciplinare del teatro alla scuola ----- DESTINATARI operatori socio-sanitari, educatori, insegnanti, insegnanti di sostegno, attori, mediatori culturali, studenti e diplomati in ambito sociale, psicologico, sanitario, umanistico e artistico, ed a tutti coloro che intendono acquisire abilità, sensibilità e competenze, nell’ambito dell’arteterapia, finalizzate alla CONDUZIONE di Laboratorio di Teatro Sociale (handicap e scuola)----- TEMPI - (22 ore) Il corso si terrà a marzo 2011 (i tempi di inizio e fine sono in via di definizione) ad Amelia (TR). Si sta valutando la possibilità di renderlo un 'corso residenziale'. COST0: euro 190,00 ------ Per ulteriori informazioni Tel. 0744.981989 - mob. 339.4353646 - sorbara.corrado@alice.it - www.corradosorbara.it
torna su




Da Eminescu a Minulescu - Torino
Il 19 febbraio, il 5 e 19 marzo alle ore 16.00, a Torino, presso la Biblioteca civica Primo Levi, Andreea Dragomir conduce un Gruppo di lettura alla scoperta di autori e opere fondamentali di una letteratura europea: “Grandi autori della poesia rumena: da Eminescu a Minulescu” --- Biblioteca civica “Primo Levi” Via Leoncavallo n. 17 Torino (linee GTT: 18 - 49 - 57 - 75 - 77) tel. 0114431262 --- INGRESSO LIBERO --- info: Polo Tolu, Biblioteche civiche torinesi, Ufficio Attività culturali, via della Cittadella 5 10122 Torino - tel. 0114429863
torna su




giornata di studio: JUNG E IL LIBRO ROSSO - Circolo dei lettori - Torino
Sabato 19 febbraio ore 9.30 – 19.00, presso il Circolo dei Lettori - Palazzo Graneri della Roccia, via Bogino 9, Torino - Giornata di Studio Jung e il Libro Rosso. L’associazione Italiana per la Ricerca in Psicologia Analitica (ARPA) In collaborazione con l’Associazione Italiana di Psicologia Analitica (AIPA) organizza, a cinquant’anni dalla morte di Carl Gustav Jung, e in occasione della pubblicazione italiana, presso Bollati Boringhieri, del Libro Rosso, una giornata di studio. Per ben 23 anni il libro rosso di Jung è stato nascosto in un caveau svizzero per volere degli eredi, ora è stato pubblicato in versione integrale. L’autore, lo psichiatra e psicoanalista svizzero Carl Gustav Jung (1875-1961) nel tomo racchiude l’essenza della sua ricerca più intima. Considerata la sua opera più preziosa, rivela sogni, fantasie, immagini e annotazioni di ciò che accadeva dentro di sé. .news@morettievitali.it
torna su




PICCIRIDDA - Teatro Comunale di Gonzaga
Sabato 12 febbraio, ore 21 'PICCIRIDDA, LA STORIA DI RITA ATRIA ' al Teatro Comunale di Gonzaga, testo e regia di Pietro Selva. Picciridda, così Paolo Borsellino affettuosamente chiamava Rita Atria, la più giovane collaboratrice di giustizia italiana. “Picciridda” è anche il titolo dello spettacolo a cura del Gruppo Orme, in scena sabato 12 febbraio (ore 21) al Teatro Comunale di Gonzaga. Rita Atria morì tragicamente all’indomani della strage che uccise il giudice e la sua scorta. Era una ragazza siciliana di famiglia mafiosa, che vide morire prima il padre e poi il fratello. Dai lutti, la rivolta morale: a diciassette anni iniziò a raccontare tutto che quello che aveva sentito in casa fin da bambina. Un percorso di ribellione alla mafia e alle sue barbarie, durante il quale incontrò Paolo Borsellino, che la accolse come un padre. Con il testo e la regia di Pietro Selva, lo spettacolo pone al centro della riflessione il tema del destino e dei vincoli di sangue. Un omaggio alla passione civile, alla solitudine e alle paure delle persone che scelgono di testimoniare in nome della giustizia. L’evento è organizzato da Circolo Acli e Parrocchia di Gonzaga in collaborazione con A.C. Gonzaga e con il patrocinio del Comune. Durante la serata sarà possibile acquistare i prodotti dell’associazione “Libera Terra”. Ingresso a offerta libera, info: 0376 526337
torna su




Torneo di calcio strada 'Senza Quartiere' - Torino
SENZA QUARTIERE è un torneo di calcio strada (calcio a 5) che si svolge a Torino nei playground (campi da gioco) di Via Artom - Via Isonzo - V° Padiglione Parco del Valentino. Potranno partecipare i ragazzi dai 14 ai 20 anni singolarmente o a squadre, iscrivendosi presso il playground più vicino. La prima fase del torneo inizierà il 14 febbraio e si concluderà con la seconda il 21 marzo con l'eliminazione diretta. La partecipazione è gratuita Informazioni e iscrizioni entro l'11 febbraio presso i Playground più vicini: Playground di via Isonzo (ref. Marisela cell. 338.5804655) Playground di via Artom (ref. Alessio cell. 348.4776160) Playground del Parco del Valentino (ref. Matteo cell. 366.6572349)
torna su




proiezione video amatoriale 'FORNACI furnase' - Teatro Borelli Boves
Venerdì 11 febbraio 2011 ore 20.45 a Boves al teatro Borelli proiezione di 'FORNACI furnase munaté, bertulé, fuculant,' ricordi e testimonianze di chi vi ha lavorato e di chi ha contribuito a conservarne la memoria. Un video amatoriale di Giovanni Bianco 90 minuti, riprese tra maggio e novembre 2010, linguaggio prevalentemente piemontese. Ingresso libero. claudia.bima@comune.boves.cn.it
torna su

*Ricevi questa mail in quanto sei iscritto alla lista "FRECCIOLENEWS" *

Se vuoi cancellarti dalla lista invia una email a info@cascinamacondo.com


Copyright (C) 2018 *|www.cascinamacondo.com|* All rights reserved.